BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - meteopalio

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 21
1
Lamenti e pianti meteo / 21° al 10 marzo: oltre ogni pudore...
« il: Marzo 10, 2017, 06:28:00 pm »
che schifezza di clima che abbiamo in italia !!! possibile che al 43° parallelo si debba patire una sensazione di caldo quasi estivo al 10 marzo ??? 21- 22° esterni e 16- 17 interni, colla classica "diacciata" di quando rientri da fuori che di solito la senti mai prima di fine maggio... un grecale bollente che secca la gola, un sole che scotta la capa, la terra inaridita con folate di polvere... tutto questo al 10 marzo !!! e al 10 agosto allora che farà ?... a quest'ora si sta fuori in maniche di camicia, si sentono i muri tiepidi dove ha battuto il sole... siamo ancora a 17° con "umidità" al 23%... io di solito non sono sensazionalista ma qui veramente si sta esagerando... basta non ce la facci opiù mi sono veramente rotto stacco/ spakko tutto, emigro, cambio passione mi do all' allevamento dei cammelli e alla coltivazione della palma

2
ciao a tutti e ben ritrovati. Marzo è iniziato, l'inverno è finito e d'ora in avanti si guarda in ottica pioggia, e su questo fronte pare esserci una maggior dinamicità... reiterate azioni nord- atlantiche anche se non sempre particolarmente incisive e forse qualche rèfolo fresco da est... vedremo  ;)

3
Lamenti e pianti meteo / Re:Il danno, la beffa.... e di nuovo il danno
« il: Gennaio 17, 2017, 06:01:41 pm »
la mente corre a ritroso a poco prima della befana... quando avevamo ancora quel residuo di dignità meteorologica, perchè in toscana così come in tutta italia splendeva il sole e faceva caldo... non avevamo niente di diverso dagli altri... invece adesso mentre toscana e parte del lazio hanno solo un po' di freddo ma sempre cieli sereni, e in pianura forse pure più sereni di prima quando c'erano le nebbie e il freddo da inversione ... viceversa su buona parte d'italia è piombata l'apocalisse dell' era glaciale... scene che nemmeno nei nostri sogni da bambini avremmo mai fatto... ed è successo fin sui 300 400 metri sul livello del mare !!!... da alcuni giorni altrettanta neve è caduta sopra quella vecchia e altra ne cadrà... e domenica ne cadrà un po' pure al nord... ma noi continueremo ad avere solo un po' di freddo, anzi, da domenica non ci sarà più neppure quello... se questo è il corso della natura, io abbandono per sempre l' interesse per la meteo... fo come nel lontano 1997, quando dopo 10 anni di inverni di merda che nevicava quasi sempre solo al sud e adriatico mi stufai di guardare il cielo, fino alla nevicata del gennaio 2004... perchè alla fine ti rompi i coglioni di veder cadere la neve altrove e solo altrove... poi, a differenza degli anni '90 quando neve al sud significava massimo 80 cm nelle zone montane e 20 in riva al mare,  stavolta si parla di metri in bassa collina... metri come nel 2012, solo che nel 2012 qui fuori avevo almeno i miei 30 cm, era tutto bianco e pace se ce n'era un terzo.  stavolta no, non c'è un cazzo, non è caduta l'ombra di un fiocco... giusto due bruscoli che se non avevo le allucinazioni giurerei che parlavano e mi chiedevano che strada fare per arrivare in abruzzo per raggiungere i compagni del raduno BIG ADRIATIC SNOW... basta mi sono rotto i coglioni, è inutile non ci credo più che si possa avere la nostra parte con questo trend... se mai uscisse un' altra speranza delle carte io la mando in culo, tanto mettessero la colata in francia col minimo pallato sul ligure e un super rodano... gira che ti rigira il minimo finirebbe sempre basso sul medio adriatico... è un trend ripetitivo, persistente... il rodano è entrato in un nuovo periodo di stasi, come fece dal 1988 al 2004 che nevicò tre volte in quasi 17 anni, e tutte e tre non da rodano, tanto vale mettersi l' anima in pace, non ho più voglia di parlare di meteo... quando arriva il tg spengo il televisore e guardo piuttosto il grande fratello o qualche altra minkiata del genere... mi sono rotto i co- glio- ni !! e basta che cazzo... la calotta polare ad appena 100 km ad est di qui... e qui la terra secca polverosa con minime che non vanno nemmeno sotto zero... ma andassero a fare in culo i microclimi, lo stau snow adriatic effect o come cazzo si chiama... lo spanciamento dell' HP, il final warming e l'inverno che doveva essere di merda per tutti e invece è di merda solo per noi... ffanculo alle carte le denari il settebello e la premiera, in questa eterna partita contro la sfiga dove la sfiga vince sempre alla prima mano... mi sono veramente scassato il cazzo di stare a perdere le poche ore del mio tempo libero dietro a mappe e modelli perculeggianti che te la fanno annusare e ne danno poi a iosa solo a quell' altri e che cazzo scusate ma credo di aver detto un rate orario di 300 parolacce/ orarie come  non accadeva al 1986...

4
Lamenti e pianti meteo / Re:e quindi...
« il: Dicembre 20, 2016, 09:32:16 am »
e intanto la mente vola lontano, alla ricerca di quei lontani ricordi di giornate grigie e piovose... fredde... poi si alzava quel vento freddo che aveva un che di diverso: vedevi il colore delle nubi cambiare... e tutto diventava fiocchi... sopra i terreni gravidi di pioggia, sopra i pantani immensi dei campi si depositava un  velo di neve dapprima fradicia, poi sempre più spessa... e infine era tormenta... cosa accadeva ? accadeva che "palla rossa", overo l'hp, non c'era... al suo posto si piazzava una colata artica o una regressione da est che scendendo dalla francia portava quella che i vecchi ricordano come "rodanata"... l'ultima risale al lontano 11 febbraio 2010... oramai non esistono più queste cose... oramai arriva solo il freddo o solo le nuvole, i due elementi non si combinano mai... quando invece da bambino era una cosa frequentissima... ricordo il 1985, il 1986... il 1987... non sapevo che sarebbero stati gli ultimi 3 anni di rodano, prima di una ricomparsa fugace nel 2005- 2009 e 2010 e presi quei tre anni come fossero la normalità... era frequente che da una mattina piovosa ne scaturisse una tempesta di neve... e quando non era neve era comunque pioggia, tanta pioggia !!! ma pioggia fredda e non come ora che piove con lo scirocco bollente... e a volte come oggi nemmeno con quello e che cavolo... si è chiuso un ciclo, ed altre generazioni rivedranno certi eventi, io non so...

