BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: analisi stratosferica stagione 2016/17  (Letto 289954 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 3277
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • La vita è il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 704
analisi stratosferica stagione 2016/17
« il: Settembre 22, 2016, 01:11:57 pm »
buona giornata a tutto il forum di meteodue. apro questo thread inerente l analisi delle dinamiche in sede stratosferica,  con lo scopo di poter analizzare   i possibili  scenari configurativi emisferici che si andranno a creare durante la stagione invernale 2016/17. anche se in anticipo rispetto ai normali "tempi" , anche quest anno è giunto il momento di andare ad analizzare gli aspetti "chiave" che potrebbero andare ad influenzare la struttura polare e quindi le vicende meteorologiche delle medie-alte latitudini boreali.come ben sappiamo , entrati nella stagione autunnale, nella regione polare a causa della minore incidenza dei raggi solari cominciano a prendere  il sopravvento quei processi chimici che inducono un progressivo raffreddamento  in ambito polare . questo raffreddamento unito  alla progressiva ripresa del flusso delle westerlies ovvero del normale flusso zonale portano allo sviluppo del vortice polare.a questo proposito riporto  la configurazione  dei venti zonali inerenti  la superficie isobarica di 30 hPa nel periodo compreso tra il 1- 19 settembre 2016.grafici e dati gentilmente concessi dal database NOAA/NCEP.il primo grafico riporta la situazione media   dei venti zonali inerenti  la superficie isobarica di 30 hPa nel periodo comprendente i mesi di giugno-luglio ED agosto dove si nota la predominanza delle  easterlies , mentre nel secondo grafico si incominciano a notare i primi segnali che porteranno poi in seguito la "nascita " del vortice polare(vps/vpt) E QUINDI le westerlies..al momento il vps in fase "embrionale" in   media stratosfera si presenta con una forma piuttosto concentrica nelle 24 ore.il grafico di seguito. . tuttavia importante sarà nelle prossime settimane il monitoraggio dell area meglio conosciuta come  area TNH(Tropical/ Northern Hemisphere). tale area risulta molto importante per le sorti degli inverni europei in quanto un approfondimento della nascente struttura polare in tale area potrebbe comportare un "accoppiamento" tra il vps ed il vortice polare canadese durante i mesi invernali. un indice positivo comporta l insorgenza di anomalie positive del geopotenziale nella zona comprendente l america nella porzione nord occidentale ed anomalie negative del geopotenziale nella parte orientale del canada.un indice negativo comporta invece l insorgenza di anomalie negative del geopotenziale nella porzione nord occidentale americana e nella porzione nord orientale americana . di seguito il link dove poter visualizzare il relativo materiale   http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/teledoc/tnh_ts.shtml                                 . buona giornata a tutti.       
« Ultima modifica: Settembre 22, 2016, 01:53:31 pm da ale81 » »


tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta è  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non è sapere, ma cercare.

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #1 il: Settembre 22, 2016, 01:42:02 pm »
Ottimo Ale, hai aperto il post dei post, che sia di buon auspicio  ;)
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline lb81

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1632
  • Località: Campi Bisenzio- zona Fornello
  • Campi Bisenzio (FI)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 29
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #2 il: Settembre 22, 2016, 03:36:50 pm »
giuro che non me intendo di sta roba,prego pero' solo che sia roba bona... :P :D ;D
www.campi-meteo.it
https://www.facebook.com/campibisenziometeo/
https://www.instagram.com/campimeteo/


vorrei l'inverno tutto l'anno-Mare e spiagge i miei incubi peggiori

Offline Giaguaro

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 6439
  • Age: 34
  • Località: Pistoia (PT)
  • Pistoia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 547
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #3 il: Settembre 22, 2016, 04:16:33 pm »
Il post della stratosfera è presto spiegato. Se si parte con premesse negative finisce a schifo al 100% , se si parte con premesse positive finisce a schifo al 80%  ;D
Il lavoro nobilita l'uomo, ma anche stare a casa ogni tanto non è delle peggio

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #4 il: Settembre 22, 2016, 04:43:57 pm »
Il post della stratosfera è presto spiegato. Se si parte con premesse negative finisce a schifo al 100% , se si parte con premesse positive finisce a schifo al 80%  ;D

Tecnicamente parlando è proprio così  ;D
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline nicop

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 417
  • Age: 39
  • Località: Grosseto
  • Grosseto
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 8
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #5 il: Settembre 22, 2016, 05:10:33 pm »
Il post della stratosfera è presto spiegato. Se si parte con premesse negative finisce a schifo al 100% , se si parte con premesse positive finisce a schifo al 80%  ;D

 :o :o :o ;D ;D ;D ;D

Offline oldstylewinter

  • Commendatore
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 21997
  • Località: Zona Querceta, Versilia (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3469
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #6 il: Settembre 22, 2016, 09:05:22 pm »
In sostanza ci logoriamo gli epatociti per mesi per un lurido 20% di possibilità che accada qualcosa di buono.
 ;D
PENSI DI AVER VISTO IL PEGGIO? PRIMA O POI TI RICREDERAI.

