• Benvenuti nel nuovo forum di Meteodue.it

Siccita' imperante al nord ovest

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
Ma chi te l'ha detto che ci vorra molto tempo?? Mi pare tanto come gli articoli catastrofici sull'Australia, dopo 1 anno o 2 di siccità e conseguenti incendi, che a seconda dei media e i boccaloni che ci credono sarebbe dovuta essere irreversibile e senza sosta, sono passati ad abbondanza di precipitazioni con netto surplus. Il Tanaro sia in alta valle che in Pianura negli ultimi anni ha visto abbondanza di pioggia nel suo bacino con diverse alluvioni le ultime 2016 e 2020, mentre nel 2018 non è che fosse in secca, anzi.Strano che dopo anni dove hanno prevalso condizioni depressionarie, siano seguiti altri con scarsità o penuria di configurazioni adatte alle precipitazioni.
Vedi sotto
 
Ultima modifica:

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
Ma chi te l'ha detto che ci vorra molto tempo?? Mi pare tanto come gli articoli catastrofici sull'Australia, dopo 1 anno o 2 di siccità e conseguenti incendi, che a seconda dei media e i boccaloni che ci credono sarebbe dovuta essere irreversibile e senza sosta, sono passati ad abbondanza di precipitazioni con netto surplus. Il Tanaro sia in alta valle che in Pianura negli ultimi anni ha visto abbondanza di pioggia nel suo bacino con diverse alluvioni le ultime 2016 e 2020, mentre nel 2018 non è che fosse in secca, anzi.Strano che dopo anni dove hanno prevalso condizioni depressionarie, siano seguiti altri con scarsità o penuria di configurazioni adatte alle precipitazioni.
Chi me lo ha detto? I responsabili del settore pesca della Provincia di Cuneo , un ittiologo amico ed i responsabili della riserva di Ormea. I danni a cui.mi riferisco sono quelli al patrimonio ittico ( trota marmorata....trota fario mediterranea per le quali vi sono da anni programmi importanti per la salvaguardia ed il loro reinserimento nelle acque del Tanaro ) ma anche per specie ittiche minori quali lo Scazzone ed il Vairone che hanno visto la loro popolazione decimata negli ultimi anni.
E vuoi sapere una cosa ? Le piene distruttive a cui ti riferisci ....hanno fatto gravissimi danni al patrimonio ittico del Tanaro....modificando anche il corso e danneggiando areali di frega e deposizione CHE POI A CAUSA DELLA SICCITÀ e dei bassissimi livelli del fiume, sono risultati inadatti alla causa....esponendo i pesci rimasti alla merce di predatori come aironi e cormorani .
I danni a cui mi riferisco sono.questi. Pensavo fosse chiaro ad un signor sotuttoiovoinonsapeteunafava che parlavo di ittiofauna avendo citato le riserve di pesca.....ma pazienza....spero di averlo spiegato più chiaramente
 

ponente

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
19,732
Reazioni
250
Punteggio
83
Località
Pontedassio(IM) 80 Mt.
Ok Ok.. non seguivo il riferimento ittico, era il mio un discorso impostato sui tempi e i modi parlando di situazioni siccitose.
 

Maxago72

Utente esperto
Membro Onorario
Messaggi
626
Reazioni
196
Punteggio
43
Località
Pian di Sco (AR)
Lago di Osiglia oggi 😕
 

Allegati

  • 20230430_161418-01.jpeg
    20230430_161418-01.jpeg
    922.7 KB · Visualizzazioni: 19
  • 20230430_160850-01.jpeg
    20230430_160850-01.jpeg
    732.2 KB · Visualizzazioni: 19
  • 20230430_160812-01.jpeg
    20230430_160812-01.jpeg
    637.7 KB · Visualizzazioni: 19

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
7,282
Reazioni
5,638
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Anche stavolta ciofeca
Non vuole proprio piovere serio
In Valle d'Aosta invece pioggia seria, finalmente.
In basse Valle d'Aosta, una tra le zone che insieme al Piemonte ha patito di più la siccità di questi ultimi 16 mesi, si sono già accumulati più di 75 mm in meno di 24 ore.
Oltre i 1600 m, invece, l'Inverno la fa ancora da padrone con forti rovesci nevosi.
Queste alcune webcam di stamattina.
big_antagnod.jpg
big_pila.jpg
big_valsa.jpg
Speriamo in successive repliche durante questo mese di maggio.
 

