BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - marcoan

Pagine: [1] 2 3
1
Come vedete tutto si rifà al concetto di tensione zonale, ed è proprio la PDO quella che meglio riassume questo concetto per diversi motivi fisici:




La PDO, se posso, riassume ben poco...da inizio anni 80 fino a fine (quasi) anni 80 la PDO positiva ma , se non ricordo male , abbiamo avuto ottimi inverni europei...idem ad inizio anni 2000...la PDO è una teleconnessione molto "sfumata", reputo di gran lunga più importante la correlazione fra NAO ed EPO piuttosto che fra NAO e PDO.

2
Grazie Cloover che ognitanto riporti sulla retta via...discorsi e post da leggere e rileggere, se non vi entrano dentro, continuate a farlo, il concetto è alquanto semplice...non esiste il clima ideale tipo giardino dell'eden
Se permetti io ho facoltà di pensiero, quindi nessuna "retta via" ma semplicemente diversità di vedute e di pensiero.

3
Personalmente vedo tanta normalità nel periodo che stiamo vivendo, un periodo contraddistinto da fisiologiche oscillazioni di indici in alta e bassa frequenza.
In Toscana ad esempio è sempre nevicato pochissimo anche nel passato, a volte mi sembra che si tenda a mitizzare il passato come fosse sempre migliore, senza tra l'altro riportare dati.
La NAO è influenzata non solo dall'attività solare. La circolazione euro-atlantica presenta sia dei feedbak, sia una forzante interna al sistema, derivante dai cicli oceanici.

Ricordate che il concetto di "normalità" in Meteorologia non esiste, nel senso che la normalità è fatta di oscillazioni in cui abbiamo eccessi in un senso e nell'altro, alternati a fasi che possono sembrare più "normali" soltanto perchè rispecchiano l'idealizzazione che un individuo ha in testa sul "proprio" clima per quell'infinitesimale periodo della propria vita.

Detto questo ho molta fiducia sul periodo che andremo a vivere nei prossimi anni come già dico da tempo, questo perchè la compattezza del VP è fortemente condizionata dall'asse che questo assume e, quindi, dalla posizione delle onde planetarie.
L'asse ha un impatto sulla forza/debolezza della depressione delle Aleutine.

Vi consiglio di monitorare questo quadro termico nei prossimi mesi  ;)




Bah, io di normale dal 2013 ci vedo ben poco, la NAO è sempre stato un indice ad alta frequenza e che, una volta, andava a braccetto con la AO, ovvero quasi sempre ad AO negativa corrispondeva un segno negativo anche della NAO...dal 2013 è tutto totalmente cambiato e sono 6 anni che in europa viviamo inverni prevalentemente contraddistinti da NAO + /AO - e questo a causa dell'incacrenimento del pattern anticiclonico sulla west coast americana: questo NON è normale a mio avviso, in primisi perchè il legame fra AO e NAO è di fatto praticamente sparito e, secondo, perchè la NAO che era un indice molto varibile comunque nell'arco degli anni, è diventato praticamente fisso sul segno positivo e difatti ciò ha comportato , da 6 anni a questa parte, inverni orribili su europa centro occidentale e west coast USA ed inverni molto freddi su centro est USA ed europa orientale. Ora è evidente , a mio avviso, che questo è un cambiamento importante  e non dettato da "idealizzazioni individuali" del concetto di normalità ,ma proprio perchè questo è un dato di fatto: voglio augurarmi che la tua conclusione si avveri ma a questo punto ritengo dirimente al fine di rimuovere quel pattern incacrenito sul Pacifico orientale, una NINA possibilmente est in modo da rimuovere questo pattern che ci sta martoriando gli inverni da 6 anni.

4
Si, sui 20°N/90°N il NAM sta spingendo di più, ma sui 65°N/90°N si capisce che l'approfondimento non è così potente:



Quindi la situazione è in bilico. Sicuramente lo stratcooling si apprezza sotto il profilo termico, ma a livello GPT e di zonal wind non c'è l'esplosività tipica di un ESE.
Vediamo, ricordando che gli input di vorticità a volte producono forte attività d'onda troposferica.... ;)

Scusa Filippo, ma vogliamo dirlo o no che un'eventuale SC in questo periodo non condizionerà nulla a livello troposferico ?