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #7 il: Ottobre 04, 2016, 08:28:39 pm »
Si inzia con VPS molto disturbato sino alle quote più elevate,un pò come succede ormai da diversi anni nei mesi di Ottobre ::) 

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #8 il: Ottobre 10, 2016, 05:16:05 pm »
Si inzia con VPS molto disturbato sino alle quote più elevate,un pò come succede ormai da diversi anni nei mesi di Ottobre ::) 




e dall'ultimo aggiornamento, notiamo già un tendenza ad un anomalia negativa, in alta stratosfera

con un primo naso, la forma in ingresso dell'anomalia termica già discretamente negativa  tra i 5 e i 2 hpa, ancora fuori dalla quota di riferimento dei 10 hpa.

su ampia scala temporale dell'intero anno

e solo per una comparazione figurativa con la passata stagione.....

sembra un copia ed incolla....al momento!

ora cambiando prospettiva vedendo il tutto dall'alto e sul piano emisferico, attualmente, abbiamo sempre nella quota di riferimento dei 10 hpa, questa situazione:

e questo è il forecast in tendenza fra 10gg:

isobare sempre che vanno a mantenere una figura ellittica della struttura del VPS pur con una leggera rotazione dell'asse.
« Ultima modifica: Ottobre 10, 2016, 05:35:02 pm da Marca Fermana » »

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 3277
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • La vita è il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 704
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #9 il: Ottobre 10, 2016, 08:39:13 pm »
buona serata a tutto il forum di meteodue  e complimenti a marco per le sue analisi ;)tornando in tema, in effetti negli ultimi anni  si è assistito in modo particolare durante i mesi di ottobre, ad un vortice polare molto disturbato il quale durante tale mese , viene  perturbato   da anomalie positive  di pressione superficiale a livello del suolo. anomalie che  contribuiscono a creare i presupposti per avere un notevole incremento di  snowcover in ambito euro-asiatico dettato da un notevole incremento delle precipitazioni . a tale proposito riporto il grafico relativo alla  pressione media  superficiale a livello del suolo relativo al periodo  ottobre 2007-2015 rispetto al periodo di riferimento 1981-2010. Dati NOAA-NCEP. . come evidenziato sopra, un vortice molto disturbato contribuisce a creare i presupposti    per avere  maggiori precipitazioni nelle regioni che si trovano immediatamente al di sotto del circolo polare.a questo proposito riporto il grafico relativo alle anomalie inerenti la snow cover nel nord emisfero. i grafici sono gentilmente concessi  da gsl, Rutgers University(http://climate.rutgers.edu/snowcover/).. interessante sarà il monitoraggio dell attuale mese di ottobre sopratutto per quanto concerne  l innevamento autunnale in ambito euro asiatico e il relativo  impatto dell’Eurasian Snow Cover sulla circolazione NH invernale durante l imminente stagione invernale 2016/2017. buona serata a tutti .
« Ultima modifica: Ottobre 11, 2016, 10:47:14 am da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta è  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non è sapere, ma cercare.

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #10 il: Ottobre 11, 2016, 07:34:27 pm »
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Giaguaro

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 6439
  • Age: 34
  • Località: Pistoia (PT)
  • Pistoia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 547
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #11 il: Ottobre 11, 2016, 07:38:34 pm »

Dove l'ho già vista questa cosa? Ah si ora me lo ricordo  >:(
Il lavoro nobilita l'uomo, ma anche stare a casa ogni tanto non è delle peggio

Offline Valerio75

  • ...
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4170
  • Age: 42
  • Località: sarzana (sp)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 297
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #12 il: Ottobre 12, 2016, 09:14:04 am »
Dove l'ho già vista questa cosa? Ah si ora me lo ricordo  >:(

come da prassi ormai, si accettano scommesse sulla data che si supererà la soglia NAM ormai è così, altro giro altra corsa.

Offline firenze3

  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 33942
  • Age: 36
  • Località: Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #13 il: Ottobre 12, 2016, 09:45:39 am »
Dove l'ho già vista questa cosa? Ah si ora me lo ricordo  >:(

o vediamo se anche quest'anno ci fa Gnam  ;D ;D

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12211
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2611
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #14 il: Ottobre 12, 2016, 11:02:10 am »
eh no..quest'anno qualcosa di diverso c'è...
nn conterà nulla ma sto freddo prematuro ..mhh...  di solito negli anni che mi ricordo (poi basta verificare) in seguito ha portato grandi nevicate e tempo molto dinamico (2008 2009 2011)
Non conterà molto perchè poi dipende da molti altri fattori, ma vorrei chiedere a Cloover anche se nn è la stanza giusta cosa ne pensa del calo dell'EA  ?   :) non solo a Cloover ma chiunque abbia voglia di approfondire..grazie!  :)

Offline Giaguaro

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 6439
  • Age: 34
  • Località: Pistoia (PT)
  • Pistoia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 547
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #15 il: Ottobre 12, 2016, 11:19:13 am »
eh no..quest'anno qualcosa di diverso c'è...
nn conterà nulla ma sto freddo prematuro ..mhh...  di solito negli anni che mi ricordo (poi basta verificare) in seguito ha portato grandi nevicate e tempo molto dinamico (2008 2009 2011)
Non conterà molto perchè poi dipende da molti altri fattori, ma vorrei chiedere a Cloover anche se nn è la stanza giusta cosa ne pensa del calo dell'EA  ?   :) non solo a Cloover ma chiunque abbia voglia di approfondire..grazie!  :)

