BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Luca Orlando

Pagine: [1]
1
4 chiacchiere al bar / Ma ale81?
« il: Novembre 12, 2019, 06:10:08 pm »
E' quasi un mese che non vedo più post di monitoraggi giornalieri da parte di ale81.. ::)

ale81 tutto bene? ci sei? ::) :)

Spero bene.. comunque qualcuno ha notizie? ::)

Scusatemi per questo post.. ma mi sembra doveroso ogni tanto prendersi cura delle attività di Utenti davvero meritevoli e sempre disponibili ed utili al Forum.. direi Indispensabili ed Importanti! :)

ale81 se ci sei batti un colpo e non farci preoccupare! ;)

3
 Bene ragazzi.. Ma non benissimo.. ;D direbbe qualcun altro.. ::)

 Confidando sul fatto di poter portare un po più di fortuna quest'anno.. al Topic tanto Atteso! :o
 Mi prendo l'onere e la responsabilità di aprirlo io.. ??? :-X
 Cercando di fare cosa gradita ai più.. e soprattutto agli Inguaribili appassionati di questo 3D. ;)

 Quindi, come ogni anno, siamo giunti all'ultimo giro di boa stagionale estiva..
 ritrovandoci con il partire della stagione Autunnale, in concomitanza dell'inizio del mese di Settembre e quindi della stagione Meteorologica di riferimento.

  Partiamo subito nel dare uno sguardo generale alle attuali condizioni Stratosferiche, anche se la situazione è ancora prematura e in fase primordiale.. Ma altresì indicative ad una fase di inizio e nascita del VPS(Vortice Polare Stratosferico).
 Dalle prime proiezioni che seguiranno sotto, con i primi dati acquisiti dai centri di calcolo principali.. si nota come il proseguimento della fase, sia di massimo calo che di nuovo rialzo dei valori, tra Zonal Wind e Temperature Stratosferiche alle quote di 10 e 30 hpa.. seguono, come d'altronde in ogni inizio stagionale del periodo in esame, il consueto Trend di raffreddamento radiativo e aumento della zonalita' in chiaro andamento medio dei valori annessi..:







.. difatti noterete l'andamento evolutivo medio, della classica scalata dei due valori principali Stratosferici, e che rientrano al momento nel consueto Raffreddamento Radiativo e Rinforzo dei venti Stratosferico.. anche se è da evidenziare un lieve sotto media generale dell'evoluzione. ::)

 Quindi, passiamo alla QBO.. altro baluardo non meno importante, per le sorti della circolazione e soprattutto direzione dei venti stratosferici equatoriali alle quote di 30 e 50 hpa.
 Si tratta dell'unica oscillazione stratosferica e prevede fasi pressochè biennali (24-36 mesi), o addirittura qual volta anche meno, come d'altronde abbiamo potuto verificare nelle ultime 2 Oscillazioni degli ultimi 3 anni.. e che si riferiscono appunto, alla direzione di provenienza dei venti stratosferici..
 Di seguito un grafico riassuntivo che mostra i valori degli ultimi anni, relativi alla deviazione standard, dal Jet Stream medio fino alla quota di 200 hPa (circa 12 km di altitudine).
 Alle anomalie di temperatura alla quota di 500 hPa (circa 5,6 km di altitudine).
 Ed all'andamento dell'anomalia dei venti zonali alle quote significative, dove in rosso sono mostrate le anomalie dei venti a 30 hPa.. e in blu quelle a 50 hPa.. :



 
Fonte:Omnibus Science

.. vi rimando ai dati aggiornati a fine luglio 2019 per ciò che riguarda i valori numerici costantemente aggiornati:

QBO alla quota di 30 hPa (circa 24 km di altitudine).
QBO alla quota di 50 hPa (circa 21 km di altitudine).

 Analizzando l'indice di cui sopra, salta subito all'occhio, come la fase di salita sia stata interrotta quasi bruscamente e con una tendenziale durata più breve del previsto.
 Si denota, come entrambi i riferimenti alle quote di maggior interesse(30 e 50 hPa), abbiano varcato l'apice di raggiungimento massimo dei valori QBO, e abbiano già preso una repentina discesa verso l'inversione di tendenza rispetto alla media canonica dell'oscillazione prevista.
 I dati così registrati ed ottenuti, ci portano a valutare una più che plausibile inversione di tendenza prematura, da fase positiva a quella negativa proprio durante il trimestre(DJF) invernale prossimo.
 E dunque, visto il decorso evolutivo pressoché celere, si ipotizzerebbe un passaggio in negativo alla quota di 50hpa, tra fine autunno ed inizio inverno.. ed un rientro negativo in tutto il trimestre DJF.
 Mentre per la quota dei 30hpa il discorso resta sicuramente più traslato rispetto alla quota dei 50hpa.. ma certamente con lo stesso andamento celere dell'evoluzione oscillante del valore.
 Dunque, con ogni probabilità, potremmo ambire ed auspicare, ad una fase negativa di entrambe le quote nella seconda e finale parte stagionale invernale, verso il trimestre JFM.

