BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: bollettino delle anomalie termiche in emilia romagna(2017)  (Letto 162 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4363
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • La vita è il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Nel 2017 in Emilia-Romagna i periodi con anomalia calda hanno prevalso nettamente rispetto a quelli più freddi del
normale (Figura 1), di conseguenza l’indice Temper è cresciuto fortemente, portandosi dal valore iniziale di 78 punti (0,78 °C) a quota 83 (0,83 °C) (Figure 2 e 3).L’indice Temper rappresenta lo scarto termico tra il trentennio climatico attuale (1991-2020) e quello precedente
(1961-1990) e viene stimato utilizzando tutti i dati di temperatura disponibili nell’archivio regionale dell’EmiliaRomagna.
Viene espresso in gradi centigradi o in punti (1 punto equivale a 0,01 °C).
Se la tendenza attuale dovesse proseguire, a fine 2020 l’indice varrà +0,92 °C (ovvero il trentennio attuale risulterà
più caldo di quasi un grado rispetto al precedente). Con questi ritmi nel 2050 la regione potrebbe complessivamente
risultare 1,8 gradi (nel 2100 +3 gradi) più calda rispetto al 1961-1990. (Anomalie termiche medie giornaliere del 2017 in Emilia-Romagna calcolate rispetto al periodo 1961-90 (positive in
rosso e negative in azzurro). Notare la prevalenza generale di numerose ed intense anomalie calde; le anomalie fredde,
corrispondenti agli episodi di maltempo, appaiono rilevanti in gennaio, tra aprile e maggio, in settembre e a fine anno
FONTE ARTICOLO:ARPAE - Servizio IdroMeteoClima
Bollettino di anomalia termica dell’Emilia-Romagna (indice TempER)
Anno XII - n. 1/18 – 8 gennaio 2018
A cura di Vittorio Marletto, vmarletto@arpae.it


tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta è  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non è sapere, ma cercare.