BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - ale81

Pagine: [1] 2 3 4
1
buona giornata a tutti gli utenti del forum di meteodue.
Nota sulle  anomalie climatiche registrate in Italia durante il  mese di  agosto 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
 Il mese di agosto 2018  è stato  contraddistinto da diffuse anomalie positive  e precipitazioni oltre alla media in modo particolare nelle regioni centro meridionali.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media climatologica  di riferimento 1971-2000,il mese di agosto 2018 ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 1.70 °C classificandosi all 8 posto   tra le temperature medie più calde per il mese di agosto  e al 212  posto tra le  temperature medie più fredde per il periodo in questione. L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature medie , è risultato il mese di agosto  2003 che ha chiuso   con un anomalia positiva pari a 3.86 °C e il mese di agosto  dell  1816  che chiuse con  un anomalia negativa pari a -4.44 °C.
  Per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  pari a 1.66 °C classificandosi al 13 posto  tra le temperature massime più calde per il periodo  e al 207 posto tra le temperature massime più fredde . Le maggiori anomalie positive hanno interessato l italia centrale e settentrionale, mentre le regioni meridionali e in modo particolare la sicilia non hanno registrato  degne di nota con anomalie negative nella parte orientale dell isola.
 L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature massime  è risultato  agosto  2003 che chiuse  con un anomalia positiva pari a 4.41 °C e il mese di mese di agosto del   1816 che chiuse  con un anomalia negativa pari a -4.71 °C  .
 Per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare a livello nazionale  un anomalia positiva  media  pari a 1.75 °C classificandosi al  6 posto tra le temperature minime più calde per il  mese di agosto  e  al   214 posto tra le temperature minime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature minime è risultato il mese di agosto del  2003 che chiuse    con un anomalia positiva pari a 3.32 °C e il mese di agosto del 1816 che chiuse con un anomalia negativa pari a 4.28 °C.
 Per quanto riguarda le precipitazioni, quest ultime sono risultate al di sotto della media di riferimento (1971-2000) in diversi settori dell italia settentrionale e centrale,mentre sono risultate ben al di sopra della media nelle regioni centro-meridionali, facendo registrare un anomalia  a livello nazionale pari a 91 % classificandosi al 9 posto tra i mesi di agosto più piovosi e al 211 posto tra i mesi di agosto più asciutti.L'anno più piovoso e meno piovoso (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda il mese di agosto risulta essere il  mese di agosto del  1835 che fece registrare un anomalia positiva pari a 146 % e il mese di agosto dell 1802 che fece registrare un anomalia negativa pari a -87 %
 

La mappa NOAA di pressione media al suolo  evidenzia per agosto un’ampia dominanza dell’anticiclone su gran parte del continente ,  ad eccezione dell’Europa più settentrionale che è stata maggiormente interessata da un flusso atlantico.Per quanto riguarda l italia, le regioni settentrionali sono  risultate maggiormente protette dalla figura stabilizzante,mentre l italia meridionale si è trovata maggiormente ai margini di tale struttura
La mappa di rianalisi NOAA  riguardante  l’anomalia di pressione al livello del mare per l’intero  mese di agosto evidenzia anomalie positive legate a una prevalenza di condizioni anticicloniche su gran parte delle zone continentali europee, mentre anomalie negative hanno interessato i settori meridionali compresa l italia meridionale.

2
Buona serata a tutti gli utenti del forum di meteodue.Di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 2-8 settembre 2018

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

3
buona domenica a tutto il forum di meteodue. arrivati ormai al 19 agosto è tempo di andare ad analizzare quanto accaduto nel periodo estivo(anche se ancora non è concluso). Per fare ciò,andiamo ad analizzare quanto accaduto nel periodo primaverile. di seguito la mappa di reanalisi NCEP delle anomalie del quantitativo giornaliero di precipitazioni nel trimestre :marzo-aprile-maggio
(anomalie  dell'altezza del geopotenziale a 500 hPa  nel trimestre :marzo-aprile-maggio.
il periodo primaverile è stato contraddistinto da blocchi anticiclonici nelle aree settentrionali del continente e settori orientali, mentre le aree occidentali del continente e il mediterraneo occidentale sono state interessate da aree cicloniche e quindi maggiori precipitazioni e quindi suoli umidi.Ne consegue che il riscaldamento primaverile/estivo dell’aria è inibito e ritardato.
anomalia di temperatura nel trimestre :marzo-aprile-maggio, rapportata al periodo di riferimento 1981-2010

anomalie del rateo di precipitazione (in mm al giorno) rispetto al riferimento 1981-2010 (giugno 2018)

Anomalie del geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa  rispetto al riferimento 1981-2010 (giugno 2018)

anomalia corrente a getto (300 mb)
anomalie del rateo di precipitazione (in mm al giorno) rispetto al riferimento 1981-2010 (luglio 2018)


anomalia corrente a getto(300mb)
sia il mese di giugno e luglio hanno visto la prosecuzioni di condizioni mediamente anticicloniche nelle alte latitudini , lasciando maggiormente scoperte le aree meridionali del continente le quali hanno ricevuto i maggiori apporti pluviometrici.
anomalia di temperatura (giugno-luglio 2018), rapportata al periodo di riferimento 1981-2010

le maggiori anomalie riguardante la temperatura sono state riscontrate nei settori settentrionali del continente ovvero in quelle aree in cui il periodo primaverile è stato contraddistinto da minori precipitazioni e quindi suoli più asciutti
per quanto riguarda i primi 15 giorni del mese di agosto, la situazione ha visto una certa attenuazione delle anomalie positive nei paesi dell europa settentrionale, mentre l italia   è rimasta più ai margini di suddetta  situazione ricevendo quindi i maggiori precipitazioni

