BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - ponente

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 149
1
Nowcasting Nord Italia / Re:Nowcasting Liguria Aprile 2021
« il: Aprile 22, 2021, 05:33:41 pm »
Pioggia debole, 1.2mm
13.3°C


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

2
Si,con vivacità dell'HP delle Azzorre intendo proprio dire un'alta Pressione modulata dalla corrente a getto che grazie alle sue accelerazioni tende a farla sbilanciare verso Nord , andando ad interessare UK e centro/Nord Europa, con Mediterraneo maggiormente scoperto.

Intanto, ed un pò lo sospettavo, si continua a rimandare il Final warming, con un VPS che presenta temperature tipiche della 1^ metà di Febbraio:



Avremo una buona pulsazione dinamica a fine mese, ma non sembra in grado di abbattere ancora il VPS, che sembra mantenere ancora una certa compattezza, tanto che i forecast come detto iniziano a rimandare il FW al mese di Maggio. Probabilmente avremo un decadimento fisiologico a scarsa componente dinamica:






3
Gfs 12 rimette il minimo da contrasto sulla Valpadana ed anche qualche precipitazione...... si vedrà.... ormai sta diventando una specie di retrogressione e con quelle ....non ci si capisce nulla fino a poche ore prima.....oppure direttamente in nowcasting.

4
gfs piace,giusto compromesso ;)

5
Tornando ai modelli stasera gfs 12z ci fa tornare alla realtà, è stato bello sognare ragazzuoli, è suonata la sveglia :P
direi ottimo il 12 bella pioggia da dopo Pasqua almeno da queste parti

6
Peccato che siamo ancora nella fantascienza
Meno di quanto pensi...

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


7
Dovrebbe essere questo

Inviato dal mio SM-G770F utilizzando Tapatalk
esatto  ;D

8
Voglia di neve da soddisfare per chi ha vissuto un Inverno sotto tono...?
Vale la pena fare una puntatina nel paradiso bianco del Val Ferret. Passata la metà di marzo al suolo resistono ancora oltre 2 metri di neve. Una delle zone delle Alpi con più neve a parità di quota...  :-* ;)
[mmg]6657[/mmg]
Foto: Luigi Albonico

9
Farei un' aggiornamento sull' evoluzione di questo ESE cold che sta caratterizzando il periodo . Partirei dal fatto che il condizionamento per certi versi nn ha seguito i binari classici con caratteristiche zonali alle medie latitudini . Il primo dato che salta agli occhi è il blando contributo di MPV in troposfera avvenuto nella fase iniziale , touch down stratosferico , che nn ha consentito un rinforzo considerevole dello ZW alle latitudini 60 N come casistica vuole
[/url [url=https://postimages.org/]
Il motivo può attribuirsi essenzialmente allo stato comatoso post MMW che versava il vps e anche al periodo stagionale ormai avanzato che nn ha favorito un raffreddamento radiativo corposo ed incisivo . L' ESE cold è stato più che altro una conseguenza di riaccorpamento del vps post MMW senza una ristrutturazione immediata ed incisiva di MPV , una lenta dinamica che in un primo momento nn è stata neanche supportata da un riverbero di heat flux troposferico . Questo ha facilitato il permanere di un setting troposferico governato ancora da un vp canadese nn propriamente in forma,  da una parte , e un SH ancora presente sul comparto euro asiatico , un opposizione termica tra le due figure che ha scongiurato una ripresa forte del flusso zonale alle medie latitudini .
La risultante quindi è stata una Barlett High in Europa occidentale e mediterraneo con i maggiori contributi di ZW a latitudini più basse , al di sotto della contrapposizione termica . Questo però nn ha influito negativamente , invece , sul valore positivo dell' indice AO che ha seguito un normale trend al rialzo e ad un " accorpamento di masse artiche sul polo geografico . Passata questa fase , il quadro riferito allo stato delle MPV alle varie quote isentropiche ha subito un' incentivo positivo coadiuvato da un maggiore raffreddamento ai piani superiori stratosferici in trasferimento alle basse quote con un secondo e piu deciso impulso e trasferimento di MPV anche in troposfera. In conseguenza di ciò l' indice AO dopo una breve pausa neutra post primo impulso , ha avuto un' impennata fortemente positiva favorendo un maggiore interessamento delle medie latitudini da un valore in crescendo dello ZW . E qui arriviamo ai giorni nostri dove vediamo una blanda ripresa dei flussi di calore divergenti con le onde planetarie pacifica e atlantica a favorire maggiori ondulazioni del getto in regime comunque di pattern AO + e NAO + e sciabolata fredda verso il centro sud italico e Balcani , classica configurazione pre piallate dello ZW . Ma qui c'è un ma e cioè che essendo una dinamica di ESE cold alle soglie della primavera il condizionamento troposferico risentirà comunque dello status stagionale e il jet stream ne risentirà in favore di sempre più ondulazioni che per la classica tendenza primaverile a scambi termici polo / tropici porterà il clima alle medie latitudini a soventi situazioni instabili con le prime fasi stabili e miti ad interessare le medio alte latitudini seguite da fasi fresche ed instabili ... Immagini un mese d' aprile movimentato e forse con una prevalenza di sottomedia termico .