L'anno scorso in questi giorni era freddissimo forse anche piu di adesso ricordo di essere andato a padova e pian del voglio eran 4 gradi e quasi nevicava  ;D
Il lavoro nobilita l'uomo, ma anche stare a casa ogni tanto non è delle peggio

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 3277
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • La vita è il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 704
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #16 il: Ottobre 12, 2016, 12:28:49 pm »
buona giornata a tutto il forum di meteodue. prima di provare a redigere un breve aggiornamento della situazione inerente la stratosfera.situazione che al momento vede un progressivo raffreddamento della stratosfera. situazione che secondo me non ha nulla di anormale in quanto durante la stagione autunnale  a causa della minore incidenza della radiazione solare nella zona polare dell emisfero boreale cominciano a venire meno quelle reazioni chimiche che durante la stagione primaverile ed estiva inducono un riscaldamento della stratosfera con conseguente formazione di un anticiclone stratosferico . reazioni derivanti dalla maggiore incidenza della radiazione solare e dai maggiori quantitativi di ozono in ambito polare durante il periodo primaverile. al momento ci troviamo nella situazione opposta ovvero la minore incidenza della radiazione solare in autunno  unita  con la  progressiva ripresa della circolazione delle Westerlies  nella zona polare segnano l inizio della nascita del vps che nel proseguo delle settimane andrà progressivamente rinforzandosi e raffreddandosi .dunque la stratosfera va gradualmente seguendo la normale evoluzione verso  l’equilibrio radiativo. questa tendenza al raffreddamento viene in molte occasioni interrotta dai disturbi provenienti dal basso ovvero dalla troposfera i quali sono in grado in diverse occasioni di interrompere il processo di raffreddamento andando a riscaldare e nello stesso tempo perturbare la struttura polare. tutto il meccanismo gira intorno alla propagazione o meno delle onde planetarie. propagazione che in estate non può avvenire in quanto la presenza di strati antizonali impone l’impossibilita’ della propagazione verticale d’onda e del flusso meridionale di temperatura  cosa che invece non succede in inverno grazie alla presenza di correnti occidentali . a questo proposito segnalo  un importante studio redatto da  Charney e Drazin nel 1961 in cui  si parla proprio di tale propagazione  , la quale può avvenire solo se vengono soddisfatti determinati requisiti  .di seguito il link: http://wtk.gfd-dennou.org/2009-04-06/andrews/pub/slide_2009-04-09_EP_CD.pdf     di seguito il grafico relativo alla superficie  isobarica di 10hpa nel periodo 1 ottobre 9 ottobre riferito ai venti zonali e temperature nella stessa superficie isobarica grafico relativo ai venti zonali   indica  la progressiva instaurazione delle westerlies in ambito polare e conseguente  formazione del vps con annesso  progressivo raffreddamento . sperando di non aver detto od espresso in maniera  non soddisfacente la cosa  auguro una buona giornata a tutti.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta è  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non è sapere, ma cercare.

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12211
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2611
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #17 il: Ottobre 12, 2016, 02:21:39 pm »
L'anno scorso in questi giorni era freddissimo forse anche piu di adesso ricordo di essere andato a padova e pian del voglio eran 4 gradi e quasi nevicava  ;D

Può darsi, a Padova non so, qui di sicuro no, ma non credo che si fosse avuto un sottomedia esteso per più giorni a livello europeo.. il giorno 7 a livello nazionale la temp media è stata di soli 15,7° ben più bassa dello stesso giorno dell'anno precedente  ;)

Offline nessuno

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 351
  • Age: 38
  • Località: Lendinara (RO)
  • Lendinara (RO)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 23
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #18 il: Ottobre 15, 2016, 05:25:05 am »
Apro un OT in merito a quanto citato sopra; a Padova non di sicuro l anno scorso ha fatto caldo fino a fine ottobre ho acceso il riscaldamento solo gli ultimissimi giorni di ottobre quest anno l ho acceso il 12 ottobre!abbiamo già avuto quest anno 2 minime di 4 gradi...adesso maltempo e pioggia a seguire un ottobre sicuramente molto più freddo dello scorso anno qui in veneto in pianura!chiuso OT ciao ;)

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #19 il: Ottobre 16, 2016, 07:16:10 pm »
Si inizia a percepire uno scenario per Novembre contraddistinto da un probabile displacement del VPS sull'Eurasia (AD+). Il movimento dei nuclei di vorticità e la risonanza ondulatoria potrebbero favorire una discesa di aria fredda sull'Europa seguita da una fase zonale e forse anticiclonica sul Mediterraneo.
Una W1 moderatamente intrusiva e poi divergente.  Sembra uno schema non troppo distante da quello degli ultimi Inverni.Attendo qualche giorno per maggiori dettagli ed eventuali conferme....
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Nix novariensis

  • Visitatore
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #20 il: Ottobre 17, 2016, 07:56:53 pm »
Insomma, una schifezza anche quest'anno... ormai mi sa che l'inverno da queste parti non lo vedremo mai più (al limite qualche episodio di tanto in tanto di breve durata)
:(

Offline mat69

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 308
  • Age: 48
  • Località: Genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 47
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #21 il: Ottobre 18, 2016, 02:26:03 pm »
Si inizia a percepire uno scenario per Novembre contraddistinto da un probabile displacement del VPS sull'Eurasia (AD+). Il movimento dei nuclei di vorticità e la risonanza ondulatoria potrebbero favorire una discesa di aria fredda sull'Europa seguita da una fase zonale e forse anticiclonica sul Mediterraneo.
Una W1 moderatamente intrusiva e poi divergente.  Sembra uno schema non troppo distante da quello degli ultimi Inverni.Attendo qualche giorno per maggiori dettagli ed eventuali conferme....

