BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - neve_a_Roma

Pagine: [1] 2 3 4
1
Mi potresti spiegare il motivo per cui un PNA - sarebbe buono per noi? Non dovrebbe essere podromico di forti basse pressioni in atlantico? Grazie

Il PNA è correlato con l'asse del VP, una lettura attenta ci comunica il suo grado di approfondimento anche in base a questo indice.
Diciamo che generalmente un PNA+ è un'ondulazione che favorisce discese di aria fredda sull'East coast statunitense ed un ricompattamento delle EPV sul NATL, con il getto che che tende a spingere forte sul settore Euro-Atlantico.
Possiamo assistere a blocchi zonali, più facilmente onde mobili, con discese fredde in sede Europea ma spesso in rapida evoluzione verso Est. È più una dinamica da VP forte.

Il PNA- rappresenta uno schema molto più interessante, perchè indica un disturbo alla linearità del waves train(Ovest--->Est) ed un innesco di moto antizonale.
Le EPV tendono a spostarsi sull'West coast ed assistiamo ad uno stretching del VP, con una frenata zonale sul settore Euro-Atlantico. Con Nina spesso è precursore dell'insorgenza di un Ponte di Weikoff o pattern SCAND+.
Il PNA- è correlato con Nina e PDO-:









2
Sembra in arrivo un fronte più intenso da nord-ovest, passato questo fine delle precipitazioni.

incrociamo le dita! ;D

3
Tuscolana/subaugusta pioggia debole 3°C e dewpoint -0.6°C. Al massimo sarebbe stata pioggia gelata causa zero termico troppo alto, le temperature basse sono dovute solo all'inversione termica notturna + assenza di vento + assenza di sole.

Quoto l'assenza di vento non ha rovinato la colonna, sopratutto in quota. Peccato, bastava due ore prima e qualcosa sicuramente si vedeva.

4
Nowcasting Lazio / Re:Nowcasting, Roma e provincia Gennaio 2021
« il: Gennaio 11, 2021, 11:08:50 pm »
Gfs segue icon dwd, precipitazioni in mare 15/16 gennaio
Che spreco, in mare la neve non attacca...

Inviato dal mio BAH-W09 utilizzando Tapatalk


5
Nowcasting Lazio / Re:Nowcasting, Roma e provincia Gennaio 2021
« il: Gennaio 10, 2021, 05:08:20 pm »
No, nel 2012 l'aria gelida in ingresso da ovest creò un minimo di bassa pressione sul Tirreno con temperature in quota gradualmente in calo. L'unica nevicata da cuscinetto che conosco di Roma è del 17 dicembre 2010 dopo una minima di -7 °C verso le 14-15 neve e successivamente pioggia con 5°C in serata. Se sia successo altre volte in passato non lo so.
https://www.meteociel.fr/modeles/archives/archives.php?day=17&month=12&year=2010&hour=12&type=ncep&map=0&type=ncep&region=&mode=0
OK thanks, con un ingresso da est non si vede molto, forse qualcosa di sconfinamento ma si blocca tutto in abruzzo...serve ingresso freddo da ovest

6
Nowcasting Lazio / Re:Nowcasting, Roma e provincia Gennaio 2021
« il: Gennaio 10, 2021, 03:38:05 pm »
No, nel 2012 l'aria gelida in ingresso da ovest creò un minimo di bassa pressione sul Tirreno con temperature in quota gradualmente in calo. L'unica nevicata da cuscinetto che conosco di Roma è del 17 dicembre 2010 dopo una minima di -7 °C verso le 14-15 neve e successivamente pioggia con 5°C in serata. Se sia successo altre volte in passato non lo so.
https://www.meteociel.fr/modeles/archives/archives.php?day=17&month=12&year=2010&hour=12&type=ncep&map=0&type=ncep&region=&mode=0
Da me nevicó fino alle 21 poi gelicidio  (prima e ultima volta che l'ho visto da ste parti)
A fine episodio 15 cm di neve


Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk


7
Nowcasting Lazio / Re:Nowcasting, Roma e provincia Gennaio 2021
« il: Gennaio 10, 2021, 12:58:24 pm »
Vede un blocco migliore rispetto a Gfs ma anche lì non riesce a reggere il giusto. Per il long il dilemma è dalle 200 ore sui movimenti del canadese. Se avanza verso est noi ci becchiamo freddo secco, se ha la forza di affondare verso sud allora la wave 2 riuscirebbe a puntare verso nord e a creare un blocco indispensabile per avere un affondo più occidentale e meridionale del blocco gelido. C'è da dire che l'avanzamento del blocco gelido sulla Russia verso ovest potrebbe portare a far arretrare il canadese ma a volte queste situazioni risultano chiare solo dalle 144 ore.

