BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - ale81

Pagine: [1] 2 3
1
Nota sulle ultime anomalie climatiche registrate in Italia durante  l inverno 2017/ 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000, il periodo invernale 2017/2018  ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 0.29 °C classificandosi al 25th posto   tra le temperature medie più calde per il trimestre invernale   e al 193  posto tra le  temperature medie più fredde  per il trimestre invernale. l anomalia media registrata quest anno risulta decisamente lontana  dall anomalia positiva  registrata nel 2007 2.20 °C   e dall anomalia negativa registrata nel 1830 -5.37 °C .  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia   pari a  0.21 °C classificandosi al 34 posto  tra le temperature massime più calde  e al 185 posto tra le temperature massime più fredde . i valori delle temperature massime registrati  quest anno   risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 2007 che chiuse con un anomalia positiva pari a 2.35 °C
 e a quelli registrati nel 1830  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -5.80 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari  a 0.36 °C rispetto alla media del periodo di riferimento  1971-2000 classificandosi al  22posto tra le temperature minime più calde  e  al   197 posto tra le temperature minime più fredde . l anomalia riguardante le temperature minime     risulta molto lontana  dall anomalia  negativa registrata nel  1830 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -5.51 °C e dall anomalia positiva registrata nel 2007 2.03 °C. per quanto riguarda le precipitazioni,il trimestre invernale ha fatto  registrare a scala nazionale un anomalia  pari al 15 % rispetto al periodo di riferimento 1971/2000   classificandosi al 88 posto   tra i  periodi invernali più piovosi e al 130 posto  tra i periodi invernali   più asciutti.i  valori  risultano  lontani  se paragonati all anomalia positiva    riscontrata nel 1800108 %  e da quella negativa  riscontrata  nel  1849 -65 % .




2
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 29 aprile/5 maggio 2018.




fonte grafici:NOAA/ National Weather Service
NOAA Center for Weather and Climate Prediction
Climate Prediction Center
5830 University Research Court
College Park, Maryland 20740
Page Author: Climate Prediction Center Internet Team
Page last modified: March 17, 2016    http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

3
Nota sulle ultime anomalie climatiche registrate in Italia durante il mese di aprile 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.mese caratterizzato da temperature decisamente elevate e poca pioggia.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 3.50 °C classificandosi al posto   tra le temperature medie più calde per aprile  e al 219 th  posto tra le  temperature medie più fredde per aprile. l anomalia media registrata quest anno si classifica come la più calda di sempre  e nello stesso tempo è risultata decisamente lontana  dall anomalia negativa registrata nell aprile  1809  che chiuse con un anomalia negativa pari a -3.63 °C .  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia positiva  pari a  +3.84 °C classificandosi al posto  tra le temperature massime più calde per aprile e al 218 th posto tra le temperature massime più fredde per aprile.  i valori delle temperature massime registrati durante questo aprile  risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 2007 che fece registrare un anomalia positiva pari a 3.94 °C
 e a quelli registrati nel 1809  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -5.05 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a3.16 °C classificandosi al 1 posto tra le temperature minime più calde per aprile e  al   219 th posto tra le temperature minime più fredde per aprile. l anomalia riguardante le temperature minime  si classifica al primo posto tra le temperature minime più calde di sempre   e nello stesso tempo   risulta molto lontana  dall anomalia  negativa registrata nel 1817 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -4.55 °C. per quanto riguarda le precipitazioni, il mese in questione  si è presentato decisamente asciutto in gran parte del paese facendo  registrare a scala nazionale un anomalia negativa  pari al -55 % rispetto al periodo di riferimento 1971/2000 e  classificandosi al 202 th posto   tra i mesi di  aprile più piovosi e al 17th posto  tra i mesi di  aprile più asciutti. valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1879 108 %  e da quelli registrati nel 1844 -89 %e da quelli registrati nel 1948 -95 % .

  per quanto riguarda le anomalie del geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa registrate  nel mese di aprile 2018 in Europa, appare  evidente la presenza di campi di pressione più elevata del normale alle quote di circa 5500 m sopra buona parte dell europa centrale ed orientale.

4
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 15/21 aprile 2018. fonte grafici:http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

5
buona serata a tutto il forum di meteodue.DATI JAXA  22 APRILE - ( 19.225.891 KM2) al momento  il 2018 si attesta a 0,17 milioni di km2 in più rispetto al 2017, in calo rispetto a 0,22 milioni del 20 aprile.https://ads.nipr.ac.jp/vishop/#/extent/&time=2018-04-13%2000:00:00

6
Center for Study on Climate and Teleconnections (CSCT) / pdo index
« il: Aprile 18, 2018, 08:20:50 pm »
Dopo un record di 50 mesi consecutivi positivi (precedente record di 36 mesi terminato a luglio 1994), il valore della PDO  di marzo si è attestato a -0,05 . il primo mese negativo da dicembre 2013 http://research.jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

7
buona giornata a tutto il forum di meteodue.apro questo thread per andare a  monitorare la situazione inerente l  ITCZ ( InterTropical Convergence Zone )ovvero quella zona  dove gli alisei di NE e di SE soffiano insieme e viene  caratterizzata da un forte moto ascendente e da un’intensa piovosità. Il clima delle regioni tropicali   subisce fortemente gli effetti derivanti dallo spostamento verso sud e viceversa verso nord di tale zona. infatti nel periodo che va  da Ottobre a marzo la zona dove avvengono le precipitazioni  è mediamente posizionata nell’emisfero australe ponendo come limite meridionale il tropico del capricorno, mentre da Aprile a settembre,  l’area delle precipitazioni si sposta verso nord  in direzione dell emisfero boreale ponendo come limite  settentrionale il tropico del cancro.
 tuttavia è bene ricordare che un ITCZ ( InterTropical Convergence Zone ) alta non necessariamente sta ad indicare un anticiclone africano invadente in sede mediterranea in quanto la parte settentrionale  della cella di Hadley viene modulata dal getto subtropicale e quindi dalle westerlies.
Africa InterTropical Front (ITF) (1 decade aprile 2018) durante la  1 ° decade  del mese di aprile 2018, la posizione dell  ITF è risultata  in gran parte vicino alla sua posizione normale climatologica  sia nella porzione  occidentale sia in quella orientale dell'Africa. la posizione media della porzione occidentale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 11,6 gradi N, risultando  leggermente sopra la posizione media (11,5 N) durante questo periodo dell'anno. Questa modesta anomalia  è da attribuire a precoci  precipitazioni stagionali  in varie parti della Guinea e nel Burkina Faso occidentale.la posizione media della porzione orientale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 9,1 gradi N risultando leggermente al di sopra della posizione media durante questo periodo dell anno  (8,8 N) .

