BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - firenze3

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 206
1
Il deciso rafforzamento del VPS con le prime acerbe velleità di S-T, ci portano il primo assaggio sul setting del VP , che in realtà avevamo già ben individuato grazie alla persistenza del WR in NAO-, generando un'onda planetaria a 2 creste d'onda.

Che dire.... Diventa importantissimo lo step successivo, riguardo un mese di Novembre che potrebbe proseguire su questa linea o virare improvvisamente(come tutti i modelli stagionali ipotizzano), in direzione di una NAO++ ed un VP strong.

Come dice il Mago, direi di stare a guardare senza tanti pregiudizi  ;)


2
Io intanto guardo la situazione in Stratosfera e son contento che il VPS giri a 1000.
  Il NAM passa a +0.5 al 16 di Ottobre, ad oggi saremo anche qualcosina di più, intorno a +0.7 probabilmente.
Ed è già un valore notevole per essere Ottobre..... Ma mi va bene così.

Nessun Heat flux event in vista nemmeno ad inizio Novembre ma solo piccole modulazioni e scialbe ellitticizzazioni.... Ma ripeto, mi sta bene così.

Da come è partito questo Autunno, credo proprio che il ruolo della Stratosfera sarà determinante quest'anno come lo è stato gli scorsi 2... E forse anche di più.

3
Intanto il deficit di ghiaccio Artico riesce a fare peggio del 2012, l'anomalia è considerevole, soprattutto con un netto ritardo sulla sua riformazione autunnale:




Al momento l'evoluzione si sposa perfettamente proprio con l'Autunno 2012, dove ad un rapido raffreddamento Stratosferico ed approfondimento del VPS , la Troposfera rispondeva a tale innesco di  EPV, con una amplificazione ondulatoria ed una riattivazione dei flussi di calore. che culminò con il MMW di Gennaio 2013:




Andrà nello stesso modo?

Alcuni parametri spingono in tale direzione ed altri no,  sarà quindi fondamentale che tra fine mese e Novembre, si verifichi uno squilibrio termodinamico che vada a privilegiare un anomalo raffreddamento ed innevamento nel cuore della Siberia,  fin sotto i 60°N (qualche buono spunto pare esserci in tal senso...)
In tal caso l'Inverno Europeo potrebbe veramente decollare.







4
Alla luce di alcune mie iniziali considerazioni, il mese di Novembre potrebbe andare così, ma questa proiezione ribalta praticamente il quadro previsto da CFS... A chi credere?   ::)





5
Buone nuove?


anomalie primi 13gg di ottobre  ;D ;D   :P



Notevole .....  8) Se poi la 2^ quindicina ci piazzasse una bella anomalia negativa nel cuore della Siberia sin verso la Mongolia con rapido incremento dello snowcover sotto i 60°N e persistenza del pattern NAO- ? La chiusura del cerchio e tolgo mezzo punto interrogativo dal titolo del TD :-*





6
Ec ecco che al primo tentativo di accoppiamento arrivano le onde lunghe e si sbriciola d'ogni cosa  :D .......  ;)

Perchè non è la Stratosfera che deve far paura, ma la TROPOSFERA.  Asse del VP, disposizione dei nuclei di vorticità, grado di ellitticizzazione, profilo termico ecc ecc










7
Vi dirò....Mi piace come sta andando questo Ottobre, soprattutto osservando i  movimenti del getto sul Pacifico e States, con PNA in territorio negativo così come l'EP-NP.... Se in 3^ decade ci sarà un bel raffreddamento nel cuore Siberiano e la BDC continuerà a spingere, potrei rilanciare  8)

8
Ben ritrovati  :)

Intervengo in questo mio vecchio post per riprendere il discorso che mi aveva portato a queste considerazioni e per farvi i complimenti per le splendide disamine lette negli altri post. 
La situazione attuale verrà poi seguita sul TD aperto da Luca Orlando: http://meteodue.it/index.php?topic=14780.0

Vi aggiorno sulla situazione della BDC, che si mantiene piuttosto forte ,anche se i GPT più bassi non sono ancora concentrati nell'area equatoriale, ma con il calo della QBO ed un ENSO così disposto la situazione dovrebbe ancora migliorare per la fine del mese di Ottobre:



Qui un plot con i trimestri invernali contraddistinti da una forte attività della Brewer & Dobson circulation negli ultimi 10anni:




Un'accelerazione di questa corrente Stratosferica, favorisce un indebolimento del VP ed un deciso incremento nella possibilità sia di improvvisi Stratwarming , sia di propagazione degli stessi,  nonchè la tendenza a blocchi zonali stazionari, con ondate di freddo importanti in direzione delle medie latitudini.