Chapeau intervento competente chiaro e comprensibile....grazie

8
Continuo a non capire la spinta esagerata in alcune uscite modellistiche in area PDO.. con un disturbo che spinge sempre meno sul Canada e molto stazionario e convergente dall'Alaska e un quadro di anomalia SST tutt'altro che da blob sul pacifico  ;D ;D

9
a 10hpa in termini di zonal wind e NAM ci sono pochi dubbi che per almeno altri 30 giorni il VPS sarà in stato comatoso, il grosso problema è la disposizione del VP con un displacement ed una bilobazione a noi sfavorevoli, i quali in troposfera dovrebbero innescare una risalita del NAM come si intravede da qualche run:

ho letto tantissimo circa NAM, MMW, Zonal Wind sui vari forum..ma non ho letto niente in merito al posizionamento del VP post MMW e alle conseguenze sotto, come se un MMW fosse sufficiente..onestamente sono rimasto sorprerso, si prevede gelo e siberian high sulla base del solo NAM?

io non vedo SH in proiezione:

a mio parere il SH ha fatto il suo lavoro alla grande, ma sfortunatamente l'evoluzione strato (come succede quasi sempre dopo un NAM > +1.5) non ha prodotto uno split a noi favorevoli, promuovendo un displacement che andrà a rimuovere proprio il SH.. ;)
Questo è il tuo plot di ieri...



...e questo il SH odierno...



Tutti prodotti su base GFS, di cui ne rispecchiano l’evidente impasse, ma nonostante ciò, presentano forecast come indicato: il gelo è nei pannelli di tutti i Centro di Calcolo.

Poi se vogliamo seguire CFS... ::)

Siamo ancora in risonanza S-T ed il VP non presenta nessun segno di ripresa, ne dall’alto ne dal basso: sarà breakdown.


Admiral Ackbar

10
Le differenze degli spaghi GEFS che mostrano una netta riduzione sulla ripresa del VPs rispetto a quelli di 3 giorni fa...





11
Non male il COBA NAO based per dicembre:




nonostante un ESE non condizionante (prima volta in 30 anni mi pare) le anomalie non sono così lontane dal previsto, e la NAO media diDicembre che il modello proponeva a -0.4 probabilmente si attesterà attorno a -0.2.. ;)



Bhe il modello NAO based a dire la verità per Dicembre ci aveva preso in pieno, tralasciando le piccole differenze a livello di GPT che non potranno mai essere evitate a livello amatoriale (e probabilmente nemmeno professionale)..proponeva -0.4 come valore NAO ed abbiamo osservato -0.3..per una previsione a 2-3 mesi di distanza abbastanza bene direi..

per Gennaio lo stesso modello prevede NAO neutra, e visto la fase negativa della prima parte del mese,la seconda dovrebbe vedere ovviamente NAO+, per Febbraio la NAO è ipotizzata positiva e nuovamente negativa per Marzo..

Ci sono ovviamente segnali incoraggianti circa il fatto che anche Febbraio possa essere molto interessante, ma così come i predictors di Dicembre mi avevano fatto pensare ad un MMW displacement come poi è stato, quelli di Gennaio mi danno una percentuale più alta per l'ipotesi di ripresa del VP..

consideriamo comunque che io non posso far altro che proporre anomalie mensili, un evento che cadesse a metà tra gennaio e febbraio o tra febbraio e marzo ad esempio potrebbe "sfuggire parzialmente" alla media mensile, e naturalmente c'è sempre l'ipotesi che non vada come ipotizzato.. ;) :D

12
  Si.. Però te lo bevi solo te..  ::) :o >:(

 ;) :D

T'invito volentieri Luca  :-*  Tu e l'Ammiraglio state facendo un lavoro eccellente quest'anno, tanto che spesso ho preferito limitarmi a seguirvi anzichè intervenire  ;)

13
 Questa evoluzione in corso non ha molti ingredienti propagativi in termini di risposte Troposferiche, a chiusura del TST con un azione destrutturante..
 Non ha sufficiente benzina in trasmissione verso il basso.. Tra l'altro ostacolata da un tentativo di Splitting tra bassa e media Stratosfera, per opera di un rimbalzo di risonanza nella stessa dinamica del Displacement in risoluzione..



..risonanza per via di una minima convergenza in troposfera.

 

14
Nowcasting Lazio / Re:Nowcasting, Roma e provincia Gennaio 2021
« il: Gennaio 06, 2021, 11:17:41 am »
Purtroppo questa è una leggenda...se l'aria gelida entra da est è troppo secca per produrre precipitazioni (colpa dei venti di caduta dagli appennini) quindi a meno di temporanei sfondamenti nelle zone interne le precipitazioni sono nulle. Il mare non sforna nulla se la colonna d'aria è stabile e secca.
Giusto....ma sono un romanticone

Inviato dal mio SM-A415F utilizzando Tapatalk


16
Stamani direi che siamo  al limite anche riguardo la definizione di MMW, visto che l'inversione è momentanea, non c'è propagazione ed è immediata la ripresa del VPS.
Somiglia sempre più ad un minor warming.