10
conferme anche da Reading a partire da domenica,
prossima settimana interessante ;)

11
Ho visto le carte, sono da suicidio totale, specie al NW. Questo 2021 è iniziato nel peggiore dei modi in queste lande, il 2020 era finito con il contentino di una discreta nevicata (anche se piuttosto pesante con alberi abbattuti, non era neve farinosa), ma già da Capodanno, con la nevicata mancata si era visto il solito trend pro-caldofili,poi ci ha pensato febbraio a dare la mazzata all'inverno, con una terza decade record di caldo, e questo inizio marzo sopramedia e senza nessuna pioggia in vista. Questo è tutto, gfs06 vede addirittura 10 giorni di fohn di fila, che manco in un anno li faceva una volta.
Nix, Konrad66 ora Tornado1991...
Se non siete la stessa persona sarà la zona, che vi devo dì

12
Stamattina
ECMWF affondo freddo molto tosto per il periodo con entrata da Ovest ( Rodano) e minimi sul Ligure e Tirreno. Hp che sembra stretta e costretta a salire tra un affondo sul Mediterraneo ed un altro sulla East coast. Difficile dire che valenza possa avere....molto bassa
Tuttavia Gfs mostra una retrogressione anch' egli nelle stesse tempistiche ma con Ho più sbilanciata su di noi e quindi un po' di freddo sterile al nord e sulle tirreniche e fenomenologia su Adriatiche e sud. Comunque situazione da seguire....avevi smesso di leggere e guardare i modelli oltre le 96 ore ma stamattina svegliarsi con -1,5 ....brinatona su tetti giardini ed auto e pozzanghere dei 10 mm di pioggia di ieri mi ha ricordato che la Meteo ha più fantasia dei GM ....delle teleconnessioni....delle nostre ipotesi previsioni e dei nostri pessimismi meteo od ottimismi ad ogni costo.
Curioso di vedere il seguito.....

13
Le medie purtroppo specie in inverno vengono molto falsare dal vento. Quando era 1 la mattina del 14 a Pistoia a Castiglione dei pepoli era - 8  ;D
Vabbè, fa tutto parte del gioco. Pensa allora alle inversioni termiche... ;) Capita che all'Abetone sia più caldo che a Firenze

14
Le medie purtroppo specie in inverno vengono molto falsare dal vento. Quando era 1 la mattina del 14 a Pistoia a Castiglione dei pepoli era - 8  ;D

15
Boh..si fà tanto scalpore per 3/4 giorni sopramedia in europa occidentale e mediterraneo...culla di civiltà della storia..
ma ormai si sà ogni cosa viene vista come mai esistita...  tanto per riempir le pagine...esempio la nebbia densa sulle coste italiane con i primi tepori ...il caligo, fenomeno non certo usuale ma neppure raro. Oppure un distaccamento di un iceberg di modeste dimensioni se paragonato a distaccamenti in epoche passate...ma tant'ìè...w la scienza   :-[

Condivido ogni singola parola
Mass media divulgazioni ad effetto sempre peggio

E poi in giro devo sentire i polli che seguono queste notizie come ol rosario,dire cose tipo,mai fatto cosi' caldo ,mai fatto cosi' freddo,nebbia mai visto una cosa cosi' simile,se non mia moglie che ha bruciato il pasto ecc.. ecc.. ,benvenuti nel futuro delle balle spazziali :-X

16
Sul discorso nina pienamente d' accordo sugli interventi precedenti ...troppo importante la reiterazione del segnale Enso per esarcerbare il pattern zona pacifico PDO - .. :)

17
Per quanto riguarda il prossimo Inverno, penso che la situazione del Ghiaccio Artico debba invitare ad una forte prudenza riguardo l'evoluzione Strato-Troposferica. Abbiamo visto la difficoltà del VP a girare in 1^ armonica, con un inaspettato periodo in AO/NAO negative nella 1^ parte Invernale, pur in presenza di un ESE a fine Novembre.

