BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - adm.ackbar

Pagine: [1] 2 3 4 5 6
1
A conferma della dinamica passata e futura, interessante questa Time Series del NAM



E' possible notare come già dalla fase d'innesco dello Stratwarming (NAM a 10hPa <= -3) individuabile nell'intorno di Natale (come l'inverno "innominabile"  ;D), la propagazione delle anomalie scenda rapidamente fino in tropopausa, come da letteratura.

Il ritardo nella ripartenza del VPS in alta stratosfera, quasi 20gg dopo l'innesco, è uno dei fattori principali del ritardato touchdown troposferico delle anomalie, previsto solo tra pochi giorni, a metà dell'ultima decade di gennaio.

Nonostante ciò e come evidenziava Filippo, la conferma che da fine mese le anomalie di geopotenziali al suolo sono previste fortemente negative, per cui inseriti nel pattern emisferico visibile nei forecast dell'ultima decade di gennaio, è lecito attendersi un febbraio altamente esplosivo.

2
Buonasera a tutti, volevo chiedere se qualcuno avesse un link a qualche sito con un vasto archivio della Nao (e anche dell’Ao possibilmente), più anni ci sono meglio è. Avrei bisogno di questi dati per una piccola ricerca che sto facendo. Grazie a chi risponderà  ;)

Sul CPC del NOAA trovi dati dal 1950

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/precip/CWlink/pna/nao.shtml


Admiral Ackbar

3
Esatto, grande Luca che invece di mandarci a quel paese si prodiga sempre nello spiegare con parole chiare e semplici

Inviato dal mio NOTE9 utilizzando Tapatalk
A quello ci penso io ;D

4
Ottimo Luca, giusto in tempo per il mio rientro in Italia  ;)

5
Però non possiamo fare i proclami e poi dopo una settimana posticipare sempre, è una cosa abbastanza fastidiosa e sfiancante ;)
In poche parole dalla terza decade siamo già passati alla prima parte di febbraio, occhio che al prossimo step c'è la primavera ;D

Con affetto  :-*
Anche reiterare le stesse medesime richieste/domande da 2/3 mesi è sfiancante, permettimi l’appunto...la dinamica è ben delineata: ci sono potenziali occasioni all’orizzonte, il che potrebbe voler dire anche che si rimanga col becco asciutto, è nell’ordine delle cose.

Il Pattern nei forecast è da EUL e possibili spifferi freddi da est.

Bye  ;)

6
Luca oggi sono più pessimista, la stratosfera di Reading fa 10 passi indietro. Non mi esprimerò più per i prossimi 5 giorni finché non vedrò l’inversione dei venti zonali confermata per 4/5 giorni consecutivi. L’impulso si blocca a metà strada e sotto si riaccelera.....
Roberto, sei sicuro? I Calvi avranno la meglio...





Admiral Ackbar

7
fine gennaio giornate molto più lunghe..è chiaro che sarà molto più difficile avere temperature in linea con la neve al piano.. ;)
Mah...non sono d’accordo Nonno: detta così sembra più uno spauracchio che un’affermazione avvallata da dati/statistica... ;)

Se vogliamo dirla tutta, potrebbero aumentare le probabilità grazie ad una tensione zonale ridotta...




Admiral Ackbar

8
Grazie mille...allora la correlazione tra "evento" e nao media mensile fortemente negativa non e' cosi automatica  ;D

No, assolutamente, anzi...una NAO-- porta spesso a colate con derive a noi poco favorevoli ::)

L'anno scorso il VP era sicuramente Strong, con SC e propagazione "difficoltosa" verso una troposfera rimasta dinamica per tutto il periodo...poi MMW Split "bello e impossibile" a metà febbraio, con prime risposte troposferiche a fine mese/inizi di marzo, per cui a stagione finita in pratica  :(




9
Giusto per, il 1985, sicuramente record,anche alle mie latitudini è stato un evento estremo, per cui abbastanza inutile dal mio punto di vista, invece ricorderò per sempre il record di 70 cm di neve nel Gennaio '87
Ti sarai distratto, perché nel torinese ha nevicato una settimana di fila che io ricordi... ::)

A parte ciò, ognuno ha i sui ricordi, che sono per definizione insindacabili: anche io ricordo il 16 gennaio 87 ;)

Bye

10
Curiosità storica perché il 1985 è considerato molto più epocale del  2012?
Buonasera ;)

Provo a darti le mie sensazioni...

