BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - barione

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10
1
Stamattina
ECMWF affondo freddo molto tosto per il periodo con entrata da Ovest ( Rodano) e minimi sul Ligure e Tirreno. Hp che sembra stretta e costretta a salire tra un affondo sul Mediterraneo ed un altro sulla East coast. Difficile dire che valenza possa avere....molto bassa
Tuttavia Gfs mostra una retrogressione anch' egli nelle stesse tempistiche ma con Ho più sbilanciata su di noi e quindi un po' di freddo sterile al nord e sulle tirreniche e fenomenologia su Adriatiche e sud. Comunque situazione da seguire....avevi smesso di leggere e guardare i modelli oltre le 96 ore ma stamattina svegliarsi con -1,5 ....brinatona su tetti giardini ed auto e pozzanghere dei 10 mm di pioggia di ieri mi ha ricordato che la Meteo ha più fantasia dei GM ....delle teleconnessioni....delle nostre ipotesi previsioni e dei nostri pessimismi meteo od ottimismi ad ogni costo.
Curioso di vedere il seguito.....

2
La situazione rimane sempre lì lì sul filo del rasoio e direi anche abbastanza complicata ma non, ripeto non impossibile anzi ultimamente le quotazioni salgono a suo favore  ::)
Come ormai è assodato nei prossimi giorni, anzi già adesso passeremo per una fase anticiclonica con caratteristiche di Omega Blocking, uno dei classici schemi alto pressori tra i più ferrei e diciamo intensi, duraturi.



Situazione in perfetto accordo con un periodetto (termine mio) di coupling tra S-T dettato dall'ormai attuale SC che però al momento non riesce diciamo e probabilmente non riuscirà fino alla prima parte di Marzo a condizionare la troposfera in maniera netta, un SC che rimane confinato in stratosfera alta, bassa, media con parziale interessamento della tropo.



Periodetto che secondo le ultime proiezioni andrebbe dal 17 passato a circa il 26 Febbraio, anomalie negative quindi in troposfera che troviamo riverberate anche sull'AO index con positività dello stesso per tutto il periodo preso in esame.



NAO che non ho guardato ma che suppongo anche lei sia neutro positiva per lo stesso periodo preso in esame.
Da qui si capisce bene una delle cause di questi e dei prossimi giorni di alta pressione.

Lo snodo principale rimane proprio l'evoluzione successiva di questo Omega Blocking e la sua propensione a gettarsi verso N perché più quest'ultima sarà incisiva e più le condizioni attese sullo stivale ma direi anche europee potrebbero cambiare nettamente coadiuvate tra l'altro da un buon snow cover che grazie alle passate ondate di gelo continentali si è preso parte del vecchio continente.



Tutto anche con una MJO non proprio diciamo bruttina.

• La chiave è quindi nell'evoluzione successiva dell'alta pressione sopratutto se quest'ultima si gettasse sulla Scandinavia andando poi ad invadere la Russia settentrionale.
Movimento che tra l'altro mi aspetto grazie anche al successivo periodo dove i refoli conclusivi del MMW in troposfera visti proseguire fino a metà Marzo potrebbero smuovere decisamente la situazione portandola a favore di una chiusura invernale abbastanza interessante e fredda.
Proiezione che mi sento di confermare tutt'ora nonostante le ultime uscite  ::)
Certo che da dire che il periodo non è proprio dei migliori, anzi, comunque il recente passato insegna bene che il clima invernale, quello più continentale e freddo si sta spostando sempre più a cavallo e non nel mezzo di quello primaverile.

•• Nei prossimi giorni comunque dovremo avere belle ed interessanti risposte a riguardo, direi non oltre il prossimo Mercoledì.
Il resto comunque sì vedrà, buongiorno a tutti  :)

3
Si ma non siamo mica ai titoli di coda, il bello ha da venire  ;D
I modelli ci hanno abituato a questa volubilità dopo aver inquadrato la dinamica, attenderei con tranquillità perchè può verificarsi anche un ritorno alle precedenti visioni, come spesso accaduto.
Siamo ancora in un range inaffidabile, occhio  ;)

4
ENS tutte giù, il Ribaltone prende forma e ci regala la prima seria ondata di freddo della stagione.! :)

Ci sono buone probabilità che arrivi anche la neve grazie ad un'infilata basso Atlantica.
Il Centro-Nord pare attualmente favorito.

Da monitorare  la tenuta del blocco, generalmente i modelli sottovalutano sempre un pò il rialzo pressorio generato dall'aria gelida sul continente ed amplificano la spinta zonale,  quindi metterei in conto anche un West-shift della colata nei prossimi runs.
Ci sono conferme anche riguardo una reiterazione della dinamica, con una risoluzione lenta di tutta l'evoluzione.

L'Evento rimane a portata di mano.





5
Ma poi scusate, io son andato a letto a 150 h mi son visto ora il finale di gfs, ma avete visto come reitera? sta roba se confermata nell'impianto emisferico ce la portiamo dietro per 10 gg almeno non si risolve in una passata e via... In pratica vien fuori l'idea Clooveriana + la Nonniana... Anzi più che un'idea è un' intuizione geniale frutti di studi e statistica... Io faccio solo dei complimenti sinceri per tutta sta cavalcata ai signori longer... Me cojoni

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk


6
Ve l'avevo detto....Vi regalo un nuovo '56, lo faccio con gioia ed ardore.

Accentramento onda Planetaria Pacifica (MJO 6/7/8) , segnale Nina/PDO, Travaso di vorticità con il VP che va ad approfondirsi in prossimità della Baia di Hudson( il decentramento rispetto al Polo Geografico evidenzia la reiterazione della dinamica), esteso Anticiclone Euroasiatico, retrogressione di masse d'aria gelida di estrazione Russo-Siberiana.

Welcome to the Grand Stadium!

















7
Riproviamoci guerrieri, tra le 150/200h c'è un bel nodo da sciogliere, dobbiamo lavorare sul blocco Inglese e mettere la palla in buca.
Può uscire un'insospettabile rodanata

8
Intanto la Madden GFS sembra ripartire alla volta della 8.

9
Ci vuole calma, il movimento è stato centrato, con questa disposizione avevamo specificato che ci sarebbe stato un bel braccio di ferro, tutto può improvvisamente virare, proprio come pochi giorni fa quando i modelli non avevano ancora inquadrato la dinamica.
Le pedine sono ben disposte, l' Europa ed il Mediterraneo si stanno giocando un evento importante, non facciamo scadere la discussione ad un livello da stadio perchè ancora nulla è deciso a parte un vero e proprio terremoto circolatorio che si realizzerà ormai con certezza nel corso della 1^ decade di Febbraio  ;)


10
...un po' di scoramento nella ciurma  ;D..serriamo i ranghi e marciamo compatti verso l'obiettivo.. qui dentro si sono individuati movimenti che altri anche professionisti della meteo neanche si sognavano (e se per caso se lì immaginavano però non  ne hanno fatto parola.. troppo facile)..qui tutti i grandi ci hanno messo la faccia con mesi di anticipo e continuano a farlo..poi ognuno ha le sue opinioni ..per quel che mi riguarda grande ammirazione..e l'ennesimo ringraziamento a tutti... finché non  è primavera..avanti tutta !! :)

11
Abbiamo una MJO 6/7 e PNA- che con QBOw dovrebbero avere una fortissima correlazione con una marcata AO-.
Invece nei forecast la prima a traballare è proprio l'AO, su cui c'è ancora una forbice assurda.