5
Lamenti e pianti meteo / e quindi...
« il: Dicembre 20, 2016, 09:18:46 am »
io mi domando quando la sfiga ci si mette se ci vuole l'abbonamento per riceverne dosi così massicce... perchè oggi più che mai non ho parole.. non ho veramente parole... non mi so capacitare veramente su quanto stia accadendo:  a fine novembre ero a 1194 mm... al 20 dicembre sono a 1197... tanta pioggia nei primi mesi dell' anno con un record da battere, quello di 1350 mm che ok, si è visto subito dai primi di dicembre che oramai era impossibile... ma che neanche si potesse arrivare a 1200, cosa che fino a ieri era pressochè certa perchè ci davano 10 mm come minimo... no, questo no... che l'unico peggioramento di striscio non abbia portato nemmeno quei 2,8 mm che mi bastavano per toccare quota 1200, questo non l'accetto, è inammissibile... non ho parole, non so capacitarmi su questo fatto sfigatissimo, inaccettabile, inammissibile... e poi non ci si deve arrabbiare... no, io non sono arrabbiato infatti... sono semplicemente I- ENNE- ZETA- ZETA incazzato nero lercio, lezzo fumante stile vulcano esplosivo... se mordo una vipera muore avelenata... ma come si fa dico io, come- si- fa a padellare un' occasione in cui ti bastano 2,7 mm... 2,7 stramaledetti mm per toccare un valore che non ricapiterà prima di chissà quando di toccarlo !!!! è un dicembre, il secondo a fila, che chiuderà sotto i 5 mm mensili, ci rendiamo conto ?? dicembre ha una media di 72 mm mensili... e per la seconda volta chiuderà a 3- 4 mm !!! giusto stavolta per negarmi la soddisfazione di toccare un totale annuo che mai si ripresenterà nel giro dei prossimi 20 o forse 30 anni... perchè fare 1200 annui è raro come fare 50 cm di neve, ci rendiamo conto ?? e tutte le carte quei mm per oggi li promettevano, ma andassero in c**o le carte i denari il settebello e la premiera, in quest'eterna partita contro la sfiga dove io perdo sempre alla prima mano !!! non ho parole.. non ho veramente parole, basta non ce la faccio più, voglio definitivamente staccare colla meteo per sempre inevitabilmente, definitivamente... troppe... troppe batoste, ovvio che non fa per me, ovvio che sono come un hawaiano che ha la passione per lo sci o come un finlandese che ha la passione per il windsurf... sono nato nel posto sbagliato, ma soprattutto al momento sbagliato perchè fino a 40 anni fa non stavamo certo qui a sperare che al 20 dicembre facesse DUE MILLIMETRI di... PIOGGIA !!! al massimo ci lamentavamo se faceva 10 cm di neve invece che 20... se girava a pioggia e faceva 50 mm invece che 50 cm per mezzo grado in più... oltretutto ci si riduce a sperare in 2 mm in una breccia temporanea di hp... poi no, non fa manco quelli, e allora ma che cazzo c'è sopra siena uno si chiede ??? che poi se esci dalla zona maledetta scopri che già a ll'elba ha fatto 15 mm, nel lazio ha piovuto ovunque bene, al nord ha nevicato in pianura, al sud ha fatto l'ennesima alluvione... DUNQUE E' COME AL SOLITO QUI E SOLO QUI CHE SI CONCENTRA LA SFIGA ??? e che cavolo, qui si rasenta veramente l'assurdo... è un mese che non piove, e guardi il calendario: segna DICEMBRE, non agosto ma porcapu*****a... no, scusate il piccolo sfogo ma veramente oggi non ho parole,. non ho veramente parole... ci avviciniamo al natale in un atmosfera di seccume e caldazza a oltranza... hp pallato invincibile, inarrestabile, e con l'unico peggioramento andato a puttane in modo deprecabile, inesorabile... oggi lo sfogo perdonate ma ci sta... tutto ci sta... e poi tanto non mi sentirete più, vado in letargo meteo... la passione per questa scienza credo con oggi morirà definitivamente, non si può campare di gite in montagna... certe volte ci vogliono soddisfazioni provenienti anche dal proprio orticello, visto che la statistica le prevede, non è che abito a roma caxxo... ho 20 cm di media annua... e non si vedono... ho 72 mm di pioggia mensile a dicembre... e non si vedono... mediamente dicembre un paio d'irruzioni fredde le vede... e non si sono viste... dunque come detto: sfiga senza limiti ! solo quello il motivo che vedo in questa triste lugubre mattina di dicembre che rimarrà impressa a lungo nellla memoria... e concludo dicendo che sono veramente rimasto basìto allibito demoralizzato... ma soprattutto INCAXXATO...  >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(
 >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(>:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(
 >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(>:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(
 >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(>:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(
 >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:( >:(

6
Lamenti e pianti meteo / la più grossa sola di tutti i tempi...
« il: Settembre 17, 2016, 11:05:35 am »
poco più di 20 mm tra l'altro ieri e oggi, quando tutto intorno non si scende sotto i 30, ma con una media di oltre 50- 60 mm a tappeto sul centro- nord regione e punte over 100 in molte zone...

non ho parole, non ho veramente parole...

7
i dati su siena da me citati erano una esagerazione voluta, qualora non si fosse capito, non prendeteli sul serio...

(le cose serie le scrivo nella stanza nazionale, non nel meteosfoghi)

eccetto ovviamente i 200 mm caduti in abruzzo come da titolo: quelli purtroppo sono un dato realissimo


8
4 chiacchiere al bar / Re:Oggi a Siena si corre il Palio....
« il: Luglio 16, 2016, 09:52:49 am »
la mia contrada ha vinto dopo quasi 30 anni  ;D

9
l'ultima prova che ho fatto scattava con 5,2 ml da ambo i lati... confronto con manuale- anzi: più di un manuale- direi soddisfacente... se c'è qualcosa che non va temo più sia semmai una sottostima visto che ho il giardino circondato da case e alberi...
in ogni caso se fai il confronto con sovicille da anno scorso noterai che io segno quasi sempre meno... il pluviometro del comune poi è defunto e non si può fare il paragone, tuttavia :

http://www.sienameteo.it/rete%20ams.htm

se consulti questi dati pluvio vedrai che i miei sono inferiori anche a quelli di vagliagli che è nella direzione opposta... insomma: sovrastimare non penso proprio  ::)

10
quel pluviometro... "la cui taratura era stata in precedenza verificata" in realtà sottostimava, a causa di un errore nei processi di verifica della taratura del manuale che mi aveva fatto pensare che fosse tarato bene...
ammetto che non l'ho scritto, tuttavia il dubbio che dopo 8 anni potevo nel frattempo aver risolto la questione... già non mi ricordo cosa ho mangiato a pranzo, figuriamoci un thread di 8 anni fa  ??? comunque ho anche scritto che nel frattempo avevo cambiato il pluviometro... comunque fidati: nei miei dati non c'è nessuna sovrastima apprezzabile... si parla di roba tipo 1- 2 % di errore, vale a dire che nel 2010 se non erano 1136 mm, buttandola sulla sovrastima, saranno stati massimo 20 in meno

11
è scritto in rete che nel 2008 sovrastimava rispetto al manuale

Vero: rispetto al manuale... peccato che ho poi appurato essere il manuale graduato male e anche questo l'ho scritto... quel che leggi forse è meglio leggerlo tutto  ;)

Citazione
e nel 2012 credo abbia risolto con una modifica al bilancino dell Davis.
i dati dicono che
2013 per Vico Alto è di 925,5 mm, invece per Sovicille è di 1089,4 mm
2014  per Vico Alto è di 882,3 mm, invece per Sovicille è di 1142 mm
2015 per Vico Alto è di  749,6 mm, invece per Sovicille è di  734,6 mm
parziale 2016 per Vico alto è 312 mm, invece per sovicille è di 349,8 mm

mai fatta una cosa simile... ma dove l'hai letto ?  ???
ma poi il paragone con Sovicille sta per dimostrare cosa ?

ti chiedo cortesemente di non prenderti in futuro di queste libertà di manipolazione dei dati di altri...

12
eh si la Davis sottoposta a tarature (come scriveva Roberto) che nel 2008 sovrastimava dell'11%

tra l'altro Sovicille riporta nel 2010 - 916 mm e il comune di Siena 965 mm, a vedere questi dati confermerebbe la sovrastima della Davis di Roberto nel 2010.

no, semmai confermano la SOTTOstima di questi due pluviometri...
vorrei sapere dove ho scritto quanto da te detto... io ho sovrastimato nell' ottobre e novembre 2005, forse hai letto male...
sovrastima già ampiamente riveduta e corretta dal dicembre 2005...
la taratura del mio strumento è sempre stata affidabile, nei limiti del possibile...

13
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana lunedì 29 febbraio
« il: Febbraio 29, 2016, 04:40:33 pm »
febbraio va chiudendo con 188 mm, che batte di pochissimo il febbraio 2014, risultando quindi il piu piovoso degli ultimi decenni... nei dintorni comunque ha sfondato ovunque il muro dei 200

14
Lamenti e pianti meteo / Re:ci prepariamo al rosicamento...
« il: Gennaio 11, 2016, 07:03:36 pm »
se deve dividere l'italia in due con me dalla parte "sbagliata" io preferisco adesso, che almeno fa caldo ma piove... si passo per matto ma la penso così... aprire il telegiornale e vedere la neve sulle palme della riviera adriatica e qui zero l' ho sempre odiato...