8
buona serata a tutto il forum di meteodue. disponibili  i dati del CNR, relativi alle anomalie  termiche e pluviometriche riscontrate nel mese di marzo 2018 a livello  nazionale.mese caratterizzato da temperature al di sotto   della media di riferimento in modo particolare  nei settori settentrionali dell italia . anomalie negative particolarmente pronunciate per quanto riguarda   le temperature massime in modo particolare nei settori settentrionali del paese  e decisamente dinamico con  precipitazioni in buona parte dello stivale.Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 0.09 °C classificandosi al 61 th  tra le temperature medie più calde per marzo e al 159 th tra le  temperature medie più fredde per marzo.tuttavia l anomalia media registrata quest anno risulta nettamente inferiore rispetto a quella registrata nel  marzo 2001 che chiuse con un anomalia media pari a 3.25 °C   e lontana dall anomalia negativa registrata nel marzo 1808  che chiuse con un anomalia negativa pari a -6.02 °C .  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia negativa  pari a  -0.39 °C classificandosi al 89 th tra le temperature massime più calde per marzo e al 130th tra le temperature massime più fredde per marzo. tuttavia i valori delle temperature massime registrati durante questo marzo  risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 1822 che fece registrare un anomalia positiva pari a 
3.74 °C e a quelli registrati nel 1808  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -7.07 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a 0.58 °C classificandosi al 35 th tra le temperature minime più calde per marzo e  al  185 thtra le temperature minime più fredde per marzo. l anomalia tuttavia risulta molto distante da quella registrata nel 2001 che fece registrare un anomalia positiva pari a 3.40 °C  e da quella negativa registrata nel 1808 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -6.05 °C. per quanto riguarda le precipitazioni, il mese in questione ha fatto registrare a scala nazionale un anomalia positiva pari al 74 % classificandosi al 21 th  tra i mesi di marzo più piovosi e al 199 th tra i mesi di marzo più asciutti. valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1853 117 %
  e da quelli registrati nel 1948 -95 %
per ultimo il grafico relativo  alle anomalie del geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa registrate in europa nel mese di marzo (Fonte: ESRL-NOAA).

9
4 chiacchiere al bar / buona pasqua
« il: Aprile 01, 2018, 08:18:24 am »
auguro a tutti di  ricevere in dono in questo Santo giorno un cesto pieno di sorrisi, gioia e serenità. Buona Pasqua

10
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / morto Roger Barry
« il: Marzo 28, 2018, 11:43:52 am »
buona giornata a tutto il forum di meteodue. con estremo dispiacere comunico  la morte di Roger Barry, fondatore ed  ex direttore del NSIDC,  deceduto il 19 marzo all età di 82 anni. Onoriamo la sua memoria, i suoi numerosi contributi alla scienza  e la sua dedizione alla NSIDC https://www.colorado.edu/geography/2018/03/21/memoriam-professor-emeritus-roger-barry

11
buona serata a tutto il forum di meteodue. disponibile la tendenza per il periodo aprile, maggio, giugno. i dati sono gentilmente offerti da Weather Company . secondo l ultimo comunicato,nel periodo  aprile-giugno 2018,la  The Weather Company, un'azienda IBM , prevede temperature al di  sotto della norma nell'Europa settentrionale e la Scandinavia e temperature sopra la norma in tutta l'Europa meridionale.al momento  la maggior parte delle  indicazioni statistiche / dinamiche suggerisce che si possa realizzare  almeno un altro grande periodo di freddo prima che il modello di blocco svanisca, con un clima più caldo e più umido limitato a parti dell'Europa meridionale più nel dettaglio:      aprile

Regione nordica: più fredda del normale
Regno Unito - Più freddo del normale
nord continente  - Più freddo del normale
settore sud del continente  - Più caldo del normale ad est, più freddo del normale ad  ovest                                                                   

maggio Regione nordica: più calda del normale ad ovest, più fredda del normale ad est
Regno Unito - Più caldo del normale
 
settore nord del continente - Più caldo del normale ad ovest, più freddo del normale ad est   settore sud del continente-Più caldo del normale  ad ovest, più freddo del normale  ad est                    giugno regione nordica: più fredda del normale
Regno Unito - Vicino alla normalità
nord continente - Più caldo del normale, tranne i settori più a nord
sud continente - Più caldo del normale 

12
l nuovo prodotto "Arctic Now" sviluppato dall'Istituto meteorologico finlandese mostra con un'immagine l'estensione dell'area coperta da ghiaccio e neve nell'emisfero settentrionale attualmente. Questo tipo di informazioni, che mostrano lo stato accurato dell'Artico, diventano sempre più importanti a causa dei cambiamenti climatici.
Nell'emisfero settentrionale la copertura nevosa stagionale massima si verifica nel mese marzo. "Quest'anno è stato un anno
 che ha fatto registrare un estensione eccezionalmente elevata.
  articolo originale reperibile al seguente link http://en.ilmatieteenlaitos.fi/press-release/500689569

13
Amici e colleghi dell'Università di Cambridge hanno reso omaggio al professor Stephen Hawking, morto ieri 14 marzo 2018 all'età di 76 anni. Ampiamente considerata una delle menti più brillanti del mondo, era conosciuto in tutto il mondo per i suoi contributi alla scienza, ai suoi libri, alle sue apparizioni televisive, alle sue conferenze e ai film biografici. Lascia tre bambini e tre nipoti.

