BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Zana

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 46
1
Mi ricorda un certo “modellame febbraio 2018, salvate il soldato inverno”
Una mia intuizione......con la neve il primo marzo

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


2
Secondo me Cloover si sta prendendo gioco di voi ;D

Non mi permetterei mai.
Il titolo dell'Outlook sarà: ONE SHOT ONE GOAL


 :o

3
Voglio spendere 2 parole per il previsto ESE perchè è davvero maestoso.
Soprattutto termicamente la temperatura sui 60/90 è ad un passo dal record, grazie alla quasi nulla attività dell'e-p flux pure nei giorni seguenti:




Ma vediamo anche il rapido e notevole raffreddamento al limite della Tropoausa:




Questa vera e propria massa di aria gelida andrà a provocare un elevato grado di approfondimento del VP, con i GPT che anche a 100hPa crolleranno sotto i 1500dam, favorendo l'innesco progressivo di una inespugnabile 1^ armonica a tutte le quote già al 2 Dicembre, quando il touchdown dell'ESE sarà realtà ed a cui, una situazione Troposferica ancora immatura, non sarà capace di rispondere:





Ma poi avverrà un colpo di scena  :o   Ve lo svelo sull'Outlook domani  :-X

4
OUTLOOK INVERNO 2020/'21



Benritrovati a tutti e pronti per questa nuova avventura, un percorso come sempre ricco di spunti e difficoltà di cui cercherò di districarne i nodi più difficili, al fine di offrire un prodotto di qualità per quello che sono le conoscenze acquisite in questi anni.

Innanzitutto permettetemi una piccola premessa che già avevo anticipato su altro post, riguardo lo sdoganato ruolo dell'attività solare sul WR emisferico e l'impatto preponderante della fase ENSO/PDO unitamente alla forza/debolezza della Brewer Dobson circulation sul pattern NAO e sull'intensità dell'Indice Zonale.
La BDC opera un forcing sul VPS attraverso la modulazione dell'attività d'onda e grazie ai processi adiabatici correlati, innescando raffreddamenti/riscaldamenti della Stratosfera Polare.
La fase Enso si intrinseca con la convezione Equatoriale spostandone i centri,  con impatto sulla MJO e sulla posizione delle onde planetarie, che a loro volta hanno un effetto sulla PDO e sull'indice NAO.
La NAO favorisce il breakdown del VPS o il suo approfondimento, a seconda del proprio segno.
Nel mezzo a tutto ciò ci sono infinite possibilità interdipendenti.
Va da se che qui non ci sono nè i mezzi nè i modi per fare una proiezione mirata e specifica ( a meno che non subentri un segnale univoco come nel 2009), ma soltanto per provare a tracciare una linea di tendenza trimestrale.

Già alla fine dell'Estate è emersa una debole  BDC, presupponendo che saremmo andati incontro ad un precoce raffreddamento della Stratosfera, dinamica che attualmente si sta verificando in tutta la sua maestosità:





Tra Ottobre e Novembre si è altresì verificato un cambio  del segnale sul Pacifico, in linea con una NINA che sta iniziando a spingere:




L'impatto sul setting del VP va a modulare la posizione dei nuclei di vorticità, favorendo in questo caso una buona espansione del SH grazie alla mancanza di uno strutturato ed ingombrante Pacific-Ridge:



Ci troviamo quindi con segnali contrastanti tra intensità BDC (rinforzo del VP) ma con tendenza  ad un pattern PDO- like (indebolimento del VP grazie all'impatto sulla NAO).
Questo particolare schema teleconnettivo, già avvenuto nel passato, solitamente rinvigorisce e potenzia l'Anticiclone Russo-Siberiano grazie al lieve disassamento del VP rispetto al Polo Geografico.
La risultante è un incremento delle possibilità di ondate di gelo anche in direzione dell'Europa, dove la caratteristica di una tensione zonale sul comparto Euro-Atlantico tesa ma non su valori limite, unitamente ad un importante serbatoio freddo ad Est , gettano le basi per questo tipo di possibilità.