4
Nota sulle  anomalie climatiche registrate in Italia durante il  mese di  luglio 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
 Il mese di luglio 2018  è stato  contraddistinto da diffuse anomalie positive  e precipitazioni oltre alla media in modo particolare nelle regioni centro meridionali.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media climatologica  di riferimento 1971-2000,il mese di luglio 2018 ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 1.83 °C classificandosi al 9 posto   tra le temperature medie più calde per il mese di luglio  e al 211  posto tra le  temperature medie più fredde per il periodo in questione. L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature medie a  luglio è risultato il mese di luglio  2015 che ha chiuso il mese  con un anomalia positiva pari a 3.49 °C e il mese di luglio  dell  1836  che chiuse con  un anomalia negativa pari a -4.45 °C.
  Per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  pari a  1.70 °C classificandosi al 14 posto  tra le temperature massime più calde per il periodo  e al 206 posto tra le temperature massime più fredde . Le maggiori anomalie positive hanno interessato l italia centrale e settentrionale, mentre le regioni meridionali non hanno visto anomalie degne di nota.
 L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature massime  è risultato  luglio  2015 che chiuse  con un anomalia positiva pari a 3.58 °C e il mese di luglio dell anno  1813 che chiuse  con un anomalia negativa pari a -4.89 °C  . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare a livello nazionale  un anomalia media  pari a +1.97 °C classificandosi al  4 posto tra le temperature minime più calde per il  mese di luglio  e  al   216 posto tra le temperature minime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature minime è risultato il mese di luglio 2015 che chiuse il mese   con un anomalia positiva pari a +3.40 °C e il mese di luglio del 1816 che chiuse con un anomalia negativa pari a -4.45 °C
 Per quanto riguarda le precipitazioni, quest ultime sono risultate al di sotto della media di riferimento (1971-2000) -21 % classificandosi al 147 posto tra i mesi di luglio più piovosi e al 68 posto tra i mesi di luglio più asciutti.L'anno più piovoso e meno piovoso (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda il mese di luglio risulta essere il  mese di luglio 1879 che fece registrare un anomalia positiva pari a +237 % e il mese di luglio dell 1984 che fece registrare un anomalia negativa pari a -83 %
 Come detto sopra  le regioni  meridionali e la sardegna hanno registrato le maggiori precipitazioni , mentre le regioni settentrionali hanno visto minori precipitazioni facendo registrare le maggiori anomalie pluviometriche.

temperature medie

temperature massime

temperature minime

anomalia precipitazioni

Per ultimo il grafico che mostra le anomalie di geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa (circa 5500 m) registrate sul continente europeo nel mese di luglio 2018
Posizione media  corrente a getto nel mese di luglio 2018

5
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 29 luglio/4 agosto 2018

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

6
 buona giornata a tutto il forum di meteodue.Tre anni dopo l accordo di Parigi in cui molti paesi  si sono prefissati l obbiettivo  di mantenere il riscaldamento globale " ben al di sotto "di 2 ° C rispetto ai livelli preindustriali, le emissioni di gas serra sono tornate a salire, così come gli investimenti in petrolio e gas".
rapporto completo al seguente link:https://www.economist.com/leaders/2018/08/02/the-world-is-losing-the-war-against-climate-change

7
buona giornata a tutto il forum di meteodue. apro questo nuovo thread per andare a monitorare la situazione del ghiaccio marino nelle Svalbard
L' area  del ghiaccio per il  giorno 23 luglio 2018 è stata di 164.396 kmq.106.915 km quadrati al di sotto della media del periodo 1981-2010.
http://polarview.met.no/

8
il giorno 16 luglio forti temporali hanno colpito l’intera Regione, in particolare il Parmense, la pianura tra Modena, Bologna e Ferrara, e la Romagna, nel Ravennate e nel Riminese. I fenomeni sono stati accompagnati da forti raffiche di vento che hanno causato numerosi danni, in particolare nel Comune di Molinella (BO), dove è stata registrata una raffica di circa 113 km/h.

Le precipitazioni più intense si sono osservate nella Bassa Bolognese (dove hanno sfiorato i 50 mm in un’ora e i 28 mm sui 15 minuti) e nell’Argentano, nel Ravennate (48 mm in un’ora) e nel Riminese, con i 44 mm a Cattolica.

 

La descrizione dell´evento è contenuta nel documento disponibile a questo indirizzo:
https://www.arpae.it/cms3/documenti/_cerca_doc/meteo/radar/rapporti/Rapporto_meteo_20180716.pdf
FONTE:Arpa emilia romagna

9
Il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente - Snpa rende disponibile online sul sito dell’Ispra il XIII rapporto “Gli indicatori del clima in Italia”.

La caratteristica prevalente del clima in Italia nel 2017 è stata la siccità, che ha interessato gran parte del territorio nazionale, causando gravi problemi di gestione delle risorse idriche in molte regioni. Con una precipitazione cumulata media in Italia al di sotto della norma del 22% circa, il 2017 si colloca al 2° posto, appena dopo il 2001, tra gli anni più “secchi” dell’intera serie dal 1961.

Nel 2017 l’Italia ha sofferto la sete: secondo anno più “secco” almeno dal 1961. Primavera ed estate 2017 con caldo record, seconde solo a quelle del 2003. Temperatura superficiale dei mari sempre superiore ai valori normali. Picco di anomalia a giugno (+2.2°c).
 rapporto completo al seguente link   http://www.isprambiente.gov.it/files2018/pubblicazioni/stato-ambiente/Rapporto_clima_2017.pdf

10
Nota sulle  anomalie climatiche registrate in Italia durante il  mese di  2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
mese contraddistinto da temperature sopra alla media  e precipitazioni oltre alla media in modo particolare nelle regioni centro meridionali.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media climatologica  di riferimento 1971-2000,il mese di giugno 2018 ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 1.68 °C classificandosi al 15 posto   tra le temperature medie più calde per il mese di giugno  e al 205  posto tra le  temperature medie più fredde per il periodo. L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature medie a giugno è risultato il giugno 2003 con un anomalia positiva pari a 4.79 °C e il  giugno 1884con un anomalia negativa a livello nazionale  pari a -3.80 °C.
  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  pari a  1.51 °C classificandosi al 26 posto  tra le temperature massime più calde per il mese di giugno  e al 194 posto tra le temperature massime più fredde per il mese di giugno.L'anno più caldo / più freddo mai registrato
(periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature massime  è risultato il mese di  giugno 2003 con un anomalia positiva pari a 5.31 °C e il maggio 1824 con un anomalia negativa riguardante le temperature massime  pari a -3.97 °C  . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva   pari a 1.85 °C classificandosi al 6 posto tra le temperature minime più calde per il mese di giugno  e  al   214 posto tra le temperature minime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature minime è risultato il mese di giugno 2003 che ha fatto registrare un anomalia positiva a livello nazionale pari a 4.27 °C per quanto riguarda le temperature minime,e il mese di giugno 1821 che ha fatto registrare un anomalia negativa a livello nazionale pari a -3.90 °C.
 per quanto riguarda  le precipitazioni , quest ultime hanno fatto registrare un anomalia positiva a livello nazionale pari al 124 % sopra la media di riferimento (1971-2000) classificandosi all 8  posto tra i mesi di giugno più piovosi e al 212 posto tra i mesi di giugno  più asciutti.L'anno più piovoso e meno piovoso (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda il mese di giugno  risulta essere il 1869 che fece registrare un anomalia positiva a livello nazionale  pari a 166 % e il mese di giugno  1928 che fece registrare un anomalia negativa a livello nazionale  pari a -78 %
 le maggiori precipitazioni sono state riscontrate nelle   centro meridionali  e settori adriatici mentre minori precipitazioni hanno interessato l italia settentrionale.
temperature medie

temperature massime

temperature minime

anomalie precipitazioni

per ultimo il grafico che mostra le anomalie di geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa (circa 5500 m) registrate sul continente europeo nel mese di giugno 2018

(fonte: NOAA-ESRL).