Ciao Filippo,

si molto molto simile dove gli elementi peculiari e che fanno una certa differenza stanno in troposfera (NAO ed EA?  ::)).
Subiamo ormai da tempo un ritardo di connessione tra tropo e strato che ci meraviglia a sto punto assai poco.
Ritardo che paghiamo con un raffreddamento ed approfondimento precoce del vps.
Non mi meraviglia a sto punto affatto pensare di dover commentare un ESE cold già in prossimità della prima quindicina di novembre.
La precoce attivazione di un pattern ad 1 onda sarà la prima "prova tecnica di trasmissione" tra i vari piani del vortice polare e derivante principalmente dai riflessi del forte blocco euroatlantico con conseguente rinforzo della depressione semipermanente aleutinica.
Come dicevo, alcuni elementi se vogliamo in controtendenza o perlomeno da discutere li troviamo in troposfera con una NAO che ritengo possa rientrare nei ranghi almeno parzialmente rispetto le ultime 2 invernate saldamente connotate dal segno +.
E poi un EA che almeno nel breve termine pare voler cambiare strada ma sul quale ci sono altri studi che non lascerebbero a sperare ad un suo definitivo "ripensamento" .
E infine....tanto tanto calore buttato in atmosfera dal passato Nino strong e che allontanatosi ormai dalla sorgente... ci sta mostrando una troposfera piuttosto recalcitrante e indomita....
Chissà che un'eventuale ESE, ammesso e non concesso, non possa aver poi difficoltà ad imporsi realmente sui piani sottostanti?

Ciao
freelance

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #22 il: Ottobre 18, 2016, 02:55:46 pm »
Ciao Filippo,

si molto molto simile dove gli elementi peculiari e che fanno una certa differenza stanno in troposfera (NAO ed EA?  ::)).
Subiamo ormai da tempo un ritardo di connessione tra tropo e strato che ci meraviglia a sto punto assai poco.
Ritardo che paghiamo con un raffreddamento ed approfondimento precoce del vps.
Non mi meraviglia a sto punto affatto pensare di dover commentare un ESE cold già in prossimità della prima quindicina di novembre.
La precoce attivazione di un pattern ad 1 onda sarà la prima "prova tecnica di trasmissione" tra i vari piani del vortice polare e derivante principalmente dai riflessi del forte blocco euroatlantico con conseguente rinforzo della depressione semipermanente aleutinica.
Come dicevo, alcuni elementi se vogliamo in controtendenza o perlomeno da discutere li troviamo in troposfera con una NAO che ritengo possa rientrare nei ranghi almeno parzialmente rispetto le ultime 2 invernate saldamente connotate dal segno +.
E poi un EA che almeno nel breve termine pare voler cambiare strada ma sul quale ci sono altri studi che non lascerebbero a sperare ad un suo definitivo "ripensamento" .
E infine....tanto tanto calore buttato in atmosfera dal passato Nino strong e che allontanatosi ormai dalla sorgente... ci sta mostrando una troposfera piuttosto recalcitrante e indomita....
Chissà che un'eventuale ESE, ammesso e non concesso, non possa aver poi difficoltà ad imporsi realmente sui piani sottostanti?

Ciao

Ciao Matteo  :)
Si, notiamo già, in tendenza di Novembre,  la W1 nella classica posizione addossata al Canada ed il VPS in probabile displacement.Alla fine come immaginavo il cambio di segno della PDO è fittizio, nel senso che finchè permane quel settore caldo sul N/E del Pacifico la forzante rimame invariata.
Movimenti che ovviamente manterranno l'e-p flux fiacco e divergente, col rischio come hai fatto ben notare, di un ESE in tempi brevi.

Riguardo la NAO c'è qualche dubbio in più, anche se quella RM++ non depone a favore di una negatività dell'indice. Del resto ormai da diversi anni c'è questo imprinting circolatorio, paghiamo lo scotto di un'inerzia che fa fatica a rientrare. Non vorrei tra l'altro che gli episodi di NAO- fossero ascrivibili al classico "palloncino" sulla Groelandia per i motivi che ben conosciamo....
Da parte mia confiderei in una vorticità sul centro Atlantico spostata un pochino più ad Ovest (come abbiamo riscontrato anche durante l'Estate), eventualità che potrebbe avere ripercussioni proprio sull'EA  ::)

Siamo nettamente d'accordo su quello che riguarda un eventuale ESE. In fin dei conti rimane il guaio peggiore. Un reset, da qualsiasi parte esca fuori, rimane un'opzione sempre e comunque auspicabile.....  Un salutone ;)

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline EastCoast

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 476
  • Località: Abruzzo, Casalincontrada (CH) 333 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 540
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #23 il: Ottobre 18, 2016, 03:15:56 pm »
Salve a tutti,
da novizio perdonerete, spero, la mia conseguente "materiale".. osservazione. Notavo che tutte le forti nevicate ed episodi di freddo in genere che hanno interessato l'inverno sulla nostra penisola nel recente passato (seppur nelle diverse conformazioni) '85-'86-'91-'96-'05-'09-'10 eccetto '12 sono tutte avvenute con snow cover negativo nel nord emisfero. Si tratta di una casualità ?