5
Stavo pensando a questa cosa del cooling Primaverile in stratosfera con NAM oltre la soglia critica.
Sembra che il touchdown dell'ESE COLD avvenga in maniera concreta verso circa il 10 Marzo, dal 5 in poi diciamo.
La troposfera comunque non è che risponderà da subito con AO ++ ma la cosa dovrebbe essere più graduale.
Diciamo che per questa prima fase preparatoria potrebbe scapparci qualcosina di rilevante in termini di freddo tra l'ultima decade di Febbraio e la prima di Marzo proprio perché sono previsti ancora gli ultimi refoli morenti post MMW.
Dopo poi il raffreddamento stratosferico potrebbe spostarsi dalla stratosfera alla troposfera con AO +++ o NAO positiva, qui dovremo essere verso il 15 di Marzo, che venga una Primavera abbastanza secca e poco piovosa in Toscana e gran parte d'Italia ??
Una volta finiti gli effetti dell'ESE dovremo avere un FW di tipo tardivo oppure in time ma comunque non precoce.
Ciò mi lascia presupporre poi un nuova ripartenza di anomalie positive in troposfera proprio poi nel periodo estivo, Estate fresca e temporalesca ??
Eventi stratosferici estremo di questo tipo sono anche in grado di condizionare almeno in parte la ripartenza poi della successiva stagione autunnale 2019 sopratutto la formazione del nuovo VP.
Comunque basta fantasticare e parlare a voce alta, mi soffermerei invece a ciò che è previsto tra l'ultima decade di Febbraio e la prima di Marzo, prima che parta il forte condizionamento dell'ESE COLD.

Fine del pensiero ad alta voce, è nato di getto ora, nulla di particolarmente elaborato, un po' come quando ti siedi sul divano e vuoi dire un tuo parere, niente più, dategli il giusto peso.
Notte...

Bah, non ho altro da aggiungere a quanto ho già scritto, se tu sei convinto che un ese cold a fine stagione possa avere ripercussioni in troposfera, amen, ma siamo proprio fuori da ogni digressione logica per i motivi già esposti.

6
in quel periodo che tu facevi notare nn penso che avremo affatto la fase più fredda dell'inverno ma una fase decisamente dinamica ma comunque sempre caratterizzata da incursioni di aria artica marittima che prenderanno come sponda l'elevazione azzorriana più ad ovest con radice in Atlantico ma comunque sempre un po' invadente sull'Europa occidentale ( PDO ) e con un valore della NAO intorno alla neutralità . Qualcosa in più in fatto di negatività potrà puntare l'AO ...  :)

Non c'è nulla da valutare, il NAM può arrivare anche a +10 ma ormai non condizionerà NULLA a livello troposferico.....ma veramente !...i disturbi dalla strato alla tropo si trasferiscono tramite le EPV che a fine stagione sono praticemente risibili quindi nessun condizionamento e nessun effetto troposferico da parte del VPS.

7
 Ma ancora col NAM e condizionamento da SC???..... mah.

8
Lo SC non avrà alcun effetto in troposfera visto l'ampio strato inversionale a livello della tropopausa e viste le epv ormai assolutamente ridotte al lumicino: quindi nessun coupling e nessun effetto in tropo, lentamente il VPS andrà decadendo e senza alcun effetto , anzi la nota positiva è che un VPS così profondo in questo periodo depone bene per un buon mantenimento del VP troposferico estivo.

10
Ottima  ;)

Si, peccato che la corsa 12 abbia già rivisto tutto...AO +/NAO +

11
Concordo  ;)   Riguardo la risultante sulla fase 8 la situazione è molto sfumata riguardo la situazione Enso, ma continua a piacermi come mi piacevano i forecast 1 mese fa (e finalmente rivedo un segnale sull'Enso come non vedevo da anni!)   8)  L'unica cosa che mi sento di dire è che verrà forzato un pattern NAO-  e che potremmo giocarci l'occasione che ci eravamo prefissati per questo mese  ;)





Speriamo Filippo, speriamo, è più di un mese che stiamo andando dietro a sto benedetto cambio di segno della NAO !

12
così parrebbe se si considera la fase ENSO come nada (credo che ormai ci sia un sostanziale accordo sul definirla tale) ;):





Mah, io non lo considererei un enso neutro, al limite border line con un ENSO + (come ha già scritto Filippo) e quindi le stesse anomalie previste da una MJO 8 /ENSO POSITIVO ma meno marcate.

13
ma quando??

Una prima risposta dal run gfs 06 appena uscito: completamente stravolto l'over 168 h e differenze enormi sul medio termine ( direi anche breve perchè cominciano dalle 72 h) con ecmwf laddove gfs insiste nel vedere una circolazione secondaria fredda; secondo me gfs comincia a leggere la MJO in fase 8.