Secondo voi l'oscillazione dei modelli potrebbe essere anche legata a una QBO poco leggibile, o la faccio più complicata di quello che è?  :'(

Siamo post MMW e post touchdown, con oscillazione -AO importante.

Alle porte c'è manovra in rotazione e west shift di tutto il core del VP con Atlantic Ridge/SCAND+/Voejkov più che semplici ipotesi : rimbalzi ed ampi spread sono giustiifcati, anche se il profilo -AO dovrebbe essere quello più gettonato.

Come già detto, sulla QBO permane forte asincronia oscillatoria, dal carattere anomalo e dalla difficile lettura.

12
buonasera………..intanto su altri lidi si parla di possibile split del vortice polare!!!  fantasia…..o è ancora possibile !??
Davvero? ::)

E qui di cosa stiamo parlando? ;)


Admiral Ackbar

13
Prima di archiviare febbraio e saltare a marzo farei finire gennaio.

14
Buongiorno a tutti e buona domenica.
Direi che siamo ormai giunti ad una fase cruciale per valutare questa stagione invernale 2020-2021. Di certo possiamo affermare con certezza che quest'anno ci ha tenuto attaccati a carte, elaborazioni e PC per molto tempo ed ha mostrato evoluzioni in stratosfera che non sono di certo usuali come del resto hanno affermato anche esperti internazionali in materia.
Ora siamo arrivati alla resa dei conti, ossia siamo arrivati al momento in cui occorre comprendere se quanto successo in stratosfera possa o meno avere ripercussioni pesanti in troposfera e proporci, come si sta ipotizzando da tempo, un febbraio ed un marzo scoppiettanti.
Le code di GFS (sia ufficiale che parallelo, comprese le rispettive ENS) ci stanno di fatto proponendo ormai da circa 2-3 giorni scenari che, con tutti i balletti del caso, sono comunque votati ad una dinamicità invernale con possibile recrudescenza a partire dal 5-6 febbraio ed avanzamento del gelo russo-siberiano verso ovest.

Del resto saremmo pienamente nei tempi di propagazione (10-15 giorni) visto che la NAM è stata negativa con valori < -3 fino al 20 gennaio come si vede dal grafico del Lamma.

Personalmente ritengo che sicuramente dei movimenti ci saranno a livello emisferico, anche rilevanti, ma non sono così certo che anche noi potremo usufruirne in modo netto e possente. Non ci resta comunque che monitorare, consapevoli che entro una settimana sapremo se dovremo attendere i saldi di fine stagione (evoluzione tanto cara a Nonno Rodano) o se potremo vivere una fase spiccatamente invernale nel mese di febbraio (evoluzione sposata e portata avanti da tempo da Cloover)

A proposito, ovviamente a questo punto direi che i pilastri del forum, debbano fare un po' di chiarezza e sbilanciarsi sulle loro posizioni in termini di evoluzione, perchè in questa fase è quantomai importante una loro indicazione.

Gianmarco


15
Però ho l'impressione che si stia semplificando un po' troppo il ragionamento di Cloover e Pubblico.

Non stanno dicendo che spingendo il pulsante PNA- ti nevica dentro casa. Se trovate un solo indice teleconnettivo che funziona così possiamo chiudere il forum felici e contenti, perché abbiamo risolto tutti i nostri problemi.  ;D

L'idea di fondo è che un cambio di segno della PNA, in questo SPECIFICO CONTESTO, possa portare a una variazione del getto di uscita dal nord america, favorendo una maggiore intrusività dell'onda atlantica, magari aiutata da un passaggio mjo in fase 7, con conseguente formazione di blocco e possibile ponte.

Anche la mia è una semplificazione, ma io l'ho intesa così, quindi correggetemi se sbaglio.  :'(

Si infatti, ogni indice con le sue fasi rappresenta un'ondulazione, nemmeno la NAO che è quella che più ci interessa da vicino visualizza la stessa identica situazione a parità di valore.
Non c'è un indice che con un determinato valore assicura ondate di gelo di default sul Mediterraneo.
Tuttavia rimane interessante la futura oscillazione del PNA, ed ho provato a spiegare il perchè.
Non credevo di poter avviare discussioni anche sul PNA, ma ormai nemmeno il nero è nero, per qualcuno è una sfumatura di blu...Peace&Love



16
Io fossi in te andrei dai Carabinieri a esporre la fattispecie di reato  ;D

17
Abbiamo in occasione d’oro a fine gennaio. Un assist incredibile

18
Quella belva dopo aver subito il forte attacco non ce la fa a riprendersi per bene (vedere flux non completamente abbattuti) poi interverrà anche l'avanzamento stagionale, il canto del cigno.
E' tutto nella mani della troposfera, la stratosfera continuerà ancora a dare in parte ma il grosso del lavoro l'ha fatto.
Chi depone le armi ora non merita nulla, questa battaglia va continuata fino alla fine, il meglio deve ancora venire cit....
Mi fermo qua per oggi  ;D

19
L'elemento che mi pare emergere chiaramente dalla lettura dei modelli è il momento di assoluta instabilità. Non credo si tratti di instabilità modellistica ma di una fase reale e delicatissima di riorganizzazione circolatoria derivata dalla propagazione dell'evento stratosferico.

Nel medio termine, viene proposto un assetto caratterizzato dalla presenza di vortici poco organizzati a bassa latitudine, che provocano una continua rottura d'onda sia atlantica che pacifica, portando alla formazione di hp dinamiche in sede polare (o appena subpolare), non consentendo né una significativa riformazione di un vero e proprio lobo canadese né un riaccentramento del siberiano.




Quello che viene descritto come aggancio alto atlantico e relativa bassa zonalità, credo sia una condizione assolutamente transitoria, proprio perché non determinata da un lobo strutturato e stazionario, ma costituito da nuclei secondari condizionati nella loro evoluzioni dalle hp sopra descritte.

