BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Meteomarreno

Pagine: [1]
1
Il PNA è correlato con l'asse del VP, una lettura attenta ci comunica il suo grado di approfondimento anche in base a questo indice.
Diciamo che generalmente un PNA+ è un'ondulazione che favorisce discese di aria fredda sull'East coast statunitense ed un ricompattamento delle EPV sul NATL, con il getto che che tende a spingere forte sul settore Euro-Atlantico.
Possiamo assistere a blocchi zonali, più facilmente onde mobili, con discese fredde in sede Europea ma spesso in rapida evoluzione verso Est. È più una dinamica da VP forte.

Il PNA- rappresenta uno schema molto più interessante, perchè indica un disturbo alla linearità del waves train(Ovest--->Est) ed un innesco di moto antizonale.
Le EPV tendono a spostarsi sull'West coast ed assistiamo ad uno stretching del VP, con una frenata zonale sul settore Euro-Atlantico. Con Nina spesso è precursore dell'insorgenza di un Ponte di Weikoff o pattern SCAND+.
Il PNA- è correlato con Nina e PDO-:

Tu dici?, Mahh, a me NAO AO verso neutri e un PNA fortemente negativo, mi suggeriscono blocchi atlantici alti e eventuali retroazioni fredde continentali oltralpe.. In questo modo finirebbe davvero l'inverno su 3/4 d'Italia forse solo il Nord ne beneficerebbe. A me starebbero bene l'AO a -3, NAO a +1 e PNA a +3 :D :D :D .. Quel PNA così sprofondante non mi piace..
Tutte le azioni più interessanti sul comparto europeo mi pare siano state sorrette da un PNA negativo, con quello positivo al massimo ti puoi sciacquare...
Poi ci sono stati anche molti inverni insulsi anche con il passaggio in negativo quello è sicuro

2
Secondo me ci sta tutta la lettura di Orlandone ma dissento su una parte.

Dopo un primo tentativo di deriva Occidentale il calo del PNA potrebbe favorire un parziale ponte del medio termine (parlo del ragne 200 ore ad esempio visto dal Parallelo) che permetterebbe una probabile rodanata o una folata Nord-Orientale anche da noi, seppur passando da una totale ripulita del freddo da est che arriverà questo weekend.
Un contentino in pratica.

Il dopo è da vedere in quanto stamattina diversi modelli hanno iniziato a smorzare la Vorticità Russa e qualcuno azzarda anche un'immediata ripresa del Siberiano dopo una prima sfuriata di reazione all'aria in discesa sul Nord Europa.

Comunque siamo anni luce lontani dall'evento o qualcosa del genere.

3
Io vedo 2-4 run al giorno tutti diversi tra loro, se poi sapete come finisce sopra le 120 siete pregati di scriverlo...

GFS ieri freddissimo, alla sera e notte ha tolto tutto, ora riaggiunge tant'è che con il parallelo e la -35 le Adriatiche vanno in neve sabato-domenica...

Però qua si vogliono risolvere dubbi alle 120 ore che al momento non possono essere risolti  ::)

4
Non ti fidare troppo del determinismo

Ok per la MJO.
Però a parte tutto il MMW con relativo rallentamento del Vp su tutta la
Colonna non può farci da boomerang in basso portandoci ad una NAO— che insiste anche sulla seconda parte del mese con anti zonalità alta e quindi blocco
Occidentale e deriva?
Mi sfuggono proprio i passaggi problematici dei modelli o cosa leggono male (a parte la situazione Atlantica in se)


5




Buongiorno,
Brutti aggiornamenti strato di Reading a mio avviso. Il disturbo in alto non è più visto convergente (sparita anche l’inversione dei venti a 1 HPa), come anche ieri già mostrato dai 2 gfs. Credo sia dovuto a questo il peggioramento dei modelli. Manca stazionarietà d’onda. A questo punto non vorrei che il disturbo andasse dritto dritto in rotazione sul Canada e smantellasse il SH. Tra l’altro se non ho capito male, questa è anche la visione del nonno.

A me sembra che il SH possa subire lo smantellamento già dopo la prossima manovrona troposferica, per quello mi vien da pensare che o tiriamo giù qualcosa o si rischia una piallata è una manovra alla nonno Rodano...

Comunque sia la NAO+ non la disdegnavo ma stiamo andando verso un Atlantic Ridge con NAO— in buona parte del cluster  :-X

6
Quando prende la runnite conviene sempre attendere GFS18 che regala sempre soddisfazioni.

Non arriva l’evento ma son da firma con indelebile...