Il professor Hawking ha aperto nuove strade sulle leggi fondamentali che governano l'universo, compresa la rivelazione che i buchi neri hanno una temperatura e producono radiazioni, ora conosciute come radiazioni di Hawking. Allo stesso tempo, ha anche cercato di spiegare molte di queste complesse idee scientifiche ad un pubblico più ampio attraverso libri popolari, in particolare il suo bestseller A Brief History of Time .

È stato insignito del CBE nel 1982, è stato nominato Companion of Honor nel 1989 e nel 2009 ha ricevuto la Presidential Medal of Freedom. Ha ricevuto numerosi premi, medaglie e premi, tra cui la Copley Medal of the Royal Society, il premio Albert Einstein, la medaglia d'oro della Royal Astronomical Society, il Fundamental Physics Prize e il BBVA Foundation Frontiers of Knowledge Award per Basic Sciences. È stato membro della Royal Society, membro della Pontificia Accademia delle Scienze e membro della National Academy of Sciences degli Stati Uniti.

Ha ottenuto tutto questo nonostante una battaglia durata decenni con la malattia dei motoneuroni,  diagnosticata mentre era uno studente, e alla fine lo ha portato ad essere costretto su una sedia a rotelle e a comunicare attraverso la sua voce computerizzata immediatamente riconoscibile. La sua determinazione nel combattere con le sue condizioni lo ha reso un campione per le persone con disabilità in tutto il mondo.

Il professor Hawking arrivò a Cambridge nel 1962 come studente di dottorato, e divenne professore di Matematica Lucasiana, una posizione detenuta da Isaac Newton, nel 1979. Nel 2009 si ritirò da questa posizione e fu il Dennis Stanton Avery e Sally Tsui Wong-Avery Direttore della ricerca presso il Dipartimento di Matematica Applicata e Fisica Teorica fino alla sua morte. È stato anche membro del Centro di cosmologia teoretica dell'Università  , che ha fondato nel 2007. È stato attivo scientificamente e nei media fino alla fine della sua vita.

Il Professor Stephen Toope, Vice-Cancelliere dell'Università di Cambridge, ha reso omaggio, dicendo: "Il Professor Hawking era un individuo unico che sarà ricordato con calore e affetto non solo a Cambridge ma in tutto il mondo. I suoi eccezionali contributi alla conoscenza scientifica e alla divulgazione della scienza e della matematica hanno lasciato un'eredità indelebile. Il suo personaggio è stato fonte d'ispirazione per milioni di persone. Ci mancherà molto. "
  Professor Stephen Hawking 1942-2018

14
Forti nevicate e piogge durante l inverno e una stagione di scioglimento estivo relativamente breve e intermittente hanno lasciato la calotta glaciale della Groenlandia con più ghiaccio di quanto sia accaduto negli ultimi venti anni - infatti bisogna tornare indietro negli anni '80 e '90 per vedere un anno simile a questo in termini sia  di precipitazioni che scioglimento estivo dei ghiacci.Alla fine dell'anno,il bilancio di massa superficiale(SMB)  che è iniziato il 1 °  settembre 2016 e si è concluso il 31 °  agosto 2017,ha fatto un  bilancio di massa superficiale positivo (SMB) di circa 544 Gt  rispetto ad una media per il 1981-2010 di circa 368 Gt nello stesso punto dell'anno. tale cifra tuttavia non   tiene conto della  perdita di  massa glaciale che avviene anche per distacco diretto di ghiaccio verso il mare e della fusione sottomarina dei ghiacciai. sia la perdita di  massa glaciale che avviene anche per distacco diretto di ghiaccio verso il mare  sia per lo scioglimento dei  ghiacci sottomarini fanno registrare   in   media  una perdita di ghiaccio di circa 500 Gt   all'anno, questo  negli ultimi due decenni. Il bilancio di massa superficiale di fine anno è  stato quindi piuttosto elevato in confronto agli anni 2000 e 1990, anche se non è risultato  un anno record per il bilancio di massa dei ghiacci della Groenlandia. Se classifichiamo il bilancio di massa superficiale annuale dal 1981 al livello più basso, il bilancio di massa superficiale  più basso mai registrato è stato registrato nel  2011-2012 (38 Gt) e quest'anno è il 5 °  più alto degli ultimi 37 anni. Il più alto registrato risale al  periodo 1995-1996 con un  bilancio di massa superficiale(SMB) di fine anno pari a 619 Gt. anomalia bilancio di massa superficiale accumulato per il periodo  2016-17 il bilancio totale di massa che è stato calcolato dal 2002 utilizzando il satellite GRACE ci dicono che per quasi ogni anno a partire dal 2002 la calotta glaciale della Groenlandia ha perso più ghiaccio di quanta ne abbia ricavato dalla neve. L'analisi dei risultati del modello e le misurazioni satellitari della velocità mostrano che gran parte dell'aumento della perdita di ghiaccio a partire dagli anni '90 si è verificata a causa dell'aumento di fusione e deflusso in Groenlandia, incluso il famoso evento estivo del 2012 quando gran parte della lastra di ghiaccio si è sciolta.