Il particolare momento meteorologico che stiamo vivendo è caratterizzato da un'attività solare molto bassa, dove il numero di Sunspot è sceso a zero e l'attività Geomagnetica sotto i 10(Ap), con il 2019/20 che sarà il 3^ anno consecutivo ad avere questa particolare disposizione fisica.



Già 5 anni fa avevo puntato su questo Inverno come quello in cui avremmo rivisto una maggiore dinamicità del getto e la tendenza a blocchi zonali importanti, tuttavia dobbiamo fare i conti con ciò che credevo cambiasse e che invece non lo sta facendo. Mi riferisco alla situazione dell'Oceano Pacifico:



Quel Blob caldo nel Pacifico orientale non gioca a nostro favore, perchè è sinonimo di un WR ancora persistente, figlio di un feedback duro a morire.
La modulazione della Wave Mother con questo schema, spinge in direzione di un riaccorpamento del VP sul settore Canado-Groelandese rendendo difficoltosa l'instaurazione del pattern NAO- e quindi, soprattutto, dei famosi disturbi a 2 onde al VPS, che sono le uniche che possono portarlo al break down.

Capite quindi che la situazione è ghiotta, ma al tempo stesso potremmo non sfruttare pienamente le potenzialità che ci offre, la "settimina" ha ancora dei tasselli mancanti.

Una prima congettura in cui l'attività d'onda invernale potrebbe portare molto freddo specie al Centro-Sud e lungo i versanti Adriatici:




Va comunque puntualizzato che gli ultimi 2 inverni hanno visto due MMW consecutivi, pur se soltanto il 2017/18 con BDC forte.
Da parte mia penso che quest'Inverno il MMW potrebbe essere altrettando probabile ed avere propagazione in Troposfera scardinando il WR per un periodo più o meno lungo.
Ma in questi mesi tutto ruoterà intorno a  quello che accadrà nel Pacifico......


Un salutone  a tutti












9
Ciao Cloover, come siamo messsi a Bdc?
sempre bella strong? 
e il vps inizia a raffreddarsi parecchio, mi sembra...o sbaglio?  qui c'è fame di sapere.... :)

Come si incastra nella circolazione generale il super warming d polo sud che sembra sara il più potente mai registrato?




La BDC sembra stia mettendo il turbo. Finalmente questo tassello, uno dei più importanti della settimina,  vira nella giusta direzione.

Questo indice è indicativo circa un incremento della circolazione termodinamica che dall'Equatore spinge aria in direzione dei Poli, favorendo i processi di compressione adiabatica, i MMW e la propagazione isobarica dalla Stratosfera verso la Troposfera.

Nel mio studio del 2013, avevo evidenziato lo stretto rapporto tra una BDC forte , i MMW invernali e la AO negativa.

Tuttavia una forte BDC, come abbiamo potuto appurare nell'Inverno 2014-'15, non è la condizione sufficiente a garantire il break down del VP.
Il pattern NAO infatti, nel caso sia positivo, impedisce il collassamento della struttura, pur nel caso di potentissime ellitticizzazioni che sono frequenti in caso di forte BDC.

Mi preme cmq sottolineare l'importanza di questo indice, che innalza sensibilmente la possibilità di ondate di freddo importanti in seno alla stazionarietà che assume l'onda.




10
In uno studio del 2013 avevo evidenziato quanto una BDC forte fosse fisicamente legata ad un Inverno con VP fortemente disturbato ed onde planetarie di tipo stazionario.

In quest'ultimo mese abbiamo avuto un rinforzo della BDC, da tenere d'occhio un'eventuale importante conferma nei mesi di Settembre ed Ottobre:





11
Benritrovati  :)

Guardo le SSTA e purtroppo vedo il solito blob Pacifico di anni passati.... Tale Blob sappiamo come favorisca(e ne sia espressione), una riorganizzazione dei nuclei di vorticità sul settore Canado-Groelandese, contribuendo ad agevolare un pattern NAO+ invernale ed uno schema ad  1wave number pattern Stratosferico.
Non è sicuramente una buona notizia in ottica invernale, soprattutto perchè ciò ha un peso determinante sulla posizione della wave mother







12
Ciao Cloover, sempre molto chiaro e d esaustivo...ma vorrei chiederti, sinceramente, per te è stata davvero così un'estate (2019) così eccezzionale nell'insieme? Non trovi che anche in tempi un po' più remoti del xix secolo siano state fasi classiche questo tipo di stagioni, con brevi fiammate di calore e centro-sud  maggiormente esposto con fasi siccitose ?