15
ebbene si... per noi toscani, almeno per chi la vede come me e credo non siano pochi, ci prepariamo ad una fase piena di rosicamenti come da tanto non si vedeva... un qualcosa tipo gennaio 1993 o gennaio 1999 per intenderci... o, per non andar troppo lontani, un qualcosa tipo 30 dicembre 2014... in altre parole, un evento in pieno stile anni '90, con cioè freddo quanto ne vuoi, ma freddo di tramontana, la maledizione per il centro nord italico... la maledizione per soprattutto il versante tirrenico, che il freddo non gli serve assolutamente a niente perchè non ha il cuscino freddo come invece ha il nord che dopo una botta da -10° a distanza anche di giorni al primo alito umido la neve la vede...
se si mettono queste dinamiche invece per noi toscani, eccetto crinali di confine, si mette veramente male... non fa mai un caxxo, lasciate perdere... e non fa mai un caxxo mentre appena oltre perugia- foligno e da sotto ancona in giù è l'apoteosi fino alle coste abruzzesi, molisane, pugliesi... e sepolto è tutto il sud fino in pianura o quasi...
e con questa dinamica anni '90 il dopo irruzione è quasi sempre hp... altre irruzioni, se ci sono, sono orientali... non c'è mai l'aggancio da ovest stile 17 dicembre 2010... o al limite stile 25 gennaio 2005, ovvero quella nevicatella da contentino... tantomeno non si vedono ingressi occidentali come nel febbraio 2005... suona a morto... suona veramente a morto, ma c'è chi è contento pur non abitando a pescara, bari o giù di li... buon per lui ma qui si prepara una di quelle situazioni più orribili che possano esserci, che vedi fiocchi a vento col sole che va e viene ma non imbianca mai o fa una patina appena... la cosa che più mi fa rabbia in assoluto !!! mille volte meglio una robusta perturbazione atlantica seguita da freddo marittimo, con appena la 0°, graupel, neve fradicia... mille volte meglio e anche più normale sarebbe che facesse una cosa del genere, che manca da una vita ma tant'è

16
Lamenti e pianti meteo / è record !!!
« il: Dicembre 20, 2015, 04:50:33 pm »
per Siena nord è ****STORIA****
parliamo di un record che mal digerisco, ma pur sempre di record si tratta...
partendo dai dati da me rilevati, è l' ultimo bimestre dell' anno piu secco di sempre, da che esistono rilevazioni, ovvero dal 1916... con gli attuali 24. 8 mm negli ultimi 50 giorni (negli ultimi 10 giorni che rimangono non credo che tale dato sarà ritoccato), si è battuto il precedente record che spettava al novembre + dicembre 2007, che contarono insieme 57 mm... altro record, il fatto che dicembre chiuderà quasi sicuramente a zero giorni di pioggia: credo mai successo prima d'ora...
altro aspetto eccezionale, la perseveranza anticiclonica... non si è visto mai il minimo cedimento e pare non se ne vedranno a breve ma neanche a medio termine...
i tempi di ritorno di un fatto del genere sono persino superiori a quelli di una nevicata da mezzo metro, l'ultima è infatti avvenuta nel 196(9 ?) e prima ancora nel 1929...

un grafico del 1916, primo anno di rilevazioni per siena: da allora, quello attuale rappresenta l'ultimo bimestre più secco

-1916.png

17
decisamente c'è più umidità tra le cosce di qualcuna che in dieci run di gfs

18
il 13 dicembre 2001 fu una beffa colossale... non fece un ca..o nemmeno nelle marche... ricordo come fosse ieri quel giorno stramaledetto... nevischio per due giorni, poi pioggia, poi di nuovo nevischio... in tutto avrà fatto si e no 10 cm... il minimo si sdoppiò: andò prima al nord, prendendo marginalmente anche l'alta toscana (voci incontrollate parlarono di 15 cm a volterra)... poi tre giorni dopo colpi il sud, dalle basse marche- abruzzi in giu... rimase un buco tra centro-sud toscana e umbria- marche

19
situazione orribile nel senese, si rischia di battere il record assoluto dell' ultimo bimestre dell' anno più secco da che esistono rilevazioni...
dalla fine di ottobre, sono caduti poco più di 20 mm... il record del novembre+dicembre piu secchi fin'ora spetta al 2007, con 57 mm...
a questo si aggiungono temperature molto sopra la media: si sono toccati e superati i 15° più volte solo negli ultimi dieci giorni, con massime a doppia cifra quasi ininterrottamente negli ultimi 40 giorni e non s'è avuta ancora la prima minima negativa in collina...
e le carte non mostrano minimamente la piu piccola svolta, dunque anche l'anno, che già a metà ottobre era ad un passo dalla media annua (820 mm), ancora oggi a distanza di due mesi è pressochè col solito cumulato... evento rarissimo, direi eccezionale considerando che siena ha un clima tipicamente mediterraneo, con magari assenza di piogge per tutto luglio e agosto, ma è quasi impossibile che tra novembre e dicembre faccia meno di 50 mm... è raro quanto 80 cm di neve !!
e le conseguenze naturalmente si vedono: piante assecche, aria maleodorante... la pioggia ci accorgiamo solo in questi casi come sia indispensabile per ripulire l'ambiente...

altro aspetto surreale: le chiome degli alberi ancora gialle con le ultime foglie... qualche specie addirittura con metà chioma verde e metà gialla... uno stadio tipico di metà- fine ottobre !!! sembra che il corso della stagione si sia fermato alle ottobrate tipiche di due mesi fa... sembra in altre parole un clima d'inizio autunno...deprimente, sconsolante... giorni tutti uguali, lugubri, solcati da un sole brumoso che nè si copre nè si scopre... una cappa di monotonia senza nessuna forma di dinamicità... e se continua così, quest'estate potrebbe uscirne la più terrificante siccità mai vista prima d'ora... il terreno da adesso alla primavera dovrebbe immagazzinare *** di millimetri in vista dell' estate, in quanto preparazione alla stagione secca... ma in questo modo la cosa non avviene, e inievitabilmente ce ne accorgeremo in primavera, quando la vegetazione appassirà ulteriormente non avendo sotto il nutrimento essenziale, con impoverimento del manto arbustivo ed erbaceo e ulteriore inaridimento...
ci auguriamo che a questo punto non prima di gennaio, ma non oltre possa sbloccarsi la situazione... ci vorrebbero buoni *-*** mm nei primi 3 mesi dell' anno nuovo, magari con una bella nevicata da mezzo metro per compensare la penuria d'acqua eccezionale che attualmente si ha... che dire: come ha fatto 20 mm tra novembre e dicembre può tranquillamente farne *** tra gennaio e marzo: i tempi di ritorno di questi due eventi sono gli stessi, e non escludo che il primo sia più raro del secondo

20
ovviamente era una provocazione ironica...  ;)

quella sull' altro thread (adriatico sempre in pole) è invece ahimè un' analisi seria... condita di sfogo

21
Lamenti e pianti meteo / Re:adriatico sempre in pole...
« il: Novembre 27, 2015, 09:36:05 am »
da adesso in poi forse per pochi mesi o forse per molti anni ho paura che le dinamiche saranno queste: o hp, o freddate sempre e solo da est... gli inverni dinamici come ci aveva abituato dal 2005 in poi sono finiti... gli inverni che non stava più di una settimana senza che passasse una perturbazione... gli inverni che quando andava male, l'irruzione fredda andava troppo ad ovest e ci beccavamo solo pioggia, ma quando andava bene era neve...

da dicembre di anno scorso, l' hp invadente ad ovest, tipico della nao+ anni '90, segna la fine della dinamicità invernale per il tirreno e il nord italia (anche se il nord italia, a differenza del tirreno, ha il jolly delle nevicate da raddolcimento in caso passasse una fetecchia umida successiva a una freddata)... per il resto, no rodano, no pioggia , no neve... ed anche quando sfonda il minimo sul tirreno è quasi sempre minimo basso, tutta roba dal grossetano e senese in giù vedi dicembre 1996...