15
buona serata a tutto il forum di meteodue. uscito il rapporto del global cryosphere watch relativo alla situazione globale dei ghiacciai e della calotta glaciale groenlandese.Sebbene ci sia stato un leggero aumento del bilancio di massa glaciale nel 2017,  questo sarà il 38 ° anno consecutivo di bilanci di massa negativi a livello mondiale, secondo i rapporti ufficiali del World Glacier Monitoring Service (WGMS). . Ciò equivale a una riduzione di oltre 20 metri di acqua verticale distribuiti sull'intera area del ghiacciaio di riferimento. Il bilancio di massa glaciale è diminuito in tutto il mondo, probabilmente rafforzato dalla terza più alta temperatura superficiale annuale registrata nel 2017 (NOAA). I pochi ghiacciai di riferimento in Scandinavia e nelle Alpi hanno fatto registrare saldi di massa positivi  con  un aumento di ghiaccio dall'ultima misurazione annuale . di seguito il grafico relativo al  bilancio di massa glaciale (in mm w.e. ) per tutti i ghiacciai di riferimento, in tutto il globo. La regione ombreggiata attorno alla linea zero è il bilancio di massa cumulativo per i ghiacciai di riferimento rispetto al 1970, mentre le barre blu rappresentano il numero di ghiacciai di riferimento per la segnalazione per quell'anno (asse all'estrema destra). La linea nera mostra la media di riferimento del bilancio di massa del ghiacciaio per ogni anno. I dati provengono dal World Glacier Monitoring Service per quanto riguarda la groenlandia, una grande quantità di ghiaccio viene persa ogni anno  attraverso lo staccamento e scivolamento di ghiaccio proveniente dai ghiacciai costieri,andando a finire poi nell'oceano .Quando il ghiaccio e l'acqua di fusione si riversano in mare, i ghiacciai costieri si ritirano ulteriormente all'interno dei ghiacciai interni e diminuiscono nello spessore del ghiaccio, con conseguente perdita di massa nelle regioni di maggiore  fusione .La figura  che andrò a postare mostra l'anomalia della concentrazione di massa in Groenlandia per l'estate 2016-2017 rispetto alla concentrazione di massa media 2004-2009. A partire da questo momento, molte regioni lungo la costa della Groenlandia hanno perso una massa equivalente a circa 1000 cm di spessore glaciale, rispetto alla media del 2004-2009

16
buona giornata a tutto il forum di meteodue.di seguito le previsioni stagionali fornite dal modello previsionale tedesco per i prossimi mesi.temperature/precipitazioni. fonte grafici:https://www.dwd.de/DE/leistungen/jahreszeitenvorhersage/karten.html?nn=17834

17
buona giornata a tutto il forum di meteodue.disponibili  i dati del CNR, relativi alle anomalie  termiche e pluviometriche riscontrate nel mese di febbraio 2018 a livello  nazionale.mese caratterizzato da temperature al di sotto  o leggermente al di sotto della media di riferimento in modo particolare nelle temperature massime e maggiori precipitazioni in modo particolare nei settori centrali e meridionali dell italia.Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a -1.01 °Cclassificandosi al 122 th tra le più calde e al 98 th tra le più fredde.tuttavia l anomalia media registrata quest anno risulta nettamente inferiore rispetto a quella registrata nel  febbraio 2016 che chiuse con un anomalia media pari a 2.65 °C  e lontana dall anomalia negativa registrata nel 1814 che chiuse con un anomalia negativa pari a -6.75 °C per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia negativa  pari a  -1.54 °C classificandosi al 152 th tra le temperature massime più calde per febbraio e al 68 thtra le temperature massime più fredde per febbraio. tuttavia i valori delle temperature massime registrati durante questo febbraio  risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 1990 che fece registrare un anomalia positiva pari a
3.13 °C
e a quelli registrati nel 1814  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -6.69 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia negativa pari a -0.48 °C classificandosi al 89 th tra le temperature minime più calde per febbraio e  al 131 thtra le temperature minime più fredde per febbraio. l anomalia tuttavia risulta molto distante da quella registrata nel 2014 che fece registrare un anomalia positiva pari a 2.96 °C  e da quella negativa registrata nel 1814 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -7.13 °C. per quanto riguarda le precipitazioni, il mese in questione ha fatto registrare a scala nazionale un anomalia positiva pari al 59 % classificandosi al 33 th  tra i mesi di febbraio più piovosi e al 187 th tra i mesi di febbraio più asciutti. valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1836
 296 %
e da quelli registrati nel 1868 -89 % .

18
Nowcasting Nord Italia / dati in tempo reale emilia-romagna(04/03/2018
« il: Marzo 04, 2018, 11:32:44 am »
buona giornata a tutto il forum di meteodue.temperature registrate alle ore 11:00 (ora locale)

19
buona giornata a tutto il forum di meteodue. apro questo thread dove poter eseguire  il monitoraggio della concentrazione di anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera. al momento la CO2 atmosferica misurata a Mauna Loa,  è risultata  in media leggermente superiore a 408,3 ppm a febbraio, +1,9 ppm rispetto allo scorso anno. La tendenza generale mostra un continuo aumento ;risultando di  22,5 ppm più  elevata di 10 anni prima.  LINK PER IL MONITORAGGIO:https://www.esrl.noaa.gov/gmd/ccgg/trends/full.html

20
buongiorno a tutto il forum di meteodue. di seguito le previsioni arpa per la giornata odierna.  Stato del tempo: coperto o molto nuvoloso con precipitazioni sparse che sul settore centro-occidentale potranno essere nevose o con fenomeni misti ( pioggia che congela o acqua mista a neve) . Nel corso del pomeriggio nevicate fino alle aree di pianura centro-occidentale, a carattere di pioggia sul settore orientale.
Esaurimento delle precipitazioni dalla serata.

Temperature: massime comprese tra 0 gradi nell'entroterra, fino a 4 gradi sulla fascia costiera.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti meridionali con temporanei rinforzi sui rilievi. Dal pomeriggio rotazione dai quadranti settentrionali con rinforzi da nord-ovest su mare e settore costiero.

Mare: poco mosso, mosso al largo.Localmente molto mosso dal pomeriggio
FONTE DAI E GRAFICI:ARPA EMILIA ROMAGNA https://www.arpae.it/sim/?previsioni/regionali

21
buona giornata a tutto il forum di meteodue. Atlantic Multi-decadal Oscillation (AMO) in deciso ribasso durante il mese di febbraio 2018.al momento siamo a -1,3 deviazioni standard al di sotto della norma.