Con una zonalità realmente definita non ci troveremmo di fronte a un getto di questo tipo.



Questo momentaneo assetto mostrato dai GM NON potrà essere mantenuto e rappresenta solo un passaggio verso un definitivo punto di svolta, in un senso o nell'altro, che potrà essere innescato da manovre troposferiche anche di media entità, come l'aggancio ad una hp dinamica di un'onda atlantica mediamente intrusiva, o il riassorbimento delle stesse hp con eventuale riaccentramento delle vorticità, a generare un effetto domino in un sistema attualmente squilibrato.

Le particolari condizioni transitorie suggerirebbero anche di non legarsi ad una interpretazione troppo "predittiva" del segno NAO e AO al momento, proprio perché determinati da un contesto circolatorio anomalo e non stabilizzato.

Sarà probabilmente il valore che assumerà la PNA, vista da tutti i modelli con prossimo passaggio in negativo e già rappresentata nel long dal relativo shift dell'onda pacifica, a darci l'indicazione sul reale assetto su cui basare i ragionamenti successivi.

Mi pare decisamente un po' "prestino" per celebrare il funerale del finale fiutato dai "big" della sezione.  ;D

p.s.
Fine silenzio stampa, "hiatus interruptus" :D :D




20
Questa massa di aria gelida darà del filo da torcere ai modelli il 18z mi piace di più del 12z,domani mi aspetto cose positive,e per il dopo finché non è entrata quest'aria manco le guardo..

21
Qui da me dal 1991 siamo andati al 2005, un'eternità. Anche se ho visto nevicare abbondantemente nel 1996 a Grosseto dopo burianata (qua cieli coperti senza precipitazioni), dove all'epoca ero militare. Nevicava talmente raramente in quel periodo che le nevicate con accumulo dal 2005 al 2018  (ne ricordo 6 qua...2005,2009,2010,2012,2013,2018) mi sembravano un'eccezione. La verità alla fine è una via di mezzo
Ma davvero a castelfranco nel 2004 non nevicò? Io ho le foto di quella nevicata di fine gennaio... ce n’era tantissima tanto da sparirci dentro... avevo 6 anni e mi ricordo che giocavo con il cane in giardino

22
Sarò pazzo o controtendenza ma non rimango indifferente a una Nao- MJO vista partire in maniera più decisa su 6/7 e una conferma del calo del PNA chissà che non ci sia un nuovo ribaltone data la torsione del Vpt, una Tropowawes 2 non morta come si supponeva, e un blob siberiano che non schioda di un cm e visto in alcuni casi avanzare sul settore europeo, attendo riscontro dai modelli  ???

23
Ah ok allora anche tu fai parte di loro xD

Preparali

24
Auguri a Gianni...del doman non v'è certezza...diceva il Leopardi .. prevedo sonori ribaltoni o ribaltoni sonori

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk


25
E intanto il primo longer decreta la fine dei giochi  :-\
Aspettiamo gli altri, a questo punto se si prende nel di dietro anche quest’anno non guardo più le previsioni oltre i tre giorni!! ;D
se si cambia sempre in corsa in base alle uscite giornaliere che senso ha poi fra tre giorni magari torna l ottimismo per grosse potenzialità..15 anni che seguo forum e sempre ogni anno puntuali gli stessi discorsi,date retta a me non ci serve l evento secolare per godere..guardiamo passo passo nessuno sa cosa ci riserva la stagione,avevo letto di un inizio inverno poco dinamico.. si alla faccia 2/3 metri di neve sui monti..

Intanto lo 06 migliora per domenica rispetto allo 00 non basta ma è già un passo,mancando 4 giorni può saltare fuori una bella giornata senza scomodare ondate pazzesche

26
Saluti a tutto il forum
Mi viene da dire guardando i vari forum,che c'è  una forte rassegnazione che l'inverno scivola via  ,sembra incredibile che ognuno anno le occasioni vengono buttate nel water, ad ogni modo spero ancora in ribaltoni ,noi tutti abbiamo la fortuna che non perdiamo le speranze ,per vivere un inverno memorabile,io lo spero proprio ,ho avuto nel 2018 un grosso infarto che mi ha cambiato la vita ,ora sono pure invalido al 100% per via del coma mensile che ho passato è  mi ha portato alla immobilita' della gamba ,detto questo ho vissuto il 1985,non dico di rivedere una simile bellezza ma qualcosa che si avvicina,ma purtroppo la mia regione che un tempo la neve era la normalità  e diventata utopia ,vediamo che succede ,chi vive vedrà

27
A titolo esemplificativo posto questa ENS datata 23 Gennaio per far notare come il cambio di pattern targato PNA-, potrebbe aumentare il grado di baroclinicità del VP, favorendo lo stallo (vorticità critica) ed un Atlantic Ridge maggiormente strutturato:


28
Penso sia inutile scervellarsi troppo su quello che farà o non farà, quanto piuttosto porre l'attenzione sul progressivo cambio di pattern a cui assisteremo a fine mese.
Quindi anch'io come Batstef torno a sottolineare l'importanza del calo del PNA, come espressione di un arretramento dell'onda Pacifica ed una progressiva convergenza di quella Atlantica.
La situazione termodinamica è pesantemente sbilanciata, dubito si possa assistere ad un ricompattamento del VP, quanto piuttosto ad una amplificazione di discese Artico/Continentali sull'Europa, così come era nelle premesse, in relazione al segnale Nina/PDO- like.

Stay tuned, no runnite thanks   8)


29
Ciao pubblico ti posso chiedere di spiegarti meglio, il tuo discorso è davvero interessante ma mi manca il finale sicuramente per miei limiti.
Grazie anticipatamente.
Il contributo dinamico verrà dalla frustata del PNA è una MJO in fase 7 con discreta magnitudo. Preparatevi a run da circo gfessiano.

30
cioè ma dare per certe carte sopra le 120 h che sicuramente stasera non ci saranno più..boh mi scappa da ridere,sempre alla ricerca secondo me di non sapete neanche cosa visto che qualunque cosa faccia c'è sempre da lamentarsi,magari vi fa 30 cm ma ne volevate 32 e in più andate anche a misurare la consistenza,e la qualità della neve non vi soddisfa,fa freddo da inversione ma è finto e non va bene ecc..abbiamo i monti pieni,bianco fino in collina da giorni,t negative in quota da non so quanto,anche facesse una pausa più "mite" dov'è il problema? qualcuno pensa di vivere a Tromso in norvegia mi sa...

vi faccio una domanda ormai sono più di 15 anni che  seguo i forum e la meteo,ma se ogni anno la neve in pianura è molto rara ed è più facile avere fasi miti e stabili perche siamo nel mediterraneo non è che invece pensate che l'italia si trova sul baltico e avete pretese un tantino alte?