Non sarà la Stratosfera a salvare questo Inverno, mi sembra ormai quasi una certezza.
C'è solo da attendere che si riassorba questo disturbo ed il VP torni a girare, innescando l'auspicato ponte  :-*

17
Nowcasting Lazio / Re:Nowcasting, Roma e provincia Gennaio 2021
« il: Gennaio 03, 2021, 03:38:31 pm »
https://www.caputfrigoris.it/rete-meteo/roccadipapa/vws742.jpg
Come è possibile notare dalla stazione meteo dei campi d'annibale, alle 9 si è avuto un crollo repentino di 2°C della temperatura (probabilmente legato ad una intensificazione delle precipitazioni e ingresso di aria più fredda in quota), mentre tra le 12 e le 14 la temperatura ha raggiunto i 0.2°C con neve che ha accumulato al suolo. Il calo avvenuto verso l'ora di pranzo secondo me è stato dovuto ad un richiamo di correnti più fredde da est a causa dell'ingresso di un fronte più instabile sul centro-ovest regione. I dati completi della stazione sono riportati nel seguente link:
https://www.caputfrigoris.it/rete-meteo/roccadipapa/

In effetti, abbiamo un certo richiamo da E/NE

18
Ragazzi ci vuole tempo, la situazione in Stratosfera non è certo esplosiva a causa del displacement, a 240h stiamo ancora così:



Il VPS tiene botta, la 2^ cresta d'onda è debolissima e non possiamo pensare di assistere al collassamento del VP in Troposfera.
Quindi le tempistiche rimangono quelle dette da tempo, relativamente alla progressiva distensione del VPS sull'Eurasia con innesco di moti antizonali.
Mentre nel frattempo che  il VP se ne sta rintanato sulla Siberia orientale, ci godiamo la buona dinamicità dell'attuale pattern. 
Dai che se tutto va nel verso giusto vien fuori un Inverno da 10, con neve in montagna e poi il gelo e la neve anche in pianura  ;)




19
Sta volta concordo. Risalita di ao è NAO nella seconda parte del mese.

20
 Però la situazione interessante ed importante, ce l'abbiamo giù in Troposfera, perché al momento in media/bassa Stratosfera, la situazione vede un notevole crollo degli ZW, con vorticita' praticamente azzerate e i nuclei dei livelli isentripici svuotati..

 


.. Dunque, VPS che non riesce più ad avere sufficiente forza, ad esercitare una dinamica compressione adiabatica, per mancanza di vorticita' e di raffreddamento radiativo dato dal ripristino delle condizioni iniziali.. E quindi a mandare efficacemente il disturbo nei piani bassi e in troposfera.. condizioni e prerogative, tra l'altro, delle dinamiche Displacement.
 Mentre per gli Split il VPS va a ricostituirsi immediatamente subito dopo la rottura partendo dai piani alti ad 1hpa in modo tale da garantire l'adeguata compressione adiabatica esercitata sui piani sottostanti e sollecito della trasmissione in risonanza e propagazione della rottura(Split) a tutte le quote sull'intera colonna.
 Mentre in alto le onde si Dissipa procedendo verso il basso.

 In questo caso l'onda Pacifica continua a reiterare il suo forcing con stazionarieta'..

 

.. Tra l'altro partirebbe un nuovo Warming che potrà evolvere in major e in SSW soltanto dopo il Lag dei 20 giorni previsti dalla succitata metodologia(Charlton e Polvani).

 Invece in caso di Split dovremmo vedere ripartire il VPS con un nuovo raffreddamento radiativo a 1hpa mentre lo Split viene propagato verso il basso..

 Dicevo appunto che la situazione interessante adesso è in Troposfera, dove pr mancanza di vorticita' Stratosferiche dai medi piani.. può esercitare una dinamica TS da Split Troposferico partendo dal basso.. Quindi poter ripristinare le giuste vorticita' attraverso il travaso di PV verso il comparto Canadese e resettare il VP per far ripartire un ulteriore giro di giostra con successive dinamiche di riaccentramentro in sede Polare attraverso il mantenimento del momento angolare..
 Qualora accadrebbe un evoluzione del genere, indurrebbe la ripartenza del VPS e andremo in momentanea positività dell'AO e della NAO con condizioni di nuova escalation del NAM..
 A quel punto le velocità zonali si ripristinerebbero e le condizioni per un nuovo TST con ESEs potrebbero nuovamente venire in auge con 2 possibili risvolti.. O si va immediatamente di Split Stratosferico e quindi lo sconquasso finale e definitivo.. Oppure il grosso rischio di vedere nuovamente un NAM+++ entro febbraio e ritrovarci con un evento di segno opposto come accadde con lo scorso ESEs Cold abortito e sfociato in segno opposto.
 Ma l'evoluzione così proposta porterebbe ad una forte ondulazione divergente che andrebbe a pescare un la massa d'aria Gelida dal comparto Russ-Siberiano, oramai fortemente stazionario e potente e con effetti termici altopressori che indurrebbe una forte resistenza alla ripresa di vorticita' con possente frenata zonale e moto retrogrado in una circolazione secondaria davvero notevole con un bagaglio Gelido Siberiano a farci visita mettendoci nel Freezer..  ;D ::)