14
Questo inverno ha segnato un punto esclamativo sulle previsioni e le tendenze meteo di medio e lungo termine .. dovremmo imparare tutti a non spingerci mai troppo oltre ma non per non bravura.. spero non venga vista come una critica ma un modo di analizzare le dinamiche in maniera diversa senza ansia da prestazione nel cercare per forza qualcosa che non c’è

Nessun punto esclamativo, per me le linee generali sono state ben individuate, i particolari meno per una serie di motivi... Il vero "cancro" resta questo maledetto pattern NAO +

15
Per ora nessun modello la vede .. intanto gfs06 se ne va a est

Ma non era ecmwf il tuo modello guida?...adesso parli di gfs...mah

16
Si infatti per ora l’ipotesi retrogressione rimane molto al limite con strusciata che può colpire bene est Europa.

Non me pare proprio...comunque convinto tu...

17
Per cosa una strappata artica? Inquadriamo la dinamica anche se al momento l’ipotesi è di uno strappo più a est rispetto il mediterraneo.

Ma le ens ecmwf le hai almeno viste ?

18
la MJO in fase 8 per Febbraio stante una situazione di NADA propone questo:




Si ma siamo in NINO non in NADA....PER quanto debole ma NINO.

19
Filippo, perdonami, ma, premettendo che:
a) nessuno ( perlomeno io) sta facendo le pulci a te o a nessun'altro
b) nessuno mette in discussione il grandissimo lavoro e outlook da te elaborato
c) nessuno mette in discussione l'amatorietà del tuo lavoro piuttosto che di altri bravi amatori che, peraltro, ha ottenuto risultati di gran lunga migliori di enti previsionali ufficiali

Detto tutto questo, però possiamo anche discutere che certe proiezioni non siano andate a buon fine oppure no ?...se tu parlavi di chiusura continentale per inizi di febbraio e questa non si realizza possiamo dirlo, credo: o no ? Possiamo dire che il determinismo a oggi, non sta mostrando nulla in merito a freddo continentale? Dobbiamo continuare a procastinare fino a quando ? L'equilibrio è sottile, questo lo sappiamo e lo vediamo, perchè abbiamo un termico russo molto esteso ma dall'altra parte continuiamo ad avere un NON rallentamento delle velocità zonali e un canadese che continua a sparare vorticità in NATL, possiamo dirlo ? Poi che uno dica "per me non c'è più molto da dire per l'Europa" e debba venire appellato come "fenomeno" , invece si può dire ?...dopodichè personalmente, mi dovresti conoscere, sono un'ottimista di natura, ma ad un certo punto bisognerà pure tirare le somme: che poi il sottoscritto o altri possano sbagliare a ritenere una cosa del genere, ci sta assolutamente, non ci sta ad essere perculeggiato solo per aver scritto un pensiero "non politicamente corretto". Dopodichè ben felice di sbagliare come non mai in questa occasione.

20
Io sono in attesa della Risoluzione dell'ESE.. quindi vado in linea con Filippo..  ;)
Per cui mi aspetto una ripresa del VP che in fase di chiusura, porta ad una rapida e risolutiva Onda Lunga a causa della rotazione del VP in via di ricomposizione, con classico movimento di compensazione per il mantenimento di conservazione del momento angolare.
 Ovviamente la Compressione Adiabatica esercitata dall'alto, sta arrivando alle sue battute finali, per cui farà quadrare il cerchio in ambito di risoluzione del Pattern post MMW, con ripresa di vorticità dei maggiori centri di massa, che si appresteranno a riconquistare la posizione geografica del polo.. tuttavia, questa dinamica di risoluzione, daranno moto alle velocità zonali, con una prima fase di risonanza troposferica per riattivazione d'onda, e dove molto probabilmente.. avremo una buona chance di pescare un'ottima ondulazione lunga e divergente, che faccia chiudere la risoluzione in ambito di forte fase continentale, con classica manovra di chiusura del Vortice Polare.
 Ma in tutto questo, dovremmo comunque passare per un netto ripristino dei valori positivi di GPT in area Scand, ed un'oscillazione dell'indice NAO in veloce fase lievemente negativa, con una media sempre più neutrale.. e a tal proposito la Madden sta iniziando a dare buone linee di tendenza(vedi MJO ECMF.. ;)).. in più, ci aggiungiamo un redivivo Orso che darà la zampata finale, affinché il motore Retrogrado possa imprimere la giusta direttrice NE/SO all'eventuale chiusura continentale. ;)

 Per il resto, il contesto relativo alla fase di condizionamento NAM, mi sembra ben consolidato in quanto al Pattern  mediamente negativo dell'indice AO.. che nonostante la ripresa del VP conserverà quel disturbo latente, per cui si trascinerà molto probabilmente almeno fino agli albori di un probabile Final Warming Early..(presumibilmente entro  Marzo.. seconda quindicina.. ::)).