22
di seguito i grafici delle temperature massime e minime registrate negli ultimi 5 giorni in regione.I dati utilizzati per la produzione delle mappe delle temperature amssime e minime provengono dalla rete di osservazione in tempo reale dell’'Emilia-Romagna. Tale rete, denominata RIRER, è composta da circa 300 stazioni pluviometriche in telemisura ed è gestita da Arpae-Simc.

La mappa visualizzata è un’interpolazione spaziale dei dati misurati, ottenuta applicando l'algoritmo JRC (Joint Research Center, 1995 - Spatial interpolation of daily meteorological data).

La mappa viene prodotta automaticamente, dopo il controllo e la convalida dei dati da parte di un operatore.
I limiti orari della cumulazione sono espressi in ora UTC (ora di Greenwich), due ore prima dell'ora locale quando è in vigore l'ora legale, un'ora prima dell'ora locale quando vige l'ora solare.
 

23
per quanto riguarda l emisfero australe, il servizio meteorologico australiano Bureau of Meteorology evidenzia come  sia stata un estate eccezionalmente calda per l'Australia; a livello nazionale la seconda estate più calda mai registrata sommario disponibile al seguente link http://www.bom.gov.au/climate/current/season/aus/summary.shtml?utm_source=tw&utm_medium=org&utm_campaign=sm-006-0017&utm_content=br&hootPostID=bb8d8b222310b2356ddecef79188b0fd

24
buongiorno a tutto il forum di meteodue.temperature diffusamente sotto allo zero in buona parte della regione anche se si è assistito ad un progressivo aumento termico in modo particolare nel settore appenninico.

25
riprendo in questo thread la discussione iniziata nel precedente thread (   
ondata di gelo alla conquista dell europa -febbraio 2018
)  . condizioni di gelo intenso stanno ancora attanagliando gran parte dell europa centrale ed orientale.

26
buongiorno a tutto il forum di meteodue.temperature diffusamente sotto allo zero in buona parte della regione. precipitazioni al momento deboli in atto su buona parte della regione a prevalente carattere nevoso.

27
buon pomeriggio a tutto il forum di meteodue. per quanto riguarda  la prospettiva di precipitazione attesa nei prossimi 15 giorni,le ultime previsioni indicano condizioni meteorologiche particolarmente   umide per quanto riguarda  l'Europa meridionale con forti nevicate sui rilievi e piogge in pianura, più secco invece nei settori riguardanti  l'Europa settentrionale  a causa della persistenza del  blocco a latitudini settentrionali.

28
Nowcasting Nord Italia / previsioni meteo emilia-romagna(01/03/2018)
« il: Febbraio 28, 2018, 11:37:56 am »
di seguito le previsioni arpa per la giornata di giovedì  1 marzo 2018.  Stato del tempo: nevicate diffuse su tutto il territorio regionale inizialmente deboli, in graduale intensificazione durante il pomeriggio. Episodi di pioggia mista a neve saranno possibili sui settori romagnoli del ravennate. Graduale attenuazione dei fenomeni dalla serata.

Temperature: minime in aumento con valori tra 0 gradi della costa e -4 gradi dell'entroterra. Massime in locale diminuzione, valori compresi tra 2 gradi dei settori costieri e -3 gradi delle pianure piacentino parmensi.

Venti: deboli orientali con rinforzi da sud est su mare e fascia costiera. Tendenza a rotazione da nord est nel corso della serata.

Mare: da mosso a molto mosso
  FONTE:ARPA EMILIA ROMAGNA https://www.arpae.it/sim/?previsioni/regionali&q=domani

29
Nowcasting Nord Italia / dati in tempo reale emilia-romagna(28/02/2018)
« il: Febbraio 28, 2018, 08:20:42 am »
buongiorno a tutto il forum di meteodue. risveglio gelido in regione con temperature minime abbondantemente sotto allo zero sia in pianura che in montagna.

30
le prospettive stagionali europee emesse dalla  Weather Company evidenziano la possibilità concreta di avere condizioni nettamente più fredde del normale durante il mese di  marzo 2018 ciò dovuto essenzialmente al notevole riscaldamento in ambito stratosferico avvenuto nei giorni scorsi.Per  quanto riguarda il periodo  marzo-maggio,  la The Weather Company  evidenzia la possibilità di  avere temperature sotto la norma in gran  parte dell'Europa continentale e della Scandinavia, con temperature leggermente inferiori alla norma specialmente  nella tarda primavera per quanto riguarda  il Regno Unito e l'Europa meridionale.  le precipitazioni dovrebbero risultare sopra la norma in tutta l'Europa settentrionale e la spagna mentre dovrebbero risultare e al di sotto della norma in tutta l'Europa sud-orientale.

31
Nowcasting Nord Italia / dati in tempo reale emilia-romagna(27/02/2018)
« il: Febbraio 27, 2018, 08:06:00 am »
buongiorno a tutto il forum di meteodue. risveglio gelido in regione con temperature diffusamente sotto allo zero in pianura e valori compresi tra - 8 e -14° nelle zone appenniniche.. precipitazioni nevose in atto nel settore orientale della regione.

32
Nowcasting Nord Italia / intensa nevicata in atto nel riminese.
« il: Febbraio 26, 2018, 03:52:53 pm »
buona giornata a tutto il forum. intense nevicato in atto nel riminese. di seguito alcune web cam. torre pedrera   viserba

33
Nowcasting Nord Italia / dati in tempo reale emilia-romagna(26/02/2018)
« il: Febbraio 26, 2018, 12:59:45 pm »
giornata di ghiaccio in regione con temperature diffusamente sotto lo zero in pianura e valori tra -8 e -10 sul crinale appenninico . ventilazione sostenuta da nord est.