 Insomma, a seconda di come la volete mettere.. Sarà comunque e sempre un successo..  ;) ;D

21
 Innanzitutto il SSW c'è già stato e andrà in risoluzione come Displacement in una dinamica Warm dalle caratteristiche tipiche degli Split per via della propagazione del disturbo sotto i 30hpa ed intorno ai 50hpa in media atmosfera.
 Quello che viene dopo non è una dinamica da SSW Split perché non può esserci un ulteriore SSW durante la risoluzione del primo per questioni di Lag di risoluzione e abbattimento dei flussi e dissipazione delle onde.. E dovranno trascorrere almeno ulteriori 20 gg dal momento dell'inversione sul primo TST o comunque sul primo deposito di momento easterliess che avviene ai 10hpa di quota isobarica.. Principio fondamentale della classificazione degli SSW e tempi di risoluzione e ripristino delle condizioni di ripartenza dei flussi e delle onde, con il successivo disturbo del prossimo TST.. Metodologia tratta dal Paper (Charlton e Polvani).

https://meteodue.it/index.php?topic=15413.msg811435#msg811435

 Per cui, quella che si vede nel long di GFS.. non è una dinamica da exnovo SSW di tipo Split.. Primo perché non ha un evoluzione canonica che parte con un disturbo TST dall'alto a 1hpa ed in modalità dirompente.. con rapida trasmissione di propagazione ai piani inferiori.. Secondo non si ha una netta scissione dei lobi ben distinti e in Asse, con suddivisione dei nuclei di vorticita'.. ma risulterebbe solo un forte stretching del VPS in bilobazione e a carico della singola cresta d'onda W1.
 Tra l'altro sembra più una dinamica che parte da basso e si risolva in media Stratosfera..
 Terzo, manca il forcing a 2Waves Pattern, innescato dal forcing della prima onda che va a riattivare la Seconda.. e di conseguenza il successivo lavoro adoperato dalla bilobazione con il lobo Canadese più Grande per poter innescare la spinta dinamica che porta all'atto finale del forcing in doppia cresta e quindi l'intrusione della W2 a svolgere il lavoro finale di rottura/scissione e separazione dei 2 lobi ben distinti..
 E per finire, i lobi devono essere ben definiti e in Asse e soprattutto con il Canadese più grande ed il Siberiano più piccolo, per permettere appunto il suo moto retrogrado in discesa verso il comparto Europeo, con direttrice NE/SO.

 Dunque, bisogna attendere i giusti tempi di Lag per la risoluzione del primo MMW che si va a conclamare con un lapalissiano Displacement a 10hpa e coincidente appunto con l'inversione di zonalita' e deposito di momento easterliess.  ;)

22
Sarebbe?  Spiegazioni?
Niente.. Solo l'ultima uscita Strato di GFS che biloba fino al limite massimo dello Split a oltre 300h.. Purtroppo con un lobo Siberiano troppo grande ed il Canadese piccolo per poter dar forza al forcing della seconda cresta d'onda e al conseguente moto retrogrado del lobo Siberiano..

23
Per quanto concerne la situazione attuale, oggi è come se fossimo, su alcune punti di vista in seconda decade di novembre e in prospettiva vediamo il forecast e le incertezze  fine novembre primi dicembre

URL=https://imgbox.com/eFcROsqR][/URL]

ma a differenza di allora, ora abbiamo un VPS maturo, che  viaggia  in media climatologica,  sia termicamente, che in intensità di ZW.
URL=https://imgbox.com/WWJnwPLx][/URL]



Con una prospettiva alquanto incerta. Con dei HF oggi visti prossimi all’azzeramento (dal Fu Berlin)  MA non visti stabili in questa posizione  a rischio, che credo che sarà alquanto temporanea  ;)
Poi da questa situazione evolutiva, aspetto il 15 di questo mese, oramai vicino e vediamo se vincerò la mia scommessa di metà gennaio, ma peccato che non vi sia più in questo forum il mio interlocutore principale...ANTONIOooo!!!... :-*


