BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: Non molte persone sanno che ........  (Letto 9094 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #50 il: Febbraio 13, 2022, 12:45:18 am »
L'ipcc   ;D ;D
 
quello del climategate con le centinaia di e.mail che li hanno resi manifesti..e ancora c'è chi ci crede..
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline GM Chenal

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1793
  • Age: 46
  • Località: Aosta
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1177
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #51 il: Febbraio 13, 2022, 10:27:05 am »
Tutti gli studi possono essere interessanti ma per favore lasciamo perdere l'ipcc che e' l'ente meno credibile di tutto il pianeta
Il nuovo rapporto IPCC raccoglie i risultati della migliore scienza climatica internazionale e il gruppo di lavoro è formato dai migliori esperti sul tema al mondo. Non si tratta di un gruppo di appassionati in campo meteorologico che si trovano al bar la domenica per discutere se domani ci sarà beltempo o nevicherà...
Sono aperto a tutto ma nelle discussioni tecniche in contraddittorio, per essere credibili, bisogna portare dati, studi, evidenze scientifiche altrimenti è solo "fuffa"...
GM Chenal

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #52 il: Febbraio 13, 2022, 10:59:00 am »
La fuffa è quella... cioè quella mossa da interessi e diventa scentismo dogmatico.
Il climate gate è realtà, il global warming antropico una teoria che fà acqua da tutte le parti.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 214
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #53 il: Febbraio 15, 2022, 04:12:23 pm »
Il nuovo rapporto IPCC raccoglie i risultati della migliore scienza climatica internazionale e il gruppo di lavoro è formato dai migliori esperti sul tema al mondo. Non si tratta di un gruppo di appassionati in campo meteorologico che si trovano al bar la domenica per discutere se domani ci sarà beltempo o nevicherà...
Sono aperto a tutto ma nelle discussioni tecniche in contraddittorio, per essere credibili, bisogna portare dati, studi, evidenze scientifiche altrimenti è solo "fuffa"...
IPCC è stato creato apposta per dimostrare in qualsiasi modo il riscaldamento globale antropico, ti sembra che i lavori scientifici che pubblica possano dimostrare il contrario o almeno insinuare dubbi sulle cause? Ma dove vivi? E' ovvio dal nome e dai finanziamenti che ottiene che quello che pubblica è obbligatoriamente a senso unico!
Andrea

Offline GM Chenal

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1793
  • Age: 46
  • Località: Aosta
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1177
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #54 il: Febbraio 15, 2022, 08:46:31 pm »
https://www.lifegate.it/noaa-state-of-climate-2020
https://www.bbc.com/future/article/20210108-where-we-are-on-climate-change-in-five-charts
Da freddofilo, quale sono, sarei molto curioso di leggere contributi di alta caratura scientifica che sconfessino tutte queste tesi complottiste sul GW e che dimostrino con insindacabili dati, analisi, grafici che in realtà stiamo andando verso una nuova era glaciale... Personalmente non ne ho trovati.
GM Chenal

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 214
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #55 il: Febbraio 16, 2022, 11:02:20 am »
https://www.lifegate.it/noaa-state-of-climate-2020
https://www.bbc.com/future/article/20210108-where-we-are-on-climate-change-in-five-charts
Da freddofilo, quale sono, sarei molto curioso di leggere contributi di alta caratura scientifica che sconfessino tutte queste tesi complottiste sul GW e che dimostrino con insindacabili dati, analisi, grafici che in realtà stiamo andando verso una nuova era glaciale... Personalmente non ne ho trovati.
Nessuno ovviamente dice che ci sarà una nuova era glaciale, queste sono le solite stupidaggini, ma molti sostengono che il periodo più caldo che stiamovivendo sia dovuto solo in infinitesima parte all'aumento di CO2 da attività umane e che questo non sia assolutamente dimostrato. Quei rapporti sembrano francamente ridicoli in alcuni punti, i soliti recordpositivi  di temperatura, misurati poi non si sa come e paragonati sempre  al 1800-1900 periodo estremamente freddo, nascondendo sempre invece i record negativi di temperature che pure ci sono. Ecco un'altra opinione importante sull'argomento (senza fare il solito commento sull'intestazione dell'intervista): https://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/30479261/greta-thunberg-antonio-zichichi-riscaldamento-globale-deve-tornare-scuola.html
Andrea

Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #56 il: Febbraio 19, 2022, 11:27:38 pm »
Il nuovo rapporto IPCC raccoglie i risultati della migliore scienza climatica internazionale e il gruppo di lavoro è formato dai migliori esperti sul tema al mondo. Non si tratta di un gruppo di appassionati in campo meteorologico che si trovano al bar la domenica per discutere se domani ci sarà beltempo o nevicherà...
Sono aperto a tutto ma nelle discussioni tecniche in contraddittorio, per essere credibili, bisogna portare dati, studi, evidenze scientifiche altrimenti è solo "fuffa"...
Ti ho parlato della famosa mazza da hockey.....e ti consigliai anche la lettura di un libro. Per me la FUFFA maggiore resta l'ipcc piena di scienziati corrotti
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #57 il: Febbraio 19, 2022, 11:34:59 pm »
Ma poi GM da freddofilo cerca di dare una chance a coloro che sostengono che la co2 non c'entra ;) io sono un cialtronissimo non ascoltarmi ma ale81 di dati ne porta quasi tutti i giorni a bizzeffe. Tutti i troiai che vengono buttati in aria bene non fanno e sarei il primo ad essere felice se il nostro pianeta fosse piu' pulito. Ma la teaoria del GW antropico non mi convince per niente....poi quando vedo andare in giro Greta se anche avessi un minimo dubbio mi passa subito ;D
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline Giaguaro