**ONE SHOT ONE GOAL**

Il forte deficit di ghiaccio Artico riscontrato in questo Autunno ha complicato ulteriormente il quadro, indebolendo il gradiente meridionale della temperatura ed amplificando la già debole BDC.

Il risultato sarà un ESE che a mio avviso, con tutta probabilità, andrà pesantemente a condizionare i mesi di DICEMBRE e GENNAIO, che dovrebbero essere carratterizzati da un dominio mediamente ANTICICLONICO pur se alcune ondulazioni della corda zonale potrebbero favorire inizialmente alcune precipitazioni nella prima parte del mese seguiti da contributi freddi da Est a caratterizzare un quadro tutto sommato Invernale specie sotto il punto di vista termico.
Poi gradualmente un dominio sempre più Anticiclonico che potrebbe rompersi nel mese di FEBBRAIO:




Nel mese di Febbraio i processi fisici di compressione andranno ad indebolire il VPS, facendo emergere il segnale Nina/PDO- like.
Mi attendo che ciò possa innescare un'ondata di gelo sull'Europa, con la neve che farebbe la sua comparsa anche nelle aree di Pianura della nostra Penisola.
In tal caso, da valutare un possibile contributo oceanico:




FILIPPO CASCIANI (CLOOVER)

PS (Un ringraziamento speciale ai membri del CSCT ed agli altri esperti intervenuti. Confido in discussioni nelle quali ognuno possa dare un contributo che vada ad avvalorare tale tesi ma anche che esprima disaccordo verso tale proiezione, in modo da allargare il quadro e proporre scenari diversi).

Un caloroso ringraziamento a tutti per la lettura.
















5
Per la prima volta dopo 200 anni Mosca chiude con una media mensile di Gennaio positiva!


6
Sicuramente data la presenza di un 3 wave pattern ci si divertirebbe anche prima di un eventuale split

7
Se l'ambizione è quella di tracciare un trend, sarà determinante il comportamento della PDO nei prox mesi...  ;)

8
Al momento questo 2019-2020 ha l'aria di essere un inverno eccezionale (non in senso positivo ovviamente)..ovvero un inverno in cui il pattern NAO++ si è esasperato, il che ha poi portato ad un ESE a metà Gennaio, cosa inusuale negli ultimi 20 anni e più tipica dei "mitici" '90..in questo modo la stratosfera sta prolungando il segnale troposferico di VP forte e lo farà a quanto sembra anche nella restante parte della stagione..

Nessuno dei predictor che hanno funzionato fino allo scorso anno (inutile quindi parlare di clima cambiato o situazioni imprevedibili) avevano inquadrato un VP così in forma (sebbene le previsioni non fossero comunque per un super inverno)..

non mi fascerei troppo la testa, secondo me si tratta di un 2009-10 al contrario, con tempi  di ritorno lunghi e che non dovrebbe essere considerato per confutare tutte le ipotesi fatte..o almeno non adesso, se poi il trend dei prossimi proseguirà simile allora ne riparleremo.. ;)

9
Rispondo io per lui, avoglia, n’abbiamo bisogno a San Miniato

Scherzi a parte, auguri Giampi!
Ne basterebbero 20 di cm a San Miniato ..

Grazie.

10
Un po’ di ripasso: è un forum a bassissima moderazione, dove è bene leggere molto e scrivere poco.

Sono ben tollerati l’ironia ed anche un po’ di sarcasmo: di base le discussioni sono asettiche e pacate.

Inoltre, è bene intervenire con un minimo di contenuti, diversamente è preferibile la passività.

Indi per cui, vi esorto a moderarvi ed eventualmente utilizzare gli appositi topic per gli usi estranei al topic in oggetto, sempre con i limiti imprescindibili del rispetto reciproco e della educazione, che non devono mancare mai.