31
Ragazzi ci vuole tempo, la situazione in Stratosfera non è certo esplosiva a causa del displacement, a 240h stiamo ancora così:



Il VPS tiene botta, la 2^ cresta d'onda è debolissima e non possiamo pensare di assistere al collassamento del VP in Troposfera.
Quindi le tempistiche rimangono quelle dette da tempo, relativamente alla progressiva distensione del VPS sull'Eurasia con innesco di moti antizonali.
Mentre nel frattempo che  il VP se ne sta rintanato sulla Siberia orientale, ci godiamo la buona dinamicità dell'attuale pattern. 
Dai che se tutto va nel verso giusto vien fuori un Inverno da 10, con neve in montagna e poi il gelo e la neve anche in pianura  ;)




32
Ci sono sempre gli amici del California dream?

33
Anticiclone siberiano ormai consolidato che va a disturbare continuamente il Vp stratosferico con ripetute iniezioni di calore mentre in troposfera rallenta la tensione zonale. Siamo entrati in una situazione incancrenita stranamente a nostro favore  ;D

34
Fai pure ::)  Per adesso da Novembre non è entrata nemmeno una -5, isoterme da oratorio...Il Nord Italia il freddo se lo autoproduce, ma al centro/sud c'è  bisogno delle bombe al Napalm per nevicare  ::)  Magari nel secondo step ci tocca qualcosa anche noi  ;D
F I N A L M E N T E... delle sante parole di verità. Termiche da ORATORIO... la -5 ad 850 non "sfonda" nemmeno al nord. Sul nord est pianura, più pioggia che neve, anzi da me proprio non si è vista...la neve E' nevicato di più nel dicembre dell'inverno scorso (13-14 dic. vedi stanza .sez foto e video). Tre brinate e nessuna giornata di ghiaccio...scusate ma l'inverno non è solo neve!? che poi in pianura tipo a Milano, è venuta talmente bagnata che ha fatto schiantare alberi ecc. Quando il territorio balcanico e sotto correnti calde da settimane,...ovviamente con saccatura nord atlantiche come quest'ultima, ...nn "colme" d'aria fredda e da est un rientro d'aria calda...così non va. Poi è strasaputo che il NW con termiche da oratorio ...appunto...basta una nottata serena e ancor più ora con l'effetto albedo andranno a nozze. Spero proprio in un grande evento per dire ...FINALMENTE E' INVERNO. ps: il Mose si alza!? Male...il freddo è ancora lontano AMEN

35
Clover..ti offendi se mi tocco brutalmente sotto? Sono un filino scaramantico....cmq se fino adesso nonostante termiche non eccezionali e nel periodo considerato peggiore ...ho fatto gia quasi 40 cm di neve in 3 nevicate...con oggi probabile giornata di ghiaccio ...se venisse un evento di forte magnitudo ...mi trovo gli eschimesi in casa?

Fai pure ::)  Per adesso da Novembre non è entrata nemmeno una -5, isoterme da oratorio...Il Nord Italia il freddo se lo autoproduce, ma al centro/sud c'è  bisogno delle bombe al Napalm per nevicare  ::)  Magari nel secondo step ci tocca qualcosa anche noi  ;D

36
Nowcasting Nord Italia / Re:NOWCASTING - NORD-OVEST -
« il: Dicembre 28, 2020, 08:40:29 am »
Qui a Milano siamo in mezzo a una vera e propria bufera di neve.


37
Nowcasting Nord Italia / Re:NOWCASTING - NORD-OVEST -
« il: Dicembre 27, 2020, 08:05:39 pm »
Temp.: -1,1 °C
u.r.: 73%
Sta iniziando a nevicare ad Aosta, per ora solo debolmente. E' neve leggerissima!
Ben arrivata Dama Bianca!  :-*

38
questo anche per un discorso globale sul riscaldamento terrestre che ancora molti negano…….qui da me fino 20 25 anni fa con configurazioni come quella di ieri era sempre neve sicura!! ora con il riscaldamento globale si è perso quel 1   1, 5 gradi che fa tutta la differenza del mondo …..per chi come me sta a500m…...

Buongiorno Burian,
come non essere d'accordo. Io sto ai Castelli Romani, con una configurazione come quella di ieri, 10 anni fa avrei visto probabilmente una spolverata di neve qui sul Monte Artemisio, ai 700-800 metri di quota, invece nulla. In ogni caso ovvio che per la neve sui settori Tirrenici Centrali, occorre un ingresso dal Rodano stretto, con chiaro contributo artico-continentale.
Ieri abbiamo avuto neve qui fin verso i 900 metri perchè le termiche a 850hPa non sono andate oltre la -1/-2. Sabbe bastata una -4 per vedere ben altri scenari.

Dunque occorre ribadire che la NAO non deve essere --- ma basta una NAO debolmente negativa per le nostre sorti orticellistiche  ;D ;D.

Sul discorso relativo allo stratworming, beh se ne stanno leggendo di tutti i tipi, ma ovviamente direi che la situazione è ancora piuttosto incerta come del resto abbiamo condiviso anche ieri sul forum.

Qualcuno ieri affermava che non si poteva non conclamare lo split con data certa al 6-7 gennaio, mentre oggi afferma che non trattasi in realtà di split, ma di displacement con assenza quasi certa di propagazione ai piani inferiori.
Si stanno facendo parallelismi con il 2018/2019 che tutti ricordiamo bene (in senso nefasto ovviamente) quando di fatto vi sono condizioni generali a corollario ben diverse e la stessa situazione strato non mi sembra proprio la stessa anche in termini di risposta.

Semplicemente direi di non pontificare o conclamare nulla, bensì di monitorare i prossimi giorni e vedere la risposta dell'atmosfera a determinati meccanismi chimico-fisici anche perchè 27 giorni fa si decretava l'arrivederci a fine gennaio 2021 per eventuali discorsi invernali, per essere poi puntualmente smentiti dopo appena due settimane.

Probabilmente non raccoglieremo nulla dal riscaldamento in atto in stratosfera, o forse briciole, o forse un'invernata di una settimana o chissà, come elaborato nel suo outlook da Cloover, l'evoluzione porterà ad una seconda metà di gennaio e soprattutto ad un febbraio che potrebbero essere da annali.

Giusto elaborare e ponderare delle evoluzioni, ma non pontificare, perchè ripeto, i mutamenti climatici in atto stanno letteralmente stravolgendo ogni analisi canonica e probabilmente il punto di non ritorno è stato raggiunto e sarà sempre più complesso comprendere i meccanismi atmosferici in una fase in cui il contributo entropico probabilmente ha superato quello entalpico.

