BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)  (Letto 87157 volte)

Luca Orlando, GIANKY e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #350 il: Novembre 04, 2018, 01:55:06 pm »
Bisogna aspettare ancora qualche giorno secondo me, perchè alcuni elementi sono senza dubbio a favore di un ESE con sfondamento del NAM, altri decisamente meno..

ricordo le correlazioni tra GPT a 500hpa di Novembre e NAO media Dicembre/Gennaio:



se sulla prima zona (GB/Europa nord-occidentale) siamo messi bene e potremmo esserlo ancora per alcuni giorni secondo i GM,
sarebbero da evitare pesanti azioni fredde sul Kazakistan come quella proposta a 144 ore:



lo schema attuale andrebbe abbastanza bene, basterebbe traslarlo leggermente verso EST.. ::)

aspettando di avere in mano i dati ufficiali di Ottobre mi limiterei ad aspettare ancora un po' prima di temere lo spauracchio NAM, sebbene sia meglio essere consapevoli (secondo me) che uno SC anche quest'anno è alla portata.. :P
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #351 il: Novembre 04, 2018, 02:55:33 pm »
Bisogna aspettare ancora qualche giorno secondo me, perchè alcuni elementi sono senza dubbio a favore di un ESE con sfondamento del NAM, altri decisamente meno..

ricordo le correlazioni tra GPT a 500hpa di Novembre e NAO media Dicembre/Gennaio:



se sulla prima zona (GB/Europa nord-occidentale) siamo messi bene e potremmo esserlo ancora per alcuni giorni secondo i GM,
sarebbero da evitare pesanti azioni fredde sul Kazakistan come quella proposta a 144 ore:



lo schema attuale andrebbe abbastanza bene, basterebbe traslarlo leggermente verso EST.. ::)

aspettando di avere in mano i dati ufficiali di Ottobre mi limiterei ad aspettare ancora un po' prima di temere lo spauracchio NAM, sebbene sia meglio essere consapevoli (secondo me) che uno SC anche quest'anno è alla portata.. :P
Già il fatto che tu non sia ancora convinto di un SC rispetto ad altri anni recenti è un piccolo passettino ;D
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #352 il: Novembre 04, 2018, 03:04:22 pm »
Buon pomeriggio a tutti, continuo a vedere seppur a fatica un VPS troppo forte, e seppur aiutati da parametri troposferici favorevoli credo che la benzina in tropo dettata dal solito surplus termico e sofferenza dei ghiacci artici stia per finire. Nelle code di Gfs si nota quanto postato giorni fa con un Vp influenzato anche nei piani bassi in chiusura e partenza di corcolazioni secondarie da est. Anche la Madden in questo senso lancia segnali con un rientro nel cerchio dopo una buona attività nelle fasi 8-1-2-3.



Per la serie prima sfonda il Nam è meglio è questo tira e molla è deleterio vorrei vivere una seconda parte invernale con il botto.  ;D

Vedremo nei prossimi giorni ma credo che la soluzione al nodo per la stagione invernale sia molto vicina :-X
Bhe questo è questione di gusti, io ho sempre preferito una prima parte invernale col botto che una seconda
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline VINCENZO78

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 582
  • Località: Guidonia, Roma
  • La Passione nella Meteo prima di tutto
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 345
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #353 il: Novembre 04, 2018, 03:09:05 pm »
Bhe questo è questione di gusti, io ho sempre preferito una prima parte invernale col botto che una seconda

Più che questione di gusti è che non vedo parametri tali da far crollare la struttura polare
« Ultima modifica: Novembre 04, 2018, 05:40:47 pm da VINCENZO78 » »
ADOTTA ANCHE TE UN TEMPORALE NEVOSO

Offline alessandro1985

  • Novizio
  • **
  • Post: 24
  • Age: 33
  • Località: milano
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 17
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #354 il: Novembre 04, 2018, 03:35:28 pm »
Bisogna aspettare ancora qualche giorno secondo me, perchè alcuni elementi sono senza dubbio a favore di un ESE con sfondamento del NAM, altri decisamente meno..

ricordo le correlazioni tra GPT a 500hpa di Novembre e NAO media Dicembre/Gennaio:



se sulla prima zona (GB/Europa nord-occidentale) siamo messi bene e potremmo esserlo ancora per alcuni giorni secondo i GM,
sarebbero da evitare pesanti azioni fredde sul Kazakistan come quella proposta a 144 ore:



lo schema attuale andrebbe abbastanza bene, basterebbe traslarlo leggermente verso EST.. ::)

aspettando di avere in mano i dati ufficiali di Ottobre mi limiterei ad aspettare ancora un po' prima di temere lo spauracchio NAM, sebbene sia meglio essere consapevoli (secondo me) che uno SC anche quest'anno è alla portata.. :P


come ogni anno ormai, ma è normale
come in troposfera polare anche in strato i parametri non sono più gli stessi su cui tariamo le medie termiche e bariche con i dati puntuali a partire dalla fine degli anni '70
l'attività vulcanica incidente sulla stratosfera è assente da allora, la fase solare di medio periodo è opposta rispetto a quella di allora
la composizione chimica dell'atmosfera idem
che ricordiamo per altro include anche alcuni anni condizionati da eventi particolari (vedi pinatubo)
lo si vede bene leggendo le mappe delle anomalie sulla colonna laddove nei mesi centrali dell'anno, che non sono influenzati dalle dinamiche di rimbalo del vp, le anomalie sono opposte rispetto a quelle degli ultimi anni





a questo ovviamente si aggiungo elementi troposferici che non aiutano
con l'amplificazione artica che impatta su tutte le variabili tlc compresa quella (visto che siamo in tema) con enso positivo che va a rinforzare il gradiente termico meridionale e di conseguenza la propagazione verticale delle rossby
sitiazione che è ben visibile in alcuni inverni in fasi di enso+ degli anni 40 guardando le reanalisi e che invece è avvenuta molto più blandamente negli ultimi anni seppur in condizioni molto simili di allora a livello tlc
del resto la correlazione tra enso+ e ao era negative nei decenni del passato per poi divenire maggiormente positiva negli ultimi 20 anni