Maurizio

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
1,134
Reazioni
354
Punteggio
83
Località
Caselle torinese
In Valle d'Aosta invece pioggia seria, finalmente.
In basse Valle d'Aosta, una tra le zone che insieme al Piemonte ha patito di più la siccità di questi ultimi 16 mesi, si sono già accumulati più di 75 mm in meno di 24 ore.
Oltre i 1600 m, invece, l'Inverno la fa ancora da padrone con forti rovesci nevosi.
Queste alcune webcam di stamattina.
Visualizza allegato 11944
Visualizza allegato 11945
Visualizza allegato 11946
Speriamo in successive repliche durante questo mese di maggio.
Bene devo dire che oggi sta piovendo bene,autunno pieno era da un poco' che non vedevo piovere così'
Ho visto la web camera del lago serra' e sta buttando giù' bene con almeno 30 cm di neve fresca
 

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
:sick::oops:Bene devo dire che oggi sta piovendo bene,autunno pieno era da un poco' che non vedevo piovere così'
Ho visto la web camera del lago serra' e sta buttando giù' bene con almeno 30 cm di neve fresca
Qui siamo a 0 mm in molte zone della media e bassa pianura .....snche in appennino nulla praticamente. Siamo sempre sotto la maledizione del mago ponente.......che dice :" voi zona sfigata....non pioverà niente ".
 

ponente

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
19,732
Reazioni
250
Punteggio
83
Località
Pontedassio(IM) 80 Mt.
Qui siamo a 0 mm in molte zone della media e bassa pianura .....snche in appennino nulla praticamente. Siamo sempre sotto la maledizione del mago ponente.......che dice :" voi zona sfigata....non pioverà niente ".
questo succede a lamentarsi al di fuori di ogni logica,seppur cn le dovute ragioni, la natura lo sà e non si lascia domare .-.
se ti consola anche qui 15 MM con punte inferiori, mentre più a nord in Piemonte pioggia diffusa e neve alle medie quote..non male per maggio.
...cmq verde ovunque e l'acqua dai rubinetti scorre ancora... :ROFLMAO:
 

Maurizio

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
1,134
Reazioni
354
Punteggio
83
Località
Caselle torinese
Qui siamo a 0 mm in molte zone della media e bassa pianura .....snche in appennino nulla praticamente. Siamo sempre sotto la maledizione del mago ponente.......che dice :" voi zona sfigata....non pioverà niente ".
Che peccato ,mi dispace ,pensavo che questa passata prendesse tutto il nord
Invece c'è sempre un luogo dove non viene premiato
 

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
questo succede a lamentarsi al di fuori di ogni logica,seppur cn le dovute ragioni, la natura lo sà e non si lascia domare .-.
se ti consola anche qui 15 MM con punte inferiori, mentre più a nord in Piemonte pioggia diffusa e neve alle medie quote..non male per maggio.
...cmq verde ovunque e l'acqua dai rubinetti scorre ancora... :ROFLMAO:
Mah....guarda....ero contento se pioveva bene ovunque.
Vabbé.....ho sentito il mago Batstef....che dal milfodromo in nord Europa ove si ritira nel periodo caldo mi ha detto che per rompere la tua maledizione , devo fare un sacrificio umano 😱 andare a Levante.....e dalla scogliera del covo di nord est ....lanciare in mare un utente troppo ottimista😨😨......Carlo D.....dove sei ???:cash-gif-emoji:
 

ponente

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
19,732
Reazioni
250
Punteggio
83
Località
Pontedassio(IM) 80 Mt.
“Sussiste una grande variabilità pluviometrica da un anno idrologico all’altro, con anni poveri di pioggia spesso seguiti da anni ricchi; le 10 annate a piovosità più scarsa si distribuiscono con una certa regolarità lungo la serie (6 cadono prima del 1950). analogamente 4 delle 10 annate più piovose (2014, 2013, 2010 e 2009) cadono dopo il 2000. tutto ciò consente di affermare che non si può in alcun modo parlare di un accentuarsi degli anni a piovosità scarsa nei decenni più recenti.”

p.s. Ci sono stati anni di siccità compresi tra il 1944 e il 1949 meno estremi del 2022 in termini di anomalia, ma su 6 stagioni 3 a livello del 2007

La storia non mente, se ce ne fosse ancora bisogno.


343670412-2436495979848447-1764466620568941279-n.jpg


 

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
“Sussiste una grande variabilità pluviometrica da un anno idrologico all’altro, con anni poveri di pioggia spesso seguiti da anni ricchi; le 10 annate a piovosità più scarsa si distribuiscono con una certa regolarità lungo la serie (6 cadono prima del 1950). analogamente 4 delle 10 annate più piovose (2014, 2013, 2010 e 2009) cadono dopo il 2000. tutto ciò consente di affermare che non si può in alcun modo parlare di un accentuarsi degli anni a piovosità scarsa nei decenni più recenti.”

p.s. Ci sono stati anni di siccità compresi tra il 1944 e il 1949 meno estremi del 2022 in termini di anomalia, ma su 6 stagioni 3 a livello del 2007

La storia non mente, se ce ne fosse ancora bisogno.




