BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Bortan

Pagine: [1] 2 3 4 5 6
1
Benritrovati, la proiezione di alcuni giorni fa trova conferma:




Con un blocco zonale tra regione Scandinava e NATL che favorisce condizioni di tempo più freddo e instabile su gran parte dell'Europa.

Le pulsazioni del MMW non sono ancora giunte al termine, tanto più che abbiamo avuto il previsto riapprofondimento del VPS in alta Stratosfera con compressione adiabatica degli strati  antizonali.

La disposizione in AD+ e la dislocazione dei nuclei di vorticità secondari in seno al cambio del pattern emisferico, determineranno la persistenza  di un ridge atlantico con elevate probabilità di ulteriori discese di aria fredda anche tra fine mese e 1^ decade di Aprile, con una tipologia configurativa EUL/ATH:


Mentre il decadimento del VPS sarà probabilmente di tipo "Late" , un FW radiativo e fisiologico.

Infine uno sguardo alle SSTA, dove si apprezza il netto calo termico del settore Europeo e la variazione più convinta della PDO:





A conguaglio di quanto già egregiamente anticipato da Filippo, guardando gli ultimi forecast dei GM (in questo caso ECMWF), si nota bene i probabili effetti della terza e forse ultima pulsazione del MMW di febbraio, dove in questo caso, mi sento di escludere che si percorra poi, le due strade precedenti, anche e soprattutto perché l'orologio del tempo va avanti e il fronte polare si adegua ad esso alzandosi di latitudine. Poi la differenza, è anche normale, visto il nuovo pattern oramai imposto alla circolazione atmosferica generale e più nel specifico, di nostro interesse, nel ns comparto euro atlantico. Ad oggi, resta abbastanza chiara la dinamica che viene riassunta in questo mio grafico patchwork:



come anche l'azione di blocco con un atlantic ridge



ma proprio su questo punto, mi soffermerei un momentino, poiché si nota bene come potrebbe evolvere un blocco atlantico si, ma più occidentalizzato, tra Cape Late, punta meridionale del Greenland e Terranova/Labrador, spingendosi fino allo stretto di Baffin, tra la grande Isola di Ghiaccio e il Canada. Ora se verrà confermata questa dinamica nei prossimi giorni, ci troveremo che, nel momento che avviene la trasmissione in troposfera della pulsazione sopra indicata in arrivo dalla media stratosfera, ebbene, molto probabilmente potrebbe ripresentarsi un nuovo Split troposferico, che oltre a generare una disposizione delle figure bariche principali emisferiche in un pattern AD+, su scala Euro Atlantica, credo, ma questo è un mio punto di vista, che avverrebbe un leggero discostamento di disposizione, dal pattern indicato da Filippo. Leggero, ma con una sostanziale differenza per le "probabili" conseguenze a livello di effetti sulla ns "virgola" di terra o per lo meno in primo istante. Questo soprattutto in prossimità di fine mese e quindi a ridosso delle festività.

 

....da questi forecast, sempre se venissero confermati, si dedurrebbe che il ns stivale verrebbe quasi diviso a metà come tipologia di fenomeni e caratteristiche meteorologiche e su altra sede, mi sono permesso di farci scherzosamente una battuta allegorica su questo: "della gamba, della donzella con lo stivale, avremmo una coscia e anca bagnata da una parte, polpaccio e piede asciutto dall'atra"  ;)
Ma battute a parte, mi aspetto un pattern euro atlantico pre-festivo in SCL/ATL (A+B del grafico), poi a seguire, post-festivo un SCL/EUL  (A+C).



da questa mia visuale, mi piacerebbe avere un riscontro. Saluti.

2
Ovviamente sono molto dispiaciuto e non nego di essermi anche emozionato quando ho letto il forum ieri sera. Potrei spendere queste righe tentando di convincere Filippo a ripensarci, ma conoscendo un minimo la persona, preferisco impiegarle in altro modo.

Capisco perfettamente i motivi di questa decisione. Studiare , tradurre, ipotizzare, formulare tendenze, sentire la responsabilità di non fallire, di non deludere, sopportare critiche a volte anche ingiuste, son tutte cose che mettono pressione e alla fine stancano. La vita, poi, ti pone altri obiettivi, altre sfide, altre difficoltà e sei quasi costretto a rinunciare a qualcosa.
È vero che è una passione, ma ci sono passato ai tempi di meteolive e vi garantisco che studiare le teleceonnessioni , se da una parte è affascinante, è un qualcosa che alla fine ti toglie il tempo e il gusto di molte altri aspetti di questa passione, quegli aspetti che ci hanno appiccicato alla finestra da bambini, ci hanno fatto montare il primo termometro, guardare il tempo sul televideo e aspettare le previsioni del tempo su rai1.