 Ricordando tra l'altro, che l'indice QBO.. va considerato sempre in concomitanza con la fase del ciclo solare.. dove:
 La fase positiva indica venti occidentali (“Westerlies“).
 La fase negativa venti orientali (“Easterlies“).
   
  La correlazione che ne deriva con le fasi del ciclo solare, trova la QBO nella sua fase negativa e unita al minimo solare(QBO-/Solar Low con minimo relativo del valore AA index..), che può riuscire ad inibire il flusso perturbato zonale delle medie latitudini, rallentando e ondulando il ramo principale della Jet Stream, agevolando di conseguenza l’avvento degli scambi meridiani, che vanno a disturbare il vortice (VP), costringendolo a scivolare di latitudine, e talvolta con importanti ondate di freddo dirette verso l’area temperata.
   
    Al contrario, nella sua fase positiva(QBO+ correlato al Solar Low..), il Jet Stream sarà poco ondulato e sarà più difficile il verificarsi di scambi meridiani importanti.(Cit.)
 
 Dunque, alla luce delle ipotesi, potremmo auspicare ad un più debole e disturbato VP, dalle quote dei 30 hPa in giù, in balia di Ondulazioni più accennate ed intrusive in senso meridiano del getto(principalmente atlantico..).

 Tuttavia, questo binomio purtroppo, non sempre trova riscontro immediato con il feedback di risposta dell'accoppiamento dei valori di cui sopra.. per cui, non sarebbe del tutto appropriato relativizzare il fenomeno in se, con una più decisa e rapida risposta nelle dinamiche Troposferiche correlate. E a ragion di veduta ne abbiamo esempio lo scorso Inverno, dove una QBO negativa correlata al Solar Low, durante l'autunno inverno nella sua prima parte.. ha dato invece risposta dei fenomeni correlati, durante la parte finale dell'inverno scorso, con lasciti da feedback verso la primavera successiva(parte finale..)..
 Inoltre, l'MMW è di fatti scaturito durante la prima parte in Gennaio, ma con effetti ritardanti e smorzati per ovvie ragioni legate ad una discontinuità dei valori oscillanti della QBO ed un repantino rientro in positività degli stessi proprio a cavallo del trimestre JDF..:::)



 Avevamo un'ottima situazione teleconnettiva, ghiotta per le sorti invernali mediterranee ed Europea in generale, proprio durante l'autunno/prima fase iniziale invernale, che poi a causa della solita discontinuità delle anomalie Pacifiche SST in seno ad una PDO positiva ancora semipermanente.. e ad un Tripolo ATL+ anch'esso semipermanente a Pattern NAO+.. ha dato modo, come al solito e di consueto, negli ultimi anni 2011/19.. di rimodificarne profondamente il Pattern che più ci auspicavamo, per via della buona situazione teleconnettiva del momento.. E dunque, ritrovandoci proprio nella fase clou dell'evento stratosferico estremo, a dover fare i conti con un nuovo cambio di rotta della risoluzione dell'ESE.. e quindi, annoverare una risultante debole della tenuta negativa della QBO in accoppiamento alla fase Solare.

 Questo inverno, se la QBO rientrasse nel normale ciclo di Oscillazione, in concomitanza di un minimo solare ancor più influente.. potremmo davvero auspicare ad una buona seconda parte invernale, nonostante lo zampino semipermanente del Pattern NAO+.
 Direi che questo zampino dell'indice NAO, stia dimostrando già a partire dalla scorsa primavera.. un netto e visibile cedimento del valore medio annuale e soprattutto stagionale.
 Un cedimento propedeutico, al fatto che il Reversal Pattern in atto dal Febbraio/Marzo 2018(scaturito dalla forte MMW di quell'anno).. sia alla base del futuro Pattern da NAO-, con avvisaglie ancor più significative durante appunto questa ultima stagione Primavera/Estate.
 È innegabile l'influenza del Ciclo Solare in corso con il suo minimo attuale, e in combinazione soprattutto con una QBO più rivolta ad oscillazioni negative, che tenuta più costante positiva..
 Il fattore SSTA oceaniche, restano le soli varianti ancora più influenti alla tenuta del Reversal.. di fatti la PDO resta ancora in territorio positivo medio e il Tripolo ATL+ fa ancora fatica a mostrare una vera inversione di Tendenza..
 Per cui la situazione resta ancora in evoluzione per tutto l'autunno e prima parte invernale, ma con un deciso decorso sul finale invernale, più rivolto al Pattern da NAO- futuro.
 Quindi, la possibilità di avere un VPS forte durante il trimestre DJF, resta ancora un fattore predominante dell'emisfero nord, per via della residuita' delle Anomalie sia Oceaniche che Atmosferiche della Troposfera, per cui è stato determinato in tutti questi ultimi anni.. ma la Troposfera ha avuto modo di rispondere più volte in questi ultimi 2 inverni, per via appunto di questa tendenza all'inversione dei Predictor principali.. ed il prossimo inverno, credo più che agli ultimi 2.. ad un punto inequivocabile di svolta definitiva.

