BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: Global Warming e cambiamenti climatic  (Letto 63529 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline marchino

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 494
  • Località: Firenze - Abit:Zona Legnaia / Lav. Pistoia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 64
FMUS (fa mai una s...)

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #651 il: Febbraio 14, 2020, 06:49:54 pm »
Anomalie temperature bassa troposfera a Giu 2019





40 anni di Global balling   :D
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #652 il: Febbraio 14, 2020, 07:16:45 pm »
Di seguito il rapporto sulla temperatura globale registrata nel 2019.
Berkeley Earth,  è un'organizzazione di ricerca senza scopo di lucro con sede in California, che dal 2013 redige analisi indipendenti sulle variazioni della temperatura media globale. Di seguito è riportato il  rapporto sulla temperatura media globale riscontrata nel corso del 2019.
Il 2019 è stato il secondo anno più caldo  dal 1850.La temperatura media globale nel 2019 è stata più fredda rispetto a quella registrata nel  2016, ma più calda  rispetto ad ogni altro anno che è stato misurato direttamente. Di conseguenza, il 2016 rimane attualmente l'anno più caldo da quando sono iniziate le osservazioni storiche delle temperature globali. Le classifiche annuali  tendono a riflettere
 normalmente  la normale  variabilità naturale che avviene in periodi di tempo molto brevi, tuttavia  il modello generale rimane coerente con una tendenza  a lungo termine, che vede un progressivo riscaldamento globale.


La temperatura media globale nel 2019 è stata di  di 0,90 ± 0,05 ° C (1,62 ± 0,08 ° F) al di sopra della temperatura media del  periodo 1951/1980, 1,28 ° C (2,31 ° F) al di sopra della temperatura media di fine del XIX secolo dal 1850 al 1900. Periodo spesso utilizzato come base di riferimento pre-industriale per il calcolo della variazione della temperatura globale.Le incertezze riguardanti le temperature osservate possono essere visualizzate usando lo schema seguente, in cui la stima della temperatura di ogni anno è rappresentata da una distribuzione che riflette la sua incertezza. Nell'analisi che Berkeley Earth conduce, l'incertezza sulla temperatura media è di circa 0,05 °C (0,08 °F) per  quanto riguarda gli ultimi anni.La temperatura media globale nel 2019 è calata rispetto a quella osservata nel 2016 e nel 2017 con una modesta incertezza  a causa di incertezze  sovrapposte.
.

Gli ultimi cinque anni sono stati contraddistinti da temperature più elevate rispetto alle temperature medie osservate prima del 1850.Sebbene il 2019 sia stato  leggermente più freddo  rispetto al  2016, la tendenza delle temperature globali riflette una  tendenza in direzione  di un progressivo  riscaldamento nel lungo termine.Oltre al riscaldamento a lungo termine,  i singoli anni vengono  influenzati anche da variazioni interannuali del tempo. Sia il 2015 che il 2016 hanno visto la presenza  di un forte episodio di El Niño che ha raggiunto il picco nel  mese di novembre / dicembre 2015 ed è stato segnalato dal NOAA come il più forte El Niño mai osservato negli ultimi anni.Situazione che ha favorito un incremento delle temperature globali in tale periodo.Al contrario, il 2019 è iniziato con un debole evento di El Niño e si è concluso con condizioni neutrali , di conseguenza il suo  impatto sulle temperature globali è risultato molto limitato .
Di seguito viene mostrato il grafico in cui viene evidenziato l aumento delle temperature avvenuto nel 2019 rispetto alle temperature medie del 1951-1980.

L'aumento della temperatura globale risulta  ampiamente distribuito, interessando quasi tutte le aree terrestri e oceaniche. Nel 2019, l'88% della superficie terrestre è risultata significativamente più calda rispetto alla temperatura  media del periodo 1951-1980, il 10% aveva una temperatura simile e solo l'1,5% è risultata significativamente più fredda.Si stima che il 9,9% della superficie terrestre abbia stabilito un nuovo record locale per la media annuale.
La seguente mappa categorizza qualitativamente le temperature locali registrate nel 2019 in base a quanto si differenziano dalle medie storiche dopo aver tenuto conto della variabilità climatica tipica di ogni zona. In un clima stabile solo il 2,5% della Terra dovrebbe avere temperature "molto alte" o superiori in un dato anno. Nel 2019, il 52% della Terra ha raggiunto medie annuali considerate "Molto alte" rispetto al clima storico, comprese ampie porzioni dei tropici. Sono indicate anche le località  che hanno presentato  nuovi record di temperatura media annuale.