Per due ragioni, ben distinte: la prima, molto romantica, che per una buona fetta di “meteoman” qui dentro ricordi l’infanzia o adolescenza, per cui che te lo dico a fare...

La seconda, per dinamica Split, interazioni est-ovest, distribuzione e caratteristiche eventi, reiterazioni, etc, il 1984-85 è sicuramente la “dinamica perfetta”, quasi irripetibile.

Giusto per, il 2012, sicuramente record, ma alle mie latitudini è stato un evento estremo ma con zero precipitazioni, per cui abbastanza inutile dal mio punto di vista

12
Ci mancherebbe mi spiace se ti ho dato questa impressione, ma ho letto perfettamente gli interventi sopra, la mia era una domanda per capire meglio così si aspettava... forse la mia domanda era troppo generica e forse faceva pensare che non avevo letto sopra... mi spiace
Non trovo però giusto le altre accuse, scusami ma sono gratuite...
Diciamo che un pregio il tuo post lo ha avuto: far uscire la carta di Febbraio a Filippo, per cui comunque meriti rispetto ;)

Le occasioni ci saranno, stai sereno.

Ciao


Admiral Ackbar

13
Poco fa nell’altra stanza parlo di migliore confronto fra persone e poi arrivi te con questa uscita... chiedo scusa se ho chiesto un perdere, ritornerò nel mio oblio nebbioso della 15 del pomeriggio
Si, esatto, sottoscrivo in toto: sei OT ed oltretutto non hai la minima costanza, educazione e rispetto nel leggere solo qualche intervento prima, ma comunque odierno, dove lo stesso Cloover indicava come gli episodi potranno essere reiterati per i prossimi 2 mesi, con le ultime pulsazioni che addirittura potrebbero proporre scenari dal carattere Strong, complice anche l’avanzamento stagionale.

È oltretutto un opinione largamente condivisa qui dentro, oltre la personale opinione di Filippo, che per ovvie ragioni funge spesso da traino.

Nulla di personale Tommy.


Admiral Ackbar

14
Scusa Cloover quindi ritieni che ancora l’inverno qualche cartuccia la possa ancora sparare giusto?grazie!
Fa na mazza, inverno finito  ;D

Dai basta ragazzi, vi prego...aldilà che è già stato scritto n volte, non siete nella stanza giusta...


Admiral Ackbar

15
Esatto ...  Si ritorna a quanto avevo scritto qui nel Gennaio 2015 , e se a quel tempo pareva una condanna a morte, ora c'è da sperare davvero che abbia avuto ragione :D :D :D :
Già, basti vedere quali siano gli effetti e le modulazioni che impone anche in Atlantico...con una radice W2 a ridosso della penisola iberica, sempre molto difficile da scardinare...


Admiral Ackbar

16
il nemico dell'europa occidental è sempre lo stesso da 6 anni
PDO+

17
Perdonatemi, ma a me questa cosa del "Deep Stratospheric Warming" mi pare una barzelletta...
Abbiamo avuto un MMW a fine Dicembre come tante altre volte dagli anni 2000,  non è che se non nevica nell'orticello bisogna per forza tirare fuori astrusi ragionamenti per giustificare magari qualche "imprudente" titolo giornalistico.

