BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: monitoraggio enso  (Letto 33758 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
monitoraggio enso
« il: Ottobre 07, 2015, 08:56:28 pm »
buona serata a tutto il forum del centro meteo toscana ;). apro questo topic, per andare ad analizzare(cerco di farlo nei limiti che la mia conoscenza al riguardo di tale fenomeno mi impone)il fenomeno climatico conosciuto come enso (El Niņo-Southern Oscillation).inizio subito con dire che l enso rappresenta  una teleconnessione atmosferica accoppiata tra atmosfera e oceano . teleconnessione che come ampiamente  descritto  in numerosi articoli  redatti da numerose personalitā in ambito meteorologico e scientifico,rappresenta una componente oceanica riguardante il fenomeno  el nino o la nina e una componente atmosferica definita oscillazione meridionale. la prima comporta un riscaldamento della porzione superficiale i dell’Oceano Pacifico centro-orientale in ambito della zona tropicale in situazioni di enso+, mentre la seconda un raffreddamento in situazioni di enso.anche per quanto riguarda i possibili effetti di questi due fenomeni, si puō dire che i principali effetti riguardano non solo le zone adiacenti alle aree tropicali del pacifico, ma estendono la loro influenza ad un ampio raggio . a tal proposito riporto un grafico che va a riprodurre gli effetti causati da el nino. grafico gentilmente concesso dal national weather service climate prediction center . . come facilmente individuabile gli effetti coprono ampie zone distanti anche migliaia di km .tornando alla situazione, di seguito  le anomalie riscontrate nelle varie zone enso, vale a dire i settori NINO1; 5-10 ° S, 80-90 ° W
NINO2; 0-5 ° S, 80-90 ° W
NINO3; 5 ° N-5 ° S, 150-90 ° W
NINO3.4; 5 ° N-5 ° S, 120-170 ° W
NINO4; 5 ° N-5 ° S, 160 ° E-150 ° W. di seguito una mappa per capire velocemente la collocazione di tali settori. . per completezza le anomalie registrate nel periodo compreso tra il 12 settembre e il 27 settembre.grafico gentilmente concesso dal centro meteorologico australiano..per ultimo vado ad analizzare   la sequenza di quattro mesi delle anomalie di temperatura sotto la superficie oceanica del pacifico in ambito tropicale ..grafico che mostra come durante il mese di settembre , le anomalie calde siano state maggiormente presenti nei 200 m del Pacifico sotto la superficie equatoriale, la quale   si estende tra i  circa 170 ° E e la costa del Sud America. Queste anomalie  in una metā del Pacifico equatoriale hanno in alcuni casi superato i 4 ° C in alcune zone.al contempo anomalie negative si sono registrate sotto la superficie del Pacifico equatoriale occidentale.
per quanto riguarda le previsioni a lunga scadenza,i maggiori centri modellistici indicano che il picco di anomalia positiva in zona 3.4 dovrebbe essere raggiunta verso la fine del 2015, decadendo gradualmente verso la prima metā dell estate 2016.di seguito il grafico.. con questo vi auguro una felice e serena serata a tutti, sperando di essere stato nei miei limiti il pių esaustivo possibile ;)
« Ultima modifica: Dicembre 09, 2016, 11:11:49 am da ale81 » »


tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline Valdera82

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1517
  • Age: 36
  • Localitā: La mia patria č il mondo intero
  • Profugo
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 137
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #1 il: Ottobre 07, 2015, 10:10:51 pm »
Molto esaustivo! Grazie!
"L'INVERNO STA ARRIVANDO"
Motto di Casa Stark

"INNALZEREMO AL VENTO BANDIERE ROSSE E NERE..."

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14537
  • Localitā: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #2 il: Ottobre 09, 2015, 05:04:57 pm »
Un altro ottimo lavoro, complimenti Ale81.

La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #3 il: Ottobre 09, 2015, 08:20:54 pm »
buona serata a tutto il forum del CMT e ringrazio anticipatamente cloover(filippo) per i complimenti, anche se a mio modesto parere non li merito, dato che nel sito ci sono personalitā compreso filippo molto competenti in materia che meriterebbero un grande grazie per la grande opera di divulgazione e spiegazione di situazioni e termini meteorologici e fisici non facilmente spiegabili in un ambito come quello di un forum. grazie ancora ;)tornando alla situazione sopra descritta, come evidenziato nel precedente post il fenomeno ENSO (El Niņo-Southern Oscillation),č una teleconnessione atmosferica congiunta tra oceano ed atmosfera.moltissime persone(compreso il sottoscritto) associano il fenomeno enso+ esclusivamente soffermandosi sulle relative anomalie in ambito dell’Oceano Pacifico centro-orientale in zona tropicale , trascurando un elemento alquanto fondamentale e vale a dire che el nino nasce dall instaurarsi di anomalie positive nel pacifico  orientale , anomalie che nel contempo vanno ad accrescere il trasporto di calore ed umiditā verso l atmosfera e che nel contempo vanno a creare una modifica nella circolazione dei venti tropicali connessi alla circolazione di walker.modificando questa cella di circolazione vanno ovviamente a modificarsi la distribuzione delle precipitazioni lungo tutto il Pacifico Equatoriale.in poche parole, durante le fasi di ENSO (El Niņo-Southern Oscillation)si instaura una circolazione di aria che sale sul pacifico orientale e quindi le zone che si trovano su questo ramo ascendente sono soggette a maggiori precipitazioni  e una circolazione che scende sul pacifico occidentale e quindi nelle aree sottoposte a tale movimento discendente si vengono a creare condizioni  di stabilitā atmosferica. situazione inversa durante le fasi di nina. di seguito riporto un grafico che va a riprodurre tale circolazione.. ovviamente non sto ad entrare in termini tecnici dato che non ho le competenze e mezzi per farlo. con questo auguro una serena e felice serata a tutto il forum ;)
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline i_fiorentino

  • Tecnico MeteoDue
    Moderatore Utenti
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 11999
  • Age: 40
  • Localitā: Candeglia (PT) 150m s.l.m.
  • Lavoro: Scandicci (Fi)
    • Mostra profilo
    • MeteoPistoia.it
  • Likes:
  • Likes Concessi: 519
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #4 il: Ottobre 09, 2015, 09:11:51 pm »
Complimenti per il tuo lavoro  :)
Alessandro Bardi
Founder ITAWN - Italia Meteo Network
Stazione meteo: http://www.meteopistoia.it
Accumuli NEVE: 18/12/2009: 21cm - 17/12/2010: 16.3cm - 31/01/2012: 11cm - 11/02/2013: 7.8cm - 24/02/2013: 3cm

Offline Lorenzo Smeraldi

  • Novizio
  • **
  • Post: 17
  • Age: 39
  • Localitā: Montecchio Emilia (RE)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #5 il: Ottobre 11, 2015, 09:33:42 pm »


Interessante osservare la "risposta" troposferica tropicale in funzione della fase enso che si sviluppa pienamente, lato termico, con lag temporale di 3 mesi:



Il coefficiente di correlazione, determinato detrendizzando preventivamente il dataset RSS, pari a 0,7247, statisticamente significativo, spiega buona parte della varianza. In sostanza, gli effetti sul riscaldamento troposferico tropicale e, di riflesso, anche su scala globale, saranno massimi indicativamente 3 mesi dopo che sarā raggiunto il picco di questa fase enso:


