BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: Note sulle Waves (Cosa sono)  (Letto 526 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabri93

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4218
  • Age: 26
  • Località: Empoli (FI)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 519
Note sulle Waves (Cosa sono)
« il: Dicembre 09, 2018, 01:58:25 pm »
Trovo che ci sia una diffusa confusione nel panorama forumistico (ma anche su alcuni blog) circa la rappresentazione e il significato delle onde emisferiche.
La associazione che si legge di più è la seguente:
wave1 = onda pacifica
wave2 = onda atlantica

Non so perché e da quando si sia diffusa questa equazione, ma va ricordato che è sbagliata fin dalla base.

Metto solo alcune note essenziali, onde evitare ulteriori futuri fraintendimenti.

Le waves sono onde planetarie calcolate a partire dal campo del geopotenziale tramite analisi di Fourier: ne possiamo trovare quante ne vogliamo (1,2,3,4,5 etc etc) ma in genere in troposfera si troncano a 4 perché i numeri d'onda superiori contribuiscono ben poco. Nella parte medio-alta della stratosfera ancora meno (tipicamente sono troncate a 2, ma in bassa stratosfera possono anche essere 3).

Ecco un bel lavoro pionieristico (Van Loon, Jenne, Labitzke 1973) di analisi che parla proprio delle onde armoniche zonali nel cuore della stagione invernale (gennaio):

https://agupubs.onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1029/JC078i021p04463

Ed ecco, da quel lavoro, un'immagine esplicativa che mostra il profilo longitudinale dell'altezza della superficie isobarica di 500 hPa a gennaio a 50 gradi N in cui con le R sono indicate le creste d'onda o promontori (Ridge) e con le T i ventri d'onda o saccature (Troughs) delle prime 4 onde armoniche zonali, come si vede la massima deviazione del geopotenziale a 500 hPa dalla media zonale si osserva in Atlantico vicino alle coste occidentali europee ed è dovuto alla co-presenza di 3 creste d'onda e e all'assenza di ventri d'onda.



La wave 1, dunque, non è l'alta aleutinica ma un'onda planetaria con una singola cresta d'onda che da climatologia a 500 hPa si trova centrata sull'europa occidentale e si sposta rapidamente verso ovest salendo di quota in stratosfera; la posizione non è fissa ma può variare lungo l'intera circonferenza terrestre.

La wave 2, a sua volta, non è l'alta atlantica ma è un'onda planetaria con 2 creste d'onda la cui fase (posizione di una delle due creste d'onda tra 0 e 180E) si trova da climatologia a 500 hPa sulla Russia e la seconda cresta d'onda è sfasata di 180° e si trova nel nord del Pacifico fra il Golfo d'Alaska e la costa nordamericana, e di nuovo il tutto si sposta rapidamente verso ovest salendo di quota in stratosfera.
Da notare anzi come sul Nordatlantico si trovi una delle due saccature, da climatologia centrata a 50W (l'altra è sull'est asiatico), vedi immagine sotto (in rosso: ridges e in blu troughs della wave 2).



La wave 3 è un'onda planetaria con 3 creste d'onda la cui fase (posizione di una delle 3 creste d'onda tra 0 e 120E) si trova da climatologia a 500 hPa a 100E e le altre 2 creste d'onda sono sfasate di 120° tra di loro (quindi si trovano a 140W e 20W, quindi in pieno Nordatlantico al largo delle isole britanniche, mentre da climatologia una delle 3 saccature giace sull'Europa orientale).
Quindi, semmai, per avere il ridge nordatlantico tanto spesso auspicato, occorre sperare in pattern emisferico caratterizzato da 3 onde planetarie, con questo la probabilità aumenta.





• Fonte vecchio paper di Steph (Membro di MNW), i meriti vanno a lui, spero possa esser utile...


Qualsiasi nube passi sopra o vicino a me merita di essere ringraziata e fotografata, la vita è come un temporale, la quale si forma e si dissolve subendo continue evoluzioni. (Fabri93)

Offline Gabriele14

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1027
  • Age: 23
  • Località: Roma (zona marconi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3544
Re:Note sulle Waves (Cosa sono)
« Risposta #1 il: Dicembre 09, 2018, 02:20:54 pm »
Grazie del bellissimo approfondimento, effettivamente noi amatori da forum facciamo spesso confusione in materia; ti vorrei fare una domanda terminologica, quando parliamo di wave mother intendiamo la 1 giusto? Comunque avrei messo in super neretto la parte sul three waves pattern, una cosa importantissima che sottovalutiamo.
Dicono il mare è pieno di pesci e io rispondo: "Sì, ma al mare... non si scia!"

Offline Sniek

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 5914
  • Age: 45
  • Località: Treggiaia - I Fabbri (Pi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1234
Re:Note sulle Waves (Cosa sono)
« Risposta #2 il: Dicembre 09, 2018, 03:34:25 pm »
Con tutto il rispetto ma tu crei confusione. Le alte pressioni dinamiche sono due e legate agli oceani: alta del pacifico e alta delle Azzorre. In inverno abbiamo la cosiddetta wave 3 legata all'alta pressione siberiana (questa è una alta pressione statica o termica). Se scientificamente questo concetto sia cambiato/rivisto, allora mi rimetto a leggere e studiare