34
Nowcasting Nord Italia / dati osservati in emilia romagna 23 febbraio 2018
« il: Febbraio 24, 2018, 10:16:42 am »

35
Nowcasting Nord Italia / allerta meteo emilia-romagna
« il: Febbraio 23, 2018, 08:36:17 pm »
Allerta 025/2018 Valida Dal 24-02-2018: Piene Dei Fiumi, Frane E Piene Dei Corsi Minori, Stato Del Mare Al Largo E Altri Fenomeni.  Emanato il 23 febbraio 2018 alle 12:19
Valida dalle 00:00 del 24 febbraio 2018 fino alle 00:00 del 25 febbraio 2018
*** Allerta ARANCIONE per piene dei fiumi per le province di BO, RA, FE, FC, RN; per frane e piene dei corsi minori per le province di RA, FC, RN; per stato del mare al largo per le province di FE, RA,FC, RN. Allerta GIALLA per piene dei fiumi per le province di BO, RA, FC, RN; per frane e piene dei corsi minori per le province di PC, PR, RE, MO, BO, RA; per vento e per mareggiate per le province di FE, RA, FC, RN; per neve per le province di PC, PR, RE, MO, BO, RA, FC, RN *** Per la giornata di domani 24 febbraio previste deboli nevicate a partire da quote collinari (accumuli di 10-20 cm) e al primo mattino possibili fenomeni di acqua mista a neve nella pianura centro-occidentale, nel resto del territorio piogge deboli in progressivo esaurimento. Nella mattinata vento forte sulla costa e sul mare (intensità 50-61km/h). Il mare nelle prime ore del giorno risulterà agitato al largo (altezza d'onda 3m) con temporanea attenuazione del moto ondoso nelle ore centrali del giorno e ripresa in serata.

36
situazione di forte criticità con numerosi allagamenti nel riminese , dove nelle ultime 48 ore si sono cumulate precipitazioni tra i 70 e i 100mm.Precipitazione cumulata nelle 48 ore precedenti alla data e ora indicata, registrata dalla rete pluviometrica e spazializzata sul territorio regionale.

Pioggia cumulata delle ultime 48H dal 21/02/2018 18:00 al 23/02/2018 18:00 fonte grafici:https://allertameteo.regione.emilia-romagna.it/cumulativa-48

37
L'estensione della copertura nevosa dell'emisfero settentrionale nel mese di  gennaio 2018 è stata  di 20.000 milioni di miglia quadrate sopra la media 1981-2010: fonte dati:National Centers for
Environmental Information

38
Nowcasting Nord Italia / dati osservati in emilia romagna 22 febbraio 2018
« il: Febbraio 23, 2018, 10:46:18 am »

39
buona serata a tutto il forum di meteodue. ore molto difficili in romagna. Da mercoledì notte la coltre bianca ha raggiunto dai 15 centimetri al mezzo metro d'altezza. Rinforzi in arrivo dalla Protezione Civile di Rimini. La neve ha di nuovo sommerso la Valmarecchia , San Marino e quasi tutto l'entroterra riminese. L'ondata di maltempo e gelo, già annunciata, è arrivata puntuale su tutto l'entroterra riminese dalla notte di mercoledì. La coltre bianca ha raggiunto il mezzo metro d'altezza a Sant'Agata Feltria, Novafeltria e Pennabilli, ed è proprio in questi ultimi due borghi che si sono registrati continui blackout nelle frazioni. La situazione viene monitorata costantemente da Enel e amministratori. Gli alberi sono caduti un po' ovunque lungo le strade comunali e provinciali. A Verucchio la strada che collega il centro storico a Villa Verucchio è in questo momento bloccata a causa di una grossa pianta crollata in mezzo alla carreggiata. Nessun ferito.

In questo ore sono in azione con motoseghe e turbine, i vigli del fuoco di Novafeltria e Rimini, decine di squadre della Protezione Civile, insieme a privati e amministratori. Inviati i rinforzi anche da Rimini: circa una ventina sono gli uomini che stanno arrivando in Valmarecchia, armati di ciaspole, miniturbine e motoseghe. L'obiettivo è quello di liberare le strade e le case più isolate dalla neve e dai rami spezzati.
Il centro di Poggio Torriana con neve (foto A.Celli)    fonte articolo:http://www.ilrestodelcarlino.it/rimini/cronaca/neve-1.3740751

40
Nowcasting Nord Italia / dati osservati in emilia romagna 21 febbraio 2018
« il: Febbraio 22, 2018, 08:11:10 pm »

41
buona giornata a tutto il forum di meteodue. apro questo thread dove andare a seguire l avanzata di una possente ondata di gelo di sull'Europa.di seguito i grafici relativi alle temperature minime che si registreranno nelle giornate del 23-24-25 febbraio 2018.fonte grafici:The Weather Company

42
buona serata a tutto il forum di meteodue. il mese  di gennaio 2018   è stato finora caratterizzato da temperature particolarmente miti nell'Europa centrale e meridionale


43
buona serata a tutto il forum di meteodue.media SOI  (Southern  Oscillation  Index) a 30 giorni +6.2

44
Nel 2017 in Emilia-Romagna i periodi con anomalia calda hanno prevalso nettamente rispetto a quelli più freddi del
normale (Figura 1), di conseguenza l’indice Temper è cresciuto fortemente, portandosi dal valore iniziale di 78 punti (0,78 °C) a quota 83 (0,83 °C) (Figure 2 e 3).L’indice Temper rappresenta lo scarto termico tra il trentennio climatico attuale (1991-2020) e quello precedente
(1961-1990) e viene stimato utilizzando tutti i dati di temperatura disponibili nell’archivio regionale dell’EmiliaRomagna.
Viene espresso in gradi centigradi o in punti (1 punto equivale a 0,01 °C).
Se la tendenza attuale dovesse proseguire, a fine 2020 l’indice varrà +0,92 °C (ovvero il trentennio attuale risulterà
più caldo di quasi un grado rispetto al precedente). Con questi ritmi nel 2050 la regione potrebbe complessivamente
risultare 1,8 gradi (nel 2100 +3 gradi) più calda rispetto al 1961-1990. (Anomalie termiche medie giornaliere del 2017 in Emilia-Romagna calcolate rispetto al periodo 1961-90 (positive in
rosso e negative in azzurro). Notare la prevalenza generale di numerose ed intense anomalie calde; le anomalie fredde,
corrispondenti agli episodi di maltempo, appaiono rilevanti in gennaio, tra aprile e maggio, in settembre e a fine anno
FONTE ARTICOLO:ARPAE - Servizio IdroMeteoClima
Bollettino di anomalia termica dell’Emilia-Romagna (indice TempER)
Anno XII - n. 1/18 – 8 gennaio 2018
A cura di Vittorio Marletto, vmarletto@arpae.it