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #24 il: Ottobre 18, 2016, 03:29:01 pm »
Salve a tutti,
da novizio perdonerete, spero, la mia conseguente "materiale".. osservazione. Notavo che tutte le forti nevicate ed episodi di freddo in genere che hanno interessato l'inverno sulla nostra penisola nel recente passato (seppur nelle diverse conformazioni) '85-'86-'91-'96-'05-'09-'10 eccetto '12 sono tutte avvenute con snow cover negativo nel nord emisfero. Si tratta di una casualità ?

Certo, si rifà alla correlazione trovata da Choen , sull'incremento dello Snowcover sotto i 60°N. In pratica esprime un buon grado di ellitticizzazione del VP e la possibilità di andare incontro ad onde planetarie intrusive durante il trimestre invernale (AO--) .. ciao :)
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline EastCoast

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 476
  • Località: Abruzzo, Casalincontrada (CH) 333 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 540
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #25 il: Ottobre 18, 2016, 04:05:39 pm »
Grazie della risposta Cloover, ho trovato molto interessante (forse anche inerente la mia stupida osservazione) , il nuovo studio pubblicato sulle altre correlazioni per il valore medio della NAO, anche se vanno al di là, purtroppo, delle mie capacità competenze.

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1001
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 99
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #26 il: Ottobre 18, 2016, 04:36:53 pm »
ho finalmente risolto alcuni degli impegni che mi hanno tenuto un po' assente..dopo aver cercato le correlazioni tra alcune anomalie settembrine e la NAO di DJ, ho fatto lo stesso anche per le anomalie di Ottobre..ovviamente la correlazione aumenta,addirittura facendo la media tra il valore di settembre e quello di ottobre si arriva ad un 0.87 (altrettanto ovviamente sono correlazioni fatte con reanalisi,bene che vada una correlazione "reale" sarà comunque più bassa)..

il programmino è già pronto ed attende soltanto le anomalie di Ottobre..

voglio proporvi una delle tante correlazioni che (se ho letto bene) si riallaccia a quanto diceva Filippo:



attualmente in questa zona abbiamo un' anomalia positiva,che si correlerebbe con una NAO (dicembre-gennaio) anch'essa positiva..

ovviamente questa è sola una delle anomalie che vengono usate come input per la previsione della NAO, ma potremmo assistere ad un lieve rialzo nel valore previsto ad Ottobre rispetto a quello previsto a Settembre.. ::)

c'è anche da dire che oggi in quella zona avremo anomalie negative:



e (stando ai GM) lo stesso dovrebbe accadere negli ultimi 7-8 giorni del mese:



va detto che invece altre anomalie che utilizzo nel calcolo sono invece attualmente (1-16 ottobre) nettamente favorevoli a NAO negativa.. ;)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline EastCoast

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 476
  • Località: Abruzzo, Casalincontrada (CH) 333 s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 540
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #27 il: Ottobre 18, 2016, 06:35:48 pm »
Complimenti per lo studio ! la chiarezza con la quale lo ha esposto permette una minima comprensibilità anche a chi, come me, è un novizio..

Da quel po' che riesco capire, le correlazioni sono particolarmente elevate.

Una curiosità, la prego non mi mandi a cagare se dico castronerie, prendendo come riferimento solo due inverni eccezionali '85 e '91 sarebbero sempre evidenti le correlazioni, tra le variabili da lei esaminate, ed eventuali analogie tra le due invernate ?

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #28 il: Ottobre 18, 2016, 08:22:51 pm »
ho finalmente risolto alcuni degli impegni che mi hanno tenuto un po' assente..dopo aver cercato le correlazioni tra alcune anomalie settembrine e la NAO di DJ, ho fatto lo stesso anche per le anomalie di Ottobre..ovviamente la correlazione aumenta,addirittura facendo la media tra il valore di settembre e quello di ottobre si arriva ad un 0.87 (altrettanto ovviamente sono correlazioni fatte con reanalisi,bene che vada una correlazione "reale" sarà comunque più bassa)..

il programmino è già pronto ed attende soltanto le anomalie di Ottobre..

voglio proporvi una delle tante correlazioni che (se ho letto bene) si riallaccia a quanto diceva Filippo:







Vado un attimo OT .

Riguardo le SSTA ci sono alcuni punti che mi farebbero propendere per una NAO non particolarmente fruttuosa per noi. Il concetto di NAO positiva e negativa è troppo fuorviante, bisogna vedere dov'è centrato il dipolo. Ad esempio anche nell'Inverno 2006-07 abbiamo avuto NAO- a Gennaio e Febbraio e pure nel Gennaio 2016....