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 7580
  • Age: 39
  • Località: Pistoia (PT)
  • Pistoia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 698
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #58 il: Febbraio 20, 2022, 01:14:30 am »
L unica cosa che non ho mai capito è quante cose riesce a fare il petrolio. Costa tantissimo perché lo hanno in pochi
Ci ucciderà tutti entro 100 anni.
Tra 40 massimo 50 sarà finito.
Il lavoro nobilita l'uomo, ma anche stare a casa ogni tanto non è delle peggio

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #59 il: Febbraio 20, 2022, 01:18:51 am »
Ti ho parlato della famosa mazza da hockey.....e ti consigliai anche la lettura di un libro. Per me la FUFFA maggiore resta l'ipcc piena di scienziati corrotti

La scienzah
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline sanverano144

  • Membro Junior
  • ***
  • Post: 88
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #60 il: Febbraio 20, 2022, 07:32:40 am »
L unica cosa che non ho mai capito è quante cose riesce a fare il petrolio. Costa tantissimo perché lo hanno in pochi
Ci ucciderà tutti entro 100 anni.
Tra 40 massimo 50 sarà finito.
Nel 74 dicevano che non saremmo arrivati al 2000 che sembrava lontano .
Troppe volte ho sentito
Al lupo al lupo
Per la teoria dei grandi numeri però prima o poi una volta ci prendono.


Inviato dal mio SM-A125F utilizzando Tapatalk


Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #61 il: Febbraio 20, 2022, 06:48:25 pm »
Ma poi una cosa che proprio non riesco a capire e' l'aggettivo "negazionista". Posso essere definito cosi se l'erba e' verde e dico che e' blu. Questo termine mi fa' impazzire :Dpoi ti dicono cerca di essere realista....e io dico che un vero freddofilo e' anche un po' sognatore, in fondo noi nel nostro piccolo possiamo solo cercare di comportarci al meglio quindi se anche fosse vero che la colpa e' dei gas serra noi cosa potremmo fare? Essere ottimisti oppure prenderci a martellate gli zebedei? Io francamente preferisco la prima opzione. Detto questo l'ipcc resta una barzelletta e le prove sono innumerevoli
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline GM Chenal

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1793
  • Age: 46
  • Località: Aosta
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1177
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #62 il: Febbraio 21, 2022, 08:43:47 pm »
Forse non tutti sanno che...
...le festività natalizie 2021-22 verranno ricordate per il caldo straordinario che ha interessato tutta l'Europa centro-meridionale soprattutto a ridosso di Capodanno, con una vera e propria "pioggia" di nuovi record di temperatura sia diurne sia notturne per i mesi di dicembre e di gennaio, dal Portogallo, al Regno Unito, all'Italia e ai Balcani, e uno stravagante episodio di fusione nivale e di pioggia fin sopra i 2500 metri sulle Alpi...
L'anomalia termica in Europa a livello di 850hPa il 1° gennaio 2022 è stata di oltre 10 °C sopra la media 1981-2010 dal Nord Italia alle isole Shetland, anomalia straordinaria per estensione, intensità e durata...
Benché episodi di tepore invernale si registrassero anche in un passato lontano, fa riflettere la crescente frequenza, intensità e durata con cui questi si stanno presentando negli ultimi decenni, con episodi di entità talora prima sconosciuta nelle lunghe serie di osservazioni meteorologiche.
Tutti i record raggiunti tra fine dicembre e inizio gennaio nell'articolo completo che segue...
http://www.nimbus.it/eventi/2022/220104CapodannoCaldo.htm
GM Chenal

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #63 il: Febbraio 21, 2022, 11:31:15 pm »
SE si sono avuti anche nel lontano passato, come puoi asserire inconfutabilmente che in frequenza erano minori e con termiche inferiori?? Lo capisci il controsenso? Se guardiamo nel lontano passato, ma neppure troppo se parliamo di climatologia, fino al 1400 sulle Alpi alcuni passi erano percorribili tutto l'anno, in Scozia si coltivava la vite in maniera diffusa, il clima era mediamente più caldo di +1° rispetto alle anomalie mensili più calde dei nostri periodi.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 214
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #64 il: Febbraio 22, 2022, 09:55:59 am »
Forse non tutti sanno che...
...le festività natalizie 2021-22 verranno ricordate per il caldo straordinario che ha interessato tutta l'Europa centro-meridionale soprattutto a ridosso di Capodanno, con una vera e propria "pioggia" di nuovi record di temperatura sia diurne sia notturne per i mesi di dicembre e di gennaio, dal Portogallo, al Regno Unito, all'Italia e ai Balcani, e uno stravagante episodio di fusione nivale e di pioggia fin sopra i 2500 metri sulle Alpi...
L'anomalia termica in Europa a livello di 850hPa il 1° gennaio 2022 è stata di oltre 10 °C sopra la media 1981-2010 dal Nord Italia alle isole Shetland, anomalia straordinaria per estensione, intensità e durata...
Benché episodi di tepore invernale si registrassero anche in un passato lontano, fa riflettere la crescente frequenza, intensità e durata con cui questi si stanno presentando negli ultimi decenni, con episodi di entità talora prima sconosciuta nelle lunghe serie di osservazioni meteorologiche.
Tutti i record raggiunti tra fine dicembre e inizio gennaio nell'articolo completo che segue...
http://www.nimbus.it/eventi/2022/220104CapodannoCaldo.htm

Cosa c'entra un periodo sopramedia su una parte del continente europeo! Allora le tempeste di neve nelle isole greche e in Arabia? Ondate di caldo e freddo ci sono sempre state, se per una settimana si raggiungono i +10 dalla media in una piccola parte del mondo sta a significare che moriremo tutti di caldo?
Andrea

Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #65 il: Febbraio 22, 2022, 12:37:24 pm »
Forse non tutti sanno che...
...le festività natalizie 2021-22 verranno ricordate per il caldo straordinario che ha interessato tutta l'Europa centro-meridionale soprattutto a ridosso di Capodanno, con una vera e propria "pioggia" di nuovi record di temperatura sia diurne sia notturne per i mesi di dicembre e di gennaio, dal Portogallo, al Regno Unito, all'Italia e ai Balcani, e uno stravagante episodio di fusione nivale e di pioggia fin sopra i 2500 metri sulle Alpi...
L'anomalia termica in Europa a livello di 850hPa il 1° gennaio 2022 è stata di oltre 10 °C sopra la media 1981-2010 dal Nord Italia alle isole Shetland, anomalia straordinaria per estensione, intensità e durata...
Benché episodi di tepore invernale si registrassero anche in un passato lontano, fa riflettere la crescente frequenza, intensità e durata con cui questi si stanno presentando negli ultimi decenni, con episodi di entità talora prima sconosciuta nelle lunghe serie di osservazioni meteorologiche.
Tutti i record raggiunti tra fine dicembre e inizio gennaio nell'articolo completo che segue...
http://www.nimbus.it/eventi/2022/220104CapodannoCaldo.htm

Questo scusami ma non c'entra proprio niente. Se il getto in uscita da noi e' a forte componente zonale oppure con risalite sub tropicali cosa ti aspetti? Pero' magari nevica a Gerusalemme. Sei anche piuttosto preparato ma su questo tema vai avanti solo per quella strada senza guardarti intorno
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline zagor

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 1148
  • Age: 54
  • Località: voghera
  • Voghera 96m slm Lombardia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 146
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #66 il: Febbraio 22, 2022, 04:43:06 pm »
Bella notizia per Ponente ed Alé. ilm eteoffice Svizzero ( Istituto meteo svizzero) ha dichiarato quest'inverno il più secco e caldo nel versante SUD DELLE ALPI dal 1864 ( anno delle prime rilevazioni meteo) con un quarto circa della pioggia media caduta e temperature di 1,8 gradi ( qui non è chiaro se intende la media integrale o il sopramedia ed a che quota.
Comunque nulla di particolare
Succede sempre......ogni 156 anni.....almeno.
Tutto ciò che l'uomo può inventare....la natura lo ha già fatto!!

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1993
  • Age: 45
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 341
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #67 il: Febbraio 22, 2022, 05:40:43 pm »
SE si sono avuti anche nel lontano passato, come puoi asserire inconfutabilmente che in frequenza erano minori e con termiche inferiori?? Lo capisci il controsenso? Se guardiamo nel lontano passato, ma neppure troppo se parliamo di climatologia, fino al 1400 sulle Alpi alcuni passi erano percorribili tutto l'anno, in Scozia si coltivava la vite in maniera diffusa, il clima era mediamente più caldo di +1° rispetto alle anomalie mensili più calde dei nostri periodi.

Be; Ponente ! Non è del tutto vero Che in scozia vi era una diffusa viticultura. La diffusa Viticultura vi era nel sud dell' Inghilterra ( famosi nel medioevo inglese i vitigni di ELY) ove accanto ad una viticoltura ecclesiastica ( monasteri in primis) vi erano anche vitigni " laici" di signori feudali/borghesi . Nel nord dell' Inghilterra  ed in Scozia i vitigni erano perlopiù se non essenzialmente a carattere ecclesiastico , per ragioni tipiche dell'eucarestia Cattolica ( trallaltro usanza diffusasi a Roma presso i paleocristiani del 2°/3° secolo dal culto pagano di Bacco ) e come scritto in alcuni commentari " sgradevole al gusto ed al sapore"
Quindi si , vi erano diffuse viticulture in Inghilterra , ma nel sud dell'isola , specialmente nel Sassex, Cornovaglia, kant , surrey ecc.

Tanto per notizia storica .

Offline GM Chenal

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1793
  • Age: 46
  • Località: Aosta
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1177
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #68 il: Febbraio 22, 2022, 06:41:52 pm »
Bella notizia per Ponente ed Alé. ilm eteoffice Svizzero ( Istituto meteo svizzero) ha dichiarato quest'inverno il più secco e caldo nel versante SUD DELLE ALPI dal 1864 ( anno delle prime rilevazioni meteo) con un quarto circa della pioggia media caduta e temperature di 1,8 gradi ( qui non è chiaro se intende la media integrale o il sopramedia ed a che quota.
Comunque nulla di particolare
Succede sempre......ogni 156 anni.....almeno.
Qui il link all'articolo a cui ti riferisci... Per ulteriori approfondimenti...
https://www.meteosvizzera.admin.ch/home/attualita/meteosvizzera-blog.subpage.html/it/data/blogs/2022/2/inverno-mai-cosi-mite-e-secco.html
GM Chenal

Offline incudine

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 8347
  • Age: 44
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 230
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #69 il: Febbraio 22, 2022, 07:08:41 pm »
Speriamo nei prossimi mesi prima dell'estate si possa recuperare almeno il deficit idrico.

Offline stipetto

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 3610
  • Age: 47
  • Località: Zürich - Schweiz (400 m s.l.m.) / Sölden - Tirol (1400 m s.l.m.)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 337
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #70 il: Febbraio 22, 2022, 07:53:04 pm »
Qui il link all'articolo a cui ti riferisci... Per ulteriori approfondimenti...
https://www.meteosvizzera.admin.ch/home/attualita/meteosvizzera-blog.subpage.html/it/data/blogs/2022/2/inverno-mai-cosi-mite-e-secco.html

Non si conoscono ancora i dati ufficiali dell'ultimo mese invernale, che in effetti non è ancora terminato.
L'articolo è stato sicuramente scritto da persone che hanno già accesso ai dati, visto che valuta l'inverno nel suo complesso.

Ad ogni modo, la situazione svizzera di questo inverno è ed è stata davvero di divisione tra nord e sud.
L'arco alpino ha determinato un confine tra inverno diciamo più che accettabile (a tratti ottimo per gli apporti nevosi) e inverno (a quanto pare) indecente

Anomalie termiche e pluviometriche dicembre '21



Anomalie termiche e pluviometriche gennaio '22



Vale la pena ricordare che le anomalie si valutano sul trentennio 91-20, quindi sono molto aggiornate.