45
buona serata a tutto il forum di meteodue. di seguito il bollettino arpa dell emilia romagna relativo alle anomalie termiche registrate nel 2017 in Emilia-Romagna.Il nostro pianeta si sta riscaldando in maniera sensibile e anche l´anno 2017 è risultato tra i più caldi mai registrati, in terza posizione dopo 2016 e 2015, come risulta dalla statistica globale aggiornata ogni anno dal Servizio meteorologico giapponese.

In Emilia-Romagna si trova riscontro dello stesso fenomeno: le serie storiche di Arpae, elaborate e rese disponibili nell’Atlante climatico della nostra regione (edizione 2017), testimoniano che, nel periodo recente 1991-2015, è stato registrato un aumento medio delle temperature annuali di 1,1 gradi (1,4 °C le massime e 0,8 °C le minime), rispetto al riferimento precendente 1961-90.

Gli aumenti termici medi sono il frutto di anomalie termiche registrate giorno per giorno, che costituiscono oggetto di interesse per le conseguenze che hanno sulle attività quotidiane in ogni settore (agricolo, sanitario, turistico, ecc.) e che sono documentate in un apposito bollettino, aggiornato da Arpae semestralmente e disponibile nel minisito tematico Arpae "Siccità e desertificazione". L´ultimo bollettino delle anomalie termiche , aggiornato all´8 gennaio 2018, testimonia che in Emilia-Romagna, anche nel 2017, le anomalie termiche "calde" hanno prevalso su quelle "fredde" per quasi tutto l´anno, contribuendo a consolidare il riscaldamento climatico già in atto in regione da almeno venticinque anni.

Nel corso dell´anno appena concluso, vi sono stati, in particolare tra febbraio e agosto, numerosi ed intensi episodi anomali (rispetto agli anni di riferimento 1961-90), tra i quali spicca intensa ondata di calore di inizio agosto, quando le temperature hanno superato i 40 gradi in una trentina di siti di misura, con un record assoluto di 42,5 °C a Brisighella il 4 agosto 2017.

Mesi più freddi delle attese nel 2017 sono invece stati gennaio, aprile, con gelate diffuse e danni agricoli, e settembre, caratterizzato da una ripresa delle precipitazioni che si erano praticamente interrotte nei quattro mesi precedenti. Dopo un ottobre insolitamente caldo e asciutto, le precipitazioni sono riprese da novembre 2017 (il 13/11 si è addirittura verificata un´improvvisa e breve nevicata su Bologna e dintorni) così come le anomalie termiche “fredde”.

Il grafico sottostante presenta l´andamento termico medio 2017 in Emilia-Romagna, le zone in rosso sono giorni di anomalia "calda" mentre quelle azzurre sono anomalie "fredde". La linea nera rappresenta le temperature medie giornaliere attese in base ai dati del trentennio di riferimento 1961-1990.

46
buona giornata a tutto il forum di meteodue.disponibili  i dati del CNR, i quali ci vanno ad indicare  le anomalie  termiche e pluviometriche riscontrate nel mese di dicembre 2017 a livello  nazionale.mese caratterizzato da un tempo maggiormente più dinamico
 con temperature in linea  o leggermente al di sotto della media di riferimento.Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a -0.53°C classificandosi al 99thtra le più calde e al 119th tra le più fredde. tuttavia l anomalia media registrata quest anno risulta nettamente inferiore rispetto a quella registrata nel  1825 che chiuse con un anomalia positiva pari a +3.14°C e lontana dall anomalia negativa registrata nel 1879 che hiuse con un anomalia negativa pari a -5.58°C. per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia negativa  pari a -0.23°Cclassificandosi al 87th  tra le temperature massime più calde per dicembre, e al 132th tra le temperature massime più fredde per dicembre.tuttavia i valori delle temperature massime registrati durante questo dicembre risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 1825 che fece registrare un anomalia positiva pari a +2.63°C e a quelli registrati nel  1879 con un anomalia negativa pari a -4.87°C.per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia negativa pari a -0.82°C classificandosi al 115th tra le temperature minime più calde per dicembre e al 104th tra le temperature minime più fredde per dicembre.l anomalia tuttavia risulta molto distante da quella registrata nel 1825 che fece registrare un anomalia positiva pari a +3.93°C e da quella negativa registrata nel 1879 con un anomalia negativa pari a -6.28°C.per quanto riguarda le precipitazioni,il mese in questione ha fatto registrare a scala nazionale un anomalia leggermente negativa -4% classificandosi al 129thtra i mesi di dicembre più piovosi e al 90thtra i mesi di dicembre più asciutti.valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1825 +236% e da quelli registrati nel 1851 e 2015 -91%
                                                                                                                       

47
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito l aggiornamento relativo alla  calotta glaciale della groenlandia. di seguito il grafico relativo al contributo giornaliero totale al bilancio di massa della calotta dallo scorso settembre (in blu, in Gt al giorno) e media climatologica (in grigio scuro) con banda grigia corrispondente a 2 std.
(2) bilancio di massa cumulato dallo scorso primo settembre ad oggi (in blu), in rosso stagione 2011/12 ,in grigio stagione 2016/17 , (http://www.dmi.dk/en/groenland/maalinger/greenland-ice-sheet-surface-mass-budget/)
precipitazioni accumulate  (http://climatereanalyzer.org/). continua il periodo contraddistinto da bassi livelli di precipitazioni.

