BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - dadone

Pagine: [1]
1
Non se n'è parlato manco nel sud regione ( sono a GR) ma di gran piogge non ne erano previste, solo sparse, siamo sottovento. Ma non è escluso che il grosso sia ancora oltrappennino. Non posso pur
Secondo me la persistenza di masse d'aria fresche o fredde non ha permesso di avere un buon serbatoio d'energia e,se di la dall'Appennino se la sono giocata con lo stau,per noi serviva una forte attività convettiva che non c'è stata. A parte locali piovaschi.

2
Ormai il deficit idrico-pluviometrico accumulato non si recupera più questo è poco ma sicuro, instabilità a macchia serve a poco. Servirebbero perturbazioni serie come quella di inizio mese, e di quelle non c'è traccia. L'unica nota positiva sono delle temperature in media per ora , ma dopo febbraio e marzo molto miti, c'era da aspettarselo un mese più normale dal punto di vista termico.

3
L'emissione 06z pone qualche condizione favorevole martedi ia convezione pomeridiana dinamica appenninica dal pistoiese verso est, aria secca in quota e circolazione debolmente ciclonica medioalta sull'alto adriatico e al suolo convergenza sui crinali.
Mi cito perché fin'ora la convezione per quel che ne so e' rimasta tutta sul lato emiliano. Ero convinto potesse sconfinare un po' di qua. Vediamo tra qui e le prossime ore.

4
Provocazione o no, ciò che contano sono i dati, e questi ci dicono che siamo sempre in forte deficit idrico-pluviometrico ::) parlando del tempo nei prossimi giorni, le piogge saranno soprattutto per instabilità pomeridiana e quindi gli accumuli saranno disomogenei, e non pioverà ovunque. Mi sa tanto che aprile darà solo un contentino e nel frattempo la stagione estiva si va avvicinando, meno di 2 mesi all'inizio.

5
Carte e spaghi che si attendevano da tempo...per il resto vedremo, se n'è già lette assai... ;D  ovvero che avrebbe piovuto chissà quando e la catastrofe fosse in agguato

Prima di parlare, dai almeno il tempo ai pluviometri di scattare.
Intanto per le pianure ogni aggiornamento è un togli togli.
Tutte le mirabolanti piogge previste (diffusi 50 mm fino a ieri) va a fnire che si riducono a pochi mm solo domani mattina.

Almeno sulle Alpi incendiate ne arriverà un po', e questo è un bene. Ma ripeto... aspettiamo a parlare

6
Ecco che i gm per il long cominciano a fare vedere quella tendenza a maggiori scambi meridiani per la mensilità di aprile come da previsione ... sarà il mese dove dovremmo raccattare il più possibile come mm in fatto di precipitazioni .. come dicevo in altra stanza il mese più umido in una primavera secca .. speriamo di sfruttare bene le occasioni ...  :)
Come ho detto ne basterebbero tre buone; ma dovremo sudarcele di brutto.

7
Lasciate perdere il FW, essendo di tipo "Late" sarà ininfluente sul WR.
La cosa interessante è il pattern dominante, un VP che si mantiene tonico tende ad alzare la corda zonale con l'avanzamento stagionale.

Configurazioni del genere in Estate non sarebbero certamente fiorirere di stabilità, nemmeno al centro-nord, con temporali pomeridiani che interesserebbero gran parte del paese e soprattutto si terrebbe a "cuccia"  il cammello, relegando le fiammate ad onde mobili:




Questa linea di tendenza al momento si sposa abbastanza bene con l'evoluzione delle SSTA e della QBO, tuttavia è necessario attendere il mese di Maggio per avere  qualche conferma in tal senso....


8
Davvero notevole la persistenza con la quale stanno soffiando le correnti orientali, un qualcosa che se vista davvero poche volte con questa continuità nel tempo, sono 4 o 5 anni che si potrebbe andare avanti di soli anemometri 🤔😥😵

9
Infatti i miei timori per il mese di maggio sono proprio per la locazione dei nuclei di vorticita e del posizionamento del heat wave ( pattern PDO ) ... una nota positiva per un pattern SNAO ++ estivo potrebbe essere dapprima una debole ablazione della superficie di ghiaccio sul mare artico e se si estendesse alle soglie dell'autunno una ripartenza del vp nei tempi consoni un po' come successo l'anno passato ... vedremo .. per ora si vede solo una prima parte della primavera abbastanza secca con solo occasionali fenomeni di instabilità accompagnati da aria fresca ...  :)