 Inutile ribadire, che in modi diversi, ma con gli stessi fini.. si arriverà a medesimi risultati, che collimano con le Eccellenti Reanalisi e risultati del gran lavoro del Nonno. ;)

Luca con tutto il rispetto per le tue eccellenti analisi, ma è un mese che leggo bellissime analisi e finora il raccolto è stato mediocre.... E poi continuiamo a procrastinare, vogliamo arrivare a Marzo??... Perdonami ma sinceramente comincio a pensare che ormai quasta stagione in Europa avrà ancora ben poco da dire.

21
Ragazzi faccio un piccolo OT..la dislocazione del vpt è veramente pazzesca.. c'è un serbatoio gelido sulla Russia impressionante. Il vp è totalmente sbilanciato, direi a livelli storici. Poi magari da noi gli effetti non saranno storici.. ma nella meteo bisogna sempre interpretare quanto sia il potenziale massimo.. e beh con una configurazione del genere non si può escludere un evento veramente estremo.   Intanto direi di goderci lo spettacolo. Perché mappe come queste non capitano tutti gli anni.   

Si vabbè consoliamoci col POTENZIALE... Ma dai va, le ens ECMWF sono penose con prosecuzione di pattern NAO +... Poi se uno vuole vivere sperando....

22
Infatti sussisteva la possibilità se ci fosse stata maggior frenata zonale ..le dinamiche sicuramente verrano riviste ma difficilmente ecmwf sbaglia nel range 144-168 ore e sono i dati a dirlo non io

Si, ma stiamo parlando di dinamiche ben oltre le 144/168 h.

23
La mia non voleva essere una critica a nessuno, io quest'anno non ho mai visto cosi tanta incertezza modellistica e visioni differenti a poche ore dagli eventi... detto questo escludendo rientri siberiani seri, possiamo puntare uno sguardo alla prossima frenata zonale, in effetti gfs comincia a mostrare qualche segnale in tal senso

Frena bene anche il controllo ma meno bene dell'ufficiale.. buona anche la media



Buon quadro che esclude come dicevamo un rientro siberiano serio per ora ma che lascia spazio a incursioni artiche o anche continentali

Impostazione simile anche in reading, ma meno ficcante



Ma ci si puo aspettare un certo margine di errore chiaramente con diverse revisioni in meglio ( o peggio )




Scusa Alessà, ma a volte mi sembra che parli "per bocca di qualcun'altro"....gfs è molto buono sia in versione run che , soprattutto, ens...ecmwf non è certo un cecchino nelle dinamiche over 144/168 h e al momento è solo a vedere una distensione zonale alta con Bartlett alle nostre latitudini...giorni fa parlavi di 2012, oggi hai scritto che il freddo tosto è lontano...se guardo gfs è molto più vicino di qualche gg fa, ecmwf non è l'oracolo di Delfi...e la spiegazione di queste differenti vedute è nei forecast MJO sui quali notoriamente ecmwf non è certo un cecchino.

24
Infatti e soprattutto di commentare gli altrui interventi dopo averne letto solo l'ultima riga... ma è un problema che esiste dai tempi della mia iscrizione al forum di Meteolive (dicembre 2000). Ben venga l'eventuale fase di ricompattamento in media e alta stratosfera e ben venga l'ipotetica riattivazione di onda...

Non credo sia il mio caso....a questo punto vedremo se quanto analizza Filippo potrà realizzarsi, certo è che questo pattern NAOO ++ è stato veramente ostico e duro a morire.

