BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: La situazione di gennaio e le possibili 4 strade per febbraio  (Letto 402 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Pyntakx

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 426
  • Age: 32
  • Località: Cadorago (CO)
  • scrivo da Cadorago (CO)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Innanzitutto buona giornata a tutti. La situazione di questo mese appare già ben definita nonostante siano passati pochi giorni dal suo inizio in quanto gli ultimi aggiornamenti dei principali indici teleconnettivi planetari (AO e AAO) lasciano intuire che il segnale di fondo impresso da questi primi giorni del mese non cambierà di molto da qui al 31 e che quindi il segno dei rispettivi indici sia già stato determinato: l'Arctic Oscillation chiuderà con un segno negativo mentre l'Antarctic Oscillation con un segno positivo:





Sapendo che anche dicembre ha presentato questa situazione possiamo individuare dal 1979 ad oggi 9 inverni dal comportamento simile o opposto. Gli inverni simili a questo finora sono il 1985-86, il 1993-94, il 1995-96, il 2010-11 e il 2017-18 mentre quelli dal comportamento opposto sono il 1982-83, il 2004-05, il 2016-17 e il 2019-20.

Fonte delle informazioni:

https://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/monthly.ao.index.b50.current.ascii.table
https://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/precip/CWlink/daily_ao_index/aao/monthly.aao.index.b79.current.ascii.table

Sottraendo al primo gruppo di inverni il secondo per individuare le linee generali di gennaio il confronto con il mese corrente risulta abbastanza soddisfacente:





A questo punto spostando il focus su febbraio si aprono 4 scenari diversi tra loro:

- l'AO e l'AAO non cambiano di segno
- l'AO cambia di segno ma non l'AAO
- l'AAO cambia di segno ma non l'AO
- l'AO e l'AAO cambiano di segno

Al primo scenario risponde l'inverno 1993-94 e l'opposto dell'inverno 2016-17 con febbraio che chiuderebbe così:



Al secondo scenario rispondono gli inverni 2010-11 e 2017-18 e l'opposto dell'inverno 1982-83 con febbraio che chiuderebbe così:



Al terzo scenario risponde l'inverno 1985-86 e l'opposto dell'inverno 2019-20 con febbraio che chiuderebbe così:



Al quarto ed ultimo scenario risponde l'inverno 1995-96 e l'opposto dell'inverno 2004-05 con febbraio che chiuderebbe così:



Come potete osservare se la situazione attuale non dovesse cambiare potremmo ambire ad un buon febbraio con opportunità nevose per tutti. Se dovesse cambiare la situazione solo nell'emisfero australe, con l'AAO che passerebbe in territorio negativo, potremmo ambire ad un super febbraio con possibili ondate di gelo di portata storica accompagnate da nevicate diffuse su tutta Italia. In tutti gli altri casi, con il cambio di segno dell'AO indipendentemente dal comportamento dell'emisfero australe l'inverno si avvicinerebbe ai titoli di coda almeno per i versanti occidentali della Penisola e a restare in gioco per possibili episodi nevosi rimarrebbero soltanto i versanti adriatici e il sud Italia, episodi che comunque sarebbero fugaci e non caratterizzanti l'andamento dell'intero mese.