BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Meteomarreno

Pagine: [1]
2
Una domanda per schiarirmi le idee visto ciò che si diceva qualche giorno fa: in terza decade sarebbe ancora possibile lo split oppure le possibilità di MMW a noi favorevoli sono finite con questo displacement? La tendenza del VP a rinforzarsi mi pare chiara dai modelli, tuttavia la W1 non sembra mollare la presa...
Intanto certifichiamo NAM<-3 in data odierna ;)



Anomalie in tutta la colonna stratosferica



Fase T-S conclusa in attesa di risonanza S-T



Split in Alta Stratosfera



Bilobazione in Medio-Alta




Split in Bassa ;)



Admiral Ackbar

3
Si ma dalle uscite odierne vedo tendenza a propagarsi anche sotto i 70 hpa, solo che di ignoranza mia non ho capito se debba raggiungere i -3 anche sotto per definire la propagazione canonica


 La soglia dei <-3 è riferito al solo valore numerico del NAM che viene calcolato come profilo verticale a diverse quote isobariche.. e alla quota di 1000hPa coincide con l'indice troposferico AO (Artic Oscillation).. Cit.
 L'indice NAM comprende tutte le quote, dal suolo fin entro la stratosfera.Cit.
 Rappresenta il profilo verticale delle anomalie di Geopotenziale (fra 65° e 90° latitudine NORD). Cit. e viene calcolato in base al gradiente termico meridionale che avviene alla quota di soglia dei 10hpa..
 Nel caso di Warming Major, il gradiente termico deve invertire a 10hpa per raggiungere la soglia dei <-3, che determinerebbe la probabilità di avere condizioni, per cui il VP indebolisce mediamente le sue velocità zonali, con un regime a Pattern AO- per un periodo di circa 40/60 giorni..
 Ma questo solo valore numerico, non per forza determina tali condizioni, se non vengono soddisfatte altre.. Come ad esempio è accaduto con il valore raggiunto e superato della soglia di >+1,5, a fine novembre/inizi dicembre.. senza manifestare alcun condizionamento in regime a Pattern AO+..
 Anzi, al momento fin da allora, stiamo ancora viaggiando in condizioni mediamente a regime AO-- e sono già trascorsi più di 30 giorni in tali condizioni.. rivelandosi per cui, un evento ad evoluzione opposta..




.. e probabilmente, perché l'ESE Cold per Cooling Stratosferico, si è sviluppato solo per dinamica radiativa della sola Stratosfera e non con un TST event che conclamerebbe un ESE.. dunque, abortendo così il condizionamento sul nascere.

 Adesso ci troviamo nella condizione opposta, dove abbiamo una dinamica TST con Warming Major Stratosferico e quindi un canonico SSW/MMW, dove le condizioni per il superamento soglia ci sono e la propagazione del disturbo in dinamica di Chiusura ST, sono al momento quasi soddisfatte in media Stratosfera.. ma vanno confermate in bassa Strato e al limite della Tropopausa.. e che sembrerebbe comunque delinearsi visti gli aggiornamenti che continuano a confermare l'evoluzione.
 Tuttavia, per arrivare alle condizioni di un Condizionamento da NAM sforato oltre soglia.. non basta il solo superamento, come nel caso del mancato ESE Cold, o comunque del superamento di Soglia positiva.. Ma vanno confermate circa le dinamiche di propagazione a seconda della tipologia dell'evento in sé.. Che nel caso del Displacement, nonostante si tratti di un evento Warm, per via del superamento soglia e del gradiente meridionale invertito.. va detto che non comporta una tale propagazione del disturbo, attraverso il deposito di momento easterliess.. così come lo può determinare una modalità ad evento di tipo Split.
 Ma appunto, la peculiarità di questo evento, è proprio il fatto che questo Displacement sembrerebbe comportarsi con caratteristiche più tipiche dello Split.. e per questo verrebbe definito di tipo Warm, perché appunto si vede l'inversione andar giù di picco..




 Ma comunque bisogna restare in campana, visto il recente passato con la doppia evoluzione, poi rivelatasi di segno opposto.. e nulla vieta il fatto che possa riaccadere un'altra volta, proprio appunto perché la dinamica risolutiva a Lag 0, è di tipo Displacement e quindi con un serio rischio di dover imprimere al VP, per via del Dislocamento, una indotta manovra di rotazione per riaccentramento del VP in sede polare(e da qui tutta la regola della conservazione e mantenimento del momento angolare..).
 Però, non è detto che questo possa essere proprio un male per noi, visto che l'altro rischio è proprio quello di ritrovarci a far ripartire i flussi e le onde, con iniziale divergenza e poi in convergenza netta.. e una volta ripristinate le PV in travaso verso il comparto Canadese si potrebbe auspicare ad un azione di Splitting più efficace, per via di una probabile ritrovata doppia cresta d'onda.. ed il muro Siberiano, in questo caso ci verrebbe comunque in aiuto per permettere un eventuale frenata zonale, qualora dovesse ripartire il VP con l'eventuale prossimo giro di ruota.