Offline adm.ackbar

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 150
  • Age: 44
  • Località: Vado Ligure
    • tazputer
    • adm_ackbar_it
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 232
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #355 il: Novembre 04, 2018, 04:05:40 pm »
Buon pomeriggio a tutti, continuo a vedere seppur a fatica un VPS troppo forte, e seppur aiutati da parametri troposferici favorevoli credo che la benzina in tropo dettata dal solito surplus termico e sofferenza dei ghiacci artici stia per finire. Nelle code di Gfs si nota quanto postato giorni fa con un Vp influenzato anche nei piani bassi in chiusura e partenza di corcolazioni secondarie da est. Anche la Madden in questo senso lancia segnali con un rientro nel cerchio dopo una buona attività nelle fasi 8-1-2-3.
Buon pomeriggio a tutti.
Credo sia proprio come dici tu Vincenzo, le code dei GM, Reading incluso, propongono un VP già in chiusura e la Madden in rientro, segnali che non possono essere ignorati.
Aggiungo che, come sottolineato da Luca invece, i forecast per un Nino Modoki, che dovrebbe entrare con buona fase proprio nel clou stagionale, come da outlook estivi, favorirebbero un west-shift delle vorticità canadesi, maggiori scambi meridiani verso S-SW e quindi favorire la west coast nord americana.
Aspettiamo ancora qualche giorno, compresi gli indici del Nonno, per conoscere il colore dell’ESE che ad oggi è altamente probabile.

Offline Bortan

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 565
  • Age: 44
  • Località: Casanova di rovegno 870 mt - genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1452
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #356 il: Novembre 04, 2018, 05:57:09 pm »
Io in questo momento guardi sempre in basso e se vogliamo orticellisticamente mi limito a guardare le uscite modellistiche per vedere fino a quando viene confermata la seguente anomalia ..free photo hosting... finora analizzando di giorno in giorno i vari aggiornamenti dei principali gm sembra che altre soluzioni rispetto a questa anomalia facciano la fine nel lungo termine come gli indebolimenti dell'anticiclone quando lo stesso domina la scena ... quindi per ora metto altro fieno in cascina e punto al permanere della stessa fino a metà mese ... per gli altri discorsi come ben detto da nonno Rodano nn ci sono ancora gli strumenti per avere certezze su cosa potrà accadere lassù , ne da una parte ne dall'altra , e di conseguenza il " molto probabile " SC ha le stesse chance di un MMW dicembrino .. questo perché come ben descritto da Matteo qualche intervento fa corredata dall'esperienza dell'anno scorso , il raffreddamento e approfondimento del vps deve fare comunque i conti con la situazione in essere in bassa stratosfera e ancor di più in troposfera ..
Un giorno riuscirò a scavare un cunicolo nella neve ...

Offline Porano444

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 327
  • Località: Porano ( TR )
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 65
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #357 il: Novembre 04, 2018, 05:58:27 pm »
Allora guardando il determinismo….
Cerchiamo di evitare:
- circolazioni secondarie sulle code dei GM.

Cerchiamo di portare a casa:
- lp che escono dall'est Siberia.

Gfs 12 z mi piace

Sicuramente segnali non univochi
meglio star zitti e dar l'impressione di essere stupidi...che parlare e darne la conferma!!!( by la prof. d'Italiano al liceo....)

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #358 il: Novembre 04, 2018, 06:04:09 pm »
saranno molto interessanti questo ed i prossimi 2-3 inverni anche in ottica correlazione AA index vs NAO nella stagione fredda..correlazione che si attestava attorno a 0.4 fino al 2013-14..

negli ultimi due inverni abbiamo assistito invece ad un anticorrelazione con un crollo fino a -1 nel periodo 2013-2018, un anticorrelazione così netta non si era mai verificata dal 1950 ad oggi (i valori negativi di correlazione sono stati molto rari e mai sotto i -0,35)..in caso di NAO positiva nei prossimi inverni (a fronte di un AA index ormai molto basso) saremmo davanti ad una perdita di correlazione dovuta o ad un ritorno al passato (l'AA index non è sempre stato correlato positivamente alla NAO, prima la correlazione era appunto negativa e sembra che possa alternarsi negli anni, con cicli probabilmente più secolari che decennali) oppure ad una perdita di importanza della forzante solare rispetto ad altri segnali.. ::)

si sta parlando del nulla visto che magari quest'anno ci piazza una NAO a -2, ma era soltanto per farvi partecipi di un ulteriore parametro da verificare.. ;)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline Bortan

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 565
  • Age: 44
  • Località: Casanova di rovegno 870 mt - genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1452
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #359 il: Novembre 04, 2018, 06:08:01 pm »
Allora guardando il determinismo….
Cerchiamo di evitare:
- circolazioni secondarie sulle code dei GM.

Cerchiamo di portare a casa:
- lp che escono dall'est Siberia.

Gfs 12 z mi piace

Sicuramente segnali non univochi
anche gem è da alcuni aggiornamenti positivo in questo senso .. ;)
Un giorno riuscirò a scavare un cunicolo nella neve ...

Offline Porano444

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 327
  • Località: Porano ( TR )
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 65
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #360 il: Novembre 04, 2018, 06:12:24 pm »
saranno molto interessanti questo ed i prossimi 2-3 inverni anche in ottica correlazione AA index vs NAO nella stagione fredda..correlazione che si attestava attorno a 0.4 fino al 2013-14..