In particolare, il ruolo chiave verrà giocato da un' eventuale persistenza della NINA, dalla posizione delle anomalie più corpose riguardo anche il percorso della MJO, dalla PDO, dalla BDC ed attività solare.
La posizione dell'onda planetaria madre avrà un impatto su tutto il WR e probabilmente i segnali di una NAO negativa avuta in quest'Inverno, potrebbero amplificarsi se l'incastro teleconnettivo seguirà un percorso lineare in questi mesi......







18
Nessuno ha detto che nn c'è condizionamento ma blando condizionamento .. per ora le risultanti troposferiche sono queste e anche dal grafico nam si nota come la fase di touch down sia stata ritrattata e ora divenuta realtà confermi una blanda iniezione di PV. ..lo schema per ora rimane improntato su un' opposizione termica tra masse gelide russo siberiane da una parte e correnti atlantiche dall' altra . I GM negli aggiornamenti procrastinano sempre più l' ingresso delle westernlies in Europa a favore di una situazione di blocco ... Reading ne è stato il primo artefice ..ad oggi nn si vedono cambi di direzione, come noto una sempre maggiore ritrattazione del condizionamento stratosferico e quindi un sempre maggiore indebolimento dell' intensità d' impulso PV .  Con l' incedere stagionale credo che questo verrà sempre più amplificato ...sul discorso FW vediamo l' evoluzione .. :)

19
Come procede la primavera?
 Qui da me siamo già a maniche corte e grigliate varie e finestre aperte e termo e stufe e caminetti spenti..  ;)

 Direi che con l'ultima decade di febbraio e primi giorni di marzo, il bigliettino da visita non è poi così tanto male.. almeno per le mie ossa e il mio orto e giardino..  :P

 Spero che mantenga questa situazione fino a maggio..  ;)
 E poi, spazio all'autunno!  ;D
direi che partiamo con un' ESE cold al momento poco condizionante ..e un setting troposferico ancora comandato da contrapposizione termica tra correnti atlantiche e gelo russo siberiano ...per ora , anche dai forecast nel medio termine questa situazione nn ha l' intenzione di cambiare ..  vediamo

20
un minimo c'è ..quel che basta a smuovere la Barlett High ....poca roba chiaro ...quasi impercettibile ..ma un po' di carburante la dà alla dinamica ..

21
La parola d’ordine è decoupling


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

22
Ed è tornato sui suoi passi per la seconda o terza volta :-X
Io vorrei dire ma ancora rimango in silenzio, stai a vedere che....
si infatti nn me lo aspettavo ... Sembrava aver intrapreso una strada ed invece continua a balzelli a riproporre l' onda lunga atlantica post touch down ( debole ) ... Credo che questo significhi solo una gran incertezza nel leggere il condizionamento stratosferico ...per ecmwf questa iniezione di PV sulla troposfera nn farebbe altro che invorticare temporaneamente il lobo canadese dando la spinta necessaria a fare partire l' onda atlantica ...situazione incerta .. :)

23
Ed è tornato sui suoi passi per la seconda o terza volta :-X
Io vorrei dire ma ancora rimango in silenzio, stai a vedere che....

24
Al momento propagazione dell’ESE cold Non Pervenuta.
E se no col cavolo ecmwf tirava fuori quel run

25
Il fallimento dell'arrivo del gelo in terza decade di febbraio è dovuto ad una perdita di ampiezza della wave 1 con mjo nel cerchio che non ha apportato i giusti contributi di calore dai tropici. In questo modo il rinforzo del Canadese si è tramutato, invece che in un suo arricciamento con risposta divergente della wave 2 in Atlantico, in un suo spanciamento con radice atlantica traslata verso est con radice su Europa centro-occidentale. Il blocco gelido ad est ha ulteriormente rinforzato la permanenza dell'hP sull'Europa con uno schema omega-blocking perfetto. Una tale configurazione a fine febbraio purtroppo determina la fine dell'inverno, poiché non sarà più possibile recuperare termiche pienamente invernali al suolo (il sole scalda parecchio).