Le migliori idee sono quelle che vengono realizzate

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #6 il: Gennaio 08, 2016, 02:46:21 pm »
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito un veloce aggiornamento riguardante il ciclo enso. aggiornamento effettuato postando il grafico che va a riprodurre  la sequenza di quattro mesi relativa alle anomalie di temperatura sotto la superficie oceanica  in ambito del pacifico tropicale ..dal grafico si nota come ci sia stata  una diminuzione  delle  anomalie positive  sotto la superficie e l'espansione verso est di anomalie negative sotto la superficie rispetto al mese di novembre.Nel mese di dicembre, le anomalie calde si sono concentrate intorno ai 150 m  sotto la superficie equatoriale .nel frattempo le  anomalie mensili hanno raggiunto  valori mediamente intorno ai 4 ° C in vaste aree del Pacifico equatoriale orientale .al contrario anomalie negative  sono state registrate in gran parte del Pacifico occidentale e centrale a circa 150 m di profonditā.come ben sappiamo il ciclo enso s’instaura a causa del surriscaldamento delle SST del Pacifico orientale che, grazie all’ aumento della convezione atmosferica  modificano a loro volta la circolazione equatoriale dei venti   appartenenti alla circolazione di walker. detti venti non sono nient altro che gli alisei, i quali sono stati costantemente pių deboli rispetto alla media, e talvolta invertito la propria direzione, dall'inizio del 2015.
Durante gli eventi La Niņa, vi č un rafforzamento costante degli alisei in gran parte del Pacifico tropicale con la comparsa di anomalie negative, mentre durante gli eventi di El Niņo vi  č un indebolimento  degli alisei e conseguentemente un riscaldamento della superficie... le varie emissioni modellistiche  indicano che El Niņo dovrebbe rimanere forte durante l'inverno dell'emisfero boreale 2015-16, con una transizione verso  condizioni neutrali durante la tarda primavera o al massimo all'inizio dell'estate 2016.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline Valerio75

  • ...
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4227
  • Age: 42
  • Localitā: sarzana (sp)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 302
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #7 il: Gennaio 08, 2016, 03:35:19 pm »
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito un veloce aggiornamento riguardante il ciclo enso. aggiornamento effettuato postando il grafico che va a riprodurre  la sequenza di quattro mesi relativa alle anomalie di temperatura sotto la superficie oceanica  in ambito del pacifico tropicale ..dal grafico si nota come ci sia stata  una diminuzione  delle  anomalie positive  sotto la superficie e l'espansione verso est di anomalie negative sotto la superficie rispetto al mese di novembre.Nel mese di dicembre, le anomalie calde si sono concentrate intorno ai 150 m  sotto la superficie equatoriale .nel frattempo le  anomalie mensili hanno raggiunto  valori mediamente intorno ai 4 ° C in vaste aree del Pacifico equatoriale orientale .al contrario anomalie negative  sono state registrate in gran parte del Pacifico occidentale e centrale a circa 150 m di profonditā.come ben sappiamo il ciclo enso s’instaura a causa del surriscaldamento delle SST del Pacifico orientale che, grazie all’ aumento della convezione atmosferica  modificano a loro volta la circolazione equatoriale dei venti   appartenenti alla circolazione di walker. detti venti non sono nient altro che gli alisei, i quali sono stati costantemente pių deboli rispetto alla media, e talvolta invertito la propria direzione, dall'inizio del 2015.
Durante gli eventi La Niņa, vi č un rafforzamento costante degli alisei in gran parte del Pacifico tropicale con la comparsa di anomalie negative, mentre durante gli eventi di El Niņo vi  č un indebolimento  degli alisei e conseguentemente un riscaldamento della superficie... le varie emissioni modellistiche  indicano che El Niņo dovrebbe rimanere forte durante l'inverno dell'emisfero boreale 2015-16, con una transizione verso  condizioni neutrali durante la tarda primavera o al massimo all'inizio dell'estate 2016.


ma non sussiste il pericolo che il nino possa contiuare a lungo tipo anche tutto il 2016?

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #8 il: Gennaio 11, 2016, 04:18:07 pm »
buona giornata valerio 75 :)come scritto nel messaggio, al momento i principali modelli climatici suggeriscono che el nino durante il 2015-16 tenderā a ridursi come intensitā, con un ritorno A  condizioni di  ENSO neutrale durante il secondo trimestre del 2016. di seguito  i grafici che vanno ad indicare  il valore medio di previsione riferito alla regione NINO3.4 per ciascun modello internazionale per il mese indicato. . Se le barre sul grafico si  avvicinano  o superano la linea tratteggiata blu, vi č una maggiore probabilitā  di Niņa. Allo stesso modo, se le barre sul grafico si  avvicinano o superano la linea tratteggiata rossa, vi č una maggiore probabilitā di El Niņo. mesi presi in esame:GENNAIO,MARZO,MAGGIO.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline zagor

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 652
  • Age: 50
  • Localitā: voghera
  • Voghera 96m slm Lombardia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 55
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #9 il: Gennaio 12, 2016, 07:35:39 am »
Ciao Alé e complimenti ancora x i tuoi post sempre interessanti e per la tua preparazione.
Dal grafico che hai postato di direbbe che andiamo incontro ad un Enso neutro o Nada.
Che in prospettiva futura e' interessante.
Sai dirmi qualcosa anche della qbo, visto che il buon Bastef ha scritto negli ultimi GG che e' in repentino calo.
Sai com'e'.........lo sguardo e"alle manovre invernali  ma un occhio e' gia rivolto agli indici in prospettiva estate.
Thanks
Tutto ciō che l'uomo puō inventare....la natura lo ha giā fatto!!

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #10 il: Gennaio 19, 2016, 05:03:57 pm »
buona giornata ed un buon pomeriggio a tutti. mi scuso con l utente zagor per la mia risposta data con molto ritardo al riguardo del quesito postato.ho cercato di dare un aggiornamento nella sezione relativa alla qbo. non so se ti puō essere di molto aiuto comunque ho provato ad aggiornare il relativo argomento. tornando in tema  enso, come ben sappiamo El Niņo / Southern Oscillation (ENSO) č dovuto all’accoppiamento tra oceano e atmosfera,posto il grafico relativo al MEI (Multivariate ENSO Index).grafico che mostra l andamento dell’indice MEI dal 1950 ad oggi. . questo indice per essere calcolato tiene conto di 6 variabili specifiche che riguardano il pacifico in zona tropicale(pressione a livello del suolo,componente zonale e meridionale della ventilazione superficiale,l aspetto termico che va a riguardare la temperatura dell aria,le anomalie della temperatura superficiale del mare,e la porzione totale della nuvolositā.valori negativi del MEI rappresentano La Niņa, mentre valori positivi stanno ad indicare El Niņo.osservando il grafico possiamo notare come El Niņo del 2015, si vada a  collocare almeno per il momento  al terzo posto tra gli eventi pių intensi  vale a dire dietro l episodio del  1998 e quello del  1987.tralasciando momentaneamente la situazione meteorologica ed abbracciando quella climatologica , possiamo alla luce dei fatti evidenziare come ci sia un nesso piuttosto pronunciato tra le fasi dell’ENSO e la temperatura media a scale globale.a tale proposito, per avvalorare quanto detto sopra posto il grafico della correlazione tra le fasi di ENSO e le temperature medie globali nel periodo temporale 1996/2015.(grafico gentilmente concesso dal noaa). i  picchi dei valori massimi delle temperature globali  si sono succeduti proprio in corrispondenza dei  fenomeni pių intensi di  El Niņo  che nel grafico sono rappresentati dai quadrati  rossi.  non mi dilungo oltre, dato che uscirei dall argomento della sezione. buona serata a tutti ;)
« Ultima modifica: Gennaio 19, 2016, 05:21:16 pm da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #11 il: Febbraio 02, 2016, 04:40:14 pm »
buona giornata a tutto il forum. di seguito cerco di esporre un piccolo aggiornamento relativo alla situazione.aggiornamento redatto mediante il grafico relativo alla sequenza di quattro mesi delle anomalie di temperatura riscontrate sotto la superficie del pacifico tropicale.La sequenza di quattro mesi delle anomalie di temperatura riscontrate  sotto la superficie nel mese di gennaio  mostra una diminuzione delle  anomalie positive sotto la superficie rispetto al dicembre, nel contempo l'area interessata da anomalie negative ha subito un rafforzamento.nel contempo gli alisei si  sono mantenuti  costantemente pių deboli rispetto alla media.. per ultimo uno sguardo al Southern Oscillation Index (SOI)La fase negativa del SOI corrisponde a pressioni atmosferiche al di sotto della norma a Tahiti e sopra la norma a Darwin, e periodi prolungati di valori negativi (positivi) del SOI coincidono con anomalie positive (negative) delle SST orientali tipici di El Niņo (La Niņa).  cosa aspettarci in futuro? secondo le attuali prospettive, El Niņo  dovrebbe mantenersi piuttosto forte, anche se in  graduale declino. I modelli climatici indicano un ritorno ai livelli neutrali nel secondo trimestre del 2016.
« Ultima modifica: Febbraio 02, 2016, 04:55:32 pm da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline Valerio75