Attualmente la situazione presenta un predictor poco favorevole se andiamo a vedere le renalisi. Ovviamente quello che ci mette il carico in questo caso è anche la teleconnessione Solar flux low/QBO+:

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12211
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2611
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #29 il: Ottobre 18, 2016, 10:58:49 pm »
Ciao Cloover, vorrei chiederti ma la qbo non risulta alla luce degli ultimi agiornamenti in positivo si, ma in maniera debole? (alla quota di 10hPa mentre sotto risulta deb -)

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #30 il: Ottobre 18, 2016, 11:19:31 pm »
La QBO è ben positiva a 30mb ed ha virato ormai anche a 50mb.
L'agg. di Settembre vede:

QBO 30mb=+10.48
QBO 50mb=+0.21

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #31 il: Ottobre 19, 2016, 12:04:03 am »
La QBO è ben positiva a 30mb ed ha virato ormai anche a 50mb.
L'agg. di Settembre vede:

QBO 30mb=+10.48
QBO 50mb=+0.21

...QBO 50mb = -0,21....banale correzione, ma dovuta  del valore in settembre  ;D
« Ultima modifica: Ottobre 19, 2016, 12:42:21 am da Marca Fermana » »

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #32 il: Ottobre 19, 2016, 08:21:44 am »
...QBO 50mb = -0,21....banale correzione, ma dovuta  del valore in settembre  ;D


Uhmmm...Mi risulta che sia positivo questo 0.21  ::)



La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline firenze3

  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 33942
  • Age: 36
  • Località: Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #33 il: Ottobre 19, 2016, 09:18:05 am »
Bentornato Nonno Rodano e complimenti a tutti coloro che affrontano auesta materia e che ce la spiegano in modo semplice e accattivante ;)

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #34 il: Ottobre 19, 2016, 09:36:58 am »
 :-[ ....pardon Filippo!!...guardando lo stesso file Data della NOAA, ma con il cellulare, il - dell'accanto 999.99, ma sulla colonna ultima a destra visibile appunto sul display, mi ha tratto in inganno... :-X
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #35 il: Ottobre 19, 2016, 10:29:35 am »
:-[ ....pardon Filippo!!...guardando lo stesso file Data della NOAA, ma con il cellulare, il - dell'accanto 999.99, ma sulla colonna ultima a destra visibile appunto sul display, mi ha tratto in inganno... :-X
http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/qbo.u50.index


comunque il mio appunto non voleva insinuare una prospettiva diversa per il momento attuale, perché ora siamo quasi certamente su un valore con piene unità positive acquisite, almeno tra i +4 e +6 ai 50mb. Proprio ieri, su una discussione in un social, in merito alla QBO, feci questa costatazione come da grafico allegato,

e quindi alla possibile situazione della QBO al 17 ottobre scorso, poi naturalmente il dato mensile avrà delle dovute oscillazioni decimali (variazione probabilistica tenendo conto che le "bande alternate dei venti stratosferici sopra l'Equatore si muovono verso il basso alla velocità di circa 1 km al mese” solitamente!!), ma dovremmo stare all'incirca per ottobre su quei valori indicati all'interno del grafico dello ZW......

P.S.: Aggiungo un piccola curiosità, se agguzziamo bene l'occhio tra il grafico sopra e il forecast a 10gg di ieri, notiamo un leggere arretramento della linea dei +5 ai 50mb

....forse un piccolo stand by? .....dato che le variazioni cicliche dell'oscillazione della quasi biennale, avvengono solitamente dall'alto verso il basso della Stratosfera, ma non vorrei che quell'anomalia avvenuta qualche mese fa, in un contesto comunque anticipato di  variazione iniziale in negativo, possa aver cambiato le carte in tavola solo temporaneamente??.....è solo una personale e forse banale ipotesi, tirata là senza una logica, però mi piacerebbe avere un parere in merito dai più esperti.

Offline mex90

  • Novizio
  • **
  • Post: 36
  • Località: Colline del pesarese 117mslm (PU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 34
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #36 il: Ottobre 19, 2016, 03:03:04 pm »
P.S.: Aggiungo un piccola curiosità, se agguzziamo bene l'occhio tra il grafico sopra e il forecast a 10gg di ieri, notiamo un leggere arretramento della linea dei +5 ai 50mb

....forse un piccolo stand by? .....dato che le variazioni cicliche dell'oscillazione della quasi biennale, avvengono solitamente dall'alto verso il basso della Stratosfera, ma non vorrei che quell'anomalia avvenuta qualche mese fa, in un contesto comunque anticipato di  variazione iniziale in negativo, possa aver cambiato le carte in tavola solo temporaneamente??.....è solo una personale e forse banale ipotesi, tirata là senza una logica, però mi piacerebbe avere un parere in merito dai più esperti.


Beh, si nota anche una repentina discesa in negativo dalla quota di 10hpa verso il basso, molto più importante rispetto all' arretramento di qualche punto a 50hpa. Si passa di un valore sostanzialmente nullo a un -6 m/s nel giro di 10 giorni, si potrebbe dunque ipotizzare che le anomalie negative stiano nuovamente iniziando a discendere dall' alta stratosfera verso le quote di riferimento della QBO..