26
A me sembra che sotto non se ne accorgeranno nemmeno dell ESE cold

27
La previsione che andrò a fare si incentrerà principalmente su i forecast del PNA ...sarà una previsione tutta troposferica perché per il momento nn vedo grandi condizionamento stratosferico sulle questioni troposferiche ... Analizzando i forecast PNA sembrerebbe che l' indice viaggerà su valori negativi per tutta la settimana entrante per poi virare  sul finire di settimana su valori neutro positivi ...fuori dai forecast penso che in seconda decade di mantenra' positivo ..detto ciò butto una previsione troposferica per il comparto euro atlantico ...settimana caratterizzata da Barlett High sull' Europa con tempo stabile e primaverile ..fine settimana con frenata zonale temporanea retrogressione della hp sul medio atlantico per la risalita del PNA e blando blocco atlantico con tentativo di onda lunga direttrice NE con rientro di circolazione secondaria sull' Europa e mediterraneo ,( possibile sfreddata per centro sud / adriatiche ) ...questa sarà la fase di blando touchdown stratosferico dell' ese cold e fase immediatamente successiva di risposta troposferica ..fase poi contraddistinta da un valore del PNA + ( mia proiezione ) con onda corta atlantica , radice in pieno Atlantico con possibile fase di wave train con affondi polari marittimi sull' Europa occidentale a caratterizzare una seconda decade di marzo dinamica ..  :)

Questa la condivido

28
La previsione che andrò a fare si incentrerà principalmente su i forecast del PNA ...sarà una previsione tutta troposferica perché per il momento nn vedo grandi condizionamento stratosferico sulle questioni troposferiche ... Analizzando i forecast PNA sembrerebbe che l' indice viaggerà su valori negativi per tutta la settimana entrante per poi virare  sul finire di settimana su valori neutro positivi ...fuori dai forecast penso che in seconda decade di mantenra' positivo ..detto ciò butto una previsione troposferica per il comparto euro atlantico ...settimana caratterizzata da Barlett High sull' Europa con tempo stabile e primaverile ..fine settimana con frenata zonale temporanea retrogressione della hp sul medio atlantico per la risalita del PNA e blando blocco atlantico con tentativo di onda lunga direttrice NE con rientro di circolazione secondaria sull' Europa e mediterraneo ,( possibile sfreddata per centro sud / adriatiche ) ...questa sarà la fase di blando touchdown stratosferico dell' ese cold e fase immediatamente successiva di risposta troposferica ..fase poi contraddistinta da un valore del PNA + ( mia proiezione ) con onda corta atlantica , radice in pieno Atlantico con possibile fase di wave train con affondi polari marittimi sull' Europa occidentale a caratterizzare una seconda decade di marzo dinamica ..  :)

29
Si nota un buon sincronismo Strato-Troposferico in chiusura stagionale, con l'ipotesi riguardo la partenza di un'onda lunga tra fine mese ed inizio Marzo  che è ormai decaduta.
Quindi ESE operativo ed un mese di Marzo che potrebbe trascorrere senza troppi sussulti, a siglare una fine anticipata della stagione Invernale.
Evidente il ricalcolo di ECMWF:



Beh la bdc autunnale era debole...ma cmq si è avuto un ese warm di tutto rispetto....

In questo caso terrei a fare però una precisazione.
Il fortissimo deficit di Ghiaccio Artico è il primo artefice di uno squilibrio termodinamico che va a forzare dinamiche anomale, come appunto ESE in contesti poco propensi a tale realizzazione. Tale parametro avrà un peso sempre maggiore nei prossimi anni ed è quello che ha scombinato gran parte degli incastri teleconnettivi.

Tuttavia il setting del Pacifico è determinante nella modulazione del treno d'onde, quest'anno abbiamo avuto un assaggio di una situazione abbastanza favorevole a generare condizioni di attività d'onda sule settore Euro-Atlantico.