negli ultimi due inverni abbiamo assistito invece ad un anticorrelazione con un crollo fino a -1 nel periodo 2013-2018, un anticorrelazione così netta non si era mai verificata dal 1950 ad oggi (i valori negativi di correlazione sono stati molto rari e mai sotto i -0,35)..in caso di NAO positiva nei prossimi inverni (a fronte di un AA index ormai molto basso) saremmo davanti ad una perdita di correlazione dovuta o ad un ritorno al passato (l'AA index non è sempre stato correlato positivamente alla NAO, prima la correlazione era appunto negativa e sembra che possa alternarsi negli anni, con cicli probabilmente più secolari che decennali) oppure ad una perdita di importanza della forzante solare rispetto ad altri segnali.. ::)

si sta parlando del nulla visto che magari quest'anno ci piazza una NAO a -2, ma era soltanto per farvi partecipi di un ulteriore parametro da verificare.. ;)
in quest'ottica, e in altri lidi, se n'è discusso molto, gran parte delle correlazioni sono venute meno per la situazione autunnale che si era creata:
L'enorme calore in atmosfera dovuto al lungo e potente enso positivo ha prodotto forti dislocamenti del VP ( enorme trasporto di calore verso il polo).
Questi dislocamenti, soprattutto su Eurasia, hanno dato un "falso positivo".
Ovvero il segnale che si aveva era "drogato" dagli esiti del Nino (diciamo che le potenti Rossby troposferiche erano una sorta di "scambiatore di calore" e non da un effettivo status del VP fortemente indirizzato ad AO e NAO negative.
Quest'anno, invece, con un AO estiva positiva abbiamo potuto constatare un'evoluzione più lineare in area polare durante l'autunno, senza grosse intrusioni autunnali di calore dalle fasce temperate.

Ecco perché pensare ad un SAI che possa emettere un segnale attendibile quest'anno non è cosa campata in aria.
meglio star zitti e dar l'impressione di essere stupidi...che parlare e darne la conferma!!!( by la prof. d'Italiano al liceo....)

Offline Bortan

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 565
  • Age: 44
  • Località: Casanova di rovegno 870 mt - genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1452
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #361 il: Novembre 04, 2018, 06:32:13 pm »
Molto interessante il tuo intervento , porano 444, a corredo di tutta le dinamiche in essere ... molto probabilmente il feedback dell'evento estremo Enso + di qualche anno fa si è esaurito e forse siamo tornati in una sorta di normalità troposferica .. se questo corrispondesse a verità tutte le correlazioni prese finora in esame avrebbero piu credibilità rispetto solo all'anno passato ... forse ancor da smaltire è il feedback in bassa stratosfera con il grafico dell'epv postato da mat 69 qualche giorno fa .. e questo dovrebbe essere un fattore positivo in caso di SC sfavorendo un deciso coupling tra i più alti piani strato e i più bassi negando un chiaro segnale in troposfera ...
Un giorno riuscirò a scavare un cunicolo nella neve ...

Offline Porano444

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 327
  • Località: Porano ( TR )
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 65
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #362 il: Novembre 04, 2018, 07:49:45 pm »
Siberian High in azione
Ed ecmwf12 volta pagina ::)
meglio star zitti e dar l'impressione di essere stupidi...che parlare e darne la conferma!!!( by la prof. d'Italiano al liceo....)

Offline Bortan

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 565
  • Age: 44
  • Località: Casanova di rovegno 870 mt - genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1452
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #363 il: Novembre 04, 2018, 08:02:18 pm »
;)
Un giorno riuscirò a scavare un cunicolo nella neve ...

Offline barione

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 487
  • Age: 45
  • Località: Firenze - zona Castello
  • Firenze - Aeroporto
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 10
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #364 il: Novembre 04, 2018, 08:50:34 pm »
Previsto a metà settimana un forte raffreddamento della siberia centrale a ridosso degli urali...vedere previsioni temperature su krasnoyarsk e novisibirsk...credo se ho capito qualcosa che è un buon segnale per i successivi disturbi in stratosfera. Correggetemi pure.
FPM73

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #365 il: Novembre 05, 2018, 12:31:11 pm »
ecco questa andrebbe benissimo per quanto riguarda le anomalie in zone correlate con la NAO invernale.. ;)




"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #366 il: Novembre 05, 2018, 12:40:35 pm »
ecco questa andrebbe benissimo per quanto riguarda le anomalie in zone correlate con la NAO invernale.. ;)


Il problema sarà tenere a bada quel mostro sopra.. ::)
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #367 il: Novembre 05, 2018, 12:46:25 pm »
Il problema sarà tenere a bada quel mostro sopra.. ::)

se le anomalie dovessero essere favorevoli ad una NAO negativa credo che potremmo essere moderatamente ottimisti..le correlazioni prese in esame riguardano il periodo 1980-2018, ma risultano ulteriormente rafforzate nel periodo 2000-2018..questo farebbe pensare che siano valide a maggior ragione in questi ultimi anni con VPS autunnale estremamente forte (per tutti i motivi già detti) ::)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Online Luca Orlando

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1390
  • Age: 44
  • Località: Merlo(Pedemontana Vicentina)
  • Ogni momento è buono per viverlo..
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2237
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #368 il: Novembre 05, 2018, 01:13:59 pm »
ecco questa andrebbe benissimo per quanto riguarda le anomalie in zone correlate con la NAO invernale.. ;)


Infatti l'avevo notata stamane.. ;)
Dobbiamo diventare il cambiamento che vogliamo vedere.

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #369 il: Novembre 05, 2018, 02:17:10 pm »
Primi dati su Ottobre..ecco i grafici aggiornati e definitivi sul nuovo modello (prima usctia quest'anno) che prevede la NAO sui singoli mesi (Dicembre-Gennaio-Febbraio), ho lasciato i vari valori previsti in base al mese in cui ho osservato le anomalie, si capisce meglio se il valore viene confermato o ritrattato:



il segnale mi sembra abbastanza chiaro, Dicembre in NAO+ (valore molto leveato oltretutto) e Gennaio e Febbraio in NAO negativa..sostanzialmente una conferma di quanto mi aspettavo..

nei prossimi giorni vi proporrò il valore del vecchio modello (quello che ha già dato ottimi risultati sul campo), le correlazioni sono tutte abbastanza simili e ballano tra 0.6 e 0.8 per il 2000-2018, 0.4-0.7 se estendiamo a 1990-2018..

casi analoghi (Dicembre NAO+, Gennaio e Febbraio NAO neg):

1951-52
1954-53
1965-66
1966-67
1979-80
1986-87
2003-04
2006-07
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline Nix ci vede lungo