Ecco, sono certo che questa è la passione che non tramonterà mai e nel ringraziarti per quanto hai dato a questa scienza in tutti questi anni e per quanto ci hai fatto emozionare, ti aspetto a commentare una nevicata o un temporale con la spensieratezza dei bambini, anche quando saremo vecchietti.

Andrea

3
;)

È  stato un privilegio e onore, averti potuto affiancare in questi anni e nella nostra avventura.  ;)

Come da copione, e come mi dicesti, era l'ultimo anno... ;)

Grazieeeee

Tanto noi ci sente fissi.... ;D

Grazie Marco, ed è stato fantastico crederci  ;)

Come potete capire è una decisione che viene da lontano.
Avevo investito tutto in quest'anno... "Dopo smetto" dissi a chi mi sta vicino, troppo sbattimento, troppo lavoro, troppo tempo.
In qualunque modo vada smetto.
Se gli studi fatti saranno stati giusti, avremo il nostro segnale. Così è stato.
Una bellissima avventura quest'anno, non posso negarlo. Un'avventura che è cominciata con lo studio sulla BDC del 2013, si è evoluta nel 2014/2015 integrandolo sulla questione relativa alla PDO, MJO  e nel 2017 ha trovato il suo epilogo con uno studio intrapreso sull'asse maggiore del VPS e convergenza/divergenza dell'onda in relazione al pattern Euro-Atlantico.
Ogni Outlook serio nasce da lontano, ed io credo di aver sacrificato già il mio tempo per questa scienza. Mi ha dato tanto ed io le ho dato tanto. Un rapporto splendido ma deteriorato.
Lascio all'apice, conscio che non mi evolverò più nei prossimi anni, perchè smetterò di studiare, dedicandomi ad altro.
Quest'Outlook è la mia firma sulla Meteorologia e credetemi, non poteva esserci epilogo migliore per un uomo di scienza.




 





4
Benritrovati, la proiezione di alcuni giorni fa trova conferma:




Con un blocco zonale tra regione Scandinava e NATL che favorisce condizioni di tempo più freddo e instabile su gran parte dell'Europa.

Le pulsazioni del MMW non sono ancora giunte al termine, tanto più che abbiamo avuto il previsto riapprofondimento del VPS in alta Stratosfera con compressione adiabatica degli strati  antizonali.

La disposizione in AD+ e la dislocazione dei nuclei di vorticità secondari in seno al cambio del pattern emisferico, determineranno la persistenza  di un ridge atlantico con elevate probabilità di ulteriori discese di aria fredda anche tra fine mese e 1^ decade di Aprile, con una tipologia configurativa EUL/ATH:



Mentre il decadimento del VPS sarà probabilmente di tipo "Late" , un FW radiativo e fisiologico.

Infine uno sguardo alle SSTA, dove si apprezza il netto calo termico del settore Europeo e la variazione più convinta della PDO:






5
Se dopo marzo 84 vien dicembre 84 anche meglio.  ;D

6
come del resto accadde nel marzo 1984:

7
prende sempre più "corpo"  la possibilità di un riscaldamento finale del vortice polare intorno al 17 marzo

Non direi "riscaldamento finale" caro Ale, ma piuttosto è sintomatico di quella pulsazione del MMW che stiamo analizzando. Il VPS in alta stratosfera  barcolla ma non molla  ;)
Ai fini puramente predittivi è quindi possibile che l'anomalia dei venti zonali e dell'H dei geopotenziali che riscontriamo in media/bassa Stratosfera, vada ad operare un forcing alla circolazione Troposferica nei tempi ipotizzati, in relazione alla compressione adiabatica offerta da un vortice che pur mantenendo un assetto invernale,  presenta sicuramente fisiologici segnali di quiescenza per l'incremento radiativo:






8
prende sempre più "corpo"  la possibilità di un riscaldamento finale del vortice polare intorno al 17 marzo.

9
Le uniche ipotesi che possiamo fare su questo TD, riguardano il monitoraggio dell'attività d'onda ed i tipi di pattern.
Tra le varie possibilità, in base all'evoluzione dei WR, ci sono anche quelle che sulla nostra Penisola possa arrivare il caldo, il freddo, la pioggia, la neve.
 Ma questo non dovrebbe essere argomento di discussione in questa stanza, visto che lo si può seguire sull'analisi modellistica insieme a tutti i runs e lo spaghettame :  http://meteodue.it/index.php?topic=13576.msg655660;boardseen#new

Il segnale degli ultimi 12gg è chiaro e limpido. Reversal Pattern e NAO-:




Come detto ieri, permane la probabilità che si instauri un periodo in cui l'attività d'onda torni a condizionare il WR emisferico nel corso della 2^ parte del mese.
 
