• Benvenuti nel nuovo forum di Meteodue.it

FOCUS TOSCANA AUTUNNO 2023: MENO ESTATE/ QUASI AUTUNNO

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Bassa-Valdivara

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,439
Reazioni
707
Punteggio
113
Località
La Spezia centro - Bedonia (PR)
Da nessuna parte ha fatto sfracelli, di nuovo è stato sovrastimato tutto, a dare retta alle postelaborazioni modellistiche dei giorni scorsi , a quest'ora ci doveva essere la Protezione Civile a giro per mezza Italia.
Mercoledì notte è andata bene perché la linea di convergenza è rimasta al largo. Se avesse scaricato in terra quello che ha fatto in mare forse staremmo raccontando un’altra storia, ma meglio così.
 

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,044
Reazioni
3,785
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
Mercoledì notte è andata bene perché la linea di convergenza è rimasta al largo. Se avesse scaricato in terra quello che ha fatto in mare forse staremmo raccontando un’altra storia, ma meglio così.
Mercoledì notte era un'altra circolazione, da sinottica precedente. Di fatto in quel caso sottostimata. Comunque se i temporali non hanno lasciato il mare è segno che le correnti coinvolte non lo consentivano, non è stato il caso.
Confesso che di più non mi ricordo, non avevo studiato la cosa .
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
6,955
Reazioni
5,256
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Mercoledì notte è andata bene perché la linea di convergenza è rimasta al largo. Se avesse scaricato in terra quello che ha fatto in mare forse staremmo raccontando un’altra storia, ma meglio così.
Peraltro molte località dell'Alta Toscana hanno superato accumuli di 100 litri al metro quadro, in tempi relativamente brevi. Non mi sembrano proprio briciole...
 

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,044
Reazioni
3,785
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
Peraltro molte località dell'Alta Toscana hanno superato accumuli di 100 litri al metro quadro, in tempi relativamente brevi. Non mi sembrano proprio briciole...
Località esposte allo stau che in passato erano abituate a ben altri cumulati, in una area nota scherzosamente come il 'pisciatoio di Toscana'. Solo Follonica ha accusato danni e ci sono state criticità minori in un paio di località del pisano. Con quella circolazione.
Con questa non è successo nulla che non sarebbe successo con un qualsiasi fronte freddo di media entità. È che a vederne non ci siamo più abituati...
 

GiovaneViola

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
3,359
Reazioni
394
Punteggio
83
Località
Ponte Buggianese
Località esposte allo stau che in passato erano abituate a ben altri cumulati, in una area nota scherzosamente come il 'pisciatoio di Toscana'. Solo Follonica ha accusato danni e ci sono state criticità minori in un paio di località del pisano. Con quella circolazione.
Con questa non è successo nulla che non sarebbe successo con un qualsiasi fronte freddo di media entità. È che a vederne non ci siamo più abituati...

Si esatto, tant’è che qui nel nord regione non si vede il sole da martedì pomeriggio.
4 giorni di grigio e pioggia continue e siamo intorno ai 70/80 mm da mercoledì qui


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
 

GM Chenal

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
6,955
Reazioni
5,256
Punteggio
113
Località
Aosta, 600 m slm
Località esposte allo stau che in passato erano abituate a ben altri cumulati, in una area nota scherzosamente come il 'pisciatoio di Toscana'. Solo Follonica ha accusato danni e ci sono state criticità minori in un paio di località del pisano. Con quella circolazione.
Con questa non è successo nulla che non sarebbe successo con un qualsiasi fronte freddo di media entità. È che a vederne non ci siamo più abituati...
Assolutamente, ma non dimentichiamoci che non si è mai parlato di fenomeni diffusi a tutta la Toscana; l'area ritenuta "critica", a maggior rischio fenomeni intensi, e' sempre stata l'Alta Toscana e le cumulate pluviometriche che erano state previste da molti modelli sono state centrate con un buon grado di attendibilità...
Poi sul fatto che i fronti e gli affondi depressionari non sono più quelli di una volta siamo d'accordo...
 

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,044
Reazioni
3,785
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
Assolutamente, ma non dimentichiamoci che non si è mai parlato di fenomeni diffusi a tutta la Toscana; l'area ritenuta "critica", a maggior rischio fenomeni intensi, e' sempre stata l'Alta Toscana e le cumulate pluviometriche che erano state previste da molti modelli sono state centrate con un buon grado di attendibilità...
Poi sul fatto che i fronti e gli affondi depressionari non sono più quelli di una volta siamo d'accordo...
L' alta Toscana era di sicuro l' area in cui i cumulati sarebbero stati preponderanti rispetto al resto della regione. Lo abbiamo detto tutti ed è quello che è successo. Ma era ritenere che potesse essere area a rischio idrogeologico che si è rivelato sbagliato. È esposta allo stau da oltre 60h consecutive ormai e non ci sono criticità in giro.
 

Maremma

Utente esperto
Messaggi
1,095
Reazioni
541
Punteggio
113
Località
Sesto F.no (FI) - Cecina (LI) - Prata (GR)
Credo, correggetemi se sbaglio, che la componente dei venti critica, per le Apuane, a bassa quota, sia il SO. In questi giorni la componente prevalente a bassa quota è stata il S. Nelle fasi in cui è entrato il SO, magari è stato per breve tempo e con linea di convergenza mobile, non bloccata ad Est.
 