  • ...
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4227
  • Age: 42
  • Localitā: sarzana (sp)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 302
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #12 il: Febbraio 02, 2016, 08:41:19 pm »
buona giornata a tutto il forum. di seguito cerco di esporre un piccolo aggiornamento relativo alla situazione.aggiornamento redatto mediante il grafico relativo alla sequenza di quattro mesi delle anomalie di temperatura riscontrate sotto la superficie del pacifico tropicale.La sequenza di quattro mesi delle anomalie di temperatura riscontrate  sotto la superficie nel mese di gennaio  mostra una diminuzione delle  anomalie positive sotto la superficie rispetto al dicembre, nel contempo l'area interessata da anomalie negative ha subito un rafforzamento.nel contempo gli alisei si  sono mantenuti  costantemente pių deboli rispetto alla media.. per ultimo uno sguardo al Southern Oscillation Index (SOI)La fase negativa del SOI corrisponde a pressioni atmosferiche al di sotto della norma a Tahiti e sopra la norma a Darwin, e periodi prolungati di valori negativi (positivi) del SOI coincidono con anomalie positive (negative) delle SST orientali tipici di El Niņo (La Niņa).  cosa aspettarci in futuro? secondo le attuali prospettive, El Niņo  dovrebbe mantenersi piuttosto forte, anche se in  graduale declino. I modelli climatici indicano un ritorno ai livelli neutrali nel secondo trimestre del 2016.


speriamo Ale che sia cosė, non vorrei che in questo mondo ormai stravolto il nino, continui un altro anno, sarebbe proprio deletereo.

Offline zagor

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 652
  • Age: 50
  • Localitā: voghera
  • Voghera 96m slm Lombardia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 55
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #13 il: Febbraio 18, 2016, 02:03:31 pm »
Ciao ALE81. Hai aggiornamenti sul 'Enso? Ho letto in altri siti che sta calando e si e' trasfornato da est based ad ovest based ..cio potrebbe modificare qualcosa qui da noi se nn sbaglio.
Ma cio' che mi preoccupa in realta'e' un grafico sulla tendenza che ho visto ma che nn riesco a postare causa telefonino a petrolio >:(.......e in tal grafico vi sono diversi cluster che ipotizzano una moderata ripresa dall'autunno anche se...la maggioranza propende per una neutralita'.
Grazie per l'eventuale risposta ad Ale e ld a chiunque voglia appprofondire la questione.
Tutto ciō che l'uomo puō inventare....la natura lo ha giā fatto!!

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #14 il: Febbraio 18, 2016, 04:38:11 pm »
buona giornata zagor :). premetto subito che non ho approfondite conoscenze tecniche riguardante la situazione e dunque posso offrirti un aggiornamento abbastanza lacunoso sotto alcuni aspetti, comunque provo a scrivere ed offrirti un aggiornamento della situazione. come descritto sopra durante un fenomeno  di  El Niņo viene a crearsi una modica nella  circolazione equatoriale dei venti  connessi alla circolazione di Walker e nello stesso tempo viene a cambiare  la distribuzione delle precipitazioni nel pacifico.di seguito posto i grafici relativi alla condizione di condizioni neutrali e condizioni enso . in condizioni normali la circolazione di walker presenta  come dimostrato nella prima figura una cella in cui l aria tende a salire sul ramo occidentale del pacifico , zone che comprendono l indonesia e le filippine sale in quota in direzione est e ridiscende sul ramo orientale zone prossime coste perų   e cile settentrionale. .al contrario durante un fenomeno  di enso + la circolazione dei venti tende  ad invertirsi  e quindi  si instaura una circolazione convettiva di aria ascendente sul Pacifico orientale ed una discendente in quello occidentale, ovvero si assiste ad uno spostamento della Circolazione di Walker verso est. ed in questo caso la fase El Niņo  porta intense precipitazioni sull’America centromeridionale, e in Australia settentrionale, e determina periodi di siccitā in Africa centro-occidentale fino all’Indonesia.un fenomeno di enso+ in chiave invernale come quello odierno puō comportare  delle ripercussioni durante il periodo estivo , dato che i fenomeni ad esso correlati possono esplicarsi  con un lag temporale abbastanza ampio.un esempio lo stravolgimento della circolazione di walker e nello stesso tempo un gradiente barico a livello tropicale minore, debolezza degli alisei ed un itcz che potrebbe rilevarsi pių alto durante il periodo estivo pių altre circostanze che ora non ricordo  tipicamente  gli episodi di ENSO di rilevante portata come quello attuale possono comportare   conseguenze anche in estate. per quanto riguarda il soi ( Southern Oscillation Index (SOI)al momento siamo in territorio negativo e quindi la fase negativa del  SOI corrisponde a pressioni atmosferiche al di sotto della norma a Tahiti e sopra la norma a Darwin e quindi Valori negativi  del SOI sotto -7 stanno ad indicare un episodio di  El Niņo. per ultimo esaminiamo i grafici relativi agli alisei che come ben sappiamo durante un evento di enso+ , gli alisei si indeboliscono alterando le correnti oceaniche in modo tale che le temperature della superficie del mare aumenti .. alisei che negli ultimi giorni sono stati  per lo pių deboli senza particolari variazioni di rilievo ed un loro ritorno a condizioni normali sono il sintomo di un lento declino dell attuale fase che stiamo vivendo.. volendoci avvalere di un pō di statistica , i principali modelli propendono per  una transizione  a livelli neutrali  durante la tarda primavera nell'emisfero settentrionale o all'inizio dell'estate 2016, con un eventuale passaggio a condizioni di La Niņa a fine termine.. buona giornata ancora.
« Ultima modifica: Febbraio 18, 2016, 05:48:40 pm da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline zagor

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 652
  • Age: 50
  • Localitā: voghera
  • Voghera 96m slm Lombardia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 55
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #15 il: Febbraio 18, 2016, 05:32:27 pm »
Thanks  :D

Ciao Ale!
Tutto ciō che l'uomo puō inventare....la natura lo ha giā fatto!!

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #16 il: Febbraio 21, 2016, 10:46:40 am »
buona domenica a tutto il forum.come detto nei precedenti messaggi le  ripercussioni di una fase di enso   non si limitano solamente alle aree tropicali del Pacifico, ma POSSONO influenzare ed estendere i suoi effetti anche a decine di migliaia di chilometri da esse.come ben sappiamo ed ampiamente dimostrato in numerosi studi , l’Oceano Pacifico tropicale  tende a svolgere  un importante influenza  nei cambiamenti a breve termine della temperatura media  del globo  influenza derivante dal fatto   che l oceano pacifico   č  una zona altamente strategica in quanto avviene   il trasferimento del calore negli strati pių profondi dell’oceano .tornando alla situazione, come detto sopra l influenza dell enso si fa sentire anche a decine di migliaia di km di distanza, dall epicentro . una dimostrazione di ciō č  il Sud Africa  , zona attualmente   nella morsa di un intensa  siccitā  che sta apportando  condizioni disastrose  al riguardo  della stagione agricola 2015-2016, situazione derivante  da uno dei pių forti eventi di El Niņo registrati  negli  ultimi 50 anni. ampie zone   dello Zimbabwe, Malawi, Zambia, Sudafrica, Mozambico, Botswana e Madagascar, stanno sperimentando una  stagione delle piogge  che sino ad ora si sta dimostrando la pių secca degli ultimi 35 anni.(fonte Food and Agriculture Organization of the United Nations) di seguito una mappa delle  precipitazioni stagionali. periodo  ottobre 2015 a gennaio 2016 in Sud Africa .
« Ultima modifica: Febbraio 21, 2016, 11:21:58 am da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #17 il: Febbraio 25, 2016, 08:35:00 pm »
buona serata a tutto il forum.di seguito un aggiornamento della situazione. aggiornamento mediante i principali indici enso.partiamo dal soi, che nonostante non sia un indice altamente preciso detiene nel contempo una lunga serie storica. brevemente questo indice va ad indicare il rapporto delle anomalie inerenti alla pressione atmosferica fra darwin e tahiti. la sua fase negativa indica una pressione  pių alta sul lato occidentale dell oceano pacifico e nel contempo condizioni  di pressione pių bassa sul lato orientale.in questa situazione  si avrebbero condizioni di enso+. mentre in condizioni di enso- la sua fase positiva  indica una pressione al di sotto dei valori normali  a darwin ed una pressione pių alta a tahiti. tendenzialmente  quando tale indice si spinge su  valori positivi sta ad indicare una ripresa degli alisei e quindi  un decadimento della fase di enso+ come quella attuale. per capire il tutto posto un grafico che va ad indicare la differenza tra la pressione atmosferica a  livello del mare tra  Tahiti e Darwin.. un indice maggiormente completo č il mei (Multivariate ENSO Index) che per il suo calcolo  vengono utilizzati  sei principali variabili osservate sul Pacifico tropicale: pressione a livello del mare , componenti zonale  e meridionale  del vento superficiale , la SST, la temperatura dell’aria alla superficie  e la frazione di nuvolositā totale  .Valori negativi del MEI  indicano un evento di enso- e quindi La Niņa , mentre  valori positivi del MEI  indicano un evento di enso+ e quindi El Niņo .
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline esenaiof