La propagazione c'è e c'è già  stata come da letteratura , soltanto che la particolare disposizione ondulatoria (il MMW amplifica il WR), non ha privilegiato l'Europa occidentale, proprio perchè lo split è stato quasi tutto a carico di una sola onda.
Come dissi giorni fa se in Stratosfera abbiamo una pastina in brodo non si può pretendere che scendano giù aragostelle grigliate, questo lo vedevamo già molti giorni fa.
Quindi adesso attendiamo i classici effetti dell'ESE (NAM-) , che permetterà di avere un VP disturbato ancora per tutto Gennaio e Febbraio, aumentando le chance di buoni episodi invernali nelle prossime settimane grazie alla dinamica evolutiva classica del MMW....
Concordo in pieno Filippo: con l’opportuna calma analizzerò questo DSW, di cui conosco poco onestamente e di cui non saprei valutarne le performance e/o correlazioni reali.

Seguendo l’attuale dinamica Split day by day, mi trovo d’accordo in pieno nell’attribuire alla stessa dinamica prettamente a carico della possente Wave Mother la principale “nemica” del pieno coupling e propagazione dirompente verso il basso.

Ora godiamoci questo ESE e le potenziali occasioni invernali...  ;D



18
Infatti, neutra é probabilmente la risposta piú corretta. La parte dell'Atlantico ovest e America proietta chiaramente su NAO+, mentre l'est Atlantico e Europa su NAO-. Insomma, proprio in linea con gli spaghi di GFS la cui media é vicina allo zero.

L'indice NAO di per sé rappresenta lo shift latitudinale del jet atlantico, che in media dovrebbe quindi avvicinare le fredde masse polari alle medie latitudini. Ecco perché tutti lo guardano. Ma la mappa di cui sopra mostra un pattern molto piú "meridionale", esteso sui meridiani, che quindi non puó proiettare bene sull'indice NAO. Eppure anche quello scenario é ottimo per buona parte d'Europa.

E' quello che sottolineavo piú sú sugli indici teleconnettivi e le loro limitazioni. Per le dinamiche tropo-strato che si stanno sviluppando, forse é meglio tener d'occhio le emisferiche piuttosto che fossilizzarsi sui vari indici. Dal mio punto di vista é molto piú importante vedere dove andrá a posizionarsi il core del VP nei prossimi giorni.
Diciamo che è la ragione per cui staticamente è preferibile non avere una NAO--, ma debolmente negativa, per cui NAO- sulla carta postata ci sta tutto  :-*

Inoltre e per la precisione è un FH300 su run 00z odierno (Jan 04): la NAO su base GFS non è ancora aggiornata ad oggi e già a Lag2W il trend è visibilmente in calo.

Bye

19
Sbagliato  :D
Non mi risulta...neutro/negativa al massimo  ::)

20
Domandona - che segno NAO ha questa mappa??



Cosa vinco? NAO- ;D

21
Buongiorno,

anche oggi rimangono gli intoppi propagativi dei giorni precedenti, nonostante il forcing in alta stratosfera si farà importante.

La pressione adiabatica sui piani isoentropici sottostanti aumenterà nel tentativo del neonato VPS canadese di riconquistare i 90N.



Emblematiche le due strutture ben distinte che andranno in attrito, con il neo lobo canadese in regime antizonale  e che sembra puntare la west coast americana.



Rischio risoluzione che rimane alto a questo punto, con propagazione solo parziale.




Admiral Ackbar

22
... e comunque anche Ecmwf ha avuto bisogno di un terremoto nella rappresentazione grafica della MJO per ben rappresentare il possibile pattern a cui potremmo andare incontro in questo mese

con il proseguo dei possibili effetti della fase 8 in febbraio?!...
Esatto Marco, finalmente una MJO Made in Reading degna della Nobile Casata ;D

Anche da quelle parti devono aver avuto le loro gatte da pelare, ma a differenza di GFS che ha iniziato a sbarellare di brutto, negli UK hanno optato per un’evoluzione più conservativa, che nel dubbio prescrive di non fare assolutamente niente: oggi sembra che il “loro” puzzle si stia piano piano completando  8)

