BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Cecco83

Pagine: [1] 2
1
Hai postato l l'immagine a 10 mba

2
Una magntudo travolgente....ha detto che nel cerchio si sta bene

3
buongiorno , vedendo semplicemete le uscite dei modelli da 3 giorni ormai si evince che
1 purtroppo la bolla gelida si ferma nei balcani e gli effetti sono ormai giorno dopo giorno sempre meno ……
2 nel medio purtroppo alta delle azzore che non riesce a salire e viene "rotta" dall atlantico , aggancio con il polo alto e da noi scaldata dopo il 18……(anche questo ormai sono giorni che i modelli confermano questo sviluppo)
3 nel lungo sempre tutto occidentale e niente freddo gelo in arrivo…..
quindi mi  chiedo e chiedo agli esperti…. o ribaltone in tempi brevissimi(cosa che con i moti retrogradi ci può anche stare) oppure dinamica che si allunga moltissimo e si va direttamente a febbraio per sperare nel famoso one shot……cloover docet  8) ………
sinceramente non piace l andamento dei modelli ultimi giorni…... :-\

4
Ma cosa andate a cerca le carte a 300 h che qui nemmeno a 96 h c è univocità di vedute?
Hai ragione ... solo che vedere due modelli che ritrattano nel long un po mette il nervoso...


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

5
Alle polemiche di qualcuno rispondo così.
Preferisco sbagliare sempre da qui fino alla fine dei miei giorni ma sapendo quello che faccio, che indovinare sempre senza sapere cosa sto facendo.


6
Qst sarebbe l'89 e quindi ci giocheremmo anche il prox, o sarebbe il 90 e l'anno prox saremmo liberi? 😂

Ho parlato di inverno a cavallo dell'89 e 90, ho scritto dal 15 dicembre 89 al 15 febbraio 90.  ;)

7
Seguo sempre il forum e cerco di capire il più possibile, visto che le mie cononoscenze sono pari a zero ???
Per la parte evidenziata ho un quesito...ok che nel fare una previsione ognuno ha una sua idea e la può portare avanti con convinzione (appunto perchè si tratta di una previsione, di un qualcosa che deve ancora accadere)...ma per quanto riguarda un evento che si è manifestato come si fa a dire "per me è un CW"? Cioè, lo è o non lo è? Non penso che su qst ci possano essere interpretazioni...non so se ho reso bene l'idea di quello che voglio dire 

Ma infatti non è opinabile la classificazione quando non è dubbia.

Non è un cw

8
Seguo sempre il forum e cerco di capire il più possibile, visto che le mie cononoscenze sono pari a zero ???
Per la parte evidenziata ho un quesito...ok che nel fare una previsione ognuno ha una sua idea e la può portare avanti con convinzione (appunto perchè si tratta di una previsione, di un qualcosa che deve ancora accadere)...ma per quanto riguarda un evento che si è manifestato come si fa a dire "per me è un CW"? Cioè, lo è o non lo è? Non penso che su qst ci possano essere interpretazioni...non so se ho reso bene l'idea di quello che voglio dire  :P
Sto parlando di questo..



.. che è un CW a tutti gli effetti.. ma per altri è discutibile.. mentre per me no..  ;)

 E oggi ho sollevato un ulteriore dubbio su un altro ipotetico CW.. che per me potrebbe essere monitorato.. ma spesso, per certi fenomeni, si creano dibattiti sull'effettiva natura ed efficacia per cui vengono adeguatamente classificati.. e questi fenomeni  od eventi/riscaldamenti stratosferici, non sono necessariamente tutti identici e canonici alla letteratura da manuale meteo.. ma spesso si differiscono tra loro, anche se appartengono alla stessa categoria.. per cui, si osservano caratteristiche apparentemente diverse tra loro, che a volte può portare a divergenze di opinioni legate alle singole interpretazioni individuali.
 E diventa appunto una questione di interpretazione personale.

9
Fabry, con tutto il rispetto per il tuo grande e stimabile lavoro, tuttavia devo fare due considerazioni:
- la prima è che nelle tue previsioni sembra sempre che da lì a poco arriverà l'apocalisse di ghiaccio/pioggia, a seconda del contesto. Da molti anni che ti leggo e mai ho visto previsioni con i "piedi per terra". Il lamento è una sorta di delusione, si sta parlando di meteo, non ti aspetti fondamentali della nostra vita. Non sarebbe giusto ridurre una discussione forumistica ai soli aspetti tecnici. È folklore e prendersi troppo sul serio, lo ripeto, per una passione è controproducente.
- La seconda è che, anche nel caso di specie, è da fine novembre che vai ripetendo "vedrete". L'orticello italiano è troppo piccolo, per permettersi ciò.
Fine OT.