Detto questo auguro una buona domenica e grazie a tutti e dico tutti per i contributi offerti perchè per me è davvero un piacere ed un vero interesse, leggere le disamine articolate e documentate qui esposte (soprattutto ovviamente dai pilastri del forum ai quali va la mia stima sincera).

Gianmarco


39
Depone per un MMW split diciamo le cose come stanno è evidente che qui nessuno conosce approfonditamente le dinamiche stratosferiche. Non era una stanza di esperti questa?



Senza entrare in polemica Mifer perchè comunque parliamo di meteo che credo sia una materia che appassiona tutti coloro che frequentano questo forum, ma dibattendo tutti con giusto spirito critico, posso dire che la carta a 240h delle vorticità potenziali a 850K non mostra ancora uno split con due poli di vorticità positiva perchè, come da te stesso asserito lo split vero e proprio lo si dovrebbe avere verso la fine della prima decade di gennaio.... come mostra anche GFS ufficiale stamattina.

Credo che sia molto costruttivo portare ognuno il proprio contributo non arroccandosi sulle proprie posizioni in maniera cieca e supponente ma aprendosi al dibattito e non lo dico rivolto a te come critica ma in generale a tutti, anche perchè la Natura non viaggia su grafici, statistiche ed altro, ma evolve le sue dinamiche sulla base di azioni fisico-chimiche ben precise.

Le statistiche, proprio per definizione, servono eccome ad inquadrare dal punto di vista probabilistico certe evoluzioni, ma non ne forniscono la certezza, benchè meno in una fase di profondo mutamento meteoclimatico globale come quella attuale.

Dunque bene il confronto anche acceso...ci sta, ma no a giudizi sugli altri perchè nessuno di noi si può permettere di giudicare l'altro per ovvie e svariate ragioni.

Perdonate l'OT.

Gianmarco :) ;)


40
buongiorno, con tutto il rispetto , penso stai un po esagerando nel dire con "estrema sicurezza" che tu hai ragione e gli altri ci capiscono poco!!!!…….tu esponi le tue idee documentando (e va bene) ma anche gli altri lo fanno (documentando)…..quindi perche hai ragione tu!!??? forse si forse no…………forse sbagli tu!! …..come dicono molti bisognerebbe  aspettare ancora qualche giorno…ragionare su carte gfs a 300 o reading 240 ancora è presto per avere così grandissime convinzioni……specialmente in dinamiche come questo……..poi maagri avrai ragione e ti faro i complimenti ……ma per ora direi di non esagerare con certi commenti…..

41
Oh raga...qui in questo momento nevica....cosi tanto per dire

42
Non l'ho fatto prima perché fino a ieri era un evento visto solo nei forecast, ma oggi che questo 25 dicembre è confermato a 0h, posso dirvi...

Buon Natale ragazzi!!!!  :-*

43
Buongiorno a tutti, stamattina presto prima che gli impegni giornalieri mi portino via tempo utile ne approfitto per fare un piccolo punto sulla situazione attuale e quella prevista che finora comunque è già stata ben spiegata dai miei amici qua sopra.

• Partiamo subito col dire senza se e senza che ormai è iniziato il lento moto, il lento '' lag '' che ci sta portando e ci porterà verso un evento stratosferico che ha tutte le carte in regola per essere estremo, Extreme Stratospheric Event.
Le caratteristiche al momento lasciano presagire che possa '' risultare '' di tipo Major.
Ma comunque prenderei per buona al momento la definizione americana SSW.
Voi direte: '' perché ancora non si può definire MMW oppure SSW Major ??



Perché tale riscaldamento estremo ha bisogno dell'inversione del venti zonali a 10 hpa 60 N e un cambiamento totale della circolazione polare, la sola inversione del gradiente meridionale di temperatura non basta.

• Comunque si potrebbe trattare solo di aspettare qualche giorno, forse forse già nel weekend potremo capire se potrebbe esserci o meno l'inversione.
Le proiezioni a riguardo mi sembrano abbastanza rincuoranti sia a 60 che 65 N.







• Minori invece sono al momento le sicurezze sull'eventuale tipo di questo possibile, ripeto possibile MMW che continua ancora a giocarsela tra un displacement ed uno split.
Questo diciamo è il nodo principale che non mi ha fatto esultare particolarmente i giorni passati anche se pian piano la situazione tenta di sbrogliarsi un po'.
Una dinamica che parte convinta con l'azione maggiore della prima onda planetaria.





Mentre comunque la seconda sembrerebbe attivarsi in seguito dopo la possente azione della prima, diciamo in quasi chiusura o meglio questo è quanto riesco a capire dalle ultime proiezioni.



Ecco infatti una parvenza di bilobazione che si vede nelle estreme code modellistiche over 384 h.



• C'è da dire però che al momento sono in vantaggio le ipotesi di displacement mentre quelle di split sono minori.
Ma è di così vitale importanza il tipo del riscaldamento '' maggiore '' ??
Eccome se lo è...



La differenza tra lo split e il displacement sta nel fatto che lo split comporta una scissione del vortice polare in 2 lobi principali per l'azione di 2 onde planetarie, inoltre quest'ultimo diciamo garantisce una maggiore '' trasmettibilità '' del condizionamento dai piani superiori a quelli inferiori troposferici del VP, il VP risulta quindi nettamente più condizionato e difficilmente ritenta possibili ripartenze.
Il displacement invece avviene quando si ha un dislocamento del VP per mezzo principalmente di una sola onda planetaria, questo comporta ugualmente uno sconquasso dello stesso ma diciamo condiziona in misura inferiore la troposfera, la trasmettibilità è minore.
Inoltre comporta dopo nella maggior parte dei casi in maniera quasi inevitabile una ripartenza del VP violenta con anomalie poi di segno opposto (riaccentramento e conservazione del momento angolare), STRONG PV che poi va a condizionare l'andamento delle future settimane o mesi in qualche caso.

•• Mettendo da parte comunque tutto questo parlando di tipo di riscaldamento ecc...
C'è da dire che questa dinamica di per se non è una cosa estremamente veloce, qualora risultasse un MMW, SSW Major ha bisogno, richiede tempi di realizzazione, vita o come volete definirli non indifferenti che vanno dai 40 ai 60 gg, minori in caso di displacement, maggiori in caso di split.
Questo è il lag temporale che contraddistingue un simile evento stratosferico estremo.
Dico questo perché è proprio generalmente in questo target che potremo godere dei suoi effetti, identificato il giorno 0 poi dai 10 in poi il resto viene da se.




