BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Gg84

Pagine: [1]
1
non è il thread adatto, ma una puntualizzazione sull' Enso va fatta. Che sia debole dal punto di vista oceanico non ci son dubbi :



ma da qui a dire che non abbia avuto impatto sulla circolazione emisferica non sono per nulla d' accordo. La misura principale della sua efficacia è la modifica in positivo del momento angolare atmosferico e quindi del trasporto stesso di momento verso le regioni polari  :



tra l' altro, come spesso accade con il nino, il picco di coupling con l' atmosfera avverrà proprio in febbraio in concomitanza con la mjo prevista forte nel pacifico. Ed è proprio la sinergia tra il segnale Nino e la mjo che deve mettere in allarme sulle previsioni a lungo raggio :







2
Quindi il grande Buoi a Febbraio .. sempre possibile oppure no?!
Quindi non dai più possibile la realizzazione del tuo schema?

Sostanzialmente le possibilità sussistono, ma lo schema di Febbraio, che è quello relativo alla graduale risoluzione del MMW con incremento delle vorticità e tentativo di riaccorpamento delle masse dislocate del VP,  ci tenevo a sottolineare che non è conseguenza della propagazione, quanto della risoluzione del MMW.... Fisicamente c'è una bella differenza., anche se il tutto fa sempre parte del processo dinamico dell'ESE.

I passaggi chiave erano questi, vediamo se nei prox runs salterà fuori qualcosa:







3
Mi pare evidente che al prima risultante sia stata la discesa sui Balcani della prima decade.

Esatto,  discesa fredda che si è innescata come risonanza sul warming a carico della 1^ onda.  Come si vede gli effetti sono stati molto blandi, ma  non si può dare la colpa alla propagazione quanto alla posizione delle onde.
Uno schema sfavorevole al pattern NAO- e che quindi ha inibito il break down del VP.
Adesso cercare la propagazione a Marzo o addirittura ad Aprile di un qualcosa che è già avvenuto, bè...mi sembra una forzatura bella e buona.

Prendiamo atto di quanto è accaduto e verifichiamo piuttosto la possibilità di una certa instabilità del getto come naturale feedback dell' ESE nonchè normale conseguenza dell'avanzamento stagionale...  ;)



4
Direi che la fase continentale la stanno abozzando un po tutti i GM.. ::) restiamo in attesa che l'evoluzione prenda piede nel medio range, con più dinamicità ondulativa in un regime di calo NAO più propedeutico.. e convinto.. ;)

Le prospettive restano ottime e le condizioni per cui il tutto si evolva in questa direzione sembrano rimanere inalterate e con stabili miglioramenti.

Speriamo che almeno quest'ultimo canto invernale possa realizzarsi per una discreta risoluzione dell'ESE.. ;)

5
Nel frattempo, ulteriori passi in avanti nella direzione  che mi avevo auspicato della W2 alla quota della tropopausa



Come anche buone notizie arrivano, dall’attività geomagnetica solare nel suo forecast, passata la turbolenza di questi prossimi 7/10gg.



7/10gg daii quali gli aggiornamenti della NAO su base GFS ci indica una probabile direzione costante mediamente neutra/positiva...

...che arriva in un momento in cui, nel mezzo, giunge un cospicuo crollo dell’AO e quindi basandoci alle correlazioni statistiche avvenute con questa situazione teleconnetiva dei due indici di maggior ns interesse, per 7 gg, integrato naturalmente anche dal contesto generale, ebbene 8 volte su 10 si ottiene questo tipo di anomalia termica nello scacchiere Europeo

Ora e se guardiamo l’ultimo aggiornamento di Ecmwf, contestualizzato a quanto scritto sopra e nel range di tempo indicato

saremmo in linea con la statistica. Ma l’impottantante è schiodarsi poi da questo status quo della NAO,
altrimenti poi la strada, sempre per il discorso del crollo dell’AO, contestualizzato ad una permanenza di 15/21 invariata e allora poi si rischia, con la solita alta probabilità, di arrivare a questo


