BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: HP permanente e scomparsa Atlantico  (Letto 557 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Maxk

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2035
  • Località: Pietrasanta (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 374
HP permanente e scomparsa Atlantico
« il: Settembre 09, 2019, 07:54:45 am »
Buongiorno,

in considerazione del “nulla” meteo che ci aspetta nei prossimi giorni, credo sarebbe interessante dibattere all’interno di questo topic dedicato alla scomparsa delle correnti Atlantiche e i motivi della ricorrente formazione dell’alta pressione che abbraccia la parte occidentale del continente europeo

bye
Max


Abito a Pietrasanta
Appassionato di meteo sin da bambino
NEVOFILO convinto ad amante di ogni fenomeno meteo
Dimenticavo, odio le HP invadenti

Offline Stevesylvester

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 5323
  • Age: 54
  • Località: San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1171
Re:HP permanente e scomparsa Atlantico
« Risposta #1 il: Settembre 09, 2019, 01:31:58 pm »
Per quel che ne ho capito io sono le conseguenze della riduzione ai minimi termini della cella di Ferrel secondo gli schemi discussi da Cloover tempo fa, che porta ad un conseguente guadagno di terreno della fascia anticiclonica subtropicale. L'atlantico c'è ancora ma se ne sta a qualche parallelo più a nord alle prese con getto indebolito e meridianizzato. Nel semestre caldo il quadro si manifesta nel modo piu deleterio.
Never argue with stupid people (M. Twain)

Offline firenze3

  • Fondatore - Amministratore
  • Cavaliere di Gran Croce decorato di gran cordone
  • *****
  • Post: 37629
  • Località: Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 156
Re:HP permanente e scomparsa Atlantico
« Risposta #2 il: Settembre 09, 2019, 01:48:46 pm »
Per quel che ne ho capito io sono le conseguenze della riduzione ai minimi termini della cella di Ferrel secondo gli schemi discussi da Cloover tempo fa, che porta ad un conseguente guadagno di terreno della fascia anticiclonica subtropicale. L'atlantico c'è ancora ma se ne sta a qualche parallelo più a nord alle prese con getto indebolito e meridianizzato. Nel semestre caldo il quadro si manifesta nel modo piu deleterio.

Quoto steve e confermo.

Max, è stato spiegato da qualche parte nel forum, forse nel post dell'estate.

Buona lettura.
... x questo inverno, punto a non sudare...e ho detto tutto 😱

Offline Maxk

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2035
  • Località: Pietrasanta (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 374
Re:HP permanente e scomparsa Atlantico
« Risposta #3 il: Settembre 11, 2019, 07:41:09 am »
Parlando da semi profano credo che il il problema maggiore sia lo sprofondamento delle correnti atlantiche/polari nel mezzo dell’Oceano, al largo delle coste Africane stante la mancanza della tensione zonale
Se da noi si è creata una HP direi a questo punto qualificabile come PERMANENTE in altre zone del pianeta presumo stiano assistendo a fenomeni opposti di tipo estremo
Mi chiedo, abbiamo imboccato la via di non ritorno o ci sono possibilità di una inversione di tendenza? da cosa potrebbe scaturire?

grazie e saluti
Abito a Pietrasanta
Appassionato di meteo sin da bambino
NEVOFILO convinto ad amante di ogni fenomeno meteo
Dimenticavo, odio le HP invadenti

Offline Cumolonembo

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 232
  • Località: Chiusdino 564 m
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 216
Re:HP permanente e scomparsa Atlantico
« Risposta #4 il: Ottobre 05, 2019, 10:17:11 am »
Non so' se e' la stanza giusta. Per curiosita' sono andato a rovistare nei dati pluvio dal 1934 al 1990. Non li ho guardati tutti tutti ma 4-5 anni a decennio, ed ho notato come le piogge annuali non discostino di molto da quelle attuali. Settembre era molto piu' piovoso ma fino agli anni 70, poi e' diventato perlopiu' ormai da 40 anni un mese prevalentemente secchino. Quello che a parer mio faceva la differenza per quello che riguarda le falde acquifere erano le forti nevicate che contraddistinguevano tutti gli inverni fino agli anni '60. Quindi direi che il clima e' cambiato soprattutto per le temperature mediamente piu' alte e per la neve che andava ad aggiungersi alle piogge mediamente simili ;)
Puoi dire quello che vuoi ma sei cio' che fai

Offline Maxk

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2035
  • Località: Pietrasanta (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 374
Re:HP permanente e scomparsa Atlantico
« Risposta #5 il: Ottobre 06, 2019, 08:13:38 am »
Non so' se e' la stanza giusta. Per curiosita' sono andato a rovistare nei dati pluvio dal 1934 al 1990. Non li ho guardati tutti tutti ma 4-5 anni a decennio, ed ho notato come le piogge annuali non discostino di molto da quelle attuali. Settembre era molto piu' piovoso ma fino agli anni 70, poi e' diventato perlopiu' ormai da 40 anni un mese prevalentemente secchino. Quello che a parer mio faceva la differenza per quello che riguarda le falde acquifere erano le forti nevicate che contraddistinguevano tutti gli inverni fino agli anni '60. Quindi direi che il clima e' cambiato soprattutto per le temperature mediamente piu' alte e per la neve che andava ad aggiungersi alle piogge mediamente simili ;)

In termini assoluti la quantità di pioggia non è variata molto ma il cambio più significativo riguarda la distribuzione
Dato per defunto l’Atlantico che con le sue perturbazioni dispensava precipitazioni democratiche, negli ultimi 20 anni stiamo assistendo a lunghi periodi siccitosi alternati a piogge di tipo monsonico capaci di concentrare in due ore accumuli tipici di un mese

bye
Max
Abito a Pietrasanta
Appassionato di meteo sin da bambino
NEVOFILO convinto ad amante di ogni fenomeno meteo
Dimenticavo, odio le HP invadenti