11
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 1-7 luglio 2018




http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

12
buona serata a tutto il forum di meteodue.di seguito il monitoraggio della zona MDR ossia quell'area dell'Atlantico tropicale dove hanno origine i cicloni tropicali .tale area comprende  la zona di Capo Verde e le aree confinanti   .gli ultimi aggiornamenti mettono in evidenza il possibile"rilassamento "o stazionarietà dei trade winds e quindi un possibile riscaldamento di tale area nel periodo agosto-settembre.


13
buona serata a tutto il forum di meteodue. per quanto riguarda l estensione della  snow cover durante il mese di giugno 2018 nell'emisfero settentrionale , quest ultima è risultata di 1.580.000 km² al di sotto della media


 fonte grafici e dati:https://climate.rutgers.edu/snowcover/chart_anom.php?ui_set=1&ui_region=nhland&ui_month=6

14
Ieri è stato il giorno  più affollato di sempre .
 202.157 voli tracciati!
 La prima volta sono stati monitorati oltre 200.000 voli in un solo giorno
https://www.flightradar24.com/40,-13.69/3

15
Nota sulle  anomalie climatiche registrate in Italia durante il  trimestre primaverile  2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
 periodo  contraddistinto da temperature miti e precipitazioni distribuite in buona parte dell italia.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media climatologica  di riferimento 1971-2000,il  trimestre primaverile 2018 ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 1.78 °C classificandosi al 4 posto   tra le temperature medie più calde per il periodo primaverile   e al 216  posto tra le  temperature medie più fredde per il periodo. L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature medie del periodo primaverile  è risultata la primavera 2007  con un anomalia positiva pari a 2.18 °C e la primavera 1837 che ha fatto registrare   un anomalia negativa pari a -3.74 °C.
  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  pari a  1.62 °C classificandosi al 11 posto  tra le temperature massime più calde per il periodo  e al 209 posto tra le temperature massime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato
(periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature massime  è risultata la primavera 2007  che ha fatto registrare un anomalia positiva pari a2.51 °C e la primavera 1837 che ha fatto registrare   un anomalia negativa pari a -4.04 °C  . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a 1.95 °C classificandosi al 1 posto tra le temperature minime più calde per il periodo  e  al   219 posto tra le temperature minime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature minime
 è risultata la primavera 2018  che ha chiuso con un anomalia  positiva pari a 1.95 °C  e la primavera 1837 che ha chiuso con un anomalia negativa pari a -3.51 °C .
 come evidenziato sopra,le precipitazioni   sono risultate mediamente distribuite su buona parte dell italia risultando sopra la media di riferimento (1971-2000) 21% e classificandosi al 51 posto tra  i periodi primaverili  più piovosi e al 166 posto tra i periodi primaverili più asciutti.L'anno più piovoso e meno piovoso (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda il periodo primaverile, risulta essere il 1879 con un anomalia positiva pari a 70%  e il  1830 che fece registrare un anomalia negativa pari a -63 %
 .il maggiore apporto pluviometrico riguarda le regioni settentrionali e centrali ,mentre le regioni più meridionali hanno visto minori apporti pluviometrici.
di seguito le carte.
 temperature medie

temperature massime

temperature minime

anomalia di precipitazione

per ultimo il grafico che illustra le anomalie di geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa (circa 5500 m) nel periodo (Primavera 2018: MAM)(fonte: NOAA-ESRL).

16
buona giornata a tutto il forum di meteodue. apro questa discussione per monitorare la situazione inerente il monsone indiano.monsone
che continuerà ad avanzare nei prossimi giorni e dovrebbe raggiungere  NewDelhi entro la fine della settimana. gli ultimi aggiornamenti riguardanti il lungo termine pongono in evidenza precipitazioni distribuite un pò su tutta l india con i maggiori deficit di pioggia riscontrabili nelle aree meridionali.

17
Gli ultimi 2 inverni sono stati decisamente anomali  nell'Artico centrale - 8 gradi più caldi rispetto alla media del 1958-2002.
Ciò significa una riduzione della crescita dello spessore del ghiaccio marino termodinamico.


http://ocean.dmi.dk/arctic/meant80n_anomaly.php

18
buona serata a tutto il forum di meteodue. disponibili gli ultimi dati relativi alle anomalie termiche e pluviometriche attese in europa nel trimestre estivo 2018.
GIUGNO
LUGLIO
AGOSTO
PROBABILITA PRECIPITAZIONI (giugno-agosto 2018)
https://business.weather.com/resource/wsi-model-data-brochure