25
Vabbè, aspettando Godot mi verrebbe da dire...ma spiego la mia "battuta":
partendo dal presupposto che chi ancora per i vari forum meteo parla di mancata propagazione et altro , dice cose assolutamente inesatte, la propagazione c'è e c'è stata eccome , il problema è stato la diluizione dei tempi per i motivi legati alla situazione della PDO e al pattern NAO+ incacrenito ormai da oltre 3 anni....ora il discorso è questo: tralasciando un attimo il determinismo che, nota a latere, nella ens a 240 di ecmwf potrebbe anche lasciar presupporre un aggancio hop atlantico/hp russo scandinavo, il fatto dirimente è che non sono bastati due MMW super per scardinare il maledetto pattern NAO +, ed il pattern NAO + inibisce situazioni di blocco coriaceo da parte dell'hp atlantico che, in realtà , è quello che è mancato finora e che mancherà...ma ora probabilmente, arriverà il cambio di segno della NAO ( le eps 50 membri di ecmwf la vedono negativa e persistentemente a partire da fine mese) MA col salto triplo carpiato di una dinamica di blocco o, meglio, il blocco si svilupperà troppo occidentale tanto da avere una deriva occidentale ispanica del getto per cui lp in zona iberica /atlantico orientale ( quindi NAO -) con mediterraneo sotto correnti mediamente occidentali...dopodichè bisognerà vedere come evolverà tale situazione e SE finalmente potesse svilupparsi una chiusura fra hp atlantico e hp russo scandinavo, e quindi evoluzione verso levante della lp iberica etc etc...ma parliamo comunque di non prima di metà febbraio con tutti i se ed i ma e con tutte le possibili virate modellistiche.
Sta di fatto che il vero MOSTRO è ed è stato rappresentato da oltre 3 anni di pattern NAO + ( ed AO -) che ha favorito infatti solo ed esclusivamente il nostro immediato est ed il sudest mediterraneo ( centrosud adriatico incluso) : paradossalmente ora che il segno NAO potrebbe cambiare ci potremmo trovare con un pugno di mosche in mano, al netto di tutti i se ed i ma espressi sopra.



26
Io vi consiglio di tenere i piedi saldi a terra e non andare oltre le 144 ore al momento ... ecmwf mostra per il momento dalle sue ENS un nuovo calo del fronte polare è possibile 3waves pattern ... al momento solo questo si può dire
Probabilmente l'ultimo con temporanea risalita della NAO e poi break down del VPT

27
Io sospendo ogni analisi a lungo termine.. :o vedere nevicare a Udine (città dove attualmente vivo) è quasi più difficile che a Prato, la prossima settimana parrebbe aprirsi un periodo interessante in tal senso, con forse un paio di occasioni (anche se per adesso le probabilità sono basse)..visto che non vedo la neve dal dicembre 2010 a me di febbraio al momento non me ne frega una mazza..la seconda pagina di GFS su meteociel la riguardo tra 10 giorni.. ;D ;D

Sei messo bene allora!...io rimpiango ancora le nevicate della mia Ancona da quando vivo a Portogruaro !...unica autentica bufera assimilabile a quelle del medio adriatico fu quella del 19 Dicembre 2009, quasi 40 cm tutti precipitati con t ampiamente sottozero e poi tre notti da siberia con minime fra -16° e -18°....per il resto qua sei in uno dei posti più sfigati per la neve in pianura e ricordati che non puoi prevederla se non 24/36 h prima al massimo.

28
Se ti riferisci al 12z di Reading ci andrei cauto, mi sembra un run estremo ;)

Veramente proprio no, non è affatto estremo.

29
Beh è quello che poi mi/ci auspichiamo. Perché se il quadro teleconnettivo non è da nao - (ringraziando dio) vuol dire che un azione forte avrebbe senz altro un asse non troppo meridiano. A volte bastano le giuste tempistiche affinché si capovolga una situazione. Considerando poi L andamento stagionale sul continente europeo, preferisco di gran lunga un azione retrograda che una meridiana occidentale con una 0 e precipitazioni  :) sarò fatto male ma tutti sti grandi benefici per un pattern medio da nao negativa non li vedo proprio.

Dipende di che NAO negativa parliamo: se parliamo di NAO negativa compresa fra - 2/-4 è un conto, se parliamo di NAO negativa compresa fra 0/-1,5  è altro discorso... Di certo una NAO a +1/+2 nel 90% dei casi non ci porta na mazza se non sull'estremo sudest italico.
 

30
Buongiorno a tutti,
io penso che gli effetti molto interessanti cominceranno già in terza decade di questo mese ( vedasi ad esempio le ens gfs 06) e proseguiranno per tutto Febbraio...la diluizione si avrà anche negli effetti in troposfera, secondo me, mi aspetterei ( tanto per fare un parallelo) un 2005 MAJOR quindi con temperature medie ben più basse ed eventi pluvio nevosi ben più diffusi e frequenti....d'altro canto lo stesso MetOffice si aspetta effetti molto molto lunghi in troposfera.

31
si apre come le cozze




La risonanza dalla strato si coglie bene dalle 288/300 h in poi nel run 12 di gfs...direi che il target sarà la terza decade...e potrebbe anche essere roba molto grossa e lunga ( come quelle che te piacciono a te,  :D :D :D)

...ovviamente sto a scherzà... :D

32
Ok, quindi abbiamo avuto un primo effetto di propagazione i giorni scorsi , ma il "botto" più cospicuo dovrebbe verificarsi in terza decade con propagazione del momento easterlies assai più cospicuo...ed in effetti i gm a 500 hpa cominciano ad inquadrare ciò in terza decade ( parallelo gfs 06 ad esempio , over 288 h).