7
GFS18 sempre ben impostate, se di guarda l'animazione dell'emisfero che ad 850 hPa si nota chiaramente si nota l'avanzamento verso ovest del blob gelido siberiano con la -42°C, dalle 192 alle 288 si porta dalla Siberia orientale a quella centrale Finn quasi a ridosso degli Urali. Certo è che uno "schiacciasassi" del genere se inizia a muoversi per quel verso è poi duro fermarlo.

Personalmente sono preoccupato dalla latitanza della wave2 Azzorriana di alcuni modelli...

Non vorrei un 56 alla Cloover ma 3000 km a Nord con noi sotto venti Occidentali e il nulla  :-X

8
Vedere per la prima volta i modelli parlare la stessa lingua a 192 con il bestione che sbuca dalle mappe lassù a nord è commovente, adesso dobbiamo andare a giocare bene la partita  :D

9
Riassumendo bisogna pescare il Jolly nel periodo 15 Gennaio - 15 Febbraio approfittando della rinascita canadese con elevazione della WAVE 2 e del rialzo di Ao e Nao su valori neutri che impediscano una deriva estremamente occidentale di tutta la barca giusto?

Poi o si va di articata violenta con chiusura continentale o con continentale secca da est in coincidenza alla risalita della NAO su valori neutro-positivi...

Comunque non dovremmo avere particolari periodi alto pressori chiusi fino a fine Febbraio mi sembra di capire, a me quello interessa, poi in un range di 40 giorni bisogna aver fortuna di trovare il treno giusto per la propria landa...

10
Con gfs12 il Vp nel deterministico veniva letteralmente spappolato, ECMWF ancora non convincente, comunque sia si apre un periodo mosso da tutti i lati  ::)

11
L'ESE da Stratcooling Radiativo osservato in autunno, che personalmente considero abortito, è una dinamica singolare, prettamente in S-T Event, essendo diretta conseguenza della forzante data dal raffreddamento radiativo a cui il VPS è sottoposto in fase di maturazione ogni anno, in forte anomalia da molte stagioni.

Viceversa, un ESE da Stratcooling/Stratwarming nell'accezione classica e meno singolare nasce dal trigger T-S-T Event ed soggetto a maggiori percentuali di propagazione troposferica essendone direttamente correlato.

La partita è sulla determinazione del "colore" : con buona probabilià, se il forcing attuale non sfocia in un MMW di Tipo Split e conclamazione di ESE Warm, potrebbe fungere da trigger per dinamiche dal "colore" opposto, rientrando comunque nella casistica classica sopra.

Grazie della risposta, diciamo allora che il timore che ho per ora me lo tengo nel cassetto e non è così immaginario
Se la dinamica fallisse sarebbe un boomerang praticamente  ::)

Certo è che a questo punto si vede necessario riuscire a tirar dentro qualcosa di decente nei prossimi 20 giorni, sperando in un non esagerato affossamento della NAO in negativo, che per ora è ben presente  ::)


12
Bell'analisi Luca,
tra l'altro la confusione inizia a vedersi nelle uscite troposferiche dei modelli che sono attualmente in difficoltà nella gestione nel lungo termine della risoluzione definitiva di quel buco...
Sarà un fine anno molto interessante..

Comunque in soldoni sui grafici questo ESE ci potrebbe essere stato, ma non c'è stato condizionamento reale su tutta la colonna (e basta ripescare carte dello scorso anno per vedere la reale differenza e la propensione della troposfera in tal caso...)  :D

13
Il problema principale della discussione mi par di capire sia...
Abbiato avuto l'ESE/no è impossibile perchè in troposfera non sta funzionando come gli anni scorsi... :-X

Il risultato a mio parere è nel mezzo.
L'ESE c'è stato ma non è stato tale da metterci in croce tutta la colonna nel giro di poco perchè ha trovato una troposfera poco propensa a replicare quello che accade sopra.
Aggiungiamoci che nel frattempo con un onda lunga si è creato pure un HP polare e il gioco è stato fatto...

Comunque non ci sono attualmente condizioni a breve-medio termine che facciano pensare a chissà cosa di invernale fino a fine anno, vediamo come si risolve il buco polare (GFS e ECMWF parlano lingue diverse) e soprattutto OCCHIO al passaggio attorno alle 168 ore quando un pò tutti vedono una bella -25 fino alle porte di Mosca, sia mai che possa in parte lasciare nebuloso il lungo termine  ;)

14
GFS nel medio lungo pare voglia intraprendere la strada da molti qui prospettata lassù in alto...

- Chiusura del buco polare causa spinta zonale
- Rinforzo del SH con valori quasi da record nel medio lungo sia per ampiezza e termiche (vedo quasi una -40 a 850) sia per pressione che viene vista in costante salita
- Onde corte su Europa con qualche Rodanata-folatina artica e impossibilità di blocco Atlantico a causa della spinta zonale

A questo punto bisognerebbe vedere come siamo messi al termine di questa manovra.