19
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 3-9 giugno 2018




http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

20
Nota sulle  anomalie climatiche registrate in Italia durante il  mese di  2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
mese contraddistinto da temperature miti e precipitazioni oltre alla media in modo particolare nelle regioni centro meridionali.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media climatologica  di riferimento 1971-2000,il mese di maggio 2018 ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 1.76 °C classificandosi al 13 posto   tra le temperature medie più calde per il mese di maggio  e al 207  posto tra le  temperature medie più fredde per il periodo. L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature medie a maggio è risultato il maggio 2003 con un anomalia positiva pari a 2.76 ° C e il  maggio 1836 con un anomalia negativa pari a -4.12 ° C.
  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  pari a  1,40 ° C classificandosi al 29 posto  tra le temperature massime più calde per il periodo  e al 190 posto tra le temperature massime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato
(periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature massime  è risultato il maggio 2003 con un anomalia positiva pari a 3,36 ° C e il maggio 1879 con un anomalia negativa pari a -4,45 ° C  . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a 2,11 ° C classificandosi al 4posto tra le temperature minime più calde per il periodo  e  al   216 posto tra le temperature minime più fredde .L'anno più caldo / più freddo mai registrato (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda le temperature minime
 è risultato il  maggio 2000 con un anomalia positiva pari a 2.37 ° C e il  maggio 1836 con un anomalia negativa pari a -4.19 ° C .
le precipitazioni sono risultate sopra la media di riferimento (1971-2000)63% classificandosi al 20 posto tra i mesi di maggio più piovosi e al 200 posto tra i mesi di maggio più asciutti.L'anno più piovoso e meno piovoso (periodo 1800-oggi) per quanto riguarda il mese di maggio risulta essere il 1879 che fece registrare un anomalia positiva pari a 124% e il maggio 1979 che fece registrare un anomalia negativa pari a -63%
 .il maggiore apporto pluviometrico riguarda le regioni centro meridionali ad esclusione della sicilia orientale e regioni nord orientali.
  ( anomalia temperature minime)
( anomalia temperature medie)
(anomalia temperature massime)
(anomalia precipitazioni)

21
La media NAO per il mese di  maggio 2018  è stata  di +2.12 secondo i dati CPC, risultando  la quarta media  maggiormente  positiva  dopo quella registrata  nel 1963 (+2.16),nel  1956 (+2.21) e nel 1992 (+2.63)

22
Nota sulle  anomalie climatiche registrate in Italia durante il  periodo gennaio-aprile 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media climatologica  di riferimento 1971-2000,il periodo  in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 1.24 °C classificandosi al 4 posto   tra le temperature medie più calde per il periodo  e al 216  posto tra le  temperature medie più fredde per il periodo. l anomalia della temperatura media registrata quest anno risulta inferiore    rispetto all anomalia positiva registrata nel 2015(2015 (1,44 ° C) e nello stesso tempo superiore rispetto  all anomalia negativa registrata nel 1816( 1816 -2,65 ° C).  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare a livello nazionale un anomalia positiva  pari a  1,07 ° C classificandosi al 13 posto  tra le temperature massime più calde per il periodo gennaio-aprile e al 207 posto tra le temperature massime più fredde .  i valori delle temperature massime registrati durante il periodo  risultano  inferiori se paragonati a quelli registrati nel 2003 che fece registrare un anomalia positiva pari a 2003 1,50 ° C 
 e  nello stesso tempo superiore se paragonata con l anomalia negativa  registrata nel 1814  che fece registrare un anomalia negativa  pari a 1814 -3,00 ° C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a 0.90 °C classificandosi al 13 posto tra le temperature minime più calde per il periodo gennaio- aprile aprile e  al   206 posto tra le temperature minime più fredde . l anomalia riguardante le temperature minime  risulta superiore   rispetto all anomalia  negativa registrata nel 1816 che fece registrare un anomalia negativa pari a  1816 -2.76 ° C e nello stesso tempo inferiore se paragonata all anomalia positiva registrata nel 2014 (2014 1.57 ° C).
temperature media
temperature massime
temperature minime

23
L'Europa ha avuto un mese di maggio caratterizzato da un contesto meteorologico  caratterizzato da un clima molto soleggiato e caldo in modo particolare nei settori settentrionali del continente. una zona di alta pressione  posizionata nei paesi scandinavi  ha per buona parte del mese bloccato il normale flusso perturbato oceanico . Una sequenza ancora più lunga di tempo soleggiato, caldo o molto caldo si è verificata a fine mese, causando temperature record per un mese di maggio.
Dalla Danimarca alla Svezia e alla Norvegia, il maggio 2018 è storico. La Danimarca, è il paese più soleggiato  e più caldo  da quando sono iniziate le registrazioni, con un'anomalia di temperatura mensile di 4,2 gradi (temperatura media di 15,0 ° C). La capitale Copenaghen ha registrato una temperatura massima di 29,3 ° C il 30 maggio, superando il record mensile del 1886 (28,5 ° C).
In Norvegia, la soglia dei 30 ° C è stata regolarmente superata e un nuovo record nazionale mensile è stato  fissato a Etne  32,7 ° C, precedente record di 31,8 ° C alla fine di maggio 2017). altri  record mensili sono stati battuti a Bergen e Oslo , con temperature minime medie  mensili che hanno  raggiunto i 22,5 ° C (21,1 ° C nel 1947). nello stesso tempo condizioni fortemente siccitose hanno interessato molte aree .Anche in  Svezia sono stati registrati  nuovi record mensili, come a Göteborg (31,1 ° C il 30 maggio).

con  questo tipo di configurazione meteorologica su scala europea, le depressioni, spesso ben fornite di aria fredda in quota,  hanno seguito una traiettoria che  dal nord del bacino atlantico si sono mosse in direzione  del bacino del Mediterraneo attraverso la penisola iberica, o anche a sud della Francia. Queste depressioni hanno spesso avuto un carattere abbastanza stazionario, causando  un clima relativamente  umido e talvolta più fresco del normale nel Mediterraneo occidentale.

24
Nota sulle ultime anomalie climatiche registrate in Italia durante  l inverno 2017/ 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000, il periodo invernale 2017/2018  ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 0.29 °C classificandosi al 25th posto   tra le temperature medie più calde per il trimestre invernale   e al 193  posto tra le  temperature medie più fredde  per il trimestre invernale. l anomalia media registrata quest anno risulta decisamente lontana  dall anomalia positiva  registrata nel 2007 2.20 °C   e dall anomalia negativa registrata nel 1830 -5.37 °C .  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia   pari a  0.21 °C classificandosi al 34 posto  tra le temperature massime più calde  e al 185 posto tra le temperature massime più fredde . i valori delle temperature massime registrati  quest anno   risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 2007 che chiuse con un anomalia positiva pari a 2.35 °C
 e a quelli registrati nel 1830  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -5.80 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari  a 0.36 °C rispetto alla media del periodo di riferimento  1971-2000 classificandosi al  22posto tra le temperature minime più calde  e  al   197 posto tra le temperature minime più fredde . l anomalia riguardante le temperature minime     risulta molto lontana  dall anomalia  negativa registrata nel  1830 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -5.51 °C e dall anomalia positiva registrata nel 2007 2.03 °C. per quanto riguarda le precipitazioni,il trimestre invernale ha fatto  registrare a scala nazionale un anomalia  pari al 15 % rispetto al periodo di riferimento 1971/2000   classificandosi al 88 posto   tra i  periodi invernali più piovosi e al 130 posto  tra i periodi invernali   più asciutti.i  valori  risultano  lontani  se paragonati all anomalia positiva    riscontrata nel 1800108 %  e da quella negativa  riscontrata  nel  1849 -65 % .