Ciao Ponente, il problema di questa Estate è che ha rispettato nelle linee generali la discussa  variabilità del getto, ma d'altro canto non bisogna sottovalutare che nelle ondate di caldo siano stati battuti records assoluti.

Inoltre tali records termici sull'Europa vanno ben analizzati osservando cosa è accaduto sull'Artico, dove il ghiaccio ha pure qui raggiunto un nuovo record negativo, con quello rimanente in forte sofferenza ed assottigliamento.
Questo è indicativo circa una dinamica non eccezionale su scala Europea,  ma piuttosto come risposta al nuovo equilibrio termodinamico.
Insomma è la nostra nuova normalità.

Il discorso sarebbe stato diverso se avessimo avuto una particolare disposizione teleconnettiva fortemente orientata in direzione di una decisa spinta dinamica sub-tropicale sull'Europa.
Non voglio certamente fare meteo-terrorismo e non sto dicendo che sta arrivando la fine del mondo,  soltanto che l'Estate mediterranea è diventata questa e che in un prossimo futuro avremo probabilmente qualcosa di ancora più amplificato.

Non mi sono mai interessato troppo al GW ed al passato, ma piuttosto alle evidenze, alla fisica che genera determinate condizioni.
Bè è matematico che se indebilisci la corda zonale il getto vada a cadere nei punti più freschi in maniera anche persistente, non avendo un VP sufficientemente strutturato.
La bassa attività solare sta ulteriormente potenziando questo quadro ed è d'altro canto possibile, come già accennato, che l'attuale stagione possa anticipare un super inverno sull'Europa per motivi sovrapponibili.


13
A me sembra che siano rispettate le congetture iniziali su questa Estate.

Vale a dire WR evolutivo ed ondate di caldo (Questa è la 3^, una per ogni mese) non persistenti.
Quello che va ad innalzare prepotentemente l'anomalia, è proprio il magnitudo di queste ondate, che ormai portano con facilità valori anche superiori ai 40°C in tutta Italia ed Europa, pur con un Monsone Africano normalmente attivo ed un ITCZ nella media. Questa dinamica innalza anche vertiginosamente la probabilità di fenomeni estremi (grandine grossa/Tornado).

Ma del resto questo cari signori è il Global Warming, e si può discutere all'infinito sull'innesco di questo processo, che però è reale e presente.
Dovremo sempre più tenerne di conto nelle analisi future, senza però semplificare in direzione di un semplice "farà più caldo", perchè la faccenda è molto più complessa.

Ora vado in ferie e non potrò più intervenire, se ne riparla a fine Agosto/Settembre  ;)




14
2 ondate di caldo  in tutta l'Estate ma di magnitudo pazzesco.... Forse è finita qui per quest'anno, ma rimane l'inquietudine per il futuro,  nell'aver appurato le attuali potenzialità delle ondate di caldo dopate dal GW :-X


15
si ma poi sarà agosto...è fatta  ;D

Ad Agosto temo più l'instabilità del caldo   :-X

17
Una delle estati più calde


Voglio attendere Settembre per fare il punto, ma tuttavia la situazione ad oggi è drammatica. 

Penso che stia diventando inutile cercare di tracciare una strada nell'evoluzione stagionale, questo perchè le strade non esistono più, ormai alla deriva come i Ghiacci del Mar di Beaufort.
Anomalie troppo pesanti nell'area Polare, con un deficit che torna a toccare i livelli record del 2012.
Il ghiaccio si sbriciola letteralmente e fonde con rapidità supersonica, liberando aree che immagazzinano calore aggiuntivo:





Quando nell'analisi teleconnettiva non emergono parametri particolari circa i raggiunti record di caldo su scala emisferica, bisogna purtroppo prendere atto che il Global Warming sta innescando un effetto domino sul WR primario, scardinando predictors e  forzanti.
La Cella di Hadley avanza verso Nord in maniera inesorabile, riducendo gradualmente la Cella di Ferrel ed arrivando quasi ad una interazione con la Cella Polare. Uno scambio termodinamico ben diverso da quello di tempi non troppo lontani:




La debolezza del VP, che d'estate non trova aiuti dalla Stratosfera, tende ad incancrenire il pattern, rendendo anomalmente calde alcune zone ed anomalmente fredde altre, pur con un bilancio energetico sempre in favore del caldo, generando così continui feedback e velocizzando il processo.