23
Interessante notare come la prima dinamica TST si chiuda sostanzialmente con uno split abbastanza marcato, ma non in grado di completare quell’inversione zonale, per cui è necessario un nuovo “flash” Warming verso Epifania, a singola cresta d’onda ed in classica dinamica TS, come evidenziato ottimamente da Luca: da notare che solo dopo quest’ultimo Warming, a tutta la struttura è finalmente impressa la rotazione oraria tipica e che grazie alla compressione adiabatica impressa dall’alto, può finalmente propagarsi verso il basso



Un nuovo Sauron in alta stratosfera ;)



Flussi azzerati a fine nuovo Warming



Direi che i prossimi run dovrebbero mostrare chiari segni che la strada intrapresa è quella di una totale destrutturazione di tutta la colonna


Admiral Ackbar

24
;)


Sei troppo avanti per noi Fabri, già all’inverno 2019-20 ;)


Admiral Ackbar

25
Certo.. ma va appunto inteso il fattore di anticipo di questo inverno del cambio di segno.. ed 1 mese vuol dire ritardo nell'evoluzione, con rallentamento propagativo e la venuta in soccorso di quell'ennesimo Warming che si vede nel Medio-Long a far da sblocco e spinta per l'ulteriore rotazione del VP con il proseguo della manovra d'inversione a 30hpa in fase di stallo e in attesa di forcing della seconda cresta Troposferica.. quindi il primo ST si è già compiuto con quello che sta accadendo in questi giorni.. mentre cio che ci aspettiamo è invece la propagazione dello Split in Troposfera, dove solo la dinamica successiva in evoluzione nuovamente TS va a reiterare il primo TST andando ad esasperare l'evento, con una più netta propagazione, dell'intera destrutturazione del VP, e con frammentazione finale in Troposfera.

 Una dinamica che verrà supportata con l'instaurazione del pattern d'alta pressione polare, lungo tutto il profilo verticale del VP che verrà messa in fase dal discorso di cui prima.. lo sblocco a 30 hpa con l'inversione netta a 60N.. il secondo Warming è proprio li che determinare il disturbo più significativo a dover permettere il deposito di momento easterliess.. ed una QBO30 positiva da oltre 2 mesi, ne fa la differenza in termini di frenata all'inversione.. che ha bisogno di un ulteriore Forcing Troposferico per poter essere accelerata.. e di fatti proprio a 30 hpa abbiamo il tentennamento poi mostrato bene nel diagramma dei Venti e Flussi. ;)
Non mi hai convinto ;D

Nel senso che anche tu ed aggiungo giustamente, fai riferimento a dinamiche TS, aggiuntive e necessarie, diversamente lo split andava in precoce risoluzione...

Quello split con questa QBO scendeva bello bello... ;)


Admiral Ackbar

26
Luca, questa idea della QBO30+ a remare contro non mi convince, nel senso che se guardiamo ad esempio l’inverno “innominabile”, proprio a dicembre la stesa vira in positivo, rimanendo pienamente negativa a 50 hPa...praticamente come quest’anno, tranne la virata a 30 hPa anticipata di un mese: da qui una delle similitudini già evidenziate ad ottobre proprio su questo thread. ;)

Ritengo che la maggiore o presunta difficoltà propagativa S-T stia proprio nella fase d’innesco, come evidenziato da Filippo, per cui molto prima ed in fase T-S: la particolare dinamica che ha portato allo split è essa stessa poco adatta al coupling e alla propagazione verso il basso, da qui la lunga gestazione, che solo una potente destrutturazione in alta stratosfera e compressione adiabatica sta lentamente forzando.