Inviato dal mio HUAWEI VNS-L21 utilizzando Tapatalk


10
Allora, Cloover io mi sento di essere più completo, ma punti di vista. Intanto, la centralità dell'azione è divenuta realtà. I minimi sono tutti italici, fino al 28. Quindi godiamoci questo gennaio che è nato freddo e morirà freddo per tutta italia e questo, a mio avviso, sarà il dato saliente per tutto l'inverno.. A seguire e, quindi, a mio avviso, per la prima parte di febbraio, ma forse per gran parte di esso, il quadro termico al suolo depone affinchè  l'asse di azione si sposti a Ovest, ossia Francia, UK e Spagna. Per la fase dopo fine mese e febbraio vedo certamente una azione più occidentale. Ciò vorrebbe dire Nord ben messo in senso invernale, anche buona parte del Centro Nord Europa ben messa, ma per Centro Sud Italia, invece, inverno che andrebbe declinando. Magari qualche azione invernale rediviva tra fine febbraio e marzo. Quindi, io suggerirei di non entusiasmare gli animi di chi ci legge verso un inverno più crudo per febbraio, o almeno non per tutti; direi che il Nord, specie Nordovest, potrà attendersi buone cose, gli altri forse più autunno o anche primavera, benchè instabili, quello si..Non vedo tutte queste premesse entusiasmanti in febbraio per l'Italia intera e nemmeno per metà di essa, magari solo per un terzo. Ma per ora lasciamo perdere il dopo, godiamoci questa seconda parte di gennaio che promette bene..

11
Aggiungo che la dinamica l’avete tutti ben individuata da molto tempo e tutto procede come dite. Da ora in poi sono i dettagli che faranno la differenza.

12
secondo me Roberto ti fissi troppo su quei numeretti

Forse sono fissato coi numeri come dici te... ma quel numero è il riassunto di un movimento retrogrado che come ha ben detto Filippo si palesa nella strato di Reading da 4 giorni e a mio modesto parere è l’unico in grado di portare qualcosa di consistente. Sarà che abito a Forlì ma non ho mai creduto che il freddo venga da NO. Quindi aspetto un movimento da est nord est e perché la traiettoria ci colpisca chiedo che abbiamo bisogno di un ulteriore frenata in modo da portare all’indietr Una massa più estesa.....

13
Buongiorno ragazzi.. :)
Son contento per chi vedrà neve e freddo.. e mi dispiace per chi invece si aspettava nel proprio orticello di casa mezzometro.... Ma direi che questa non è minimamente la Stanza ideale per questo tipo di discussione.. ::) ;)

 Qui siamo in Stratosfera.. :o e di tanto in tanto si fa una puntata in Tropo per corrispondenza e dinamiche associate alle interazioni TST o comunque di Accoppiamento e non.. ::)

 Quindi cerchiamo di lasciare almeno questa stanza Tecnica e di Studio indenne dai commenti OT.. soprattutto se riguardano ipotetici lamenti o interlocutori goliardici.. ;)

 Grazie per la comprensione.. :)

14
Quanto dovremo aspettare per un Evento a doppia entrata, Rodano e Bora? In modo da far felice un pó tutti
secondo i calcoli del nonno entro il 2045 .. :P

15
Bè che dire.... Mi tocca ammettere che hai avuto ragione  ;D ;)  Una stretta di mano

diciamo che per ora i vari COBA hanno funzionato benino,tuttavia ci sono ancora dei dettagli non chiari oltre che il fatto che ancora Gennaio non è iniziato.. :D

ammesso che vada così,ho il solo merito di aver speso molte ore, ma non ho inventato nulla di nuovo,semplici correlazioni, un anno (mese) funzionano al 100%, l'altro molto meno ..