Seconda  scommessa in saccoccia!!...altro che NAM++, ESE WARM in rampa di lancio per metà mese



ora dritta di puppaa, pardon volevo dire di poppa, caro ammiraglio (Antonio anche tu sei a bordo nave!) a smentire il secondo punto NAO++ perenne!!....anche se un pochino più verso il neutro me lo auspico e ci credo per la terza decade che lo sarà, vista una propagazione da  ESE Warm senza intoppi!   :) ;)
Buon anno a tutti, dagli esocoldisti naopositiviperenni depressi, alle new entry positivi proinvernali sul carro dei vincitori  ;D   :P


25
 A mio modo di vedere stiamo andando verso un nuovo terreno inesplorato delle dinamiche Atmosferiche riguardo questa tipologia di evoluzione ESEs..  ;)

26
 E pensare che eravamo partiti da un ESE Cold insoluto e abortito..  ;)







27
Ci vorrà molto tempo per vedere operativo questo terremoto stratosferico, il mese di Gennaio verrà in gran parte sacrificato alle dinamiche contingenti l'evoluzione del MMW.
Il freddo è lontano sulla Siberia centro-orientale, ed il displacement del VPS sull'Eurasia non favorirà un lavoro a 2 onde ma avrà il pregio di innescare un moto antizonale delle masse d'aria gelida Siberiana che arriveranno alle porte dell'Europa intorno al 20 del mese.
Nel frattempo persisterà una buona dinamicità nella 1^ parte di Gennaio con delle nevicate anche a quote basse, quindi in un contesto Invernale pur senza ondate di freddo.
Ancora Buon Anno a tutti  :-*



28
Il punto è questo. L’azione è molto più avanti a 50
mb che a 10. Questo vuol dire che l’azione nella media e bassa stratosfera è sbilanciata su w2.
Trattasi dunque di un disturbo di natura troposferica che non è semplice possa portare ad uno split completo. Tuttavia questo non è un problema in quanto siamo già dentro un ESE warm con un eccellente propagazione.
Considerando poi che l’ MMW displacement non farà altro che “pompare” di freddo l’area asiatica continentale, alla luce degli elementi attuali è possibile ipotizzare una lunga onda di rossby sul settore euro/Atlantico.

Se madre natura non ci farà scherzi vuol dire che nel buzzo ha una grossa azione retrograda.

29
Un forte raffreddamento della stratosfera equatoriale.

A dimostrazione che la B&D circulation può aumentare d’improvviso anche se a inizio stagione è debole.

30
Il motivo per cui questo MMW non produrrà effetti di rilievo in una prima fase, è determinato dalla posizione della 1^ cresta d'onda, che va a modulare l'asse del VPS in uno schema tale che viene soppressa la vorticità sul Canada e traslata in Atlantico, sopprimendo la 2^ cresta d'onda.

È una dinamica che risente dei feedback a carico del blob Pacifico.
Tuttavia questo primo movimento andrà a generare un secondo giro di giostra, con nuovo warming più arretrato e ripristino del lobo Canadese.
Saremo nella 2^ decade del mese.
In Troposfera il VP sarà totalmente dislocato sulla Siberia centro-orientale con vorticità residua in Atlantico, firmando quella fase interlocutoria che avevo provato a descrivere sull'Outlook.
Lo step successivo vedrà l'innesco di un movimento antizonale grazie alla forte spinta della 1^ cresta d'onda che andrà progressivamente a traslare la vorticità dall' Atlantico al Labrador/Baia di Hudson....Poi sarà California Dream  con violenta partenza della 2^ cresta d'onda. Scacco matto.

Saremo al 20 Gennaio circa, con il gelo Siberiano in movimento antizonale..... Se faremo la storia non lo so, ma i presupposti ci sono.

Intanto al 28 Dicembre abbiamo un profilo termico in assetto da guerra, abbiamo già in tasca il biglietto vincente, adesso è solo burocrazia.....






31
Il travaso atlantico e la destrutturazione, sconquasso graduale del VP '' troposferico '' sono figli di quella ciambella col buco, alla fine la banda del buco aveva visto giusto  ::)
Ma il buco non c'è venuto lì per caso, è stato il figlio a sua volta dei ripetuti warming tropo, stratosferici ai danni del VP, l'alta polare, il buco si viene a formare generalmente proprio in quei casi lì e significa che il VPT subisce sconquassi su sconquassi, che non è sano insomma ma disturbato.
Comunque anche nei prossimi giorni la banda del buco continuerà imperterrita la sua attività  ;D

33
Fu Berlin a 10 giorni a 60 N il flusso antizonale punta i 100 hPa. Gli 80 hPa che conclamano la propagazione sono stati raggiunti.
https://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/ec.php?alert=1&level=zm_u_&forecast=f240&lng=eng&hem=nh

Buongiorno....si confermo...ho verificato anche io stamattina e direi di si...

