BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI


Autore Topic: *ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*  (Letto 267981 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« il: Settembre 08, 2015, 11:31:02 pm »
Ed eccoci al post del visibilio, uno dei più attesi da parte degli appassionati che ogni anno si cimentano nello studio della stratosfera o che, semplicemente, sono attratti da questo tipo di dinamiche.

Quest'anno voglio aprire in maniera un pò diversa, dirottando l'attenzione sullo studio che avevo portato a termine l'anno scorso , riguardo la Brewer e Dobson circulation.

Senza tediarvi con le note salienti di tale disamina che tra l'altro potete leggere nei post importanti del CSCT , vi riporto direttamente le conclusioni:


"......"  Se le ultime fasi del WR estivo sono caratterizzate da una forte attività della BDC in media stratosfera, l'inverno seguente ha un'elevata probabilità di essere contraddistinto da un Vortice Polare molto debole, con netto raffreddamento del settore Siberiano / Russo-Scandinavo , possibilità di  ondate di freddo/neve anche sul mediterraneo e centro Europa, nonchè un avanzamento del gelo verso ovest(Anticiclone Russo-Siberiano).

Se invece le ultime fasi del WR estivo sono caratterizzate da una bassa attività della BDC in media stratosfera, l'inverno seguente ha un'elevata probabilità di essere contraddistinto da un Vortice Polare molto forte, con ingresso delle correnti atlantiche sino nel cuore del continente ed un tipo di tempo più asciutto e generalmente più caldo sul centro-Europa e sulla nostra penisola( ma non al centro-sud italico che viceversa vede rimanenere  sospeso sul limbo di queste 2 configurazioni opposte la possibilità di un ottimo inverno).



L'attività della BDC nel periodo 1 agosto--->6settembre è debole, quindi si rifà al 2^ caso:




Le anomalie "standardizzate" vedono questa tipologia configurativa e termica a caratterizzare il trimestre invernale:


fig.1  BDC weak 1970/2013


fig.2 anomalie GPT trimestre invernale 1970/2013


fig.3 anomalie termiche trimestre invernale  1970/2013

"....."   Una forte/debole attività della BDC nel periodo (AS) , è correlata con l'insorgenza di un ESE nel periodo (DJF) con Vortice Polare Debole/forte.


Vale la pena di aggiungere che l'attività  della  BDC  e quindi il concetto di "TENSIONE ZONALE", si esplica già durante la stagione autunnale, tramite il segno dell'EA/WR.
Inoltre implica una forte variazione del SAI , con l'avanzamento dello snowcover che è fisicamente oltre che logicamente collegato alla BDC.

Tutto ciò si ripercuote anche sul pattern Europeo in "microscala", influenzando EA e NAO e, quindi, anche il tempo sulla nostra Penisola (A fine mese sarò più chiaro riguardo quest'ultimo passaggio).

Chiudo questa parentesi illustrando le condizioni del VPS "appena nato", e dando il via a questa nuova avventura invernale.........






Cloover









La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline firenze3

  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 34730
  • Age: 36
  • Località: Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #1 il: Settembre 08, 2015, 11:34:52 pm »
 ;)


Offline Stevesylvester

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 4226
  • Age: 53
  • Località: San Giovanni V.no (AR) (ma Grossetano)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 802
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #2 il: Settembre 09, 2015, 08:24:21 am »
E cosi, fossimo in tribunale, la condanna confermata in Cassazione e' a tre anni d'interdizione dell'inverno. Restano le attenuanti generiche e la speranza al lumicino della prova raccolta all'ultimo tuffo che traspariva nell'altro topic, che possa ribaltare tutto nel terzo grado di giudizio.
Vabbe',eventualmente  il cane da valanga ce lo mangiamo arrosto e le ciaspole, opportunamente elettrificate, le useremo contro le zanzare....

Offline Valerio75

  • ...
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4253
  • Age: 42
  • Località: sarzana (sp)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 308
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #3 il: Settembre 09, 2015, 09:03:24 am »
insomma si fa tripletta anche quest'anno con l'aggravante che ci sarà gran seccume, almeno non ci si ilude, meglio pensare alla prossima estate!

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #4 il: Settembre 09, 2015, 09:31:52 am »
Sottolineo che si tratta di correlazioni, con un margine di "errore" (anche se non è corretto chiamarlo così), sufficientemente elevato da non dover fare adesso il funerale all'Inverno.

Diciamo che  l'approccio fisico e statistico vedono una scarsa propensione ad un inverno freddo e nevoso, ma ciò non esclude che possano verificarsi degli episodi interessanti grazie a temporanee  ondulazioni di maggior ampiezza.

Onde mobili che potrebbero più fedelmente seguire questo tipo di schema:




La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline oldstylewinter

  • Commendatore
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 22728
  • Località: Zona Querceta, Versilia (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3736
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #5 il: Settembre 09, 2015, 10:35:16 am »
La solita roba me medio basso Adriatico e sud Italia.
Comunque un bravo,come sempre,a Filippo.
 ;)
PENSI DI AVER VISTO IL PEGGIO? PRIMA O POI TI RICREDERAI.

Offline valvenegia

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 7055
  • Age: 43
  • Località: SAN DONATO LUCCA
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1872
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #6 il: Settembre 09, 2015, 10:52:20 am »
Comunque l'anno scorso che doveva succedere di tutto e di più non è avvenuto niente,

Quest'anno senza aspettative magari ci divertiamo di più  ;)

Grazie a Cloover per i suoi sempre tempestivi aggiornamenti  ;)
stefano

Offline firenze3

  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 34730
  • Age: 36
  • Località: Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #7 il: Settembre 09, 2015, 11:27:14 am »
Diciamo che il quadro generale non è propenso per...ma a noi basta la piccola dose di fortuna  ;)

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12939
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2712
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #8 il: Settembre 09, 2015, 11:51:01 am »
Diciamo che il quadro generale non è propenso per...ma a noi basta la piccola dose di fortuna  ;)

Si vero, ma poi come dice Cloover esiste sempre quel margine...e poi a volte ti aspetti l'evento poderoso e resti a rosicare dopo che hai aspettato ... invece senza scomodare geli apocalittici o storici, con qualche irruzione a modo di breve durata, è  pur sempre il  nostro Inverno!  :)

Offline ponente

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 12939
  • Località: Pontedassio(IM) 80 Mt.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2712
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #9 il: Settembre 09, 2015, 11:56:04 am »
Una domanda: ma il ciclo Enso così strong per l'Inverno non influisce in qualche modo ( se è positivo si se no non lo voglio sapere  ;D) sulla circolazione e sul patter in Eurasia??