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #37 il: Ottobre 19, 2016, 03:39:49 pm »
Beh, si nota anche una repentina discesa in negativo dalla quota di 10hpa verso il basso, molto più importante rispetto all' arretramento di qualche punto a 50hpa. Si passa di un valore sostanzialmente nullo a un -6 m/s nel giro di 10 giorni, si potrebbe dunque ipotizzare che le anomalie negative stiano nuovamente iniziando a discendere dall' alta stratosfera verso le quote di riferimento della QBO..


..giusta osservazione mex90!!....il forecast del Fu-Berlino, di ieri, che se confermato, vede un CROLLO della QBO ai 10hp, rispettando la NORMALE ED USUALE cadenza dei vari piani in strato.  Ma quello che volevo sottolineare è che potrebbe arretrare "quasi" contemporaneamente su entrambe i piani 30 e 50mb .....in un certo senso stile 1960 e 1991...e comunque avevo precisato che era un "ipotesi, tirata là senza una logica"  ;)


PS: aggiungo, tanto per stare al gioco....
« Ultima modifica: Ottobre 19, 2016, 04:18:11 pm da Marca Fermana » »

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12211
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2611
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #38 il: Ottobre 19, 2016, 04:41:59 pm »
3 Gennaio 2017    ;)

sarebbe un ipostesi suggestiva, con interruzione o partenza falsata della fase dei mesi scorsi e poi ripresa..
una cosa diversa finora mai riscontrata dopo che si effetuano le rivelazioni... (o sbaglio?)

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1001
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 99
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #39 il: Ottobre 19, 2016, 04:59:13 pm »
la media 1-17 ottobre della QBO è (tra parentesi il valore di settembre):

10hpa: +1,4 (-1,0)

30hpa: +12,9 (10,5)

50hpa: +3,4 (0,2)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline mex90

  • Novizio
  • **
  • Post: 36
  • Località: Colline del pesarese 117mslm (PU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 34
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #40 il: Ottobre 19, 2016, 05:53:37 pm »
..giusta osservazione mex90!!....il forecast del Fu-Berlino, di ieri, che se confermato, vede un CROLLO della QBO ai 10hp, rispettando la NORMALE ED USUALE cadenza dei vari piani in strato.  Ma quello che volevo sottolineare è che potrebbe arretrare "quasi" contemporaneamente su entrambe i piani 30 e 50mb .....in un certo senso stile 1960 e 1991...e comunque avevo precisato che era un "ipotesi, tirata là senza una logica"  ;)


PS: aggiungo, tanto per stare al gioco....



Sisi marco era solo un'osservazione non era mia intenzione non portare rispetto al post che hai scritto visto che non hai detto nulla di sbagliato e condivido la curiosità di vedere come evolverà la singolare situazione che sta attraversando la QBO ;D un saluto

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #41 il: Ottobre 20, 2016, 01:33:46 pm »
Direi che il movimento è confermato  ::)

Tra fine Ottobre ed inizio Novembre avremo un passaggio di vorticità sul settore Euro-asiatico, con pulsazione della W1 sull'Alaska e bilobazione del VPS:




A livello troposferico tale movimento si traduce sull'Europa con un inizio Novembre che potrebbe vedere la tendenza ad uno SCAND-, con discesa di aria  fredda sull'Europa:



Si nota un primo raffreddamento del core del VPS generato dalla contrazione, con probabile ricompattamento nel corso della 1^ decade di Novembre. Da valutare la possibilità di un CW favorito dal pattern AD+.
In tal caso il successivo azzeramento dei flussi nella fase di forte decremento radiativo, potrebbe innescare un graduale  raffreddamento stratosferico nel corso del mese.

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #42 il: Ottobre 20, 2016, 07:56:11 pm »
In base agli studi che avevo effettuato sulla BDC e ripartizione termica emisferica del mese di Novembre, non sarebbe un buon avvio in ottica Invernale:




Citazione
A tal proposito , se  ci concentriamo sui campi termici al suolo, notiamo come i mesi di NOVEMBRE che anticipano inverni con VP forte , siano contraddistinti da un cospicuo raffreddamento dell'area Balcanica, con invernate precoci anche sulla nostra Penisola e, addirittura, possibili nevicate a bassa quota o in pianura specie lungo il versante ADRIATICO.

In pratica le invernate precoci tra fine OTTOBRE e NOVEMBRE sulla nostra Penisola ,sono anti-correlate con un VP debole invernale. Il vero forcing  si esplica sul comparto Siberiano con anomalia termica positiva e snow cover poco esteso specie alla latitudini più basse


Per chi ne avesse voglia: http://www.meteodue.it/forum/index.php?topic=8875.0

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Fabione

  • Novizio
  • **
  • Post: 5
  • Località: Bergamo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 9
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #43 il: Ottobre 20, 2016, 10:49:50 pm »
In base agli studi che avevo effettuato sulla BDC e ripartizione termica emisferica del mese di Novembre, non sarebbe un buon avvio in ottica Invernale:




Per chi ne avesse voglia: http://www.meteodue.it/forum/index.php?topic=8875.0


Ciao Filippo, avevo già letto il tuo studio sulla BDC e ho dato comunque una rispolverata visto che mi affascinano certi temi.