25
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 29 aprile/5 maggio 2018.




fonte grafici:NOAA/ National Weather Service
NOAA Center for Weather and Climate Prediction
Climate Prediction Center
5830 University Research Court
College Park, Maryland 20740
Page Author: Climate Prediction Center Internet Team
Page last modified: March 17, 2016    http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

26
Nota sulle ultime anomalie climatiche registrate in Italia durante il mese di aprile 2018, a cura dell'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr.mese caratterizzato da temperature decisamente elevate e poca pioggia.
Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 3.50 °C classificandosi al posto   tra le temperature medie più calde per aprile  e al 219 th  posto tra le  temperature medie più fredde per aprile. l anomalia media registrata quest anno si classifica come la più calda di sempre  e nello stesso tempo è risultata decisamente lontana  dall anomalia negativa registrata nell aprile  1809  che chiuse con un anomalia negativa pari a -3.63 °C .  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia positiva  pari a  +3.84 °C classificandosi al posto  tra le temperature massime più calde per aprile e al 218 th posto tra le temperature massime più fredde per aprile.  i valori delle temperature massime registrati durante questo aprile  risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 2007 che fece registrare un anomalia positiva pari a 3.94 °C
 e a quelli registrati nel 1809  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -5.05 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a3.16 °C classificandosi al 1 posto tra le temperature minime più calde per aprile e  al   219 th posto tra le temperature minime più fredde per aprile. l anomalia riguardante le temperature minime  si classifica al primo posto tra le temperature minime più calde di sempre   e nello stesso tempo   risulta molto lontana  dall anomalia  negativa registrata nel 1817 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -4.55 °C. per quanto riguarda le precipitazioni, il mese in questione  si è presentato decisamente asciutto in gran parte del paese facendo  registrare a scala nazionale un anomalia negativa  pari al -55 % rispetto al periodo di riferimento 1971/2000 e  classificandosi al 202 th posto   tra i mesi di  aprile più piovosi e al 17th posto  tra i mesi di  aprile più asciutti. valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1879 108 %  e da quelli registrati nel 1844 -89 %e da quelli registrati nel 1948 -95 % .

  per quanto riguarda le anomalie del geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa registrate  nel mese di aprile 2018 in Europa, appare  evidente la presenza di campi di pressione più elevata del normale alle quote di circa 5500 m sopra buona parte dell europa centrale ed orientale.

27
buona giornata a tutto il forum di meteodue. di seguito i grafici relativi alle precipitazioni totali,temperature massime,temperature minime e anomalie temperature registrate in europa nel periodo 15/21 aprile 2018. fonte grafici:http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/analysis_monitoring/regional_monitoring/europe.shtml

28
buona serata a tutto il forum di meteodue.DATI JAXA  22 APRILE - ( 19.225.891 KM2) al momento  il 2018 si attesta a 0,17 milioni di km2 in più rispetto al 2017, in calo rispetto a 0,22 milioni del 20 aprile.https://ads.nipr.ac.jp/vishop/#/extent/&time=2018-04-13%2000:00:00

29
Center for Study on Climate and Teleconnections (CSCT) / pdo index
« il: Aprile 18, 2018, 08:20:50 pm »
Dopo un record di 50 mesi consecutivi positivi (precedente record di 36 mesi terminato a luglio 1994), il valore della PDO  di marzo si è attestato a -0,05 . il primo mese negativo da dicembre 2013 http://research.jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

30
buona giornata a tutto il forum di meteodue.apro questo thread per andare a  monitorare la situazione inerente l  ITCZ ( InterTropical Convergence Zone )ovvero quella zona  dove gli alisei di NE e di SE soffiano insieme e viene  caratterizzata da un forte moto ascendente e da un’intensa piovosità. Il clima delle regioni tropicali   subisce fortemente gli effetti derivanti dallo spostamento verso sud e viceversa verso nord di tale zona. infatti nel periodo che va  da Ottobre a marzo la zona dove avvengono le precipitazioni  è mediamente posizionata nell’emisfero australe ponendo come limite meridionale il tropico del capricorno, mentre da Aprile a settembre,  l’area delle precipitazioni si sposta verso nord  in direzione dell emisfero boreale ponendo come limite  settentrionale il tropico del cancro.
 tuttavia è bene ricordare che un ITCZ ( InterTropical Convergence Zone ) alta non necessariamente sta ad indicare un anticiclone africano invadente in sede mediterranea in quanto la parte settentrionale  della cella di Hadley viene modulata dal getto subtropicale e quindi dalle westerlies.
Africa InterTropical Front (ITF) (1 decade aprile 2018) durante la  1 ° decade  del mese di aprile 2018, la posizione dell  ITF è risultata  in gran parte vicino alla sua posizione normale climatologica  sia nella porzione  occidentale sia in quella orientale dell'Africa. la posizione media della porzione occidentale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 11,6 gradi N, risultando  leggermente sopra la posizione media (11,5 N) durante questo periodo dell'anno. Questa modesta anomalia  è da attribuire a precoci  precipitazioni stagionali  in varie parti della Guinea e nel Burkina Faso occidentale.la posizione media della porzione orientale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 9,1 gradi N risultando leggermente al di sopra della posizione media durante questo periodo dell anno  (8,8 N) .

