BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - ponente

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 135
1
Capitolo QBO

Durante la stagione passata dibatemmo sulla possibilità d'inversione a -QBO entro il trimestre invernale e di una improbabile entrata a regime della stessa...a posteriori, possiamo dire che sono stati necessari almeno 6 mesi ulteriori per comprimere e smantellare il residuo momento W'y equatoriale, superando le anomalie oscillatorie degli ultimi anni e portando in dote alla stagione invernale entrante una -QBO a moderata magnitudo a pieno regime ;)



2
Se l’Antartide è caldo danno colpa al Riscaldamento Globale, se è freddo al Cambiamento Climatico.

Dicono sopra la media, sotto la media, ma la media è appunto una media tra quelli che secondo loro  sarebbero invece giorni troppo caldi e giorni troppo freddi.


3
.." è insolito vedere un tasso così alto di nevicate sulla groenlandia così presto dopo la fine della stagione estiva dello scioglimento, che si verifica ogni anno da maggio a inizio settembre"

.." Infatti, le recenti nevicate causate  dall ex uragano Larry, potrebbero potenzialmente bilanciare le perdite dovute allo scioglimento durante l'estate”


https://earthobservatory.nasa.gov/images/148826/unusual-snowfall-in-greenland





La scomparsa della calotta glaciale può attendere...........

4
14 SETTEMBRE 1700 . . . 321 ANNI FA
L’uragano del Sol Levante colpì Charleston, South Carolina, provocando una serie di distruzioni nella regione.

La furia di Madre Natura: 10 devastanti uragani storici, 1502-1780

https://t.co/zFOYXCkyso?amp=1







http://portaledellameteorologia.it/

5
Center for Study on Climate and Teleconnections (CSCT) / Re:*AUTUNNO 2021*
« il: Settembre 12, 2021, 09:08:30 pm »
Filippo concordo con la visione d' insieme per la stagione autunnale . La Nina di nuovo  in arrivo ad ottobre dopo aver condizionato in parte la scorsa stagione ( meno incisiva lo scorso autunno ) e la nada estiva sotto feedback post ESE cold ( corrente zonale sempre presente fino ai primi di agosto ) darà una buona virata al quadro climatico smorzando i toni del jet stream e incentivando gli scambi meridiani , unico modo per riequilibrare il divario termico che si sta piano piano instaurando tra latitudini settentrionali e meridionali ( la Nina smorza il gradiente meridionale di temperatura ) . Quindi d' accordo sul fatto che la prima parte stagionale scorra essenzialmente con un quadro precipitativo sottomedia e termico in media o sotto ( le terme emerse europee tenderanno sempre più a raffreddarsi mentre l' oceano manterrà un' inerzia termica post estiva , questo favorirà un blocco alla circolazione zonale ) . Ci potranno essere all' interno del regime siccitoso jackpot locali intesi ,rischi alluvionali . Nella parte finale dell' autunno invece penso che il quadro possa migliorare dal lato precipitativo ma con tendenza a primi episodi invernali precoci .

6
Grazie per trovare questi dati, tenuti accuratamente nascosti dallla narrazione a senso ormai unico di media e esperti

7
Si dice che gli uragani siano più intensi ora rispetto al passato a causa dell aumento globale della temperatura.

8 settembre 1900. Il più grande disastro meteorologico registrato negli Stati Uniti si è verificato quando un uragano ha colpito Galveston, in Texas. Una marea alta 15 piedi travolse l’isola demolendo o portando via edifici e causando la morte di più di 6000 persone.

https://t.co/EfabQgQCjW?amp=1





http://portaledellameteorologia.it/

8
Buona giornata a tutti. Troppo presto si vuole "seppellire" quest estate. Come ben sappiamo, durante l’estate, la circolazione atmosferica sull’area Mediterranea, sia in termini di Sea Level Pressure (SLP) che in termini di campo di altezza geopotenziale a 500 hPa, è caratterizzata da una ridotta variabilità di circolazione e un gradiente spaziale relativamente debole (Ulbrich et al., 2013). Lo spostamento verso nord del massimo di pressione subtropicale, che porta a un’aumentata stabilità sull’intero bacino, e l’espansione dell’area  anticiclonica dall’Atlantico al Mediterraneo occidentale e centrale dominano la circolazione superficiale.