Le aree terrestri generalmente mostrano un riscaldamento maggiore rispetto agli oceani. Rispetto alla media del 1951-1980, la media per quanto riguarda i continenti , nel 2019 è aumentata di 1,32 ± 0,04 °C (2,38 ± 0,08 °F) risultando 2° anno più caldo, mentre la temperatura della superficie dell'oceano, escluse le regioni artiche, è aumentata di 0,59 ± 0,06 °C (1,06 ± 0,11 °F) risultando  il 3° anno più caldo.
Come  riscontrato negli ultimi anni ,  il 2019 ha dimostrato un riscaldamento molto forte sull'Artico che supera notevolmente il tasso medio di riscaldamento della Terra. Questo è coerente con il processo noto come amplificazione artica. Con lo scioglimento dei ghiacci marini, il riscaldamento nelle regioni artiche fa sì che la luce solare venga assorbita dall'oceano, il che permette un ulteriore riscaldamento. Il 2019 è stato il secondo anno più caldo dell'Artico.
La figura seguente mostra le variazioni dell temperatura dei continenti e degli oceani  rispetto alla media dal 1850 al 1900. La tendenza mostra come le temperature sui continenti tendono ad aumentare più rapidamente rispetto a quelle oceaniche


Fonte: http://berkeleyearth.org/2019-temperatures/

Estrapolato da :temperature globali postato da Ale 81


Offline Ema Avenza

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 2896
  • Age: 31
  • Avenza (MS)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 336
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #653 il: Febbraio 14, 2020, 07:28:33 pm »
Pensiero che trovo in parte condivisible.
Il fatto secondo me è che negli ultimi 30/40 anni la popolazione mondiale è quasi raddoppiata e lo ha fatto soprattutto in quelle aree del mondo che pongono poca attenzione (eufemismo) ad ambiente, inquinamento, ecc... ecc....
Io non conosco un microcosmo umano che, rimanendo delle medesime dimensioni ed aumentando in affollamento, rimanga immutato nella sua qualità della vita.
Insomma: se il luogo è sempre quello e siamo il doppio.... i problemi non possono che raddoppiare.
Con questo non voglio né fare discorsi apocalittici, né cercare collegamenti tra sovrappopolazione e clima, ma di sicuro stiamo spremendo troppo questo pianeta.
Vero

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk


Online Old Style

  • Membro Junior
  • ***
  • Post: 85
  • Age: 61
  • Località: Villa Guardia -CO-
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 237
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #654 il: Febbraio 14, 2020, 10:32:54 pm »
Personalmente, per quello che può valere il mio giudizio, mi trovo molto vicino a questo modo di pensare, stiamo concentrando i nostri sforzi sul demonizzare e contrastare il GW (e tra l'altro lo si fa male perchè alcuni paesi che sono i maggiori colpevoli ed indiziati se ne fregano con tuto rispetto di quelo che dice Greta) ma invece è una sana consapevolezza ecologista che andrebbe fatta crescere sopratutto nei giovani, rivolta ai piccoli grandi inquinamenti di ogni tipo che stanno avvelenando il pianeta dalla plastica ai pesticidi passando per l'uso intensivo di inquinanti di ogni tipo per garantire il benessere della nostra civiltà...credo che ognuno di noi nel proprio piccolo può far qualcosa in tal senso (ridurre l'uso di plastica, camminare di più, utilizzare ove possibile mezzi pubblici elettrici...ecc.ecc.ecc), se la temperatura della terra aumenterà nei prossimi 3/4 secoli di 2/3 gradi sarà sicuramente un qualcosa che creerà disagio per una parte della popolazione mondiale, ma molto probabilmente tra 1 secolo la quasi totalità dei trasporti sarà elettrico o ad energie alternative e questo compenserà in parte l'impatto umano sul clima, se è ripeto se, questo impatto sia reale. Scusate se esprimo un pensiero molto personale ma mi sento di condividerlo con voi giusto o sbagliato che sia.
Francesco
Apprezzo molto la genuinità che traspare dalla tua considerazione e sono d'accordo che saranno i gesti dei singoli a migliorare sia il nostro ambiente che la nostra salute anche se i singoli gesti , se isolati non potranno da soli contrastare un trend di inquinamento ambientale e non solo, che sembra aver messo il pilota automatico , così come sta facendo il  nostro VP con la sostanziale differenza che quest'ultimo frenerà senza l'ausilio di nessun intervento umano . Quello che però rischia di rimanere retorico è proprio la teoria di un gesto che dificilmente potrà prendere piede. E' stato detto da qualcuno che il problema è che siamo in troppi. E' vero solo in parte ma non è automatica la correlazione del numero ,perchè noi siamo esseri senzienti e non un ammasso di atomi soggette solo alle forze della natura fisica.
L'ostacolo piu grande di cambiare i nosrti comportamenti, quindi usare meno plastica , meno carburanti fossili ecc, funziona bene solo in teoria perchè l'inerzia che questo sistema mondo sta imprimendo a un numero sempre piu grande di persone ( e qui concordo del perchè in questo caso è anche questione di numero di abitanti planetario) impone una estrema difficoltà di modificare in maniera accettabile il nostro comportamento. Non penso che occorrano spiegazioni per comprendere questo concetto. Se la mia automobile inquina, è molto difficile che io la possa cambiare con una nuova che inquini meno, e quindi sono costretto a scegliere di continuare ad usare quella che inquina di piu, perchè una auto elettrica non me la posso permettere. Questo ammesso e non concesso che il ciclo "vitale" di un'auto elettrica abbia veramente un impatto ecologico inferiore a quello di un'auto alimentata con carburanti fossili, perchè secondo alcuni esperti del settore , questo non corrisponderebbe al vero ( se trovo il video sul dibattito in tema , potrei postarne il link). Quindi i buoni propositi è comunque meglio che covino all'interno dei nostri sentimenti, questo vuol dire che non è morta la speranza che il mondo possa cambiare . Temo però che questo non sarà possibile con un intervento dal basso , perchè dal basso partiranno sempre piu segnali deboli che perdono forza perchè è sempre piu difficile organizzarci in gruppo in un mondo che insegna invece sempre piu a dividere piuttosto che  che unire. Questa è la mia sensazione. E' piu facile che ritornino gli inverni old style , di vedere un'industria farmaceutica cedere un quinto dei suoi profitti alle buone intenzioni dei loro clienti... altrimenti diminuirebbero le malattie , calerebbe il PIL mondiale e il tutto finirebbe ancora sulle spalle di quasi tutti che morendo, farebbero finire il buissness generale   ;D ;D.
« Ultima modifica: Febbraio 14, 2020, 11:01:49 pm da Old Style » »
La vita era un sogno... ora siamo svegli. [Albert Einstein]