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3347
  • Localitā: Foiano della Chiana (Arezzo)
    • Mostra profilo
    • dati meteo Foiano della Chiana
  • Likes:
  • Likes Concessi: 662
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #18 il: Marzo 03, 2016, 12:58:00 am »
Le due "pompe" polari sembrano raffreddare bene.
Parlando di SST noto un deciso raffreddamento nell'emisfero sud prospicente l'antartico oltre al Nord Pacifico e il Nord Atlantico:


Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #19 il: Marzo 03, 2016, 10:26:42 am »
buona giornata a tutto il forum. di seguito il grafico che va ad identificare l evoluzione delle anomalie sotto superficiali sotto la superficie del pacifico tropicale.grafico gentilmente concesso dal Bureau of Meteorology australian goverrnment.. grafico che va ad indicare la sequenza di quattro mesi delle  anomalie di temperatura sotto la superficie (a febbraio).nel mese di febbraio le anomalie positive erano individuabile nella porzione  a 75 m   dello strato sub-superficiale dell'oceano pacifico tropicale.nel contempo le anomalie negative presenti ad una profonditā di 100m  hanno continuato a raffreddarsi. volendo affidarci ad un pō di statistica i modelli   climatici continuano ad indicare  che l attuale fase di enso+ continuerā il suo progressivo declino fin verso i  mesi autunnali, con un ritorno a condizioni di   ENSO neutrale probabilmente  intorno al  secondo trimestre del 2016. per ultimo uno sguardo ai forecasts sull’andamento del ciclo ENSO.immagini, tratte dal sito  NOAA, le quali  costituiscono i forecast sulla possibile  evoluzione del ciclo ENSO. ( la zona 1+2 fa riferimento all’estremo Pacifico orientale, mentre la zona 4 al settore ovest del   Pacifico occidentale)Nello specifico, nelle zone pių orientali (zone 1+2 e 3) si dovrebbe assistere ad una progressiva diminuzione e decadimento delle anomalie positive , mentre nella zona 3.4 dopo un decadimento  atteso nelle prossime settimane, la situazione dovrebbe stabilizzarsi nel periodo estivo.
« Ultima modifica: Marzo 03, 2016, 10:55:44 am da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #20 il: Marzo 05, 2016, 10:41:23 am »
buona giornata e un buon fine settimana a tutto il sito ;).come evidenziato in un precedente messaggio, l oceano Pacifico tropicale tende a  svolgere  un ruolo importante al riguardo dei   cambiamenti a breve termine  che si esplicano nei riguardi della  temperatura media della superficie terrestre.non a caso  dunque che le stagioni connotate da fenomeni  di  El Niņo che ricordiamo essere  una delle principali cause di variabilitā interannuale , le temperature globali risentono di questo fenomeno endogeno e quindi risultino pių elevate se confrontate con quelle degli anni precedenti.ed č altrettanto vero che  gli effetti del Nino sulle temperature troposferiche č ritardato generalmente  di circa 4-6 mesi e dunque gli effetti di tale fenomeno si potrebbero riscontrare nei prossimi mesi e dunque non mi stupisco se i maggiori picchi di temperatura globale si riscontrassero durante l attuale anno in corso. quindi a livello troposferico gli effetti maggiori saranno visibili nei prossimi mesi.a questo proposito ci vengono in aiuto i   dati RSS sulla T nella bassa troposfera, i quali evidenziano quanto descritto sopra.. mentre di seguito i dati  UAH di febbraio.      . Per ultimo le  anomalie LT tropicali, globali  rispetto alla media climatologica  (1981-2010)  riscontrate negli ultimi 14 mesi .
« Ultima modifica: Marzo 06, 2016, 11:36:39 am da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Localitā: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #21 il: Marzo 05, 2016, 07:24:29 pm »
Se poi le conseguenze di un Nino eccezionale e no solo, ha portato in Europa, nella passata stagione invernale, ad un innalzamento del fronte polare per una media corrente a getto (westerlines) ben sparata in uscita dal GdM e dagli States del sud per un VP strong, con la conseguente scarsitā delle precipitazioni alle medie latitudini, ora in questi giorni, con l'allentamento di questo fenomeno, tutto sta ritornando alla norma, anzi stiamo andando oltre in questo inizio di primavera, con l'abbassamento del fronte polare, infatti  come ben indicato dal col. Guido Guidi nel suo blog (http://www.climatemonitor.it/?p=40753), ora rileviamo un record di innevamento sulla catena Alpina, come ben visibile in questa carta gentilmente prelevata dal relativo blog:

Nix novariensis

  • Visitatore
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #22 il: Marzo 06, 2016, 11:17:12 pm »
Non so come facciate a essere tranquilli... abbiamo fatto un salto che manco nel 1998. Qui siamo entrati in una fase molto pių calda della precedente. Peraltro dopo il Nino, manco una Nina riesce a partire...questo salto non rientra pių :(

Offline zagor

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 652
  • Age: 50
  • Localitā: voghera
  • Voghera 96m slm Lombardia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 55
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #23 il: Marzo 08, 2016, 02:29:54 pm »
Question:

C'č qualche longers che ha voglia o tempo di abbozzare una sua opinione ( non previsione sia chiaro.... solo per pour parler' cosė che a qualcuno non vengano in mente strane idee) o una sua idea in base ai dati attuali ed alle statistiche su come sarā la seconda parte della primavera e l'inizio dell'estate ( Maggio /Giugno x intendersė)?
Grazie in anticipo a coloro che vorrano rispondere!
Tutto ciō che l'uomo puō inventare....la natura lo ha giā fatto!!

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #24 il: Marzo 17, 2016, 10:15:13 am »
buona giornata a tutto il forum ;).  la situazione  riguardante El Niņo comincia gradualmente ha mostrare segni di indebolimento . testimonianza di ciō sono le anomalie di temperatura superficiale nei vari settori nino che hanno visto una graduale diminuzione delle stesse. di seguito il grafico. . un ulteriore prova del declino di questo evento č evidenziabile dal grafico relativo al contenuto di calore oceanico il quale va ad evidenziare come la grande quantitā di calore sotto la superficie del Pacifico tropicale   sia andata diminuendo in modo molto drastico segno inequivocabile di una riduzione di intensitā dell attuale fase di enso+. a tale proposito riporto il grafico..tuttavia come evidenziato nei precedenti messaggi l enorme quantitativo di calore immagazzinato  nel Pacifico tropicale finirā per condizionare la scena meteorologica a livello globale anche nei prossimi mesi.infatti l’effetto del Nino sulle temperature troposferiche č ritardato mediamente  di circa 4-6 mesi e dunque il picco nelle temperature troposferiche lo vedremo molto probabilmente  quest’anno.per avvalorare quanto descritto, propongo di seguito il grafico relativo alle anomalie delle temperature troposferiche. i dati RSS sulla T nella bassa troposfera  hanno evidenziato un notevole picco al rialzo. il grafico di seguito.(il canale TTS include parte della stratosfera e il TLS č un canale stratosferico). il link dove poter visionare tale andamento(http://images.remss.com/msu/msu_time_series.html). dunque secondo me gli effetti sulle temperature troposferiche saranno mediamente visibili sino ad aprile-maggio di quest anno . non resta che aspettare ed aggiornare nuovamente la situazione nelle prossime settimane. di nuovo buona giornata a tutti.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline esenaiof