Siamo ancora in estate, anche se ormai alle battute finali.Dunque non mi  stupisce se ancora siamo in presenza di figure stabilizzanti. Secondo me, non mancherà molto tempo per il presentarsi di sistemi perturbati più organizzati in grado di apportare le tanto attese precipitazioni. Non resta che aspettare , seguendo i vari aggiornamenti.

9
Manca ancora tanto, vediamo se alle 168h ci arriva e poi si comincia a pigliarlo in considerazione più seria. Al momento i principali GM viaggiano più o meno compatti fino alle 120h ma dalle 144 in la vanno gia in ordine sparso con gli operazionali.
GFS è quello che propone l'OP più distante dalla versione AVG. Più lineare come sempre Reading
Reading prosegue identico a ieri e mi sembra che sia quel ciclone a largo dell'atlantico ad evitare un nuovo affondo deleterio per noi e ad aprire la porta atlantica. Anche gfs 12 adesso vede pioggia da domenica anche se in maniera diversa. Sempre piu' sentori che finalmente da meta' settembre finisca questo andazzo...sperem

10
Oltre il mio limite , sotto le 200h, non vado. Se ci vado è solo per qualche considerazione di massima.
Una la faccio: Reading vede gia da un paio o tre rum un riposizionamento nel lungo dell'alta delle Azzorre di nuovo tendente a disporsi lungo i paralleli in atlantico e con centro di massa che indicherebbe un generale lieve abbassamento e rinforzo del getto che perciò perde parte della componente meridiana in oceano e assume direttrice WNW-ESE.
Se mantiene il punto, per metà mese potrebbe cambiare qualcosa.
Ma siamo in pieno iperuranio, manca una vita meteorologicamente parlando.
GFS invece , colto dal suo solito psittacismo, ripete lo stesso scenario a babbo morto ma GFS è come i ciuchi, quando mette il capo avanti non sente ragioni finchè non picchia un bel crepente nel muro.
Infatti Steve, da ignorante mi pareva di vedere a 200 ore da qualche run lo spalancamento della porta atlantica, ma sentendo tutto sto pessimismo pensavo di non averci capito niente. Chiaro che siamo a distanze considerevoli ma il fatto che venga riproposto da qualche giorno un po' conforta. gfs orrendo ma sarebbe stato piu' preoccupante se orrendo fosse stato reading

11
Fosse solo la prima decade ci sarebbe da fare i salti di gioia, a vedere le carte mi viene il magone…Atlantico morto e sepolto fino a data da destinarsi  :-X

Oltre il mio limite , sotto le 200h, non vado. Se ci vado è solo per qualche considerazione di massima.
Una la faccio: Reading vede gia da un paio o tre rum un riposizionamento nel lungo dell'alta delle Azzorre di nuovo tendente a disporsi lungo i paralleli in atlantico e con centro di massa che indicherebbe un generale lieve abbassamento e rinforzo del getto che perciò perde parte della componente meridiana in oceano e assume direttrice WNW-ESE.
Se mantiene il punto, per metà mese potrebbe cambiare qualcosa.
Ma siamo in pieno iperuranio, manca una vita meteorologicamente parlando.
GFS invece , colto dal suo solito psittacismo, ripete lo stesso scenario a babbo morto ma GFS è come i ciuchi, quando mette il capo avanti non sente ragioni finchè non picchia un bel crepente nel muro.