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #655 il: Febbraio 15, 2020, 12:57:52 am »


Crisi dei cambiamenti climatici nel Regno Unito: GENNAIO  2020 caldo come il 1736.

Il gennaio più caldo in Inghilterra fu il 1916, seguito dal 1921, 1796 e 1834.

Il 2020 è stato il 14° più caldo nel record di temperatura dell'Inghilterra centrale.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline incudine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4465
  • Age: 42
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 144

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #657 il: Febbraio 15, 2020, 10:27:50 am »


Crisi dei cambiamenti climatici nel Regno Unito: GENNAIO  2020 caldo come il 1736.

Il gennaio più caldo in Inghilterra fu il 1916, seguito dal 1921, 1796 e 1834.

Il 2020 è stato il 14° più caldo nel record di temperatura dell'Inghilterra centrale.
E considera che invece Dicembre 1916 fu tra i più  freddi nella parte occidentale del continente come tutto l'inverno 1916- 1917 .
Poi dal grafico si vede bene l'alternanza tra anni freddi e caldi più marcata nel passato,  mentre più ci si avvicina ad i giorni nostri e più il grafico tende ad avere un trend al rialzo  di media, specialmente nei mesi di gennaio più  freddi , molto più alti del Passato. Quindi se dovessi fare una media del grafico sarebbe sicuramente al rialzo come temperatura media di Gennaio , specialmente negli ultimi venti anni.
Ma sicuramente c'è già  fatta.
Saluti

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #658 il: Febbraio 15, 2020, 10:49:19 am »
Probabile... ::)  pare esserci maggior alternanza ma è anche vero che c'è pure intorno agli anni 70 del secolo scorso...non un range così distante.
Resta il fatto che gli anni mediamente più caldi  inglesi in gennaio siano stati altri, distanti dai giorni nostri o dell'ultimo trentennio.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 147
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #659 il: Febbraio 15, 2020, 10:52:43 am »
https://www.greenme.it/informarsi/ambiente/antartide-senza-neve-caldo-record/
Credo fortemente che sia un'altra balla anche questa; dubito che abbiamo una serie di temperature misurate seriamente in Antartide nel secolo scorso; e dubito anche che una parte dell'Antartide non sia mai senza neve nel periodo estivo
Andrea

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 147
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #660 il: Febbraio 15, 2020, 10:56:52 am »
Via su, queste son sciocchezze. Negli ultimi 150 anni la medicina ha fatto passi da giganti.  Sono state debellate ed estirpate malattie che facevano milioni di morti l'anno.Pensa solo al vaiolo , dove vi è stato il maggior impegno di sanità pubblica a livello mondiale per estirpare questa malattia che era pandemica e pericolosissima, che ha fatto milioni e milioni di morti dal 200 d.c. in poi. L'impegno dell'OMS  per l'Ebola ed Ebola  Dende, attivo a tutt'oggi dove lo metti.
Se si deve scrivere degli OT si prega di documentarsi un un'attimo ,prima di dar fiato alla tastiera. Come quella delle lobby "de pomodori "!
Ora si può avere idee diverse, ma scrivere cavolate è un'altra cosa.  Ma qualcuno di voi lo fa l'orto? No perché, siccome lo faccio, di solito ci si può fare anche le sementi per l'anno dopo. E l'Eurozona a dei regolamenti molto chiari sulle piante OGM. Sulle Lobby poi, roba da chiodi; lasciando perdere se l'indirizzo elettrico sia meglio o peggio dei motori termici, ( cosa che poi per da dimostrare, visto che le batterie al litio hanno uno smaltimento oneroso e inquinante), ma tra lobby del green economy e lobby del petrolio o carbone fossile, ma che una vale meno di un'altra. Ma dai, che discorsi sono.
Finisco l'OT , anche se di cose da dire ce ne sarebbero fin troppe, chiedendo di rimanere nel tema della stanza.
Saluti