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3347
  • Localitā: Foiano della Chiana (Arezzo)
    • Mostra profilo
    • dati meteo Foiano della Chiana
  • Likes:
  • Likes Concessi: 662
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #25 il: Marzo 17, 2016, 11:07:52 pm »
Non so come facciate a essere tranquilli... abbiamo fatto un salto che manco nel 1998. Qui siamo entrati in una fase molto pių calda della precedente. Peraltro dopo il Nino, manco una Nina riesce a partire...questo salto non rientra pių :(
abbiamo fatto un salto cosa?entrati in quale fase? non rientra pių cosa? Tranquillissimi lo siamo perchč l'agricoltura sta producendo pių di prima con le attuali condizioni, le zone desertiche stanno diminuendo, le superfici coltivabili stanno aumentando ed č noto statisticamente che si muore pių per il freddo che per il caldo.

Offline Angelo

  • Novizio
  • **
  • Post: 24
  • Age: 37
  • Localitā: Milano
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #26 il: Marzo 18, 2016, 08:45:02 am »
Magari dovremo rimangiarci tutto tra 10 anni, ma delle tempeste tropicali ogni anno pių violente, della Sicilia desertificata, di Venezia sott'acqua etc... fino ad ora non si č visto nulla, pur con un aumento continuo delle temperature globali.

La vita ama il caldo, la biodiversitā esplode col caldo, certo serve anche la pioggia. Per il pianta Terra il caldo non puō che essere positivo.

Offline baciogelido

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 964
  • Age: 33
  • Localitā: Grosseto
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 179
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #27 il: Marzo 18, 2016, 12:30:48 pm »
Magari dovremo rimangiarci tutto tra 10 anni, ma delle tempeste tropicali ogni anno pių violente, della Sicilia desertificata, di Venezia sott'acqua etc... fino ad ora non si č visto nulla, pur con un aumento continuo delle temperature globali.

La vita ama il caldo, la biodiversitā esplode col caldo, certo serve anche la pioggia. Per il pianta Terra il caldo non puō che essere positivo.
allora smettiamo di seguire la meteo...

Offline baciogelido

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 964
  • Age: 33
  • Localitā: Grosseto
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 179
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #28 il: Marzo 18, 2016, 12:32:57 pm »
spettacolari le vostre analisi sull'evoluzione di El Nino
ma la nina fa la sua comparsa o cosa dobbiamo aspettarci dal settembre-otobre!??
grazie in anticipo per un'eventuale risposta

Offline maurino

  • Membro Onorario
  • ****
  • Post: 176
  • Age: 57
  • Localitā: savignano sul panaro(MO) 135 slm
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #29 il: Marzo 18, 2016, 01:41:59 pm »
Non so come facciate a essere tranquilli... abbiamo fatto un salto che manco nel 1998. Qui siamo entrati in una fase molto pių calda della precedente. Peraltro dopo il Nino, manco una Nina riesce a partire...questo salto non rientra pių :(
non fasciarti la testa prima di romperla, quando la nina sarā terminata guardiamo i valori che ci saranno ::)

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #30 il: Marzo 21, 2016, 03:11:23 pm »
buona giornata a tutti. secondo me risulta inutile cadere in allarmismi e catastrofi imminenti.  sicuramente per valutare la situazione bisogna come sempre avvalersi di dati e grafici  che vadano ad avvalorare il nostro pensiero. tuttavia , secondo me un grande sbaglio che spesso si commette č quello di confondere la normale variabilitā climatica con il trend. come ben sappiamo il fenomeno  enso tende ad esplicare i suoi effetti anche a migliaia di km dalla zona di origine e nello stesso tempo gli effetti del Nino sulle temperature troposferiche č mediamente ritardato di circa 4-6 mesi   e quindi ulteriori effetti dovrebbero essere  visibili sulle temperature troposferiche  almeno sino agli inizi dell estate(maggio-giugno). al contrario bisogna evidenziare che eventi di nina tendono a portare un certo abbassamento delle temperature sulla  superficie terrestre, in quanto , al contrario dell el nino , i fenomeni di enso negativo  contribuiscono a facilitare i moti di affondamento facendo in tal modo L AFFONDAMENTO  delle acque pių calde  verso gli strati inferiori oceanici e quindi  in un tale contesto le temperature troposferiche non possono fare nient altro che risentirne  di tale cambiamento .  tornando alla discussione i cicli enso rientrano in questa variabilitā climatica che tuttavia non bisogna confondere con il reale trend.mentre la variabilitā climatica necessita di periodo relativamente breve per essere evidenziata, il trend necessita di periodi temporali molto pių elevati per essere evidenziato (30 o pių anni). quindi  risulta secondo me inutile  affidarsi alle  normali oscillazioni di temperatura dettate dalla normale variabilitā climatica come in questo caso, ma per capire realmente come vanno le cose bisogna affidarsi al trend.ora non sto a postare tutti dati dei principali enti nazionali , ma sicuramente al momento stiamo assistendo ad un trend positivo . a tale proposito riporto  i dati della Japan Meteorological Agency. dati che hanno evidenziato nel mese di febbraio  un anomalia pari a (+0.62°C) rispetto alla media 1981/2010.per avere un quadro ancora pių nitido del trend possiamo avvalerci dei dati dell Historical Climatology Group. di seguito il grafico.. il grafico va a riprodurre l andamento medio generale del quadro termico in italia rispetto alla media climatologica 1971/2000.nello stesso tempo risulta identificabile come a partire dagli anni 80 si sia avuto un trend votato ad un progressivo riscaldamento identificabile dalla linea nera corrispondente ai dati annuali . mi scuso anticipatamente con la moderazione e gli utenti per essere andato fuori discussione. nel frattempo una buona giornata a tutti e sopratutto spero di non aver detto inesattezze . se cosė fosse correggetemi pure . ;)
« Ultima modifica: Marzo 21, 2016, 04:06:55 pm da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #31 il: Aprile 02, 2016, 11:06:42 am »
buona giornata  a tutto il forum. di seguito un aggiornamento della situazione. mi scuso in anticipo se tale aggiornamento puō risultare lacunoso in alcuni punti. questo  per il semplice fatto che sono semplicemente un appassionato di tale materia.in tale contesto invito coloro che sono maggiormente esperti  a sottolineare i possibili errori e correggerli se possibile.[/i]iniziamo subito con dare un "occhiata"a ciō che ci dice la statistica.statistica che va ad evidenziare il progressivo declino dell attuale fase di El Niņo, con il possibile ritorno a condizioni neutrali  a partire dalla   tarda primavera o all'inizio dell'estate 2016.a tale proposito riporto il grafico .tornando alla situazione andiamo ad analizzare quanto accaduto a livello di anomalie nelle varie zone enso: vale a dire i settori NINO1; 5-10 ° S, 80-90 ° W
NINO2; 0-5 ° S, 80-90 ° W
NINO3; 5 ° N-5 ° S, 150-90 ° W
NINO3.4; 5 ° N-5 ° S, 120-170 ° W
NINO4; 5 ° N-5 ° S, 160 ° E-150 ° W.situazione che ha visto un progressivo arretramento o ridimensionamento delle anomalie nei vari settori.a tale proposito riporto il grafico delle anomalie registrate nel periodo 21 / 27 marzo..anomalie che hanno fatto registrare valori di 1.4 nella zona nino 3, valori 1.4 nella zona nino 3.4,e valori 1.2 nella zona nino 4nel periodo compreso tra il 21 e 27 marzo 2016.ulteriori prove della fase di declino dell attuale fase di enso positivo č il netto ridimensionamento del contenuto  di calore oceanico in ambito del pacifico tropicale il quale va ad evidenziare come la grande quantitā di calore sotto la superficie del Pacifico tropicale   sia andata diminuendo in modo  significativo, segno inequivocabile di una riduzione di intensitā dell attuale fase di enso+. il grafico di seguito..di seguito invece il grafico relativo alla  sequenza di quattro mesi delle  anomalie di temperatura sotto la superficie comprendente il mese di  marzo, il quale  mostra una tendenza al raffreddamento con una graduale ed inesorabile  diminuzione delle anomalie positive  sotto la superficie del Pacifico centrale e orientale, ulteriore segnale dell indebolimento dell attuale fase di El Niņo. il grafico di seguito..evidente il progressivo ridimensionamento delle anomalie positive  a discapito di quelle negative durante il mese di marzo . anomalie negative che hanno continuato a raffreddarsi  a partire dal mese di novembre. anomalie negative ( fredde)presenti  nel Pacifico occidentale, a circa 100 metri sotto la superficie, al momento  si estendono a circa 100 ° W. per completare la situazione sopra descritta andiamo ad analizzare  il Southern Oscillation Index (SOI), indice che come ben sappiamo va ad indicarci le  differenze di pressione al livello del mare osservate tra  Tahiti e Darwin, in Australia .il link di seguito (http://www.cpc.ncep.noaa.gov/data/indices/soi)La fase negativa del  SOI corrisponde a pressioni atmosferiche al di sotto della norma a Tahiti e sopra la norma a Darwin,mentre  periodi prolungati di valori negativi  del SOI,   coincidono con  anomalie positive  delle temperature della superficie del mare tipici di El Niņo (ssta)..per quanto riguarda gli alisei, quest ultimi sono rimasti generalmente deboli nell ultimo periodo, tipica situazione di El Niņo. le carte di seguito .tuttavia  dato che l enso č una teleconnessione accoppiata oceano- atmosfera, prendo in maggiore riferimento come indice maggiormente descrittivo della situazione il  il mei (Multivariate ENSO Index)  che per il suo calcolo  vengono utilizzate  sei principali variabili osservate sul Pacifico tropicale: pressione a livello del mare , componenti zonale  e meridionale  del vento superficiale , la SST, la temperatura dell’aria alla superficie  e la frazione di nuvolositā totale  , inoltre tale indice possiede anche una notevole serie storica che parte dal 1950 ad oggi..Valori negativi del MEI  indicano un evento di enso- e quindi La Niņa , mentre  valori positivi del MEI  indicano un evento di enso+ e quindi El Niņo.
« Ultima modifica: Aprile 02, 2016, 12:42:28 pm da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Localitā: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #32 il: Aprile 04, 2016, 11:24:41 pm »
buona giornata a tutto il forum. di seguito il grafico che va ad identificare l evoluzione delle anomalie sotto superficiali sotto la superficie del pacifico tropicale.grafico gentilmente concesso dal Bureau of Meteorology australian goverrnment.. grafico che va ad indicare la sequenza di quattro mesi delle  anomalie di temperatura sotto la superficie (a febbraio).nel mese di febbraio le anomalie positive erano individuabile nella porzione  a 75 m   dello strato sub-superficiale dell'oceano pacifico tropicale.nel contempo le anomalie negative presenti ad una profonditā di 100m  hanno continuato a raffreddarsi. volendo affidarci ad un pō di statistica i modelli   climatici continuano ad indicare  che l attuale fase di enso+ continuerā il suo progressivo declino fin verso i  mesi autunnali, con un ritorno a condizioni di   ENSO neutrale probabilmente  intorno al  secondo trimestre del 2016. per ultimo uno sguardo ai forecasts sull’andamento del ciclo ENSO.immagini, tratte dal sito  NOAA, le quali  costituiscono i forecast sulla possibile  evoluzione del ciclo ENSO. ( la zona 1+2 fa riferimento all’estremo Pacifico orientale, mentre la zona 4 al settore ovest del   Pacifico occidentale)Nello specifico, nelle zone pių orientali (zone 1+2 e 3) si dovrebbe assistere ad una progressiva diminuzione e decadimento delle anomalie positive , mentre nella zona 3.4 dopo un decadimento  atteso nelle prossime settimane, la situazione dovrebbe stabilizzarsi nel periodo estivo.