 E diversamente, comunque potremmo lo stesso beneficiare di una eventuale onda lunga divergente(qualora non ripartissero immediatamente i flussi e la convergenza degli Ep-Flux..) con attivazione di circolazioni retrograde secondarie al quanto possenti e cariche di Gelo Siberiano.
 Dunque, comunque vada potrebbe restare un successo.. ;D
 Ma alla fine pur sempre si andrà in NAM +++ entro febbraio, o comunque in terza decade circa..  ;D

 L'importante è non andare in segno opposto nell'immediato, ma questo non è un problema.. perché le condizioni attuali e in divenire, non lo permetterebbero in breve tempo.  ;)

4
Domanda secca...

Abbiamo avuto l'ESE in termini da valori a Novembre, non si è propagato/non ha condizionato e stiamo avendo in risposta il classico disturbo opposto...
Se fallisse pure questo c'è possibilità di avere un nuovo ESE cold o un ESE warm o nessuno dei due e la palla resterebbe in troposfera?  8) ::)

L'ESE da Stratcooling Radiativo osservato in autunno, che personalmente considero abortito, è una dinamica singolare, prettamente in S-T Event, essendo diretta conseguenza della forzante data dal raffreddamento radiativo a cui il VPS è sottoposto in fase di maturazione ogni anno, in forte anomalia da molte stagioni.

Viceversa, un ESE da Stratcooling/Stratwarming nell'accezione classica e meno singolare nasce dal trigger T-S-T Event ed soggetto a maggiori percentuali di propagazione troposferica essendone direttamente correlato.

La partita è sulla determinazione del "colore" : con buona probabilià, se il forcing attuale non sfocia in un MMW di Tipo Split e conclamazione di ESE Warm, potrebbe fungere da trigger per dinamiche dal "colore" opposto, rientrando comunque nella casistica classica sopra.

5
 Ok non riesco più a ignorare una situazione ben diversa e lontana anni luce da un Condizionamento da ESE.. son sicuro che potrebbero aprirsi delle polemiche a riguardo, ma cerco di intervenire nel miglior dei modi onde evitare discussioni discordanti e contrasti vari.
 Ho sempre portato rispetto per ogni analisi e punto di vista, soprattutto se supportato da didattica e coerenza nei dati e nei grafici.. in tutti i modi ho cercato di poter convenire su un iniziale fase da ESE, caratterizzata esplicitamente dal solo raggiungimento della soglia NAM e fin qui mi sono ritrovato d'accordo con Filippo e con Lorenzo, correlando rispettivamente i dati restituiti da entrambi i grafici che ne stimano mediamente il valore NAM raggiunto e/o superato(?).. ma con tutte le riserve del caso, in quanto al solo valore raggiunto, non c'è data una corrispettiva soglia numerica ben definita che ne possa confermare il dato assoluto, e per cui andare ad etichettare in maniera così molto grossolana e risolutiva, l'evoluzione come ESEs di tipo Cold.
 
 Non c'è ombra di dubbio, che i Grafici con il loro solo valore cromografico(perché è di gradazione dei toni dei colori del dato, a cui qui si stanno ponendo tutte le certezze del caso.. e si regge tutt'ora la discussione oramai incancrenita.. ovviamente, questo, oggi, grazie a me perché non ancora me ne faccio una ragione assoluta ed evidente, per accettare un evoluzione da ESE conclamato..), abbiano restituito un  dato pressoché apprezzabile ai soli fini statistici e di media valenza.. e che confermerebbero con questo solo dato, un'ipotetica dinamica da ESE in Avvio.. attenzione! parlo di solo "Avvio" dell'evento in se.. e non di tutto il resto che doveva avvenire da quel punto in avanti(e aggiungo anche e soprattutto da prima dell'innesco.. dove appunto manca tutta la linearità della dinamica T-S-T e degli eventi di calore, con annessa soppressione e abbattimento dei flussi, per un deciso azzeramento che ne conclamasse un effettivo ESE da letteratura e non il solo dato o valore cromografico, che a dir si voglia, possa aver superato o meno la soglia critica del NAM..).

 E per questo, se vogliamo continuarla a vedere con i soli dati dei grafici cromografici.. ecco qui il quadro al momento in atto e fin qui avuto..:




.. e ciò che potrebbe continuare ad esserci, con l'aggiornamento futuro da qui in poi..:



 E vogliamo parlare dei flussi e delle Onde?