Gianmarco

34
vedendo gfs mi sembra che per meta gennaio ci sia un vortice polare più compatto sopra le nostre teste con piallata e t in aumento su di noi…….è una cosa normale?? che ci sta? andrebbe più verso la visione di cloover…..20 gennaio febbraio ….

io vedo questo a lunghissima scadenza, e devo dire che mi fa molta impressione per essere un run medio a oltre 15gg :


35
Fu Berlin a 10 giorni a 60 N il flusso antizonale punta i 100 hPa. Gli 80 hPa che conclamano la propagazione sono stati raggiunti.
https://users.met.fu-berlin.de/~Aktuell/strat-www/wdiag/ec.php?alert=1&level=zm_u_&forecast=f240&lng=eng&hem=nh


emblematica la carta di ECM, dove già si nota in troposfera l' abbassamento del fronte polare a latitudini temperate :


36

Come dicevo giorni fa situazione diversa rispetto al 2018/2019 quando non ci fu l'inversione dei venti zonali neanche a 30 hPa, segno di mancata propagazione.

Stavolta invece è vista l'inversione dei venti zonali a 30 hPa di cui è ancora da capire l'intensità.


 Si.. Bravo Neve.. ;) ;)
 Questo è un altro caso a parte e sicuramente diverso dall'Ibrido di 2 inverni fa. Quella volta la risoluzione dello Split fu abortita durante l'inversione di zonalità discendente di quota isobarica ai 30 hpa, per eventuali complicità di una QBOw positiva ascendente e di un ENSO positivo, con profilo termico delle anomalie SST Pacifiche, a segnale del Pattern PDO+ like.. senza dimenticarci del Pattern ATL+ da tripolo, ancora con forti segnali di fondo..

 Quest'inverno invece, abbiamo l'esatto opposto.. con un profilo termodinamico Oceano/Atmosferico speculare a quella volta, con ENSO negativo e Nina Moderata e SSTA Pacifiche, con segnale di ripresa della PDO- like e soprattutto una QBOw discendente verso valori negativi, con un comportamento anomalo partito oramai da qualche anno a questa parte.. E in Area atlantica, con un Dipolo verticale disposto sui meridiani a determinare un forte riassorbimento del vecchio ed incancrenito tripolo ATL+, con Pattern di fondo NAO+.. e invece abbiamo 2 aree ben distinte ad Ovest, con RM positiva e ad Est con AM negativa ed EA tra neutro e negativa.. una evidenza del fatto che probabilmente ci si sta avviando verso un'inversione di tendenza del Pattern ATL+ a tripolo positivo.

 Questa evoluzione di questo semestre Autunno/Inverno, porta ad assumere un profilo termico per cui in prima battuta, ha fatto abortire un ESE di tipo Cold per via di una dinamica radiativa del VPS raggiunta da un precoce raffreddamento ed approfondimento autunnale, con una Troposfera non incline e pronta a riceverne l'eventuale Condizionamento, per via del forte Deficit Artico(diverso dagli scorsi anni, perché quest'anno ha subito un visibile e discusso stop, nella formazione iniziale di stagione..) e della condizione delle TLC di contorno e dell'intero quadro termodinamico favorito da una forte resistenza Siberiana, con SH in gran rispolvero fin dai precoci ed acerbi prodromi di nascita del VPT.
 Un evento ESE a sola dinamica Stratosferica, senza un evidente innesco da TST, che ne conclamasse un canonico Condizionamento da NAM ben definito.. ma una dinamica solo ST, per cui il disturbo Stratosferico di forte raffreddamento auto indotto radiativamente, si è risolto rapidamente sul nascere del valore di soglia NAM e qunatomeno rapido superamento di breve tempo del valore stesso, senza mostrare alcun innesco di Condizionamento e abortendo l'evento.
 
 E invece, tutto ciò ha alla fine ha portato ad un risvolto completamente opposto, con una Troposfera molto reattiva e pronta ad inibire il VPS a colpi di feroci Upper Warming, fino all'innesco di eventi sempre più maggiori come quello che sta avvenedo in questo momento e che si risolverà in prima battuta, con un inevitabile Displacement ed una dinamica a singola cresta d'onda, nonostante la W2 ci stia provando con una debole ripartenza a far destrutturare e collassare il VPS.
 Il fenomeno di per se sembrava prendere la via di uno Split risolutivo in condizioni asimmetriche e di tipo Cold, per via della sola azione dell'Onda Pacifica esasperata ed intrusiva, con un breve e fugace Displacement di passaggio, proprio per via della debolezza della W2.. ed inversioni di propagazione deboli e poco discendenti sotto i 10hpa.
 Ma la dinamica poteva a questo punto ritrovare un nuovo fenomeno Ibrido(come 2 anni fa..), che al momento sembra scongiurato per via della sola azione Pacifica e Displacement, in condizioni da Warm anziché Cold, per cui il disturbo sta raggiungendo una colonna d'inversione tale da non classificarlo come appunto di tipo Cold..
 E quindi ci ritroviamo con un profilo degli Zonal Wind, a forte propagazione improvvisa del deposito di momento Easterliess, senza tentennamenti alcuni ed intera colonna invertita a partir dalle 120h in poi, con totale inversione sulla colonna sotto le 200h.. ;)
 Per cui plausibilmente l'evento si conclamerebbe come un MMW di tipo Displacement, ma Warm e non Cold.. dove l'eventuale profilo del NAM assumerebbe valori di superamento soglia -3 ed inevitabile Condizionamento del VP, in dinamica TST event con disturbo Major.. oltretutto per gradiente termico meridionale invertito, oltre che dei venti zonali e del deposito del momento easterliess sotto i 10hpa.