 Concludendo, apro una parentesi rapida alla situazione ENSO, che vede una precisa indicazione di un ritorno della Nina durante il bimestre futuro anche se le previsioni stagionali indicano un rientro del Nino.. bisogna valutarne l'effettiva influenza e forza, per cui ne auspichiamo una debole intensità o al più una neutralità di entrambe le fasi..:



 Con il piacere di avervi fatto cosa gradita, al riguardo dell'apertura di questo Importantissimo Topic.. vi lascio alle vostre opinioni ed interventi, sia di critica positiva che negativa.. purché restino costruttive, e augurandoci a tutti una buona e Dinamica Stagione Strato-Troposferica. ;)

Un caro saluto.. E avanti con la discussione! 8)


 

4
 Direi che già da questi giorni, si può confabulare qualche chiacchierata di Pre-Analisi autunnale/invernale(prima parte..).
 Partendo di fatto, che la stagione meteorologica prossima, inizia con l'iniziare del mese di Settembre, potremmo dare già un'occhiata a qualche indice teleconnettivo e predittivo di supporto.
 
 Cominciamo in base all'andamento dei principali predictor connessi all'attività della BDC(Brewer-Dobson circulation): ENSO , QBO, PDO, AMO, Attivita' Solare, etc.
 
 La BDC è una circolazione a livello planetario(sia emisferico nord, che sud..), dove le masse d’aria equatoriali salgono di altitudine, a tal punto da sfondare la tropopausa(una stretta zona che separa la troposfera dallo strato successivo, la stratosfera..), e che giungendo in stratosfera divergono verso i poli.
 Questa particolare circolazione ha la funzione di svolgere più attività.. La prima è quella di trasportare e riequilibrare il surplus di calore dell’equatore e il deficit di calore dei poli.
 La seconda invece permette di trasportare l’Ozono (prodotto principalmente all’equatore per effetto della fotolisi dell’ossigeno..) dall’equatore fino ai poli, dove si registrano le concentrazioni maggiori.

 A livello previsionale questa è utilizzata in accoppiata alla Quasi Biennal Oscillation (QBO) e all’attività del ciclo solare. Nello specifico durante QBO+ e Massimo Solare o QBO – e minimo solare, si ha un rafforzamento della BDC, con conseguente maggior trasporto di ozono ai poli. L’opposto accade con le altre due combinazioni, quando si ha un indebolimento della BDC e di conseguenza un minor trasporto di ozono verso le latitudini polari.
 Ovviamente una menzione, di non meno importanza, va data nel contesto di attività solare, alla Radiazione Cosmica in funzione della più o meno reazione con presenza di Ozono in Atmosfera Stratosferica.
 Consci del fatto che l'Ozono è importante nel filtrare i raggi UV, di per se viene in interazione anche per la produzione di particelle molecolari di vapore acqueo con l'aumento della Radiazione Cosmica, dove una modulazione dell'intensità di assorbimento dei Raggi Cosmici va ad innescare un processo di ionizzazione atmosferica terrestre che stando ad alcuni studi e ricerche in corso(vedi progetto Cloud del CERN e teoria sulla formazione dell'aumento di copertura nuvolosa di Jasper Kirkby.. http://press.cern/press-releases/2011/08/cerns-cloud-experiment-provides-unprecedented-insight-cloud-formation
http://science.orf.at/stories/1717291/) va ad interagire con la la produzione di nuclei di condensazione nelle goccioline delle nubi. “Particolare quelli che sono formate da gas, o di conversione del gas-particelle” Essi rappresentano circa la metà dei nuclei di condensazione nell’atmosfera.(cit.)