...ma?...per evitare che si arrivi a questo epilogo nefasto per le sorti di questa seconda parte di stagione, che diventerebbe al quanto anonima e con poco brio, allora mi riallaccio al discorso iniziale, sulla prospettiva di una buona W2 troposferica, attività d’onda divergente, in un contesto di basso AP Index, per ottenere  in AO negativa anche una lenta e continua discesa della NAO ma senza eccessi e allora me ne ritorno simbolicamente in cantina, come a suo tempo feci in dicembre, con il MMW in attesa del suo compimento, sperando poi di prendere, anche se in netto ritardo, quel treno dell’Est che mi ero prefissato, insomma quella parte di evento troposferico, che avevo messo in conto in terza decade di gennaio, nel mio Outlook, che poi si è rilevato completamente sbagliato. Bene, chiudo qui, visto che del buon vino mi aspetta!.. 😀 😉




6
Ma infatti di sicuro non mi riferivo a te in prima persona, l'avevo già detto ;D


Cmq, tornando a parlare di meteo, pensi che quindi il periodo più propenso per una occidentalizzazione possa essere da fine mese in poi?
Posso chiederti come mai Gfs vede già a partire da inizio terza decade una colata in direzione Spagna? Sbaglia a leggere la cosa o può essere che la anticipa?

Grazie ;)

Avremo due momenti distinti.
Dal 20/23 come già fatto notare, avremo la tendenza ad un pattern EUL, con fase perturbata/fredda e pioggia e neve che torneranno al centro/nord.
Poi a fine mese è prevista una maggiore attività d'onda che dovrebbe innescare lo step che ho illustrato:






7
Che poi c'è gran parte d'Italia che ha fatto il pieno di freddo e  neve in questa prima parte del mese  ;)




8
previsioni super precise senza tirare fuori un centesimo.....siete proprio dei ganzi  :D
Accontentatevi del poco che possiamo offrire perchè è già tanto,  finchè c'è gente che ha voglia di sbattersi per questa passione



9
Anche alla NASA ormai da 3/4 giorni propendono per un risvolto continentale...

[mmg]3527[/mmg]

Come dice bene Filippo tra un po le cose dovrebbero divenire più limpide anche a livello troposferico.

10
2^  tentativo ormai in partenza, stiamo per entrare in un range deterministico più stabile, quello under 240h.
Si nota ancora il WR PDO+ like, ma anche una decisa amplificazione ondulatoria, con una  risonanza sulla seconda onda decisamente migliore.
Da seguire la divergenza delle isoipse in area scandinava, da lì partirebbe il 1^ step:







11
Stasera Reading tira fuori l'asso dalla manica e ci regala un run esplosivo, con marcata propagazione e tendenza a split troposferico.... La partita è apertissima 

13
Ragazzi...sarò tonto...Ma io non ho ancora capito se per voi sara split....se sarà desplacement... se sarà desplacement e poi split...
...

non sappiamo nemmeno se sarà major o minor....
per le ENS, CMC e per ECMWF è major dal 29 :



per GFS 00 è minor, come per GEOS



...per adesso fermiamoci qui

14
Ragazzi...sarò tonto...Ma io non ho ancora capito se per voi sara split....se sarà desplacement... se sarà desplacement e poi split...
...

dipende dalle giornate e dai runs  :D  A parte tutto è un  warming al momento ancora difficilmente classificabile (potrebbe essere anche un minor, a noi poco ci interessa). Quello che ci interessa è il suo forte impatto sulla circolazione troposferica, l' enorme disturbo al VP  nel tentativo di traslare le vorticità sull'Eurasia.
Il numero da circo Orfei è proprio quello di fargli compiere una rotazione che lo porterà dritto ad una torsione  ;)

15
ciao Luca, ma BOOM sta per un altro modello oppure un insieme di simulazioni??
Tra l'altro un modello Australiano.. (Australian Bureau of Meteorology - POAMA Coupled System) - RMM1/RMM2