Grazie,
Admiral Ackbar

11
...vi svelo un segreto..i messaggi che infastidiscono si possono anche non leggere..ho conosciuto questo forum quando era formato solo da un gruppo di amici che discutevano di meteo e ho fatto anni senza iscrivermi proprio perché mi sembrava di disturbare questa affinità tra i vari membri... consiglio da un vecchietto..cerchiamo di non rovinarlo.. prendetela più scialla come si dice dalle mie parti.. :P..buona serata zen a tutti

12
Buonasera a tutti.
In attesa di leggere con interesse le analisi dei longer del forum che ringrazio per le analisi e per la passione, l'evidenza odierna basata sull'osservazione dei modelli troposferoci deterministici ci restituisce un quadro assolutamente allineato con la classica evoluzione post sfondamento Nam 1,5.
Al massimo i modelli abbozzano un abbassamento del fronte polare temporaneo per il periodo 26-30 gennaio, abbassamento chd reading stasera minimizza proponendo di fatto la rotazione del vpt in classica chiusura con un core estremamente compatto.
Vedremo nei prossimi giorni, ma di certo gennaio ormai è andato ed il sentore che possa seguire la stessa strada anche buona parte di febbraio è piuttosto forte.
In ogni caso questo inverno anomalo potrebbe anche stupirci.
Non ci resta dunque che continuare ad osservare l'evoluzione tenendo presente un dato oggettivo: i grandi investimenti economici fatti sia negli Stati Uniti su GFS che in Europa su Reading, non hanno generato l'incremento di affidabilità atteso in quanto i gm ad oggi risultano di fatto molto meno performanti di qualche anno fa, e questo soprattutto perché gli algoritmi implementati non tengono debitamente conto nelle variabili, nel rumore e negli scarti quadratici, delle profonde mutazioni che il clima sta palesando con velocità notevole.

Questo può farci sperare ancora un minimo


Buona serata a tutti

Gianmarco

13
Personalmente sto riscaldando i motori, c'è qualcosa che non mi quadra, anzi non mi torna, non me la dice tutta per bene  ::)
Febbraio e Marzo, la storia è lunga ;)

si ok

14
Un inizio febbraio discreto...

Inviato dal mio TA-1021 utilizzando Tapatalk


15
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting venerdì 17 Gennaio 2020
« il: Gennaio 17, 2020, 09:25:00 pm »
Dalla webcam del Cerreto mi pare che stia piovendo anche lassù... È considerato che sul monte giogo (1500 m) ci sono 1.8 gradi

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk


16
Grazie abbiamo questa grande struttura che è il mayer e menomale che c'è a me mi hanno salvato mio figlio e prego ogni giorno per gli altri bambini che sono ancora li .
Grazie Cavallo, con tutto il bene che gli voglio, i miei sono "solo" anziani. Coi figlioli è ben altra ansia..
Per @Zana : avevo capito che era una battuta, ci mancherebbe. Però, siccome al cambio di tempo normalmente intervenivo puntuale come la carie dentaria, ho approfittato per avvisare  ;D.

17
Ragazzi
Steve ancora non è sbucato per il peggioramento di stanotte/domattina...
Domani avevo intenzione di fare un giro all’Abetone, ci troverò qualcosa in terra? Ho spulciato i LAM e non mi paiono così entusiasmanti... se devo fare du ore di macchina per poi vedere 5Cm mezzi sciolti allora vado a Calafuria a mangiá il fritto misto...
Se qualcuno mi delucida sul prossimo peggioramento sarei felice, comunque sia guarderò le webcam prima di partire
Buondi, mi spiace non aver potuto intervenire ma in questi giorni sono di nuovo alle prese con problemi di salute dei miei, vecchi e acciaccati, e sono fuori gioco per tutto il resto. Vi leggo quando posso. Alla prossima.

18
Ciao Pubblico, però dall'immagine che ha condiviso ieri l'ammiraglio, non mi sembra di vedere un vps fragile. Anzi appare piuttosto compatto. Comunque, magari si avvera quello che esponi tu. Non mi sento di chiudere l'Inverno a metà gennaio. Una porticina va sempre tenuta aperta a tutte le opzioni.
Di compatto c è assai poco.