Offline aralbedo

  • Coordinatore Stormchaser Team Toscana
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 5007
  • Age: 44
  • Località: Ab. Prato s/o - Lav. Capalle (Fi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 935
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #10 il: Settembre 09, 2015, 12:25:41 pm »
Che bellezza solo vedere td del genere  :-*....primo per il contenuto sempre didattico, secondo perchè ci siamo lasciati il caldo alle spalle.  ;)

Da quello che si intuisce non dovrebbe essere un inverno dalle potenzialità elevate per freddo e soprattutto neve , ma anche io ricordo che basta un episodio, almeno per me, perchè un inverno possa essere comunque ricordato piacevolmente  8)
Non è vero che nelle ultime Estati fa più caldo e ci sono meno temporali rispetto alla media 1981-2010. Anzi.

Offline oldstylewinter

  • Commendatore
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 22728
  • Località: Zona Querceta, Versilia (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3736
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #11 il: Settembre 09, 2015, 12:45:51 pm »
Comunque l'anno scorso che doveva succedere di tutto e di più non è avvenuto niente,

Quest'anno senza aspettative magari ci divertiamo di più  ;)

Grazie a Cloover per i suoi sempre tempestivi aggiornamenti  ;)

Sicuramente è stata peggio la delusione dell'anno scorso. Se partiamo già colla prospettiva del niente,qualsiasi cosa di interessante che capiti sarà una festa.
 :)
PENSI DI AVER VISTO IL PEGGIO? PRIMA O POI TI RICREDERAI.

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #12 il: Settembre 10, 2015, 12:30:25 am »
Riguardo l'anno scorso le potenzialità erano infinitamente maggiori(specie a  livello stratosferico), eppure non è stato certamente un Inverno da ricordare.
Tuttavia, in sede di reanalisi, le magagne sono uscite fuori , principalmente  riguardo gli indici Oceanici  che sono , ahimè, spesso sottovalutati con l'avanzamento stagionale.
Direi che la lezione del 2014/15  è stata che l'interazione tropo-oceanica è un'analisi da non prescindere , e soprattutto da valutare insieme a quella della criosfera, snowcover e BDC.
Proprio perchè la disposizione delle SSTA fornisce preziose indicazioni  sulla posizione dei principali nuclei di vorticità e quindi sulla circolazione emisferica(wave1 e wave2).

Sarà appassionante seguire la disposizione di tutte le pedine  ;)


La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Bucine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 13541
  • Age: 48
  • Località: Bucine (AR) gemellato con Molina di Quosa (PI)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1427
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #13 il: Settembre 10, 2015, 08:27:41 pm »
Riguardo l'anno scorso le potenzialità erano infinitamente maggiori(specie a  livello stratosferico), eppure non è stato certamente un Inverno da ricordare.
Tuttavia, in sede di reanalisi, le magagne sono uscite fuori , principalmente  riguardo gli indici Oceanici  che sono , ahimè, spesso sottovalutati con l'avanzamento stagionale.
Direi che la lezione del 2014/15  è stata che l'interazione tropo-oceanica è un'analisi da non prescindere , e soprattutto da valutare insieme a quella della criosfera, snowcover e BDC.
Proprio perchè la disposizione delle SSTA fornisce preziose indicazioni  sulla posizione dei principali nuclei di vorticità e quindi sulla circolazione emisferica(wave1 e wave2).

Sarà appassionante seguire la disposizione di tutte le pedine  ;)
Sara' appassionante vedere Bucine bianco pregno e a Montecatini .....due fiocchetti fradici .😇
Salutone !
MB
Que
Bucine (AR ) 251m     Non avere spirito provinciale. Dilata il tuo cuore fino a farlo diventare universale. Non volare come le galline quando puoi elevarti come le aquile.

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #14 il: Settembre 10, 2015, 09:18:25 pm »
Sara' appassionante vedere Bucine bianco pregno e a Montecatini .....due fiocchetti fradici .😇
Salutone !
MB
Que

L'hai già visto l'anno scorso  :'(  Ingordo  ;D   ;) 
La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #15 il: Ottobre 04, 2015, 01:19:12 pm »
Forte attività d'onda in questa prima parte del mese di Ottobre, con VPS destrutturato alle basse quote isobariche con 4wavenumber pattern:



Termicamente siamo nella media:



Attività dell'E-P flux:



La tendenza indica un possibile ricompattamento ma con la permanenza di un blocco zonale tra Islanda e penisola Scandinava:



Alle quote più elevate ovviamente assisteremo ad un progressivo raffreddamento ed approfondimento del VPS, con evidente disaccoppiamento tropo-stratosferico. Tutto ciò in linea con quanto avviene in questi ultimi anni:











La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1027
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 99
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #16 il: Ottobre 04, 2015, 02:02:32 pm »
Anomalie a 10hpa Ottobre che hanno preceduto inverni con MMW:



precedenti inverni con SC:

"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #17 il: Ottobre 04, 2015, 02:45:58 pm »
notare anche la BDC ...