Maxk

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
2,698
Reazioni
286
Punteggio
83
Località
Pietrasanta (LU)
Credo, correggetemi se sbaglio, che la componente dei venti critica, per le Apuane, a bassa quota, sia il SO. In questi giorni la componente prevalente a bassa quota è stata il S. Nelle fasi in cui è entrato il SO, magari è stato per breve tempo e con linea di convergenza mobile, non bloccata ad Est.
io direi che stiamo passando bene questo peggioramento 1) c’era un seccume in giro degno solo del 2022 2) non ci sono stato fenomeni di stazionarietà particolari. Dettoquesto abbiamo raccattato un bel bottino, si va dai 150 mm della costa ai 300 delle Apuane con corsi d’acqua tranquillissimi
 

Bassa-Valdivara

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
1,439
Reazioni
707
Punteggio
113
Località
La Spezia centro - Bedonia (PR)
Mercoledì notte era un'altra circolazione, da sinottica precedente. Di fatto in quel caso sottostimata. Comunque se i temporali non hanno lasciato il mare è segno che le correnti coinvolte non lo consentivano, non è stato il caso.
Confesso che di più non mi ricordo, non avevo studiato la cosa .
Si certo altra circolazione. Credevo ti riferissi al peggioramento in foto, non solo a oggi, scusami.

Mercoledì è TS è rimasto a largo perché lo scirocco è stato meno intenso di quanto previsto.
 

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,044
Reazioni
3,785
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
Credo, correggetemi se sbaglio, che la componente dei venti critica, per le Apuane, a bassa quota, sia il SO. In questi giorni la componente prevalente a bassa quota è stata il S. Nelle fasi in cui è entrato il SO, magari è stato per breve tempo e con linea di convergenza mobile, non bloccata ad Est.
io direi che stiamo passando bene questo peggioramento 1) c’era un seccume in giro degno solo del 2022 2) non ci sono stato fenomeni di stazionarietà particolari. Dettoquesto abbiamo raccattato un bel bottino, si va dai 150 mm della costa ai 300 delle Apuane con corsi d’acqua tranquillissimi
I pericoli da stau arrivano quando la avvezione sopravvento sia estremamente umida e instabile in modo che la trasformazione in subadiabatica avvenga gia a quote relativamente basse e il calore latente di condensazione contribuisca massivamente alla instabilità.
Sull'appennino e apuane il caso più tipico è una WCB dall'arco di direzioni che va dal SW al SE.
Quando l'aria è scarsamente instabile o piuttosto secca o entrambe come nella settimana in corso, allora è difficile si creino problemi seri anche per le altitudini medie generalmente modeste in gioco.
Le eventuali convergenze possono aggiungersi solo come complicazione a livello molto localizzato ma di fatto non ce ne sono state in questi giorni nelle zone dette.
 
Ultima modifica:

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,044
Reazioni
3,785
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
Domani
T 500hPa -18
T 925hPa +16
Valori interessanti Lifted, umidità 700hPa, più secca a 500hPa, notevole convergenza al suolo,
credo fenomeni magari localizzati, non stazionari, ma molto intensi
Notte :)
Visualizza allegato 13825
Visualizza allegato 13826

Visualizza allegato 13827
La carta della convergenza al suolo è quella di oggi non del 21. Ma è comunque utile: confrontata con le carte dei fulmini pubblicate via via nel now fa capire diverse cose.
 

incudine

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
11,192
Reazioni
1,595
Punteggio
113
Località
Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
Le saccature continuano a fare troppa fatica a procedere verso ovest alla nostra latitudine e vengono ridimensionate continuamente con l'aria fredda che rimane sempre troppo a nord.
Certo qualche pioggia specie nelle solite aree esposte allo stau sarebbero assicurate ma manca il carburante.
 

Maremma

Utente esperto
Messaggi
1,095
Reazioni
541
Punteggio
113
Località
Sesto F.no (FI) - Cecina (LI) - Prata (GR)
La carta della convergenza al suolo è quella di oggi non del 21. Ma è comunque utile: confrontata con le carte dei fulmini pubblicate via via nel now fa capire diverse cose.
Abbi pazienza, il rincorbellimento avanza.
Ieri stavo confrontando le convergenze di ieri e di oggi, chissà per cosa :) e ho messo quella sbagliata.
Ne approfitto:
per mettere quella odierna, direi molto ondulata :)
per aggiungere la carta a a 500hPa e al suolo (Ecmwf) la notte su mercoledì per monitorare e ben sperare per quella bassa pressione in Atlantico a cui ti riferivi ieri
wind10.z1.16.png
ECMOPIT00_96_1.png
 

Stevesylvester

Utente esperto
MD GROUP
Messaggi
9,044
Reazioni
3,785
Punteggio
113
Località
San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
La depressione in arrivo dall'atlantico sulla quale ponevo qualche speranza, arriva sulla Spagna e dopo una breve fase barotropica a cuore caldo (a cui da quelle parti dovranno fare attenzione) , sguilla via verso N e si spegne sulla manica.
Martedì arriva invece un fronte autoctono mediterraneo grazie alla nuova saccatura di apparenza modesta ma che va a pescare col getto molto in profondità in nordafrica e pare possa attivare persino un prefrontale a carattere caldo, non se ne vede uno da... non ricordo più quando.

Al momento però siamo sospesi tra il poco e l'assai, a furia di vedere elefanti sulle carte che poi alla prova dei fatti si rivelano pidocchi, converrà aspettare.




 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.

Donazione

Total amount
€585.00
Goal
€410.00
Donation ends:
Top