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk
Queste non sono affatto sciocchezze, informati. Contro i virus non abbiamo attualmente nessuna arma se non l'isolamento e la quarantena (a parte dei generici antivirali dalla dubbia efficacia); qui serve ancora molto impegno e ricerca, non contro la balla del GW e CO2 verso cui si investono cifre folli

Andrea

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #661 il: Febbraio 15, 2020, 10:59:03 am »
Siamo così sicuri che l'artico sia davvero così in sofferenza?

http://psc.apl.washington.edu/research/projects/arctic-sea-ice-volume-anomaly/



1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #662 il: Febbraio 15, 2020, 11:06:38 am »


Stranamente la griglia Cryosat,  omette di inserire proprio qull'area dove Piomas vede un notevole incremento del volume dei ghiacci, con l'effetto di rendere negativa l'ultima curva del grafico soprastante.  :D

Tra l'altro cose già viste con le fasi di temperatura media, quindi non ci si meraviglia nemmeno più!
La narrativa del “moriremo tutti” si nutre anche di queste simpatiche casualità e involontarie coincidenze che continuano a strapparci sorrisi rassegnati.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #664 il: Febbraio 15, 2020, 01:03:10 pm »
Queste non sono affatto sciocchezze, informati. Contro i virus non abbiamo attualmente nessuna arma se non l'isolamento e la quarantena (a parte dei generici antivirali dalla dubbia efficacia); qui serve ancora molto impegno e ricerca, non contro la balla del GW e CO2 verso cui si investono cifre folli
Ma che stai dicendo? Primo quali virus?
Il Corona virus in questione odierna? Di solito dall'isolamento del virus( di corona virus ve ne sono a bizzeffe , si parla di questa variante) passano circa 180 gg. Prima di avere degli antivirali e vaccini  da provare in laboratorio.
Il vaiolo era un virus !
L'ebola è  un virus!
La polio , altro virus.
Il morbillo,  altro virus .
Devo  continuare.........

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #665 il: Febbraio 15, 2020, 01:20:43 pm »
Credo fortemente che sia un'altra balla anche questa; dubito che abbiamo una serie di temperature misurate seriamente in Antartide nel secolo scorso; e dubito anche che una parte dell'Antartide non sia mai senza neve nel periodo estivo
Antartide: 14.000.000 km 2 di cui 13.720.000 coperti da ghiacciai perenni , mentre 280.000 km2 stagionali.
Prime rilevazioni di temperatura 1909 ( penisola antartica , zona mt. ERebus, polo sud magnetico)

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #666 il: Febbraio 15, 2020, 01:25:31 pm »


Stranamente la griglia Cryosat,  omette di inserire proprio qull'area dove Piomas vede un notevole incremento del volume dei ghiacci, con l'effetto di rendere negativa l'ultima curva del grafico soprastante.  :D

Tra l'altro cose già viste con le fasi di temperatura media, quindi non ci si meraviglia nemmeno più!
La narrativa del “moriremo tutti” si nutre anche di queste simpatiche casualità e involontarie coincidenze che continuano a strapparci sorrisi rassegnati.
I soliti complottisti globali
Magari li trovi fra una settimana.
Non è la prima volta che non sono coperte al 100% le zone su una rilevazione,  su Pon ente questo lo sai benissimo.
Non gridiamo al complotto tutte le volte. Sennò....stanca.
Saluti.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


Offline riccardo

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 109
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 17
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #667 il: Febbraio 15, 2020, 03:14:37 pm »


Stranamente la griglia Cryosat,  omette di inserire proprio qull'area dove Piomas vede un notevole incremento del volume dei ghiacci, con l'effetto di rendere negativa l'ultima curva del grafico soprastante.  :D

Tra l'altro cose già viste con le fasi di temperatura media, quindi non ci si meraviglia nemmeno più!
La narrativa del “moriremo tutti” si nutre anche di queste simpatiche casualità e involontarie coincidenze che continuano a strapparci sorrisi rassegnati.


sarebbe meglio citare, se si prende spunto...
http://www.climatemonitor.it/?p=52342

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #668 il: Febbraio 15, 2020, 06:00:32 pm »
I soliti complottisti globali
Magari li trovi fra una settimana.
Non è la prima volta che non sono coperte al 100% le zone su una rilevazione,  su Pon ente questo lo sai benissimo.
Non gridiamo al complotto tutte le volte. Sennò....stanca.
Saluti.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk

Tutte le volte no, ma a dubitarne al giorno d'oggi a volte non ci si và lontani.. ;)
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline andi

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 147
  • Località: Mestre
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #669 il: Febbraio 15, 2020, 06:33:50 pm »
Ma che stai dicendo? Primo quali virus?
Il Corona virus in questione odierna? Di solito dall'isolamento del virus( di corona virus ve ne sono a bizzeffe , si parla di questa variante) passano circa 180 gg. Prima di avere degli antivirali e vaccini  da provare in laboratorio.
Il vaiolo era un virus !
L'ebola è  un virus!
La polio , altro virus.
Il morbillo,  altro virus .
Devo  continuare.........