Febbraio così a sensazione ha visto proseguire il trend, con l'accentuazione del gap precipitativo.
Grandi episodi nevosi a nord delle alpi, le briciole a sud.... come si vede anche dalla carte della "neve relativa", che mostra anche ampie zone di sopramedia nei Grigioni e sulle Alpi Bernesi
Anche la neve relativa valuta le anomalie sul periodo 91-20

Quota 1500 m


Quota 2500 m


Non conosco la situazione sull'arco alpino italiano, ma se dovessi dare un parere sulla base delle carte, direi che è in sofferenza.
Non esprimono dati puri, ma danno una visione realistica della situazione, le carte del rischio valanghe.
Svizzera nord-alpina, Vorarlberg e Tirolo sono settimane passano dall'arancione al rosso, praticamente dagli episodi di inizio mese... di contro vedo che il verde colora sempre il sud, soprattutto il sudtirolo
Wetter ist eine Erfindung der Natur, Unwetter eine Erfindung der Menschen

Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #71 il: Febbraio 23, 2022, 01:13:17 pm »
Senza voler fare nessuna polemica ma considerandola solo una chiacchierata con amici virtuali. Parlando di dati pluvio nel 2021 il mio recipientino segnala 790mm. Chiaramente sottomedia ma andando a ritroso nel tempo si trovano annate di siccita uguale o peggiore con frequenza di una due volte a decennio. Poi in altri luoghi non lo so' quindi e' probabile che abbiano avuto tempi di ritorno di 156 anni ma non e' il caso di questa zona. Mi affido piu' volentieri a quello che ho io che ai media. Per quanto riguarda le temperature attuali e' sotto gli occhi di tutti non sono certo io a negare. La domanda e' questa: e' assolutamente certo che e' un riscaldamento antropico oppure no? Perche' ci sono scienziati con opinioni diverse? Per farla semplice...se l'erba e' verde non si puo' confutare ma se la teoria del GW antropico lo e' a parer mio non esiste nessuna certezza. Inoltre come il buon Ale ci fa' vedere ma che tutti non sembrano apprezzare, forse con meno frequenza ma situazioni anomale ci sono sempre state. Noi purtroppo possiamo fare ben poco se non fare del nostro meglio
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #72 il: Febbraio 23, 2022, 05:47:51 pm »
Senza voler fare nessuna polemica ma considerandola solo una chiacchierata con amici virtuali. Parlando di dati pluvio nel 2021 il mio recipientino segnala 790mm. Chiaramente sottomedia ma andando a ritroso nel tempo si trovano annate di siccita uguale o peggiore con frequenza di una due volte a decennio. Poi in altri luoghi non lo so' quindi e' probabile che abbiano avuto tempi di ritorno di 156 anni ma non e' il caso di questa zona. Mi affido piu' volentieri a quello che ho io che ai media. Per quanto riguarda le temperature attuali e' sotto gli occhi di tutti non sono certo io a negare. La domanda e' questa: e' assolutamente certo che e' un riscaldamento antropico oppure no? Perche' ci sono scienziati con opinioni diverse? Per farla semplice...se l'erba e' verde non si puo' confutare ma se la teoria del GW antropico lo e' a parer mio non esiste nessuna certezza. Inoltre come il buon Ale ci fa' vedere ma che tutti non sembrano apprezzare, forse con meno frequenza ma situazioni anomale ci sono sempre state. Noi purtroppo possiamo fare ben poco se non fare del nostro meglio

Quoto, daccordo su tutto. Secondo me l'uomo altera il clima dei centri urbani, ma a livello globale planetario è roba derivante da madre natura.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1993
  • Age: 45
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 341
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #73 il: Febbraio 23, 2022, 09:14:20 pm »
Senza voler fare nessuna polemica ma considerandola solo una chiacchierata con amici virtuali. Parlando di dati pluvio nel 2021 il mio recipientino segnala 790mm. Chiaramente sottomedia ma andando a ritroso nel tempo si trovano annate di siccita uguale o peggiore con frequenza di una due volte a decennio. Poi in altri luoghi non lo so' quindi e' probabile che abbiano avuto tempi di ritorno di 156 anni ma non e' il caso di questa zona. Mi affido piu' volentieri a quello che ho io che ai media. Per quanto riguarda le temperature attuali e' sotto gli occhi di tutti non sono certo io a negare. La domanda e' questa: e' assolutamente certo che e' un riscaldamento antropico oppure no? Perche' ci sono scienziati con opinioni diverse? Per farla semplice...se l'erba e' verde non si può confutare ma se la teoria del GW antropico lo e' a parer mio non esiste nessuna certezza. Inoltre come il buon Ale ci fa vedere ma che tutti non sembrano apprezzare, forse con meno frequenza ma situazioni anomale ci sono sempre state. Noi purtroppo possiamo fare ben poco se non fare del nostro meglio
Infatti con certezza non penso che possa dirlo nessuno, almeno qua dentro e se non addirittura oltre. Qua credo e penso che nessuno potrà mai dire che è un riscaldamento al 100% antropico, anzi di solito tutti, anche i più esperti parlano di GW per questo periodo storico, che in effetti è quello che vediamo e viviamo, ahimè, nel periodo della nostra vita, che è infinitesimale rispetto alla storia climatica del globo terrestre. Come già , dal mio punto di vista, detto, la correlazione tra riscaldamento antropico oppure ciclo termico del pianeta , è ancora tutta da definire a livello climatico; sicuramente è più visibile e concreta a livello ambientale.
E poi se davvero ci fosse nel GW un fattore anche antropico, quale è  la percentuale effettiva ? Oppure il contrario : se fosse vero e comprovato l' AGW quale sarebbe invece la percentuale  di riscaldamento dovuta al normale ciclo termico della Terra?
Io sinceramente non ho ne la risposta ne le competenze e l'unica cosa che posso fare è pormi domande che ad oggi non hanno una risposta secca o certa, ed in definitiva come tutti gli altri utenti del Forum, senza andare a toccare e nel pieno rispetto di ogni altrui posizione ideale, perchè di " ideale " si tratta . Constato solo che a livello globale ma soprattutto del mio orticello ,per almeno il periodo della mia vita ed i racconti di coloro che ho conosciuto ( quindi un lasso di tempo breve)  rispetto a qualche decennio fa , qualcosa è cambiato!!
Saluti Cumolonembo !