  • Membro Junior
  • ***
  • Post: 85
  • Località: Briona (NO)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 12
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #370 il: Novembre 05, 2018, 02:18:19 pm »
Sono d'accordo con chi sostiene che il Nam, se proprio deve sfondare (e ormai lo fa regolarmente), è meglio che lo faccia ora.
Calcolando la canonica regola statistica dei 60 giorni, almeno possiamo sperare di uscirne entro fine gennaio

Ad ogni modo ormai, pur con una grossa variabilità teleconnettiva, il bastone tra le ruote ce lo mette sempre la NAO+++++, anche quando il VP rallenta
Gli ultimi anni sanciscono la definitiva sconfitta dei negazionisti del global warming, e di chi sosteneva che le T sarebbero scese (uahuahuah).
IPCC win, Nix win

Offline maurino

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 181
  • Age: 58
  • Località: savignano sul panaro(MO) 135 slm
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #371 il: Novembre 05, 2018, 02:21:45 pm »
perchè 60 giorni, possono variare, da 40 a 60

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #372 il: Novembre 05, 2018, 02:27:37 pm »
Primi dati su Ottobre..ecco i grafici aggiornati e definitivi sul nuovo modello (prima usctia quest'anno) che prevede la NAO sui singoli mesi (Dicembre-Gennaio-Febbraio), ho lasciato i vari valori previsti in base al mese in cui ho osservato le anomalie, si capisce meglio se il valore viene confermato o ritrattato:



il segnale mi sembra abbastanza chiaro, Dicembre in NAO+ (valore molto leveato oltretutto) e Gennaio e Febbraio in NAO negativa..sostanzialmente una conferma di quanto mi aspettavo..

nei prossimi giorni vi proporrò il valore del vecchio modello (quello che ha già dato ottimi risultati sul campo), le correlazioni sono tutte abbastanza simili e ballano tra 0.6 e 0.8 per il 2000-2018, 0.4-0.7 se estendiamo a 1990-2018..

casi analoghi (Dicembre NAO+, Gennaio e Febbraio NAO neg):

1951-52
1954-53
1965-66
1966-67
1979-80
1986-87
2003-04
2006-07
A quando un Dicembre invernale come si deve? :-\
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline Snowfull

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 545
  • Località: Le botteghe(Fucecchio)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 403
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #373 il: Novembre 05, 2018, 02:46:34 pm »
La nao aggiornata a ottobre con il modellino di nonno Rodano sarebbe abbastanza positiva a dicembre, ma c'è da attendere l'aggiornamento di novembre e il valore potrebbe risultare più basso. E poi non è detto che non possa esserci un dicembre più movimento del previsto, anche se non è semplice. Si dovrà capire cosa farà il nam, se sfonderà e quando,e se ci sarà il classico condizionamento che varia da un minimo di 40 giorni a un massimo di 60 giorni. Poi ci sarebbe la possibilità di stratcooling con successivo mmw dicembrino, anche se chiaramente sarà difficile. Io sono del parere meglio un uovo oggi che una gallina domani, aspettare febbraio e magari aver solo qualche giorno freddo non mi entusiasma. :)

Offline Porano444

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 327
  • Località: Porano ( TR )
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 65
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #374 il: Novembre 05, 2018, 02:55:56 pm »
monitoro le ens di gfs da un paio di giorni.
Il segnale non è univoco né per un VP in chiusura né per una palese destrutturazione.
Da dire che in più di qualche ensemble si vedono manovre molto interessanti....
Però, ribadisco troppo lontano e troppo fumoso il tutto.
meglio star zitti e dar l'impressione di essere stupidi...che parlare e darne la conferma!!!( by la prof. d'Italiano al liceo....)

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #375 il: Novembre 05, 2018, 03:21:14 pm »
La nao aggiornata a ottobre con il modellino di nonno Rodano sarebbe abbastanza positiva a dicembre, ma c'è da attendere l'aggiornamento di novembre e il valore potrebbe risultare più basso. E poi non è detto che non possa esserci un dicembre più movimento del previsto, anche se non è semplice. Si dovrà capire cosa farà il nam, se sfonderà e quando,e se ci sarà il classico condizionamento che varia da un minimo di 40 giorni a un massimo di 60 giorni. Poi ci sarebbe la possibilità di stratcooling con successivo mmw dicembrino, anche se chiaramente sarà difficile. Io sono del parere meglio un uovo oggi che una gallina domani, aspettare febbraio e magari aver solo qualche giorno freddo non mi entusiasma. :)

a Novembre non aggiornerò..il modello arriva fino ad Ottobre per il semplice fatto che gli eventuali dati di Novembre sarebbero disponibili ad inizio Dicembre ed avrebbe poco senso proporre un valore NAO su dicembre il 4-5 del mese stesso..oltretutto a dicembre sono ormai evidenti numerosi altri fattori che possono dare indicazioni circa il trimestre invernale..mentre lo scopo di questo modellino è dire qualcosa prima, quando ancora è troppo presto per altri predictors.. ;)

"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 13166
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2831
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #376 il: Novembre 05, 2018, 03:30:25 pm »
Beh un dicembre da "prepariamo il terreno" con ciroclazioni secondarie fredde, per avere dinamismo da inizio anno con nao- ..
di solito nelle  annate con stagioni importanti è quasi una regola.. ::)
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #377 il: Novembre 05, 2018, 03:33:23 pm »
Beh un dicembre da "prepariamo il terreno" con ciroclazioni secondarie fredde, per avere dinamismo da inizio anno con nao- ..
di solito nelle  annate con stagioni importanti è quasi una regola.. ::)
Si però fare un altro Natale con 15 gradi anche no.. ;D ;D
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline VINCENZO78

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 582
  • Località: Guidonia, Roma
  • La Passione nella Meteo prima di tutto
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 345
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #378 il: Novembre 05, 2018, 03:37:23 pm »
Beh un dicembre da "prepariamo il terreno" con ciroclazioni secondarie fredde, per avere dinamismo da inizio anno con nao- ..
di solito nelle  annate con stagioni importanti è quasi una regola.. ::)

A mio avviso la soluzione più plausibile al momento e speriamo vada proprio così altrimenti la vedo molto dura
ADOTTA ANCHE TE UN TEMPORALE NEVOSO

Offline Artix

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2549
  • Age: 29
  • Località: Capannori (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1305
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #379 il: Novembre 05, 2018, 03:39:29 pm »
Ciao nonno e complimenti per il grande lavoro. Una domanda: ma conta più di tutti l'ultimo valore oppure, di solito, alla fine il valore che effettivamente si registra è, diciamo, "influenzato" anche dai valori calcolati gli altri mesi?