48
4 chiacchiere al bar / auguri di fine anno
« il: Dicembre 30, 2017, 12:48:17 pm »
buona giornata a tutto il forum. siamo ormai prossimi al  31 dicembre, giorno di San Silvestro e vigilia di Capodanno. con questo messaggio voglio augurare a tutti voi, alle vostre famiglie un nuovo anno ricco di consapevolezza, gioia ,entusiasmo e amore. buon 2018 a tutti.

49
buona serata a tutto il forum di meteodue. disponibili  i dati del CNR, i quali ci vanno ad indicare  le anomalie  termiche e pluviometriche riscontrate nel mese di novembre 2017 a livello  nazionale. mese caratterizzato da temperature e precipitazioni leggermente al di sopra della media di riferimento 1971-2000.Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a +0.40°Crisultando al 63th tra i più caldi  e al 155thtra i più freddi. tuttavia l anomalia media registrata quest anno risulta nettamente inferiore rispetto a quella registrata nel  novembre del 2014 che chiuse con una anomalia positiva pari a +3.32°C e nello stesso tempo distante dall anomalia negativa registrata nel novembre 1835 che chiuse con un anomalia negativa pari a -5.36°C.per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia pari a +0.50°Cclassificandosi al 59th tra le temperature massime più calde per novembre e al 159th tra le temperature massime più fredde per novembre.tuttavia i valori registrati durante questo novembre risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 1929 che fece registrare un anomalia positiva pari a +3.22°C e sempre distante dall anomalia negativa registrata nel 1835 che fece registrare un anomalia pari a -5.95°C. per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia positiva pari a +0.29°C classificandosi al 70th tra le temperature minime più calde di sempre per novembre e al 147th tra le temperature minime più fredde di sempre per novembre.l anomalia tuttavia risulta molto distante da quella registrata nel novembre 2014 +3.65°C e da quella negativa registrata nel 1805 -5.22°C. per quanto riguarda le precipitazioni,il mese in questione ha fatto registrare a scala nazionale un anomalia leggermente positiva+9% classificandosi al 110th tra i mesi di novembre più piovosi e al 109th tra i mesi di novembre più asciutti.valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1862 +160% e da quelli registrati nel 1981-76%. di seguito i grafici.                                      temperature medie              temperature massime      temperature minime          anomalie precipitazioni

50
buona serata a tutto il forum di meteodue.Secondo il Cnr,il 2017 è stato l'anno più secco in Italia dal 1800 ad oggi. di seguito riporto l articolo originale  reperibile al seguente link:https://www.cnr.it/it/nota-stampa/n-7807/isac-cnr-2017-anno-piu-secco-degli-ultimi-due-secoli                                             Con novembre si conclude l'anno meteorologico 2017 (dicembre 2016-novembre 2017). Dal punto di vista termometrico il 2017 ha fatto registrare, per l'Italia, un'anomalia di +1.3°C al di sopra della media del periodo di riferimento convenzionale 1971-2000, chiudendo come il quarto più caldo dal 1800 ad oggi, pari merito agli anni 2001, 2007 e 2016. Più caldi del 2017 sono stati solo il 2003 (con un'anomalia di +1.36°C), il 2014 (+1.38°C rispetto alla media) e il 2015 che resta l'anno più caldo di sempre con i suoi +1.43°C al di sopra della media del periodo di riferimento.

Queste le anomalie delle temperature dei singoli mesi e delle singole stagioni di quest'anno meteorologico:
Dicembre   +1.00  23-esimo
Gennaio     -1.69 135-esimo
Febbraio    +2.12 sesto
Marzo        +2.51 quarto
Aprile         +1.64  17-esimo
Maggio       +1.55  14-esimo
Giugno       +3.22 secondo
Luglio         +1.69 decimo
Agosto       +2.53 terzo
Settembre  -0.45 101-esimo
Ottobre      +0.96  28-esimo
Novembre   +0.40  43-esimo

Inverno      +0.48  21-esimo
Primavera   +1.90 seconda
Estate        +2.48 seconda
Autunno     +0.30  50-esimo
Più significativa è risultata l'anomalia pluviometrica del 2017, che verrà sicuramente ricordato per la pesante siccità che lo ha caratterizzato.
A partire dal mese di dicembre del 2016 (primo mese dell'anno meteorologico 2017) si sono susseguiti mesi quasi sempre in perdita: fatta eccezione per i mesi di gennaio, settembre e novembre, tutti gli altri
hanno fatto registrare un segno negativo, quasi sempre con deficit di oltre il 30% e, in ben sei mesi, di oltre il 50%. A conti fatti, gli accumuli annuali a fine 2017 sono risultati essere di
oltre il 30% inferiori alla media del periodo di riferimento 1971-2000,etichettando quest'anno come il più secco dal 1800 ad oggi. Per trovare un anno simile bisogna andare indietro al 1945, anche in
quell'anno ci furono 9 mesi su 12 pesantemente sotto media (il deficit fu -29%, quindi leggermente inferiore).

Queste le anomalie dei singoli mesi e delle singole stagioni di quest'anno
meteorologico:
Dicembre   -58%  15-esimo
Gennaio    +23% 144-esimo
Febbraio   -15%  90-esimo
Marzo       -56%  20-esimo
Aprile        -37%  40-esimo
Maggio      -50%  15-esimo
Giugno      -53%  12-esimo
Luglio        -43%  39-esimo
Agosto      -82% quarto
Settembre  +27% 164-esimo
Ottobre      -79% secondo
Novembre  +10% 109-esimo

Inverno     -21%  41-esimo
Primavera  -48%  terza
Estate       -61%  quarta
Autunno    -20%  39-esimo

Pagine: [1] 2 3