31
buona serata a tutto il forum di meteodue. disponibili  i dati del CNR, relativi alle anomalie  termiche e pluviometriche riscontrate nel mese di marzo 2018 a livello  nazionale.mese caratterizzato da temperature al di sotto   della media di riferimento in modo particolare  nei settori settentrionali dell italia . anomalie negative particolarmente pronunciate per quanto riguarda   le temperature massime in modo particolare nei settori settentrionali del paese  e decisamente dinamico con  precipitazioni in buona parte dello stivale.Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a 0.09 °C classificandosi al 61 th  tra le temperature medie più calde per marzo e al 159 th tra le  temperature medie più fredde per marzo.tuttavia l anomalia media registrata quest anno risulta nettamente inferiore rispetto a quella registrata nel  marzo 2001 che chiuse con un anomalia media pari a 3.25 °C   e lontana dall anomalia negativa registrata nel marzo 1808  che chiuse con un anomalia negativa pari a -6.02 °C .  per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia negativa  pari a  -0.39 °C classificandosi al 89 th tra le temperature massime più calde per marzo e al 130th tra le temperature massime più fredde per marzo. tuttavia i valori delle temperature massime registrati durante questo marzo  risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 1822 che fece registrare un anomalia positiva pari a 
3.74 °C e a quelli registrati nel 1808  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -7.07 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia  pari a 0.58 °C classificandosi al 35 th tra le temperature minime più calde per marzo e  al  185 thtra le temperature minime più fredde per marzo. l anomalia tuttavia risulta molto distante da quella registrata nel 2001 che fece registrare un anomalia positiva pari a 3.40 °C  e da quella negativa registrata nel 1808 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -6.05 °C. per quanto riguarda le precipitazioni, il mese in questione ha fatto registrare a scala nazionale un anomalia positiva pari al 74 % classificandosi al 21 th  tra i mesi di marzo più piovosi e al 199 th tra i mesi di marzo più asciutti. valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1853 117 %
  e da quelli registrati nel 1948 -95 %
per ultimo il grafico relativo  alle anomalie del geopotenziale alla superficie isobarica di 500 hPa registrate in europa nel mese di marzo (Fonte: ESRL-NOAA).

32
4 chiacchiere al bar / buona pasqua
« il: Aprile 01, 2018, 08:18:24 am »
auguro a tutti di  ricevere in dono in questo Santo giorno un cesto pieno di sorrisi, gioia e serenità. Buona Pasqua

33
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / morto Roger Barry
« il: Marzo 28, 2018, 11:43:52 am »
buona giornata a tutto il forum di meteodue. con estremo dispiacere comunico  la morte di Roger Barry, fondatore ed  ex direttore del NSIDC,  deceduto il 19 marzo all età di 82 anni. Onoriamo la sua memoria, i suoi numerosi contributi alla scienza  e la sua dedizione alla NSIDC https://www.colorado.edu/geography/2018/03/21/memoriam-professor-emeritus-roger-barry

34
buona serata a tutto il forum di meteodue. disponibile la tendenza per il periodo aprile, maggio, giugno. i dati sono gentilmente offerti da Weather Company . secondo l ultimo comunicato,nel periodo  aprile-giugno 2018,la  The Weather Company, un'azienda IBM , prevede temperature al di  sotto della norma nell'Europa settentrionale e la Scandinavia e temperature sopra la norma in tutta l'Europa meridionale.al momento  la maggior parte delle  indicazioni statistiche / dinamiche suggerisce che si possa realizzare  almeno un altro grande periodo di freddo prima che il modello di blocco svanisca, con un clima più caldo e più umido limitato a parti dell'Europa meridionale più nel dettaglio:      aprile

Regione nordica: più fredda del normale
Regno Unito - Più freddo del normale
nord continente  - Più freddo del normale
settore sud del continente  - Più caldo del normale ad est, più freddo del normale ad  ovest                                                                   

maggio Regione nordica: più calda del normale ad ovest, più fredda del normale ad est
Regno Unito - Più caldo del normale
 
settore nord del continente - Più caldo del normale ad ovest, più freddo del normale ad est   settore sud del continente-Più caldo del normale  ad ovest, più freddo del normale  ad est                    giugno regione nordica: più fredda del normale
Regno Unito - Vicino alla normalità
nord continente - Più caldo del normale, tranne i settori più a nord
sud continente - Più caldo del normale 

35
l nuovo prodotto "Arctic Now" sviluppato dall'Istituto meteorologico finlandese mostra con un'immagine l'estensione dell'area coperta da ghiaccio e neve nell'emisfero settentrionale attualmente. Questo tipo di informazioni, che mostrano lo stato accurato dell'Artico, diventano sempre più importanti a causa dei cambiamenti climatici.
Nell'emisfero settentrionale la copertura nevosa stagionale massima si verifica nel mese marzo. "Quest'anno è stato un anno
 che ha fatto registrare un estensione eccezionalmente elevata.
  articolo originale reperibile al seguente link http://en.ilmatieteenlaitos.fi/press-release/500689569

36
Amici e colleghi dell'Università di Cambridge hanno reso omaggio al professor Stephen Hawking, morto ieri 14 marzo 2018 all'età di 76 anni. Ampiamente considerata una delle menti più brillanti del mondo, era conosciuto in tutto il mondo per i suoi contributi alla scienza, ai suoi libri, alle sue apparizioni televisive, alle sue conferenze e ai film biografici. Lascia tre bambini e tre nipoti.

Il professor Hawking ha aperto nuove strade sulle leggi fondamentali che governano l'universo, compresa la rivelazione che i buchi neri hanno una temperatura e producono radiazioni, ora conosciute come radiazioni di Hawking. Allo stesso tempo, ha anche cercato di spiegare molte di queste complesse idee scientifiche ad un pubblico più ampio attraverso libri popolari, in particolare il suo bestseller A Brief History of Time .

È stato insignito del CBE nel 1982, è stato nominato Companion of Honor nel 1989 e nel 2009 ha ricevuto la Presidential Medal of Freedom. Ha ricevuto numerosi premi, medaglie e premi, tra cui la Copley Medal of the Royal Society, il premio Albert Einstein, la medaglia d'oro della Royal Astronomical Society, il Fundamental Physics Prize e il BBVA Foundation Frontiers of Knowledge Award per Basic Sciences. È stato membro della Royal Society, membro della Pontificia Accademia delle Scienze e membro della National Academy of Sciences degli Stati Uniti.

Ha ottenuto tutto questo nonostante una battaglia durata decenni con la malattia dei motoneuroni,  diagnosticata mentre era uno studente, e alla fine lo ha portato ad essere costretto su una sedia a rotelle e a comunicare attraverso la sua voce computerizzata immediatamente riconoscibile. La sua determinazione nel combattere con le sue condizioni lo ha reso un campione per le persone con disabilità in tutto il mondo.

Il professor Hawking arrivò a Cambridge nel 1962 come studente di dottorato, e divenne professore di Matematica Lucasiana, una posizione detenuta da Isaac Newton, nel 1979. Nel 2009 si ritirò da questa posizione e fu il Dennis Stanton Avery e Sally Tsui Wong-Avery Direttore della ricerca presso il Dipartimento di Matematica Applicata e Fisica Teorica fino alla sua morte. È stato anche membro del Centro di cosmologia teoretica dell'Università  , che ha fondato nel 2007. È stato attivo scientificamente e nei media fino alla fine della sua vita.