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #74 il: Febbraio 24, 2022, 07:52:37 am »
Che sia cambiato nessuno lo nega, come lo ha sempre fatto da migliaia di anni anche a distanza di pochi decenni.
Si contesta o si mettono dubbi sulla sua natura antropica e di fatti finora nessuno ha mai portato prove inconfutabili, se non quello di misurare le temperature nelle megalopoli che un passato erano molto diverse da quelle attuali. :)
E' un po' come far notare che anche in passato esistevano periodi più caldi anche di oggi e la gente ti guiarda come dire...bohh bohh..gli ripeti guarda che i ghiacciai alpini o del globo non sono mai stati estesi alla stessa maniera..e nulla vince la scienzah del maistream.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ale81

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 8506
  • Age: 41
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
    • http://portaledellameteorologia.it/
  • Likes:
  • Likes Concessi: 943
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #75 il: Febbraio 24, 2022, 11:35:01 am »
Buona giornata a tutti. Molti mi considereranno un cialtrone o ancora peggio  quando pongo in evidenzia come alcuni fenomeni oggi considerati senza precedenti in realtà sono avvenuti anche in passato. i libri ci raccontano molto su quanto accaduto centinaia di anni fa.
La siccità spesso colpiva duramente nel 1700 e le Alpi trascorrevano interi inverni SENZA NEVE

un inverno di 268 anni fa, descritto in un diario fitto di "memorie" di un simpatico ed intelligente contadino della val di Scalve (BG).
 
Comino (è diminutivo di Giacomo) Morzenti "Peia" era nato a Teveno nei primi anni del secolo e vi muore nel 1736.

La preoccupazione per la mancanza di acqua durante l'inverno 1733-34 fu veramente drammatica, anche perché non esistevano i tubi Mannesmann, messi in uso nelle valli all'inizio di questo secolo e che hanno apportato un radicale cambiamento nel campo dell'idraulica. Con essi è stato possibile mettere in atto la captazione e la conduzione idrica da sorgenti distanti parecchi chilometri dai centri abitati.

Non è difficile immaginare in quale estremo disagio verrebbero a trovarsi ancora oggi gli abitanti di alcune contrade che non dispongono di sorgenti sicure, come Pezzolo e Pianezza. Nel primo caso -nel 1733-34- si sopperì alla mancanza d'acqua dei "Pozzi" attingendo nel Nembo.

Questo in effetti viene costantemente ricordato da Comino, mentre nelle sue memorie non c'è alcun accenno alla situazione di Pianezza.

Certi autunni ed inverni secchi nelle Alpi sembrano presentare numerose affinità con il periodo descritto da Comino, e le primavere possono presentarsi anche come quella del 1734, che seguì ad un lungo periodo di siccità.

Gli scienziati danno molta rilevanza al canto degli uccelli. In Valle, già dalla fine di febbraio si poteva udire il canto di alcuni uccelli notturni, in particolare il lugubre lamento del cavrobèsol.

Ecco le cronache del 1733 quei di Pezzolo... L'estate del 1733 dovette essere abbastanza ordinaria, dal momento che Comino non accenna a particolari fenomeni atmosferici: il 2 settembre termina la raccolta del fieno nei prati di Barbarossa; tre giorni dopo c'è la raccolta del frumento nella Seriola: Comino osserva che è poco bello, forse a causa di una certa siccità.Alla data del 12 settembre fece un gran vento che fece molto danno. Per il seguito del mese ed in ottobre ottobre tutti sono impegnati nei lavori nei campi e nei boschi; si procede pure all'aratura del terreno nel quale verrà seminata la segale. Il 29 ottobre: terminato di battere il frumento; novembre inizia col bel tempo, ma fa molto freddo. Può darsi che le ultime piogge risalissero ad agosto o all'inizio di settembre: il 4 dicembre Comino riprende la penna e scrive: "quei di Pezzolo menano nel Nembo a far beri i bestiami ed a prender l'acqua per far da mangiare, perché i pozzi erano asciutti".

All'inizio del gennaio 1734 segue bel tempo, ma fa freddo non vi è neve, ed i frerini (i lavoranti nelle miniere) di Manina vanno su coi supelli (zoccoli). Le annotazioni sul tempo si fanno più fitte durante il mese di gennaio. "Genaro..segue il bel tempo et una grande sutta (siccità) che anche le sortive e valli che in ricordo di uomini vecchi non sono mai suchatte (prosciugate), e quei di Pezzolo devono abbeverare le bestie nel Nembo sopra alla Rasega e per il vitto vanno dentro dalla Scaramasca (ora chiamata Scaramussola, lungo il corso del torrente, che si raggiunge passando dai Pozzi Vecchi) per andar a tor (prendere) l'acqua nel Nembo.L'assoluta mancanza di neve permette di affrontare agevolmente qualsiasi trasferimento, anche attraverso i numerosi passi (Giovi) che collegano Scalve con le altre vallate. "18 genaro: chossa marivilliosa che rare volte si son vedutte a levar tre Tre solli (la ripetizione del numero tre è autografa) e continuar tutto il giorno che faceva marivilliare tutti" Questa straordinaria visione non sembra però che sconvolga eccessivamente il pragmatico Comino, il quale nutre pure una sconfinata fiducia nella Provvidenza: essa garantirà il buon esito delle semine, soprattutto di segale, frumento e canapa.