Se, come attualmente sembra,  dovesse confermarsi una NINA persistente , il Nord del Pacifico potrebbe ulteriormente assumere un setting  tendente a spingere in direzione di un pattern NAO-, che è l'unico WR che può innescare il break down del VP:








30
Buone considerazioni sia di Luca e Fabry in merito alla dinamica che a breve andremo a vivere ..fase di touchdown stratosferico con blanda iniezione di PV in troposfera ... Ora da questa dinamica e dalle risultanti deterministiche che avremo potremmo cogliere i segnali dell' auspicata risposta troposferica con attivazione di onda planetaria atlantica ... Se la dinamica di blocco riuscirà coadiuvata da un valore del PNA in risalita positiva si può ambire ad avere un effetto domino troposferico con riattivazione delle due wave e flusso di calore che porterebbero ad una inibizione del condizionamento dello SC e aborto con rapido passaggio a dinamica stratosferica opposta con FW early per fine mese di marzo ... Quindi tanto e tante speranze di un mese di marzo dalle caratteristiche prettamente invernali dipendono dalle attivazioni delle due maggiori onde planetarie ( pacifica e atlantica ) in sinergia per dare un sterzata all' ultima curva alla stagione invernale ...se ciò nn accadesse le porte per un' ingresso in pompa magna della primavera sarebbe realtà ....quindi pazientiamo e guardiamo alle prossime uscite modellistiche per il medio lungo termine cosa ci propongono dando uno sguardo , sì in atlantico , ma anche nel pacifico ..PNA .. ;)

31
La situazione rimane sempre lì lì sul filo del rasoio e direi anche abbastanza complicata ma non, ripeto non impossibile anzi ultimamente le quotazioni salgono a suo favore  ::)
Come ormai è assodato nei prossimi giorni, anzi già adesso passeremo per una fase anticiclonica con caratteristiche di Omega Blocking, uno dei classici schemi alto pressori tra i più ferrei e diciamo intensi, duraturi.



Situazione in perfetto accordo con un periodetto (termine mio) di coupling tra S-T dettato dall'ormai attuale SC che però al momento non riesce diciamo e probabilmente non riuscirà fino alla prima parte di Marzo a condizionare la troposfera in maniera netta, un SC che rimane confinato in stratosfera alta, bassa, media con parziale interessamento della tropo.



Periodetto che secondo le ultime proiezioni andrebbe dal 17 passato a circa il 26 Febbraio, anomalie negative quindi in troposfera che troviamo riverberate anche sull'AO index con positività dello stesso per tutto il periodo preso in esame.



NAO che non ho guardato ma che suppongo anche lei sia neutro positiva per lo stesso periodo preso in esame.
Da qui si capisce bene una delle cause di questi e dei prossimi giorni di alta pressione.

Lo snodo principale rimane proprio l'evoluzione successiva di questo Omega Blocking e la sua propensione a gettarsi verso N perché più quest'ultima sarà incisiva e più le condizioni attese sullo stivale ma direi anche europee potrebbero cambiare nettamente coadiuvate tra l'altro da un buon snow cover che grazie alle passate ondate di gelo continentali si è preso parte del vecchio continente.



Tutto anche con una MJO non proprio diciamo bruttina.

• La chiave è quindi nell'evoluzione successiva dell'alta pressione sopratutto se quest'ultima si gettasse sulla Scandinavia andando poi ad invadere la Russia settentrionale.
Movimento che tra l'altro mi aspetto grazie anche al successivo periodo dove i refoli conclusivi del MMW in troposfera visti proseguire fino a metà Marzo potrebbero smuovere decisamente la situazione portandola a favore di una chiusura invernale abbastanza interessante e fredda.
Proiezione che mi sento di confermare tutt'ora nonostante le ultime uscite  ::)
Certo che da dire che il periodo non è proprio dei migliori, anzi, comunque il recente passato insegna bene che il clima invernale, quello più continentale e freddo si sta spostando sempre più a cavallo e non nel mezzo di quello primaverile.

•• Nei prossimi giorni comunque dovremo avere belle ed interessanti risposte a riguardo, direi non oltre il prossimo Mercoledì.
Il resto comunque sì vedrà, buongiorno a tutti  :)

32
Secondo i dati ultimi, le manovre per nuove possibili azioni fredde si complicano.

Poi però ci sono i GM che portano via le parole al vento  ;)

33
 Vabbe'!  :D
 Tornando a noi.. È già da un pò di Run che nel long i GM mostrano qualcosa d'interessante..  ::)
 ECMWF a 240h e GFS ogni run a 384h.. :o
 Direi che ci siamo quasi..  ;D
 Prevedo che confermeranno anche nei prossimi aggiornamenti.. a 240h e a 384h.. ::) Prima o poi si renderanno conto anche i GM che a fine Marzo inizio Aprile l'inverno sarà finito da un pezzo..  ;D