 Bene.. a questa domanda i Grafici del Fu Berlin si commentano da soli e non hanno bisogno di supporto didattico ulteriore, per confermare il mancato ESE e per lo più un patetico aborto sul nascere..:





 Mi sembra evidente, oltretutto, la costante stazionarietà d'Onda Pacifica, tra l'altro complice della dinamica altopressoria instauratasi in sede polare, per cui si è palesemente inserita con azione convergente, per via di un intrusività andata a pieno segno nel core del VP.. generando un processo di flusso di calore, che ha determinato la dinamicità della figura barica stessa, con valori di GPT difficilmente dissolubili nel breve/medio termine.. sintomo evidente di un VP non in forma smagliante, ma reattivo per una Troposfera davvero poco incline al presumibile Condizionamento da ESE di tipo Cold..
 Inoltre, senza dover scomodare un Siberian High(SH), davvero molto determinante fin dall'avvio stagionale, a dover continuamente contribuire con una costante, dapprima debole e via via più consistente e forte, nel processo di produzione degli attriti, con flussi di calore sempre più emergenti e via via anche a tratti convergenti.. dove gli Upper Warming, non hanno mai smesso di lavorare a pieno regime, tenendo un VP sull'intera colonna sempre sotto scacco.. complice appunto, una costante stazionarietà d'onda planetaria Pacifica, a tratti esasperata(e i grafici del Fu Berlin sono chiari in tal senso..).
 Dinamica che altresì ha visto, il lavoro alternato, da singola cresta a doppia cresta, senza mai annichilire la seconda onda atlantica.. e che stanno portando presumibilmente al collasso il VPS(con un forte T-S in atto, che sta contrastando una Stratosfera davvero molto fredda e profonda nei suoi valori..).. ragion per cui, l'evidente eccentricità e forma ellittica del VPS, stiano mano mano raggiungendo un grado sempre più reiterato e stazionario.. che mi porta ad escludere, ancor di più a priori, l'effettiva evoluzione dell'ESE così come proposta..:
























.. mi chiedo a questo punto, quando ancora lungo debba essere un LAG tra innesco e Condizionamento da NAM ed ESE conclamato.. ::)

 E giusto per inserire anche l'aggiornamento di GFS..:




 Concludendo, ma ce ne sarebbe ancora tanto da scrivere e confutare l'eventuale ESE.. e per me sarebbe un lavoro davvero immane, visto il mio vizio di scrivere sempre post troppo lunghi e prolissi.. e il tempo a me, come a voi altri, è sempre e comunque tiranno.. haimè! faccio quel che posso e lo faccio in questo modo, che piaccia o meno.. e mi scuserete eventualmente, per il mio dilungamento(suppongo anche noioso..) ed estenuante discorso su questo tema.. tra l'altro se non lo facciamo in questa sede?
 Penso che sia importante continuare la discussione su questo percorso, affinché possiamo incontrarci su un ipotetico punto di accordo e incontro, che ci accomuni per un eventuale proseguo di una certa linea di pensiero reciproca. almeno su questa stagione.. giusto da confluire il dialogo su una strada più univoca che il contrario.

 So bene che certe teorie e personali opinioni, sono irremovibili per ognuno di noi.. ma non per forza, di questo ne dobbiamo fare un muro vincolante e spesso contraddittorio, nel determinare l'evoluzione futura.. e magari dover andare giusto un attimino d'accordo, su ciò che realmente sta accadendo e su ciò che ci tiene uniti con Stima e Rispetto. ;)

 
 P.s.: Se non si era capito ieri.. "The strat. vortex is currently weaker.."






.. VP debole.. disturbato.. destrutturato.. e tuttavia lo resterà anche in futuro, senza scomodare SSW.. MMW.. ESE Warm etc..

 Non so più come descrivere la situazione e come confutare un Inesistente ESE di tipo Cold..

 Buona giornata a tutti!



6
Da qui si deve salire, e puntare a 800+ (in ordinata) in 10 giorni (dal 16/17 al 26/27 o giú di lí). Dura dura, ma ci si puó provare.



Sent from my SM-G973F using Tapatalk
Saremo ben distanti dal target per uno split. Ci sarà un bel vortex stretching e nulla più. Senza questa MJO non ci sarebbe stato neppure quello.

A me preoccupa il successivo carico ad una onda attualmente previsto dai modelli. Quel warming siberiano che alcuni accolgono con favore, io lo vedo come una seria minaccia. Molto di più di questo ESE cold molto estemporaneo.

Bisogna che ci sia una successiva ripresa a due onde (ancora possibile, vista la previsione in troposfera), altrimenti sarà un febbraio da giocare sulla difensiva, secondo me.



Sent from my SM-G973F using Tapatalk

Pagine: [1]