La vista di tre soli è riconducibile ad un fenomeno atmosferico piuttosto raro, ma certificato da una spiegazione scientifica. E' la rifrazione, studiata per la prima volta dall'astronomo Tycone Brahe, vissuto nella seconda metà del 1500. E' un fenomeno ottico che si manifesta quando un raggio luminoso incontra la superficie di separazione di due mezzi trasparenti diversi, consistente in una variazione della direzione di propagazione del raggio luminoso (in questo caso il sole).

Ed ancora: "segue la siccità, e dai Santi (vale a dire dall'inizio di novembre) sin qua non son venute due o tre gelure (nevicate) che appena bagnavano il terreno due dita. Sempre al 5 di febbraio succedono - come d'altra parte previsto da Comino - accadimenti straordinari: si sentono a sbarare i chanoni a Millà (Milano) et bombe o che si sia sino dalli 26 novembre sino al dì d'oggi et ancor seguittano et ben si sentono qui a Teveno in Valle di Schalve. Gennaio e febbraio: molti incendi di boschi e case."

Notizie sulla terribile siccità giungono anche dalla vicina Valle Seriana, a conferma della situazione drammatica Comino descrive i fatti con un lessico suggestivo e lapidario: "28 febbraio - siccità non mai più vista at asiugar tante fonti" Nei primi giorni di marzo segue bel tempo, ma troppo asciutto; si incomincia a preparare il terreno per la semina delle biade e si fanno dei solchi anche qui a Teveno dappertutto.Finalmente il 9 marzo arriva la sospirata neve. "Con l'aiuto di Dio e de Santi è fiochatto et a bagnato il Teveno, ed era desiderato da tutti. Una "gelura" modesta, che viene immediatamente assorbita dal terreno, ed accompagnata da un improvviso innalzamento della temperatura.

Autore : Agostino Morandi
Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.

Offline ale81

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 8506
  • Age: 41
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
    • http://portaledellameteorologia.it/
  • Likes:
  • Likes Concessi: 943
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #76 il: Febbraio 24, 2022, 11:37:08 am »
In Svizzera sono particolarmente note queste annate siccitose.

1540, 1616, 1843, 1893, 1904, 1911, 1921, 1934, 1945, 1947, 1949, 1950, 1952, 1959, 1976, 1983, 2003

Di queste le più marcate sono 1843 (primavera), 1947 (estate), 1949, 1976, 2003, aggiungerei pure l'estate 2015, mentre le siccità invernali sono escluse, nella voce si parla maggiormente del periodo estivo.



Fonte: Dizionario Storico Svizzero


http://www.hls-dhs-dss.ch/textes/i/I7778.php
« Ultima modifica: Febbraio 24, 2022, 12:16:18 pm da ale81 » »
Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.

Offline Maxago72

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 235
  • Località: Pian di Sco (AR)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 339
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #77 il: Febbraio 24, 2022, 11:52:45 am »
Grazie Ale, direi interessante e affascinante.

Offline sanverano144

  • Membro Junior
  • ***
  • Post: 88
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #78 il: Febbraio 24, 2022, 02:00:24 pm »
Grazie

Inviato dal mio SM-A125F utilizzando Tapatalk


Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #79 il: Febbraio 24, 2022, 02:09:10 pm »
Buona giornata a tutti. Molti mi considereranno un cialtrone o ancora peggio  quando pongo in evidenzia come alcuni fenomeni oggi considerati senza precedenti in realtà sono avvenuti anche in passato. i libri ci raccontano molto su quanto accaduto centinaia di anni fa.
La siccità spesso colpiva duramente nel 1700 e le Alpi trascorrevano interi inverni SENZA NEVE

un inverno di 268 anni fa, descritto in un diario fitto di "memorie" di un simpatico ed intelligente contadino della val di Scalve (BG).
 
Comino (è diminutivo di Giacomo) Morzenti "Peia" era nato a Teveno nei primi anni del secolo e vi muore nel 1736.

La preoccupazione per la mancanza di acqua durante l'inverno 1733-34 fu veramente drammatica, anche perché non esistevano i tubi Mannesmann, messi in uso nelle valli all'inizio di questo secolo e che hanno apportato un radicale cambiamento nel campo dell'idraulica. Con essi è stato possibile mettere in atto la captazione e la conduzione idrica da sorgenti distanti parecchi chilometri dai centri abitati.

Non è difficile immaginare in quale estremo disagio verrebbero a trovarsi ancora oggi gli abitanti di alcune contrade che non dispongono di sorgenti sicure, come Pezzolo e Pianezza. Nel primo caso -nel 1733-34- si sopperì alla mancanza d'acqua dei "Pozzi" attingendo nel Nembo.

Questo in effetti viene costantemente ricordato da Comino, mentre nelle sue memorie non c'è alcun accenno alla situazione di Pianezza.

Certi autunni ed inverni secchi nelle Alpi sembrano presentare numerose affinità con il periodo descritto da Comino, e le primavere possono presentarsi anche come quella del 1734, che seguì ad un lungo periodo di siccità.

Gli scienziati danno molta rilevanza al canto degli uccelli. In Valle, già dalla fine di febbraio si poteva udire il canto di alcuni uccelli notturni, in particolare il lugubre lamento del cavrobèsol.

Ecco le cronache del 1733 quei di Pezzolo... L'estate del 1733 dovette essere abbastanza ordinaria, dal momento che Comino non accenna a particolari fenomeni atmosferici: il 2 settembre termina la raccolta del fieno nei prati di Barbarossa; tre giorni dopo c'è la raccolta del frumento nella Seriola: Comino osserva che è poco bello, forse a causa di una certa siccità.Alla data del 12 settembre fece un gran vento che fece molto danno. Per il seguito del mese ed in ottobre ottobre tutti sono impegnati nei lavori nei campi e nei boschi; si procede pure all'aratura del terreno nel quale verrà seminata la segale. Il 29 ottobre: terminato di battere il frumento; novembre inizia col bel tempo, ma fa molto freddo. Può darsi che le ultime piogge risalissero ad agosto o all'inizio di settembre: il 4 dicembre Comino riprende la penna e scrive: "quei di Pezzolo menano nel Nembo a far beri i bestiami ed a prender l'acqua per far da mangiare, perché i pozzi erano asciutti".