Buona giornata


10

Menomale che c'è qualcuno che ha capito quello che voglio dire  :-*
Per reiterazione si intende anche se avessimo un ondata di freddo a fine marzo ed in  generale una primavera ed estate fresche. Certo se non ci fosse stato quel miniciclone in atlantico che a mio modo di vedere ci ha "salvato" eravamo ancora qui a contare i danni...

Inviato dal mio BLA-L09 utilizzando Tapatalk


11
Mahh, semplicemente ci è andata male. Delle falle depressionarie molto occasionali e nemmeno principali, illegibili 10/20 gg prima in una ottica long range,  parlo di falle tra Azzore e Portogallo, hanno minato la base del blocco, evitando che questo orientasse più a sud la colata. Il cavo atlantico principale è stato ottimo come posizionamento, a guastared la festa una diramazione occasionale di quel ramo a largo del Portogallo. Da qui l'esilità del blocco, che non ha più retto di fronte alla pesantezza e imponenza della massa d'aria fredda... Il travaso atlantico è stato inevitabile come inevitabili, ed è stato giustamente detto, le conseguneze, dato che tutta la vorticità si è trasferita in atlantico.. Molte volte in meteo gli eventi son dati da piccole manovre, questa volta a noi svavorevoli, ma il potenziale storico è stato e resta, anche aposteriori, fuori discussione. Comunque abbiamo avuto una bella fase fredda con eventi su località che non succedevano da anni... E abbiamo preso il 20% del potenziale.. 

12
Crescono le prospettive di un colpo di coda invernale nella 3^ decade del mese, con displacement e progressiva ellitticizzazione del VPS in direzione dell'Europa, graduale rialzo dei GPT in area atlantica con "sentori" di total zonal blocking.... 


13
Si ripropone sempre con più conferme la seconda/terza pulsazione a partir da metà mese.. occhio.. ;)






..giusto per confermare, quanto detto precedentemente in maniera Egregia, dai cari colleghi.. ;)

qua ragazzi oramai siamo tutti in ferie!!....anche meritate. Comunque, caro Luca, temo che si vada d'ora in avanti 15x15 e mi spiego: tempo 15gg e poi sempre più probabile che si ritorni in un momento esterlines...(figlio di un condizionamento ESE avviatosi)


e non solo GFS lo sta ripetendo già da più run...con questo non sta a significare ancora niente, per noi nello specifico, ma vista la crisi oramai instaurata nel comparto artico Euro-Atlantico, sai: o uno scand+, o una cresta anticiclonica in NATL, o in UK, io inizio a metterla in conto una nuova irruzione già per metà mese!!... ;)


In effetti Marco hai ragione, lo notavo in Reading alcuni gg fa, benché non copra come GFS, che avevo perso un po’ di vista...
Lo sconquasso avvenuto in strato ci lascerà in eredità una “sacca” di easterlies abbastanza evidente, che è tutto fieno in cascina



si,altra botta attorno a metà mese probabile, quando saremo circa a +40 dall'MMW e una terza 7-10 giorni dopo.. ::)

da valutare poi quella che per me rimane l'aspetto più importante, quanto tutto questo inciderà sulle SSTA, risettando tutto il sistema su NAO negativa, e preparando il terreno per il prossimo appuntamento con un inverno di quelli da top5 per Dicembre 2018.. ;D


 Dunque, null'altro d'aggiungere, se non il riassetto della circolazione, con dissipazione delle onde planetarie strato/troposferiche appena in fase d'esaurimento..:




.. e in pausa con la fase di dislocamento del VP in stato di Pattern da Dipolo Artico positivo(AD+) a fase di parziale contrazione con VP in momentanea ripresa, per ricollocamento dei maggiori centri di vorticità potenziali..:
 
DIPOLO ARTICO POSITIVO (AD+)






VP sull'intera colonna in fase di momentanea contrazione, e dunque semi-chiusura, per riassetto circolatorio dovuta all'abbattimento dell'Onde Planetarie e della loro dissipazione.. ma con JS comunque sempre molto allentato e ad ondulazione corta, per ovvie velocità zonali ancora molto basse e comunque non in ripresa verso uno stato di VP Strong Vortex, ma bensì in fase Weaker Vortex post ESE Warm..






.. in attesa della prossima pulsazione, con riattivazione delle suddette Onde Planetarie, a partir dalla W1 e in risposta con la W2, in condizioni di 2 Waves Pattern.. indicativamente verso la fine della seconda decade.. ;)

.. e delle nuove anomalie SST che vanno a rimescolare l'intero assetto emisferico con la nuova tipologia del Pattern Circolatorio Atmosferico/Oceanico... in condizioni di AO e NAO mediamente negative..:






Un Caro ed Affettuoso saluto a tutti! ;)

14
Ecco quello a cui allude il nonno... Tripolo atlantico che cambia e si posiziona su un pattern molto più consono a scambi meridiani nel settore euro atlantico...