In linea di massima è già appurato come sia più probabile avere un VPS strong con l'avanzare della stagione.
Tuttavia questa non è condizione sufficiente nel prevedere una AO++ invernale.
Infatti dovremo monitorare la disposizione dei nuclei di vorticità in troposfera, che potrebbero controbilanciare un forte approfondimento del VPS...
Senza andare troppo indietro , basta ricordare quanto avvenuto l'anno scorso... Una situazione stratosferica favorevole al MMW ma che poi, a causa di una troposfera scarsamente reattiva, ha virato in direzione di uno stratcooling nel mese di Febbraio, con una AO positiva da record.
Sarà un post molto dibattuto anche quest'anno...  ;)



La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline oldstylewinter

  • Commendatore
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 22728
  • Località: Zona Querceta, Versilia (LU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3736
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #18 il: Ottobre 04, 2015, 03:22:40 pm »
Grandi ragazzi:emozioni a go-go anche quest'anno. Comunque vada.
 :)
PENSI DI AVER VISTO IL PEGGIO? PRIMA O POI TI RICREDERAI.

Offline rodanosnow

  • MD GROUP
  • ******
  • Bannato!
  • Post: 9109
  • Località: stabbia padule 18 slm(cerreto guidi)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 76
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #19 il: Ottobre 04, 2015, 08:49:02 pm »
L'inverno non è nemmeno iniziato è già in molti lo danno per morto, ricordo che l'inverno 2014-2015 secondo gli "esperti del forum" doveva essere dinamico e freddo con vortice polare distubato, opi molto negativo, risultato? Uno dei peggiori inverni di sempre, leggermente meglio del mite e atlantico 2013-2014, ma ci voleva poco a far meglio ::) L'estate 2015 doveva essere leggermente sottomedia con prevalenza delle azzorre e africano quasi inesistente, risultato? La seconda estate più calda di sempre dietro solo al 2003 in toscana.  Sono contento del vostro pessimismo sono sicuro che succederà il contrario :D Non credo alle proiezioni o tendenze a lunghissimo termine per ovvi motivi. Ammiro chi studia gli indici teleconnettivi e cerca di capire una possibile linea di tendenza stagionale con largo anticipo, ma ci sono delle variabili che nessuno può conoscere, anche il fatto di mettere in guardia sul possibile errore, è un pò come mettere le mani avanti,In bocca al lupo! Se ci prenderete sarò il primo a farvi i complimenti. Ciao
« Ultima modifica: Ottobre 04, 2015, 09:15:22 pm da rodanosnow » »
Stazione meteo davis vantage pro 2

Offline Buriano84

  • MD GROUP
  • ******
  • Bannato!
  • Post: 9869
  • 7 km a NE della citta' di Siena..Chianti ridente
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 774
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #20 il: Ottobre 05, 2015, 03:35:48 am »
L'estate 2015 doveva essere leggermente sottomedia con prevalenza delle azzorre e africano quasi inesistente, risultato? La seconda estate più calda di sempre dietro solo al 2003 in toscana. 
Fai anche la terza dietro al 2012....vai...
IL FEBBRAIO 2012????SICURAMENTE IL PIU' GRANDE EVENTO DAL 1985!!!!!!

Offline METEODUE.IT

  • Fondatore - Amministratore
  • Membro Onorario
  • *****
  • Post: 189
  • Località: ITALIA
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #21 il: Ottobre 05, 2015, 11:34:45 am »
Si prega di rientrare in topic.

Grazie

Offline grande puffo

  • Novizio
  • **
  • Post: 30
  • Age: 44
  • Località: Artegna (ud)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 89
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #22 il: Ottobre 05, 2015, 06:52:54 pm »
L'inverno non è nemmeno iniziato è già in molti lo danno per morto, ricordo che l'inverno 2014-2015 secondo gli "esperti del forum" doveva essere dinamico e freddo con vortice polare distubato, opi molto negativo, risultato? Uno dei peggiori inverni di sempre, leggermente meglio del mite e atlantico 2013-2014, ma ci voleva poco a far meglio ::) L'estate 2015 doveva essere leggermente sottomedia con prevalenza delle azzorre e africano quasi inesistente, risultato? La seconda estate più calda di sempre dietro solo al 2003 in toscana.  Sono contento del vostro pessimismo sono sicuro che succederà il contrario :D Non credo alle proiezioni o tendenze a lunghissimo termine per ovvi motivi. Ammiro chi studia gli indici teleconnettivi e cerca di capire una possibile linea di tendenza stagionale con largo anticipo, ma ci sono delle variabili che nessuno può conoscere, anche il fatto di mettere in guardia sul possibile errore, è un pò come mettere le mani avanti,In bocca al lupo! Se ci prenderete sarò il primo a farvi i complimenti. Ciao
Scusa ma che discorsi del azz fai.Hai seguito o no la "faccenda".Hai idea di quanta sfiga hanno avuto coloro che tu chiami "esperti del forum" quando hanno proposto al "pubblico" la loro geniale intuizione?Cioe' sti qua' dopo centinaia di ore di studi intuiscono una correlazione con la quale,assieme ad altri parametri, sulla carta sarebbero stati in grado di stilare una previsione dettagliata per l'inverno seguente, una bomba insomma.Dati alla mano indice di affidabilita' altissimo con tanto di prove e riprove.In una botte di ferro insomma, e invece cosa succede?Da quel periododo "cambiano le carte in tavola" shif stagionali PDO fuori scala ecc ecc.Sembri infastidito tu da tutto cio',figurati a loro come gli sono girati i cog....ni.
Scusate l'OT
O CAPITANI O NIENTE

Offline Bucine

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 13541
  • Age: 48
  • Località: Bucine (AR) gemellato con Molina di Quosa (PI)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 1427
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #23 il: Ottobre 08, 2015, 12:51:07 am »
Si prega di rientrare in topic.

Grazie

Si prega di organizzare un pranzo  :-*
MB
Bucine (AR ) 251m     Non avere spirito provinciale. Dilata il tuo cuore fino a farlo diventare universale. Non volare come le galline quando puoi elevarti come le aquile.

Offline simmenivis

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 5489
  • Age: 40
  • Località: Certaldo (FI)
  • Sviluppatore e studioso del modello Moccoloch.2
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 46
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #24 il: Ottobre 09, 2015, 12:03:00 am »
Si prega di organizzare un pranzo  :-*
MB
bhe direi i tempi son maturi e non solo

Offline snowrevenge!