Su Alessandrino ed oltrepo pavese e piacentino sono 3 anni che abbiamo una situazione siccitosa importante.
Sulla siccità passata specie quella descritta durante la seconda guerra mondiale, dubito che i dati siano precisi come quelli attuali
Ma io vivo il mio tempo....vivo i danni che produce questo " water regime" ....e sono piuttosto sicuro che i periodi siccitosi del passato non siano stati accompagnati dalle temperature ad esempio del 2022.
E questa cartina che indica la gravità della siccità ( il grado di secchezza dei terreni ad un metro di profondita' fatta dal meteoalleolive).......rispecchia fedelmente ciò che vedo con il mio lavoro.....sotto 30 cm la terra qui è arida fino ad oltre 1 mt e mezzo di profondità
 

Allegati

  • __162129___CARTA_SICCITA.gif
    __162129___CARTA_SICCITA.gif
    50.7 KB · Visualizzazioni: 14
Ultima modifica:

setra85

Utente esperto
Messaggi
600
Reazioni
437
Punteggio
63
Su Alessandrino ed oltrepo pavese e piacentino sono 3 anni che abbiamo una situazione siccitosa importante.
Sulla siccità passata specie quella descritta durante la seconda guerra mondiale, dubito che i dati siano precisi come quelli attuali
Ma io vivo il mio tempo....vivo i danni che produce questo " water regime" ....e sono piuttosto sicuro che i periodi siccitosi del passato non siano stati accompagnati dalle temperature ad esempio del 2022.
E questa cartina che indica la gravità della siccità ( il grado di secchezza dei terreni ad un metro di profondita' fatta dal meteoalleolive).......rispecchia fedelmente ciò che vedo con il mio lavoro.....sotto 30 cm la terra qui è arida fino ad oltre 1 mt e mezzo di profondità
Lo stato aiuta le imprese che producono materie prime alimentari mal prese a causa della carenza delle precipitazioni ?
 

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
Lo stato aiuta le imprese che producono materie prime alimentari mal prese a causa della carenza delle precipitazioni ?
In senso puramente teorico......si. Esiste un fondo per aiutare le aziende agricole colpite da alluvioni grandinate ( con danno al 100% e non assicurate e per siccità).
Ma come sempre in Italia la burocrazia si mette di traverso e vedono qualcosa solo le grandi aziende con molti titoli ( ex contributi Pac ) e superfici ( la logica dell'Europa e dell' Italia è di aiutare i forti e di seppellire le piccole aziende. ) Inoltre i soldi non sono molti ( mi pare meno di 200 milioni ) e spesso anche chi ne ha diritto non riesce a riceverli perché anche le perizie....le dichiarazioni di stato di calamità naturale ecc.....sono complesse e cervellotiche.
 

zagor

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,655
Reazioni
481
Punteggio
83
Località
voghera
Stamattina, leggendo il meteo alle olive , ho visto una carta che mi ha fatto pensare.....poi l'ho confrontata con quells di 2 giorni fa in cui si evidenziano ke zone ancora con forti criticità dovute sulla mancanza di precipitazioni e con terreni secchi ad un metro di profondità. Cosa si evince ? La prima carta sono solo ipotesi di accumuli tra 7/10 giorni e fatti da un modello ( gfs mi pare) . Palese è la maledizione del Ponente....o meglio non dall'utente....ma proprio del vento da SSW che noi chiamiamo Marino. In realtà è un vento che si sviluppa come adiabatico fino sui crinali appenninici per poi divenire catabatico ( quindi favonizzato) quando scende dell'appennino si comprime si secca e si riscalda e distrugge ogni tentativo di convezione o di precipitazioni nelle zone indicate nelle mappe. Fino ad alcuni anni fa era un vento leggero che si sviluppava per la differenza di temperatura e/o pressione tra il Ligure e la bassa pianura piemontese e lombarda. Ma ormai negli ultimi anni questo delta è diventato importante ed è quindi più intenso e più frequente. Infatti i temporali da SW si sono estinti.
L'unico modo per avere precipitazioni è essere in regime di palude barica , avere un minimo che affonda sul ligure o sul golfo del Leone per bene e rimane stazionario o con un blocco ad est, o una ritornante corposa.
E quella carta sulle ipotesi precipitative è propio questo che dice:" ventaglio da Sw per 24/36 ore e poi un po di pioggia da ritornante. Solo che gli accumuli almeno per queste zone saranno da dividere per 3 o per 4. ......purtroppo.
 

Allegati

  • __162160___accumuli.png
    __162160___accumuli.png
    315.2 KB · Visualizzazioni: 15
  • __162129___CARTA_SICCITA.gif
    __162129___CARTA_SICCITA.gif
    50.7 KB · Visualizzazioni: 15
Ultima modifica:

maurino

Utente esperto
Membro Senior
Messaggi
1,106
Reazioni
367
Punteggio
83
Località
savignano sul panaro(MO) 135 slm
qui accumulo definitivo, da domenica pomeriggio, a questa mattina, mm 150,6, è piovuto tutta la notte, ma debolmente, le zone + colpite da questo passaggio notturno, dal bolognese verso est, minima +11,1, ora nuvoloso, non piove +, +15
 
Top