10
Concordo con Filippo e Bortan.. ;)
E aggiungerei, che prima della chiusura completa del VP in "Quasi Prima Armonica" ::) passeremo attraverso un ultima ondulazione Troposferica che probabilmente porterà ad un breve treno depressionario di matrice Nord-Atlantica, con ramo discendente Artico.. e che decreterà la graduale ripresa di vorticità, con aumento successivo della zonalita' alta, a partir dalla seconda decade di marzo.
 Dunque, da qui fino a tutta la prima decade del mese seguente.. saremo in balia delle ultime blande ondulazioni, con breve treno Nord-Atlantico e depressioni in sede Europea Occidentale e Mediterranea, prima che la corda zonale si appresta a tendersi come da prospettive future annesse al Coupling del VP in sede di condizionamento ESE Cold per effetti dello SC..
 La Quasi Prima Armonica, sarà strettamente legata al fatto che ci troviamo di fronte ad una troposfera pronta al riassetto del WR emisferico per ovvie condizioni dovute alla lenta dinamica di un timido, ma ben predisposto Reversal, cominciato oramai dallo scorso Autunno/Inverno.. dove lo scacchiere delle SSTA sta assumendo pian piano la tipologia del cambio di segno a partir dalle anomalie Pacifiche(vedi PDO in chiara predisposizione all'avvio dell'ondulazione negativa multidecadale..), ma non ancora Atlantiche, per via di un classico Pattern ad imprinting da SSTA in Tripolo Positivo ancora stagnante.. anche se la predisposizione generale delle anomalie centro Atlantiche sia anch'essa(come la PDO..) rivolte verso l'avvio di cambio di rotta d'ondulazione negativa dell'AMO, dove attualmente siamo in territori tra il negativo ed il neutrale(ricordando che la multidecadalita' di questo indice, insieme alla PDO.. presentano variabilità dell'ondulazione di segno nel range temporale di 20-30 anni.. ed attualmente la fase positiva dell'AMO è incorso dal 1995 circa, e ad oggi siamo circa a cavallo al prossimo cambio di segno.. quindi 2015/2025..).
 Dunque, assodando il fatto, che per un pieno Reversal Pattern, e quindi un intero cambio del WR emisferico.. ci sia bisogno innanzitutto del cambio segno di entrambi gli indici di maggior rilevanza dell SST Nord-Emisferiche(Atlantiche e Pacifiche), e tenendo conto che il Pacifico ha già dato modo più volte di rivolgersi verso questo senso di cambio di rotta(ed il grafico relativo alla PDO ne è una conferma e testimonianza..) si può dedurre che con gli effetti prodotti ultimamente sul PNA(una sorta di NAO Nord-Est Pacifica..) dove ha, al momento, pienamente invertito la sua rotta verso un territorio mediamente negativo a partir dal primo di febbraio.. e dove i blandi fenomeni di attività d'onda Troposferica reattiva, in contrasto ad un contesto di Stratosfera Forte e Fredda, per annessa condizione di trend dovuto a risposte eventualmente associate al GW(Nonno Rodano qualcosa già ci ha accennato..), ma che invece con il decorso dell'attuale minimo solare ed il braccio di ferro instauratosi, è già visibile dall'azione doppia di risposta Troposferica, con ben 2 MMW da considerevoli riscaldamenti record, nel giro di meno di un anno.. è, quindi, da tener conto per la somma degli eventi intercorsi a dover prefigurare un Reversal ben delineato e in fase di completamento.
 Ad oggi la risoluzione del oramai vecchio MMW con ESE warm diluito e debole.. resta un fattore indicativo molto evidente per le sorti del PNA in inversione media.. e aggiungerei, seppur con molto più timido accenno.. un segno, anche se meno evidente, di una NAO rivolta alla neutralità e con segni di una sua più decisa virata media negativa nel prossimo futuro invernale degli anni a seguire.

 Di fatti, lo SC produrrà canonicamente i suoi effetti da ESE Cold, con NAM precondizionante.. ed una classica chiusura del VP per Coupling predisponente.. ma in effetti, non assisteremo ad ogni modo e in piena conformità, al  fenomeno da Pattern del VPT in Prima Armonica, nei canoni classici della letteratura meteorologica.. proprio per via delle condizioni in cui ci ritroviamo con lo squilibrio termodinamico, in atto nelle SSTA Nord-Emisferiche e annessi periodi interciclici dei maggiori indici oceanici di cui sopra.. e che mostrano già la condizione del cambio di segno, evidenziandone l'intermittenza delle fasi d'ondulazione sempre più costanti.. e ripetitive, prodromiche al definitivo cambio ciclico multidecadale.