  • Novizio
  • **
  • Post: 32
  • Località: Prov. di Pavia
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 0
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #25 il: Ottobre 10, 2015, 07:17:41 pm »
Riguardo l'anno scorso le potenzialità erano infinitamente maggiori(specie a  livello stratosferico), eppure non è stato certamente un Inverno da ricordare.
Tuttavia, in sede di reanalisi, le magagne sono uscite fuori , principalmente  riguardo gli indici Oceanici  che sono , ahimè, spesso sottovalutati con l'avanzamento stagionale.
Direi che la lezione del 2014/15  è stata che l'interazione tropo-oceanica è un'analisi da non prescindere , e soprattutto da valutare insieme a quella della criosfera, snowcover e BDC.
Proprio perchè la disposizione delle SSTA fornisce preziose indicazioni  sulla posizione dei principali nuclei di vorticità e quindi sulla circolazione emisferica(wave1 e wave2).

Sarà appassionante seguire la disposizione di tutte le pedine  ;)


Ciao :D
A proposito di ssta, come valuti quell'anomalia negativa in pieno atlantico?

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 460
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 786
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #26 il: Ottobre 11, 2015, 10:54:07 am »
....se confermate nelle prossime uscite, io inizierei a dare uno sguardo più attento alle odierne carte di Reading  ::)
  :-\
per aver poi a 500hpa questa probabile evoluzione che può innescare una miccia pro-continentale per l'Europa:

buona domenica.

Offline Valerio75

  • ...
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4253
  • Age: 42
  • Località: sarzana (sp)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 308
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #27 il: Ottobre 12, 2015, 12:49:13 pm »
Ciao :D
A proposito di ssta, come valuti quell'anomalia negativa in pieno atlantico?



a proposito di anomalia in atlantico, rispetto al mese di luglio e agosto mi sembra che si sia notevolmente attenuata nei settori prossimi all' Islanda (mano a farlo apposta che un hp da settimane in quelle zone) per contro mi sembra si sia spostata l'anomali negativa sul medio atlantico, conseguenze?

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 460
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 786
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #28 il: Ottobre 12, 2015, 03:30:13 pm »
a proposito di anomalia in atlantico, rispetto al mese di luglio e agosto mi sembra che si sia notevolmente attenuata nei settori prossimi all' Islanda (mano a farlo apposta che un hp da settimane in quelle zone) per contro mi sembra si sia spostata l'anomali negativa sul medio atlantico, conseguenze?


.....potrebbe essere un proseguo di una strada intrapresa ossia di un AO in negativo

 per poi condizionare sino alla media strato grazie all'intrusività delle Wave
ed infine avere un risultato che ho già in precedenza postato e a cui ripresento l'ultimo aggiornamento

cambia poco, anzi migliorato nel comparto Nord/Euro Atlantico.
e al suolo?........

.....protrebbe non esser poi così tanto fantameteo!!

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4592
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • Morire non è nulla; non vivere è spaventoso.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 713
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #29 il: Ottobre 13, 2015, 08:28:45 pm »
buona serata a tutto il forum del cmt.complimenti come sempre a tutti per le stupende spiegazioni e sopratutto un grande abbraccio a marca fermana, utente molto preparato ;) in materia e sopratutto una grande persona ;). tornando alla situazione, secondo me ancora le dinamiche in ambito stratosferico hanno un peso piuttosto marginale nelle dinamiche meteorologiche sottostanti riguardanti il vortice polare troposferico. questo per il semplice fatto che le vorticità potenziali alle varie superfici isobariche sono pressoché non influenti in questo momento. d altronde siamo appena agli inizi della stagione vale a dire il 13 ottobre 2015, e dunque il vps è in un certo qual modo ancora  in fase embrionale e di plasmazione  e quindi non ancora influente nello scenario attuale e facilmente plasmabile dall azione esercitata dai piani inferiori. di seguito posto 2 carte dello Stratospheric Research Group di Berlino riferite alla vorticità potenziale a 850k(10hpa) e 600k(30hpa). carte riferite entrambi alle 72 ore. . per quanto riguarda le temperature nella media stratosfera posto 2 grafici inerenti le temperature alla superficie isobarica di 10 e 30 hpa.. temperature che stanno seguendo al momento il normale trend votato al raffreddamento.non resta che seguire passo a passo la situazione. buona serata a tutti ;)
« Ultima modifica: Ottobre 13, 2015, 08:47:47 pm da ale81 » »
Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi.
(Charlie Chaplin)

Offline Marca Fermana

  • CSCT Team
  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 460
  • Località: direttamente dalla Marca Fermana
  • IL CLIMA DEL FUTURO? LA CHIAVE E' NEL PASSATO
    • Mostra profilo
    • mfmeteo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 786
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #30 il: Ottobre 14, 2015, 12:29:01 am »
Un abbraccio anche a te Ale81, come sempre rimetti in ordine le cose e nella giusta carreggiata l'argomento, nelle battute fatte nei precedenti post volevo evidenziare fino a quanto una anomalia troposferica possa specchiarsi, in una trasmissione TS verticale (tropo verso strato) sui vari piani sino alla media ed alta strato e comunque arrecare  disturbo temporaneo al Vp, l'evidente elliticizzazione mostrataci da Reading ne è la prova, poi naturalmente non ci sono e non ci possano essere, al monento, in questo periodo, appunto per il discorso che hai ben evidenziato, processi per un condizionamento Nam, ma è importante che già in banco di prova, avvengano queste rapide e  forti trasmissioni TS in prospettive future  ::) ....TST....e credo che già a Novembre ci potrebbero essere sviluppi in questo senso.Quindi  ora lo sguardo è maggiormente concentrato più in basso, anzi diciamo a filo d'acqua  ;D e come aveva ben evidenziato l'utente snowrevenge il processo di modifica delle anomalie delle SSTA in Atlantico, grazie anche ad una probabile buona fase 1, con magnitudo, della MJO

 potrebbero dire la loro nella dislocazione delle figure bariche in Europa.
Buona Notte a te Ale81 e a tutto il forum.
« Ultima modifica: Ottobre 14, 2015, 01:21:24 am da Marca Fermana » »