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #380 il: Novembre 05, 2018, 03:46:25 pm »
Ciao nonno e complimenti per il grande lavoro. Una domanda: ma conta più di tutti l'ultimo valore oppure, di solito, alla fine il valore che effettivamente si registra è, diciamo, "influenzato" anche dai valori calcolati gli altri mesi?

in realtà tutti i mesi (maggio, giugno etc..) presi singolarmente hanno quasi la stessa correlazione, con Maggio e Agosto un po' meno precisi e Giugno e Settembre leggermente di più..(gennaio è l'unico mese la cui NAO non viene calcolata con le osservazioni di Agosto perchè non sembrano esserci correlazioni abbastanza forti)..
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 13166
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2831
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #381 il: Novembre 05, 2018, 03:47:59 pm »
Si però fare un altro Natale con 15 gradi anche no.. ;D ;D

Non mi fossilizzerei su una data precisa...Natale è già verso fine mese. poi è tutto da vedere ancora, potrebbe esserci un mmw dicembrino e la nao calare già negativa in quel mese.
Le anomalie gpt  postate da Nonno Rodano sono davvero belle
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 472
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 842
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #382 il: Novembre 05, 2018, 04:12:25 pm »
Primi dati su Ottobre..ecco i grafici aggiornati e definitivi sul nuovo modello (prima usctia quest'anno) che prevede la NAO sui singoli mesi (Dicembre-Gennaio-Febbraio), ho lasciato i vari valori previsti in base al mese in cui ho osservato le anomalie, si capisce meglio se il valore viene confermato o ritrattato:




Complimenti al Nonno e alla sua nota invenzione. Per dicembre, almeno fino alla metà, siamo sullo stesso punto di vista della proiezione del modello Europeo.

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #383 il: Novembre 05, 2018, 04:27:19 pm »
ricordo comunque (non per mettere le mani avanti) che correlazioni sopra allo 0.7-0.8 sono insostenibili per un lungo periodo, per cui è quasi scontata una toppata anche abbastanza grave nei prossimi anni.. ;)

Ad esempio quest'anno potrebbe fallire 2 mesi su 3 prendendone solo uno, non importa che io dica quali, no?.. :P :P :P
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline Avril

  • ..
  • Novizio
  • *
  • Post: 49
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 151
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #384 il: Novembre 05, 2018, 04:35:16 pm »

1951-52
1954-53
1965-66
1966-67
1979-80
1986-87
2003-04
2006-07

un 2006\2007 sarebbe il trionfo definitivo dei meteolagnoni con il civedelunghismo che diventerebbe una specie di religione!

Offline Snowfull

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 545
  • Località: Le botteghe(Fucecchio)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 403
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #385 il: Novembre 05, 2018, 04:50:49 pm »
Il 2006 vade retro :o  piuttosto l'inverno 2003-2004 non me lo ricordo, probabilmente da me non fu un granché

Offline Checco Lione

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 116
  • Località: Lussemburgo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 20
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #386 il: Novembre 05, 2018, 05:16:34 pm »
Primi dati su Ottobre..ecco i grafici aggiornati e definitivi sul nuovo modello (prima usctia quest'anno) che prevede la NAO sui singoli mesi (Dicembre-Gennaio-Febbraio), ho lasciato i vari valori previsti in base al mese in cui ho osservato le anomalie, si capisce meglio se il valore viene confermato o ritrattato:



il segnale mi sembra abbastanza chiaro, Dicembre in NAO+ (valore molto leveato oltretutto) e Gennaio e Febbraio in NAO negativa..sostanzialmente una conferma di quanto mi aspettavo..

nei prossimi giorni vi proporrò il valore del vecchio modello (quello che ha già dato ottimi risultati sul campo), le correlazioni sono tutte abbastanza simili e ballano tra 0.6 e 0.8 per il 2000-2018, 0.4-0.7 se estendiamo a 1990-2018..

casi analoghi (Dicembre NAO+, Gennaio e Febbraio NAO neg):

1951-52
1954-53
1965-66
1966-67
1979-80
1986-87
2003-04
2006-07

Non so se hai un p-value a disposizione per il modello.... se non ce l’hai
1- la correlazione che hai sul modello è una correlazione out of sample? Cioè hai creato il modello e testato su dati differenti da quelli usati per crearlo?
2- se hai eseguito tutto a regola d’arte, ovvero non usare dati in sample per valutare la correlazione, vuol dire che hai dimestichezza con la statistics (e credo sia questo il caso) pensi che tale correlazione sia statisticamente significativa? Io credo nei numeri eh, solo sono sempre scettico sulle correlazioni su sistemi stocastici oltretutto con un database che per quanto ampio è un atomo della storia dell’atmosfera.. mi chiedo solo se tutti questi modelli non solo tuoi in generale siano statisticamente significativi

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1092
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 109
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #387 il: Novembre 05, 2018, 06:14:18 pm »
Non so se hai un p-value a disposizione per il modello.... se non ce l’hai
1- la correlazione che hai sul modello è una correlazione out of sample? Cioè hai creato il modello e testato su dati differenti da quelli usati per crearlo?
2- se hai eseguito tutto a regola d’arte, ovvero non usare dati in sample per valutare la correlazione, vuol dire che hai dimestichezza con la statistics (e credo sia questo il caso) pensi che tale correlazione sia statisticamente significativa? Io credo nei numeri eh, solo sono sempre scettico sulle correlazioni su sistemi stocastici oltretutto con un database che per quanto ampio è un atomo della storia dell’atmosfera.. mi chiedo solo se tutti questi modelli non solo tuoi in generale siano statisticamente significativi

questo è un modello nuovo quindi ancora non è stato testato out of sample, quest'anno sarà il suo primo test ;)

invece il "vecchio" modello ha già 3 anni di "vita" e nei suoi primi 3 anni ha dato tale risultato:

NAO (DJ) prevista     NAO (DJ) osservata
0,81                         0,81
0,23                         0,2
0,74                         0,95

in effetti nei primi tre anni sul campo la correlazione è addirittura aumentata, ma come dicevo prima mi aspetto un netto calo nei prossimi anni, vedremo.. ::)

intanto ecco il valore della NAO media DJ di questo "vecchio" modellino per questo 2018-19 (su base Ottobre 2018): +0,52

un valore ancora una volta ben positivo ed in parziale contrasto con il "nuovo" modello che propone Gennaio in NAO negativa..in questo caso non abbiamo i valori singoli per mese, ma se ipotizziamo Gennaio con NAO nettamente negativa, Dicembre dovrebbe risultare uno dei valori più alti di sempre.. :P

per non fare casino con i numeri cercherò di non citare più gli output dei due modelli fino a fine stagione per la consueta verifica, mi limiterò a tenerli di conto nelle successive analisi (meglio dire opinioni) a riguardo del prossimo inverno.. ;)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #388 il: Novembre 05, 2018, 06:32:18 pm »
questo è un modello nuovo quindi ancora non è stato testato out of sample, quest'anno sarà il suo primo test ;)

invece il "vecchio" modello ha già 3 anni di "vita" e nei suoi primi 3 anni ha dato tale risultato:

NAO (DJ) prevista     NAO (DJ) osservata
0,81                         0,81
0,23                         0,2
0,74                         0,95

in effetti nei primi tre anni sul campo la correlazione è addirittura aumentata, ma come dicevo prima mi aspetto un netto calo nei prossimi anni, vedremo.. ::)

intanto ecco il valore della NAO media DJ di questo "vecchio" modellino per questo 2018-19 (su base Ottobre 2018): +0,52

un valore ancora una volta ben positivo ed in parziale contrasto con il "nuovo" modello che propone Gennaio in NAO negativa..in questo caso non abbiamo i valori singoli per mese, ma se ipotizziamo Gennaio con NAO nettamente negativa, Dicembre dovrebbe risultare uno dei valori più alti di sempre.. :P

per non fare casino con i numeri cercherò di non citare più gli output dei due modelli fino a fine stagione per la consueta verifica, mi limiterò a tenerli di conto nelle successive analisi (meglio dire opinioni) a riguardo del prossimo inverno.. ;)
Non mi aspettavo un valore cosi alto, è una mazzata :-\
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline adm.ackbar

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 150
  • Age: 44
  • Località: Vado Ligure
    • tazputer
    • adm_ackbar_it
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 232
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #389 il: Novembre 05, 2018, 06:40:21 pm »
Primi dati su Ottobre..ecco i grafici aggiornati e definitivi sul nuovo modello (prima usctia quest'anno) che prevede la NAO sui singoli mesi (Dicembre-Gennaio-Febbraio), ho lasciato i vari valori previsti in base al mese in cui ho osservato le anomalie, si capisce meglio se il valore viene confermato o ritrattato:

il segnale mi sembra abbastanza chiaro, Dicembre in NAO+ (valore molto leveato oltretutto) e Gennaio e Febbraio in NAO negativa..sostanzialmente una conferma di quanto mi aspettavo..

nei prossimi giorni vi proporrò il valore del vecchio modello (quello che ha già dato ottimi risultati sul campo), le correlazioni sono tutte abbastanza simili e ballano tra 0.6 e 0.8 per il 2000-2018, 0.4-0.7 se estendiamo a 1990-2018..

casi analoghi (Dicembre NAO+, Gennaio e Febbraio NAO neg):

1951-52
1954-53
1965-66
1966-67
1979-80
1986-87
2003-04
2006-07

Chapeau!  8)
« Ultima modifica: Novembre 06, 2018, 08:27:40 am da adm.ackbar » »

Offline Checco Lione

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 116
  • Località: Lussemburgo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 20
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #390 il: Novembre 05, 2018, 07:21:20 pm »
questo è un modello nuovo quindi ancora non è stato testato out of sample, quest'anno sarà il suo primo test ;)

invece il "vecchio" modello ha già 3 anni di "vita" e nei suoi primi 3 anni ha dato tale risultato:

NAO (DJ) prevista     NAO (DJ) osservata
0,81                         0,81
0,23                         0,2
0,74                         0,95

in effetti nei primi tre anni sul campo la correlazione è addirittura aumentata, ma come dicevo prima mi aspetto un netto calo nei prossimi anni, vedremo.. ::)

intanto ecco il valore della NAO media DJ di questo "vecchio" modellino per questo 2018-19 (su base Ottobre 2018): +0,52

un valore ancora una volta ben positivo ed in parziale contrasto con il "nuovo" modello che propone Gennaio in NAO negativa..in questo caso non abbiamo i valori singoli per mese, ma se ipotizziamo Gennaio con NAO nettamente negativa, Dicembre dovrebbe risultare uno dei valori più alti di sempre.. :P

per non fare casino con i numeri cercherò di non citare più gli output dei due modelli fino a fine stagione per la consueta verifica, mi limiterò a tenerli di conto nelle successive analisi (meglio dire opinioni) a riguardo del prossimo inverno.. ;)

Non calcolo perché non ho voglia ma così a occhio il vecchio ha un R2 oltre 0.9.
Delle due una, o hai trovato la chiave di volta, o c’è magari overfitting dato che gli ultimi tre inverni erano ex ante abbastanza simili. Spero sia vera la prima ipotesi. Keep going!! ;)

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14650
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3502
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #391 il: Novembre 05, 2018, 07:53:49 pm »
Complimenti Nonno Rodano per l'ottimo lavoro!  ;)
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Bortan

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 565
  • Age: 44
  • Località: Casanova di rovegno 870 mt - genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1452
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #392 il: Novembre 05, 2018, 10:55:12 pm »
Previsione CFS 10 hpa anomalie per dicembre e gennaio ...upload photo  ;)
Un giorno riuscirò a scavare un cunicolo nella neve ...