 Dai che questa volta non resteremo a guardare Madrid e Atene e Istanbul, sotto neve e gelo..  ;)
 Ma toccherà a Il Cairoooo!  :o ;D

 Scherzo..  :D
 Massimo prima decade di Marzo e poi voglio la Primavera..  8)

 Giuro che cambio passione e dal prossimo anno non mi vedrete più qui a rompervi le scatole con le mie "Chiacchiere" inutili e senza sostanza.  :-*

 Sopportatemi un altro paio di settimane..  ;D :D

 

34
Hai parlato di nord ovest  , il nord ovest comprende lombardia piemonte valle d Aosta liguria ed emilia

35
Grazie per la spiegazione,speriamo che l'utente chd mi ha risposto abbia capito,perche' lui crede che abbiamo fatto il pieno,dove lo ha visto non lo so,forse su rotocalchi o su tg farlocchi che urlavano nevone al nord,quest'anno la neve la vista benevil cosentino la puglia tutta la costa adriatica che hanno fatto le migliori performance rispetto il nord,poche balle punto

Buina giornata
Buona giornata
ma chi ha detto che avete fatto il pieno? Trovami questo mio discorso... ci riprovo : come primo messaggio hai detto che il nord ovest ha visto poco o niente ma non è vero poiché la Valle d Aosta ha visto un mese di dicembre pieno di neve , l alta Lombardia pure , l alto Piemonte idem, il basso Piemonte pure , la media lombardia ha visto neve con accumulo , l emilia ha visto una bella nevicata ( se non mi sbaglio Piacenza fece 30/40cm ) ; poi che alcune zone sono state meno colpite e vero ( in questo caso il torinese) ma il nord ovest non è solo il torinese .... spero di essere stato chiaro

36
La NAO quest'inverno non è stata rilevante ed efficace, oltretutto in accoppiata con una AO fortemente negativa, non può che produrre solo danni per noi..

 Il Dipolo Atlantico con RM area positiva ed EA negativa.. hanno fatto il resto dello schifo.. Punto!

 NAO e W2 non pervenuti ed AO ha rotto abbastanza i così detti come d'altronde tutti gli ESEs pervenuti ivi compresi MMW Displacement del cavolo e ESE Cold mancato..
 Si conferma che la Stratosfera fa solo che danni nella maggior parte dei casi!
 ARIPUNTO!

 A metà Marzo per il resoconto finale..  ;)
Luca la Nao è stata prevalentemente negativa nel trimestre e la Ao in modo particolare con valori quasi da record come lo fu nel dicembre 2009 e 2010 a tal punto che dovettero rivedere al ribasso il grafico... Non serve ricorde gli effetti che fece. Se guardiamo al solo valore numerico di questi indici  oceanici questo periodo continua a non spiegarsi. Penso che il dito vada puntato altrove.... Almeno a mio parere è per quello che fin qui in questi anni ho capito...

Inviato dal mio CLT-L29 utilizzando Tapatalk


37
La figura di un omega bloking che a volte compare lel long dei GM, stamane GFS non la contempla e al suo posto si intravede uncomparto europeo sorvolato da una zonalità alta molto forte che tende a cavalcare un'onda lunga . Ne deriverebbe un rientro da Est che riporterebbe il gelo nei balcani e la penisola sarebbe anch'essa parzialmente coinvolta da possibili infiltrazioni di aria dai quadranti orientali, quindi che potrebbero generare instabilità con nubi connettive .
Segnali di primavera si ma non di stampo estivo come sarebbe invece sotto una campana subtropicale.
Per la verità anche le Ens evidenziavano gia da ieri una rimonta altopressoria più occidentale con possibili rientri da Est.
Queste le ENS del mod americano di ieri sera a 240 ore :
 
Come vedete, la campana sub tropicale non trova conferme , mentre resta molto probabile un'accelerazione del VPT con zonalità alta e tendenza alla formazione di HP in sede UK/Islanda/Scandinavia-
Queste le ENS 00z di stamane che confermano questa possibile e probabile tendenza se non altro a scongiurare un omega bloking , almeno per il momento

Seguiamo gli aggiornamenti  :)

39
Tranquillo, come cantava Venditti...."certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano". ;)

CVD


40
Io sinceramente vedo grandi carte emisferiche con gfs e anche con reading nel long.. movimenti interessantissimi!
Poi a vedere oggi i modelli, la trasmissione mi pare molto lontana, con un vortice troposferico poco incline ad un ricompattamento

41
Buongiorno. Dico la mia.

Quella bolla di calore cercherà superficie tiepide quindi probabilmente tenterà di raggiungere la fascia atlantica.
La butto lì:

Blocking Atlantico a fine mese ESE che fallisce la risonanza Early final warming.