del resto, se dal 1988 al 2005 in molte zone di pianura del centro-nord regione si può dire che ha nevicato 1 volta sola in modo consistente (6- 7 febbraio 1991)... una nevicata decente in 17 anni !!!... mentre dal 2005 al 2012 si contano almeno 4 nevicate importanti nella piana fiorentina in soli 7 anni, frequenza praticamente doppia, col caxxo che il rodano non è fondamentale... e ci metto insieme al rodano anche le regressioni da est che passano alte...
e io lo dico perchè nonostante sia più vicino a siena, spesso risento più del clima del centro-nord toscana che di quello del sud della regione...

e quindi vaffanc..o al freddo secco fine a se stesso, possa crepà, meglio una sciroccata stile capodanno 2010, che tanto le sciroccate in inverno non è che portano 35° che fanno star male, e sono spesso il preludio a fronti freddi che magari piove e basta ma meglio la pioggia che i cieli azzurri, il sole e sto caxxo di freddo secco che ti fa annusare soltanto l'odore della neve, e inoltre sai che QUI E SOLO QUI IN TOSCANA da est non fa mai un caxxo, altrove invece nevica un casino, e persino in zone come la puglia o la sicilia... sei solo te toscano povero disgraziato che smadonni e rosichi come ho fatto io per molti anni tra l'88 e il 2003 quando era sempre e solo al di là dell' appennino e qualche volta da siena in giù... addirittura poi dopo il nevone al centro-sud passava una fetecchia umida e nevicava stavolta a genova, torino, milano... e qui pioviscolava e basta, e arrivavi spesso a contare 200 mm al primo semestre e 600- 700 mm a fine anno, quasi tutti in autunno... passavano mesi sotto hp, hp ed hp... ma per carità, meglio l'inverno 2013- 2014 che non fece mai freddo ma almeno piovve...

il trend che va avanti da novembre scorso è secondo me impossibile che si sblocchi, perlomeno che si sblocchi in modo deciso e franco entro tempi brevi... si può sputare quanto volete sull' affidabilità delle previsioni a lungo termine ma qui si stratta di trend bloccato da mesi, impostato su hp di blocco ad ovest... se andiamo a vedere in passato situazioni di questo tipo una volta consolidate hanno sempre avuto durate lunghe da mesi ad anni... beh, ammesso che questa volta si sblocchi di colpo entro già i prossimi 2 mesi o meno mi pare quantomeno strano... sicuramente sarebbe un andamento insolito forse mai visto prima...

nel frattempo continua a nevicare forte su tutto il centro- sud oltre i 5- 600 m... oltre i 1000 m ci sono già 100- 120 cm e probabilmente si arriverà ai due metri in qualche caso...

22
Non può piovere per sempre qualche volta può nevicare.....

il problema è che ne pioverà ne nevichera... dio sol sa cosa farà

23
novembre è a 20 mm, tralascio di dire che è il cumulato più basso come sempre inevitabilmente di tutto il circondario... ma fa sempre a tempo a diventare il più secco dopo il 1995... oggi intanto non ha fatto una mazza, come mi aspettavo, e se non farà niente nemmeno mercoledì- e probabilmente sarà così- saranno dolori... e non farà niente, qui che è la stanza dei lamenti lo posso dire: andrà male, sarà una tragedia amara... l'anno rischia di finire con un ultimo bimestre da deserto del sahara, manco a pantelleria fa 20 mm tra novembre e dicembre ma dico io... è possibile che il clima di siena stia diventando così secco ?
l'anno potrebbe dopo 3 anni a fila finire sottomedia: mamma mia !!! sto già preparando lo spumante del 31 dicembre prossimo... si, per ubriacarmi dal dolore quando leggerò sul display della mia stazione meteo "780 mm"...  :-X

24
modelli veramente penosi... non avevo più visto una cosa simile penso dal 1988... una fase secca come questa, con una sola perturbazione in tutto il mese di novembre, peraltro andata male (come se non bastasse)...
dai, non esiste che in tutto novembre faccia 18 mm... ma del resto coll' atlantico bloccato è così... hp piantata ad ovest a parare ogni mossa dell' artico... tutto finisce inevitabilmente ad est... indici ao/ nao ++... umore ---

25
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Lunedì 23 novembre
« il: Novembre 23, 2015, 08:11:49 pm »
sta finalmente per finire questo novembre orribile, il più secco dal 1995... caduti la miseria di 18 mm tra i 9 di sabato, gli 8 di domenica e gli 1 (uno) di oggi...

26
4 chiacchiere al bar / Re:***PARIGI SOTTO ATTACCO***
« il: Novembre 18, 2015, 05:47:37 pm »
il problema non è tanto l'uccidere in nome di una religione, perchè chi fa questo è un pazzo che travisa il messaggio religioso e basta... il vero problema che fa la differenza tra noi e i paesi islamici è come la società risponde difronte a queste cose: da noi la società condanna e ripudia all' unisono chi dovesse uccidere in nome di Gesù Cristo, tanto da impedire di fatto associazioni fondamentaliste cattoliche... se invece nel mondo islamico chi uccide in nome di Allah ha potuto fottere le regole sociali al punto di protrarre la sua follia fino a costituire l'isis ... è segno che L'isis è solo la punta di un iceberg che trova le basi in una società incapace di contenere certi fenomeni...  è che ce ne siamo accorti solo ora che per il dialogo è tardi... adesso bisogna piuttosto impedire che il fondamentalismo dilaghi e non capisco come si faccia col dialogo

27
a leggere certe quote neve che ho letto, mi da l'idea che si rischia un suicidio di massa, quando lunedì si vedranno i monti bianchi se va bene dai 1000 m in su, e per bianchi intendo pochi cm...  ;)

comunque gfs non è nuovo a sparare termiche così assurde (e per questo poco credibili)... addirittura una media spaghi sulla 0° (l'ufficiale è talmente palese che è estremo che nemmeno mi ci soffermo)... pesante anche reading: in buona sostanza, se ci fossero precipitazioni, con una 0° ad 850 hpa e una -25/-27 come vedono le medie ens, una spruzzatina a 900- 1000 m non sarebbe di fuori...

attendiamo l'inevitabile limata termica che avranno i modelli una volta che leggeranno l'enorme- e sottolineo: enorme serbatoio di calore preesistente (lettura che sopra le 180 h è fatta peggio di un immagine di google street wiew quando l'adsl non va), compreso il calore del mare (fossimo a primavera col mare freddo già sarebbe un altro discorso)... a questo uniamoci la pur fisiologica scarsa capacità di interpretare l'azione frenante della barriera alpina e soprattutto l'ingresso del grecale/ tramontana che con una dinamica così orientale, anche arrivasse per assurdo una -3/-4° o una -30° in quota, attirerebbe tali correnti, che toglierebbero immediatamente energia al sistema...

per l'entità delle termiche attenderei minimo che fossero carte a 144 h per azzardare una flebile speranza... meglio ancora a 120...  ma ricordo che con queste dinamiche orientali alla fine fa sempre meno del previsto e la toscana fa sempre meno di tutti

28
oramai è certo che saremo precipitativamente fuori dai giochi, almeno in un primo momento, ma del resto con l'hp così a ridosso a ovest dell' italia non può essere diversamente... probabilmente entrerà una +1, forse una 0°... (le sperate estreme, tipiche di gfs, non le considero minimamente)... dunque termicamente scenderemo solo per inversione notturna nei fondovalle e in alta quota... sostanzialmente in media collina faremo si e no 4- 6° di massima in meno, ovvero 9- 10° invece che 14- 15°, con però belle giornate di sole, con aria frizzantina... insomma: l'unica costante sarà la completa mancanza dell' autunno, le piogge continue, il grigiore... a meno di miracoli dopo il 27 (cut-off artici più a nord del previsto), novembre chiuderà a 0 mm, viceversa il centro- sud adriatico non è di fuori che veda la prima spruzzata di neve sopra i 1000 m

29
oramai mi sento di confermare l'ingresso in una nuova fase stile anni '90, con posizionamento reiterato dell' HP azzorriano sull' europa centro- settentrionale e occidentale, con flusso atlantico altissimo in latitudine, e rientri da est molto meridionali a sud dell' hp... tendenza che va avanti sempre più convinta dal dicembre 2014, con brevi prodromi già dalla fine del 2013...