Riprendo l'articolo di Ale81, di un mese  fā, solo per evidenziare la differenza dell'andamento del forecast della Noaa e questo in 4 settimane, infatti  al 1 di aprile ci mostrava giā una bella differenza dell'andamento degli ultimi spaghi (blu), che erano visti  in sensibile discesa e propensi ad affondare per una tendenza ad una possibile Nina abbastanza moderata, ma gli stessi spaghi restavano ancora molto aperti, cosė come vedete dal grafico relativi alla zona 3.4
ora se guardiamo l'attuale aggiornamento, in soli 4gg, la differenza č ancora pių sensibile, per una ipotesi di Nina Strong  e gli ultimi spaghi si sono ben raggruppati e la media (linea nera tratteggiata) scende in negativo e questo a partire giā dai primi di luglio

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #33 il: Aprile 05, 2016, 08:02:44 pm »
buona serata a tutto il forum.come evidenziato in un precedente messaggio,gli effetti del El Niņo si riflettono sulle temperature troposferiche con un ritardo medio di 4 o 5 mesi.nello stesso tempo le misure satellitari tendono a risentire  molto degli effetti del Nino ma pių in  ritardo rispetto al fenomeno oceanico. questo mi fa prendere in considerazione che gli effetti di tale fenomeno  saranno particolarmente visibili sulle temperature troposferiche  nei primi 4 o 5 mesi del 2016.a tale proposito sono usciti  i dati UAH di marzo 2016.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #34 il: Aprile 27, 2016, 08:48:40 pm »
buona serata a tutti :)di seguito un veloce aggiornamento della situazione. aggiornamento inerente le anomalie riscontrate settimanalmente nelle diverse zone el nino. ad oggi le condizioni sia atmosferiche che oceaniche riflettono ancora una condizione di El Niņo. tuttavia cambiamenti importanti stanno avvenendo nelle ultime settimane. cambiamenti che mi inducono  a pensare al progressivo declino e sfaldamento dell attuale fase di enso positivo.Per quanto riguarda le SSTA, di seguito il grafico che va a riprodurre le anomalie di temperatura superficiale registrate nel periodo compreso tra il 18 e 24 aprile 2016.. nella regione nino 3 si č passati da una anomalia di + 1.0° registrata  in data 17 aprile ad  UN   anomalia di  +0.6° registrata in data 24 aprile. nella regione nino3.4 si č passati da un anomalia di 1.1° registrata in data 17 aprile ad un anomalia di  1.1° registrata in data 24 aprile  e dunque una situazione di relativa fase di stallo in tale regione. per ultimo la regione nino 4 che in data 17 aprile evidenziava un anomalia di 0.7° mentre in data 24 aprile evidenziava  un anomalia di 0.9°.come giā evidenziato precedentemente, in caso di el nino invernale come quello avutosi durante la passata stagione invernale 2015/2016, si viene a  creare un minore gradiente barico  a livello della fascia tropicale  dell oceano atlantico con conseguenti alisei pių deboli e quindi ssta positive e possibile salita verso nord del ramo ascensionale della cella di  hadley. tuttavia tale situazione andrā valutata nel proseguo stagionale quando si andrā  a valutare con maggiore attenzione  la situazione inerente il WAM, il MONSONE INDIANO / WEBSTER-YANG index  E ITCZ. DI NUOVO BUONA SERATA.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Estate_92

  • Visitatore
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #35 il: Aprile 28, 2016, 11:18:34 am »
buona serata a tutti :)di seguito un veloce aggiornamento della situazione. aggiornamento inerente le anomalie riscontrate settimanalmente nelle diverse zone el nino. ad oggi le condizioni sia atmosferiche che oceaniche riflettono ancora una condizione di El Niņo. tuttavia cambiamenti importanti stanno avvenendo nelle ultime settimane. cambiamenti che mi inducono  a pensare al progressivo declino e sfaldamento dell attuale fase di enso positivo.Per quanto riguarda le SSTA, di seguito il grafico che va a riprodurre le anomalie di temperatura superficiale registrate nel periodo compreso tra il 18 e 24 aprile 2016.. nella regione nino 3 si č passati da una anomalia di + 1.0° registrata  in data 17 aprile ad  UN   anomalia di  +0.6° registrata in data 24 aprile. nella regione nino3.4 si č passati da un anomalia di 1.1° registrata in data 17 aprile ad un anomalia di  1.1° registrata in data 24 aprile  e dunque una situazione di relativa fase di stallo in tale regione. per ultimo la regione nino 4 che in data 17 aprile evidenziava un anomalia di 0.7° mentre in data 24 aprile evidenziava  un anomalia di 0.9°.come giā evidenziato precedentemente, in caso di el nino invernale come quello avutosi durante la passata stagione invernale 2015/2016, si viene a  creare un minore gradiente barico  a livello della fascia tropicale  dell oceano atlantico con conseguenti alisei pių deboli e quindi ssta positive e possibile salita verso nord del ramo ascensionale della cella di  hadley. tuttavia tale situazione andrā valutata nel proseguo stagionale quando si andrā  a valutare con maggiore attenzione  la situazione inerente il WAM, il MONSONE INDIANO / WEBSTER-YANG index  E ITCZ. DI NUOVO BUONA SERATA.