Admiral Ackbar

28
Finalmente GFS infila 4 runs concordi e stasera Reading ci mette il carico.....  dai dai dai dai dai
A Sua Santità ho chiesto anche di far mettere giudizio a GFS... ;D

29
Chiedigli chiarimenti sulla mancanza di propagazione e sullo split  ;D
Correlazione = 1 ;D

30
In udienza, chiedo maggiori delucidazioni: ha maggiori aderenze in “alto”... ;)




Admiral Ackbar

31
Buon anno a tutti..il 2019 ci restituirà il Rodano che ci spetta 8) :P
Beh augurato da te, in questo periodo, ha un altro sapore o correlazione che dire si voglia... ;)

Auguri Maestro,
Andrea

32
A parte gli scherzi, come avrete capito io mi sono messo in stand by  ;)   Poi credo che qui la maggior parte attenda la neve, perchè per quanto riguarda il freddo quello arriverà tranquillamente  ;)
..Buon Anno Capo e Buon Anno a tutti Voi.

Andrea


Admiral Ackbar

33
Good Morning Extreme Forecasters,

today about 100% of clusters with split





;)


Admiral Ackbar

34
http://www.atmos.albany.edu/student/hattard/realtime/u_65N_10hpa.png

Buongiorno a tutti,
Volevo chiedere come venga ricavato questo grafico visto che ogni giorno è completamente diverso dal precedente. È un prodotto su base GFS?

Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Esatto, dall’ottimo GFS ;)

Ciao

35
Onestamente non capisco tutti questi encomi per nonno Rodano.
Dov'è la sua previsione a novembre? Che praticamente partiva col timore di stratcooling. Per poi mutare di continuo in base ai risultati statistici. A volte mancavano pure i dati. E guarda caso senza dati non ci sono previsioni....
Dov'è nelle sue analisi la fisica dell'atmosfera?
Io vedo un gazzabuglio di dati. Per cui spende moltissimo tempo e gli fa onore. Ma è un lavoraccio esclusivamente di tipo statistico che potrebbe fare benissimo anche un impiegato dell'Istat. Basta spiegargli quali correlazioni cercare e quali dati prendere in esame dagli archivi. Senza offese eh.
Ma personalmente chi usa solo la statistica per fare indagini meteo climatlogiche proprio non incontra il mio favore. Ma proprio per nulla.
Altra pasta cloover Luca Orlando e praticamente tutti gli altri. Lì sì che si respira la meteorologia come vera scienza. Grazie a tutti voi.
È solo una personale opinione eh. Sia chiaro.
Continuiamo a monitorare.
Un saluto.
La vita è spesso una questione di scelte: uno può decidere di “scrivere”, ma poteva anche “leggere”...non sempre le nostre scelte ci avvicinano alle nostre intenzioni.

Un saluto anche a te.


Admiral Ackbar

36
Mi viene in mente un post del Nonno di un mese fa circa, in cui si faceva riferimento al presunto/mancato Stratcooling di quest’anno: allora mi era sembrata una sorta di macumba anacronistica e lo scrissi in risposta al Nonno stesso.

Oggi, nel Nonno’s Glory Day (si scherza ovviamente ), trovo questo piccolo aneddoto dannatamente calzante, anche perché è uno dei due risultati certi che i reiterati Warming di quest’anno hanno comunque ottenuto: senza la progressiva destrutturazione del primo Warming di fine novembre ed uno split annullato al VAR in pratica, al secondo di dicembre a singola cresta d’onda anch’esso, fino al possente ed ultimo visibile nelle carte attuali...bene, senza questa forte attività convettiva descritta e predetta con larghissimo anticipo qui dentro, quasi sicuramente saremmo all’incirca a “metà del guado” di uno Stratcooling da record.

La prognosi degli eventi che stiamo analizzando nel deterministico è stata sciolta due mesi fa, con un VPS in forte approfondimento ed indice NAM che sfiorava quota +1.

Appurato che abbiamo avuto poco “Cooling”, qualcosa non si sta incastrando perfettamente, da qui i tentennamenti di una dinamica che per eventi Strong richiede dinamiche Razor.