16
Un'altro indizio a favore dello split ci arriva dall'aggiornamento del fu Berlino in merito al grafico forecast delle  temperature a 1hpa .. upload picture come ben sappiamo il warming nella dinamica split arriva dalle alte quote stratosferiche per poi avere un rapido raffreddamento delle stesse quote .. nel grafico si vede il picco del warming a 1hpa con impennata termica con successiva tendenza sempre ad 1hpa ad un calo termico e quindi raffreddamento , e sappiamo anche che visto che siamo nel periodo di massimo raffreddamento radioattivo questo raffreddamento dovrebbe essere altrettanto vigoroso velocizzando la propagazione del warming ai piani inferiori per compressione ... ;)

17
è ottimo che punti subito la 7  ;)

18
 In vista di una buona ripartenza della Seconda Onda.. la MJO di ECMWF fa un passettino in dietro rispetto a ieri..:



..quindi non abbiamo ancora quella buona presa di ampiezza. attraverso una buona magnitudo in fase 6 e 7.. ma bensì una lieve toccata e fuga in fase 6, per poi ripiegare velocemente e di periferia, nel cerchio.. e rispuntare in fase 7.. il che non depone per una buona attività d'Onda 2, per cui dovrebbe crescere e coadiuvare il disturbo a doppia cresta verso l'auspicato Split.. ma resta più plausibile a ciò che la Strato del Fu Berlin ci mostra con la sola Bilobazione in Displacement..:



.. ma attendiamo ancora fiduciosi per una più progressiva ripresa nella fase 6 in miglior magnitudo, così come mostrano invece le BOMM e le GEFS..:




 ::)

19
Signore e signori, date il benvenuto alla wave 3 a 10 hpa.
GFS è cotto.
solo per precisazione quello e' un 2 wave pattern a 10 hpa .. nn esiste il wave 3 pattern in stratosfera .. la wave 3 è prettamente troposferica .. ;)

20
E anche l'ufficiale di gfs finalmente si sta dando una svegliata  :D




Signore e signori, date il benvenuto alla wave 3 a 10 hpa.
GFS è cotto.

21
Tendenza al ribasso,  è fondamentale questo passaggio  ;)



Ed ecco il giro di boa, notare le differenze con lo scorso anno :



Solo 2 spaghi al rialzo.. Speriamo nn se li tiri su tutti  :o

 :P

22
Tendenza al ribasso,  è fondamentale questo passaggio  ;)



Ed ecco il giro di boa, notare le differenze con lo scorso anno :




23
i due indici vanno a braccetto superando anche  l’asta! :D

... ora però mancherebbe ancora un piccolo sforzo, su un ultimo importante tassello...

24
Ops.. nell'Extra Long GFS Strato si sta preparando.. ::)

https://www.instantweathermaps.com/GFS-php/strat.php?run=2018121312&var=HGT&lev=10mb&hour=384

..ancora troppo lontano, ma sta abbozzando la ripresa della seconda onda, con inizio dinamica di bilobazione.. si sta facendo strada l'azione decisiva prevista.. ;)

Ciao Luca, allora si parte veramente)))
cmq stasera con l'aggiornamento di ECMWF 12 ho visto un orso in grandissima forma!!!

28
Ops.. nell'Extra Long GFS Strato si sta preparando.. ::)

https://www.instantweathermaps.com/GFS-php/strat.php?run=2018121312&var=HGT&lev=10mb&hour=384

..ancora troppo lontano, ma sta abbozzando la ripresa della seconda onda, con inizio dinamica di bilobazione.. si sta facendo strada l'azione decisiva prevista.. ;)

29
Stratosfera sempre molto affascinante ... ma in casa nostra ( troposfera ) che LAVORI ..  :-*

30
https://meteogiovannimicalizzi.wordpress.com/2018/12/13/ecco-tutti-i-febbraio-piu-freddi-dal-1851-al-2014-con-le-piu-forti-ondate-di-freddo/

Completato il trimestre invernale con la raccolta degli eventi freddi nei 3 mesi, ecco ultimata la ricerca dei vari Febbraio dal 1851 al 2014, ovviamente interessa avere tutti gli eventi a portata di "clic" senza più doverli ricercare non sapendo dove stanno :P

Ovviamente va detto che sono catalogati anche in base alla loro forza, soprattutto quelli dagli anni 50 in poi, sono nettamente migliori come percentuale di visione realistica, meno quelli di fine 800', lontani troppo lontani, ma comunque ci si fa un'idea.