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4592
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • Morire non è nulla; non vivere è spaventoso.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 713
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #31 il: Ottobre 15, 2015, 12:30:42 pm »
buona giornata a tutto il forum del cmt  ;)di seguito un piccolo aggiornamento inerente ai piani isobarici più alti della stratosfera, vale a dire a 1 hpa(47.000m) e 5 hpa. carte gentilmente concesse dallo Stratospheric Research Group della Free University di Berlino su base
ECMWF tramite il run 12 della stessa data.
inizio dalla quota stratosferica più elevata , quella di 1 hpa, postando 2 carte riferite alle 12 e 192 ore.. grafici che ci fanno notare un vps collocato nella sua sede naturale sia a livello barico che termico.scendendo a 5 hpa, di seguito 2 carte sempre riferite alle medesime ore., anche a tale quota il vps rimane collocato nella medesima posizione vale a dire tra il polo geografico e lo stretto di nares che è un lungo braccio di mare a 80°N 70°O che separa la Groenlandia  dall'isola di Ellesmere, Canada.inoltre nella carta a 192 ore riferita alla superficie isobarica di 5hpa si può notare un debole disturbo coadiuvato dalla wave1 , disturbo visibile dalla ondulazione delle isoipse in area pacifica che potrebbe portare ad una accelerazione angolare della struttura del vps. conseguenza di ciò un vps in raffreddamento e rafforzamento  nel corso dei prossimi giorni in linea con il normale processo stagionale.impossibile per ora dire altro dato che come detto nel precedente post, il vps si trova ancora in una fase embrionale.per capire il tutto in maniera veloce di seguito il grafico relativo alle anomalie  altezza geopotenziale, dove si nota chiaramente  tale scenario.. con questo auguro a tutti una felice e serena giornata ;)il tutto in linea con quanto ipotizzato settimane fa da filippo ;)ps. dimenticavo da dire che questa analisi se così si vuol definire è  elaborata da una persona , non competente in tale materia e quindi passibile di grossolani errori  ;)
« Ultima modifica: Ottobre 15, 2015, 12:57:55 pm da ale81 » »
Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi.
(Charlie Chaplin)

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #32 il: Ottobre 16, 2015, 10:26:03 am »
Ottime analisi Ale81 e Marca Fermana  ;) 

In merito a quanto faceva notare Ale81 , direi che andrà monitorato il disturbo a carico della wave1 che vediamo nella coda dei modelli(dovrebbe manifestarsi tra fine mese ed inizio Novembre)

Sembra ci sia qualche segnale di CW per Novembre(così come era nelle attese), così come di una rinascita dell'Arctic Dipole positivo ( HP su Canada, VP sull'Eurasia), un fattore che in fondo  non mi dispiace  ::) .
Si capisce come anche in questo caso il valore "secco" della AO fornirà ben poche indicazioni se non abbiamo chiara la dislocazione dei nuclei di vorticità...


La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #33 il: Ottobre 16, 2015, 01:28:40 pm »
Ed ecco qua la manovra di cui parlavamo:



Si nota la rotazione dell'asse maggiore del VPS, con una disposizione Siberia orientale/oceano atlantico.
Tale assetto determina solitamente una forte attività depressionaria in atlantico, con abbattimento della wave2 ed abbassamento dei GPT di tutta la struttura.
Questo movimento va seguito anche per motivi riconducili ad un possibile TST event , stante il non escluso veloce incremento delle vorticità potenziali e forte approfondimento del VPS come fase successiva......


La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Valag

  • Novizio
  • **
  • Post: 10
  • Località: Dolzago -LC - 298 mt. s.l.m.
    • Mostra profilo
    • Meteorologia e Climatologia
  • Likes:
  • Likes Concessi: 2
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #34 il: Ottobre 16, 2015, 06:01:36 pm »
Un saluto a Cloover e a tutti. L'analisi della Strato è molto importante nei mesi autunno invernali. A sostegno della tesi di Cloover posto il grafico della NAM che dopo mesi di stasi sembra si stia vivacizzando e mostra una pulsazione su quasi tutta la colonna isobarica, certamente la positività della QBO non aiuta ma basta poco per farlo splittare.



Offline Frozen

  • Novizio
  • **
  • Post: 34
  • Località: Bologna
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 28
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #35 il: Ottobre 16, 2015, 08:36:43 pm »
Ed ecco qua la manovra di cui parlavamo:


Si nota la rotazione dell'asse maggiore del VPS, con una disposizione Siberia orientale/oceano atlantico.
Tale assetto determina solitamente una forte attività depressionaria in atlantico, con abbattimento della wave2 ed abbassamento dei GPT di tutta la struttura.
Questo movimento va seguito anche per motivi riconducili ad un possibile TST event , stante il non escluso veloce incremento delle vorticità potenziali e forte approfondimento del VPS come fase successiva......

Quindi un eventuale CW tra fine mese e i primi di novembre vps a palla  e probabile HP sulle nostre teste può esser visto positivamente in ottica invernale?

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #36 il: Ottobre 16, 2015, 08:55:24 pm »

Quindi un eventuale CW tra fine mese e i primi di novembre vps a palla  e probabile HP sulle nostre teste può esser visto positivamente in ottica invernale?


Non esattamente... Innanzitutto dovremo vedere se il CW si realizzerà, quello che cmq pare probabile è la propagazione di un disturbo scarsamente intrusivo a carico della wave1 nel corso della 3^ decade del mese ed inizio Novembre, che potrebbe collocarsi sul Canada e dislocare il VPS sull'Eurasia.

Da qui si aprono alcune prospettive diverse:

1) Il VPS tende ad accelerare in maniera repentina per la conservazione del suo momento angolare, reiterando tale tipo di diniamica sino ad un TST event (caso VPS strong):



2)Il VPS si ellitticizza sull'Eurasia mantenendo un'H dei GPT tra i 65°N ed i 90°N nella norma. Tale evoluzione si avvicinerebbe di più a quella degli anni 2000/2013(arctic dipole +)  e potrebbe partorire un Dicembre interessante   ::)

Ovviamente pour parler, non siamo nemmeno ai nastri di partenza .....