 Dunque, la Troposfera subirà certamente il condizionamento per il Coupling che verrà a prodursi dall'ESE.. ma conserverà quella reattività ereditata dalle condizioni assoggettate al fenomeno di perturbabilita', dovute alla fase di riassorbimento e controtendenza in corso delle SSTA.
 Mantenendo così una blanda attività d'onda Troposferica, che terrà una tensione zonale non del tutto tesa e lineare come prevederebbe una classica Prima Armonica.. ma sarà il risultato di una evidente fase intercilcica, che viene a instaurarsi tra grandi trend ciclici multidecadali e che ne prefigurano, molto probabilmente, il canonico andamento degli effetti relativi al Reversal in via di completamento.

11
Buona sera e grazie a tutti per aver condiviso il mio messaggio, però sinceramente anche se non sono esperto come voi ma è proprio grazie e a voi che sto imparando un sacco di cose già da alcuni anni, non capisco questa cosa del precondizionamento dello SC e secondo me quella che sto per farvi sarebbe una domanda interessante: per quale motivo un SC dovrebbe essere più condizionante nel periodo fine inverno che durante l'autunno inizio inverno? a rigor di logica il massimo raffreddamento radiativo si raggiunge tra novembre e dicembre, e di conseguenza è molto più facile avere SC e soprattutto il loro condizionamento pensavo fosse più facile in quel periodo. Ok che il tutto come dice sempre Cloover e come ho sempre sostenuto pure io quello che fa è l'ASSE e il loro posizionamento d'onda, ma a questo punto col fatto che siamo già in un periodo di sole più alto all'orizzonte e di conseguenza il raffreddamento radiativo come il VP non potrà più essere forte come a fine autunno, la domanda mi sorge spontanea, già ad esser sinceri anche questo raffreddamento stratosferico della stratosfera, scusate il gioco di parole dove in effetti sarebbe pure normale che ci fosse dopo una risoluzione post MMW il riequilibrio è di prassi, però secondo me si è già andati oltre con addirittura un ESE COLD. Vorrei capire davvero questo fattore. Grazie a tutti salutoni ;)

riguardo al fatto che sia "più condizionante" a Febbraio, ciò deriva semplicemente dal calcolo medio della NAO nei 60 giorni successivi allo sfondamento della soglia..quando questo avviene a Febbraio, la NAO media è più elevata e i giorni (all'interno dei 60) in cui essa è negativa sono minori rispetto agli eventi di Dicembre e Gennaio..riguardo al fatto che ormai siamo a fine inverno, questo non conta niente ai fini di VP strong, ci sono molti mesi di Febbraio e Marzo caratterizzati da VP forte AO e NAO++ in archivio..

sul perchè il normale raffreddamento post MMW sia sfociato in un ESE (cosa poco frequente in effetti) è molto semplice..la stratosfera da 1 a 30hpa risulta dopata negli ultimi 20 anni, con un costante raffreddamento nei mesi autunnali (quando i disturbi sono quasi inesistenti e quindi il quadro rappresenta il reale assetto e non è "falsato" da warming ed heat flux) ed un continuo approfondimento dei minimi di GPT..in altre parole il VPS negli ultimi 20 anni si è nettamente rinforzato,ed ecco che partendo già fuori giri, non appena ce ne sono le condizioni (come ad esempio l'abbattimento degli heat flux tipico di un MMW) il NAM vola alle stelle e la troposfera ne risente.. ;)

Ho avuto più volte modo di far notare come il NAM medio della media 1991-2019 sia circa +0,3/+0,4 rispetto all'attuale media 1981-2010..ciò significa che quando scatterà la nuova media, 1991-2020, essendo il NAM calcolato come anomalie rispetto alla media di riferimento, avremo gli stessi effetti di un ESE anche con NAM attorno a +1,2..ne vedremo delle belle sui forum tra qualche anno.. 8) ;D ;D

12
Buona sera ragazzi :D qua sembra una sfida tra due coppie, Nonno Rodano e Luca Orlando VS Marcoan e Cloover, chi vincerà? ;D ;D
scherzi a parte io non so voi, ma sono convinto che alla fine riusciremo a fare più con uno stratcooling che con lo stratwarming in tutto l'inverno!!! staram pur da vaddar  :D :D
Concordo con Filippo.. nessuna sfida o competizione.. ;)
Anzi.. vedo interessante anche l'ipotesi di Cloover.. :P
Seppur uno SC tardo invernale.. possa produrre più effetti condizionanti che nel tardo autunno inizio inverno.. ma tutto è possibile in natura e meteo.. ;)