 E adesso invece arriva il momento clou dell'evoluzione futura, dove scongiurato l'evento Ibrido Disp./Split, con asimmetria e pericolo Cold.. si potrebbe andare con un forte secondo tentativo di disturbo TST ad azione Warming in doppia cresta d'onda, per l'inevitabile forte indebolimento del VPS, che non riuscirà sicuramente più a riprendersi dopo questa prima azione in corso e di cui la dinamica, seppur in tipologia da Displacement.. provocherà appunto una forte torsione del VP, con azione di forti Attriti del momento torcente sul comparto EuroAsiatico e con un sempre più potente Termico Russo-Siberiano in rinvigorimento per via delle dinamiche, ad ostacolarne un eventuale e flebile ripartenza del VPS, per via di un tentativo velleitario del recupero per mantenimento del momento angolare.
 Dunque, l'azione da risoluzione del Displacement, sarà molto probabilmente il colpo di grazia al VPS, già di per se indebolito dal reiterato e stazionario disturbo a carico di una W1 esasperata e persistente, con crescente grado di eccentricità e di ellitticità del VPS, da forte compressione d'onda.. e che si destrutturerà ulteriormente fino ad un eventuale e più decisa rottura, con Split risolutivo finale verso metà gennaio o comunque entro seconda decade. ;)

 Praticamente si va di doppio evento ESEs, con rimbalzo simultaneo del disturbo(doppio TST in un relativo breve periodo..), prima a dinamica di disassamento del VP, con un eventuale e momentaneo Pattern a Dipolo Artico e quindi SSW Major con Displacement, poi conclamazione del MMW di tipo Warm, per evoluzione successiva in dinamica Split separata dal primo evento.. con un consuntivo totale di doppio Warming di tipo maggiore consecutivi(prima con risoluzione Displacement e poi Split..) senza passare da un unica dinamica dell'evento come Ibrido. ;)



















37
che la propagazione dovessere essere immediata, dopo un mese di AO e NAO negative, mi pareva abbastanza prevedibile. Restano i dubbi su quanto a Sud riuscirà a giungere l' influenza del movimento antizonale. Ma credo che il tempo per raccogliere i frutti del MMW non mancherà e che l' alta pressione russo-siberiana verrà a farci visita quando il segnale NAO- avrà le sue fasi di rilassamento.




38
Dà l'idea di essere una dinamica piuttosto lunga con risoluzione in AD.
Il lavoro della 1^ cresta d'onda favorirà il displacement del VPS, pare permanere una vorticità residua sul Labrador ad innescare un atlantic ridge, non appare come una dinamica esplosiva, ma piuttosto in evoluzione...
Ci vorrà tempo, ma  nella finestra 20 Gennaio/Febbraio ne vedremo gli effetti in Troposfera, anche se in un primo momento niente di importantissimo (probabile SCAND- con irruzioni artiche ma corda basso zonale sempre lì a spingere).

Poi dovremo vedere se avverrà un altro passaggio relativo ad uno split che non darei ancora per impossibile.
Ad ogni modo, visto il processo che si sta attuando ed il profilo termico, direi che l'Inverno appare come  lungo a morire quest'anno.....  ;)


39
Anticiclone siberiano mostruoso con record di pressione più alta di sempre in Mongolia pari a 1094.9 hPa. Record che resisteva dal 1968.

Già, anomalie al suolo notevoli... ::)



Sposterei la mia attenzione nuovamente ad est, nella Russia Asiatica, perchè il "muro" siberiano si fa massiccio, come previsto... ;)

40
chiaro che non ha molto senso usare carte a 25 giorni, ma è lo stesso modello di cui si prende per oro colato gli zonal wind previsti a 20-30 giorni..o si considera tutto oppure niente..altrimenti ci si limita a commentare le uscite entro le 144 ore.. ;)

quello che trovo strano è che vi sia un dibattito tra split e displacement, quando in realtà nessuno fa notare che l'unico split possibile da quelle carte non produrrebbe gli effetti pensati/sperati.. 8)

ce ne sarà uno migliore dopo?..forse..o forse si torna a NAM++ o forse si rivà di displacement o forse nessuna di queste.. ;D
Non produce gli effetti sperati? E su che criterio ti basi?
Tu trovami uno split o meglio ancora un displacement che produce un momento e*ly di questa portata. Poi ne possiamo iniziare a parlare.