La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline firenze3

  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 34730
  • Age: 36
  • Località: Fi Sodo (Abit) - Casellina Scandicci(FI) Lav
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #37 il: Ottobre 16, 2015, 09:42:07 pm »

2)Il VPS si ellitticizza sull'Eurasia mantenendo un'H dei GPT tra i 65°N ed i 90°N nella norma. Tale evoluzione si avvicinerebbe di più a quella degli anni 2000/2013(arctic dipole +)  e potrebbe partorire un Dicembre interessante   ::)

Ovviamente pour parler, non siamo nemmeno ai nastri di partenza .....

chissà perchè mi intriga d+ la seconda ipotesi  ;D

la prima non la vorrei nemmeno prendere in esame  :-\ :-\

Offline Termale

  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 3284
  • Località: Montecatini Terme(PT) 200m s.l.m.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 4
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #38 il: Ottobre 16, 2015, 10:27:40 pm »
chissà perchè mi intriga d+ la seconda ipotesi  ;D

la prima non la vorrei nemmeno prendere in esame  :-\ :-\
quoto
+ orsi
- cammelli

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4592
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • Morire non è nulla; non vivere è spaventoso.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 713
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #39 il: Ottobre 17, 2015, 05:26:59 pm »
buona giornata e un buon sabato a tutto il forum del cmt  ;)come spiegato egregiamente da filippo, si aprono due opzioni per quanto riguarda il futuro assetto in stratosfera del vps. riagganciandomi al mio messaggio scritto sopra alcuni giorni fa,mi sento  da dire che la situazione secondo me , alla luce dell attuale posizionamento del vps tra il polo geografico e lo stretto di nares, risulta alquanto deleteria per il nostro comparto europeo. infatti detta posizione crea una sorta di allineamento alle varie quote isobariche. situazione che potrebbe essere aggravata da un possibile forging ad opera della wave1 che potrebbe innescare nel lungo termine una accelerazione angolare della struttura del vps ai piani isobarici più alti con un conseguente rafforzamento e raffreddamento della struttura.per fare capire questa sorta di guida dovuta al particolare posizionamento del vps sopra menzionata riporto una serie di grafici   gentilmente concessi dallo Stratospheric Research Group della Free University di Berlino su base ECMWF tramite il run 12 della stessa data. grafici inerenti alle varie quote isobariche,facenti riferimento alle 168 ore. grafici che partono dall alta stratosfera, sino ad arrivare alla superficie isobarica di 100 hpa, superficie collocabile sopra la tropopausa. . appare piuttosto evidente come il nucleo principale in tutte le cartine si collochi tra il polo geografico e lo stretto di nares, creando in tal modo una sorta di guida descritta precedentemente. ovviamente come detto nei precedenti post, al momento le vorticità potenziali in strato rimangono alquanto esigue e dunque al momento la stratosfera non riesce a condizionare più di tanto i piani isobarici sottostanti e quindi rimane alquanto inutile sentenziare magari frasi del tipo inverno sottotono o deludente. situazione sicuramente da aggiornare nei prossimi giorni.con questo auguro a tutti una buona domenica ;). ovviamente si trattano di mie semplici intuizioni che devono essere lette con un notevole distacco critico dato che non sono un esperto in materia ma un semplice appassionato ;)
« Ultima modifica: Ottobre 17, 2015, 05:42:25 pm da ale81 » »
Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi.
(Charlie Chaplin)

Offline nessuno

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 351
  • Age: 38
  • Località: Lendinara (RO)
  • Lendinara (RO)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 23
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #40 il: Ottobre 17, 2015, 11:19:39 pm »
Complimenti Ale per le tue analisi sono molto spiegate bene e molto didattiche grazie!

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #41 il: Ottobre 18, 2015, 01:06:08 pm »
Non è una brutta situazione , in ottica invernale, quella che sembra paventarsi per Novembre  ::)

In pratica al momento pare avere maggiori chance di successo proprio l'ipotesi 2:

2)Il VPS si ellitticizza sull'Eurasia mantenendo un'H dei GPT tra i 65°N ed i 90°N nella norma. Tale evoluzione si avvicinerebbe di più a quella degli anni 2000/2013(arctic dipole +)  e potrebbe partorire un Dicembre interessante


Questo movimento, se confermato, dovrebbe escludere forti approfondimenti del VPS( il dubbio più consistente vista la disposizione teleconnettiva), grazie ad un disassamento dello stesso su tutta la colonna isobarica.
Inoltre tale dinamica vedrebbe la nascita di un Arctit dipole positivo, vale a dire una progressiva dislocazione del VP sul continente Eurasiatico/Siberia orientale, pattern in linea con quello del periodo 2000/2013:





Vedremo se ci saranno conferme in tal senso  ::)