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk
I vaccini sono un'altra cosa e per un nuovo virus, se si riesce a farlo, devono passare almeno 2 anni
Andrea

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #670 il: Febbraio 15, 2020, 07:13:43 pm »
I vaccini sono un'altra cosa e per un nuovo virus, se si riesce a farlo, devono passare almeno 2 anni
I Vaccini sono un'altra cosa ? Non sono forse fatti per combattere i Virus? Hanno il loro decorso di prova, come gli anti-virali del resto. Sull' epidemia di Ebola di 2 anni fa nell'Africa centro-occidentale , sono stati tirati fuori mix di anti-virali in tempi record dall'OMS, con l'avvallo ed il finanziamento dell'ONU, con risultati sorprendenti per una malattia virale tra le peggiori mai apparse sul pianeta che aveva un tasso di mortalità tra il 75 ed il 90% all'epoca della sua comparsa. si stanno già provando vaccini sperimentali sulla popolazione dove è in atto l'epidemia con il sistema " circolare" già usato con successo 50 anni fa con il vaiolo.
Sul Corona Virus ( o meglio la variante che adesso è fonte dell'epidemia partita da Wuhan) con l'isolamento del Virus ,avvenuto in Italia, sono partite subito le prove di laboratorio per rallentare il Virus con  mix di anti-virali che di solito si usano sugli altri Corona Virus, direttamente finanziate dall'OMS ( e ricorda che il corona Virus in questione ha un tasso di mortalità stimato tra il 2 ed il 4%, che è sempre tanto ma non è di certo come il vaiolo, altro Virus con trasmissione aerea, che arrivava al 75%). Certamente devono passare i tempi tecnici per le prove di genere in laboratorio.
Ora , scusami Andi, ma dire che :

Queste non sono affatto sciocchezze, informati. Contro i virus non abbiamo attualmente nessuna arma se non l'isolamento e la quarantena (a parte dei generici antivirali dalla dubbia efficacia); qui serve ancora molto impegno e ricerca, non contro la balla del GW e CO2 verso cui si investono cifre folli






Risulta una colossale "svista" della realtà dei fatti, solamente per il fatto dell'impegno profuso da biologi e medici su l'argomento "Corona Virus" !
Poi non è chi studia il clima e l'atmosfera si metta a fare il medico o l'esperto virologo. Vorrei sapere proprio cosa c'entra , con tutto il rispetto per l'opinione altrui. Secondo me , niente , mi sembrano discorsi da bar.

Saluti

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #671 il: Febbraio 16, 2020, 11:00:03 am »
Monte Rosa  intorno all'anno 1000  e nei secoli seguenti... 


1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #672 il: Febbraio 16, 2020, 11:05:30 am »
Penisola Antartica in questi giorni soggetta a forti venti di caduta 
http://www.meteocentrale.ch/it/meteo/glossario-meteorologico.html?tx_contagged%5Bsource%5D=default&tx_contagged%5Buid%5D=326
Si ingnorano le basi di questa scienza ...strano.. :)

Nel 1982 raggiunti i 19,8° 
Il resto tutta fuffa mediatica per voler evindenziare qualcosa, in modo da enfatizzarla a scopi speculativi,  che però avviene periodicamente e naturalmente da secoli e secoli.

https://public.wmo.int/en/media/press-release/wmo-verifies-highest-temperatures-antarctic-region?fbclid=IwAR2hqsA6Tnc3wLUiqMJ50mVdRIUh0XlYYL-D6NfzCRiaaegTkbQas8fcKYM
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #673 il: Febbraio 16, 2020, 11:13:41 am »
Passiamo al continente Artico:

1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #674 il: Febbraio 16, 2020, 01:02:41 pm »
Monte Rosa  intorno all'anno 1000  e nei secoli seguenti... 

Ricostruzione fatta da grafico Vallino , in arte caracoltrip e presente sul monterosa, basandosi sui racconti della migrazione dei Waiser, e sull'andamento delle temperature .

https://www.ilrosa.info/2019/01/12/territorio/ghiacciaio-monte-rosa-come-non-l-avete-mai-visto

mettiamole le fonti.

Offline incudine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4465
  • Age: 42
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 144
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #675 il: Febbraio 16, 2020, 02:06:51 pm »
Insomma ghiacciai Alpini in gran forma negli ultimi 30 anni.Io non lo so in che mondo viviamo.....

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #676 il: Febbraio 16, 2020, 02:32:26 pm »
Ricostruzione fatta da grafico Vallino , in arte caracoltrip e presente sul monterosa, basandosi sui racconti della migrazione dei Waiser, e sull'andamento delle temperature .

https://www.ilrosa.info/2019/01/12/territorio/ghiacciaio-monte-rosa-come-non-l-avete-mai-visto

mettiamole le fonti.