12
Da questo si capisce meglio

Siamo sopra il limite basso delle 2 SD rispetto alla media 81-10.
A mio personale avviso, in ogni caso non si può concludere molto da un singolo valore e non si può dire che vi sia una inversione di tendenza. Sicuramente però gli allarmismi sembrano almeno in parte esagerati; ricordo che 10 anni for sono -  ed anche più recentemente - c'era chi prevedeva un artico senza ghiaccio in estate per il 2020 siamo  a circa 6 MKm2 a 3-4 settimanedal minimo (per paragone:  l'estensine dei paesi UE  è di circa 4.5MKm2).

I dati storici sulla Greenland postati da Ale81 sono paradigmatici per insegnarci che i media sono spesso fonte di gran confusione (COVID docet).

Ciao a tutti

carlo

13
Vecchio rapporto del 1960 (aprile 1961) sugli estremi climatici sulla calotta glaciale della Groenlandia. Si può vedere che le massime hanno raggiunto il punto di congelamento sulla calotta glaciale in passato.

Stazione Centrale: +33.8°F (+1.0°C), 20 giugno, 1950
Stazione Northice: +32°F. (+0.0°C), 13 luglio 1954




Interessante conferma che un evento di pioggia ha interessato  la stazione Centrale/Eismitte (Il nome "Eismitte" significa letteralmente "centro del ghiaccio" in tedesco e il sito si trovava a 402 km dalla costa ad un'altitudine stimata di 3.010 metri.) sulla calotta centrale della Groenlandia il 20 e 21 giugno 1950.


14
Non si misura di certo... però ci sono estati in cui sui ghiacciai aperti allo sci si viene giù su roba sfatta e giusto fino a metà mattina.
Ci sono anni in cui di togliere i teli in questo periodo di agosto non capita.
L'estate nel complesso è stata termicamente buona in quota.
Unico episodio è stato quello di agosto, peraltro di breve durata

16
Una città nel nord del Giappone ha appena registrato la temperatura estiva più fredda degli ultimi 128 anni. È arrivato 2 settimane dopo che la stessa città ha raggiunto una delle sue temperature più calde di sempre.

https://t.co/UDJ6zwMCOP?amp=1

17
14 agosto 2021:
 Il Sudafrica ha costantemente avuto la neve negli ultimi 4 anni in luoghi che non avevano mai sperimentato la neve prima.

https://t.co/a10gUF60dh?amp=1



18
La recente mappatura di un certo numero di creste di spiaggia rialzate sulla costa settentrionale della Groenlandia suggerisce che la copertura di ghiaccio nell'Oceano Artico era molto ridotta circa 6000-7000 anni fa. L'Oceano Artico potrebbe essere stato periodicamente privo di ghiaccio.
https://t.co/g3GV1MA7gd?amp=1

19
Na tragedia meteo :-\ delle famose burrasche ferragostiane ne ho sempre sentito parlare dai piu' anziani, io non ne ricordo molte. Sono andato a controllare la pluviometria del paese dal 1930 al 1991 e non si scorge niente di tutto cio'. Mentre in settembre si, che cominciavano le vere precipitazioni. La memoria alle volte gioca scherzi :)

20
4 agosto 1881. . . 140 anni fa oggi La temperatura più alta MAI registrata in Europa si è verificata a Siviglia il 4 agosto 1881, quando il popolo sivigliano ha dovuto sopportare l’incredibile temperatura di 50ºC. (122°F)

https://t.co/HPjPmqgp8Y?amp=1



Tutti gli articoli  che posto nel forum, possono essere trovati e letti nel mio blog raggiungibile al seguente link    http://portaledellameteorologia.it/