All'inizio del gennaio 1734 segue bel tempo, ma fa freddo non vi è neve, ed i frerini (i lavoranti nelle miniere) di Manina vanno su coi supelli (zoccoli). Le annotazioni sul tempo si fanno più fitte durante il mese di gennaio. "Genaro..segue il bel tempo et una grande sutta (siccità) che anche le sortive e valli che in ricordo di uomini vecchi non sono mai suchatte (prosciugate), e quei di Pezzolo devono abbeverare le bestie nel Nembo sopra alla Rasega e per il vitto vanno dentro dalla Scaramasca (ora chiamata Scaramussola, lungo il corso del torrente, che si raggiunge passando dai Pozzi Vecchi) per andar a tor (prendere) l'acqua nel Nembo.L'assoluta mancanza di neve permette di affrontare agevolmente qualsiasi trasferimento, anche attraverso i numerosi passi (Giovi) che collegano Scalve con le altre vallate. "18 genaro: chossa marivilliosa che rare volte si son vedutte a levar tre Tre solli (la ripetizione del numero tre è autografa) e continuar tutto il giorno che faceva marivilliare tutti" Questa straordinaria visione non sembra però che sconvolga eccessivamente il pragmatico Comino, il quale nutre pure una sconfinata fiducia nella Provvidenza: essa garantirà il buon esito delle semine, soprattutto di segale, frumento e canapa.

La vista di tre soli è riconducibile ad un fenomeno atmosferico piuttosto raro, ma certificato da una spiegazione scientifica. E' la rifrazione, studiata per la prima volta dall'astronomo Tycone Brahe, vissuto nella seconda metà del 1500. E' un fenomeno ottico che si manifesta quando un raggio luminoso incontra la superficie di separazione di due mezzi trasparenti diversi, consistente in una variazione della direzione di propagazione del raggio luminoso (in questo caso il sole).

Ed ancora: "segue la siccità, e dai Santi (vale a dire dall'inizio di novembre) sin qua non son venute due o tre gelure (nevicate) che appena bagnavano il terreno due dita. Sempre al 5 di febbraio succedono - come d'altra parte previsto da Comino - accadimenti straordinari: si sentono a sbarare i chanoni a Millà (Milano) et bombe o che si sia sino dalli 26 novembre sino al dì d'oggi et ancor seguittano et ben si sentono qui a Teveno in Valle di Schalve. Gennaio e febbraio: molti incendi di boschi e case."

Notizie sulla terribile siccità giungono anche dalla vicina Valle Seriana, a conferma della situazione drammatica Comino descrive i fatti con un lessico suggestivo e lapidario: "28 febbraio - siccità non mai più vista at asiugar tante fonti" Nei primi giorni di marzo segue bel tempo, ma troppo asciutto; si incomincia a preparare il terreno per la semina delle biade e si fanno dei solchi anche qui a Teveno dappertutto.Finalmente il 9 marzo arriva la sospirata neve. "Con l'aiuto di Dio e de Santi è fiochatto et a bagnato il Teveno, ed era desiderato da tutti. Una "gelura" modesta, che viene immediatamente assorbita dal terreno, ed accompagnata da un improvviso innalzamento della temperatura.

Autore : Agostino Morandi
Io Ale continuo a ringraziarti per il tuo prezioso lavoro e ti dico di non curarti di coloro che non accettano amichevoli confronti ma che minimizzano e cercano di ridicolizzare chi la pensa diversamente da loro. Continua cosi perche' ogni tuo intervento e' musica per chi apprezza questa scienza e condivide questa passione
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline GM Chenal

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1793
  • Age: 46
  • Località: Aosta
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1177
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #80 il: Febbraio 24, 2022, 02:51:00 pm »
Qui non si sta negando che episodi anche rilevanti di tepore invernale e periodi siccitosi si siano verificati anche in un passato lontano (se ne trovano persino durante la PEG se è soltanto per questo) ma si deve seriamente riflettere sulla crescente frequenza, intensità e durata con cui questi eventi si stanno presentando negli ultimi decenni. In tempi remoti inverni miti e siccitosi capitavano certamente, ma erano l'eccezione e non la regola. Negli ultimi 40 anni, invece, sono diventati l'eccezione gli inverni freddi e nevosi e la regola quelli con temperature sopra media e siccitosi.
Un articolato studio condotto dall'Eurac Research ha elaborato un'ingente massa di dati giornalieri relativi allo spessore nevoso nelle Alpi (dalla Francia, all'Italia, alla Slovenia), che finora non era mai stata analizzata. Il lavoro, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale "The Cryosphere" (dal articolo Observed snow depth trends in the European Alps: 1971 to 2019), tra i molti risultati evidenzia quanto segue:
- circa l'85% delle località mostra tendenze complessive di riduzione dell'innevamento nell'ultimo mezzo secolo, più evidenti in primavera, sotto i 2000 metri e al Sud delle Alpi (versante italiano) rispetto al Nord e alle quote superiori (peraltro sopra i 2000 m le stazioni di misura sono poche);
- oltre allo spessore della neve, a ridursi è anche la sua durata: sul versante sud-alpino la lunghezza della stagione innevata è diminuita in media di 24 giorni sotto i 1000 metri, e di 34 giorni tra 1000 e 2000 metri, ovvero oltre un mese all'anno di suolo innevato in meno! La neve tarda ad accumularsi in autunno e fonde più rapidamente in primavera;
- la causa risiede non tanto in una diminuzione delle precipitazioni complessive, quanto nell'aumento delle temperature medie, che rende prevalente la pioggia anziché le nevicate specie a bassa quota, e che accelera la fusione del manto nevoso.
Sono aperto a qualsiasi discussione ma non si può negare l'evidenza, ossia il crescente ed impressionante riscaldamento che è in atto a scala planetaria a partire dagli anni '80 del secolo scorso. Oppure vogliamo mettere in discussione anche questi dati...?



