BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: 1988- 2003, il 15ennio maledetto: breve fase anomala o ciclo climatico ?  (Letto 1262 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline meteopalio

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2589
  • Località: Siena (Vico Alto)- 370 m s.l.m.
  • avatar: + è brutto + le carte fanno schifo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 9
vorrei qui analizzare quanto accaduto tra il 1988 ed il 2003... una fase che per i tirrenici centrali sarà sicuramente balzata all' occhio... meno a quelli del nord, meno ancora- o meglio: la ricorderanno per motivi opposti- al centro-sud...

tra il 1988 ed il 2003 è praticamente mancato un attore protagonista: il rodano... per rodano intendo un ingresso perturbato- freddo da ponente alle Alpi che- o per regressione continentale o per ingresso direttamente meridiano di aria artica- generi una situazione ciclonica ad ovest dell' italia... se analizziamo tutte le principali ondate di freddo di questi 15 anni vediamo che ce ne sono pochissime di questo tipo: 6 febbraio 1991; 13 dicembre 1995; febbraio 1996; 24 marzo 1998; 11 febbraio 1999; febbraio 2001... al contrario invece, sempre in questo periodo, non si finisce di contare i casi di irruzioni da est, talora di notevole portata... non a caso questo quindicennio rappresentò un decremento notevole della nevosità per il centro-nord lato tirrenico, contrapposto a frequenti ed importanti nevicate su medio adriatico e centro-sud, e talora al nord per successivo sovrascorrimento umido (tuttavia anche al nord le nevicate furono meno frequenti)...
si pensi che in alcune zone della piana di Firenze, sfuggite all' evento del 9 febbraio 1999 o altri, dal 1988 al 2005 è nevicato solo 1 volta in modo importante: il 6-7 febbraio 1991... mentre a Pescara è nevicato sul mare almeno 5 volte in maniera importante...
la domanda è se si sia trattato di una fase anomala, breve ed immersa in una condizione precedente e successiva assai differente, e pertanto destinata a non ripetersi prima di molti decenni, o se si possa trattare invece di cicli che alternano con più regolarità un decennio o due di rodano ad un decennio o due di azioni quasi solo da est...

ricordo come fosse ieri quella fase... una fase che mi ha portato la "bellezza" di 7 NEVICATE IN 15 ANNI !!!! (quella del dicembre 1996 non è citata nell'elenco perchè non ebbe nulla a che fare col rodano)... 7 nevicate contro 12 nevicate nei 12 anni successivi (contando solo le principali)... ed altrettante numerose negli anni precedenti... tutto cominciò nel 1988-1990 con due inverni orrendi per tutti, adriatici e tirrenici... dominanza anticiclonica con zonalità alta, e piogge concentrate in autunno... si contavano sulle dita le perturbazioni, e si cadeva spesso sotto interminabili periodi anticiclonici, ti accorgevi dell'arrivo dell'inverno solo dalle giornate che diventavano più corte, ma sempre collo stesso cielo azzurro, ma azzurro in verticale, perchè in orizzontale c'era una caligine marrone, in pianura padana s'istituivano continuamente le targhe alterne per far fronte all' accumulo degli inquinanti a causa del ristagno dell' aria... le stazioni sciistiche aperte si contavano sulle dita o non ce n'erano proprio... poi, dal 1992, tornarono le irruzioni fredde, ma da est, di un sapore per me (allora 15 enne, che ricordavo le uniche nevicate del 1985 o del 1987) del tutto nuovo... abituato a veder arrivare la neve al termine di una giornata di pioggia o comunque abituato a vedere il cielo coprirsi prima dell'abbassamento della temperatura, adesso avevo a che fare con un freddo "strano", un freddo che arriva repentinamente, ma con il sole, con quel vento di tramontana che sferza la faccia ma mancano le precipitazioni, e quando queste arrivano, salgono le temperature e piove...  ed ogni volta fu così, tranne il 1991 e gli altri anni suddetti... fu così fino al 7 aprile 2003, ultimo evento di quel tipo...
ma la situazione si sbloccò come per incanto in una data ben precisa: il 23 gennaio 2004, primo giorno in cui ho rivisto nevicare con un cielo che si è dapprima coperto verso nord-ovest, e a poca distanza, dopo 6 giorni, è arrivata una seconda nevicata più intensa, tipico del rodano: frequente instabilità nevosa, anche se mai eccessiva (la neve a terra alzò poco più di 10 cm)... e a distanza di 1 mese ci fu un replay, con altre "incaciatelle", l'anno dopo per quanto non alzò mai oltre i 15 cm, nevicò almeno 7- 8 volte... non c'era dubbio: s'era riaperta la porta del rodano !! e da allora infatti fu così fino ad oggi, con una media di 1- 2 nevicate ogni anno, e solo 1, massimo 2 anni consecutivi di magra (2006 e 2007), in un contesto di maggior piovosità soprattutto invernale, anche se al prezzo di anche una maggior stabilità estiva...

si direbbe dunque un ciclo ripristinato, che avrebbe dominato lo scenario assai più di quello del quindicennio 1988- 2003, ma ultimamente ci sono segni inquietanti che paiono ricalcare i prodromi di quel ciclo, ovvero: questa stramaledetta zonalità alta che abbiamo sott'occhio, con HP sul mediterraneo... mi ricorda tanto il 1988- 1990, ovvero i due non inverni, che furono dominati appunto da quanto detto: che non si ricominci da li ?...  e del resto il nuovo ed oramai famoso o.p.i. attualmente su livelli positivi indicherebbe proprio un probabile inverno da nao+, tal quale fu in quegli anni... insomma: ho un po' paura che forse ci risiamo... vorrei tanto che fossero segnali puramente indicativi, del resto, come ripeto, è sempre stato più lineare un andamento invernale come quello di questi ultimi anni- magari con nevicate un po' meno frequenti- che non come quello del 15ennio maledetto... speriamo che si tratti almeno di 1 anno o 2 soltanto di magra stile 2006-2007 e non di 15 anni...
« Ultima modifica: Ottobre 19, 2013, 09:17:11 am da meteopalio » »



Offline meteopalio

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2589
  • Località: Siena (Vico Alto)- 370 m s.l.m.
  • avatar: + è brutto + le carte fanno schifo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 9
questo grafico non rende bene perchè conta i cm totali e non il numero di nevicate, ma già fa vedere il relativo buco di quei 15 anni di cui sopra:




Offline ginghe

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 11494
  • Age: 51
  • Località: Arezzo 296 m
    • ginghe.nardi
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1
Oddio questo non è un lamento ma una bella analisi.....
Abito ad Arezzo


Il modello più attendibile è SEMPRE quello che ipotizza la situazione meteo più nefasta per la Toscana 


www.arezzometeo.com

secchieta

  • Visitatore
Re:1988- 2003, il 15ennio maledetto: breve fase anomala o ciclo climatico ?
« Risposta #3 il: Ottobre 18, 2013, 10:34:49 pm »
Oddio questo non è un lamento ma una bella analisi.....

Sì, ma arla di una cosa maledetta, quindi.... :P

gelosnow

  • Visitatore
Re:1988- 2003, il 15ennio maledetto: breve fase anomala o ciclo climatico ?
« Risposta #4 il: Ottobre 19, 2013, 04:44:39 am »
Grande Roberto... Unico!  ;)

Offline StefanoFI78

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1923
  • Age: 42
  • Località: Firenze (Novoli) - Lavoro: Osmannoro
    • Mostra profilo
    • Meteomania
  • Likes:
  • Likes Concessi: 918
Questa è una gran bella analisi!