le conseguenze sono l' estrema difficoltà nell' aprirsi una breccia perturbata vasta e duratura tra francia e baleari: ogni tentativo esordisce in una bassa pressione che staziona troppo brevemente in posizione occidentale, finendo subito o in cut-off verso il tirreno e quindi il sud italia, o non affonda affatto e scivola verso sud-est, finendo sul medio adriatico: il classico CAVETTO - FETECCHIA da nord-ovest, che porta un miglioramento immediato al il centro-nord, e riprende energia al sud... o talora al centro-nord non produce nessun fenomeno perchè entra subito meridionale...

e come accadeva negli anni '90, solo nel periodo autunnale un affondo ad ovest può risultare talmente potente da sconfiggere l'HP, ma a volte, proprio per la sua irruenza, richiama aria da sud troppo "sparata",  apportando alluvioni al nord e alta toscana e solo nuvolosità stratificata altrove (vedi alluvione in emilia 10 gg fa), oppure la saccatura è troppo inclinata verso est, perchè schiacciata da ovest dalla solita HP, con conseguenti correnti sud-occidentali e ombra della corsica sulla toscana, specie centrale, vedi agosto scorso...

 e in ogni caso, successivamente si ripropone l'hp... l'elemento che ci taglia le gambe... perchè non esistono più situazioni cicloniche ad alimentazione prolungata tra francia e baleari, quelle tipiche degli anni dal 2008 al 2014... quando le hp erano limitate a brevi promontori presto demolite da ovest, ove ora non riesce più a crearsi niente di duraturo... è un giochetto che speravo finisse col terminare della fase negativa di indici come la QBO e col ninho strong, o quantomeno per il fisiologico abbassarsi del flusso atlantico e per il fatto che come detto sopra, negli anni '90 dominati da questa situazione, ottobre è spesso stato il mese dello sblocco temporaneo... invece c'è troppa concordanza e perseveranza nelle code di tutti i modelli circa un blocco atlantico granitico e duraturo... più facile a questo punto pensare ad uno sblocco definitivo, magari che scongiuri una durata lunga come negli anni '90 (durò dal 1988 al 2002)... ma che secondo me non avverrà prima di anno nuovo o al massimo dicembre... fino ad allora solo cavetti da nord-ovest, rientri da est, e nella migliore delle ipotesi una breve sfuriata atlantica , una o due di numero, tra fine ottobre e novembre, che se andrà male quella finiamo l'anno a 4- 500 mm

per rendere l' idea di cosa sono stati gli anni '90... cito il 1993: anno chiuso a poco più di 500 mm, dei quali 400 circa caddero tutti tra settembre e ottobre e aprile... significa che tolti questi tre mesi, i rimanenti 9 mesi produssero in tutto scarsi 100 mm... e caddero 0 mm tra metà dicembre 1992 e fine febbraio 1993...

nel 1995 fu forse anche peggio: tra fine settembre e fine dicembre caddero circa 30 mm, di cui 25 tutti il 13 dicembre, colla famosa nevicata di santa lucia... in pratica, da fine settembre fino al 31 dicembre non piovve mai...

30
Lamenti e pianti meteo / Re:prospettive disastrose: estate senza fine !!
« il: Settembre 20, 2015, 02:03:35 pm »
Anche a sto giro ci hai preso Roberto

purtroppo, la reiterata tendenza dell' HP a piazzarsi coi massimi tra l'italia, la germania e la spagna è un indice teleconnettivo empirico ma molto affidabile per il centro- nord italia, ove è indice di tempo secco

31
ninho strong e previsioni ncep sentenziano:  ingerenze atlantiche da ottobre in poi con piovosità sopra media al nord e tirreno...  semmai il rischio sarebbe l'avere lunghe rimonte subtropicali a precedere la pioggia con sopramedia termico e successivi alluvioni a causa dell' elevata energia in gioco...
curioso notare però come al momento prosegua imperterrita la configurazione fissa da dicembre scorso, ovverosia con atlantico assente e ingerenze anticicloniche sull' ovest europeo, apportatrici di clima secco, freddo tardivo in primavera e precoce in autunno e piogge sotto media, specie al centro nord... insomma: tutto il contrario:
almeno fino al 5 ottobre non c'è nemmeno l' "effetto miraggio" nella coda dei modelli circa un cambiamento verso un flusso atlantico... ma ci voglio credere visto che gli ultimi casi di ninho strong hanno portato sempre precipitazioni notevoli nel periodo autunnale... nel ninho strong del 1997, dopo un ottobre secco, novembre caddero 217 mm, se si pensa che la media è di 120...

32
Lamenti e pianti meteo / evil...
« il: Settembre 05, 2015, 01:53:31 pm »
E adesso m incazzo😡
Adesso veramente un boato terrificante ha frantumato i vetri della mia stanza e lampi accecanti stanno martoriando il mio volto paonazzo tendente all incandescente con espressione tendente all indemoniato, mentre grida di parolacce irripetibili risuonano nell aria condite da un bestemmione finale supersonico come non accadeva dall  '82...
Ha detto merda... Ha detto veramente ma veramente e sonoramente merda per l ennesima volta in due case su due in quest estate maledettissimamente segnata dalle meteo inculate più storiche tanto che entra di diritto nell evento meteo più infausto superando il 9 marzo 2010 e persino il 12 febbraio 1986... E come al solito, all iniziale " contentino" che quantomeno non aveva fatto niente anche nelle altre zone è seguita la mazzata tremenda di nubifragi o quantomeno pioggia forte ovunque... Prima fra tutte ancona e poi Roma... Ma l immagine della Siena bettolle sotto una pioggia che solo in quell istante già stava cadendo come negli ultimi due mesi non ho mai visto la dice lunga sulla popò di inculata che è stata... Zero e porto zero e chirurgicamente solo a Siena... Ma saliamo ad appena quattro puzzosi millimetri qui nel... "piovoso" appennino che si è fatto fregare da Roma che d estate dovrebbe essere un deserto al confronto mentre qui si dovrebbero contare i minuti o massimo le ore di sole invece c'è un cielo azzurro tipo ferragosto oggi che doveva essere una giornata perturbata almeno qui tra Umbria e marche... Ma andate tutti a cagare modelli delle mie ghette... Tra un po è più affidabile fare previsioni secondo il puzzo di piedi del contadino...lam bim bum e bam... Spaghi carte denari e settebello che mettono sfracelli e poi ti risvegli sotto un sole cocente e la terra secca che di settembrino non ha niente... Colla beffa che ti devi anche sorbire scene e scene di località martoriate dalla pioggia quando da me saranno caduti si e no 100 mm negli ultimi 60 giorni... Ma per favore.. Mi domando sempre piu spesso che minkia ci vuole per vedere una sana piovuta in questo angolo di deserto ... Tra un po persino lo sceicco degli emirati arabi mi dona l acqua... Il comune di Siena verrà gemellato con antofaghasta (Cile)...

33
Ma tutte quelle precipitazioni ma ndoe le vede??? ci vulissi ca maronn  c accumpagn

non sono credibili... come sempre

34
verrà quasi sicuramente ritrattato... la mia è una deduzione empirica: quando l'hp ha preso possesso così a lungo di tutto il mediterraneo, la natura ha trovato un equilibrio che per la regola della via più comoda è destinato a persistere... probabilmente, alcuni spaghi vedono una rinfrescata, talora significativa, perchè hanno un tipo di perturbazione che li porta ad esaltare, sul lungo termine, variabili che all'avicinarsi del target si rivelano per qualche motivo insufficienti a forzare questo muro anticiclonico oramai costituitosi... in sintesi non ne usciremo finchè non interverrà una variabile potente e inevitabile a livello emisferico, come il fisiologico cambio di stagione, ovvero verso metà settembre... prima scordiamoci rotture prolungate ...qualcuna LOCALMENTE significativa, leggasi : temporali in seno all' hp, ma per il resto, al massimo cali minimali, oppure un affievolimento lento e graduale durante il mese d'agosto (ma potrebbe esserci anche un ulteriore rinforzo del caldo).... rimescolamenti dell' aria con associati temporali soprattutto al nord... ma per gran parte d'italia, soprattutto la toscana che non è certo la regione più soggetta a sfruttare le occasioni di cui sopra... saranno temo minimo altri 40 giorni di sofferenza...