Ale81 una domanda didattica, una cella di Hadley pių alta implica un anticiclone nord africano pių invadente, giusto?

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #36 il: Aprile 28, 2016, 11:40:58 am »
buona giornata estate92.premetto che non sono la persona giusta per dare delle "dritte" al riguardo della ormai imminente stagione estiva comunque nello stesso tempo provo a dare una risposta. come detto nel messaggio sopra , normalmente un episodio di el nino invernale,puō comportare  un gradiente barico minore nella zona tropicale dell atlantico, nello stesso tempo alisei maggiormente pių deboli  e quindi ssta positive  ed un probabile innalzamento verso nord  del ramo ascendente della cella di hadley. questo almeno sulla carta  dovrebbero essere le conseguenze ma nello stesso tempo non rappresentano delle certezze assolute, in quanto nelle prossime settimane andranno valutati altri fattori tra cui il monsone dell africa occidentale, il monsone indiano e l itcz.non resta che pazientare ed aspettare ulteriori aggiornamenti. buona giornata ancora ;)
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline esenaiof

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3347
  • Localitā: Foiano della Chiana (Arezzo)
    • Mostra profilo
    • dati meteo Foiano della Chiana
  • Likes:
  • Likes Concessi: 662
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #37 il: Aprile 28, 2016, 11:55:45 am »
Visto la debolezza del fenomeno ElNino negli ultimi 17 anni, l'ultimo cosė forte č stato nel 1997/1998 e visto che in questi anni la cella di Hadley mediamente č stata pių alta della norma nelle stagioni estive, allora possiamo attenderci che detta Cella possa manifestarsi alle alte latidudini, lasciando di conseguenza "scoperte" le medie latitudini?
Stavo pensando al passato Nino come una "spinta Strong" verso pių alte latitudini della cella di Hadley.
Se parliamo di cella di Hadley sappiamo tutti che come tutte le figure meteorologiche non possono avere dimensioni emisferiche.
Sappiamo invece che esistono ben 3 celle atmosferiche che interagiscono su ogni emisfero.
 ;)

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #38 il: Maggio 02, 2016, 04:47:32 pm »
buona giornata a tutto il forum. di seguito l aggiornamento riguardante l anomalie di temperatura sotto la superficie del pacifico equatoriale. anomalie riguardanti il mese di aprile 2016. di seguito il grafico . . evidente come ormai l attuale fase di enso positivo volga al termine.infatti come mostrato dal grafico sopra postato,appare evidente come durante il mese di aprile,ci sia stata una continuazione dell raffreddamento iniziato i mesi precedenti sotto la superficie .raffreddamento  ormai presente sotto tutta la superficie del pacifico equatoriale. da notare inoltre come  sotto la superficie dell’oceano Pacifico equatoriale  oltre ad essere  evidente un vasto volume di acqua fredda durante il mese di aprile, appare piuttosto evidente la presenza di  anomalie che nella zona centrale toccano i -4°C. La maggior parte dei modelli previsionali  indicano  un ulteriore indebolimento delle attuali condizioni di enso positivo  , evidenziando valori neutrali a partire  dalla  tarda primavera o all'inizio della stagione estiva 2016, con il probabile sviluppo  de  La Niņa probabilmente entro l'autunno. di seguito il grafico..
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #39 il: Maggio 02, 2016, 08:15:59 pm »
buona serata a tutti. come scritto nei precedenti messaggi gli effetti  del Nino sulle temperature troposferiche č ritardato di circa 4-6 mesi  e che gli effetti li avremo rilevati con tutta probabilitā fino ad aprile o maggio del 2016.nello stesso tempo il 2016 potrebbe rivelarsi un anno decisamente caldo per quanto riguarda le misure satellitari riguardanti la troposfera. di seguito il grafico UAH di aprile 2016.. anche i  dati RSS riguardanti la  temperatura  nella bassa troposfera hanno subito un netto rialzo. di seguito il grafico.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline mat69

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 308
  • Age: 49
  • Localitā: Genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 47
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #40 il: Maggio 09, 2016, 03:17:27 pm »


Il trend calante del PNA e, in prospettiva, la prima puntata seria dell'indice in territorio negativo č la contestuale risultanza di 2 componenti:

1.la diminuzione dell'apporto di calore dalle fasce tropico/equatoriali che tende a non rinnovare le condizioni pregresse di gradiente (Enso + in rapido calo);
2.l'indebolimento del vpt maggiorato dal (*) FW e conseguentemente l'attivazione di onde di Rossby anche in sede pacifica a ragione di una corrente a getto pių ondulata che permette gradualmente scambi di calore in sede polare sempre pių frequenti.


 Questo evidente segnale di indebolimento del pattern Enso+ strong ha come effetto quindi quello di permettere scambi meridiani piuttosto marcati in sede emisferica che ritengo possa non essere di breve risoluzione condizionando in modo diversificato e perdurante le condizioni meteoclimatiche attraverso grossomodo quelle che sono le linee tracciate attualmente dalla corrente a getto e dalle SSTA.
freelance

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 454
  • Localitā: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 779
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #41 il: Maggio 09, 2016, 04:46:51 pm »


Il trend calante del PNA e, in prospettiva, la prima puntata seria dell'indice in territorio negativo č la contestuale risultanza di 2 componenti:

1.la diminuzione dell'apporto di calore dalle fasce tropico/equatoriali che tende a non rinnovare le condizioni pregresse di gradiente (Enso + in rapido calo);
2.l'indebolimento del vpt maggiorato dal (*) FW e conseguentemente l'attivazione di onde di Rossby anche in sede pacifica a ragione di una corrente a getto pių ondulata che permette gradualmente scambi di calore in sede polare sempre pių frequenti.


 Questo evidente segnale di indebolimento del pattern Enso+ strong ha come effetto quindi quello di permettere scambi meridiani piuttosto marcati in sede emisferica che ritengo possa non essere di breve risoluzione condizionando in modo diversificato e perdurante le condizioni meteoclimatiche attraverso grossomodo quelle che sono le linee tracciate attualmente dalla corrente a getto e dalle SSTA.


....e contestualmente a tale dinamica, Matteo, dovremmo avere una continua LENTA riduzione della PDO positiva, (in probabile accelerazione, in negativo, verso fine estate prossima, quando tutto il comparto Pacifico Equatoriale entrerā in Nina), che tanto ha condizionato con il suo Pattern, la disposizione in partenza del JS in area Pacifica e non solo, in quanto la disposizione della Wavemother  veniva poi a condizionare a livello emisferico la disposizione della catena delle Rossby, anamnesi nel passato inverno.

Offline oldstylewinter

  • Commendatore
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 22532
  • Localitā: Zona Querceta, Versilia (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3662
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #42 il: Maggio 09, 2016, 06:03:50 pm »
....e contestualmente a tale dinamica, Matteo, dovremmo avere una continua LENTA riduzione della PDO positiva, (in probabile accelerazione, in negativo, verso fine estate prossima, quando tutto il comparto Pacifico Equatoriale entrerā in Nina), che tanto ha condizionato con il suo Pattern, la disposizione in partenza del JS in area Pacifica e non solo, in quanto la disposizione della Wavemother  veniva poi a condizionare a livello emisferico la disposizione della catena delle Rossby, anamnesi nel passato inverno.