Il Professor Stephen Toope, Vice-Cancelliere dell'Università di Cambridge, ha reso omaggio, dicendo: "Il Professor Hawking era un individuo unico che sarà ricordato con calore e affetto non solo a Cambridge ma in tutto il mondo. I suoi eccezionali contributi alla conoscenza scientifica e alla divulgazione della scienza e della matematica hanno lasciato un'eredità indelebile. Il suo personaggio è stato fonte d'ispirazione per milioni di persone. Ci mancherà molto. "
  Professor Stephen Hawking 1942-2018

37
Forti nevicate e piogge durante l inverno e una stagione di scioglimento estivo relativamente breve e intermittente hanno lasciato la calotta glaciale della Groenlandia con più ghiaccio di quanto sia accaduto negli ultimi venti anni - infatti bisogna tornare indietro negli anni '80 e '90 per vedere un anno simile a questo in termini sia  di precipitazioni che scioglimento estivo dei ghiacci.Alla fine dell'anno,il bilancio di massa superficiale(SMB)  che è iniziato il 1 °  settembre 2016 e si è concluso il 31 °  agosto 2017,ha fatto un  bilancio di massa superficiale positivo (SMB) di circa 544 Gt  rispetto ad una media per il 1981-2010 di circa 368 Gt nello stesso punto dell'anno. tale cifra tuttavia non   tiene conto della  perdita di  massa glaciale che avviene anche per distacco diretto di ghiaccio verso il mare e della fusione sottomarina dei ghiacciai. sia la perdita di  massa glaciale che avviene anche per distacco diretto di ghiaccio verso il mare  sia per lo scioglimento dei  ghiacci sottomarini fanno registrare   in   media  una perdita di ghiaccio di circa 500 Gt   all'anno, questo  negli ultimi due decenni. Il bilancio di massa superficiale di fine anno è  stato quindi piuttosto elevato in confronto agli anni 2000 e 1990, anche se non è risultato  un anno record per il bilancio di massa dei ghiacci della Groenlandia. Se classifichiamo il bilancio di massa superficiale annuale dal 1981 al livello più basso, il bilancio di massa superficiale  più basso mai registrato è stato registrato nel  2011-2012 (38 Gt) e quest'anno è il 5 °  più alto degli ultimi 37 anni. Il più alto registrato risale al  periodo 1995-1996 con un  bilancio di massa superficiale(SMB) di fine anno pari a 619 Gt. anomalia bilancio di massa superficiale accumulato per il periodo  2016-17 il bilancio totale di massa che è stato calcolato dal 2002 utilizzando il satellite GRACE ci dicono che per quasi ogni anno a partire dal 2002 la calotta glaciale della Groenlandia ha perso più ghiaccio di quanta ne abbia ricavato dalla neve. L'analisi dei risultati del modello e le misurazioni satellitari della velocità mostrano che gran parte dell'aumento della perdita di ghiaccio a partire dagli anni '90 si è verificata a causa dell'aumento di fusione e deflusso in Groenlandia, incluso il famoso evento estivo del 2012 quando gran parte della lastra di ghiaccio si è sciolta.

38
buona serata a tutto il forum di meteodue. uscito il rapporto del global cryosphere watch relativo alla situazione globale dei ghiacciai e della calotta glaciale groenlandese.Sebbene ci sia stato un leggero aumento del bilancio di massa glaciale nel 2017,  questo sarà il 38 ° anno consecutivo di bilanci di massa negativi a livello mondiale, secondo i rapporti ufficiali del World Glacier Monitoring Service (WGMS). . Ciò equivale a una riduzione di oltre 20 metri di acqua verticale distribuiti sull'intera area del ghiacciaio di riferimento. Il bilancio di massa glaciale è diminuito in tutto il mondo, probabilmente rafforzato dalla terza più alta temperatura superficiale annuale registrata nel 2017 (NOAA). I pochi ghiacciai di riferimento in Scandinavia e nelle Alpi hanno fatto registrare saldi di massa positivi  con  un aumento di ghiaccio dall'ultima misurazione annuale . di seguito il grafico relativo al  bilancio di massa glaciale (in mm w.e. ) per tutti i ghiacciai di riferimento, in tutto il globo. La regione ombreggiata attorno alla linea zero è il bilancio di massa cumulativo per i ghiacciai di riferimento rispetto al 1970, mentre le barre blu rappresentano il numero di ghiacciai di riferimento per la segnalazione per quell'anno (asse all'estrema destra). La linea nera mostra la media di riferimento del bilancio di massa del ghiacciaio per ogni anno. I dati provengono dal World Glacier Monitoring Service per quanto riguarda la groenlandia, una grande quantità di ghiaccio viene persa ogni anno  attraverso lo staccamento e scivolamento di ghiaccio proveniente dai ghiacciai costieri,andando a finire poi nell'oceano .Quando il ghiaccio e l'acqua di fusione si riversano in mare, i ghiacciai costieri si ritirano ulteriormente all'interno dei ghiacciai interni e diminuiscono nello spessore del ghiaccio, con conseguente perdita di massa nelle regioni di maggiore  fusione .La figura  che andrò a postare mostra l'anomalia della concentrazione di massa in Groenlandia per l'estate 2016-2017 rispetto alla concentrazione di massa media 2004-2009. A partire da questo momento, molte regioni lungo la costa della Groenlandia hanno perso una massa equivalente a circa 1000 cm di spessore glaciale, rispetto alla media del 2004-2009

39
buona giornata a tutto il forum di meteodue.di seguito le previsioni stagionali fornite dal modello previsionale tedesco per i prossimi mesi.temperature/precipitazioni. fonte grafici:https://www.dwd.de/DE/leistungen/jahreszeitenvorhersage/karten.html?nn=17834