35
salve a tutti, eccomi a fare un resoconto di questa breve vacanza sulle Dolomiti...
come sempre, le disavventure non sono mancate, e per un pelo non becco anche la tromba d' aria di venezia, visto che niente niente sono passato da li si e no un' ora prima del fatto... ma stavolta c'è stato qualcosa di più della solita disavventura...
la prima giornata in albergo, a colazione al tavolo accanto al mio, una coppia sui 30 anni piuttosto socievole inizia a dialogare con me... dal momento che in particolare lei non era male, raccolgo l'invito a fare due chiacchiere e niente niente ci organizziamo per fare un'escursione insieme... li per li sono due tipi simpatici, soprattutto per l'accento marcatamente romanesco... tutto andava per il meglio, finchè non comincia a emergere qualcosa di inquietante, della serie che lui mi dice:

"Alpi ? Ma che qui mica stamo su le Alpi ! Stamo su 'e Dolomiti, no?"...

Li per li non ci fo caso, in fin dei conti l'ignoranza non è un delitto... anzi, tra me e me dico: "se non altro, non hanno un ragazzino tra i piedi!"... manco finisco la frase mentale, che mentre torniamo in albergo, proprio un ragazzino sugli 8-9 anni che stava giocando al flipper con una media di 4 bestemmie ogni 3 secondi si rivela essere loro figlio, e del resto  essendo l'unico a usare un accento non proprio del nord italia l'avevo capito subito !! Non era venuto in escursione perchè... "la matina prima delle 12 nun s'arza dar letto manco co le cannonate"....  ???
A quel punto comincio a pensare di andare per i fatti miei, se non che m'invitano a uscire con loro dopo cena, lasciandomi intuire una sorta di "se non vieni vuol dire che ti stiamo antipatici, allora dillo subito ecc... ecc..." dato che sono buono e tutto sommato non mi va di passare la serata da solo esco con loro, e naturalmente il ragazzino stavolta viene con noi... "andiamo a piedi ?" gli dico... ricevo come risposta "ma che se' matto ? Da qui ar paese ce starà quasi un chilometro, doppo quello che se semo magnati (in effetti a tavola non mi dilungo a dire quello che hanno ingurgitato) ma manco morto, annàmo co 'a machina mia che c'entramo tutti !"

bene, fortunatamente l'aria condizionata a palla stile ice-storm copriva l'odore di ascelle di lui, ma soprattutto l'odore di quell'essere di 10 anni che stava seduto accanto a me, e vi risparmio il mix di odori che aveva addosso!!! scendo di macchina trattenendomi a stento dal vomitare, e questi come prima cosa vanno a comprare al bambino un gelato stile cumulus congestus, che divorerà in pochi minuti, seguito da una "seconda cena" a base di schifezze varie, e vorrei capire come caxxo faceva ad essere magro sia lui che i genitori... mentre i genitori si sparano alcolici e iniziano a sfottere sul mio accento toscano, buttandola su "eddai nun te la pijà a male" ogni volta che stavo per esplodere...
Il ritorno in macchina sarà per fortuna tranquillo, perchè il marito talmente dev'essere abituato a bere che per fortuna metabolizza l'acool immediatamente...

Il giorno dopo mi alzo e vado per i fatti miei, sapendo che quelli tanto dormivano di sicuro dopo una serata del genere... pranzo al sacco, per evitare d'incontrarli al tavolo, ma ahimè, proprio sul mio passo dolomitico preferito, il passo giau, ecco che te li ritrovo tutti e tre, con quella peste bubbonica vestito colla stessa maglietta lercia del giorno prima, che tirava un rutto ogni pochi secondi, rispondendo a traverso alla madre, senza mai l'accenno di un rimprovero... (sarebbe bastato un millesimo di quel che ha detto in quei pochi secondi che i miei genitori mi avrebbero dato una labbrata) ...
ovviamente come mi vedono, il marito quasi mi salta addosso, dicendo "robbèèè !! ma 'ndo caxxo eri che nun t'avemo visto tutto er giorno ? Ah, ma domani devi da venì con noi ... annàmo in quer posto che dicevi tu... annàmo a vedè la diga del wyoming !"... il momento clou della disavventura stava per compiersi... ho inventato le scuse più ridicole per andare con la mia macchina,  così che almeno il viaggio l'avrei fatto in santa pace, e giunti alla diga del vajont, ribattezzata da mister ignoranza "diga del wyoming",  mi convincono ad aggregarmi nel gruppo delle ore 16 , che era anche l'ultimo e non potevo rifiutare... "eddaje pago io, vorrà di che stasera me offri quarcosa te"... e così entro insieme a loro: penso che la vergogna per ciò che di li a poco stava per succedere poche altre volte l'ho provata... mentre la comitiva andava avanti, stavamo oramai sul camminamento della diga ... quella diga famosa per la tragedia del 1963... in quel preciso momento, il solito personaggio di 9 anni manco s'erano accorti che era rimasto indietro... e ad un certo punto (anche la guida da gran deficiente non s'era accorta) te lo vedo arrampicato sulla rete che pisciava di sotto... tra me e me penso "adesso i genitori lo ammazzano di botte"... macchè ! la mamma quasi non reagisce... il papà lo chiama dicendogli semplicemente " a manuè ! e mòvete !!"... lui risponde "a papà !!  sto a fa un lago qui de sotto !"... a quel punto interviene la guida, e manca poco ci scappa la rissa, visto che al giusto e doveroso CAZZIATONE che si sono presi, me compreso perchè si capiva benissimo che stavo insieme a loro,  hanno replicato alla guida con una serie di " nun me rrompe er c***o, che mi' fìo nun stava a fa niente de male"... beh, non aggiungo altro, se non la voglia di nascondermi che avevo... l'imbarazzo tremendo d'essere stato accomunato inseme a quegli incivili sporchi lerci e mascalzoni, che manco valeva la pena di arrabbiarcisi perchè non capivano e non erano in grado  di capire in che luogo si trovavano, cosa rappresentasse quella diga e quanto fosse di cattivo gusto oltre che pericoloso il gesto di quel testa di fava di 9 anni ... da quel momento non ci siamo più parlati, credo che in un attimo di lucidità abbiano capito cosa stessi pensando di loro, ed era quindi meglio troncare il rapporto... l'unica consolazione è che non ho pagato il biglietto, per il resto sono tornato a siena con un certo rodimento interiore, sarà che sono un tipo schizzinoso ma lo schifo ributtante di quest'incontro mi ha avvelenato la gita...

36
questo luglio preso a se rischia di passare come il più caldo di sempre, con temperature massime che potrebbero non scendere sotto i 30° e minime mai sotto i 20°  per tutti i 31 giorni del mese... ad oggi le carte lasciano pensare questo, almeno fino a tutta la seconda decade, e a quel punto non ci vorrà molto a prolungarsi di altri 10 giorni (ma probabilmente saranno molti di più) ... la persistenza anticiclonica ad ovest dell' italia è delle più dure da smantellare... è da dicembre che c'è, salvo parentesi sempre e solo da nord- ovest o da nord-est... ma è dall' autunno scorso che non viene smantellata a lungo l'hp in zona franco- iberico- baleari, e questo per l'italia, specie centro-nord, vuol dire solo una cosa: tanto tanto ma tanto CALDO in estate, e piogge costantemente sotto media...

gli spaghi odierni parlano chiaro: l'unica variante alla fornace è il solito cavetto- fetecchia da nord-ovest che rimescola l'aria... per un paio di giorni invece di 35- 37° fai 32°, senti refrigerio più che altro per il vento e l'umidità più bassa, fai minime di 20° invece che di 24° come stanotte... e poi si ricomincia con 36- 37°... 38°... minime di 24- 25°...

ieri è stata la prima giornata veramente infernale di una lunga serie, con nottata allucinante: 32° in camera e 29° fuori all' una di notte... solo all'alba i 24° esterni hanno lasciato respirare per un paio d'ore... inutile aggiungere che già solo ciò che sopporteremo in questa settimana da oggi a venerìd prossimo non lo vedevamo dal 2003... e prima ancora dal lontanissimo 1983, a riprova di come le crisi di caldo di questa entità così rara si stiano sempre più ravvicinando... stiamo vivendo giornate degne di località esotiche come le maldive o l'amazzonia...