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14650
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3502
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #393 il: Novembre 05, 2018, 11:18:18 pm »
Previsione CFS 10 hpa anomalie per dicembre e gennaio ...  ;)


  ::)




La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 472
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 842
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #395 il: Novembre 06, 2018, 12:06:48 am »
Complimenti Nonno Rodano per l'ottimo lavoro!  ;)
Si Filippo, veramente  un ottimo lavoro quello di Lorenzo e soprattutto mi piace molto la possibilità che si possa andare per estremi per raggiungere quel valore medio NAO di DJ e ritengo che sia leggermente sovrastimato come positività, ma lo vedremo poi in rianalisi, ma la cosa che voglio sottolineare, che tale andamento “estremo” sposerebbe  in pieno il mio punto di vista, discutibile ma che da qualche settimana, soprattutto su dei social insisto caparbiamente e forse testardamente fino a quando la realtà non me lo smentisca.

Quindi, come mi ero promesso, oggi 6 novembre voglio dire il mio punto di vista sulla prossima stagione invernale.
So già che è un impresa ardua e piena di insidie, soprattutto da qui a 10/15gg, visto che abbiamo un VPS con una partenza in forte anomalia negativa radiativa, ad un passo da un stratcooling, ma al momento resto convinto che si rimanga in un contesto ballerino (strong and weaking) delle velocità zonali in strato, per merito, ma senza pericolosi eccessi (TST Event strong), di una buona attività di trasmissione  della Heatwave in accensione e spegnimento come fosse un interruttore, on/off.
 Ora a prescindere di alcuni indici  teleconnettivi visti in virata interessante...vedi la possibilità che da metà novembre si vada verso un NINO Modoki più convinto (come da forecast già postato precedentemente) e tutti gli altri importanti segnali già evidenziati nei giorni scorsi, in particolare, da Filippo e Luca  per raggiungere, appunto, una  corretta modulazione del getto sub tropicale in area nord Pacifico e quindi  per un corretto posizionamento della Wavemother e di tutta la conseguente attività delle onde planetarie (ROSSBY).
Ma la cosa che vorrei maggiormente sottolineare un particolare e da qui una possibile correlazione da non sottovalutare, anche se non escludo che  forse stata precedentemente già discussa. La QBO occidentale è oramai scesa al di sotto dei 30 hPa, ma la stratosfera inferiore sembrerebbe rimanere  in un eQBO




 il che favorirebbe la risalita della tropopausa tropicale e la propagazione verso l'alto delle onde di Kelvin verso la zona di taglio occidentale, da qui una seria possibilità per azioni dì coriacei blocchi sul nord Pacifico per una pattern da PNA negativo sul continente Nord Americano.
Ma facendo un concentrato di tutto il discorso è che vorrei evidenziare che  gli SSWs (o MMW di tipo Split) si verificano più spesso durante una transizione da eQBO verso appunto  wQBO in un contesto di basso geomagnetismo della ns stella...

Ed ecco che dall’insieme dei grafici, sopra postati, potremmo ottenere gli stessi, ma in proiezione e quindi in forecast per un gennaio con il botto, evidenziando quanto di già abbiamo ottenuto, con un ottima correlazione,  nel febbraio scorso per un SSWs...


Quindi, concludendo con una battuta, le ormai note proiezioni molto mite delle  stagionali delle Accuweather, per me è imputabili più al singolo mensile medio di dicembre prossimo, che all’intero trimestre. In gennaio, prima mi aspetto il botto in stratosfera con un potente Stratwarming (prima o massimo seconda decade) con conseguente implosione del VP e giusto il tempo della propagazione nei bassi piani, si darebbe al via ad una pesante incursione “transiberiana” (potente, in quanto credo in un grande ORSO per questo inverno) verso l’Europa orientale, la Mitteleuropa e anche il ns Mediterraneo  interessando soprattutto i ns versanti orientali...

ma il peggio dovrebbe arrivare in febbraio e farebbe sede sull’Europa centro/occidentale, mediterraneo
non escluso e massimi effetti sul ns centro nord, con NAO ed AO stabilmente in campo negativo...

« Ultima modifica: Novembre 06, 2018, 01:18:25 am da Marca Fermana » »

Offline Nix ci vede lungo

  • Membro Junior
  • ***
  • Post: 85
  • Località: Briona (NO)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 12
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #396 il: Novembre 06, 2018, 12:55:02 am »
Molto male direi...

Ma secondo te, può andare diversamente da così?
E' dal 2013-14 che va così regolarmente, nonostante abbiamo avuto indici ben diversi, talora anche opposti

Per me è un blocco negli ingranaggi circolatori che non dipende dalle teleconnessioni (pure il SAI ha smesso di funzionare da un anno per l'altro... non in 30 anni eh. L'anno prima perfetto, l'anno dopo tac... correlazione saltata improvvisamente)

Il succo del discorso? Ormai dobbiamo portarci a casa solo episodi isolati e nemmeno così granchè quantomeno per parte d'Italia (il gennaio 2017 per esempio quasi non si è avvertito a NW. Il marzo 2018? Beh, la prossima volta speriamo che ritardi a maggio... già che c'era...)... ma il contesto è e sarà sempre quello: VP forte, onda atlantica divergente, disturbi a un'onda sola, NAO+++++++++++.
Poi improvvisamente, senza nemmeno troppi segnali premonitori, ecco l'episodio; di solito non più di uno a inverno (due nel migliore dei casi, zero nel peggiore) prevalentemente pro-estremo sud italico (più raramente pro nord) e poi nuovamente NAO++++++ e via.

Fateci caso... va SEMPRE così
Se capita 1-2 volte si può parlare di sfiga, di situazione temporanea... se capita per 6 inverni di fila, con indici sempre diversi, sfiga non è più. E' un processo strutturale, un meccanismo ormai entrato a pieno regime e a quanto pare pure inarrestabile.
Ritengo francamente inutile lasciarsi andare agli entusiasmi, perché tanto si finisce sempre lì, in un loop più regolare e più scontato della puntualità delle poste svizzere.