Vai capo..  io non avevo tempo per cercarla stamani  ;)
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #677 il: Febbraio 16, 2020, 07:17:04 pm »
Insomma ghiacciai Alpini in gran forma negli ultimi 30 anni.Io non lo so in che mondo viviamo.....
No , non lo sono affatto. :(
Quella postata era una ricostruzione grafica di cosa poteva essere nel periodo caldo.  Quanto veritiera è impossibile stimarla, non vi sono documenti visivi, ma solo documenti frammentati e molto rari per quell'anno in questione; già meglio sarebbe stata una ricostruzione grafica datata dopo il 1200, avendo più materiale certo e più sicuro nelle sue fonti storiche. Di sicuro nel periodo più caldo dell'"optimum climatico" medievale ( europeo) , gli alpeggi estivi potevano essere al massimo su i 200/300 metri oltre la soglia attuale, da ricerche storiche fatte su documenti esistenti. C'è da dire che la temperatura pare essere stata  però come quella odierna, con un range di crescita più diluito nel tempo rispetto ad oggi. Ciò mi fa pensare che , se si mantengono queste temperature, i ghiacciai alpini continueranno la loro ritirata con un tasso di decrescita annuo e decennale molto accentuato rispetto al passato, come del resto stiamo vedendo da 30 anni a questa parte.  La cosa che a mio modo di vedere preoccupa non è tanto la fluttuazione climatica di temperatura, sempre successa, ma la velocità impressa a tali aumenti che , alle attuali conoscenze storiche che abbiamo e quelle scientifiche sulla misurazioni di ghiaccio perenne alpino, non ha uguali , almeno nel periodo storico e protostorico umano.
saluti

Offline incudine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4465
  • Age: 42
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 144
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #678 il: Febbraio 16, 2020, 07:59:28 pm »
No , non lo sono affatto. :(
Quella postata era una ricostruzione grafica di cosa poteva essere nel periodo caldo.  Quanto veritiera è impossibile stimarla, non vi sono documenti visivi, ma solo documenti frammentati e molto rari per quell'anno in questione; già meglio sarebbe stata una ricostruzione grafica datata dopo il 1200, avendo più materiale certo e più sicuro nelle sue fonti storiche. Di sicuro nel periodo più caldo dell'"optimum climatico" medievale ( europeo) , gli alpeggi estivi potevano essere al massimo su i 200/300 metri oltre la soglia attuale, da ricerche storiche fatte su documenti esistenti. C'è da dire che la temperatura pare essere stata  però come quella odierna, con un range di crescita più diluito nel tempo rispetto ad oggi. Ciò mi fa pensare che , se si mantengono queste temperature, i ghiacciai alpini continueranno la loro ritirata con un tasso di decrescita annuo e decennale molto accentuato rispetto al passato, come del resto stiamo vedendo da 30 anni a questa parte.  La cosa che a mio modo di vedere preoccupa non è tanto la fluttuazione climatica di temperatura, sempre successa, ma la velocità impressa a tali aumenti che , alle attuali conoscenze storiche che abbiamo e quelle scientifiche sulla misurazioni di ghiaccio perenne alpino, non ha uguali , almeno nel periodo storico e protostorico umano.
saluti
È proprio questo il punto.C'e' chi dice che l'aumento termico negli ultimi anni sia iperbolico, c'è invece chi dice che è fermo. Ma il termometro del pianeta sono le calotte glaciali e i ghiacciai montani che sono tutti in ritirata a parte quei pochi che stanno a 8000 metri dove per fortuna non credo che la temperatura possa andare in positivo

Offline maurino

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 307
  • Age: 59
  • Località: savignano sul panaro(MO) 135 slm
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #680 il: Febbraio 16, 2020, 09:06:28 pm »
Di solito si misurano trend ultra decennali per vedere l'andamento della temperatura ed il trend è in rialzo; su questo non ci piove.
Poi può anche capitare l'anno più freddo , ma questo avviene sia nei periodi caldi che in quelli freddi, come storia insegna.
L'oscillazione su macro scala temporale viene data dai primi,l'oscillazione su micro scala temporale dai secondi.
Il ritiro dei ghiacciai oppure il guadagno si misura con macro scala temporale.
Cito l'anno storico 1010 e 1011 , periodo comunque caldo, che negli annali pervenutaci dalle civiltà più avanzate del tempo nel bacino mediterraneo ( impero Bizantino e califfati arabi) vengono  menzionati fatti di  un inverno veramente cruento con lo stretto del Bosforo interdetto alla navigazione poiché ghiacciato e nevicate e pure ghiaccio nel Nilo presso il Cairo.
Questo per dire che non è l'anno ( micro scala temporale) che determina l'andamento climatico generale di un periodo.
Saluti.

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #681 il: Febbraio 16, 2020, 09:25:49 pm »
https://www.climaincompiuto.it/come-stanno-i-ghiacciai-alpini/
Si ...vabbè . Il ghiacciaio della Marmolada, oppure quello dei Forni , oppure quello dello sforzellina per esempio, sono aumentati del 75% negli anni '70 secondo te? Oppure no ?
Io andrei a guardare anche su altri lidi , anche solo per fare un confronto.
Fai te.
Saluti.