Da questo spunto di ricerca in futuro si potrà fare un'ulteriore sotto ricerca, vedendo il riscontro trimestrale dei vari decenni e stabilirne in linea di massima gli effetti di concentramento degli eventi e la loro frequenza, se o meno aumentata o viceversa per la nostra epoca. ;D

31
Struttura del vortice polare stratosferico dal 13 al 29 dicembre (GFS 00).


32
Buongiorno.

Forte degli aggiornamenti che generalmente sono positivi, vi posto queste carte che vedono un possibile rallentamento del flusso atlantico(UKMO/Svuotamento PV in atlantico) con le prime intrusioni calde dell'azzorriano verso il polo (darei un occhiata ai modelli alla situazione che potrebbe realizzarsi in terza decade con possibile irruzione fredda nord atlantica/artico marittima), e chissà che non siano il disturbo dal basso al vps che come si vede andrà in displacement inizialmente. Da qui però potrebbe iniziare il lavoro della seconda onda.

Nelle carte vi posto anche una carta di reading della pressione al suolo in Asia, che dire un orso mostruoso....;)

Buongiono a tutti,

mi accodo al posto di Gg84, segnalando altri movimenti da Reading, che lentamente entra anche lui nel range più "caldo" della dinamica  ::)

Il secondo Warming viene visto in propagazione verso la media stratosfera, nell'attesa che diventi Major, imponendo una nuova rotazione al VPS  ;)





Core del VPS che rimane disturbato....



W1 possente e W2 in prossima ripresa  8)



Forecast verso un'aumento di propagazione in regime di divergenza dei flussi




33
Premetto che io di tali dinamiche non capisco niente... però ho notato che il warming che veniva visto durare 3/4 giorni, stamani nello 00z dura più di un’intera settimana. Ovviamente siamo nell’extralong ma un warming più duraturo che effetti ha a livello stratosferico/troposferico?
Totale Incenerimento del VP.. :o ;D
No scherzo.. significa che l'onda per cui viene caricato il Warming, è fortemente stazionaria e con esasperazione del Pattern al momento di 1 Wave number dai 10 hpa in su.. quindi il trasporto e la propagazione del calore in Alta Strato risulta ancora a carico di una sola Onda piuttosto permanente che semipermanente.. ma parliamo ancora di carte a 300h e passa.. il che non esclude una immediata e successiva ripartenza della seconda cresta d'onda dai 10 hpa in su.. perché sotto i 10 hpa la 2 Waves Pattern è già operativa anche se il maggior e principale carico lo porta sempre la prima onda.. ;)
 Dunque, il sostare della propagazione di calore e degli effetti reiterati alle alte quote isobariche.. non è altro che la conseguenza della forte stazionarieta' d'onda di una sola cresta ai piani più alti, finché l'estenuante lavoro di compressione dell'onda, con il carico completo del secondo Warming piu forte.. non costringe il VPS a dover allungarsi di così tanto da innescare la propagazione della seconda cresta dai piani bassi e portare a compimento la dinamica del TST con evoluzione ESEs e iniziare la procedura di bilobazione e Split finale.. ma ci si arriva con.molta calma, perché è davvero delicata la situazione per cui la soluzione da dinamica ad una sola onda potrebbe protrarsi di quel tanto da dover solo Dislocare inizialmente il VPS(manovra Displacement iniziale..) e costringerlo a fare un ulteriore giro emisferico per riprodurre un nuovo e più forte Warming che dopo l'ennesimo indebolimento del VPS questa volta vedrebbe una ripresa d'azione a 2 onde.. ma sempre con l'innesco della prima, a trasporto del carico di calore del Warming. ;)