NON E' una lamentela... non leggetela con questo piglio. Cercate solo di pensarci per un attimo. Fate finta che non l'abbia scritta io  ;)
Gli ultimi anni sanciscono la definitiva sconfitta dei negazionisti del global warming, e di chi sosteneva che le T sarebbero scese (uahuahuah).
IPCC win, Nix win

Offline luca_mo

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 542
  • Località: Modena
  • Modena
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 271
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #397 il: Novembre 06, 2018, 07:44:25 am »
Ma secondo te, può andare diversamente da così?
E' dal 2013-14 che va così regolarmente, nonostante abbiamo avuto indici ben diversi, talora anche opposti

Per me è un blocco negli ingranaggi circolatori che non dipende dalle teleconnessioni (pure il SAI ha smesso di funzionare da un anno per l'altro... non in 30 anni eh. L'anno prima perfetto, l'anno dopo tac... correlazione saltata improvvisamente)

Il succo del discorso? Ormai dobbiamo portarci a casa solo episodi isolati e nemmeno così granchè quantomeno per parte d'Italia (il gennaio 2017 per esempio quasi non si è avvertito a NW. Il marzo 2018? Beh, la prossima volta speriamo che ritardi a maggio... già che c'era...)... ma il contesto è e sarà sempre quello: VP forte, onda atlantica divergente, disturbi a un'onda sola, NAO+++++++++++.
Poi improvvisamente, senza nemmeno troppi segnali premonitori, ecco l'episodio; di solito non più di uno a inverno (due nel migliore dei casi, zero nel peggiore) prevalentemente pro-estremo sud italico (più raramente pro nord) e poi nuovamente NAO++++++ e via.

Fateci caso... va SEMPRE così
Se capita 1-2 volte si può parlare di sfiga, di situazione temporanea... se capita per 6 inverni di fila, con indici sempre diversi, sfiga non è più. E' un processo strutturale, un meccanismo ormai entrato a pieno regime e a quanto pare pure inarrestabile.
Ritengo francamente inutile lasciarsi andare agli entusiasmi, perché tanto si finisce sempre lì, in un loop più regolare e più scontato della puntualità delle poste svizzere.

NON E' una lamentela... non leggetela con questo piglio. Cercate solo di pensarci per un attimo. Fate finta che non l'abbia scritta io  ;)
Ok Nix hai ragione,i dati parlano, però cosa facciamo allora? Smettiamo di seguire questa passione? Chiudiamo tutti i forum e ci diamo alla coltivazione di mais?
Località: Modena(MO) 34 m s.l.m
UNIVERSITA' DI SCIENZE GEOLOGICHE - MODENA

Offline Snowfull

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 545
  • Località: Le botteghe(Fucecchio)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 403
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #398 il: Novembre 06, 2018, 08:02:34 am »
Per i lamenti c'è la stanza apposita, siamo ancora in autunno e c'è gente che batte già i capo al muro boh... Fatelo iniziare e aspettate metà gennaio per un primo bilancio, nessuno ha emesso sentenze, e poi tempo e culo fanno icche vogliano ::)

Offline Grecale

  • Membro Junior
  • ***
  • Bannato!
  • Post: 65
  • Age: 32
  • Località: Periferia di Parma
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4
Re:analisi e previsioni stratosfera( stagione 2018/2019)
« Risposta #399 il: Novembre 06, 2018, 08:12:56 am »
Ma secondo te, può andare diversamente da così?
E' dal 2013-14 che va così regolarmente, nonostante abbiamo avuto indici ben diversi, talora anche opposti

Per me è un blocco negli ingranaggi circolatori che non dipende dalle teleconnessioni (pure il SAI ha smesso di funzionare da un anno per l'altro... non in 30 anni eh. L'anno prima perfetto, l'anno dopo tac... correlazione saltata improvvisamente)

Il succo del discorso? Ormai dobbiamo portarci a casa solo episodi isolati e nemmeno così granchè quantomeno per parte d'Italia (il gennaio 2017 per esempio quasi non si è avvertito a NW. Il marzo 2018? Beh, la prossima volta speriamo che ritardi a maggio... già che c'era...)... ma il contesto è e sarà sempre quello: VP forte, onda atlantica divergente, disturbi a un'onda sola, NAO+++++++++++.
Poi improvvisamente, senza nemmeno troppi segnali premonitori, ecco l'episodio; di solito non più di uno a inverno (due nel migliore dei casi, zero nel peggiore) prevalentemente pro-estremo sud italico (più raramente pro nord) e poi nuovamente NAO++++++ e via.

Fateci caso... va SEMPRE così
Se capita 1-2 volte si può parlare di sfiga, di situazione temporanea... se capita per 6 inverni di fila, con indici sempre diversi, sfiga non è più. E' un processo strutturale, un meccanismo ormai entrato a pieno regime e a quanto pare pure inarrestabile.
Ritengo francamente inutile lasciarsi andare agli entusiasmi, perché tanto si finisce sempre lì, in un loop più regolare e più scontato della puntualità delle poste svizzere.

NON E' una lamentela... non leggetela con questo piglio. Cercate solo di pensarci per un attimo. Fate finta che non l'abbia scritta io  ;)

Però non mescolare tutto.
E' vero che l'andamento invernale è cambiato, ma ciò non significa che tutto è divenuto incomprensibile.
Prendi l'esempio del SAI. Quell'indice è fondato sul legame tra AO e temperatura del comparto Euroasiatico.
La neve, secondo l'autore, sarebbe dovuta essere il proxy di quel legame.
Tuttavia, evidentemente, la neve non è un proxy sufficientemente accurato, poiché le anomalie termiche sul comparto asiatico vi sono e pure paurose !
Che siano proprio le grandi anomalie a far fallire il proxy ?

Consideriamo anche l'esempio dell'evento di metà Febbraio dell'anno passato.
L'Italia non ha avuto granchè, poiché la rotta della colata artica come asse aveva l'Europa centrale.
Non sempre le cose vanno come piacerebbe che fosse...

Il problema di fondo di queste comunque interessanti discussioni, sta sempre (e non mi stancherò mai di dirlo), nelle valutazioni troppo soggettive.
Nonno rodano a parte,  ossia l'unico che prova a basare i ragionamenti su elementi  oggettivi.