Il riscaldamento anomalo dell'area Polare indebolisce il gradiente meridionale della temperatura, con una spinta sub-tropicale sempre più forte, meridiana  e statica perchè non "stirata" dalle westerlies.

Il risultato è un'area tropicale che smaltisce il calore in eccesso formando veri e propri "BLOB" infuocati, per lo più sempre nelle stesse aree critiche per posizionamento Geografico.



















 

18

E io ripeto, o vediamo se ci si intende.

D' stato discusso che questo Giugno è  stato il secondo più caldo, postando una mappa con tanto di dicitura. Poi mi postate il lamma, che leggo e x Firenze è  stato il quarto...non mi pare ci sia nulla da aggingera, semplicemente che non è  stato il secondo, ma il quarto, per l'esattezza, con uno scarto di +2.1. Non c'è  bisogno di prendere x il sedere, leggo i report e riporto le esattezze.

INOLTRE vedo che sulle minime di Giugno (tanto bistrattata ecc), s'è  fatto +1.1 in più  e sinceramente mi attendevo MOLTO di più  a leggere i commenti qua dentro. Poi potete continuare a dire quale che volete. Io leggo infatti da voi postati, fonte Lamma  ;)

Alla perspicace ed attenta disamina dell'esimio,  aggiungo che il mese di Giugno è stato fortemente caratterizzato dall'ultima decade a causa della parossistica ondata di aria calda Africana.
Le altre 2 decadi sono state assolutamente godibili.
Adesso speriamo che l'ondata di caldo prevista si smorzi un po', al fine di relegare il momento peggiore di quest'estate al già vissuto  ;D ;)

19
continuate portate bene. RibaRtone Reading!!  :-*  :)  Io punto a non friggere, voi puntate ad abbattere i record.....A casa vostra però please  :D  ;)

20
Attualmente, a Prato, Luglio 2019 si colloca al 6° nella classifica dei mesi più caldi dal 1998:

2015: 28,5°
2006: 27,8°
2003: 27,1°
2010: 26,7°
2018: 26,5°
2019: 26,4°

Entro domani ci si fuma il 2018, entro mercoledì il 2010 e entro fine settimana probabile ci si fumi il 2003. Gli altri spero siano irraggiungibili. ;D

Irraggiungibili forse, ma ancora per poco  ;)   Probabile che questa Estate stia firmando un giro di boa nella circolazione emisferica e soprattutto Euro-Atlantica, con un forte indebolimento dell'indice zonale potenziato dalla bassa attività solare.

In linea di massima questa Estate non ci sono i parametri necessari per innescare ondate di caldo forti e durature, la comunità scientifica è concorde.

Se le anomalie termiche, indipendentemente da questo,  vedono record sbriciolarsi, significa solo una cosa: Che abbiamo preso una direzione in cui si è verificata una rapidissima virata verso un inglobamento dell'Europa nella cella di Hadley.
In pratica l'amplificazione artica si manifesta attraverso una discesa del FP in Atlantico e Pacifico, generando due promontori alto-pressori ben definiti, sul N/E Pacifico ed Europa. La scarsa contrazione del VP impedisce reset circolatori, che vengono così continuamente rialimentati da feedback legati al percorso della corrente a getto e del gradiente meridionale della temperatura.

Se nei prossimi anni, come previsto, l'attività solare rimarrà bassa, è altresì molto probabile che nuovi record di caldo vengano sbriciolati nel momento in cui, ad una forte attività dei Monsoni, intervengano fattori aggravanti come una sfavorevole disposizione del getto Euro-Atlantico (RM+/AM-) ed una QBO-.