Antò, come ci siamo detti ancor prima che iniziasse la stagione invernale ufficiale, "sarà una stagione altamente didattica", nonchè dinamica...penso che, da questo punto di vista, abbiamo ampiamente centrato l'obiettivo ;)

Ad oggi non ci sono segnali di ESE Abort: tra un settimana NAM>+1,5 e 1^ armonica, dobbiamo aspettare risonanza del S-T event, direi almeno fine mese, per capire se possano esserci margini eventuali per dinamica Major e FW Early.

Non precludiamoci nessuna evoluzione futura: la colonna VP ha mostrato equilibrio instabile alle oscillazioni in risonanza, perchè mai dovrebbe trovarlo a fine stagione contro l'incedere stagionale? ::)


42
Fa freddo, ma questo non è il vero Buran, oggi si sono toccati i 6°, con il Buran del 2018 nonostante fossimo 2 settimane avanti non si superando i 2° di max, e nel buran del 96 addirittura nn si andrò oltre lo 0°.
ciao Valerio, l aria fredda che abbiamo in questi giorni non arriva dalla steppa mongola ma arriva dal nord est europeo ( scandinavia e Russia europea ) quindi non può essere burian. La parola burian viene usata troppo spesso e anche in maniera inappropriata , poiché dire che in Italia arriva con questo nome è sbagliato ( come se durante un avvenzione calda da loro lo chiamassero scirocco) ... poi nel 2018 arrivarono isoterme molto più gelide ( una -14 che rimase per 2/3 giorni in regione ) mentre ora ŕ arrivata una -11 -12 per solo 1 giorno .... saluti

43
Andrei con i piedi di piombo, potremmo  rivivere un Ribaltone 2.0  ::) :o

L'ESE ci sarà, NAM che sfonda i +1.5 (il 3^ della stagione!!  :o ) , tuttavia nessuno è convinto del condizionamento, sia GFS che ECMWF vedono un'amplificazione dell'onda planetaria ed il quadro termodinamico ben si sposa con tale ipotesi.






44
Condivisibile il tuo intervento , Andrea ma io sottolinerei " in un contesto stagionale decisamente differente " ... Quindi saranno da valutare gli effetti principalmente sul condizionamento troposferico .. e questo potrebbe essere una variante al tema da te ben esplicato che renderebbe "almeno"  interessante la possibile evoluzione ... ;)

45
Secondo me è da seguire l'andamento di questa depressione.
Se venisse completamente riaccorpata nel vortice principale (intorno alle 60h) potrebbe determinare significativi cambiamenti nel breve-medio termine.
Nell'ultima uscita un passo in quella direzione sembrerebbe averlo fatto.


46
Condivido il tuo pensiero che solo un autentico e genuino appassionato può comprendere fino in fondo... :-*
Anche per me è la stessa cosa. Quelle nevicate degli anni '70-80 mancano davvero tanto. I rumori ovattati al risveglio mattutino, la luce bianca soffusa... E quel profumo indescrivibile di Dama bianca che si percepiva uscendo di casa al mattino presto non l'ho più sentito...
Anche qui ad Aosta la nevosità media dell'ultimo ventennio-trentennio è drasticamente calata. E quando nevica non resiste al suolo per più di una settimana mentre nel secolo scorso una nevicata a dicembre si conservata per settimane se non mesi... Sicuramente il riscaldamento globale ha giocato un ruolo determinante in tutto ciò, fa più caldo, è inutile nasconderlo... Ma non sono io a dirlo ma studi scientifici periodicamente sfornati. "Secondo il programma europeo di osservazione terrestre Copernicus, nel 2020 l'anomalia della temperatura media planetaria (+0,62 °C rispetto al trentennio 1981-2010) ha pressoché eguagliato il record del 2016 (+0,63 °C), nonostante l'assenza di El Niño che invece in quell'anno aveva dato un contributo determinante al primato..." Riporto di seguito l'interessante recente contributo che dovrebbe davvero farci riflettere molto sul futuro del nostro clima...  ::)
http://www.nimbus.it/clima/2021/210110Caldo2020ItaliaMondo.htm

sono in parte d' accordo, però qui dagli anni 2000, è tornato ad aumentare la media nivometrica, ora sono a poco + di cm 55, il decennio + brutto fu il 90,