La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline ale81

  • ..
  • MD GROUP
  • *
  • Post: 4592
  • Age: 37
  • Località: Rimini
  • Morire non è nulla; non vivere è spaventoso.
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 713
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #42 il: Ottobre 18, 2015, 01:22:45 pm »
buona domenica a tutto il forum del c.m.t. tralasciando momentaneamente la situazione stratosferica, volevo cercare , sempre tenendo conto dei miei limiti, di fare un quadro di insieme per quanto concerne la stagione invernale 2015/2016. stagione che non risulta propriamente di facilissima lettura.le teleconnessioni  che sicuramente andranno a condizionare la stagione invernale rimangono secondo me due: QBO E IL CICLO ENSO.PRENDENDO IN  esame la qbo, come ben spiegato nel forum da cloover ed altri esperti tale indice comporta delle variazioni in ambito termico a livello della tropopausa equatoriale a seconda del relativo segno ed intensità dell attività solare. quest anno abbiamo una qbo+unita ad una attività solare in progressiva discesa. la qbo positiva comporta un abbassamento e quindi riscaldamento  della tropopausa e conseguentemente un  inibizione della bdc, che altro non è una circolazione in ambito stratosferico  che riesce a connettere le regioni tropicali con quelle polari. nell attuale situazione ,come ampiamente dibattuto in apposita sede da filippo , la bdc si presenta alquanto debole e questa situazione potrebbe apportare un raffreddamento ed isolamento del vps durante i mesi invernali e quindi inibire possibili forti riscaldamenti in sede stratosferica nel periodo compreso tra gennaio e febbraio, che solitamente rappresenta la parte maggiormente interessante per le dinamiche invernali in sede europea.di seguito una rappresentazione della Oscillazione Quasi-biennale (QBO) in termini di una sezione temporale della pressione e media zonale dei venti   in ambito equatoriale ed un grafico relativo alla progressione del ciclo solare 24.al momento molti indici riguardanti  l’attività solare sono in calo,vedesi il solar flux e macchie;tuttavia secondo me ancora non ci sono indicatori che fanno presupporre ad una generale e forte flessione del ciclo solare attuale.infatti entrando in ambito abbastanza tecnico , l attività geomagnetica rimane ancora abbastanza alta, vedesi graficounita ai raggi cosmici non ancora in discesa, i quali come ampiamente dimostrato da numerosi studi in tale ambito sono in grado di apportare variazioni in ambito climatico, di seguito il relativo grafico .nello stesso tempo in condizioni di enso((El Niño-Southern Oscillation)viene favorito un rafforzamento  ed un significativo aumento delle rossby waves e conseguentemente dell ep flux  e quindi maggiori scambi meridiani aumentando in tal modo le possibilità di trasporto di calore verso la stratosfera.secondo me sarà proprio questo il nodo cruciale che andrà attentamente valutato nel proseguo, in quanto potrebbe andare  ad influire sulla possibile interazione tra troposfera e stratosfera nella ormai imminente stagione invernale.al momento il quadro generale rimane ancora aperto a diverse opzioni, non resta che seguire i futuri sviluppi.buona domenica a tutti ;) 
« Ultima modifica: Ottobre 18, 2015, 01:58:04 pm da ale81 » »
Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere così come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un’opera di teatro, ma non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca priva di applausi.
(Charlie Chaplin)

Offline Porano444

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 296
  • Località: Porano ( TR )
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 53
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #43 il: Ottobre 18, 2015, 02:59:55 pm »
Ma magari Filippo anche un VPS- VPT ben forte in Novembre - Dicembre potrebbe non essere male per il seguito invernale.
E' ben importante che si attivino i flussi di calore che permettano al VPS- VPT di fare il proprio percorso altrimenti rischiamo, come gli ultimi 2 anni, un VP che fino a fine Novembre non sa che strada prendere e poi ci piazza un bello SC a metà fine Dicembre con inverno compromesso.
Insomma, senza analizzare i perchè e osservando solamente cosa sta accadendo pare che l'annata sia diversa rispetto alle ultime 2...
meglio star zitti e dar l'impressione di essere stupidi...che parlare e darne la conferma!!!( by la prof. d'Italiano al liceo....)

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #44 il: Ottobre 18, 2015, 03:54:22 pm »
Ma magari Filippo anche un VPS- VPT ben forte in Novembre - Dicembre potrebbe non essere male per il seguito invernale.
E' ben importante che si attivino i flussi di calore che permettano al VPS- VPT di fare il proprio percorso altrimenti rischiamo, come gli ultimi 2 anni, un VP che fino a fine Novembre non sa che strada prendere e poi ci piazza un bello SC a metà fine Dicembre con inverno compromesso.
Insomma, senza analizzare i perchè e osservando solamente cosa sta accadendo pare che l'annata sia diversa rispetto alle ultime 2...



Certamente Giuseppe  ;)  Ma al momento da parte mia volevo allontanare lo spauracchio di un 2006/07, che già a Novembre appunto vide un VPS in 1^ armonica disegnato col compasso. E non sembra proprio il nostro caso per adesso ... I forti raffreddamenti stratosferici nel mese di Novembre li guardo sempre con sospetto , perchè sostanzialmente dipendono soltanto da un fattore: wave breaking .
Questo può avvenire sia per AO-- (antizonalità) , che per AO++ (zonalità), dato che l'e-p flux in entrambi i casi rimane inattivo.

Attualmente la partenza vede appunto una buona sincronizzazione del VP/VPS, con ondulazioni di buona ampiezza.
Però questo movimento andrà seguito bene, e molto dipenderà anche da quanto scenderà di latitudine l'innevamento sulla Siberia centro-orientale, favorendo così una buona stazionarietà della wave1 , e rendendo così difficoltoso un forte grado di approfondimento del VPS....  ;)

PS( riguardo l'anno scorso la partenza fu tutt'altro che negativa, ma mancammo il MMW di un soffio...per un problema di PDO+ /blob pacifico/NAO+....Da lì fu tutto un effetto domino con fortissimo approfondimento del VPS e stratcooling)

Complimenti anche ad Ale81 per la sua analisi che condivido pienamente  ;)

Un salutone








La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Porano444

  • Membro Senior
  • *****
  • Post: 296
  • Località: Porano ( TR )
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 53
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #45 il: Ottobre 18, 2015, 04:49:03 pm »


Certamente Giuseppe  ;)  Ma al momento da parte mia volevo allontanare lo spauracchio di un 2006/07, che già a Novembre appunto vide un VPS in 1^ armonica disegnato col compasso. E non sembra proprio il nostro caso per adesso ... I forti raffreddamenti stratosferici nel mese di Novembre li guardo sempre con sospetto , perchè sostanzialmente dipendono soltanto da un fattore: wave breaking .
Questo può avvenire sia per AO-- (antizonalità) , che per AO++ (zonalità), dato che l'e-p flux in entrambi i casi rimane inattivo.