Certamente GFS la sta facendo diventare una Soap Opera stile telenovela.. ;D

34
Si intravede sempre di più lo step 2 ... credo che piallate nn c'è ne saranno si passerà dal 1 al 2 senza accorgercene ...  ;)

36
Certo .. reading conferma facendo un copia/ incolla  del run ensamble di stamattina ... movimento 2^ step working in progress .. ;)

38
Riguardo alla NAO non è che sia fisiologico o meno, è che semplicemente sulla base dei dati dei mesi precedenti per Dicembre esce un valore positivo (abbastanza netto) mentre per Gennaio e Febbraio il contrario..

Purtroppo (o per fortuna) la NAO non ci dice tutto (anche ammesso che la previsione possa risultare corretta)..ad esempio con NAO+ a dicembre e NAO- nella seconda parte invernale abbiamo il 1986-87 o il 2004-05, ma anche il 1974-75 o il 2006-07.. ;)


39
Prima che si facciano 10 pagine di piagnistei volevo dire che la situazione è identica a ieri, ieri l'altro e 40 giorni fa.
Abbiamo un VP molto debole su tutta la colonna isobarica con flussi di calore che convergono. Tale dinamica predispone ad un progressivo avanzamento del gelo RUSSO-SIBERIANO in direzione dell'Europa.
Certo non è un' evoluzione che facciamo in 3 giorni, ma credo che possiamo attendere, è il 28 Novembre...

40
...e scatta sulla fascia  :P

Eh, beh..





Non ho più parole per quanto stia diventando emozionante quest'inizio di stagione invernale  ::)

41
La dinamica può essere simile al febbraio 2012?
secondo me stile dicembre 2018 ....  :P :P :P

42
frenata zonale e partenza d'onda 2 atlantica stile febbraio 2018 e altre annate storiche.. :o ;D
La dinamica può essere simile al febbraio 2012?

43
 Ens di Reading notevoli.. eloquente il regime di Alta Termica che andrà ad imporsi nel settore Russo Siberiano.. una coriacea struttura di blocco termico che terrà la zonalità nordatlantica relegata nel comparto Canadese, con vorticità potenziali arretrati verso il Nunavut, con asse del VP disposto in senso NE/SO che di più ottimale non si poteva fare.. e ovvio avvio di onda atlantica, in formazione di blocco, grazie ad una frenata zonale che andrà colmandosi proprio sotto la spinta stessa dell'onda in riattivazione.. ;)



..i massimi pressori sono da garanzia per una tenuta persistente del blocco Russo.

44
Ma siamo sul CSCT o su Facebook? No perchè stamani la sensazione che ho avuto è stata questa ... Intanto chiudo tutto, poi vediamo

45
Mi stavo guardando un po’ di carte stamattina e onestamente nella mia ancor breve vita meteorologica tutta sta bella roba insieme non penso di averla mai vista, è davvero difficile non essere ottimisti quando i presupposti sono questi...

46
Visto aggiornamenti NAO e AO  :o 8) :o.....qui le TLC stanno prendendo una piega da....meglio non dirlo





 8)

47
 Sta precipitando tutto subito e troppo in fretta.. mi sa che si anticiperanno i tempi e che assisteremo a scenari davvero inconsueti e situazioni di una precocità disarmante.. il bello è, che il gran raffreddamento, sia del comparto Russo-Siberiano ed Asiatico, che di quello Europeo di conseguenza.. determineranno assetti barici, e Pattern reiterati e persistenti, che credo non ci siano eguali nella Storia Meteo recente e moderna.. e forse nemmeno nel passato più remoto.. ::)
Vi sto parlando di situazioni Strato-Troposferiche, che vivono, in concomitanza, andamenti climatici e repentini escursioni isotermiche, con importanti squilibri termodinamici dettati appunto dalle forte anomalie in gioco, e prima di tutto da quella Artica..
 Il fattore Solare(minimo del ciclo, e probabilmente di un lungo trend di cicli a bassa attività..) tuttavia, resta l'indiziato primario a tale riassetto dei Pattern Atmosferici, con il dovuto Feedback di cui stiamo vivendo a partir dallo scorso fine inverno.. una situazione pressoché paragonabile agli anni a cavallo tra la fine del XIX° secolo e l'inizio del XX° secolo, quando a far da traino al periodo climatico di quei decenni, ci fu indiscutibilmente l'andamento di bassa attività solare associata.. che dir si voglia, hanno una sovrapposizione con il Ciclo ancora in corso e in via di esaurimento. ;)