Che poi in queste condizioni stia riuscendo comunque a condizionare la troposfera in maniera pesante è indubbio.
Ma ti posso garantire che se anche dopo L ese non riesce a concentrare le core le epv nonostante poi L ennesima rotazione è compressione vuol dire che ha ancora poco da campare

19
Ragazzi
Steve ancora non è sbucato per il peggioramento di stanotte/domattina...
Domani avevo intenzione di fare un giro all’Abetone, ci troverò qualcosa in terra? Ho spulciato i LAM e non mi paiono così entusiasmanti... se devo fare du ore di macchina per poi vedere 5Cm mezzi sciolti allora vado a Calafuria a mangiá il fritto misto...
Se qualcuno mi delucida sul prossimo peggioramento sarei felice, comunque sia guarderò le webcam prima di partire

Io direi frittino a Calafuria.... gamberi e totani con patatine

20
Ragazzi
Steve ancora non è sbucato per il peggioramento di stanotte/domattina...
Domani avevo intenzione di fare un giro all’Abetone, ci troverò qualcosa in terra? Ho spulciato i LAM e non mi paiono così entusiasmanti... se devo fare du ore di macchina per poi vedere 5Cm mezzi sciolti allora vado a Calafuria a mangiá il fritto misto...
Se qualcuno mi delucida sul prossimo peggioramento sarei felice, comunque sia guarderò le webcam prima di partire

La,seconda opzione tutta la vita😂 :-*

21
Ve lo dico io, ancora una volta la vostra leggenda di non seguire Gfs sta prendendo una legnata sui denti.
L'americano comanda, e si tira dietro tutti!

Inverno al capolinea, stavolta sul serio, non ci sono più spazi di manovra.

Arrivederci a dicembre  ;D
ma cosa dici ,se era per gfs a befana aveva fatto mezzo metro in appenino e neve a quote basse .... reading comanda

22
Dopo gli insuccessi dei GM, i successi dei CM ( China model)

23
a sto giro si rizza meno...Mago fagli vede' una delle tue granny coi tacco di 15  ;D

la Zoraide l'è sempre in ortopedia  ;D

24
a sto giro si rizza meno...Mago fagli vede' una delle tue granny coi tacco di 15  ;D

25
Alalbedo, puoi pel favole spiegalci detto degli spaghi?

Se celchi spaghetto che ti piace tla tanti spaghetti che non ti piace, vuole dile che spaghetti fanno cacale ;D

26
Nel range oltre le 100h fino alle 200h, le "anomaly correlation" (https://www.emc.ncep.noaa.gov/gmb/STATS_vsdb/) danno Reading sempre in vantaggio su GFS, sia sui gpt che sulle termiche.
Guardando ovviamente l'emisfero N, il resto non so.

Quello che "deprime" di Reading sono le 2 emissioni quotidiane ed il fatto che arriva a 10 giorni.

Il "ganzo" di GFS, sono invece le 4 emissioni al giorno ed il fatto che si spinge a 16 giorni: croce e delizia di ogni appassionato meteo, che in inverno, nel giro di mezza giornata, passa dal preparare la pala da neve ad imbottirsi di Gaviscon.

:)

guarda che bias ha sul vento zonale a 10hpa  ;)


27
Nel range oltre le 100h fino alle 200h, le "anomaly correlation" (https://www.emc.ncep.noaa.gov/gmb/STATS_vsdb/) danno Reading sempre in vantaggio su GFS, sia sui gpt che sulle termiche.
Guardando ovviamente l'emisfero N, il resto non so.

Quello che "deprime" di Reading sono le 2 emissioni quotidiane ed il fatto che arriva a 10 giorni.

Il "ganzo" di GFS, sono invece le 4 emissioni al giorno ed il fatto che si spinge a 16 giorni: croce e delizia di ogni appassionato meteo, che in inverno, nel giro di mezza giornata, passa dal preparare la pala da neve ad imbottirsi di Gaviscon.