21
Allora il cambio di pattern avverrà a causa di una modifica dell' assetto delle anomalie in zona Enso e comunque nelle fasce tropicali degli alisei . La zona che a noi interessa riguarda il monsone africano e quindi l' itcz che subira delle sostanziali modifiche ad un assetto che per due mesi ( giugno/ luglio ) era rimasto pressoché identico . L' ITF west , che per tutta l' estate si era mantenuto sottomedia ( latitudine ) andrà in media climatologica mentre l' ITF East , da sopramedia andrà in media se nn leggermente sotto ( sempre latitudine ) . Con questa modifica di assetto dell' itcz verrà meno quel piano inclinato con direttrice SW - NE che aveva arrecato un surplus precipitativo su tutte le zone a nord del Po e roventi risalite di aria sub tropicale sulle regioni centro meridionali . Il nuovo pattern consentirà un piano nn più inclinato ma più equilibrato con suddivisione della cella di hadley per latitudine e quindi favorendo una circolazione zonale ovest- est con le sue logiche ondulazioni . Molto probabilmente ci potrà essere un maggiore rialzo sulla parte occidentale dell' Europa occidentale / mediterraneo occidentale per un' ITF East leggermente sottomedia , questo porterà ad una stabilizzazione del tempo nelle zone dove le precipitazioni hanno fatto la voce grossa per due mesi ( settentrionali ) e un clima più fresco ed instabile segnatamente sulle estreme regioni meridionali per la nuova disposizione delle correnti da W- NW ... Sarà da valutare in seguito ( post ferragosto ) che asse prenderà la spalla altopressoria in risalita dal nord Africa occidentale , se molto decentrata in pieno oceano atlantico , avremo la possibilità di essere interessati da una circolazione di aria artica che si tuffeta di sponda sul centro Europa , se invece interesserà la Spagna / Francia e quindi più ad est , saremo direttamente interessato dalla risalita calda africana con il fresco relegato esclusivamente alle regioni meridionali e adriatiche . Un ruolo importante avrà il valore estremamente positivo del PNA che soletichera e incentiverà la probabile ondulazione del getto .....  :)

23
Ad ora in Italia il quarto giugno più caldo di sempre.
Luglio qui a Bologna per ora è tra i più caldi a sua volta, ma vedremo come chiuderà a fine mese.

Purtroppo anche siccità qui in Emilia Romagna, dal 1 Gennaio ad oggi sono caduti meno di 200 mm a Bologna, Rimini, Ferrara, Reggio Emilia.
Per la siccita' condivido e firmo, per il resto luglio parlo per le mie zone e mi pare normalissimo e giugno non so' di quali zone d'Italia parlino ma qua' sai quanti giugno sono stati piu' caldi......a bizzeffe

24
22 luglio 2021:

4 città in Sudafrica hanno appena registrato le temperature più fredde di sempre

... "secondo il South African Weather Service (Saws), ci sono state diverse località che hanno visto il mercurio precipitare al suo livello più basso nella storia"

https://t.co/rFoJQKEMkA?amp=1



25
Non mi pare risulti da nessuna parte che negli ultimi 20 anni i fenomeni estremi (intendo come precipitazioni), siano stati di gran lunga superiori a decenni fa'. Ormai i media fanno un tale bombardamento mediatico sulle "bombe d'acqua" che sembrano fenomeni tutti a pannaggio degli ultimi 20 anni e che prima fosse come roba sconosciuta

26


anche queste..come si fà a costruire nell'ansa naturale del fiume?


Ciao ponente, contento di risentirti. Immagini impressionanti e, magra consolazione che non consola un accidente, vedo ribadito che il mondo è paese...

Per consolare davvero, spaghetti READING ravveduti (confrontare con quelli di ieri) sono ancora gli 00z ma oggi non ho avuto tempo di metterli prima  ;D.




27


anche queste..come si fà a costruire nell'ansa naturale del fiume?

