BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: monitoraggio QBO(Quasi-Biennal Oscillation )-2019  (Letto 689 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 7070
  • Age: 38
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 824
Buona serata a tutti gi utenti del forum di meteodue. Prosegue il monitoraggio della qbo. L’indice della QBO, conosciuto  come “Oscillazione Quasi Biennale” o “Venti di Singapore”, `e un fenomeno atmosferico periodico che tende a svilupparsi nella  parte bassa della stratosfera equatoriale. Questo indice mette in evidenza l’oscillazione dei venti zonali che avviene  nella stratosfera equatoriale  che  periodicamente  variano la loro direzione di provenienza, spirando alternativamente da est  e quindi venti orientali conosciuti anche con il nome di Easterlies, e di conseguenza avremo un  indice QBO negativo e da ovest e quindi venti occidentali  conosciuti anche con il nome di Westerlies,e in questo caso avremo una QBO positiva. L oscillazione dei venti  tende a svilupparsi   dai 45 °S ai 40 °N,e raggiunge i propri massimi  tra i 10 °S e i 10 °N. Il cambio di fase  dei venti  che avviene inizialmente nella parte alta della stratosfera inferiore mediamente intorno ai 30 km (10 hpa)   tende poi a  propagarsi gradualmente verso i  piani isobarici più bassi alla velocità di circa 1 km al mese subendo poi una dissipazione nel momento in cui tali venti  entrano nella tropopausa tropicale.
Per analizzare questa periodica oscillazione si utilizzano due diversi indici, il qbo.30.index e il qbo.50.index che danno i venti medi sulla verticale dell’equatore alle quote stratosferiche rispettivamente di 30 hPa e 50 hPa.
   https://iridl.ldeo.columbia.edu/maproom/Global/Atm_Circulation/QBO.html?T=699
 La serie mensile dei due indici può essere reperita dal sito del CPC della noaa:http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/

QBO.U30.Index http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u30.index
QBO.U50.Index http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index
Anche nel livello isobarico di 50 hpa è stato registrato un ulteriore aumento rispetto al mese scorso pur rimanendo ancora in territorio negativo.  Con molta probabilità l inversione dovrebbe arrivare tra gennaio e marzo.


Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 7070
  • Age: 38
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 824
Re:monitoraggio QBO(Quasi-Biennal Oscillation )-2019
« Risposta #1 il: Marzo 04, 2019, 08:56:14 pm »
Buona serata a tutto il forum di meteodue. Di seguito la serie mensile dei due indici  la quale può essere reperita dal sito del CPC della noaa:   https://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/


 qbo.30    https://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u30.index

 qbo.50  https://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index


 A 30 hpa la circolazione stratosferica tropicale è caratterizzata da  venti occidentali mentre più in basso la circolazione rimane ancora debolmente orientale .Con molta probabilità , entro il periodo primaverile l  inversione dei venti zonali diverrà occidentale anche nella quota di 50 hpa.


Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 7070
  • Age: 38
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 824
Re:monitoraggio QBO(Quasi-Biennal Oscillation )-2019
« Risposta #2 il: Settembre 23, 2019, 04:26:55 pm »
La direzione e la forza dei venti medi zonali nelle zone tropicali sono dominate dal fenomeno conosciuto come Quasi Biennial Oscillation (QBO), fenomeno che interessa la bassa stratosfera equatoriale. I  venti zonali nella parte bassa della stratosfera equatoriale,variano la loro direzione  da est a ovest  a altitudini superiori ai 30 km, con le fasi orientali ed occidentali che tendono progressivamente a scendere  verso il basso con l'altezza, in modo che i venti orientali  ad un certo punto si troveranno sopra i venti occidentali e i venti occidentali si troveranno ad un certo punto sopra i venti orientali.
Il periodo medio  in cui i venti cambiano la loro direzione, è di circa 28 mesi, anche se il periodo tende a  variare da circa 20 a 30 mesi.I venti più forti da est (Easterlies) raggiungono circa i 30 m s-1, mentre i venti più forti da ovest raggiungono tipicamente i 20 m s-1. I venti occidentali tipicamente iniziano a scendere nel periodo compreso da giugno ad agosto, anche se questa non è una regola fissa.
Di seguito la serie mensile dei due indici  la quale può essere reperita dal sito del CPC della noaa:   https://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/

QBO.U30.Index http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u30.index (9.97)
QBO.U50.Index http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index  (6.44)

Di seguito il grafico relativo ai venti medi zonali osservati negli ultimi 3 anni attraverso le radiosonde a singapore.Il grafico mostra i venti medi zonali  misurati giornalmente due volte al giorno (0Z e 12Z) delle radiosonde  poste a  Singapore.