47
E' molto più semplice per me: l'Italia è posta geograficamente in un posto complicato per avere inverni come si deve, soprattutto quando succedono sconquassi stratosferici è davvero difficile che tutto si incastri alla perfezione per noi, dove tutti esultano e si aspettano chissà cosa io dico sempre che per essere premiati serve molta fortuna, se no si finisce addirittura dalla padella alla brace.
Capisco che per larghe falde dell'Italia serve sperare in questo tipo di eventi, però orticellisticamente parlando continuo a sperare in inverni normali, fatti da articate e rodanate periodiche che mi facciano vedere la neve e stop: degli MMW, Split, -20 da est me ne sbatto altamente, si vuole solo un semplice inverno :D
Di
Cmq dai non la dò ancora finita, febbraio ancora deve passare e se anche finirà, finirebbe sicuro con l'amaro in bocca ma almeno io la mia bella nevicata che non vedevo da diversi anni, l'ho vista :D
E aggiungo... caso strano la neve l'ho vista in assenza di eventi strato clamorosi, senza nè split nè niente di simile. Da quando invece si è iniziato a parlare di quelle robe li, il nulla.....sarà un caso? ;)

Ovvio che tu dica così. Vivi nel catino padano e hai l’omotermia garantita. Comunque non sono d’accordo su quanto dici. Quando gli split si verificano bene con rapida propagazione le possibilità di freddo e neve aumentano considerevolmente. In questo caso abbiamo avuto due split abortiti per questo é andato tutto storto. E comunque tu hai avuto la neve quando in tutto l’inverno non c’è mai stata una -5 tranne oggi. Il freddo in pianura si auto produce. Facile dire per te non voglio eventi clamorosi. Se non ci fosse l’Adriatico direbbero le stesse cose che dici tu dal Friuli alla Puglia. Se non ci fosse il Tirreno o meglio ancora il mediterraneo le direbbero anche i laziali e i toscani. Se sei in un continente non hai bisogno di ondate di gelo per la neve. E tu vivi in una pianura chiusa con scarsa ventilazione e quindi sei in pole position anche con freddo discount. Ripeto facile dire quello che dici tu.... credo che i 3/4 d’Italia non siano d’accordo con te....

48
A volterra è andata cosi.. sono soddisfatto visto alla fine com è andata nel resto della regione.
Ora -3




49
buongiorno, da un ora ha smesso di nevicare, tutta notte termometro inchiodato a -1,7neve farinosa questa mattina ghiaccio x le strade secondarie dove non hanno buttato il sale, gli spazzaneve comunque sulla statale che porta in montagna , hanno mantenuto pulito, dato che l' accumulo, come da previsione è stato irrisorio, cm 8.Però è stato bello lo scaccianeve , a tratti sembrava nebbia fitta

50
 Occhio..







 Tutto prosegue come da previsioni..  ;)
 Canadese in recupero, con elevate vorticita' per travaso PV.. Invorticamento in sede RM area e canale del Labrador con anomalie in progressivo riassortimento.. Forte azione d'attività d'onda, soprattutto Atlantica in amplificazione verso una divergente dinamica in Scand+ e onda lunga intrusiva all'evoluzione del Ponte.
 Ovviamente il tutto pilotato dal forcing Stratosferico in fase di approfondimento e risalita NAM, con prossimo SC con ESE Cold.. Dinamica prodromica all'attività d'onda in amplificazione, come spiegato anche da Filippo ed evoluzione prima in Scand+ e poi probabile Ponte ad onda lunga.
 Il VP inizia a spingere e pompare e il consolidamento del muro gelido Euro Asiatico rimane granitico all'imminente scontro di Masse.. L'attività d'onda, con possente frenata zonale.. sarà davvero notevole e reiterata.  ;)

 Ovviamente si spera in un aggiustamento ulteriore dell'asse anche se siamo un po al limite..  ::)
 Occhio all'aggiornamento di Reading stasera e agli aggiornamenti di GFS appena terminati.. Si comincia!  8)

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 149