Ho fatto un piccolo confronto, prendendo quindi in considerazione la situazione di questo Ottobre comparata con Ottobre di anni passati ma anche con Novembre (mele con pere style, lo so).

Partendo dal fatto che per arrivare a Novembre si debba passare per Ottobre  :P , ho confrontato le temperature al suolo negli anni di BDC debole che hai preso in considerazione e confrontati con la situazione di quest'anno.



Già adesso, a 2/3 del mese, si può dire che la situazione sia quasi opposta, specie ai poli ma anche in zona Siberiana.

Viste le previsioni per settimana prossima, potrebbe solo che acuirsi questa situazione





Questa situazione mi fa pensare che si dovrebbe proprio invertire il pattern nel mese di novembre, dato che la situazione è molto diversa tra gli ottobre da BDC debole rispetto a quest'ultimo.

Ho comparato anche gli anni di BDC debole vs la situazione attuale vs  a 10 mb.





Nettamente opposti! Ecco che adesso faccio entrare in campo le pere  :D Faccio il confronto delle due situazioni viste sopra col VPS di Novembre che hai messo nello studio





La situazione attuale è praticamente identica a un Novembre che precede VPT/S debole, quella degli Ottobre con BDC debole ha somiglianze con i Novembre che anticipano un VPT/S forte.

Ho voluto solo fare un confronto, senza pretese previsionali ne altro, solo mostrare che stiamo partendo da condizioni di partenza molto diverse e alcune strane somiglianze (peraltro gustose  :P) tra mele e pere.

Ciao!
« Ultima modifica: Ottobre 20, 2016, 11:32:55 pm da Fabione » »

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #44 il: Ottobre 20, 2016, 11:21:02 pm »
Hai fatto un ottimo lavoro Fabione e ottimo spirito di osservazione (a proposito da dove scrivi? )
Avevo omesso il mese di Ottobre perchè ci sono alcune incongruenze sul profilo termico nell'area Siberiana , in pratica non ho trovato un peso predittivo soddisfacente con questo tipo di analisi(anche se il raffreddamento sotto i 60°N non è certamente negativo allo stato attuale. Tuttavia nel mese di Ottobre sembrerebbe non determinante quanto invece nel mese di Novembre).
Dobbiamo vedere come andrà Novembre e se si manterrà questo tipo di assetto , oppure se avremo un reversal pattern sin dai primi giorni  ::)   Sicuramente si prepara una delle fasi più entusiasmanti della stagione per chi si cimenta in questo tipo di analisi... Un salutone  ;)

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Fabione

  • Novizio
  • **
  • Post: 5
  • Località: Bergamo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 9
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #45 il: Ottobre 20, 2016, 11:37:00 pm »
Hai fatto un ottimo lavoro Fabione e ottimo spirito di osservazione (a proposito da dove scrivi? )
Avevo omesso il mese di Ottobre perchè ci sono alcune incongruenze sul profilo termico nell'area Siberiana , in pratica non ho trovato un peso predittivo soddisfacente con questo tipo di analisi(anche se il raffreddamento sotto i 60°N non è certamente negativo allo stato attuale. Tuttavia nel mese di Ottobre sembrerebbe non determinante quanto invece nel mese di Novembre).
Dobbiamo vedere come andrà Novembre e se si manterrà questo tipo di assetto , oppure se avremo un reversal pattern sin dai primi giorni  ::)   Sicuramente si prepara una delle fasi più entusiasmanti della stagione per chi si cimenta in questo tipo di analisi... Un salutone  ;)

Et voilà, profilo quasi sistemato!

Ho fatto una modifica, avevo invertito vpt/s forte con debole nella penultima frase.

Io comunque mi limiterò più che altro a seguire gli interventi di chi mastica l'argomento stratosfera da più tempo  ;)
Ciao!

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14527
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3418
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #46 il: Ottobre 21, 2016, 08:23:30 am »
Uhmmm....


La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Stevesylvester

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3728
  • Age: 52
  • Località: San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 669

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1001
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 99
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #48 il: Ottobre 21, 2016, 09:47:42 am »
se plottiamo gli anni con MMW meno quelli con SC (considerando gli eventi avvenuti entro gennaio ed escludendo quelli di febbraio marzo..questo perchè altrimenti entrano in gioco anni che hanno visto entrambi gli eventi e ciò complica il quadro) le anomalie per novembre a 10hpa sono le seguenti:



ho plottato soltanto il periodo 2000-2015,ma se consideriamo quello 1980-2015 non cambia quasi niente.. ;)

Gli anni che hanno visto MMW mostrano anomalie positive a novembre tra Siberia orientale, Aleutine, stretto di Bering e artico canadese..mi pare che la futura evoluzione segua questo tipo di anomalie (per quello che si può dire ad oggi).. ::)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12211
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2611
Re:analisi stratosferica stagione 2016/17
« Risposta #49 il: Ottobre 21, 2016, 10:34:58 am »
azz  Nonno_Rodano ...in conflitto con lo studio sulla bbc e le correlazioni postate sopra da Cloover.. ::)