 Dunque, avendo più di un ingrediente nel congetturare alcune ipotesi di analisi stagionale Autunnale e primissima parte iniziale invernale.. Direi che diversi Predictor a partir dal principale indagato riferibile all'accoppiata Attività Solare e Qbo.. Vanno a confluire su una tipica situazione di dinamica evoluztiva a carattere principalmente perturbato e fresco.
 Avendo un maggiore trasporto di Ozono verso il polo, dato da una BDC Strong in complicità dell'accoppiata Attività Solare Low/QBO-(come specificato sopra..) e un coincidente e plausibile aumento della Radiazione Cosmica in funzione del minimo solare.. Si può ipotizzare una più facile e veloce perturbabilita' atmosferica grazie al maggior processo di condensazione, generando accumuli di vapor acqueo più persistenti e semipermanenti negli strati più bassi a livello troposferico.
 Dunque l'incidenza di questi primi fattori, con la peculiarità dei predictor di maggior rilevanza.. pone un importante base di partenza al primo approccio analitico previsionale stagionale.

 Assodato questo primo step predittivo, con alcuni dei principali indici a disposizione per un buon periodo evolutivo stagionale, che molto probabilmente(o meglio sicuramente..) ci accompagnerà fino alla fine della stagione invernale, andiamo a prendere in esame, e immediatamente a seguire e non meno importante, l'indice ENSO che si sta assestando su una debole positività, ma con inclinazione ad un andamento pressappoco neutrale.. scandito da un Nino debole e tutt'al più neutrale:








..e relative SSTA di supporto al monitoraggio:



Previsionale Autunno/Inverno secondo il modella CFSv2 con Nino Moderato..:






 Considerando l'andamento dell'ENSO, tra neutrale e il moderato, si può ipotizzare un significativo contributo all'accoppiata solare e QBO, di non poco conto. Andando ad enfatizzare una probabile situazione di perturbabilita' atmosferica di cui sopra, con diversi episodi di Surplus pluviometrico ed Isotermico, durante il proseguimento stagionale preso in esame.
 Ponendo un principale precursore ad un sottomedia stagionale dal lato delle temperature ed un deciso aumento pluviometrico, attraverso un'escalation di configurazioni bariche di facile assetto ad EUL Pattern, indicativamente prodotte da un'oscillazione Artica(AO) mediamente negativa a tratti neutrale.. ed una Oscillazione Nord Atlantica(NAO) con evoluzione negativa ereditata dal Reversal Pattern dell'intero WR emisferico, verificatosi nella seconda metà invernale scorsa.

 Comunque, per ciò che riguarda gli indici AO e NAO ci riaggiorneremo al più presto con le prime indicazioni dettate dalla nuova formazione del VP tra settembre ed ottobre.

 ;)



5
Lamenti e pianti meteo / ODIOOO LA SPAGNAAAAAAAAAA!!!!!
« il: Febbraio 16, 2018, 07:40:25 pm »
Ok adesso mi sono sfogato.. ;D

Ritorno nell'altra stanza.. :'( :-[

6
Stanza di Benvenuto / Ciao e Buon Inverno a Tutti!
« il: Novembre 05, 2017, 03:54:40 pm »
Ciao a tutti, mi presento, sono nuovo e mi chiamo come da nome utente..  :)
Ma chiamatemi pure luca.. :D
Che dire, sono uno di voi appassionatissimo di Meteo e di Clima e di ogni altra sorta di Scienza. Amo tutte le stagioni ma con preferenza dell'Inverno.. quello vero s'intente, Gelido e Nevoso come deve essere. ;)
Spero di esse il benvenuto e amo la Toscana anche perché è stata parte della mia Infanzia e dei miei ricordi da bambino.. ovviamente ho molti parenti nel Fiorentino(Firenze e Mugello nelle specifico..).
Mi piace parlare di meteo e fare quattro chiacchiere con voi tutti a riguardo.. e spero di portar fortuna a partir da questo autunno o di quella metà che ne resta.. e che suppongo sembra prendere la giusta piega che deve visti gli ultimi aggiornamenti dei GM e di altri dati e indici inerenti. ;)

Di solito ho una buona percezione e intuizione.. e non solo.. mi faccio portatore di Buoni Auspici per via del mio spiccato senso di Buon Umore e Ottimismo, e soprattutto di Buona Aura positiva nel catalizzare gli eventi giusti e propizi. :D 8)

Non prendetemi già per pazzo.. :P
Ma sono sulla strada buona ;D

Scusatemi le troppe faccine..

E voi come state? :)

Pagine: [1]