•• Anche se comunque la corsa è già iniziata



•• La MJO comunque molto indecisa lascia proprio capire come tutta la dinamica sia proprio agli stadi embrionali...




•••• Conclusione

In conclusione quindi fare qualsiasi previsione sullo sviluppo di questo nascituro warming diretto a MMW al momento è prematuro.
La situazione, le proiezioni lasciano ben presagire a riguardo.
Di vitale importanza sarà capirne poi il suo tipo, perché tra split e displacement potrebbero davvero cambiare diverse carte in tavola, questo nodo però potrebbe essere sciolto verso l'Epifania o almeno è quello che mi auguro.
Per il resto direi di non sfasciarsi troppo la testa e sopratutto di aspettare, perché sarà di pazienza che avremo bisogno nei prossimi giorni, una sorta di attesa con quasi ansia per capirne i successivi sviluppi  :P
Attesa che metterà a dura prova pure il sottoscritto vista l'importanza della dinamica alla quale stiamo andando incontro.
Nel frattempo però direi di fermarmi qui e goderci il periodo natalizio e festivo nonostante tutte le difficoltà di quest'anno.
Spero di non avervi annoiato con questa lunga analisi (mi riesce difficile farle corte  :P), ci risentiremo nei prossimi aggiornamenti e per una volta vediamo di essere felici perché le premesse sono davvero di quelle buone stavolta.
Qualora ci fosse qualche errore vi pregherei di farmelo notare, in questo campo amatoriale sono neofita anche se ci bazzico da qualche anno.
A presto  :)

44
Oggi CP in lieve discesa, si attesta a +0.7, dopo aver registrato un +1.5 nella giornata di ieri.

Per chi si stesse chiedendo cosa sia la CP, indicatore che sto seguendo con attenzione da diversi giorni, riporto uno stralcio della documentazione ufficiale:

"L'indice CP (Circolazione Perizomale) è un indicatore geolocalizzato, rilevato unicamente dalla stazione meteo di Monsummano Terme, che registra il numero di giri di piazza effettuato da persone in perizoma nel periodo di osservazione che intercorre tra ottobre e aprile.

Un valore pari a 0 segnala l'assenza di persone in perizoma, mentre i valori positivi indicano frazioni o interi di giri rilevati in piazza.

E' considerato un indice descrittivo ma, sulla base di recenti studi, viene anche utilizzato come predictor di eventi estremi stratosferici. In particolare, si ipotizza che a valori positivi dell'indice possano essere legati eventi di tipo MMW...
"


Non vado oltre perché poi il testo diventa estremamente tecnico e potrebbe annoiare, ma era giusto per dare un idea degli ultimi studi a cui mi sto dedicando.  :P

45
Cloover ha vinto anche Dicembre, l'irruzioncina ci sarà prima del 31.

La classica -5 favonica al nord, con la -3-7 sull'adriatico (a seconda che si scelga l'orrendo reading di stamani, o il meno orrendo gfs

Basta, non c'è altro da commentare, io sono educato, non sono intollerante verso chi non la pensa come me, (o fa finta di non pensarla come me) e non ho bisogno di usare il tasto ignora utente. Mica mi fanno arrabbiare i messaggi di chi vede o fa finta di vedere belle carte, li rispetto e semplicemente dico la mia opinione da nevofilo, dove sta scritto che un nevofilo non possa scrivere in meteodue? Dove sta scritto che gli debbano per forza piacere carte anti-neve? Mica siamo in Cina
Io uso molto raramente il tasto "Ignora utente" perché amo il contraddittorio.
Argomentiamo le differenze di veduta...
Quella che chiami "irruzioncina" favonica da nord, magari sarà anche tale, ma ci sono alcuni aspetti importanti da non sottovalutare nel lungo termine:
1) in presenza di grado adiabatico secco all'arrivo delle precipitazioni (portate dal secondo affondo meridiano che, verosimilmente, sarà più occidentale) la neve sarà praticamente assicurata ovunque su buona parte del nord (minimi pressori al suolo permettendo), sia per le termiche che si conserveranno alla quota di 850hPa (-3°, - 6 °C), sia per il raffreddamento della colonna verticale, indotto dalle precipitazioni, fino al grado di saturazione della stessa;
2) le termiche attese durante il primo affondo meridiano sono comunque rilevanti visto che arriviamo da un lungo periodo di sopra-medio termico; questa condizione penalizzante si riflette sulle prime colate fredde in arrivo da nord che, inevitabilmente, si stemperano strada facendo incontrando territori ancora "caldi"...
[mmg]6285[/mmg]
Alla prima colata seguirà a stretto giro il secondo affondo meridiano, stavolta più occidentale del precedente. Un binomio che, sovente, è vincente in termini di neve (specialmente per il nord-ovest). La formazione di un mimino pressorio in prossimità del Golfo ligure dovrebbe dispensare precipitazioni (nevose) democraticamente distribuite su buona parte del settentrione.
[mmg]6286[/mmg]
[mmg]6287[/mmg]
Aggiungo che viviamo in Italia e non in Canada (dove il gelo è la norma, al di là della latitudine, anche soltanto per il fatto che lì hanno un ramo del VP praticamente in casa). Gli Eventi severi si contano sulle dita di una mano e sono andati a rarefarsi notevolmente negli ultimi 30-40 anni; pensare che sul nostro Paese possa entrare stabilmente un'isoterma -20 è un'utopia (e comunque è l'eccezione e non la norma) e tu lo sai bene...
Infine, visto che siamo in un forum di meteorologia, mi piacerebbe conoscere qual è il tuo punto di vista sul proseguo di questa stagione invernale.
Ritieni davvero plausibile un riaccorpamento e accentramento, in tempi brevi, del VPT con ripartenza della corrente zonale "pialla-tutto" con l'Italia che, inevitabilmente, finirebbe sotto un regime anticiclonico prevalente (fino a fine gennaio)? O hai altri punti di vista assolutamente personali...?

46
Ok non riesco più a ignorare una situazione ben diversa e lontana anni luce da un Condizionamento da ESE..

Luca, non penso che il tuo intervento possa scatenare polemiche. Hai semplicemente presentato in modo strutturato e dettagliato le tue perplessità senza dare del cretino a nessuno.

Per quanto riguarda la faccenda ESE cold, l'ho personalmente chiusa con la mia domanda riguardante i criteri di classificazione, sulla quale sia Cloover che il Nonno mi hanno dato una esauriente risposta. Se viene superata la famosa soglia a 10hpa, si classifica l'ESE cold.

Allo stesso tempo mi è stato sottolineato come, da lì in poi, la dinamica in termini di propagazione e condizionamento sia tutta da monitorare, e come in una percentuale intorno all'80% dei casi si verifichi il tradizionale condizionamento, con fasi nao che conosciamo tutti.