https://acd-ext.gsfc.nasa.gov/Data_services/met/qbo/qbo.html
Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 7070
  • Age: 38
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 824
Re:monitoraggio QBO(Quasi-Biennal Oscillation )-2019
« Risposta #3 il: Settembre 24, 2019, 05:29:46 pm »
Le anomalie di temperatura che sono associate ai cambiamenti di circolazione dei venti nella bassa stratosfera equatoriale, inducono una modifica della circolazione di Brewer-Dobson. La circolazione della QBO si sovrappone alla normale circolazione di Brewer-Dobson. A seconda della fase, la bdc può essere accelerata o indebolita. La QBO orientale nella sua fase discendente , tende a mantenere le temperature più fredde del normale  nella regione equatoriale che si trova  fra i due livelli  ossia nello strato compreso tra i venti orientali sovrastanti e la normale circolazione occidentale dello strato sottostante.  Tale situazione produce come risultato un indebolimento del raffreddamento a infrarossi verso lo spazio rispetto al normale nella regione fredda  nella regione compresa tra i due strati. L indebolimento del raffreddamento a infrarossi verso lo spazio  comporta un aumento del  riscaldamento totale della stratosfera tropicale.Questo maggiore riscaldamento della stratosfera tropicale si traduce in un'accelerazione della  circolazione di Brewer-Dobson. Al contrario, in condizioni di wQBO  nella sua fase discendente tende a  mantenere una temperatura più calda tra lo strato di venti occidentali  sovrastanti  e lo strato di venti orientali  sottostanti . Il risultato è che il raffreddamento a infrarossi verso lo spazio risulterà maggiore  nella regione compresa tra i due strati . Poiché il riscaldamento dai raggi UV solari è approssimativamente costante, il maggiore raffreddamento verso lo spazio  comporta un minore riscaldamento della stratosfera tropicale. (Shepherd 2002). Questo minore riscaldamento  si traduce in un rallentamento della  circolazione di  Brewer-Dobson concentrando l'ozono nelle parti più basse di quelle regioni  .
Riassumendo, quando prevalgono i  venti orientali (eQBO)  si ha un'accelerazione della BDC,mentre quando prevalgono i venti occidentali wQBO si ha un'indebolimento della BDC.

Facendo riferimento alla sola qbo, al momento quest utima presenta una fase occidentale in entrambe le due zone di riferimento.
Come accennato sopra, in condizioni di wQBO,  nella sua fase discendente tende a  mantenere una temperatura più calda tra lo strato di venti occidentali  sovrastanti  e lo strato di venti orientali  sottostanti . Il risultato è che il raffreddamento a infrarossi verso lo spazio risulterà maggiore  nella regione compresa tra i due strati . Poiché il riscaldamento dai raggi UV solari è approssimativamente costante, il maggiore raffreddamento verso lo spazio  comporta un minore riscaldamento della stratosfera tropicale. (Shepherd 2002). Questo minore riscaldamento  si traduce in un rallentamento della  circolazione di  Brewer-Dobson concentrando l'ozono nelle parti più basse di quelle regioni  .Quando prevalgono  i venti occidentali,  il contrasto alla circolazione zonale favorisce una diminuzione degli scambi meridiani e nello stesso tempo una Bdc meno forte  comportando un minore apporto di ozono dalla alta stratosfera tropicale alla bassa stratosfera polare.



https://exp-studies.tor.ec.gc.ca/e/ozone/Curr_allmap_n.htm


Come detto sopra un solo indice non può definire un intera stagione. La situazione andrà valutata insieme a tutti gli altri indici ed analizzata passo a passo nel corso dei mesi.
Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.

Offline Luca Orlando

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2112
  • Age: 45
  • Località: Merlo(Pedemontana Vicentina)
  • AMO index.. i miei figli.. e pure mia moglie..
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3549
Re:monitoraggio QBO(Quasi-Biennal Oscillation )-2019
« Risposta #4 il: Settembre 25, 2019, 02:24:42 am »
Nonostante la QBO segna in entrambe le quote di riferimento un periodo di positività con venti occidentali.. La BDC sta mostrando una controtendenza, perché viene vista in fase di acceleramento, ponendola in condizioni di forte intensità o addirittura Strong nel breve/medio termine.. ::)
Dunque, una condizione per cui la regola non sempre viene rispettata.. ::)
Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 7070
  • Age: 38
  • Località: Rimini
  • La vita è una grande delusione.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 824
Re:monitoraggio QBO(Quasi-Biennal Oscillation )-2019
« Risposta #5 il: Ottobre 08, 2019, 08:38:49 pm »
Aggiornamento QBO settembre 2019.
la transizione della linea zero da wQBO  a eQBO si è mantenuta costante nel mese di settembre arrivando intorno ai 19mb.Al momento, secondo me, la fase  eQBO dovrebbe raggiungere i 25/30 mb intorno al nuovo anno. Volendo azzardare una mia personale tendenza, il prossimo inverno, dovrebbe vedere una eQBO nella stratosfera superiore e una wQBO nella stratosfera inferiore.

Sezione periodo-altezza dei venti  medi zonali  mensili (m/s) nelle stazioni equatoriali: Canton Island, 3°S/172°W (gennaio 1953 - agosto 1967), Gan/Maledive Islands, 1°S/73°E (settembre 1967 - dicembre 1975) e Singapore, 1°N/104°E (dal gennaio 1976).



QBO.U30.Index http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u30.index  8.25
QBO.U50.Index http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index 4.54
Capiamo di essere soli solo quando siamo di fronte a persone sbagliate, perché queste persone sono peggio della solitudine, non ti comprendono, non ascoltano i tuoi bisogni, sono vicine con il corpo ma lontane con l'anima.