Iddio volesse!!
PENSI DI AVER VISTO IL PEGGIO? PRIMA O POI TI RICREDERAI.

Offline mat69

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 308
  • Age: 49
  • Localitā: Genova
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 47
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #43 il: Maggio 10, 2016, 04:45:08 pm »
....e contestualmente a tale dinamica, Matteo, dovremmo avere una continua LENTA riduzione della PDO positiva, (in probabile accelerazione, in negativo, verso fine estate prossima, quando tutto il comparto Pacifico Equatoriale entrerā in Nina), che tanto ha condizionato con il suo Pattern, la disposizione in partenza del JS in area Pacifica e non solo, in quanto la disposizione della Wavemother  veniva poi a condizionare a livello emisferico la disposizione della catena delle Rossby, anamnesi nel passato inverno.

Avremo molto probabilmente un calo medio nelle SST del nord Pacifico (specialmente in condizioni di La Nina) e segnatamente a ridosso della w.coast anche se non so se al punto di invertire (magari a bassa frequenza) la PDO attualmente positiva.
PDO che non č solo correlata al fattore enso in quanto essendo un indice multidecadale e quindi ad alta frequenza viene condizionata dal trasporto delle acque in seno a 2 principali correnti:
la pių importante č la corrente del Giappone o di Kuroshio ove riveste molta importanza il fattore alisei (magari ne parlerō con pių calma), a seguire la Corrente dell'Alaska.
freelance

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #44 il: Giugno 09, 2016, 10:38:57 am »
buona giornata a tutto il forum di meteodue.di seguito cerco di esporre un veloce aggiornamento della situazione.sotto la superficie  dell oceano Pacifico centrale pare ormai evidente il declino  dell attuale fase di El Niņo. testimonianza di ciō sono gli alisei che sono rimasti vicini alla normalitā negli ultimi giorni . tale situazione č  coerente con una situazione che vede un ritorno a condizioni   di neutralitā dell  Oscillazione El Niņo-Southern ( ENSO).allo stesso tempo  gli alisei stanno provocando uno spostamento  dell attuale sistema verso la parte ovest del pacifico determinando in tal modo pressioni atmosferiche al di sopra  della norma a Tahiti e sotto la norma a darwin. (SOI INDEX+)(31 MAGGIO +2.80) di seguito i relativi grafici. . per ultimo i relativi link dove poter consultare i relativi grafici sopra postati(http://www.pmel.noaa.gov/tao/jsdisplay/)(http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/enso_update/wkxzteq.shtml). buona giornata a tutti.
« Ultima modifica: Giugno 09, 2016, 11:11:55 am da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline esenaiof

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3347
  • Localitā: Foiano della Chiana (Arezzo)
    • Mostra profilo
    • dati meteo Foiano della Chiana
  • Likes:
  • Likes Concessi: 662
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #45 il: Giugno 09, 2016, 11:11:32 am »
Dopo lo scorso El nino strong, il fatto che l’atmosfera si sia rapidamente liberata dell’eccesso di vapore acqueo attraverso le precipitazioni, ritornando alle temperature tipiche delle fasi extra nino, meriterebbe attenzione poiché ci rimanda dritti dritti alla teoria dell’iride adattivo di Lindzen e ci mostra che l’atmosfera terrestre č sede di meccanismi di autoregolazione assai efficaci e solo in parte noti.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #46 il: Giugno 10, 2016, 01:08:30 pm »
buona giornata a tutto il forum di meteodue . concordo ampiamente con quanto redatto da esenaiof.tornando alla discussione inerente il thread, le temperature globali tendono a risentire degli effetti dell enso con qualche mese in ritardo .in modo particolare la troposfera  la quale rappresenta lo strato pių basso dell atmosfera la quale si estende dalla superficie terrestre  fino ad un'altezza di 10 chilometri ai poli e di 18 chilometri all'equatore,tende a risentire in modo piuttosto significativo a fenomeni di enso positivo sopratutto in caso essi si rivelino particolarmente intensi e dunque la temperatura troposferica risente molto degli effetti dettati da tale fenomeno che rappresenta la principale sorgente di variabilitā interannuale. di seguito il grafico relativo ai dati uah di maggio 2016. . i dati RSS sulla temperatura  nella bassa troposfera hanno segnato una significativa impennata durante l attuale anno in corso evidenziando in tale modo come gli effetti maggiori  derivanti dalla fase di El Niņo ormai in declino si siano evidenziati sulle temperature troposferiche con un certo lag temporale.. il link dove poter visionare il materiale sopra postatohttp://images.remss.com/msu/msu_time_series.html. buona giornata a tutti.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #47 il: Luglio 11, 2016, 08:57:21 pm »
buona serata a tutto il forum di meteodue.La maggior parte dei modelli di previsione indicano  condizioni di  ENSO neutrale  con un probabile  sviluppo di La Niņa  a partire da  fine luglio o agosto.tuttavia al momento stimarne  la reale forza  rimane piuttosto arduo . . analizzando le anomalie presenti sotto la superficie delll’oceano Pacifico centrale appare evidente come la fase di enso positivo sia arrivata alla sua conclusione  decretando in tale modo la fine di questo El Nino e l’entrata in una fase di neutralitā come mostrato dai vari modelli previsionali. ..analizzando gli alisei , questi ultimi si sono mantenuti   normali e nello stesso tempo  hanno  contribuito  a spostare ulteriormente   il sistema  verso la parte   ovest  del Pacifico.i grafici di seguito..situazione che  sta contribuendo a determinare  una pressione pių bassa del normale a darwin e pių alta  a Tahiti (SOI+).La fase negativa del  SOI corrisponde a pressioni atmosferiche  pių basse  della norma a Tahiti e sopra la norma a Darwin.  mentre la fase positiva del soi corrisponde a pressioni atmosferiche pių alte della norma a tahiti e sotto la norma a darwin. di seguito il link dove potete visionare quanto descritto sopra :www.longpaddock.qld.gov.au/seasonalclimateoutlook/southernoscillationindex/. nella speranza di aver fatto una cosa gradita auguro una buona serata a tutti.
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.

Offline zagor

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 652
  • Age: 50
  • Localitā: voghera
  • Voghera 96m slm Lombardia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 55
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #48 il: Luglio 11, 2016, 11:17:59 pm »
Grazie Ale. Molto intressante! ;)
Tutto ciō che l'uomo puō inventare....la natura lo ha giā fatto!!

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4326
  • Age: 37
  • Localitā: Rimini
  • La vita č il trattino tra materia e spirito.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 708
Re:enso(El Niņo-Southern Oscillation)
« Risposta #49 il: Agosto 08, 2016, 09:03:32 pm »
buona serata a tutti.Le misure satellitari  tendono a risentire  molto degli effetti del Nino. a tale proposito riporto  di seguito i dati RSS sulla T nella bassa troposfera. canale utilizzato:canale TLT.. nello stesso tempo , mentre la troposfera tende mediamente a riscaldarsi,i strati superiori ovvero la stratosfera tende mediamente a raffreddarsi. di seguito il canale TLS ovvero il  canale stratosferico..situazione non nuova e sopratutto prevista da diverso tempo. le cause sono da imputare  all incremento dei gas serra . infatti in tali strati viene meno una parte della radiazione che viene riflessa dalla superficie terrestre  a causa dei gas inquinanti che causano una sorta di "intrappolamento" di tale radiazione ai livelli pių bassi della fascia troposferica.di seguito il link dove poter reperire il materiale sopra esposto http://images.remss.com/msu/msu_time_series.html    mi scuso in anticipo per essere uscito dalla discussione inerente il ciclo enso. buona serata a tutti. ;)
« Ultima modifica: Agosto 24, 2016, 11:53:02 am da ale81 » »
tanti  si chiederanno se in questo mio riflettere, studiare, e impegnarmi per molte cause ho travato il senso della vita.la mia risposta č  che forse la vita non ha alcun senso. ma proprio per questo passiamo la vita a cercarne uno. l importante non č sapere, ma cercare.