Parlando con addetti ai lavori, avevamo già intuito che nei prossimi 5 anni si sarebbe palesata una super Estate da far impallidire anche il 2003, che ricordo tale evenienza è strettamente legata all'indice zonale e quindi per esempio allo stato del pack artico, Enso, ed attività solare.
Nel momento in cui l'IZ crollerà, avremo nuclei di vorticità scendere a latitudini bassissime nei rispettivi Oceani, partorendo un'amplificazione nelle onde di Rossby con impressionante scambio termico Polo-Equatore(soppressione della cella di Ferrel).

Chi si ritroverà sul ramo ascendente del getto (Europa occidentale ed Alaska) , assisterà probabilmente ad un'unica ondata di caldo di durata trimestrale, innescata non appena avremo un incremento del gradiente termico orizzontale tra Oceani(che ovviamente impiegano più tempo a scaldarsi) e Continenti.

A mio avviso tale schema potrebbe divenire realtà a breve, forse già entro i prossimi 3 anni.




21
Citazione
Descrizione generale: gli ultimi aggiornamenti dei principali indici di connessione rilevanti per il periodo estivo hanno mostrato un aumento dell'attività monsonica in atto (Monsone Africano e Indiano), che sembra persistere anche per il mese di agosto. Inoltre occorre segnalare un aumento delle temperature superficiali dell'Oceano Atlantico (AMO) e una riduzione del Dipolo Mediterraneo, che mostra temperature di circa 1 - 1,5 °C superiori alla norma. Questi indici sembrano favorire un mese di agosto con temperature superiori alla media e un rischio non trascurabile di occorrenze di ondate di calore.

Non condivido questo aggiornamento del Lamma per il mese di Agosto, più per i contenuti che per la proiezione in se.
L'Itcz più alto del normale non è un automatismo di ondate di caldo a ripetizione, quanto un incremento dell'intensità delle stesse.
Le variazioni di temperatura dell'indice AMO sono poco significative se non contestualizzate al dipolo della NAO, che in questa Stagione specifica si mantiene sfasato verso Ovest.
L'aumento di temperatura riguarda invece l'area AM.
Il dipolo del Mediterraneo non è forzante.
Questa disposizione è quella che ci ha salvato e ci salverà dalla persistenza Africana.

Per il mese di Agosto quindi manterrei la medesima linea, focalizzando l'attenzione sulla dinamicità del WR, sullla scarsa persistenza configurativa, sulla possibilità di  una ondata di caldo e di uno o due break , a sottolineare aspetti vicini alla normalità stagionale con una sopramedia (81-10)contenuto.
#caldomanoncaldissimo





22
Un'ondata di caldo nella 3^ decade di Luglio è la normalità di ogni Estate, soprattutto considerato che a parte 5-6gg di caldo feroce, per adesso ci è andata di lusso.
Quindi rimane da concentrarsi sulla durata. La durata come ripeto sempre fa la differenza.

In questo mese la particolare ondulazione del getto Euro-Atlantico ci ha regalato un'Estate piacevole, caratterizzata da un'anomalia positiva in area AM  come era nelle proiezioni:



Attualmente il segnale rimane forte e chiaro, a testimonianza che l'imprinting è stato e sarà egemonico sul WR:




Il famigerato innalzamento dell'ITCZ che viene visto come lo spauracchio non appena si verifica la possibilità di un'ondata di caldo, non è in realtà l'artefice della stessa e non può essere usato come predictor per una persistenza configurativa anche nel mese di Agosto, se non analizzato in un più ampio raggio che ne contempli la forzante in parallelo con l'azione del Fronte Polare.

Mi sembra che, leggendo in giro,  si stia degenerando in una sorta di "terrorismo psicologico", un virus che pare infettare anche chi dovrebbe essere al di sopra delle parti, facendo tremare la gente invece di farla semplicemente sudare. E c'è altresì una sorta di sado-masochismo che fatico a comprendere a volte.

Detto questo, il mio parere è che il WR continuerà a rimane dinamico anche in questa ultima parte della stagione.
Da Lunedì il caldo diverrò fastidioso, anche se i bassi livelli di umidità smorzeranno un pò il disagio. Saremo infatti sul ramo discendente del getto.

A mio avviso potrebbe arrivare un break come step successivo, grazie allo sbilanciamento alto-pressorio in zona SCAND, con progressivo calo dei GPT sul Mediterraneo e possibile tunnel atlantico.
Terrei d'occhio i giorni 27/28.