tu rimani comunque il mio punto di riferimento in ambito meteo, le tue analisi e la tua preparazione sono forse il principale motivo per cui mi iscrissi su un forum anni fa :-*..e mi dispiace quando alcuni utenti si immaginano un dualismo che (da parte mia) non può proprio esistere semplicemente per delle vedute diverse..forse è ot ma ci tengo a ribadirlo perchè ho letto cose (nulla di grave) che mi hanno messo a disagio.. ;)

16
Se ho scritto quello che ho scritto è perchè, dall'oltre che dici tu, e che io stesso come tanti interpreto per il lungo, non vi è riscontro di configurazione tropo nei tempi auspicati. Io stesso, cloover e molti altri eravamo certi che il freddo avrebbe preso piede già entro Capodanno, ossia eravamo certi di un Capodanno con neve e freddo. Oggi questa certezza non c'è più, se tutto viene spostato di poco più in là, ci sta.. se viene spostato per dopo la befana o verso metà mese, ci sta meno, tutto qui.. Spero nella fase dal 3 e verso la befana o in qualche assetto più favorevole verso metà mese. Altrimenti, significherà che potrà anche configurarsi un bel blocco invernale, configurazione invernale, ma non per noi, bensì per Est Europa. Il fatto che mi fa pensare è che tutta la dinamica strato che stiamo esaminando fino a oggi, ci sta per una cosa del genere, ossia che in tropo tutto si compia un po' più a est. Ciò sarebbe comunque compatibile con quello che sta accadendo in strato ma, evidentemente, manovra troppo più traslata a est per via di caratteristiche tropo leggermente differenti da quelle che credevamo o, e ancora più ragionevolmente, differenti in divenire nei prossimi giorni..  Insomma, per dirla in breve, se accadesse una beffa per l'Italia, cosa di cui inizio a temere, ciò nulla toglierebbe a tutte le vicende sacrosante che abbiamo esaminate fino a ora in stratosfera, veritiere e per di più anche con effetti in tropo, solo a noi non favorevoli.. Tutto qua..
Concordo, lancio una provocazione: se i modelli oggi mostrassero una bella irruzione fredda sull'Italia per inizio gennaio si scriverebbero le stesse frasi? "Modelli in confusione", "Cambieranno sicuramente", "ancora non leggono bene" ecc...Credo proprio che i messaggi non sarebbero questi.

17
Behh bisogna essere razionali e anche realisti. Le manovre invernali sono confermate, la cosa che potrebbe costituire una enorme beffa, perlomeno in un primo tentativo meridiano,  è che il tutto sia più a est Italia e Mediterraneo centrale fuori.. Attenzione a questo rischio. Non sembra in discussione il blocco, nè la bilobazione VP tropo, con ramo freddo euroasiatico; ciò che può essere messo in dubbio è la sua esatta azione, del lobo euro-asiatico e, siccome i GM più si va avanti e più fanno convergere l'azione a Est, bisogna iniziare a considerare che tutta la manovra potrebbe beffare fortemente l'Italia in un primo tempo, per blocco non a Ovest di noi, ma su di noi. Nulla è ancora dato per certo e io sono sempre del parere che il forcing maggiore vada a ridosso dell'alta e l'Italia è in buona posizione. Tuttavia, un primo step potrebbe andare a vuoto, quindi su di noi alta persistente. Poi magari, a prima ondulazione passata, successivamente potrebbe accadere un asse più meridiano di tipo  artico marittimo, insomma più centrale e, a quel giro, Italia più nel mirino. Ma se ne parlerebbe verso metà mese.. Inizio a temere questo rischio.. Salvo capovolgimenti o terremoti modellistici sempre possibili in queste manovre.   Ma i modelli avrebbero già dovuto inquadrare discretamente le manovre tropo e lo stanno facendo in maniere deleteria per noi.. Se così fosse potemmo portare a casa per l'ennesima volta una HP di 1 mese tra dicembre e gennaio.. E senza stratcooling nè NAM a +3, anzi vicede strato l'esatto contrario....