Se così è, per me siamo in modo evidente in quel 20% di casi di mancata realizzazione del tradizionale condizionamento.

Dall'inizio della stagione seguo l'evoluzione di una dinamica che trovo la più interessante per l'analisi di questo inverno, che credo abbia la possibilità di diventare un pattern ricorrente nei prossimi anni, e per essere sintetico e non riportare grafici e teorie già ampliamente dibattute, sintetizzo dicendoti che la mia visione sulla tendenza è molto-molto vicina a quella dettagliata a più riprese dall'Ammiraglio. Quindi con possibile conclusione in SSW, tutto da vedere se con evoluzione split o displacement.

E' una linea che seguo da ottobre, e non voglio abbandonarla ad ogni uscita di forecast scoraggianti (con flussi divergenti e wave1 pattern), altrimenti non avrò una base coerente per rianalizzare gli errori, le discrepanze, le mancate realizzazioni.

Sottolineo che l'outlook di Cloover (basato su una analisi analisi di un valore che va oltre l'eventuale successo o insuccesso, e che ha fatto centro per la prima parte della stagione) è stato e resta un riferimento, che ha ancora possibilità di piena realizzazione, e se avvenisse il condizionamento da lui ipotizzato fino a gennaio, sarebbe uno strike completo da parte sua.

Però io ho un contratto stipulato con l'Ammiraglio, che prevede l'uso della maiuscola quando mi appello ad Egli, e non posso svincolarmi. :D

 

47
 Aggiungo, tra l'altro già citato ed annoverato dai più.. Che il famoso Buco del Ciambellone, porterà al sistema ad accentrare le masse relative alle maggiori vorticita' potenziali periferiche, distribuite sugli edge.. con  una temporanea ripresa della zonalita' a dinamiche di chiusura del VP e inevitabilmente la risalita temporanea dei valori AO e NAO, per compensazione al movimento di conservazione del momento angolare..
 che tuttavia, non v'è motivo di corelarla forzatamente ad una stretta conseguenza diretta dell'effetto presumibilmente dato da un eventuale ESE..
 Per cui, resta una classica dinamica di contrazione, per risoluzione del disturbo prodotto dall'intrusivita' d'onda Pacifica, in uno schema da Cut-off altopressorio dinamico dell'HP Polare, dovuto all'iniezione di energia di calore immessa nel core del VP stesso.. e dunque figlio dell'azione a singola cresta d'onda Pacifica, e che ne dimostra direttamente una palese persistenza e stazionarieta' con azioni reiterate del disturbo.

 Ovviamente, questa fase è collegata alla ripresa, non solo della futura zonalita'.. ma soprattutto a causa dell'elevato Wave Number, per cui resta un processo di passaggio importante, al ripristino della ripresa d'attività d'onda in doppia cresta e successive convergenze dei flussi.

 È solo così, che potremmo ambire ad una fase di forte divergenza dell'onda Atlantica inziale prodotta dalla chiusura temporanea del VP in una prodromica risoluzione dell'onda, con forte e probabilmente possente fase Continentale di chiusura con temporaneo regime a Pattern AO/NAO ++..
 E da cui potrebbe appunto sortire, il vero collasso del VP per riattivazione del 2 Wave Pattern e annessa percussione di Warming più incisivi e destrutturanti per il Core del VPS..

 Insomma, come sempre si è detto.. il Buco è un passaggio dovuto, soprattutto per la sua stessa risoluzione in quanto ad una dinamica di chiusura in sé, ma proiettato al fine di alimentare una forte manovra di innesco e/o di alimentazione
alla termicizzazione dell'HP Russo-Siberiana.. Che da Dinamica passerà a Termica.
 Azione quest'ultima, che renderà efficace il moto retrogrado attraverso la chiusura continentale, per opera della forte ondulazione divergente, che si inneschera' durante la risoluzione stessa della Ciambella.. sperando solo che non risulti troppo divergente, ponendo le basi per una più misera circolazione secondaria orientale.
 Ma la situazione bassa di GPT, in area Scand e Artica marittima, Kara.. Barents.. Laptev.. dove appunto si risolverà l'HP polare(il Buco..), favorirà una sostanziale inerzia al flusso divergente, con Getto pressoché sparato ad alte latitudini.. con ostacolamento del moto zonale in forte ripresa.
 Insomma, avremo una presumibile frenata in queste ultime aree, che faranno vanificare un ulteriore forte approfondimento critico, sull'intera colonna.. Scongiurando Si! Un futuro eventuale ESE di tipo Cold.. Ma invece, con il rischio di ritrovarlo con il segno opposto..




.. come da grafico, l'impulso è generato dalla Strato in fase S-T.. ma non per una condizione da effetto post ESE, bensì per compressione della dinamica di risoluzione, appunto da chiusura del Ciambellone..
 E che grazie a questa dinamica, potrebbe sortire il restante specificato sopra.

48
 Ok non riesco più a ignorare una situazione ben diversa e lontana anni luce da un Condizionamento da ESE.. son sicuro che potrebbero aprirsi delle polemiche a riguardo, ma cerco di intervenire nel miglior dei modi onde evitare discussioni discordanti e contrasti vari.
 Ho sempre portato rispetto per ogni analisi e punto di vista, soprattutto se supportato da didattica e coerenza nei dati e nei grafici.. in tutti i modi ho cercato di poter convenire su un iniziale fase da ESE, caratterizzata esplicitamente dal solo raggiungimento della soglia NAM e fin qui mi sono ritrovato d'accordo con Filippo e con Lorenzo, correlando rispettivamente i dati restituiti da entrambi i grafici che ne stimano mediamente il valore NAM raggiunto e/o superato(?).. ma con tutte le riserve del caso, in quanto al solo valore raggiunto, non c'è data una corrispettiva soglia numerica ben definita che ne possa confermare il dato assoluto, e per cui andare ad etichettare in maniera così molto grossolana e risolutiva, l'evoluzione come ESEs di tipo Cold.
 
 Non c'è ombra di dubbio, che i Grafici con il loro solo valore cromografico(perché è di gradazione dei toni dei colori del dato, a cui qui si stanno ponendo tutte le certezze del caso.. e si regge tutt'ora la discussione oramai incancrenita.. ovviamente, questo, oggi, grazie a me perché non ancora me ne faccio una ragione assoluta ed evidente, per accettare un evoluzione da ESE conclamato..), abbiano restituito un  dato pressoché apprezzabile ai soli fini statistici e di media valenza.. e che confermerebbero con questo solo dato, un'ipotetica dinamica da ESE in Avvio.. attenzione! parlo di solo "Avvio" dell'evento in se.. e non di tutto il resto che doveva avvenire da quel punto in avanti(e aggiungo anche e soprattutto da prima dell'innesco.. dove appunto manca tutta la linearità della dinamica T-S-T e degli eventi di calore, con annessa soppressione e abbattimento dei flussi, per un deciso azzeramento che ne conclamasse un effettivo ESE da letteratura e non il solo dato o valore cromografico, che a dir si voglia, possa aver superato o meno la soglia critica del NAM..).