40
buona giornata a tutto il forum di meteodue.disponibili  i dati del CNR, relativi alle anomalie  termiche e pluviometriche riscontrate nel mese di febbraio 2018 a livello  nazionale.mese caratterizzato da temperature al di sotto  o leggermente al di sotto della media di riferimento in modo particolare nelle temperature massime e maggiori precipitazioni in modo particolare nei settori centrali e meridionali dell italia.Secondo i dati del CNR, basati sulla media di riferimento 1971-2000,il mese in esame ha fatto registrare a livello nazionale un anomalia rispetto al periodo di riferimento 1971-2000 pari a -1.01 °Cclassificandosi al 122 th tra le più calde e al 98 th tra le più fredde.tuttavia l anomalia media registrata quest anno risulta nettamente inferiore rispetto a quella registrata nel  febbraio 2016 che chiuse con un anomalia media pari a 2.65 °C  e lontana dall anomalia negativa registrata nel 1814 che chiuse con un anomalia negativa pari a -6.75 °C per quanto riguarda le temperature massime e minime, le temperature massime hanno fatto registrare un anomalia negativa  pari a  -1.54 °C classificandosi al 152 th tra le temperature massime più calde per febbraio e al 68 thtra le temperature massime più fredde per febbraio. tuttavia i valori delle temperature massime registrati durante questo febbraio  risultano nettamente inferiori se paragonati a quelli registrati nel 1990 che fece registrare un anomalia positiva pari a
3.13 °C
e a quelli registrati nel 1814  che fece registrare un anomalia negativa  pari a -6.69 °C . per quanto riguarda le temperature minime,quest ultime hanno fatto registrare un anomalia negativa pari a -0.48 °C classificandosi al 89 th tra le temperature minime più calde per febbraio e  al 131 thtra le temperature minime più fredde per febbraio. l anomalia tuttavia risulta molto distante da quella registrata nel 2014 che fece registrare un anomalia positiva pari a 2.96 °C  e da quella negativa registrata nel 1814 che fece registrare un anomalia negativa pari a  -7.13 °C. per quanto riguarda le precipitazioni, il mese in questione ha fatto registrare a scala nazionale un anomalia positiva pari al 59 % classificandosi al 33 th  tra i mesi di febbraio più piovosi e al 187 th tra i mesi di febbraio più asciutti. valori molto lontani da quelli riscontrati nel 1836
 296 %
e da quelli registrati nel 1868 -89 % .

41
Nowcasting Nord Italia / dati in tempo reale emilia-romagna(04/03/2018
« il: Marzo 04, 2018, 11:32:44 am »
buona giornata a tutto il forum di meteodue.temperature registrate alle ore 11:00 (ora locale)

42
buona giornata a tutto il forum di meteodue. apro questo thread dove poter eseguire  il monitoraggio della concentrazione di anidride carbonica (CO2) nell'atmosfera. al momento la CO2 atmosferica misurata a Mauna Loa,  è risultata  in media leggermente superiore a 408,3 ppm a febbraio, +1,9 ppm rispetto allo scorso anno. La tendenza generale mostra un continuo aumento ;risultando di  22,5 ppm più  elevata di 10 anni prima.  LINK PER IL MONITORAGGIO:https://www.esrl.noaa.gov/gmd/ccgg/trends/full.html

43
buongiorno a tutto il forum di meteodue. di seguito le previsioni arpa per la giornata odierna.  Stato del tempo: coperto o molto nuvoloso con precipitazioni sparse che sul settore centro-occidentale potranno essere nevose o con fenomeni misti ( pioggia che congela o acqua mista a neve) . Nel corso del pomeriggio nevicate fino alle aree di pianura centro-occidentale, a carattere di pioggia sul settore orientale.
Esaurimento delle precipitazioni dalla serata.

Temperature: massime comprese tra 0 gradi nell'entroterra, fino a 4 gradi sulla fascia costiera.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti meridionali con temporanei rinforzi sui rilievi. Dal pomeriggio rotazione dai quadranti settentrionali con rinforzi da nord-ovest su mare e settore costiero.

Mare: poco mosso, mosso al largo.Localmente molto mosso dal pomeriggio
FONTE DAI E GRAFICI:ARPA EMILIA ROMAGNA https://www.arpae.it/sim/?previsioni/regionali

44
buona giornata a tutto il forum di meteodue. Atlantic Multi-decadal Oscillation (AMO) in deciso ribasso durante il mese di febbraio 2018.al momento siamo a -1,3 deviazioni standard al di sotto della norma.

45
di seguito i grafici delle temperature massime e minime registrate negli ultimi 5 giorni in regione.I dati utilizzati per la produzione delle mappe delle temperature amssime e minime provengono dalla rete di osservazione in tempo reale dell’'Emilia-Romagna. Tale rete, denominata RIRER, è composta da circa 300 stazioni pluviometriche in telemisura ed è gestita da Arpae-Simc.

La mappa visualizzata è un’interpolazione spaziale dei dati misurati, ottenuta applicando l'algoritmo JRC (Joint Research Center, 1995 - Spatial interpolation of daily meteorological data).

La mappa viene prodotta automaticamente, dopo il controllo e la convalida dei dati da parte di un operatore.
I limiti orari della cumulazione sono espressi in ora UTC (ora di Greenwich), due ore prima dell'ora locale quando è in vigore l'ora legale, un'ora prima dell'ora locale quando vige l'ora solare.
 

46
per quanto riguarda l emisfero australe, il servizio meteorologico australiano Bureau of Meteorology evidenzia come  sia stata un estate eccezionalmente calda per l'Australia; a livello nazionale la seconda estate più calda mai registrata sommario disponibile al seguente link http://www.bom.gov.au/climate/current/season/aus/summary.shtml?utm_source=tw&utm_medium=org&utm_campaign=sm-006-0017&utm_content=br&hootPostID=bb8d8b222310b2356ddecef79188b0fd

47
buongiorno a tutto il forum di meteodue.temperature diffusamente sotto allo zero in buona parte della regione anche se si è assistito ad un progressivo aumento termico in modo particolare nel settore appenninico.

48
riprendo in questo thread la discussione iniziata nel precedente thread (   
ondata di gelo alla conquista dell europa -febbraio 2018
)  . condizioni di gelo intenso stanno ancora attanagliando gran parte dell europa centrale ed orientale.

49
buongiorno a tutto il forum di meteodue.temperature diffusamente sotto allo zero in buona parte della regione. precipitazioni al momento deboli in atto su buona parte della regione a prevalente carattere nevoso.

50
buon pomeriggio a tutto il forum di meteodue. per quanto riguarda  la prospettiva di precipitazione attesa nei prossimi 15 giorni,le ultime previsioni indicano condizioni meteorologiche particolarmente   umide per quanto riguarda  l'Europa meridionale con forti nevicate sui rilievi e piogge in pianura, più secco invece nei settori riguardanti  l'Europa settentrionale  a causa della persistenza del  blocco a latitudini settentrionali.

Pagine: [1] 2 3 4