18
Non c'è pericolo di decoupling?

No no..... I pericoli sono molti di più,  più che andare in autostrada contromano di notte a fari spenti  ;D   Quello che si legge qui in questa sezione è sempre un extreme forecast,  la cui  attendibilità è sempre molto bassa per definizione, è bene rimarcarlo.
Detto questo i movimenti auspicati iniziano a verificarsi, ma se chi legge pensa di avere già 10cm di neve in giardino per Capodanno sta sbagliando approccio.
Ho approfittato di questo tuo post Frasnow per chiarire quest'aspetto, non è rivolto a te ma soprattutto a chi legge in silenzio (e sono tanti....  ;)  )




19
Siamo al 17 Dicembre e ha nevicato a momenti su mezza Italia e non sembra finita qua, meglio di così al momento che dovrebbe fare? La -15° a 850hPa non arriva mica tutti gli inverni.
mezza Italia??? Non mi pare proprio, non c'è stata alcuna ondata di freddo e neve. Solo neve da scorrimento su una parte del nord. Non mi sembra chissà cosa eh con tutto il rispetto

20
Si infatti bortan la nao -- è sempre un rischio, vedasi il febbraio scorso dalle grandi potenzialità si è poi rivelato si un evento molto intenso ma anche piuttosto breve in Italia, con coinvolgimento sopratutto del centro nord. Il resto dell'Europa ha visto ondate di gelo a ripetizione. C'è chi è convinto che avere la nao -- sia la soluzione migliore per avere gelo e neve sul mediterraneo, per me invece meglio debolmente negativa.

21
Ma infatti la soluzione migliore quando inizia dicembre sarebbe bannare il nonno e rimetterlo a febbraio.

fai marzo.. ;)

22
Grazie  a tutti   :-* :-* :-*  Che cmq è anche l'idea di molti altri qui dentro se ho capito bene  ;)  Ad ogni modo sempre piedi per terra, da adesso si procede con calma senza perdere di vista l'obiettivo e soprattutto senza andare in depressione per un run storto  ;)

23
Prima che si facciano 10 pagine di piagnistei volevo dire che la situazione è identica a ieri, ieri l'altro e 40 giorni fa.
Abbiamo un VP molto debole su tutta la colonna isobarica con flussi di calore che convergono. Tale dinamica predispone ad un progressivo avanzamento del gelo RUSSO-SIBERIANO in direzione dell'Europa.
Certo non è un' evoluzione che facciamo in 3 giorni, ma credo che possiamo attendere, è il 28 Novembre...

24
Non volevo esagerare...scusate  ;D

Mi sa che avrai Nix e Konrad sulla coscienza.....ah no.....Sono la stessa persona.  ;D ;D

25
Bene.
Pur sapendolo pure voi, semplicemente ripeto.

Il NAM è il risultato di un calcolo, è un valore ottenuto dal processare statisticamente anomalie del gpt ad un dato livello isobarico. Quel valore di sintesi ha un significato ai fini della zonalità (o meno) del VP per quella quota.
Su quel valore (numero) sono stati fatte indagini, che hanno permesso di giungere a definire ambiti tipici di caratterizzazione anche dinamica del VP (es. le famose soglie e la temporalità delle stesse).
Asserire che il NAM non è solo un numero (ossia il nostro beneamato valore di sintesi) non significa nulla, soprattutto se un simile approccio lo si fa toccando le suddette ricerche, se di fatto non dimostri che, sotto certe condizioni, non rappresenti davvero altro.

Quindi, come detto, la paternale a me fatta era fuori luogo ed  inutile.

La paternale invece mi sa che te la meriti anche con gli interessi  ::)   Che non fosse solo un numero lo dicevo per quelli come te che guardano al valore secco aspettandosi un determinato evento.
Sai la teoria è sempre un pò diversa dalla pratica, questa cosa a voi ingegneri non entra in testa non è vero?

PS(Continua pure così, i tecnici stanno facendo diverse indagini sul tuo traffico dati e stanno venendo fuori cose molto interessanti alle quali però non voglio ancora credere...)



 

26
In effetti io pensavo che in adriatico la media degli eventi storici fosse 1 l'anno, non ci son piu gli eventi storici di una volta  ;D

27
...inutile girarci intorno, l'ondata di gelo sarà strozzata dalla totale mancanza della vorticità in Canada, su ECMWF a 192 ore al posto del canadese c'è un anticiclone, tra l'altro con Madden non granché.

28
GFS giusto o sbagliato è andato sempre grossomodo per la sua strada, reeding tra ieri ed oggi ha cambiato indubbiamente la dinamica a prescindere dagli orticelli.