Comunque occhio all'evento che si sta apprestando al centro-sud e adriatiche.. ;)
Direi che ci siamo quasi.. ::)

13
Buona sera ragazzi :D qua sembra una sfida tra due coppie, Nonno Rodano e Luca Orlando VS Marcoan e Cloover, chi vincerà? ;D ;D
scherzi a parte io non so voi, ma sono convinto che alla fine riusciremo a fare più con uno stratcooling che con lo stratwarming in tutto l'inverno!!! staram pur da vaddar  :D :D

Condivido assolutamente la tua simpatica conclusione. E, intanto, dopo che la 552 nei giorni passati era data da tutto il quadro modellistico a malapena sulla Calabria con tutto il grosso del malloppo freddo in Grecia, piano piano la 552 e' salita fino ad arrivare, a 72 ore, addirittura sulle Marche 8) prospettandosi una signora irruzione per centro sud Italia, esattamente come da me ipotizzato, con una -10 a 1450 m sul medio Adriatico. Veloce ma l' irruzione piu' fredda della stagione. E qualcuno mi dava del visionario. Ahhh.. vabbe'..

14
no da parte mia nessuna sfida  ;)  Soltanto non sarei categorico sia in un verso che nell'altro, almeno in questo momento

15
Intanto non bello l'aggiornamento madden julian su base GEFS e ECM:



L'ipotesi più plausibile, ad ora, sembra la rientrata nel cerchio, unica differenza che l'uno la vede dopo la fase 5, l'altro dopo la fase 4...

16
Una curiosità Filippo: è possibile che il riscaldamento possa esaurirsi prima di modificare l'assetto del vPS e/o causarne lo split? Se così fosse sarebbe difficile poi recuperare

Certo, anche se un minor warming così intrusivo oltre i 60°N porta comunque conseguenze sulla circolazione e può spianare la strada ad altri warmings.... Cmq è inutile ora fasciarsi la testa su quello che vediamo a 380h, il riscaldamento ci sarà come ci aspettavamo, poi tra qualche run a situazione più chiara valuteremo  ;)

17
fermatevi a 200h date retta, che si risparmiano un sacco di pagine scritte  8)   Cmq tutto procede nel solito binario  :-*


18
Luca...scusa se rompo...posso chiederti di spiegare come mai quella carta è ottima in ottica invernale?
vorrei capire i movimenti che potrebbe comportare...
grazie mille!!
Comunque se ne parla da giorni.. ;) tutto ruota sulle anomalie negative tra UK e Mitteleuropa, che tengono in Cut-Off le anomalie positive tra Scandinavia e Islanda, e successivamente Groenlandia, con dall'altro lato ad est quelle positive Balcaniche verso Kazakistan.. per cui l'onda atlantica continua il suo estenuante forcing ad onda stazionaria verso il polo, iniettando continui e sostenuti PV(Vorticità Potenziali) che andranno a generare i flussi di calore che penetreranno pian piano la Stratosfera, e allo stesso tempo mantengono un VP pressoché allungato e con stazionaria ellitticizzazione, con il Core Principale sul Ramo Siberiano.. per cui si raffredda costantemente e in maniera davvero da record.. cosicché possa determinare, a seguire, una strutturata altopressione Termica(quindi si termicizzerà tutta l'area Russo Siberiana ed Asiatica..) dando vita ad un Orso di tutto rispetto. ;)