Effettivamente....
Quella foto agghiacciante riprende la zona di Altenahr. Piccolo Comune in Renania sulle rive del fiume Ahr, un affluente del Reno.
Per curiosità questo è il suo corso in zona, con la freccia nel punto della foto




30
18 luglio 1893
... 128 anni fa

Terribile TORNADO in ITALIA

.. Un tornado ha travolto oggi improvvisamente il Piemonte
.. Centinaia di edifici sono stati distrutti
.. In una zona, è rimasta in piedi a malapena una casa
.. Centinaia di feriti



31
Meteo estremo 120 anni fa i:

 19 luglio 1901

Europa centrale e settentrionale

Svezia: 
 . . . Stoccolma = 91F (32.8 C)   
. . . . Upsala = 95F (35C)

.. Danimarca: 3 Morti per colpi di sole a Copenhagen
.. Portogallo:  Lisbona 97F (36C)



32
Ad inizio settimana prossima spiccano sempre notevoli contrasti tra l'aria caldo-umida in risalita dai quadranti meridionali con quella più fresca atlantica che segue il lento evolvere verso levante della depressione posizionata ad ovest del Continente. GFS e ECMWF appaiono abbastanza allineati su una congiuntura barica delicata e tutt'altro che scontata: piccoli scostamenti del centro depressionario potranno produrre effetti anche molto diversi sul nostro territorio.




33
Nowcasting Nord Italia / Re:Nowcasting Liguria Aprile 2021
« il: Aprile 22, 2021, 05:33:41 pm »
Pioggia debole, 1.2mm
13.3°C


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

34
Si,con vivacità dell'HP delle Azzorre intendo proprio dire un'alta Pressione modulata dalla corrente a getto che grazie alle sue accelerazioni tende a farla sbilanciare verso Nord , andando ad interessare UK e centro/Nord Europa, con Mediterraneo maggiormente scoperto.

Intanto, ed un pò lo sospettavo, si continua a rimandare il Final warming, con un VPS che presenta temperature tipiche della 1^ metà di Febbraio:



Avremo una buona pulsazione dinamica a fine mese, ma non sembra in grado di abbattere ancora il VPS, che sembra mantenere ancora una certa compattezza, tanto che i forecast come detto iniziano a rimandare il FW al mese di Maggio. Probabilmente avremo un decadimento fisiologico a scarsa componente dinamica:






35
Gfs 12 rimette il minimo da contrasto sulla Valpadana ed anche qualche precipitazione...... si vedrà.... ormai sta diventando una specie di retrogressione e con quelle ....non ci si capisce nulla fino a poche ore prima.....oppure direttamente in nowcasting.

36
gfs piace,giusto compromesso ;)

37
Tornando ai modelli stasera gfs 12z ci fa tornare alla realtà, è stato bello sognare ragazzuoli, è suonata la sveglia :P
direi ottimo il 12 bella pioggia da dopo Pasqua almeno da queste parti

38
Peccato che siamo ancora nella fantascienza
Meno di quanto pensi...

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


39
Dovrebbe essere questo

Inviato dal mio SM-G770F utilizzando Tapatalk
esatto  ;D

40
Voglia di neve da soddisfare per chi ha vissuto un Inverno sotto tono...?
Vale la pena fare una puntatina nel paradiso bianco del Val Ferret. Passata la metà di marzo al suolo resistono ancora oltre 2 metri di neve. Una delle zone delle Alpi con più neve a parità di quota...  :-* ;)
[mmg]6657[/mmg]
Foto: Luigi Albonico