33
ECMWF oscene dopo le 120h, se proprio vogliamo commentare.

34
Io infatti credo che l’ondata di gelo che ha colpito il centro sud,sia figlia di manovre troposferiche.

Continuo a concordare

35
Il discorso di oggi di Vin-78 sulla PDO non fa una piega ed è uno dei tasselli fondamentali per avere un'ultima decade di gennaio spettacolare. Oggi siamo al 3, probabilmente nei prossimi 4 aggiornamenti inizieremo a vedere i primi numeri da circo anche se non credo si possano concretizzare, sull'Italia, prima del 22-23.

Io invece penso che già dal 15/16 del mese vedremo i primi seri effetti.

36
E se vedo Nonno ottimista allora sarà tutta una Fissa  :-* 8)

Mi sembra molto interessante la NOTA che evidenzia come il prossimo evento molto freddo non centri nulla con l'SSW... Come ho sempre pensato e scritto.

37
C'azzecca perchè è l'innesco, il MMW split si verifica subito su tutta la colonna, e che bisogna aspettare Pasqua  per vedere gli effetti?  Quindi quel blocco del 6 Gennaio avrebbe dovuto amplificarsi e reiterarsi.  Ma come detto il problema è che se in Stratosfera c'è un piatto di pasta in brodo , non si può pretendere che scendano giù tagliolini al tartufo, quindi quello che fa è in linea con quello che c'è.
A me i  MMW che si propagano nel secondo tempo non convincono, ma sono qui apposta per imparare e capire  ;)

Ho capito Filippo ma normalmente a me risultano 3/5 gg di lag per gli effetti in tropo.

38
Scusate e chiedo anche a Filippo :ma che c'azzecca quanto accadrà fra il 4 e il 6 gennaio con lo split??....cioè lo split è centrato per il 4 gennaio ormai da tutti i Gm,  quanto accadrà fra il 4 e il 6 con la strato, per me, non c'entra proprio nulla.

39
Lo dico a bassa voce filippo ma proprio oggi rifacendomi a quanto scritto da roberto nelle carte del deterministico si intravede la prima risposta seria  ;)della troposfera...magari dico una castroneria e vi chiedo scusa anticipatamente.. :)



http://bibliotheek.knmi.nl/knmipubIR/IR2018-05.pdf

40
Mi permetto : ma qualcuno ha ancora dubbi sullo split??.... Basta vedere le vorticità potenziali a tutti i livelli per rendersi conto che il 4 Gennaio sarà certamente split:

http://www.centrometeo.com/modelli-numerici/modelli-globali/4695-stratosfera-ecmwf-geopotenziale-temperatura

Dopodiché c'è anche la ripartenza a 1 hpa a 192/216 h.... E poi vi ricordo ancora il recente studio di Van Galen per cui si potrebbe trattare proprio di un DSW con effetti propagativi un po' più lento ma molto più prolungati.

41
Mi permetto di dire che la fretta è cattiva consigliera.... In questo momento bisogna avere pazienza, personalmente penso che una non propagazione sia quasi impossible... In merito alla MJO vi faccio notare che lo split vede preminente il lobo siberiano motivo per cui ritengo che non possa esserci una fase esplosiva della MJO, cosa che accade quando il lobo canadese è prevalente e più esteso e profondo rispetto a quello siberiano.

42
Mi viene in mente un post del Nonno di un mese fa circa, in cui si faceva riferimento al presunto/mancato Stratcooling di quest’anno: allora mi era sembrata una sorta di macumba anacronistica e lo scrissi in risposta al Nonno stesso.

Oggi, nel Nonno’s Glory Day (si scherza ovviamente ), trovo questo piccolo aneddoto dannatamente calzante, anche perché è uno dei due risultati certi che i reiterati Warming di quest’anno hanno comunque ottenuto: senza la progressiva destrutturazione del primo Warming di fine novembre ed uno split annullato al VAR in pratica, al secondo di dicembre a singola cresta d’onda anch’esso, fino al possente ed ultimo visibile nelle carte attuali...bene, senza questa forte attività convettiva descritta e predetta con larghissimo anticipo qui dentro, quasi sicuramente saremmo all’incirca a “metà del guado” di uno Stratcooling da record.

La prognosi degli eventi che stiamo analizzando nel deterministico è stata sciolta due mesi fa, con un VPS in forte approfondimento ed indice NAM che sfiorava quota +1.

Appurato che abbiamo avuto poco “Cooling”, qualcosa non si sta incastrando perfettamente, da qui i tentennamenti di una dinamica che per eventi Strong richiede dinamiche Razor.