Abbiamo fatto da giorni varie ipotesi:

- un semplice ma determinante problema di time sync tra Warming Strato e fase MJO: da qui le abissali differenze nei plot MJO tra i due principali GM, con ECMWF già in configurazione da rientro nel cerchio post azzeramento flussi e Wave Breaking e GFS con magnitudo pimpanti in configurazione pre split potenziale

- una W2 che sostanzialmente viene vista limitare il suo apporto all’alta Stratosfera, dove in effetti la destrutturazione è e sarà importante, mancando l’appuntamento con la media stratosfera proprio in questi giorni cruciali

- una Wave Mother W1 scatenata ma anche e sempre troppo invadente, aspetto determinante per le sorti della sorella atlantica W2 che per tale ragione risulta spesso e volentieri divergente a causa di coriacee vorticità canadesi

- una cronica e dannata sfiga pazzesca

Scartando l’ultima ipotesi che ha già intrinsecamente altissimi indici di correlazione , sarebbe serio qui dentro raccogliere il non troppo velato invito nel post di Filippo a fare un’analisi seria sull’innesco, quindi in fase T-S, piuttosto che valutare sempre e solo la portata della fase S-T.

Ricordo inoltre che, come hanno già scritto autorevoli penne, la dinamica non la conosce nessuno, nemmeno i due principali Centri di Calcolo mondiali, per tanto e assodato che di dinamica split si tratta, che i segnali per una sostanziale propagazione ci sono, che il NAM punta i -4 ed oltre e che per tanto trattasi di ESE Warm, non dimenticando che i forecast “incriminati” sono a lag temporali importanti, che GFS sbarella di brutto e che nessuno con un po’ di buon senso poteva ritenere che la prossima dinamica del 3/4 Gennaio fosse già  figlia di condizionamenti in risposta troposferica a propagazione dei disturbi dalla stratosfera...detto ciò, mi sembra opportuno continuare a seguire con attenzione ed analisi critica nei prossimi giorni, perché saranno comunque runs determinanti per le sorti dei restanti 2/3 d’inverno 2019, consapevoli che l’ipotesi di rapida risoluzione dello split ha una percentuale e allo stato attuale non può essere scartata.

Da non trascurare infine che il secondo risultato certo del supposto fail dell’evento storico è che forse il thread si svuoterà un po’, causa post sbronza... ;)

 Buonanotte

37
Credo che ci sia margine per qualcosa d'importante  ;)
GFS sta leggendo malissimo questa dinamica, tanto che lentamente siamo andati nella direzione pronosticata, con MMW split ed ESE, quando fino a pochi giorni fa GFS si era impuntato sul Displacement.
Adesso in quest'ultimo run  notiamo una propagazione molto più efficace, per cui permane ancora il procedimento step by step, finchè non sarà sciolto il nodo delle 120/150h  ;)

Probabilmente al NOAA si sono accorti di avere la MJO con miglior magnitudo ;)

Nei prossimi gg ne vedremo di ogni mi sa... ::)

38
Questo invece quello che "vedono" i principali centri di calcolo

Inviato dal mio Redmi S2 utilizzando Tapatalk
È un bollettino del 20 dicembre, oggi 28 dicembre scrivono così:

”Lo scenario per il bimestre gennaio-febbraio muta considerevolmente rispetto alla previsione precedente”

 ::)

39
Quindi per riassumere:

MW quasi certo ( inversione dei venti zonali alla quota dei 10 hpa a 60° nord è pur sempre una proiezione al momento, anche se del tutto attendibile)

MW tipo warm  da valutare (propagazione dell'antizonalità verso la tropsfera)

Sullo split in stratosfera si puo' discutere una vita e lascerei perdere. Quello che non è trascurabile è che comunque si tratta di uno split non eclatante e a carico essenzialmente di un'onda.

Ora, se questo possa in qualche modo limitarne la propagazione verso i più bassi piani isobarici non lo so, ma qualche dubbio mi viene.
Gli MMW di tipo Split sono per definizione a doppia cresta d’onda: in questo caso stanno operando due diverse dinamiche, una a doppia cresta in alta stratosfera ed una a singola cresta in media/bassa.