41
Farei un' aggiornamento sull' evoluzione di questo ESE cold che sta caratterizzando il periodo . Partirei dal fatto che il condizionamento per certi versi nn ha seguito i binari classici con caratteristiche zonali alle medie latitudini . Il primo dato che salta agli occhi è il blando contributo di MPV in troposfera avvenuto nella fase iniziale , touch down stratosferico , che nn ha consentito un rinforzo considerevole dello ZW alle latitudini 60 N come casistica vuole
[/url [url=https://postimages.org/]
Il motivo può attribuirsi essenzialmente allo stato comatoso post MMW che versava il vps e anche al periodo stagionale ormai avanzato che nn ha favorito un raffreddamento radiativo corposo ed incisivo . L' ESE cold è stato più che altro una conseguenza di riaccorpamento del vps post MMW senza una ristrutturazione immediata ed incisiva di MPV , una lenta dinamica che in un primo momento nn è stata neanche supportata da un riverbero di heat flux troposferico . Questo ha facilitato il permanere di un setting troposferico governato ancora da un vp canadese nn propriamente in forma,  da una parte , e un SH ancora presente sul comparto euro asiatico , un opposizione termica tra le due figure che ha scongiurato una ripresa forte del flusso zonale alle medie latitudini .
La risultante quindi è stata una Barlett High in Europa occidentale e mediterraneo con i maggiori contributi di ZW a latitudini più basse , al di sotto della contrapposizione termica . Questo però nn ha influito negativamente , invece , sul valore positivo dell' indice AO che ha seguito un normale trend al rialzo e ad un " accorpamento di masse artiche sul polo geografico . Passata questa fase , il quadro riferito allo stato delle MPV alle varie quote isentropiche ha subito un' incentivo positivo coadiuvato da un maggiore raffreddamento ai piani superiori stratosferici in trasferimento alle basse quote con un secondo e piu deciso impulso e trasferimento di MPV anche in troposfera. In conseguenza di ciò l' indice AO dopo una breve pausa neutra post primo impulso , ha avuto un' impennata fortemente positiva favorendo un maggiore interessamento delle medie latitudini da un valore in crescendo dello ZW . E qui arriviamo ai giorni nostri dove vediamo una blanda ripresa dei flussi di calore divergenti con le onde planetarie pacifica e atlantica a favorire maggiori ondulazioni del getto in regime comunque di pattern AO + e NAO + e sciabolata fredda verso il centro sud italico e Balcani , classica configurazione pre piallate dello ZW . Ma qui c'è un ma e cioè che essendo una dinamica di ESE cold alle soglie della primavera il condizionamento troposferico risentirà comunque dello status stagionale e il jet stream ne risentirà in favore di sempre più ondulazioni che per la classica tendenza primaverile a scambi termici polo / tropici porterà il clima alle medie latitudini a soventi situazioni instabili con le prime fasi stabili e miti ad interessare le medio alte latitudini seguite da fasi fresche ed instabili ... Immagini un mese d' aprile movimentato e forse con una prevalenza di sottomedia termico .

42
conferme anche da Reading a partire da domenica,
prossima settimana interessante ;)

43
Ho visto le carte, sono da suicidio totale, specie al NW. Questo 2021 è iniziato nel peggiore dei modi in queste lande, il 2020 era finito con il contentino di una discreta nevicata (anche se piuttosto pesante con alberi abbattuti, non era neve farinosa), ma già da Capodanno, con la nevicata mancata si era visto il solito trend pro-caldofili,poi ci ha pensato febbraio a dare la mazzata all'inverno, con una terza decade record di caldo, e questo inizio marzo sopramedia e senza nessuna pioggia in vista. Questo è tutto, gfs06 vede addirittura 10 giorni di fohn di fila, che manco in un anno li faceva una volta.
Nix, Konrad66 ora Tornado1991...
Se non siete la stessa persona sarà la zona, che vi devo dì

44
Stamattina
ECMWF affondo freddo molto tosto per il periodo con entrata da Ovest ( Rodano) e minimi sul Ligure e Tirreno. Hp che sembra stretta e costretta a salire tra un affondo sul Mediterraneo ed un altro sulla East coast. Difficile dire che valenza possa avere....molto bassa
Tuttavia Gfs mostra una retrogressione anch' egli nelle stesse tempistiche ma con Ho più sbilanciata su di noi e quindi un po' di freddo sterile al nord e sulle tirreniche e fenomenologia su Adriatiche e sud. Comunque situazione da seguire....avevi smesso di leggere e guardare i modelli oltre le 96 ore ma stamattina svegliarsi con -1,5 ....brinatona su tetti giardini ed auto e pozzanghere dei 10 mm di pioggia di ieri mi ha ricordato che la Meteo ha più fantasia dei GM ....delle teleconnessioni....delle nostre ipotesi previsioni e dei nostri pessimismi meteo od ottimismi ad ogni costo.
Curioso di vedere il seguito.....