Abbiamo fatto da giorni varie ipotesi:

- un semplice ma determinante problema di time sync tra Warming Strato e fase MJO: da qui le abissali differenze nei plot MJO tra i due principali GM, con ECMWF già in configurazione da rientro nel cerchio post azzeramento flussi e Wave Breaking e GFS con magnitudo pimpanti in configurazione pre split potenziale

- una W2 che sostanzialmente viene vista limitare il suo apporto all’alta Stratosfera, dove in effetti la destrutturazione è e sarà importante, mancando l’appuntamento con la media stratosfera proprio in questi giorni cruciali

- una Wave Mother W1 scatenata ma anche e sempre troppo invadente, aspetto determinante per le sorti della sorella atlantica W2 che per tale ragione risulta spesso e volentieri divergente a causa di coriacee vorticità canadesi

- una cronica e dannata sfiga pazzesca

Scartando l’ultima ipotesi che ha già intrinsecamente altissimi indici di correlazione , sarebbe serio qui dentro raccogliere il non troppo velato invito nel post di Filippo a fare un’analisi seria sull’innesco, quindi in fase T-S, piuttosto che valutare sempre e solo la portata della fase S-T.

Ricordo inoltre che, come hanno già scritto autorevoli penne, la dinamica non la conosce nessuno, nemmeno i due principali Centri di Calcolo mondiali, per tanto e assodato che di dinamica split si tratta, che i segnali per una sostanziale propagazione ci sono, che il NAM punta i -4 ed oltre e che per tanto trattasi di ESE Warm, non dimenticando che i forecast “incriminati” sono a lag temporali importanti, che GFS sbarella di brutto e che nessuno con un po’ di buon senso poteva ritenere che la prossima dinamica del 3/4 Gennaio fosse già  figlia di condizionamenti in risposta troposferica a propagazione dei disturbi dalla stratosfera...detto ciò, mi sembra opportuno continuare a seguire con attenzione ed analisi critica nei prossimi giorni, perché saranno comunque runs determinanti per le sorti dei restanti 2/3 d’inverno 2019, consapevoli che l’ipotesi di rapida risoluzione dello split ha una percentuale e allo stato attuale non può essere scartata.

Da non trascurare infine che il secondo risultato certo del supposto fail dell’evento storico è che forse il thread si svuoterà un po’, causa post sbronza... ;)

 Buonanotte

Quoto tutto e ribadisco: una propagazione meno esplosiva e più diluita, a mio avviso può comportare effetti in troposfera comunque molto tosti ma non limitati ad UN evento "storico" della durata di 13/15 gg , ma bensì ripetuti nell'arco di tutta la stagione.

43
Sinceramente con tutta la stima, non concordo per nulla con le considerazioni di Filippo e quoto in toto quelle di Pubblico: di certo non mi aspettavo nessun effetto entro le 144 h visto che lo split si conclamera proprio fra 144/168 h, non capisco questa fretta e frettolose conclusioni.

44
Van Galen... Non Van Der Galen, avevo scritto male.


Questo il link del recente studio di Van Galen :

http://bibliotheek.knmi.nl/knmipubIR/IR2018-05.pdf

45
letto! condivisibile ;)

Van Galen... Non Van Der Galen, avevo scritto male.

46
Buonasera a tutti, a mio avviso gli effetti in tropo inizieranno a palesarsi da fine prima decade di Gennaio: da tenere in considerazione secondo un recente studio di un fisico olandese, Van Galen, la probabilità sempre più concreta che possa trattarsi di un DEEP STRATOSFERIC WARMING con effetti molto prolungati e intensi in troposfera.

47
Aggiungo sempre per il sig. Riccardo: io non faccio "il totò Riina", non sono timido e non sono pauroso........STIAMO PARLANDO DI METEO, ribadisco, non di questioni di stato.......e non alzerei mai le mani per questioni di questo genere, per cui non sto manco a risponderle come in realtà farei se si trattasse di cose serie: ma lei evidentemente si (dai suoi toni, per così dir "minacciosi").

48
Edo, quoto il tuo intervento, solo una precisazione: non ho scritto "torno a Marzo per ridere dei vostri errori", bensì "ne riparliamo a inizio Marzo";
la faccina non era di derisione ma bensì voleva essere un sorriso per smorzare i toni........quanto al sig. Riccardo, non raccolgo la sua provocazione : se uno pensa, per queste cose qua (ripeto, stiamo parlando con toni più o meno alti, di METEO) di mettersi a fare a pugni (giusto no sig. Riccardo, lei penserebbe di rompermi il muso??.......), non avrebbe neanche senso rispondere.....non avrei problemi, COMUNQUE, a dirgliele in faccia le cose, stia pur tranquillo (e quello che ho detto in quei toni al sig. Cloover, l'ho detto in risposta al di lui "buffo...ne" nei miei confronti).