37
cerchiamo di vedere il lato positivo: si, sarà caldo, tanto caldo, probabilmente in pianura si vivrà un' intera decade, ma probabilmente un' intera quindicina se non più con massime costantemente sopra i 32- 33° e punte di 35° nelle zone più continentali... ma almeno sarà stabile e luglio in fin dei conti deve esserlo per rendere giustizia a chi va in ferie dopo mesi e mesi di casa- lavoro lavoro- casa, e mi spiace per chi non ci andrà ma l' Italia vive anche di turismo e certo un luglio come quello del 2013 e 2014 non sono il massimo... se non altro l'incognita maltempo non ci sarà: ogni giorno sarà meteorologicamente buono per partire per il mare o la montagna...

certo, oramai purtroppo alla stabilità deve per forza associarsi il caldo, come è abitudine dagli anni 2000 in poi... perchè le hp hanno sempre più componente subtropicale, in cui c'è uno slancio verso nord a tappare i refoli freschi da ovest: questo è ciò che mi dispiace e trovo sia un cambiamento climatico importante, almeno su breve periodo... la perdita di quelle estati anni 60, 70 e 80 in cui la componente era (quasi sempre) azzorriana, con hp spanciata bassa sui paralleli e il caldo si limitava al centro-sud, rendendo il clima vivibile... l'ultima volta che ho visto un intermezzo del genere è stato a inizio luglio 2007... e poche altre volte negli ultimi anni:



oramai per avere il fresco bisogna essere in bassa pressione o altrimenti si va arrosto...

38
oramai è sicuro che avremo una lunga fase calda e stabile... inizialmente più sul centro-nordovest italiano,  la prima zona a vedere i 33- 34° in pianura... successivamente, col fisiologico spostarsi verso est di tutta la struttura,  un po' tutta l'italia vedrà valori fino a 35°/ 37°, anche al centrosud, specie pianure e coste... mano a mano che l'hp si consoliderà su tutto il mediterraneo, la prima decade ci regalerà una delle peggiori lugliate degli ultimi anni, culminando verso il 10 del mese con una situazione alla fine non molto dissimile dai valori record paventati 3 giorni fa: non faremo i 40° come sembrava, ma ci andremo vicini... ad oggi sembrerebbe un' ondata di caldo di poco inferiore a quella del luglio 1983...
l'unico lato positivo sarà il fatto che cadendo proprio nel cuore dell' estate, favorirà il turismo estivo... le prenotazioni al mare e in montagna saliranno al massimo, nei limiti dei portafogli, e se non altro non ci saranno i temporali rovinaferie...

39
io non sottovaluterei la prossima ondata di caldo... almeno sul nord italia e marginalmente anche in toscana si faranno valori di tutto rispetto... non i 36- 38° previsti fino a ieri ma sicuramente supereremo i 32- 33° o anche qualcosa in più... di notte si scenderà meglio nelle bassure ma sarà comunque un ribollire di caldo per chi abita in zone urbane, perchè la bassa umidità relativa consentirà un notevole surriscaldamento dei fabbricati e delle strade, grazie all' assenza di caligine, con cielo molto limpido senza schermature al soleggiamento,  e con inibizione delle brezze da ovest causa grecale favonizzato che creerebbe una sorta di calma di vento o di leggera ventilazione orientale, a componente come detto favonica...

40
Lamenti e pianti meteo / Re:e giugno finì in "bellezza"...
« il: Giugno 24, 2015, 06:31:13 pm »
Direi come minimo:


41
bel temporale ! 18 mm  ;)
giugno supera, dopo 4 anni, la soglia dei 40 mm mensili, scendendo da categoria "desert" a categoria "dry-month"

42
ed eccomi a commentare l'immane meteotragedia di ieri, che dal momento che la sto scrivendo coraggiosamente sul nowcasting, già da l'idea della portata dell' evento...

un temporale enorme, potentissimo, il più potente sviluppatosi ieri in regione va a colpire la zona nord di siena, proprio quella ove risiedo... ma incredibilmente mi passa a meno di 1 km a nord !!!... si è formato sui monti del chianti, ma si è poi portato verso ovest accumulando potenza sopra la zona nord e poi nord-ovest della città, terminando la sua crudele traiettoria sulla montagnola, ad ovest di siena, lasciandomi di un pelo, ma veramente di un pelo troppo a sud- est, con un accumulo assolutamente deprecabile di soli 5 mm !!! ...

qui si sono avuti, per circa 1 ora, continue raffiche potentissime di downbrust (fogliame ovunque, rami spezzati e anemometro inchiodato a quasi 60 km/h), tentativi di rovesci con goccioloni enormi della durata di 1- 2 minuti, alternati a pioggia orizzontale fine, ed a tratti quasi non pioveva per niente... appena 1 km più a nord-ovest invece si vola dai 15 ai 30 mm (stimati)...

lo schema riassuntivo lo lascio a queste immagini...

questo l'accumulo di ieri, con in piccolo anche il totale della prima decade del mese:



questo in dettaglio:



e questa l'immagine della webcam che inquadra il muro d'acqua in arrivo da est... esso apporterà successivamente gli accumuli indicati in sovrimpressione...
notare la schiarita sulla destra, a sud-est... una micro- area d'alta pressione che ha sospinto la traiettoria di quel pelo più a nord...


43
inculata travestita

da sfogopedia, l'enciclopedia degli sfoghi...[modifica]

col termine "inculata travestita" o "illusione dell' antipasto abbondante" si indica un evento meteorologico superiore alle aspettative nella sua fase iniziale, che però prosegue, in genere nell' arco delle 24- 36 ore successive, notevolmente sotto tono o con assenza totale di fenomenologia, nonostante la generale situazione di maltempo rispetti pienamente le previsioni nei dintorni vicini o meno vicini

indice:

- spiegazione dell termine
- i casi più noti
- le zone più colpite dal fenomeno
- altri progetti
-  [collegamenti] > canna del gas: era l'ultima occasione e persa quella chissà quando ripiove

-spiegazione del termine:

il termine "travestita" sta a indicare come dietro alla gioia iniziale, che prepara l'animo all' ottimismo perchè come spiegato prima ha fatto più del dovuto, si nasconda in realtà l'inculata che all'arrivo della fase clou del peggioramento te la tira pregna nel didietro... è anche detto, per i più sofisticati, "illusione dell' antipasto abbondante", come se ad un buon antipasto, superiore alle aspettative, il pranzo si rivela poi scarso o nullo...

i casi più noti:

il caso più clamoroso risale al 12 febbraio 2012 quando dopo la nevicata del 1° febbraio che dette il meglio di se, seguì un nulla quasi assoluto nel giorno clou per l'italia centrale, quando su mezza regione invece, nel pieno rispetto delle previsioni si batterono tutti i record di neve caduta in 24h, eguagliando se non superando il 9 marzo 2010
un caso altrettanto clamoroso si è avuto nella giornata del 9 giugno 2015, quando dopo i 22 mm del giorno prima, caddero appena 1,3 mm a fronte di una previsione di instabilità notevolmente maggiore rispetto al giorno precedente, come del resto è stato per molte zone della regione...

le zone più colpite dal fenomeno: > SIENA NORD

altri progetti; vedi: > CANNA DEL GAS

44
e come spesso accade quando si accumula così tanto calore, ieri sera dal nulla è spuntato un vero e proprio mostro che a sud di qui ha scaricato 67 mm in appena 1 ora...
fulminazioni potenti, cielo apocalittico e crollo della temperatura fino a 18° in pochi minuti hanno accompagnato il fenomeno...
a sud di qui sono ad oltre 100 mm in pochi giorni, mentre qui ho fatto a mala pena un terzo dell'accumulo medio mensile, unicamente nell'evento di ieri (22 mm)...