 :)



23
Pagine, pagine, pagine, pagine e pagine   per un run come fosse il vangelo  :D

Attenzione ai RiBaRtOnI


24
GFS06 fotocopia dello 00z con break importante il 26 Luglio dopo un caldo(moderato) della durata di 4 giorni.

26
Caldo apocalittico in arrivo?  Agosto infuocato? 

I titoli si sprecano non appena si vede nel lungo un'onda calda di matrice Africana prendere la strada del Mediterraneo, una dinamica che a fine Luglio sarebbe anche comunque piuttosto normale.

La realtà dei fatti è che però non sarà così semplice, anzi, forse sarà difficilissimo che si verifichi un'ondata di caldo forte e persistente come lo è stato per la 3^ decade di Giugno, quando particolari condizioni fisiche hanno permesso una rara risalita di calde correnti dal cuore del continente Africano.

Giunti a questo punto le SSTA sono tornate a riassumere quanto detto nel mese di Maggio, vale a dire una netta predominanza del settore RM rispetto a quello AM riguardo i nuclei di vorticità potenziale.
In questa fase c'è poca forza in gioco per cambiare le carte in tavola, cosicchè l'evoluzione fisicamente  più naturale è che il caldo Africano non riesca ad occupare in maniera persistente il Mediterraneo.

In linea di massima molti predictors evidenziano la possibilità che l'Anticiclone Oceanico possa sbilanciarsi su UK e regione Scandinava, rimarcando la dinamicità del WR e la scarsa propensione alla persistenza configurativa tipica delle "Super Estati", ma piuttosto una certa instabilità che potrebbe caratterizzare anche il mese di AGOSTO.








Cloover






27
Spaghi ottimi, nulla da dire  8)   Fino al 21 almeno si sta da Signori con la S maiuscola.

Notare l'apertura degli spaghi sul lungo, l'onda calda non è così scontata  ::)  A parer mio è alta la possibilità che un'onda lunga punti Uk e regione Scandinava e si posizioni un cut-off sotto. In tal caso un'eventuale richiamo caldo potrebbe anticipare un peggioramento del tempo significativo sul finire della 3^ decade



29
Ma il lamma?? Lunedi mettono sole sparato... boh

seguono ECMWF, che per adesso vede un sistema ciclonico più ad ovest ma che rispetto a ieri si è avvicinato a GFS.  Inoltre anche Icon è sulla medesima linea di GFS.....  A mio avviso per Lunedi la situazione sta prendendo una piega decisamente temporalesca, occhio agli agg.  ;)


30
Filippo con tutto il rispetto che non per te da qui a lunedì e le lunga sai quanta acqua sotto i ponti ha da passare.Speriamo  ;D

commento i fatti  ;)  Per adesso GFS è convintissimo, spaghi uniti e secondo run di fila  8)  ECMWF molto simile. Considerato che è una previsione a 3gg ci possiamo anche fare un pensiero  ;)

Inoltre sul lungo termine si sta anche smorzando l'ipotesi di una forte ondata di caldo  8)




31
Analizzando la media GFS si vede che per adesso parlare di caldo tosto è solamente frutto di un timore reverenziale verso lo stesso, ma non ci sono assolutamente gli estremi per asserire che avremo un'ondata di caldo sul mediterraneo in 3^ decade, anzi......



32
sembra proprio che settimana prox ci possa essere qualche bel temporale specie tra Mercoledì e Giovedì, anche per chi per ora ha visto poco o nulla  ;)

33
La nota saliente questa mattina, è che Reading persevera nel vedere una reiterazione anche per la prossima settimana:








34
Si amplifica il gradiente termico orizzontale in Oceano Atlantico.




 Le aree AM(che ricordo non trovate in letteratura perchè l'ho nominata io così nel 2013 in seguito all'osservazione del periodo 1990-2013)  ed RM, sono zone oceaniche indicative circa il percorso della corrente a getto.
Questa specifica disposizione, in un punto della stagione in cui si instaura una certa persistenza configurativa, è sfavorevole ad Heat wave stazionarie e WR bloccati.
La situazione fu ad esempio speculare nel 2003.