Le dinamiche “cold” producono poco o niente in termini di propagazione proprio perché lo strato “isolante” si forma dal basso risolvendosi in bassa stratosfera come è consuetò per i displacement.
Qui abbiamo una compressione del momento torcente orientale decisamente inusuale.

41
Aggiungo il profilo termico di questi ultimi giorni perchè è venuto fuori un ASSETTO DA GUERRA  ::)   
Un evento di forte magnitudo sull'Europa è nelle corde di questo Inverno tra la seconda parte di Gennaio e tutto Febbraio  :-*




 >:(



42
Buongiorno. In sostegno alle considerazioni esposte, sono alcuni giorni che diversi run perturbatori di GEFS vedono lo split del VP intorno al 10/12 Gennaio, a run alterni anche l'ufficiale. La frequenza con cui tale dinamica viene prevista dai modelli è sicuramente in rialzo ed avvalorata da una W1 che continua a spingere.
Come avete anticipato, c'è una probabilità maggiore che la dinamica vada a compimento proprio agli inizi della 2^ decade del mese.

43
Bella la neve a Milano eh...ma a Roma è n'altra storia, non c'è proprio competizione!!  ::)


44
Sono d'accordo, l'assenza della Wave 2 ha favorito la dinamica di displacement. Però c'è da dire che dopo questo scossone il Vp non sembra riprendersi e anzi partono ulteriori riscaldamenti dalla Siberia. In quel caso la scissione dei lobi con un asse maggiormente favorevole sarebbe possibile. L'importante è che post displacement il Vp non si riaccentri guadagnando forza ma take situazione non è mai stata contemplata dai principali modelli.
Ma non parlare al passato che siamo sempre nei forecast.. >:(

45
Non c'è e non c'è mai stato nessuno split proposto dalle carte fin qui (ammetto che forse mi son perso qualche run a 300 ore)..ad esempio ECMWF propone un displacement che nel momento in cui il VPS si addossa all'eurasia va inevitabilmente incontro a bilobazione senza separazione dei nuclei..è un'evoluzione già vista ed in effetti per certi versi simile al 2018-2019..

E' per questo che al momento nessun GM vede effetti di rilievo in troposfera indipendentemente da visioni diverse a 10hpa (bilobazione o no), perchè fin qui le alternative sono differenti solo per chi ne discute sui forum, ma in termini pratici sono molto molto simili.. ;)


46
Buonasera, sarei lieto di poter interagire nella stanza del CSCT se possibile. Buone feste a tutti!


Ti abbiamo iscritto neve a Roma, buon proseguimento, grazie e buone feste anche a te!

www.meteodue.it

47
si nota semplicemente che in 5 ESE su 6 (83%) l'italia è sotto anomalie positive di gpt..e che in 4 su 6 (67%) si è avuto un getto sparato in atlantico..per quanto riguarda la coerenza tra ESE e anomalie di temperatura sul nostro paese si torna sopra l'85%..

non c'è bisogno di dirlo che le anomalie sono diverse di anno in anno, ma c'è un quadro comune che non si ritrova in quasi nessun altro caso, segno che un ESE è uno degli strumenti più potenti nel buttar giù una previsione a lungo termine..non aggiungo altro perchè se non si capisce questo vuol dire che non si sanno leggere nemmeno le carte con le anomalie osservate, inutile quindi discutere di stratosfera.. ;)

48
Grazie a Cloover, al Nonno e a Neve_a_Roma (speriamo!) e GM_Chenal per i chiarimenti. Io l'impegno ce lo metto, ma la materia è vasta!  :-*

49
Sembra ormai probabile che il "buco" verrà tappato nella 3^ decade del mese, con condizioni di AO in netta risalita.
Rimango sempre propenso a credere che nell'ultima parte del mese possa innescarsi una "rasoiata" fredda seguita da condizioni più anticicloniche  ;)


50
Citazione
Per cui, ben venga un po’ di zonalità pre natalizia: faccio presente che tutta la Comunità Scientifica Internazionale s’interroga su quando sarà la data dell’imminente SSW... ::)


Admiral Ackbar

Sicuramente non a Dicembre  :D  Quindi inizierei a togliere "l'imminente" .
  Mentre anche riguardo un eventuale SSW nel corso della stagione, ho i miei dubbi che si verifichi   ::)

Pagine: [1] 2 3 4