 E per questo, se vogliamo continuarla a vedere con i soli dati dei grafici cromografici.. ecco qui il quadro al momento in atto e fin qui avuto..:




.. e ciò che potrebbe continuare ad esserci, con l'aggiornamento futuro da qui in poi..:



 E vogliamo parlare dei flussi e delle Onde?

 Bene.. a questa domanda i Grafici del Fu Berlin si commentano da soli e non hanno bisogno di supporto didattico ulteriore, per confermare il mancato ESE e per lo più un patetico aborto sul nascere..:





 Mi sembra evidente, oltretutto, la costante stazionarietà d'Onda Pacifica, tra l'altro complice della dinamica altopressoria instauratasi in sede polare, per cui si è palesemente inserita con azione convergente, per via di un intrusività andata a pieno segno nel core del VP.. generando un processo di flusso di calore, che ha determinato la dinamicità della figura barica stessa, con valori di GPT difficilmente dissolubili nel breve/medio termine.. sintomo evidente di un VP non in forma smagliante, ma reattivo per una Troposfera davvero poco incline al presumibile Condizionamento da ESE di tipo Cold..
 Inoltre, senza dover scomodare un Siberian High(SH), davvero molto determinante fin dall'avvio stagionale, a dover continuamente contribuire con una costante, dapprima debole e via via più consistente e forte, nel processo di produzione degli attriti, con flussi di calore sempre più emergenti e via via anche a tratti convergenti.. dove gli Upper Warming, non hanno mai smesso di lavorare a pieno regime, tenendo un VP sull'intera colonna sempre sotto scacco.. complice appunto, una costante stazionarietà d'onda planetaria Pacifica, a tratti esasperata(e i grafici del Fu Berlin sono chiari in tal senso..).
 Dinamica che altresì ha visto, il lavoro alternato, da singola cresta a doppia cresta, senza mai annichilire la seconda onda atlantica.. e che stanno portando presumibilmente al collasso il VPS(con un forte T-S in atto, che sta contrastando una Stratosfera davvero molto fredda e profonda nei suoi valori..).. ragion per cui, l'evidente eccentricità e forma ellittica del VPS, stiano mano mano raggiungendo un grado sempre più reiterato e stazionario.. che mi porta ad escludere, ancor di più a priori, l'effettiva evoluzione dell'ESE così come proposta..:
























.. mi chiedo a questo punto, quando ancora lungo debba essere un LAG tra innesco e Condizionamento da NAM ed ESE conclamato.. ::)

 E giusto per inserire anche l'aggiornamento di GFS..:




 Concludendo, ma ce ne sarebbe ancora tanto da scrivere e confutare l'eventuale ESE.. e per me sarebbe un lavoro davvero immane, visto il mio vizio di scrivere sempre post troppo lunghi e prolissi.. e il tempo a me, come a voi altri, è sempre e comunque tiranno.. haimè! faccio quel che posso e lo faccio in questo modo, che piaccia o meno.. e mi scuserete eventualmente, per il mio dilungamento(suppongo anche noioso..) ed estenuante discorso su questo tema.. tra l'altro se non lo facciamo in questa sede?
 Penso che sia importante continuare la discussione su questo percorso, affinché possiamo incontrarci su un ipotetico punto di accordo e incontro, che ci accomuni per un eventuale proseguo di una certa linea di pensiero reciproca. almeno su questa stagione.. giusto da confluire il dialogo su una strada più univoca che il contrario.

 So bene che certe teorie e personali opinioni, sono irremovibili per ognuno di noi.. ma non per forza, di questo ne dobbiamo fare un muro vincolante e spesso contraddittorio, nel determinare l'evoluzione futura.. e magari dover andare giusto un attimino d'accordo, su ciò che realmente sta accadendo e su ciò che ci tiene uniti con Stima e Rispetto. ;)

 
 P.s.: Se non si era capito ieri.. "The strat. vortex is currently weaker.."






.. VP debole.. disturbato.. destrutturato.. e tuttavia lo resterà anche in futuro, senza scomodare SSW.. MMW.. ESE Warm etc..

 Non so più come descrivere la situazione e come confutare un Inesistente ESE di tipo Cold..

 Buona giornata a tutti!



49
sai Giulio, secondo me non e' tanto il fatto di starci o non starci a livello di preparazione e' quanto non dare la possibilita' a tutti quelli che vogliono imparare da quelli più bravi(in tutte le cose nella vita che ci circonda e' cosi) nel fare domande ed avere spiegazioni...diciamo simpaticamente una sorta di "ghetto borghese per pochi eletti" ;D...spero che la Moderazione non se la prenda ;)
Eh infatti.. è quello che non mi piace.. è stato detto che l'hanno fatto perchè alcuni utenti (uno forse due) avevano usato toni sbagliati e argomentato teorie poco scientifiche.. immagino tutti gli abbiate letti certi interventi e tutti avete fatto una grossa risata sapendo che era una cavolata.. poi mi era sembrata finita li.. invece è arrivata questa chiusura della sezione, a mio parere per altri motivi che ritengo ancora più sbagliati e di poco senso.

50
Si si, ma hai perfettamente ragione ed anche io mi sento bene qui dentro.. però il fatto che è successo in questi giorni a me non è piaciuto molto. A me lo spazio lì dentro non lo devono dare, non mi importa, non sarò mai preparato come loro, il massimo che facevo era postare due grafici e chiedere se mi li spiegavano.. Ma credo che bortan come altri aveva le capacità e sapeva quanto altri che possono scriverci lì dentro...
A me non piace come sono state fatte le cose perchè a mio parere ci sono alcune cose che non tornano e troppe coincidenze che, non credo solo a me, hanno fatto pensare determinate cose. :)

sai Giulio, secondo me non e' tanto il fatto di starci o non starci a livello di preparazione e' quanto non dare la possibilita' a tutti quelli che vogliono imparare da quelli più bravi(in tutte le cose nella vita che ci circonda e' cosi) nel fare domande ed avere spiegazioni...diciamo simpaticamente una sorta di "ghetto borghese per pochi eletti" ;D...spero che la Moderazione non se la prenda ;)

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 10