:)


28
Buongiorno a tutti!
Entrata migliorabile, ma potenzialmente buona :)
Intanto bombarolo che comincia a mettere i primi fiocchini


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

29
Si ... sono della stessa idea dì batstef, sia come dinamica che come tempistiche ... per il MMW split... tra l’altro volevo far notare come nel long di gfs 6 ancora ci siano conferme sulla buona presenza di tutte e tre le wave con la wave 1 in rigenerazione continua sullo stretto di Bering , la wave 2 sempre presente e con buoni geopotenziali e un ottimo SH ... questo è un frame del long riferito alle anomalie di geopotenziale ma si vede meglio se si guarda l’animazione di tutte le carte del long ... tiny image host chiaro stiamo parlando di carte e periodo lontano ma il fatto che pur cambiando le modalità e gli effetti orticellistico la presenza del 3 wave pattern  viene sempre confermato ad ogni aggiornamento ...è un dato importante troposferico che può dare una chiara lettura sui prossimi avvenimenti stratosferici ... direi che possiamo stare tranquilli e aspettare comodi ... penso che il periodo di fine dicembre / inizio gennaio sarà molto interessante e tutto da seguire ... con un bel regalo sotto l’albero ... 8)

30
il VPS rimane decentrato sulla Siberia, sempre con la pressione della w1 e l' intrusione calda siberiana in progressiva rotazione verso il polo geografico. Per me si va al MMW split prima di Capodanno, con asse tra baia di Hudson e Russia settentrionale



Anche per me.

Assomiglia sempre di più ad unnweak vortex event





31
Come si suol dire, l’hai toccata piano  8)

ho pure dato le coordinate, manco un navigatore satellitare... :D

32
il VPS rimane decentrato sulla Siberia, sempre con la pressione della w1 e l' intrusione calda siberiana in progressiva rotazione verso il polo geografico. Per me si va al MMW split prima di Capodanno, con asse tra baia di Hudson e Russia settentrionale



Come si suol dire, l’hai toccata piano  8)

33
il VPS rimane decentrato sulla Siberia, sempre con la pressione della w1 e l' intrusione calda siberiana in progressiva rotazione verso il polo geografico. Per me si va al MMW split prima di Capodanno, con asse tra baia di Hudson e Russia settentrionale


34
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Venerdì 29 Novembre 2019
« il: Novembre 29, 2019, 11:00:32 am »
qui continua a venì a secchiate, menomale un dovea fà nulla  :D

Quando sarà tutta neve e gli altri...MUTI sai  ;D

35
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Venerdì 29 Novembre 2019
« il: Novembre 29, 2019, 08:23:35 am »


Rovescio sul Montalbano
alle 7 sono passato da artimino,da montalbano venivano giu dei bei rovescioni,infatti ho beccato un bel diluvio

36
e infatti ecm conferma...wave3 over the top :


37
sono di corsa...occhio ai movimenti della Siberian High già a 144h, con possibile formazione di alta polare :


38
stasera bimbi e bimbe belle, non ci sono per l'eventuale "laivve", son impegnato con uno spettacolo in teatro..  :) ma sono certo che il degno sostituto farà un'egregio lavoro  ;)

39
Dopo aver visto il fanta dello 06 mi sono apparse perfino 3 mirfe in salotto  :o

40
Sisi, lo so... vedendo le Ens cambierà totalmente al prossimo run... però è la prima volta quest'anno che appaiono i miraggi, un po' si sogna sempre ;D ;D
Non smetteremo mai di sognare

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk


41
Nel giro di poche ore sono cambiati radicalmente gli scenari per il medio/lungo periodo, certo la meteo è roba da pazzi.
Questa mattina prende consistenza un vero e proprio scenario invernale con neve non solo sui monti, consiglierei come sempre di aspettare qualche giorno ma non sembra una prospettiva fantasiosa.
 