35
Si amplifica il gradiente termico orizzontale in Oceano Atlantico.


37
Ed ecco che stamani GFS si piega completamente


39
Ed anche Reading c'è  8)  Giro di boa estivo


41
La bella conferma di reading, ormai stabile da giorni    :)  Ottimo allineamento di tutti i modelli (Reading, GEM,UKMO,ICON) .   GFS ormai è contro tutti già a 120h e si prenderà l'ennesima batosta  ;)





43
Grazie a Voi  :)  Sarà sempre nostro compito fare del nostro meglio ma soprattutto supportare sempre con motivi fisici i perchè delle nostre proiezioni, chiaramente nei limiti  delle nostre conoscenze.  :-*

Bene Filippo , vedo che anche i modelli ora ci stanno dando merito .. estate fresca ed instabile alle porte ..  ;D

Ottimo Bortan, anche se userei prudenza con parole così "forti" come estate fresca ed instabile, vista la difficoltà con cui questo avviene nel Mediterraneo per noti motivi logistici.
Per adesso accoglierei  con estrema  soddisfazione l'auspicato cambio di pattern, che ci dà ragione circa la discussa vivacità del getto euro-atlantico del trimestre estivo.
Barra a dritta!  :)




44
Ed il CFS cambia le carte in tavola per Luglio. Chi ha voglia rilegga quanto scritto a fine Maggio, tanto per capire che forse forse qualcosina di meteo ne capisco.
L'imprinting del predictor AM si rileva per l'ennesima volta una grande sicurezza per me (e per chi ha intenzione di usarlo), dandomi soddisfazione nell'averlo battezzato ormai ben 6 anni fa....

http://meteodue.it/index.php?topic=14586.msg744702&fbclid=IwAR33FdV2xm8Ln827ncRnv_vmgvhwfLFyTrPf1QvB-6dj9WrFwldpxrQMeHs#msg744702





45
Mettiamo a cucci il verdone sul lungo e ci siamo  ;)


C'è cmq un abbassamento degli spaghi sul lungo rispetto alle uscite di stamani.....

46
Si intensifica l'anomalia evidenziata nel mese di Maggio  8)      In base a quanto analizzato,  l'ondata di caldo appena passata potrebbe rimanere l'unica forte e persistente di tutta la stagione 





47
Ora si che si ragiona  ;)   Primi segnali di una ritrovata dinamicità in questo mese

48
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Domenica 30 Giugno
« il: Giugno 30, 2019, 10:21:15 am »
Chi non ce l'ha metta il clima.
Non sono temperature civili... sono nottate insalubri

49
Scusa Filippo, pero' da profano in materia qualcosa non mi torna piu'. Se siamo prossimi ad un reversal pattern non credo che i cambiamenti vadano a riguardare solo l'inverno ma un po' tutta la stagione. E adesso dici che tra un po' diventeremo una sorta di Africa?

Purtroppo è così, il reversal pattern si attua d'Inverno, ma anche .....d'Estate!
Diciamo che in questi anni stanno intervenendo 2 fattori primari a modificare la circolazione atmosferica del nostro emisfero.
Uno è il GW, con un riscaldamento sbilanciato più che altro sul settore Polare, dinamica che va ad indebolire la corda zonale amplificando l'onda di Rossby e rendendola maggiormente stazionaria, grazie ad una diminuzione del gradiente meridionale della temperatura.
L'altro è l'attività solare, dove il suo calo operando sul geomagnetismo,  va ad indebolire la struttura del VP  lavorando in sinergia con il GW.

Stiamo vedendo come queste due forzanti stiano rimescolando le carte, rendendo quasi inutile tutto il percorso delle teleconnessioni che affrontavamo fino ad alcuni anni fa.
Quindi quello che possiamo dire è che l'Estate Europea è pesantemente condizionata dallo sbilanciamento termodinamico che avviene sul settore Euro-Atlantico, provocando un'anomala risalita di promontori Africani a causa dell'abbassamento della storm tracks:



Gli Inverni, viceversa, per la medesima condizione primaria, possono essere contraddistinti da episodi freddi notevoli, grazie al blocco zonale che si attua sul NATL ed al veloce raffreddamento del settore Russo-Siberiano e Scandinavo.
Ovviamente l'ITCZ si abbassa e le correnti basso Atlantiche entrano sull'Europa convergendo con il gelido respiro antizonale delle steppe Siberiane.






50
Per adesso accontentiamoci che non venga fuori roba apocalittica come quella appena passata.
Stare 2-3 gradi sopra la media come dicevo.giorni fa è accettabile, il problema è quando diventano 10-12 sopra la media

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 206