Nel frattempo il VP potrà avere due Chance di uscita.. una, attraverso la rotazione sul suo asse mantenendo il core principale ad Est(lato Russo Siberiano Artico), con l'instaurazione del Pattern a Dipolo Artico positivo(AD+) ed area Canadese svuotata.. azione che ha più tempi di risposta, in termini di disturbi meridiani che moduleranno i successivi Warming che ne deriveranno da una Siberia Super Raffreddata e Termicizzata successivamente.. che in ambito di doppia azione d'Onda, con la principale atlantica, andranno a innescare il processo di rottura e bilobazione del VPS e risonanza successiva verso i paini inferiori, e a seguito l'innesco del TST event Warm di tipo Split, con conseguenze Troposferiche legate appunto ai casi di MMW Split classici degli annali di meteorologia..(vedi febbraio 2018.. Dicembre/Gennaio 1985.. etc.).. ;)
 ..Oppure l'uscita più rapida e veloce, ma allo stesso tempo più difficile per via di una Stratosfera ancora troppo fredda e refrattaria, e che gira ancora ai limiti di un probabile SC(Stratcooling).. ma sembrerebbe prendere forma anche l'innesco, dall'intrusività dell'Onda Atlantica, a dar vita ad una rottura del VP anticipata senza passare dall'azione da Dipolo Artico.. e innescare un MMW davvero molto precoce e difficile da ritrovarne in passata negli annali.. :o
Ma quel che conta sono comunque gli effetti successivi per via di una lunga e duratura fase da NAO- e AO- e tutte le occasioni che ne derivano con più facilità verso le nostre latitudini. ;)

19
,dopo un agosto e un settembre cosi difficile non lamentarsi del caldo... ;)
sulla sezione lamenti meteo è da maggio che nessuno scrive, sarà il caso di utilizzarla dopo 4 mesi che la si è ignorata?

20
Seccume per seccume speriamo almeno nella configurazione vista da Nonno,almeno non si schianterebbe dal caldo.
nell'apposita discussione ho previsto anomalie simili prima del nonno, c'è un cospicuo ritardo del'area fredda continentale vedendo i forecast:


21
E'caldo non si può negare,ma con questa storia che non è normale io direi anche basta,ogni anno sempre la stessa musica,ma andate fuori e godetevi due belle serate all'aperto che si sta da dieci,in più la notte si dorme ma che volete di più?dove è scritto che appena si entra in settembre ci deve essere il cambio subito e a comando?io continuo a vedere questi lamente solo dovuti al fatto che si vorrebbe che il tempo facesse ciò che noi desideriamo secondo i nostri gusti..vero che piove poco o nulla ora,ma la situazione credo che anche un cieco se ne accorgerebbe non è quella dello scorso anno,morirono un sacco di piante di bosco,fiumi e torreni secchi con morie di pesci,incendi ovunque,quest'anno tutto questo non c'è.
Le medie delle precipitazioni dicono che deve fare ad esempio 100 mm a settembre,quella media non è legge ma è solo il risultato di un anno secco,uno piovoso,uno meno e cosi via...la natura non va a comando ragazzi,ha i suoi tempi più o meno lunghi.

leggete qua: mi permetto di prendere questa pagina di meteoapuane per farvi leggere un pezzo dell'articolo..
http://www.meteoapuane.it/montagna.php
Che poi siamo sopramedia ,il giorno è caldo non si può negare,ma anche dire che si schianta o cose varie mi pare assurdo..
Potete attaccarmi dicendo che è sempre il solito discorso,ma che lo vogliate o no la nostra posizione geografica non può darci un clima nordico delle steppe russe,della norvegia o anche della più vicina austria,per tante varianti,se in toscana a settembre si vendemmia non mi sembrerebbe normale fare massime sui 20 gradi per tutto il mese o minime inferiori ai 10,poi l'eccezione c'è ma non è la regola,lo dimostra poi la raccolta delle olive tra ottobre e novembre,se in quel periodo fossimo sotto nevicate o temperature sottozero(può capitare anche un episodio eccezionale e magari lo fa) vorrebbe dire zero olio ma anche che la toscana qualcuno l'ha spostata 1000 km più a nord..
Detto questo,chiedo scusa per l'ot e vado a godermi qualche bella giornata appena esco da lavoro,vedrete che arriverà anche il momento di qualcosa di più interessante,anche perchè piace di più anche a me,ma ogni cosa ha il suo tempo!

22
La saccatura e' andata in cutoff e come conseguenza l'aria fredda si sta invorticando attorno al minimo che si e' messo in moto verso il Tirreno.
Il limite avanzante dell'aria fredda fortemente instabile ha generato rapidamente una stormline  (visibile nella carta dei fulmini tra Tunisia e Sicilia) segno del fronte freddo in formazione indicato per ora da una linea instabile sulla carta sinottica sotto nel canale di Sicilia. Entro 12h il sistema frontale iniziera' ad occludersi.
Quando saranno disponibili le prime elaborazioni sulla base 12z sara' piu' chiaro dove andra' a piazzarsi il minimo, per la Toscana il rischio maggiore al momento e' che rimanga sottovento appenninico alla direzione del fronte freddo.
[mmg]2738[/mmg]
[mmg]2740[/mmg]

Pagine: [1]