42
Tra l'altro inizia anche ad inquadrarsi il tuo famoso Polar Break nella coda dei modelli per Dicembre a partir intorno al 3.. ::) :-X ;)

 Se imbrocchi anche questa.. dovrai assicurarti le tue terga.. ;D

POLAR BREAK :o




43
OUTLOOK inverno 2019/20

Salve amici  bentrovati con la consueta rubrica sulla tendenza meteorologica invernale.
La situazione teleconnettiva appare decisamente più rosea rispetto allo scorso anno, ma due elementi spiccano fra tutti:

La QBO (Quasi biennal oscillation) che sta per tornare negativa;
La B & D circulation, il grande nastro trasportatore di ozono, che appare in grande forma.

Entrambi, se collegati ad un intenso minimo solare, possono ostacolare l’azione di rifrangimento da parte del vortice polare, nei confronti delle onde troposferiche.

Il loro effetto è ben visibile anche sulla circolazione del VP stesso che, a livello troposferico, è risultato abbastanza debole.

Speculare la situazione della porzione stratosferica del VPS, il quale non ha trovato la capacità di approfondirsi in maniera netta, come succedeva spesso negli ultimi anni, per merito anche dell'azione contemporanea di due onde planetarie, a conferma di quanto detto prima.

Anche la circolazione nord atlantica (NAO index), ha mostrato un chiaro segnale di come l’atmosfera sia propensa ad una circolazione zonale molto lasca. Abbiamo poi imparato in questi anni come la NAO autunnale sia un ottimo predictor della forza del vortice canadese, e finora la stessa ha avuto un andamento mediamente negativo. Non si prevedono scossoni in merito a quest'ultimo andamento.

Conferma di tale circolazione si trova anche nel campo delle anomalie termiche oceaniche, le SSTA.

Sul comparto Atlantico, la situazione è evidentemente distribuita, come in gergo tecnico si dice, da tripolo negativo.

Questo tripolo favorisce ed è favorito da una circolazione da NAO - - ad ulteriore conferma del pattern atmosferico che vi illustreremo.

Sul lato Pacifico la PDO torna a viaggiare su valori neutrali o leggermente negativi, e l’area Namias ha anomalie molto positive.

Questi due fattori possono modulare l’anticiclone delle Aleutine, aumentando le insidie per il vortice polare sia sul piano troposferico che quello stratosferico.

Per finire un ENSO (el Nino/la Nina) leggermente positivo con anomalie positive maggiormente distribuite sul lato occidentale.

Tutti questi fattori si vanno ad inserire in un quadro atmosferico che vede un vortice polare apparentemente forte, ma con un "lato debole" proprio sul settore Atlantico.

Una mancanza di supporto, e di iniezione di vorticità positiva, da parte dei piani alti, non permette al vortice polare di assumere la classica posizione chiusa e centrata, definita “a prima armonica“, anzi, la presenza di continui disturbi da parte delle onde planetarie genera progressive rifrazioni verso l’alto delle ondulazioni positive, con i primi heat flux event già alle porte.

Si è creato così un pattern atmosferico con uno "storm track" molto basso (e in Italia ce ne siamo accorti) e una zonalità molto debole, che ha scavato un'enorme area depressionaria in Europa, e ha innalzato un muro di blocco anticiclonico sull’est Europa. Muro che lascia il fianco scoperto sul lato asiatico favorendo un forte raffreddamento dell’area siberiana.

Tale forte raffreddamento potrebbe essere visto come la goccia che fa traboccare il vaso, riempito dalla situazione sopra esposta, la quale potrebbe portare a un'escalation di heat flux event, fino a sfociare in un MMW di tipo split nel mese di dicembre.

Dunque, per la prossima stagione invernale ci aspettiamo un inverno molto dinamico, fatto di scambi meridiani, e di una circolazione NAO negativa nella media trimestrale.

Precisamente il primo scambio potrebbe essere quello che andrà a colmare la lacuna barica mediterranea. Tra la fine di novembre ed inizi di dicembre, la rotazione antioraria del VP potrebbe portare affondi perturbati più in direzione della porzione di oceano atlantico orientale, con un graduale miglioramento delle condizioni meteorologiche.

Sarà una tregua di breve durata, in quanto questa fase probabilmente terminerà con la formazione di un potente anticiclone in area scandinava, con un afflusso di correnti fredde in direzione dell’Europa.