29
Gfs cambia 4 volte al dì ..prima leva poi mette e a qualcuno sembra che se li tiri dietro, ma cambiando sempre copiando dagli altri si arriva sempre dopo la music  ;D
La tendenza verso un passaggio alto / Iberian LOW era stata prospettata solo da GFS, mentre Reading era imperterrita con la retrogressione sul centro italia (bloccata per più giorni). E' inutile che fate i tifosi... La realtà è quella. Vogliamo ripostare le uscite di sabato - domenica - lunedì? Sennò raccontiamoci le frottole, come si dice dalle mie parti, e siamo tutti contenti. Ma non è così che ci si avvicina ai modelli deterministici.

30
Cloover ma davvero lo prendi seriamente gfs?

guardo tutto e non guardo niente....Ma finchè i modelli non sono allineati siamo in trincea, almeno dalla mia esperienza

31
Ormai il dado è tratto, questo post presto si svuoterà e verrano presi d'assalto quelli sui modelli e poi del nowcasting.

Permettetemi però un OT gigantesco..... Questo TD ha fatto la storia.

Con oltre 500.000 visite risulta il più seguito dalla storia del forum, ed è quello meteo/tecnico più cliccato in Italia.
Il segnale che quando le cose vengono fatte per bene, con passione e professionalità, la gente risponde in modo positivo.
Entro qui dentro e mi arriva una ventata di ottimismo sul futuro italiano in generale...

Un gigantesco GRAZIE ai membri del CSCT ed a  tutti i ragazzi che si sono prodigati con interventi di spessore.
Abbiamo il più alto rapporto di utenti competenti, e la qualità paga. Non ho mai avuto dubbi.

Buon proseguimento,

Cloover




32
Stamani sembra favorito il blocco scandinavo sull'ipotesi blocco su Irlanda che sarebbe invece stato favorevole ad un'azione più bassa di latitudine da parte delle correnti polari.


Lo dicevo io di preferire sempre la fase 7 alla 8, a me gli scand+ non mi sono mai stati simpatici a differenza di inglesi, francesi e spagnoli.

33
Siamo al 50% dal evento epocale....se il bombolone  gelido entra diretto nel Mediterraneo non oso immaginare...altrimenti se resta al nord della Alpi sarà la solita inchiappettatw

34
Stamani sembra favorito il blocco scandinavo sull'ipotesi blocco su Irlanda che sarebbe invece stato favorevole ad un'azione più bassa di latitudine da parte delle correnti polari.

35
Scusate però un Po di coerenza non guasterebbe....se i modelli accennano a qualcosa di interessante....allora tutti a dire terremoto modellistico...tutto come previsto...E via ad esaltarsi.... se invece non fanno vedere nulla ... bisogna non spingersi oltre le 120 ore...ripeto quanto detto nei giorni scorsi.... molti hanno troppe certezze che i modelli per ora stanno smentendo alla grande...poi da qui a marzo può venire giù la Siberia... ma finora i numeri da circo stratosfera a parte... li ho visti solo in tv...E nei telegiornali...

36
Anche se non é il thread adatto, lo pubblico anche qui.. Dove i longers sono più presenti e danno più spiegazioni.
Qst mattina gfs e reading pessimi. 2 sono le cose: o i modelli ancora inquadrano bene la situazione, oppure il riscaldamento stratosferico ha difficoltà a propagarsi....perché se tutto quello sconquasso che accadrà a breve in stratosfera, porta a qst configurazioni... Beh possiamo chiudere baracca e burattini. Non è che debba arrivare un nuovo 56, un nuovo 85 o un altro 2012....ma per avere qst irruzioncine, che ATTUALMENTE mostrano i gm, non occorreva lo Stratwarming

L'ultima tua frase e' quotabilissima.
Come gia' evidenziato infatti la dinamica propagativa s-t si compie in assenza di ulteriori disturbi del gradiente meridionale di temperatura e pertanto in condizioni di heat fluxes soppressi come effetto dell'avvenuto deposito di momento easterlies.
Finche' si vedono vettori e.p. flux attivi ed mjo idem la fase propagativa resta sospesa o quasi.