Offline incudine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4465
  • Age: 42
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 144
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #682 il: Febbraio 16, 2020, 09:40:15 pm »
Il ghiacciaio della Marmolada dal 1850 si é ridotto del 75% è passato 6 km2 a poco più di 1. Se non cambia il trend avrà vita breve come tanti ad altri sotto i 3500 metri. Estati sempre più lunghe e con anticiclone sub tropicale fisso su di noi e scarsità di precipitazioni nella stagione fredda.

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #683 il: Febbraio 16, 2020, 11:16:53 pm »
Il ghiacciaio della Marmolada dal 1850 si é ridotto del 75% è passato 6 km2 a poco più di 1. Se non cambia il trend avrà vita breve come tanti ad altri sotto i 3500 metri. Estati sempre più lunghe e con anticiclone sub tropicale fisso su di noi e scarsità di precipitazioni nella stagione fredda.

Si, scarsità come quest'anno??   :D no così per info
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #684 il: Febbraio 16, 2020, 11:21:08 pm »
No , non lo sono affatto. :(
Quella postata era una ricostruzione grafica di cosa poteva essere nel periodo caldo.  Quanto veritiera è impossibile stimarla, non vi sono documenti visivi, ma solo documenti frammentati e molto rari per quell'anno in questione; già meglio sarebbe stata una ricostruzione grafica datata dopo il 1200, avendo più materiale certo e più sicuro nelle sue fonti storiche. Di sicuro nel periodo più caldo dell'"optimum climatico" medievale ( europeo) , gli alpeggi estivi potevano essere al massimo su i 200/300 metri oltre la soglia attuale, da ricerche storiche fatte su documenti esistenti. C'è da dire che la temperatura pare essere stata  però come quella odierna, con un range di crescita più diluito nel tempo rispetto ad oggi. Ciò mi fa pensare che , se si mantengono queste temperature, i ghiacciai alpini continueranno la loro ritirata con un tasso di decrescita annuo e decennale molto accentuato rispetto al passato, come del resto stiamo vedendo da 30 anni a questa parte.  La cosa che a mio modo di vedere preoccupa non è tanto la fluttuazione climatica di temperatura, sempre successa, ma la velocità impressa a tali aumenti che , alle attuali conoscenze storiche che abbiamo e quelle scientifiche sulla misurazioni di ghiaccio perenne alpino, non ha uguali , almeno nel periodo storico e protostorico umano.
saluti

Ovviamente nessuno può dirlo quanto precisa, di sicuro i reperti come tu citi ci sono, e  senza tante discusssioni sul fatto di come i cambiamenti avvenissero più o meno rapidamente, perchè saprai bene come queste avvengano nel giro di qualche decennio, spiegano come il clima del medioevo denominato periodo caldo medioevale dagli studiosi avesse le stesse caratteristiche di quelle attuali, se non addirittura più calde.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline incudine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4465
  • Age: 42
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 144
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #686 il: Febbraio 17, 2020, 05:42:16 am »
Si, scarsità come quest'anno??   :D no così per info
Certo se una volta ogni 10 anni fa 2 mesi ottimi di accumuli il ghiacciaio torna in salute

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #687 il: Febbraio 17, 2020, 07:43:17 am »
Certo se una volta ogni 10 anni fa 2 mesi ottimi di accumuli il ghiacciaio torna in salute

Guarda bene...forse sono 20   ;D  :D ;D ;D ;D ;D ;D ;D
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline maurino

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 307
  • Age: 59
  • Località: savignano sul panaro(MO) 135 slm
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #688 il: Febbraio 17, 2020, 07:50:22 am »
Si ...vabbè . Il ghiacciaio della Marmolada, oppure quello dei Forni , oppure quello dello sforzellina per esempio, sono aumentati del 75% negli anni '70 secondo te? Oppure no ?
Io andrei a guardare anche su altri lidi , anche solo per fare un confronto.
Fai te.
Saluti.
non c' è scritto che marmolada forni ecc è cresciuto del 75 %, ma sono cresciuti il 75%  dei ghiacciai alpini, l' altro 25% non è cresciuto o è calato

Offline incudine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4465
  • Age: 42
  • Località: Molino del Piano-Pontassieve(fi) 120 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 144
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #689 il: Febbraio 17, 2020, 08:26:10 am »
Guarda bene...forse sono 20   ;D  :D ;D ;D ;D ;D ;D ;D
Si hai ragione sono stato troppo ottimistico

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #690 il: Febbraio 17, 2020, 05:48:01 pm »
Nessun riscaldamento negli Stati Uniti negli ultimi  15 anni, anzi, tendenza a raffreddamento negli ultimi 3 anni.



I dati sono rispettati da una rete di 114 stazioni in tutti gli Stati Uniti, tra cui i tropici delle Hawaii e l'Artico dell'Alaska.