Anticiclone che sarà l’incipit, ovvero l’innesco, di un potente riscaldamento stratosferico che riguarderà la fine del mese di dicembre.

Un MMW di tipo split che sfocerà poi in troposfera con un ulteriore consolidamento del pattern NAO -, e con una grossa porzione di vortice siberiano a ridosso dell’est europeo.

45


L'obiettivo è far saltare il banco!  ;D  ;)

Ed effettivamente i modelli si adeguano. Uno su tutti, ECMWF, che indebolisce di molto il vortice in strato sull'ultimo aggiornamento.

È un primo importante passo, la fase di NAO+ è anch'essa meno forte del precedente aggiornamento. Siamo ancora distanti, ma la convergenza c'è.

Sent from my SM-G973F using Tapatalk


46
 Vorrei ricordare che, soprattutto questa condizione, essendo comunque figlia del VPT.. contribuisce all'innesco primario del T-S.. e che ha molte probabilità(anzi.. indubbiamente..), stando ai valori della cavalcata del NAM e all'approfondimento stesso del VPS, con forte raffreddamento radiativo costante.. a sfociare nell'ultima fase del rimbalzo di un classico e canonico T-S-T event, per cui decreterebbe, viste le condizioni di partenza e il forte SC in corso ed in completamento.. in un più che plausibile ESE di tipo Cold. E ritrovarci, da qui ad un massimo di 15/20 giorni, in condizioni di chiusura del VP, con Pattern tipico di questo estremo evento Stratosferico e dunque condizioni da NAO ed AO positive.. con tutto ciò che ne consegue, per via dell'alto rischio di Condizionamento sull'intera colonna del VP.. Di quanto positive questo non lo è dato ancora sapere.. ma restando nella comune e canonica lettura degli eventi in corso, e volendo paragonare il tutto ad una corsa dei cavalli.. io da buon giocatore facile e sicuro ;D punterei ovviamente sul cavallo più forte e quotato.. nonostante abbia avuto una base di partenza debole, per cui ne ha, appunto, approfittato a doparsi successivamente per recuperare come da buon esperto delle corse più difficili. ::) ;D

 Ma ripeto.. io quest'anno non faccio tanto testo, per via di una mia più pigra e distratta condizione di impegno nella materia. :-X

 Per cui potrei.. spero molto probabilmente.. errare di Gran Misura.. e confido ovviamente nell'evoluzione proposta ed intuita da Filippo. ;)

47
poco da dire..Novembre con buona probabilità metterà giù una prima quindicina di giorni favorevoli a NAO molto negativa su Dicembre-Gennaio:



vedremo la seconda metà del mese..ricordo che questa è solo una delle correlazioni utilizzate (decine),ma per il mese di Novembre è senza dubbio la migliore in termini di performance..Ottobre invece aveva dato il segnale più netto di tutti gli altri mesi (da dicembre 2018 ad Ottobre 2019) verso una NAO fortemente positiva.. ;)

49
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana 8 novembre 2019
« il: Novembre 08, 2019, 08:07:55 am »
Buongiorno. Che l'evoluzione frontale sarebbe stata più veloce (e quindi meno incisiva) si vedeva gia ieri dal pomeriggio, in serata ne avevo fatto un cenno in un messaggio di la. Il fronte entro la mattina sarà transitato. Ma l'aria al seguito è comunque molto instabile e dovrebbe arrivare anche la ritornante nel pomeriggio. Sono impegnato in questi giorni e non riesco a essere più preciso.

50
mia personale idea
non mi attenderei un blocco granitico sull'europa occidentale ma un mese tutto sommato dinamico


Senza entrare nel dettaglio vista l'ora tarda  ;D  è quello che penso anch'io. Per avere un mese di Dicembre statico ci vorrebbe un ESE, perchè altrimenti con le anomalie attuali ed un profilo termodinamico stabile quanto un funambolo alle prime armi, la stabilità non so proprio da dove arriverebbe  ;D
Cmq se ne riparla presto


Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 46