37
Continuo ad avere la sensazione che la forzante strato vada solo ad amplificare il pattern esistente con asse inclinato verso sudovest :-X

38
La cosa che mi lascia perplesso sono le isoterme viste ad ampio spettro...forse x la mancanza del lobo siberiano. Per il resto mi pare che in reading seppur piu coerente la corrente a getto abbia un trend ben definito da inizio inverno verso iberia marocco..ed intemde perseguirlo che sia nao piu o meno...nn vedo per ora modifiche nonost il terremoto in atto sopra
L'asse dell'evoluzione non è ancora definito finché non si definisce l'ampiezza dell'onda atlantica troposferica e la radice, durante la propagazione in evoluzione S-T per cui la Troposfera risponde al disturbo in rientro. ;)
 Direi che ciò che al momento bisogna guardare è nella dinamica T-S, per cui proprio in queste ore il disturbo è arrivato in Stratosfera..:







.. va sempre evidenziato il fatto, che al momento del condizionamento avvenuto(T-S-T).. il Pattern Troposferico delle anomalie annesse, andrà a modificarsi radicalmente e profondamente per ovvie conseguenze del caso associate(Reversal Pattern).
 Quindi non lo si può ancora sapere quale sarà lo schema circolatorio, in base alle anomalie modificate, per cui al momento hanno ancora l'Imprinting del vecchio Pattern.. ;)
 I GM iniziano ora ad inserire le variabili e gli algoritmi di calcolo annessi e connessi all'evento T-S del primo Warming Major.. ma non ancora interpretano l'evento S-T per ciò che sarà l'effettiva evoluzione di propagazione.
 Da tener presente, che nei primi step di trasferimento del disturbo in base alla dinamica S-T, le Onde planetarie troposferiche, raggiungono la Stratosfera ed impattano contro di essa, infrangendosi e abbattendosi, portandosi ad una fase temporanea di annullamento e dissipazione, con conseguente rottura delle onde (Breaking Waves)..:



.. e mi sembra ovvio che la dinamica debba proseguire con una serie di fasi che la vedono in correlazione ad un certo LAG temporale, per cui gli effetti decisivi possano apparire nuovamente in Troposfera.. e con una modifica sostanziale nelle anomalie atmosferiche ed oceaniche, insite negli indici da TLC descrittivi, tra cui NAO.. PNA.. ed AO.. e nelle anomalie SST.. ;)




 Dunque, ciò che avverrà in Troposfera, non è ancora dato saperlo finché il Pattern non si modificherà con il Reversal appunto. ;)

 Ad ora i GM leggono le anomalie attuali, associate allo schema vecchio di circolazione atmosferica per cui viaggiano i vecchi Pattern residui da tripolo ATL+ e NAO+, con tanto di anomalie barica per condizione di anomalie negative SST lungo le coste ed al largo del Nord-Ovest Africa. ;)




 Mi sembra normale che negli input inizializzanti ai calcoli dei GM, vi siano vecchie variabili ancora evidenti nel presente con già le variabili associate al primo disturbo S-T in risonanza dai livelli isentropici superiori(e non dal basso.. ma dall'alto iniziano ad inglobare le prime variabili Atmosferiche associate all'input Stratosferico nuovo.. ;)).
Ciò che poi si tradurrà in basso, lo assimileranno soltanto nel breve-medio termine.. e non è detto che lo faranno con precisione, visto che le modifiche del Pattern Troposferico, avverranno soltanto nel momento degli effettivi effetti post propagazione e T-S-T event conclamato, in base al condizionamento della prima pulsazione..:



..di fatti, l'inversione dell'intera colonna isobarica del VP è prevista proprio a partir dal 18 c.m., e dunque, la zonalità invertita.. i GM la devono ancora leggere su tutta la colonna.. mentre ora leggono solo il disturbo primario che porterà alla bilobazione e successivamente allo Split. ;)



Bisogna solo pazientare e dare tempo ai GM di digerire tutta l'evoluzione e non un quarto di essa. ;)

Solo a fine marzo si potranno tirare le dovute somme.. ::) ;)

39
buongiorno a tutti....
complimenti al nonno che queat' anno non ha sbagliato una virgola purtroppo e complimenti anche a tutti gli altri longers che si sono prodigati in temndenze a lungo raggio!!
CVD anche questa volta ci è andata male, speriamo di poter raccogliere più soddisfazioni dal prossimo anno, perchè direi che dopo tanto tempo ce lo maritiamo tutti!!
Un saluto e continuate così!!

Come rovinare un thread fantastico.... mah!

40
Molte considerazioni di gran rilievo tecnico sono state fatte riguardo la dinamica stratosferica in fieri.
Alcune particolarità che vengono ad evidenziarsi (che non so se correttamente definire quali anomalìe vere e proprie) discendono dalla notevole profondità del vps al momento dello split.