Le stazioni sono situate in ambienti incontaminati che dovrebbero essere privi di sviluppo per molti decenni.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #691 il: Febbraio 17, 2020, 06:03:38 pm »
Temperature globali bassa troposfera, copertura totale.



Altrochè il Gennaio più caldo della storia  ;D
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline furmine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3990
  • Age: 43
  • Località: Firenze nova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 725
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #692 il: Febbraio 17, 2020, 09:49:51 pm »
Interessante presa diretta su rai 3. Parlano dell'aumento della temperatura del mar mediterraneo
Simone

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #694 il: Febbraio 18, 2020, 05:46:49 pm »


Quest’ultimo, durante l’ultima fase “tosta” di espansione, esattamente un secolo fa ha “eroso” prepotentemente le basi delle guglie laterali, facendole in parte franare sul ghiacciaio stesso: vent’anni fa una seconda maxi-frana ha troncato in due il ghiacciaio, rendendo “fossile” la parte inferiore, attualmente invisibile sotto le frane, ma che “arriva fino a due passi dal tunnel del monte bianco.
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #695 il: Febbraio 18, 2020, 06:20:37 pm »
Spessore copertura nevosa alpina+ accumuli ultimi stette giorni:







1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #696 il: Febbraio 19, 2020, 06:18:30 pm »
Ecco un altro esempio di....sciacallaggio mediatico da servi del....del sistema!

http://www.climatemonitor.it/?p=52428

1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline magiogighen76

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1477
  • Age: 43
  • Località: Molino del piano , Pontassieve 120 mt. s.l.m.- Gualdo , pratovecchio 896 mt. s.l.m.
  • costanter et no trepide
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 206
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #697 il: Febbraio 20, 2020, 07:40:30 am »
Ecco un altro esempio di....sciacallaggio mediatico da servi del....del sistema!

http://www.climatemonitor.it/?p=52428
Parliamo di clima invece di queste cavolate.
E comunque (a parte la notizia giornalistica) la comprensione adiabatica che ha investito la penisola antartica fa parte del clima, ed il valore raggiunto ha battuto il record di 30 anni fa che mi sembrava fosse di 19,8 °.
Poi in verità l'Antartide è in media con gli altri anni, come posta Ale 81 nell'apposita stanza.
Penso si sia grandi abbastanza per avere un certo discernimento delle notizie dei ns media, per la maggior parte degli utenti di questo forum. Ergo ,Ponente, non importa ricordarci tutte le volte, le macchinazioni macchiavelliche ordite dai complottisti globali dell'Agw e della green economy....ed aggiungere, a volte, commenti personali che a volte rasentano l' offesa per chi non la pensa come te anche qua dentro.
Senza ulteriori discorsi hai visto la stanza aperta da Ale 81 sui ghiacciai, visto che parlavamo qua dentro?
Saluti

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 16754
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
  • vortice polare disturbato ma non troppo..(per noi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4552
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #698 il: Febbraio 20, 2020, 07:54:46 am »
Dici? sempe meglio precisare e postare più onti....anche perchè il tam tammediatico verte sempe sulle stesse cose a senso unico. Se fai riferimento all'episodio favonico o di compressione dell'aria di un singolo evento giornaliero non puoi parlare di clima ...questo è lapalissiano, ma di evento meteorologico. Questo è fuori discussione benchè tu voglia far sembrare lo sia. Saluti
1)Meteorologia e climatologia fanno parte della stessa scienza ma sono due materie completamente differenti. 2) quelli dell'agw convinti, se la suonano e se la cantano un po' a piacimento, dice:piove di meno, no, piove di più ma in maniera diversa, fa freddo in maniera diversa, così come caldo, così come il vento, una tromba d'aria ..dice...chiamalo "climatechange"

Offline maurino

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 307
  • Age: 59
  • Località: savignano sul panaro(MO) 135 slm
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:Global Warming e cambiamenti climatic
« Risposta #699 il: Febbraio 20, 2020, 09:27:50 am »
Parliamo di clima invece di queste cavolate.
E comunque (a parte la notizia giornalistica) la comprensione adiabatica che ha investito la penisola antartica fa parte del clima, ed il valore raggiunto ha battuto il record di 30 anni fa che mi sembrava fosse di 19,8 °.
Poi in verità l'Antartide è in media con gli altri anni, come posta Ale 81 nell'apposita stanza.
Penso si sia grandi abbastanza per avere un certo discernimento delle notizie dei ns media, per la maggior parte degli utenti di questo forum. Ergo ,Ponente, non importa ricordarci tutte le volte, le macchinazioni macchiavelliche ordite dai complottisti globali dell'Agw e della green economy....ed aggiungere, a volte, commenti personali che a volte rasentano l' offesa per chi non la pensa come te anche qua dentro.
Senza ulteriori discorsi hai visto la stanza aperta da Ale 81 sui ghiacciai, visto che parlavamo qua dentro?
Saluti

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk
hai letto quello che ho scritto appena + su, ….., perché vedo che fai gli appunti a tutti, ma non leggi bene gli articoli