Lo scarso apporto della W2 potrebbe essere una delle concause della non netta dinamica odierna, serve pazientare  ;)


40
C’è molta confusione, qui dentro e fuori...persino il Nonno è rimasto “intrappolato” tra post di split strato...tropo...etc

Reading in stratosfera propone oggi uno split differente da quello di ieri: meglio o peggio? Diciamo che non sembra essere una dinamica esplosiva e che potrebbe andare in veloce risoluzione, tanto che la propagazione verso il basso non è ancora del tutto chiara.

A tal proposito però, confrontiamo i due FH240 di ieri e di oggi:



È abbastanza evidente come nel secondo pannello odierno ci sia una più ampia propagazione di easterlies a lambire i 100 hPa, anche se non uniformemente distribuita fino ai 60N, dove siamo già fermi sopra i 30 hPa.

Se osserviamo i pannelli odierni precedenti FH216 ed FH192, si notano tutte le indecisioni propagative che dovranno essere risolte per un possibile touchdown:





Admiral Ackbar

42
Buongiorno,

direi che lo split è servito, fino alle soglie della tropopausa :)



Admiral Ackbar

43
Se proprio si vuol dire qualcosa, è solamente in riferimento ad un SSW che sta sempre più assumendo i connotati di un MMW split nei tempi qui ipotizzati, con una propagazione che soltanto in questi ultimi aggiornamenti inizia a notarsi nei forecast, intorno alle 140h.  Tutto quello che c'era da dire credetemi che è stato detto, il resto sono soltanto speculazioni.
Dire che in Italia non farà nulla ha lo stesso valore di dire che arriverà un'ondata di gelo epocale in questo momento. Si può avere un'idea di fondo magari, ma tirare i dadi è una cosa che lasciamo volentieri fuori da questa sezione....
Prendo spunto da questo post di Filippo, che giustamente poneva l'accento sul fatto che solo in questi ultimi run (direi da quello di ieri 25/12) s'intravedono segnali di propagazione, per dirla secondo convenzione, verso un MMW Split.

Inoltre il grande Matteo (Mat69) nei sui ultimi interventi ha messo in evidenza come operino ad oggi due dinamiche distinte...vediamo un pò le waves  ::)

Flussi di calore W1 ben presenti fino in media stratosfera, in dissipazione ed azzeramento a partire da FH192



Flussi di calore W2 che limitano il contributo all'alta stratosfera



Trasporto di Momento Easterlies ad opera della W1 fin sopra i 10 hPa, azzerato a partire da FH144



Trasporto di Momento Easterlies ad opera della W2 fin i 10 hPa, azzerato a partire da FH192



In sintesi, ci ritroviamo con due situazioni disitinte, che si stanno delineando con timing differenti:

  • disturbo a doppia cresta d'onda in alta stratosfera e forte destrutturazione del VPS e svuotamento delle PV fino a lambire i piani isoentropici di media stratosfera


  • disturbo a singola cresta d'onda a partire dalla media stratosfera, con prima fase displacement e successiva propagazione per compressione adiabatica imposta dall'alta stratosfera (S-T event phase 4)

    - Displacement con core gia fortemente disturbato per quanto detto al punto 1) dove evidenziavo FH240 alla stessa quota (circa 10 hPa)



    - Split in compimento dovuto agli attriti generati dalla risonanza del Wave Breaking (S-T event phase 3), in propagazione fino alla medio bassa stratosfera (fino a circa 70 hPa)



Lo step successivo sarà quello di "portare a casa" anche l'ultimo step, cioè la risposta troposferica (S-T event phase 5), valutandone poi le dinamiche ed implicazioni, senza dimenticare le importanti milestones fino ad oggi viste nei forecast XLong, da consolidare in lag temporali più correlati  ;)




44
Buongiorno,

siamo al Wave Breaking, con azzeramento flussi...rien ne va plus ;)









Bilobazione esasperata che rimane e vista la MJO di Reading non poteva essere altrimenti.