Di fatto l'intrusione da parte delle due onde planetarie avviene operando una scissione del vps ove il lobo canadese presenta ancora valori di profondità caratteristici di uno strat cooling (meno di 2800 dam) e non so se questo fatto possa essere annoverato tra le serie storiche degli MMW tipo split.
Da questo possiamo già da subito quantificare l'enorme energia delle forze contrapposte, quella del vortice stratosferico e quella della troposfera.
La resistenza del lobo canadese al breakdown del vortice dovuto allo split, presenta caratteristiche del tutto insolite al punto da rendere solo parziale il deposito di momento easterlies in quanto l'inversione (appunto parziale) di gradiente di temperatura e di pressione mantiene attivi i vettori dell'e.p flux e una Mjo ad alta magnitudo (fasi 7 e/o   8 ).
Il secondo riscaldamento che interesserebbe subito dopo l'area tra la Groenlandia ed il Canada sovrapponendosi al primo è effetto di questo deposito di momento solo parziale post split e che quindi consente ai flussi di calore di creare attrito contro le velocità zonali del lobo canadese.
alcune sono le particolari caratteristiche che deriverebbero da questo MMW:

1. la particolare profondità del vortice canadese che inibendo la totale soppressione degli eddy heat e momentum fluxes, vanno di fatto a rallentare la propagazione caratteristica della fase s-t che opera nel momento in cui la precedente fase t-s si è conclusa;

2. la mancata soppressione del vps canadese non dà luogo alla nuova genesi del vps con la risoluzione del riscaldamento a partire dal lobo eurasiatico, come previsto in letteratura.

EFFETTI IN TROPOSFERA

Evidente il rallentamento della discesa degli effetti del MMW split che potrà concludersi solo allorquando i flussi verticali saranno azzerati (quanto occorrerà prima di indebolire definitivamente il lobo canadese??) dal momento che lo strato antizonale che si crea nel piano isentropico opera anche la funzione di impermeabilizzare gli strati più alti consentendone il nuovo raffreddamento e accelerando il processo di propagazione della zonalità negativa verso gli strati inferiori.
Un processo di propagazione molto lento infatti si ha allorquando gli strati superiori fanno fatica a raffreddarsi e questo è caratteristico ad esempio dei final major warmings ( con i quali qualcuno, non a torto, vede qualche somiglianza).

Ciò che oggi i modelli concordemente individuano in troposfera è una sorta di parziale dinamica propagativa a decorrere dal 17 c.m. in poi ove si evidenzia una sempre maggiore ondulazione della corrente a getto polare nel NATL fino ad un netto indebolimento della stessa.
Alla luce di quanto emerge mi aspetterei una sempre minore influenza diretta da parte delle correnti atlantiche le quali progressivamente opererebbero " a strappo" e in interazione con masse d'aria fredda di estrazione continentale.

 ;)

41
La strada eventualmente è già spianata.


42
Grazie....sono commosso davvero...  :'(   Ma voglio rigirare i complimenti a tutti i membri del CSCT,  in particolare a Luca Orlando per l'incredibile passione e competenza che ha dimostrato in queste settimane, chapeau!
    Questo è l'ultimo anno che compio una cavalcata in solitaria, inizio ad avere un'età e il tempo è quello che è.

Dal prossimo anno conto di coinvolgere questo splendido gruppo, che ritengo formato da alcuni dei  primi 10/15 esperti sul territorio Nazionale, sul 1^ Outlook by CSCT.

Portiamo la meteorologia in Italia ai livelli che merita!

https://www.youtube.com/watch?v=n_C96seaSqs
Grazie Filippo.. e Grazie a tutti!!! e soprattutto Complimenti a TUTTI coloro che hanno partecipato a questo Fantastico 3D, perché lo hanno reso unico e davvero competitivo, direi che ce lo invidiano anche in molti per l'estrema pacatezza e l'elevata competenza che ha raggiunto. :)
Però così mi mettete in imbarazzo :-[
Non sono abituato a questo tipo di smancerie in pubblico.. :-X :-[ ??? :D

43
io un ci chiappo nulla di strato....solo faccio i complimenti a tutti per questo bellissimo thread per le competenze di tutti ma soprattutto applausi ai Cloverio  :-* ;D

Le passioni sono spesso irrazionali . Leggere  parole del genere di chi ha  l’autorevolezza e credibilità conquistata sul campo per  poterle scrivere è emozionante .


