BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: Il sunto della situazione (di m...a) a fine "inverno" 2017  (Letto 1026 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Nix novariensis

  • Visitatore
Il sunto della situazione (di m...a) a fine "inverno" 2017
« il: Febbraio 17, 2017, 07:13:29 pm »
C'è poco da fare, ragazzi... gli inverni si sono allineati alla tendenza di fondo ad avere un riscaldamento generale e in accelerazione.
L'estate si è sfasata già a partire dal 2003 (la prima delle stagioni a sfasarsi)
La primavera si è sfasata con il 2007
L'autunno si è sfasato con il 2011

Mancava solo l'inverno... ed eccoci serviti. Dopo un periodo in cui abbiamo avuto l'illusione che tornassero gli antichi fasti invernali (dal 2008-09 al 2012-13 che, poi altro non sono stati che inverni vecchio-stile... nulla di epocale, nulla di "PEG"... sono semplicemente stati nella norma storica), dal 2013-14 ecco arrivati gli inverni in stile Bangladesh (caldi e piovosi tipo 2013-14) o in stile Mauritania (caldi e asciutti tipo 2015-16 e 2016-17)... insomma, caldi e appartenenti a latitudini molto più meridionali delle nostre.
E non è certo un isolato e fortunoso episodio freddo al sud a cambiare le carte in tavola... è vero che quest'anno l'inverno è almeno parzialmente tornato a essere tale (il più normale degli ultimi 4 a livello nazionale) ma attenzione: al mondo gennaio 2017 è solo appena appena meno tremendo (in termini di caldo) del gennaio 2016, record assoluto. A livello emisferico complessivamente l'inverno non c'è stato. Se un'isolata anomalia fredda ha interessato il SE europa, il resto del mondo sta andando a fuoco... in particolare l'Artide, che ormai perennemente vive anomalie di 10-15 gradi rispetto alla media. E dall'Artide ahimè dipende l'intero sistema climatico emisferico se non globale

Pensare che 4 inverni di fila di questo tipo siano slegati dal riscaldamento globale e che siano pura casualità configurativa, è semplicemente da stolti (coloro che guardano il dito e non la Luna)... è CHIARISSIMO che si è inceppato il clima e ora dobbiamo fare i conti con uno



Offline oldstylewinter

  • Commendatore
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 22919
  • Località: Zona Querceta, Versilia (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3821
Ma anche il fatto che gli inverni in media (come hai ben fatto notare) siano molto più saltuari e quelli un po' più freddi (non eccezionali come le annate storiche) praticamente una rarità estrema e tutto già da una trentina di anni,la dice lunga sull'andazzo. Ci si appiglia a futuri e non certi cambi di segno,al sole ,alla luna,agli alieni e a quello che vi pare,ma sarà tutto da vedere se il trend si invertirà. Avere uno o due inverni più freddi su 10 non significa inversione del trend perchè poi gli altri 8 alzano notevolmente la media termica.
Anche la piovosità è molto più ballerina passando da gruppi di annate sotto media a gruppi con piovosità da sud est asiatico.
Insomma ,la crisi dell'inverno è evidente  e non capisco quali numeri veda certa gente o con quali medie faccia confronto.  ::)
Ricordo anche che questa è la stanza dei lamenti ed è vietato controbattere a queste affermazioni.  ;D
PENSI DI AVER VISTO IL PEGGIO? PRIMA O POI TI RICREDERAI.

Offline Moderatore 3

  • Moderatore Utenti
  • Novizio
  • *
  • Post: 4
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Ho ripulito il post.
Buona continuazione.