 Direi che siamo arrivati sicuramente alla soglia di un grande mutamento o cambiamento climatico legato agli andamenti stagionali in se.. si assistono estremizzazioni, proprio dovute a questo riassetto dei Pattern legati principalmente alle dinamiche solari, che non a caso modulano la nostra atmosfera attraverso le radiazioni cosmiche e l'irraggiamento diretto sugli oceani e mari Artici.

 Il fattore più aggressivo, in questo periodo legato appunto a questi anni di transizione verso un nuovo ciclo climatico.. è certamente la correlazione ascritta al recente periodo di GW, sostanzialmente conseguenza dell'Optimum Moderno, trascorso in seno ai forti Cilci di Massima Attività solare del XX° secolo.., ed il processo di cambio repentino delle anomalie associate all'ondulazione verso il periodo, appunto, delle fasi cicliche solari di minima attività a cui stiamo iniziando ad assistere.
 Un quadro Cosmico-Solare-Planetario, che va a modulare tutta una serie di circolazioni termodinamiche degli Oceani, e Atmosferiche dei centri Barici, con una sorta di gamma di Feedback in risposta ai processi di ondulazione ciclica che creano una Mix Esplosivo proprio durante gli anni di cambio climatico.

 Molto probabilmente le conseguenze sono appunto ciò che assistiamo nei fenomeni estremi meteorologici sia locali circoscritte, che su più larga scala.. e non immagino cosa possa esserci a breve, e nel prossimo futuro, con tutto il riposizionamento delle anomalie e le risultanti dei Pattern che ne conseguiranno.. certo che il riequilibrio termodinamico ci sarà e non vi è alcun dubbio, ma prima di allora, lo scossone a tale riequilibrio sarà davvero notevole e traumatico per molti.. per cui si assisterà a situazioni meteorologiche con un certo dinamismo(nulla a che vedere con il passato degli anni recenti..) fuori dalle righe, e spesso i contrasti maggiori avrann conseguenze tutt'altro che scontate e prevedibili. ::)

 Direi che la situazione si sta facendo seria ed importante.. un certo allarmismo mi sta pervadendo da un po di tempo. :-X ???

48
Visto aggiornamenti NAO e AO  :o 8) :o.....qui le TLC stanno prendendo una piega da....meglio non dirlo

49
Mi sono già sbilanciato pesantemente, ora mi resta solo da smutandarmi  :)

A parte gli scherzi , per quello che ho esaminato in questi due mesi, devo dire che tecnicamente ci sono le premesse per un disturbo forte e persistente alla struttura del Vortice Polare nel trimestre invernale.
In 3 parole una decisa dinamicità del getto, con ondate di gelo, nevicate, ma anche piogge, temporali e sbalzi termici importanti. Con Mediterraneo area di convergenza, ed un' Europa che potrebbe entrare nel freezer a più riprese.
Il ruolo della stratosfera in questo folle gioco atmosferico potrebbe riguardare  un' amplificazione del pattern, anzichè un suo smorzamento.







50
Grandi differenze tra i 2 GM, sintomo che come sempre l'evoluzione è di difficilissima individuazione. Reading ovviamente sarebbe la perfezione per noi.
Seguo tutti voi con grandissimo interesse e ammirazione, incrociamo tutto :D

Pagine: [1]