Di seguito un'animazione, curata dalla NASA, che mostra l'andamento delle temperature registrate sulla superficie terrestre a scala planetaria tra il 1880 ed il 2019:
https://www.youtube.com/watch?v=3sqdyEpklFU
GM Chenal

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 214
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #81 il: Febbraio 24, 2022, 02:57:25 pm »
Qui non si sta negando che episodi anche rilevanti di tepore invernale e periodi siccitosi si siano verificati anche in un passato lontano (se ne trovano persino durante la PEG se è soltanto per questo) ma si deve seriamente riflettere sulla crescente frequenza, intensità e durata con cui questi eventi si stanno presentando negli ultimi decenni. In tempi remoti inverni miti e siccitosi capitavano certamente, ma erano l'eccezione e non la regola. Negli ultimi 40 anni, invece, sono diventati l'eccezione gli inverni freddi e nevosi e la regola quelli con temperature sopra media e siccitosi.
Un articolato studio condotto dall'Eurac Research ha elaborato un'ingente massa di dati giornalieri relativi allo spessore nevoso nelle Alpi (dalla Francia, all'Italia, alla Slovenia), che finora non era mai stata analizzata. Il lavoro, pubblicato sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale "The Cryosphere" (dal articolo Observed snow depth trends in the European Alps: 1971 to 2019), tra i molti risultati evidenzia quanto segue:
- circa l'85% delle località mostra tendenze complessive di riduzione dell'innevamento nell'ultimo mezzo secolo, più evidenti in primavera, sotto i 2000 metri e al Sud delle Alpi (versante italiano) rispetto al Nord e alle quote superiori (peraltro sopra i 2000 m le stazioni di misura sono poche);
- oltre allo spessore della neve, a ridursi è anche la sua durata: sul versante sud-alpino la lunghezza della stagione innevata è diminuita in media di 24 giorni sotto i 1000 metri, e di 34 giorni tra 1000 e 2000 metri, ovvero oltre un mese all'anno di suolo innevato in meno! La neve tarda ad accumularsi in autunno e fonde più rapidamente in primavera;
- la causa risiede non tanto in una diminuzione delle precipitazioni complessive, quanto nell'aumento delle temperature medie, che rende prevalente la pioggia anziché le nevicate specie a bassa quota, e che accelera la fusione del manto nevoso.
Sono aperto a qualsiasi discussione ma non si può negare l'evidenza, ossia il crescente ed impressionante riscaldamento che è in atto a scala planetaria a partire dagli anni '80 del secolo scorso. Oppure vogliamo mettere in discussione anche questi dati...?



Di seguito un'animazione, curata dalla NASA, che mostra l'andamento delle temperature registrate sulla superficie terrestre a scala planetaria tra il 1880 ed il 2017:
https://www.youtube.com/watch?v=Z4bSxb5THm4&t=36s
Io direi comunque che, alla luce di quello che sta succedendo, il porre come problema principale del mondo, sopratutto dai governanti europei, il supposto e non dimostrato, AGW sia una emerita stupidaggine. E ancora più stupido pensare solamente alla lotta contro la CO2. Chiudo OT
Andrea

Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #82 il: Febbraio 24, 2022, 05:00:00 pm »
Purtroppo prima del 1800 le misurazioni sono un po' scarne ma l'optimum medievale ormai e' conosciuto. Si narra (e Ale puo' essere molto piu' preciso), che le temperature fossero davvero elevate addirittura piu' di adesso, come la stessa Groenlandia da cui il nome deriva da terra verde (greenland). Il discorso e' che non c'e' uno studio sicuro, che possa dimostrare da cosa possa dipendere questo riscaldamento attuale e quindi a parer mio non e' da escludere nemmeno la ciclicita' come io sono portato a pensare, visto anche le nevicate in Brasile in sud africa come da tempo immemore non si verificavano. Noi ci basiamo sul nostro orto e sull'Europa ma non c'e' solo questo pezzo di terra. Io ho letto un libro di Sergio Pinna ed e' pieno di misurazioni e quindi inconfutabili e l'ho trovato molto interessante. Ne consiglio la lettura. Si chiama la falsa teoria del clima impazzito
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline Cumolonembo

  • Special Guest
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 517
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 463
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #83 il: Febbraio 24, 2022, 05:12:09 pm »
Poi quando vedo andare a parlare in giro Greta ;D chiaramente manovrata come un burattino da forze politiche importanti diventa difficile credere all'antropico. Poi un pianeta molto piu' pulito sono il primo a volerlo ma ahnoi sono gli interessi che la fanno da padrone
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 19010
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 5872
Re:Non molte persone sanno che ........
« Risposta #84 il: Febbraio 24, 2022, 05:52:21 pm »
La co2 emessa da un eruzione vulcanica può anche essere la stessa immessa dalle attività antropiche di oltre un decennio.
La co2 è un gas serra ma tra i meno alteranti a livello climatico, lo è molto di più il metano o per non parlare del vapore acqueo.
La co2 è lo 0,04% di tutti gli elementi presenti in atmosfera, ossia 415 parti per milione (ppm)

Pensare che le attività umane di qualche decennio, immettendo una parte di quel 0,04% possa alterare e modificare il clima della Terra, che varia e si modula da migliaia e migliaia di anni, è un po' azzardato. Diciamo che avendo dati storici di periodi molto più caldi di quello attuale, con ghiacciai sul pianeta di dimensioni inferiori ad oggi, resta proprio difficile, ma vien più facile pensare che dietro ci sia solo grande speculazione, verso un argomento scentifico, tanto per destinare fondi e far l'interesse dei soliti pochi, tutto nel nome della scienza e del salviamoci se no moriremo tutti...

Chiudo dicendo che l'ambiente e a sua tutela sono una cosa, da far di tutto affinchè si faccia il meglio, ma il clima è una cosa più grande..un'altra cosa
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"