Non vedrò particolari spunti per i piani sopra per adesso, ce la giochiamo molto più in basso...speremma  ::)

15
Stiamo correndo dalla parte giusta pare, avere un po di sconquasso nel momento di maggior forma stagionale del Vp non può che far piacere....

16
Mi autoquoto perchè vi siete persi in disquisizioni secondo me inutili e con poco senso sulle virgole e sui decimi del NAM ma nessuno si è degnato di rispondere chiaramente alle domande nero su bianco...

La domanda della plebe non è il valore del NAM ma tutti i pro e i contro di una risposta troposferica come quella attuale alle ipotesi di cui sotto... :-X


Io reputo che le uniche domande a cui tutto il forum vorrebbe risposte sono le seguente...

Abbiamo una stratosfera lanciata verso ESE dalla prima decade di Novembre.
Dati alla mano lo sfondamento non è riuscito a metà Novembre, ci sta riprovando in questi giorni e si presume non riesca, poi vedremo attorno a metà Dicembre...
In troposfera la situazione è ribaltata, con sì NAO e AO prevalentamente positivi, ma un SH dopato per lo snowcover Novembrino e che da gran parte dei modelli sembra addirittura aumentare di potenza con il passare del tempo, che impedisce una vera chiusura zonale del VP.

Ora, se sfondasse sto maledetto ESE, esiste la possibilità di un decoupling con la troposfera? Se sì, in quali casi è accaduto? Se sì, si potrebbe innescare un MMW di risposta stante la situazione sotto?

Se no, è possibile che uno sfondamento NAM con annessi e connessi riesca a piallare in breve tempo (10 giorni) un SH strutturato e forte come è attualmente?

Se qualcuno ha lumi potremmo capire parecchio.... ;D

17
Io reputo che le uniche domande a cui tutto il forum vorrebbe risposte sono le seguente...

Abbiamo una stratosfera lanciata verso ESE dalla prima decade di Novembre.
Dati alla mano lo sfondamento non è riuscito a metà Novembre, ci sta riprovando in questi giorni e si presume non riesca, poi vedremo attorno a metà Dicembre...
In troposfera la situazione è ribaltata, con sì NAO e AO prevalentamente positivi, ma un SH dopato per lo snowcover Novembrino e che da gran parte dei modelli sembra addirittura aumentare di potenza con il passare del tempo, che impedisce una vera chiusura zonale del VP.

Ora, se sfondasse sto maledetto ESE, esiste la possibilità di un decoupling con la troposfera? Se sì, in quali casi è accaduto? Se sì, si potrebbe innescare un MMW di risposta stante la situazione sotto?

Se no, è possibile che uno sfondamento NAM con annessi e connessi riesca a piallare in breve tempo (10 giorni) un SH strutturato e forte come è attualmente?

Se qualcuno ha lumi potremmo capire parecchio.... ;D

18
Mi sbaglierò ma porterei a casa mooolto volentieri la 240 di reading 12  ::)

19
L’ESE early autunnale lo abbiamo accantonato, grazie ad un Siberian High in grande spolvero, che in zona Cesarini è andato a segno...penso nessuno abbia dubbi in merito.

La colonna VP ad oggi è pressoché sincrona, con alcune eccezioni troposferiche, come sappiamo.

Se e quando ci sarà il superamento della soglia NAM oltre a tutti i requisiti per un ESE conclamato, il touchdown presumibilmente arriverà talmente veloce che alcuni non avranno il tempo di valutare le varie emissioni giornaliere prima di avere flusso zonale all’uscio di casa... ;)


Admiral Ackbar

Comunque devi ammettere che per smantellare un SH che a inizio Dicembre è visto con queste dimensioni l’ESE dovrà veramente essere efficace e violento....non ha davanti un hp deboluccio e spompo...