È difficile dire se il Warming in risoluzione sarà sufficiente, di sicuro il coupling farà il suo corso... ;)



Admiral Ackbar

45
B&D cosa sta a significare? :)
Baldwin & Dunkerton sono due fisici americani che nel 2001 hanno proposto il loro studio sull’AO Index calcolato da 10 hPa a 1000 hPa, il temuto NAM Index, fissando le soglie +/- in base alla quale al superamento, ci sarebbe un precondizionamento di 30/60 gg di pari segno dell’AO Index.

Sono i fisici preferiti dal Nonno in pratica  :P

Luca intendeva sottolineare ancora una volta come la dinamica stia prendendo i connotati Warm, cioè di propagazione verso il basso, in regime di forecast NAM da superamento soglia negativa, per cui prima o poi dovremmo vedere delle risonanze in troposfera e quindi nei GM, anche in maniera piuttosto improvvisa.

Bye

47
GFS sbarella che è un piacere, ma nell'ultimo aggiornamento in realtà la propagazione in media Stratosfera sale vertiginosamente già il 3 Gennaio a 24 su 64 clusters , che diventano 35 il 4 Gennaio:
Esatto Filippo: in pratica dall’ultimo giorno dell’anno crescono i clusters pro-split, con apice oltre il 70% il giorno 4/01 a 10 hPa e oltre il 60% il giorno 5/01 a 50 hPa





Siamo ben oltre FH192, in un territorio e a Lag temporali dove l’attuale GFS ha dimostrato tutti i suoi limiti.

48
Natale ai Caraibi a 10 hPa, con oltre 103°C di gradiente termico 8)



Essendo una carta FH24, direi che possiamo registrare un indice di correlazione > 0,9, per cui non dovrebbero esserci obiezioni di chicchessia in merito.

Ora, a fronte di ciò, nell’evoluzione successiva trovo pochissima coerenza in GFS ed un’impostazione prudenziale anche in ECMWF.

Nello specifico, il modello americano ad inizio dinamica si è precipitato ad invertire la zonalità quanto prima possibile, non avendo per ovvie ragioni l’intensità ed il grado di propagazione dell’Upper Warming; mano a mano che si delineava la portata, gli è venuto il braccino corto.

Oggi il modello propone questo cluster, con una semplice toccata e fuga in negativo.



Anche da Reading hanno tirato leggermente il freno a mano, forse prudenzialmente, rimanendo comunque impostati quasi agli antipodi rispetto ai colleghi americani.



A chiudere il discorso, l’indice NAM che propone un forte ribalzo negativo oltre soglia, che qualcuno dovrà spiegarci... ;)

Warm(ing) Greatings

49
Che fatica! Ho letto ben 2 gg di 3d...faticoso come mia moglie sotto Natale ;)

Scusate se faccio un po’ di becera sintesi: siamo alle porte di un Warming in alta stratosfera veramente imponente, girano carte da forte destrutturazione, vicine al breakdown, con una propagazione verso il basso in evidente tipologia Warm, giudicando il forecast del NAM che ha del clamoroso e modelli GM agli antipodi e...qualcuno si lamenta?

Abbiamo una dinamica sfrontata, che sta demolendo un super VP Strong, proprio nel momento in cui di norma mette a frutto tutte le sue potenzialità.

Ho la forte sensazione che la vera dinamica non sia ancora inquadrata dalle carte e mi sembra anche abbastanza evidente: il Capo ha già tracciato quello che potrebbe essere il forte impatto di un tale riscaldamento, con una compressione verso i piani inferiori dai connotati di forcing.

Luca ed altri sono stati precisissimi oggi, nonostante regni un po’ di sconforto, per l’ultimo Reading soprattutto: gli ingredienti ci sono, ci sono varie ricette in ballo, per cui il risultato è ancora da decifrare.

Buonanotte

Pagine: [1] 2 3 4 5 6