45
rimonta subtropicale quindi vista da tutti i modelli... prossimo weekend bollente dalla toscana in giù (dopo che fin'ora lo è stato dalla toscana in su)... toscana che come al solito si dimostra essere sempre la più colpita: rientra in tutte le tipologie anticicloniche calde, è sempre abbastanza a nord- ovest per prendere quelle secche con venti da est, ma è al tempo stesso anche abbastanza a sud per risentire delle rimonte subtropicali dal basso mediterraneo come quella prossima ventura, che ad oggi sarebbe potente...

46
Buondì...

guardate il sat e che mostri a giro di prima mattina  ;D ;D ;D

qualcuno oggi si diverte.... ;) ;)
vedo bene la bassa Toscana, sud-est Fiorentino...

vediamo poi

Buona Domenica a tutti  ;) ;)

di certo non si diverte la bassa toscana... semmai l'alta, visto che i "mostri" si trovano sul piemonte... ma soprattutto vanno secondo me più verso le alpi marittime che non verso sud...
fino ad almeno il 15 del mese credo che l'unica cosa che potrà cadere dall'alto saranno le gocce di sudore... solo a cavallo del 14- 16 giugno s'intravede un target che possa riportare le temperature su valori massimi sempre sopramedia ma quantomeno un pelo sotto i 30°... fino ad allora stabilità ad oltranza... fino a martedì soprattutto al centro- nord, da venerdì anche al sud, ed occhio che tra venerdì e sabato si potrebbero fare 36- 37°...

oggi intanto già si rischia un bel 34°.,.. già 24° a quest'ora dopo una minima soffocante di 22° ... umidità altissima, sopra il 65%

47
dopo la massima di ieri di quasi 32°, e dopo una notte allucinante, con 23° alle 4 del mattino, minima ampiamente sopra i 20° e u.r. quasi del 70% con calma assoluta di vento, oggi si prepara una giornata di severo disagio per l'organismo, critica per bambini e anziani :  già siamo sui 25° a quest'ora: probabilmente si toccheranno i 35°- 40° in qualche zona di pianura, e i 33- 34° qui in collina, anche se forse con u.r. più bassa, ma in poche parole: è la più grande calura giugnesca dopo quella del giugno 2002... tra oggi e mercoledì/ giovedì prossimi, quando si avrà solo una effimera e temporanea rinfrescata semplicemente dovuta al cambio di circolazione d'aria,  si potrebbero eguagliare i valori del giugno 2002 !... e a seguire, nuova potente ondata di caldo intorno metà mese, stavolta di matrice nord- africana, quindi con maggiore umidità...  carte in sintesi orientate per un dominio anticiclonico e rovente anche per il mese di giugno, senza nessun passaggio perturbato significativo :roll:
si conferma la tendenza a partenze anticipate dell' estate:  dopo l'illusorio ritorno alla normalità fatta di giugni freschi e instabili tra il 2008 e il 2011,  si riprende con i giugni canicolari come luglio e agosto, e spesso anzi le maggiori calure si hanno proprio adesso (l' anno scorso e in tutto il 2013, per tutto il trimestre estivo non s'è vista una sola giornata come sarà da oggi a giovedì)...
sono lontani gli anni '80, quandopotevi fare anche 38° ma solo tra luglio e agosto... e fino almeno al 20- 25 giugno ancora le mattine odoravano d'erba, fresco e umidità... le giornate erano piacevoli, a stento si toccavano i 24- 25° quando c'era il sole... il tempo era dominato da un azzorriano debole, coi massimi spalmati tra il nord africa e il sud italia, e qui entravano reiteratamente correnti da ovest, quando a curvatura debolmente anticiclonica, quando debolmente ciclonica... oramai invece l'innalzamento dell' hp africana chiude ogni flusso fresco da w, e i risultati si vedono... ecco due foto: una di un normale metà giugno, l'altra di ieri:




48
che si sia o non si sia ai livelli del 2003 non è il punto... il punto è notare che la potenza e la persistenza di quest'hp è comunque tipica di quella delle grandi estati calde come quella del 2003 o del 2012, per citare solo le più recenti... eventuali differenze sono più che altro legate al fatto che nel 2003 si veniva da un maggio effettivamente più caldo e stabile...
ma il futuro prossimo, almeno per la toscana, è molto simile a quello delle grandi estati... caldo ne farà e ne farà tanto, si avranno massime di 33- 34° in collina, come anno scorso non si sono avute per tutto luglio e tutto agosto, condite da bassa umidità e soprattutto da stabilità, senza la minima traccia di infiltrazioni atlantiche che per lo meno i run di ieri mattina lasciavano presagire dopo il 10, data per la quale invece ad oggi secondo i modelli si vedrebbe solo una (eventuale) temporanea rinfrescata per semplice cambio di circolazione da un nord-est a un nord-ovest...
ho oramai imparato che la caratteristica delle grandi estati calde e secche è proprio questa: partenza precoce (in genere inizio maggio), atlantico sotto tono, cavetti fetecchia già ridotti a livello di instabilità locale o ritrattati, che si riducono alla fine a temporanee "rinfrescate" (per 24- 36 ore invece che massime di 33- 34° fai 28- 29°, sei sopramedia di 2- 3° invece che di 6), e poi si riparte con l'hp... si va avanti così, con al massimo i classici cumuli bianchi pomeridiani, qualche sordo brontilio nella calura accecante, ma lontano dall' appennino è capace che in qualche zona non piove da giugno a settembre...
nemmeno luglio e agosto spesso sono così... in pieno luglio ogni 2 settimane passa un fronte più diffuso, e non di rado anche in piena estate si vedono brevi episodi perturbati... e parlo di luglio, perchè giugno, specie a inizio mese, non è raro vedere persino fasi dal sapore quasi autunnale o comunque l'instabilità non limitata al pomeriggio domina gran parte del mese, quindi 2003 o no, sarà una fase decisamente ANOMALA, più calda e secca del normale, con disagi e per l'uomo e per la natura, non abituatI a questo clima, decisamente più tipico d' altre latitudini

49
la prossima settimana sarà campale per l'italia, e contrariamente a quanto accade solitamente in questo periodo dell' anno, nemmeno il nord sfuggirà alle temperature elevate, con punte di 33- 34° in p.p. e zone interne della toscana che potrebbero eguagliare se non addirittura superare le temperature che si avranno sulle coste dell' italia meridionale...
la bassa umidità infatti, complice i venti settentrionali dovuti al fatto che il cuore dell' hp sarà a nord di noi, faranno lievitare le temperature anche sui versanti tirrenici e al nord, zone solitamente più fresche ed umide...
sta diventando sempre più frequente questo fatto, e cioè che l'italia del centro-nord vive periodi sempre meno freschi e piovosi perchè l'hp come detto più volte sempre più spesso s'eleve verso nord, cosa che solitamente fa parte di una configurazione invernale, non a caso l'inverno al centro-nord è secco... solo che in inverno una configurazione del genere non da fastidio, perchè il sole è basso... se però capita durante le giornate più lunghe dell' anno, poveri noi... mix micidiale di cieli limpidi, aria secca, compressione adiabatica e massimo di ore di luce... prepariamoci ad una settimana bollente...
tuttavia rimango ottimista per il dopo: verso metà mese diversi spaghi vedono la traslazione dell' hp più verso l'italia centrale, lasciando scoperto il fianco occidentale a risalite sempre calde ma con più umidità... questo sarebbe garanzia di un calo termico per la ripresa delle brezze da sud-ovest, anche se con il prezzo di maggiore umidità... e comunque potrebbe aprire la strada per infiltrazioni umide via via più consistenti da sud, con annessa instabilità e una seconda parte di giugno certamente non piovosa come ci vorrebbe ma almeno più consona alla normalità... vedremo...

50
conferme su conferme: fase calda e siccitosa senza fine:


Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 21