20
Ahia...non mi sei stato attento: con Sea Ice/Snow Cover vi trituro i gemelli di famiglia dalla notte dei tempi ed oramai immagino che, anche con il mantra “Siberian High” aka “Orso Russo”, siamo alle soglie della nausea... ::)

Ripeto quanto scritto tempo fa: con i valori a fondoscala che registriamo da tempo, sarà una stagione da forti contrasti e con buona dose di fattore C, meno noiosa di quello che possa uscire dai forecast ;)


Admiral Ackbar

Lì ti volevo portare...siamo troppo abituati a leggere ESE=morte...la possibilità è bassa ma comunque penso che poter pescare qualche coniglio dal cappello sia possibile, merito più che altro di quella Nina che a memoria ricordo aver portato qualche colpo di scena anche in altre annate (tempo fa comunque)
Ovviamente sarebbe importante non arrivare a inizio Dicembre con quella bestiola ad Est già spappolata ma ad oggi i modelli in tropo non sono ancora così disastrosi....anzi reading di stasera interessante non poco... :P

21
Attualmente il dato di fatto è che sopra andiamo male come già previsto, sotto rimaniamo a galla grazie ad uno Snowcover Novembrino che sta letteralmente volando in termini di recupero (anche se quest'anno non vi vedo sul pezzo) e a quel cenno di Orso che i modelli vedono abbastanza strutturato tra le 120 e le 240 ore....

La nostra occasione probabilmente passerà dal grado di resistenze all'invadenza zonale del Vp da parte della bestia ad Est.
Con questa situazione da Nina strong l'augurio è che non ceda di schianto  ;)

22
Il male minore a questo punto sarebbe sfondamento SUBITO per liberarsi da questa schifezza per fine Gennaio, e vedere se si riesce a raccogliere qualcosa fuori campo previsionale....
In quanto tutte le previsioni di Dicembre da giocare e Gennaio-Febbraio melmosi andrebbero in buona parte ridiscusse...

23
Comunque questa carta non è molto attendibile, la risoluzione è troppo bassa.

Mette tutto il Salento in forte deficit ma il 16 luglio qui a Lecce ha fatto un temporale che mi sono ritrovato mezza casa allagata. Per questo evento la stazione tra Lecce e Brindisi mi ha registrato solo 2.4 mm mentre quella a sud di Lecce 11 mm. Aggiungo che la stazione sud ha registrato anche 9 mm durante un temporale del 4 luglio (0 mm nella centralina a nord). Per questo motivo dubito che tutto il Salento sia realmente in deficit per quanto riguarda il mese di luglio come indicato in questa carta  ::)

Non prendete quella carta, in Romagna ha tutt'altro che piovuto a Luglio, quell'anomalia è dovuta ad alcuni sistemi temporaleschi intensi capitati tra Ravennate e Ferrarese...

Qui sul Riminese nella mia zona siamo tipo a 220 mm annuali, ci va grassa che abbiamo riempito la pancia lo scorso autunno...

24
Mi pare di vedere che il record artico ce lo si andrà a giocare in base a quello che succederà a fine Agosto...difatti nel 2016 siamo riusciti a toccare il fondo calando ancora tra Settembre-Ottobre...tengo una piccola speranza che si possa miracolosamente alzare la testa un pochino prima quest'anno...

Per quanta riguarda l'ondata in arrivo si vede chiaramente il tocco di Agosto, con getto che si alza e Anticicloni che risalgono....
Prima o poi tocca, personalmente sono più preoccupato delle entrate di saccature che arriveranno dopo questo periodo caldo...coi temporali alcune zone ne vedranno delle 'brutte' come solito  :-X

25
Mah forse stiamo guardando troppo alle SSTA, WR, ITCZ, EA, NAO e ci stiamo realmente scordando qualcos'altro...se non ricordo male entro qualche anno o meno non ricordo sarà da verificare anche la variazione dell'AMO con cadenza di 20-25 anni se non ricordo eresie...sia mai che quella (se non cambia anche lei) non possa garantirci una serie di anni dove il povero Azzorriano possa tornare a dire la sua come ai vecchi tempi.... (è comunque tutta un'ipotesi)

Comunque mai come quest'anno sto vedendo delle pluricannate su ogni tipologia di stagionale...inverno che poteva fare il botto e si è ridotto ad uno dei peggiori, primavera a 2 volti, inizio estate balbettante (che poi per molte zone non è altro che in media 61-90).
Le prossime annate saranno molto interessanti probabilmente per chi tenterà di tracciare una tendenza chiara sul medio-lungo.... ;D

26
I modelli di stasera sono tutto tranne che uguali al pattern di giugno.

Piallata zonale, salita dell'EA nettamente in positivo, spostamento del getto con affondi non più Ovest-Est ma Nord-Sud o addirittura nessun affondo...
Classica EA+ e WR3.
Riguardo all'ITCZ anche se ancora sottotono ci farà vedere termiche africane per almeno 2/3 del paese...