Grazie....sono commosso davvero...  :'(   Ma voglio rigirare i complimenti a tutti i membri del CSCT,  in particolare a Luca Orlando per l'incredibile passione e competenza che ha dimostrato in queste settimane, chapeau!
    Questo è l'ultimo anno che compio una cavalcata in solitaria, inizio ad avere un'età e il tempo è quello che è.

Dal prossimo anno conto di coinvolgere questo splendido gruppo, che ritengo formato da alcuni dei  primi 10/15 esperti sul territorio Nazionale, sul 1^ Outlook by CSCT.

Portiamo la meteorologia in Italia ai livelli che merita!

https://www.youtube.com/watch?v=n_C96seaSqs



44
Quindi visto non decade subito tempi piu lunghi e quali x le fasi invernali annesse? ;)

Te la detto tra le 10 e le 15 volte..ultima decade e parte di marzo.

45
Quello che mi preoccupa è non vedere nessun segno positivo ormai da qualche giorno nelle emissioni a lungo termine dei GM, nonostante ill MMW invece compaia ormai da più giorni nelle carte strato; credo che almeno qualche emissione avrebbe dovuto inquadrare qualcosa

46
Sta dinamica di split potrebbe uscire dalla letteratura strato, temo da quel che vedo....
Dopo lo split non si vede assolutamente il venir meno del lobo canadese.   ???

47
Reading premia il centro-sud e se ne sbatte della falla marocchina.. oltretutto anticipa la dinamica con onda corta divergente, e nessuna azione retrograda ne Long.. invece si preparerebbe una bella piallata zonale che rimescolerebbe le carte per un'altra fase ben più lontana.. ::)

Direi che è inutile ammettere, orticellisticamente parlando, che GFS è meglio ed è più proficuo per tutti, chi prima e chi dopo, facendo contenti da Nord a Sud tutta la penisola, con reiterazione del Pattern a lunga durata..
Reading liscia e lascia il contentino che potrebbe solo sfumare in un'latra occasione persa per tutti. ;) ::)

Forza GFS! ;) :-*

Piallata zonale per Reading? No caro Luca qui mi hai toppato  ;D ;)

48
Intanto l'ultimo baluardo dei Cluster negativi dalla NAO ci ha lasciati per miglior vita.. :D ;D:



Comunque anche NAO neutra non è che mi dispiacerebbe.. ::) ;)

49
appunto, quindi da noi qst configurazioni non sono poi tanto straordinarie...se vediamo la neve una volta ogni 3 anni, nevicate che negli ultimi anni sono state quelle si eccezionali (anche 50-60 centimetri sul mare)...quindi per il versante Adriatico è più nella norma.

forse per voi deve avvenire un evento climatico eccezionale ;) :P :)

Ciao Cecco, sono iscritto su questo forum, da ospite abruzzese, per via della simpatia e goliardia utenti e della moderazione.. Simpatia che al pari della compagnia cresce a tal punto che spesso sono arrivato a tirarmi una rodanata piuttosto che della tramontana. il medio adriatico, in posizione disassata rispetto le Alpi,  non in ombra ortografia, più esposto alla prima, e si hanno più chance, mentre per buona parte delle zone tirreniche centrali, occorrono almeno un paio di fattori di più raro contestuale realizzo, fredda rodanata, con termiche valide su tutta colonna (spesso invece accade solo in quota anche per via profondità tirreno) , ed un bel Genova low, in scorrimento vs sud est. Solo eventi estremi stile '56 possono accontentare entrambi, faccio però presente che in tutti gli eventi estremi italici l'ingresso iniziale fu dal rodano, ciclogenesi sul tirreno e successivo richiamo da nord est. Con le discese secche dirette da nord est,  stile bufera.. scorsa befana, non si superano i 30 cm, al piano, quando siamo andati oltre il mezzo metro è stato sempre con altra storia descritta, e con altro tipo di fiocco. Vale anche per i circa 3 metri cumulati su Urbino o Cesena del 2012.

50
eventi nevosi con accumulo superiore al cm:
 1 volta ogni 4 anni rispetto alla media secolare 1916/2017
L'ultima nevicata >1 cm:
1 febbraio 2012

Pagine: [1] 2