Attualmente la partenza vede appunto una buona sincronizzazione del VP/VPS, con ondulazioni di buona ampiezza.
Però questo movimento andrà seguito bene, e molto dipenderà anche da quanto scenderà di latitudine l'innevamento sulla Siberia centro-orientale, favorendo così una buona stazionarietà della wave1 , e rendendo così difficoltoso un forte grado di approfondimento del VPS....  ;)

PS( riguardo l'anno scorso la partenza fu tutt'altro che negativa, ma mancammo il MMW di un soffio...per un problema di PDO+ /blob pacifico/NAO+....Da lì fu tutto un effetto domino con fortissimo approfondimento del VPS e stratcooling)

Complimenti anche ad Ale81 per la sua analisi che condivido pienamente  ;)

Un salutone
Filippo hai detto poco con la PDO+++ e quel PNA++ che ha rotto le balle a nastro.
Anche perchè ricordiamoci come il posizionamento della anomalie oceaniche (PDO) inficia sul posizionamento degli hp troposferici che sono il motore dei TST event.
Gli ultimi 2 anni la fase transitoria della PDO+ ha inficiato oltre che sulla dinamica circolatoria sul settore USA --> Europa, sul posizionamento dell'hp aleutinico che se quando si posiziona sull'ovest USA non può essere convergente il polo.
E non è un caso che dinamiche di forte destrutturazione del VP avvengano con più frequenza in situazione di PDO negativa.
E allora prendiamo atto che, se ce ne fosse ancora bisogno, la stratosfera è un "plus" nel momento in cui la troposfera è pronta a farsi condizionare........
Negli ultimi anni non era aria quest'anno........vedremo
meglio star zitti e dar l'impressione di essere stupidi...che parlare e darne la conferma!!!( by la prof. d'Italiano al liceo....)

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #46 il: Ottobre 18, 2015, 04:58:15 pm »
Filippo hai detto poco con la PDO+++ e quel PNA++ che ha rotto le balle a nastro.
Anche perchè ricordiamoci come il posizionamento della anomalie oceaniche (PDO) inficia sul posizionamento degli hp troposferici che sono il motore dei TST event.
Gli ultimi 2 anni la fase transitoria della PDO+ ha inficiato oltre che sulla dinamica circolatoria sul settore USA --> Europa, sul posizionamento dell'hp aleutinico che se quando si posiziona sull'ovest USA non può essere convergente il polo.
E non è un caso che dinamiche di forte destrutturazione del VP avvengano con più frequenza in situazione di PDO negativa.
E allora prendiamo atto che, se ce ne fosse ancora bisogno, la stratosfera è un "plus" nel momento in cui la troposfera è pronta a farsi condizionare........
Negli ultimi anni non era aria quest'anno........vedremo

Concordo su ogni punto, la stratosfera è sempre lo specchio di ciò che avviene in troposfera.... sulla PDO+ poi con me sfondi una porta aperta , avevo aperto anche un post l'anno scorso a tal proposito, sulla disposizione termica del Pacifico e le ripercussioni sul  waves train.

C'è da dire che quest'anno, almeno sulla carta, non mi entusiasma per niente...Per questo ogni piccolo segnale positivo verrà accolto a braccia aperte   ;D   Ciao!  ;)






La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline Nonno_rodano

  • CSCT Team
  • MD GROUP
  • ******
  • Post: 1027
  • Age: 33
  • Località: Prato
  • Prato
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 99
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #47 il: Ottobre 21, 2015, 10:12:14 am »
Per quello che può contare i primi 18 giorni di Ottobre hanno visto le seguenti anomalie a 10hpa:



un pattern tipico di mesi di Ottobri precedenti ad inverni con MMW:



(ho messo solo alcuni esempi eclatanti ma lo schema è piuttosto consolidato)

praticamente opposto al pattern tipico di anni che hanno visto SC:



devo dire che la cosa mi sorprende molto,mi sarei aspettato un VPS già con assetto tipico di anni in cui abbiamo avuto SC nel corso dell'inverno..e questo per quanto già discusso (QBO+ e attività solare)..

vedremo come chiuderà Ottobre e quali saranno le anomalie finali.. ::) ;)
"siamo buoni a nulla ma capaci di tutto"

Offline Cloover

  • Presidente del CSCT
  • Fondatore - Amministratore
  • MD GROUP
  • *****
  • Post: 14541
  • Località: Monsummano Terme(PT)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 3424
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #48 il: Ottobre 21, 2015, 01:46:13 pm »
Si Nonno Rodano, anch'io avevo visto e sto seguendo tale evoluzione, ma non posso tacere il fatto che stanno emergendo segnali contrastanti  ::)

In merito allo studio che avevo svolto sulla BDC, sono andato a farmi una comparazione nel campo termico a 30mb , tra questo Ottobre (primi 18 giorni) , ed il periodo 2000/'12(senza filtrare) ,dato che ha visto una maggioranza di trimestri invernali con circolazione zonale debole.

La differenza al momento è evidente, sia per quanto riguarda la BDC activity, sia per quanto riguarda la simmetria emisferica :






 :-X



La settimina vincente? BDC strong, QBO-,Solar Flux Low,Nina east/Nino Modoki,Tripolo Atl- , PDO-/anomalie neg. su Pacifico orientale , Area Namias +

Offline mex90

  • Novizio
  • **
  • Post: 36
  • Località: Colline del pesarese 117mslm (PU)
    • Mostra profilo
  • Likes:
  • Likes Concessi: 34
Re:*ANALISI STRATOSFERA INVERNO 2015-'16*
« Risposta #49 il: Ottobre 21, 2015, 03:20:35 pm »
Vi è la possibilità che l'ENSO possa essere causa o concausa di tali anomalie? Ho plottato gli ottobri di anni con enso-, enso+ e nada, questo è ciò che ne è uscito..

In fase enso +, come l'anno in corso



anomalie distribuite in modo sostanzialmente uguale a quelle osservate fino ad oggi della carta postata da Cloover

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

in fase enso-



Anomalie meno estese e importanti, ma ove presenti (eccezion fatta per l' area antartica) speculari a quelle in corso

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

in fase di nada



Anomalie simili alla seconda immagine postata da Cloover, sembra siano le anomalie "standard" in caso di assenza di forzante enso

Mi scuso per l'intervento grossolano, rispetto alle altre persone sicuramente molto più preparate di me che stanno intervenendo in questa appassionante discussione.
Un saluto!