Vedremo quanto andrà avanti poi sta trafila  ;D

27
Comunque sta cambiando la configurazione ma per ora non ci sono carte allarmanti, l'Hp in arrivo infatti è Azzorre pieno con salita Africana solo sulla Spagna...si starà molto bene e ci sarà da goderne  ;D

28
Cambio pattern o no, finchè l'ITCZ è basso, l'Azzorre tiene la guardia alta e il Mediterraneo rimane quella pozza fredda e con lacuna barica come questo mese andiamo avanti ancora...

Che poi il 2016 seguì un filotto simile con un Luglio-Agosto ben più caldi ma non mostruosi e con qualche frontata tosta, non vedo perchè fasciarci la testa troppo presto.

Fortunatamente come sono cannabili le verità assolute invernali come quella dell'inverno passato che sembrava potesse essere la riscossa mondiale, si può ancora fare uguale anche per le stagioni estive, è quello il bello del meteo  8)

29
L'ESE, secondo me, influenzerà più i modelli che non questa stagione. OK che una latenza ci potrà stare, ma occhio in questo inverno. La troposfera è predisponente a freddo artico continentale per molte aree europee e anche per gran parte del Mediterraneo. No so quando accadrà entro questo inverno, ma avremo una bella batosta fredda e più sarà tardiva e più sarà tosta. Intanto son quasi 20 giorni che su centro sud Italia c'è anomalia termica negativa e questa forse è una delle ragioni per cui ci fregherà l'onda giusta al prossimo giro, ma di "giri" e opportunità ce ne saranno ancora. Per di più si prospettano condizioni ricorrenti per temperature sotto norma anche nei prossimi 10 giorni e alla fine, benchè senza grosse occasioni invernali, totalizzeremo un mese buono con anomalia negativa su Centro Sud Italia, a fronte, lo ripeto, di caldazza da "uovo a occhio di bue" da fare direttamente sul terreno, propinata dai più blasonati centri di calcolo... ;D Occhio a questo inverno, è ancora tutto davanti..  Intanto monitoriamo la QBO...!!!. Salve..

Senza offesa ma che la Troposfera quest'anno sia predisposta all'artico-continentale proprio no...
Anzi fino adesso abbiamo sofferto malamente le westerlies e la Russia è alla frutta in termini di freddo continentale...
Anch'io spero che la Qbo che vira in negativo e il termine del condizionamento possano portarci roba da EST, ma ora come ora l'amo da pesca per l'aria buona va gettato molto lontano...il resto è tutta aria artico-marittima  :P


30
basta guardare gfs06, spuntano gocce fredde a go go nel medio, ogni run, situazione da seguire e monitorare.
mooooltooo meglio del piattume vissuto finora, opinione personale chiaramente.

Il problema principale è che sotto ESE il getto rimane alto e le Alte Pressioni invadenti.
Non si escludono a priori colate o articate rapide ma difficilmente si può avere qualcosa di duraturo...

L'unica cosa che prendo con positività è che la continua spinta verso Est delle Alte Pressioni dovrebbe mantenerci al riparo per ora da rimonte centrate su di Noi con geopotenziali monster e termiche improponibili....ma bisognerà poi vedere nel momento di ricompattamento più forte...

Comunque dall'alto a questo punto non arriveranno aiuti, per cui l'occhio va dato in troposfera e via...

31
Buondì raga!
Se tiriamo un po le somme siamo comunque stati molto sfortunati...anche se la sfortuna è da valutare anche scientificamente... ;D

Tra Dicembre e inizio Gennaio non abbiamo avuto alcun condizionamento stratosferico, ma in troposfera ci siamo trovati di fronte a degli indici poco buoni, vedi QBO+, periodo infinito di NAO+ e mi pare anche un EA pietoso e non abbiamo rimediato niente (le perturbazioni tra Novembre e Dicembre sono frutto grossomodo di un autunno ritardato alla fine).

Arriviamo a Gennaio con una variazione in positivo di alcuni indici e TAC arriva la mazzata dall'alto con il NAM sfondato e la troposfera non incline a reagire...
Siamo davvero sicuri che tutta questa concomitanza di eventi antifreddo degli ultimi anni siano frutto solamente di sfortuna e non di una serie di fattori correlati?

Chiedo a voi perchè magari qualche spunto potreste riuscire a darmelo.
Negli ultimi anni sta diventando piuttosto cronica questa situazione e avere un inverno dinamico si fa sempre più difficile (parlo anche di inverno Atlantico, affondi dal Rodano o quant'altro).
Ricordo ancora a inizio anni 2000 una serie di inverni improntati sui blocchi atlantici e le rodanate.
Che indici avevamo all'Epoca? Perchè non tiriamo su un blocco decente neanche col binocolo?

Pagine: [1]