45
Le medie purtroppo specie in inverno vengono molto falsare dal vento. Quando era 1 la mattina del 14 a Pistoia a Castiglione dei pepoli era - 8  ;D
Vabbè, fa tutto parte del gioco. Pensa allora alle inversioni termiche... ;) Capita che all'Abetone sia più caldo che a Firenze

46
Le medie purtroppo specie in inverno vengono molto falsare dal vento. Quando era 1 la mattina del 14 a Pistoia a Castiglione dei pepoli era - 8  ;D

47
Boh..si fà tanto scalpore per 3/4 giorni sopramedia in europa occidentale e mediterraneo...culla di civiltà della storia..
ma ormai si sà ogni cosa viene vista come mai esistita...  tanto per riempir le pagine...esempio la nebbia densa sulle coste italiane con i primi tepori ...il caligo, fenomeno non certo usuale ma neppure raro. Oppure un distaccamento di un iceberg di modeste dimensioni se paragonato a distaccamenti in epoche passate...ma tant'ìè...w la scienza   :-[

Condivido ogni singola parola
Mass media divulgazioni ad effetto sempre peggio

E poi in giro devo sentire i polli che seguono queste notizie come ol rosario,dire cose tipo,mai fatto cosi' caldo ,mai fatto cosi' freddo,nebbia mai visto una cosa cosi' simile,se non mia moglie che ha bruciato il pasto ecc.. ecc.. ,benvenuti nel futuro delle balle spazziali :-X

48
Sul discorso nina pienamente d' accordo sugli interventi precedenti ...troppo importante la reiterazione del segnale Enso per esarcerbare il pattern zona pacifico PDO - .. :)

49
Per quanto riguarda il prossimo Inverno, penso che la situazione del Ghiaccio Artico debba invitare ad una forte prudenza riguardo l'evoluzione Strato-Troposferica. Abbiamo visto la difficoltà del VP a girare in 1^ armonica, con un inaspettato periodo in AO/NAO negative nella 1^ parte Invernale, pur in presenza di un ESE a fine Novembre.

In particolare, il ruolo chiave verrà giocato da un' eventuale persistenza della NINA, dalla posizione delle anomalie più corpose riguardo anche il percorso della MJO, dalla PDO, dalla BDC ed attività solare.
La posizione dell'onda planetaria madre avrà un impatto su tutto il WR e probabilmente i segnali di una NAO negativa avuta in quest'Inverno, potrebbero amplificarsi se l'incastro teleconnettivo seguirà un percorso lineare in questi mesi......







50
Nessuno ha detto che nn c'è condizionamento ma blando condizionamento .. per ora le risultanti troposferiche sono queste e anche dal grafico nam si nota come la fase di touch down sia stata ritrattata e ora divenuta realtà confermi una blanda iniezione di PV. ..lo schema per ora rimane improntato su un' opposizione termica tra masse gelide russo siberiane da una parte e correnti atlantiche dall' altra . I GM negli aggiornamenti procrastinano sempre più l' ingresso delle westernlies in Europa a favore di una situazione di blocco ... Reading ne è stato il primo artefice ..ad oggi nn si vedono cambi di direzione, come noto una sempre maggiore ritrattazione del condizionamento stratosferico e quindi un sempre maggiore indebolimento dell' intensità d' impulso PV .  Con l' incedere stagionale credo che questo verrà sempre più amplificato ...sul discorso FW vediamo l' evoluzione .. :)

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 135