Da ciò si evince chi si prende realmente troppo sul serio, io no di certo: davanti a una bella fiorentina e ad un buon brunello, vi direi chiaramente quello che penso, dove secondo me avete sbagliato, etc etc....e ci si farebbe un bel pò di risate........ma evidentemente qualcuno è troppo preso da questa cosa, talmente preso da minacciare di alzare le mani, no sig. Riccardo ?? ...ma forse ho capito male io..... :'(

49
Ritorno per l'ennesima volta sulla questione , ed ho la certezza che sarà l'ultima.

Guarda le metto tutte insieme:

1/2/3/4)  Devo dire gli epiteti che mi sono preso, o quelli per messaggi privati non contano? Devo tirare fuori le tue ridicole minacce? E aggiungiamoci che da Ottobre su tutti i forum non fai altro che chiamarci "esseri arroganti", "presuntuosi", "spocchiosi" ecc. ecc. .... Ti meravigli se ti chiamo "buffo"? 
Tu Marco hai un problema, ma il tuo problema non siamo noi.  Prenditi una pausa, una vacanza, vatti a rilassare da qualche parte, vedrai che pian  piano starai meglio e vedrai le cose con occhi diversi.

Un salutone

Epiteti?......"pagliaccio" è un epiteto al pari di "buffo (ne) ".........minacce ??.....l'aver detto "vi sputtano sui forum" è una minaccia ??..........è solo dialettica, forbita quanto vuoi ma dialettica applicata ad un argomento "light" NON STIAMO parlando di una questione di stato......sei tu che dai una valenza fuori misura ad uno scambio dialettico relativo ad un argomento "di nicchia" qual'è la meteorologia dei blog internettiani....."presuntuosi, arroganti, saccenti" sono tutti aggettivi NON offensivi in senso stretto e lato, è solo quello che penso di voi in base a certi , per me spropositati, autoelogi vanagloriosi: FATELO DIRE AGLI ALTRI SE SIETE E SARETE BRAVI!

Io sono tranquillissimo caro cloover ed ho ben altri problemi in famiglia che considerare "cose serie" queste: eviedentemente per te lo sono e moltissimo, e quindi dici che io ho dei "seri problemi".....sta rilassato e cerca di darti e dare meno importanza a quella che è e dovrebbe essere, primariamente una PASSIONE..........sei e siete "pieni di voi" ma evidentemente non te/ve ne rendete neanche conto....perchè poi io le cose le dico in faccia, molti altri le dicono in maniera molto più subdola o le pensano ma non le dicono.....sono tanti, troppi anni che scrivo di meteo in internet per agitarmi e "avere problemi" per queste cose: io vivo, lavoro e me sbatto tutti i santi giorni per ben altro......(e, tranquilo, tr*mbo pure per "rilassarmi"...).

Te saluto (e comunque ne riparlremo a inizio Marzo  ;D)

50
Giusto un paio di precisazioni:

1) mi sono preso del "buffo...ne" e non ho risposto

2) mi sono preso, "indirettamente" del maiale (il paragone della cravatta...), e non ho risposto

3) io non sparisco, sono presente su MNW e su MTG (quando verrà riattivato): ho scritto quello che penso, ripeto, perchè non è mio costume nascondermi dietro altri forum.....il motivo per cui io non scrivo più qua in maniera più o meno fissa, il sig. Cloover sa bene qual'è (e non centra l'OPI) ...non mi piacciono e non mi sono mai piaciuti gli atteggiamenti supponenti e saccenti, mai.....e, tornando all'OPI, RIBADISCO, non è della bontà della ricerca che discuto (non ne avrei neanche i mezzi per farlo.....anche se, mi permetto di dire solo questo, non è con la sola statistica che si può pensare di fare climatologia...chiusa parentesi.) , discuto di ben altro e di certi ben precisi atteggiamenti sui quali non ho assolutamente voglia di tornare.

4) sono stato "minacciato" di denuncia (addirittura..e qua ci sarebbe veramente da ridere...) da parte di Even il quale conoscerà sicuramente moltissimo di ingegneria ma ben poco sa di diritto......"denuncia" per aver scritto l'aggettivo "presuntuosi"......quindi io che dovrei fare dopo essermi preso del "buffo...ne" e del "maiale"  ??

Pagine: [1] 2 3