Sent from my ONEPLUS A3003 using Tapatalk


15
si,altra botta attorno a metà mese probabile, quando saremo circa a +40 dall'MMW e una terza 7-10 giorni dopo.. ::)

da valutare poi quella che per me rimane l'aspetto più importante, quanto tutto questo inciderà sulle SSTA, risettando tutto il sistema su NAO negativa, e preparando il terreno per il prossimo appuntamento con un inverno di quelli da top5 per Dicembre 2018.. ;D

16
Buon giorno! Come va? ;D :D

Sono sempre in ferie io.. hehehe! ;D
Bravo Nonno Rodano! ;) :-*

Dai che Marzo lo chiuderemo meglio di Dicembre, Gennaio e Febbraio messi insieme.. :D ;D :o

qua ragazzi oramai siamo tutti in ferie!!....anche meritate. Comunque, caro Luca, temo che si vada d'ora in avanti 15x15 e mi spiego: tempo 15gg e poi sempre più probabile che si ritorni in un momento esterlines...(figlio di un condizionamento ESE avviatosi)


e non solo GFS lo sta ripetendo già da più run...con questo non sta a significare ancora niente, per noi nello specifico, ma vista la crisi oramai instaurata nel comparto artico Euro-Atlantico, sai: o uno scand+, o una cresta anticiclonica in NATL, o in UK, io inizio a metterla in conto una nuova irruzione già per metà mese!!... ;)

17
Forza toscanacci ve lo meritate .. ;)

Ci rubate anvhe la neve...gobbacci  :o ;D

18
si ma ultimamente mi pare ce lo tiri parecchio di dietro

La cosa buona che gfs non ne prende una..anche per domenica vedeva tutt'altra cosa :D

19
Domani per noi sarà come la notte di san Silvestro :D

poi avrei bisogno di ferie...purtroppo temo di dover stare sul pezzo per un altro mese abbondante  :(

22
Accenno di Genoa low anche in gfs come icon .. bene .. non sarà neve per la piana Toscana ma Appennino e nord altra neve ..

E' come gridare "Forza Juve" in forum di fiorentini codesto che hai scritto, eh  :'(

Avanti, piccoli miglioramenti verso il GRAN FINALE di stagione.

24
GFS12

termiche migliori e mi sembrano aumentate le prp specie per la fascia centrale toscana

26
La NAO passa in negativo oggi, 26 Febbraio..saranno 3 giorni su un intero mese, direi che quando avevo parlato di "fine mese" ero abbastanza ispirato ;D ;D

27
Mammamia... :o
Ma a precipitazioni siamo messi bene??
Preferisco meno prp in cambia di isoterme migliori, ma se ne verrebbe fuori la via di mezzo tra GFS e READING sarebbe quasi ottimo

Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk


28
Urge un live model per la tua zona

messaggio inviato tramite Tapatalk
Alla fine Gfs peggiorato, ma migliorati Ukmo, Gem ed ensemble GFS, bene così  :-*

29
SONO LE 10


Nevone giovedì,  x molti, ma non per tutti  ;D

30
Ci potrebbero essere ribaltoni per giovedì oppure ormai e’ Andata ?!peccato cavolo
secondo me è una situazione da seguire passo passo... con il run 18 gfs fa vedere una "scaldata" più soft e il nucleo gelido stazionare sui balcani...questo quello che vedo ma passo la parola ai più esperti

31
Manca il pattern Ponte Atlantico dei grandi eventi alle nostre latitudini..tutto lì...il getto a 300hPa ha un asse direzionato verso SW che taglia il blocco.

Condivisibile: è abbastanza evidente quanto evidenziavi prima, con il cut-off della radice del blocco, più difficile ragionare sulle cause di un così repentino cambio tra le 48h e 72h, quando lo stesso blocco era riuscito a spingersi dove rarissimamente è mai giunto, lasciandoci un nucleo così gelido in dono.
Una delle ragioni va ricercata nel rapido shift delle vorticità e dell’intero core dal Canada verso le steppe russe: nel suo nuovo displacement, si sostituisce alle hp sul mare di Barents, proprio dove il blocco si era spinto, da qui il cut-off del getto scandinavo, che rimasto come un gocciolone gelido, a sua volta piega a sud-est, proprio quando si trovava alle nostre porte o era appena entrato.
Il taglio della radice del blocco è a questo punto l’effetto ultimo di questa dinamica.


Perché il Canadese ci molla proprio sul più bello?
A mio avviso perché in questo weekend si esaurirà la propagazione S-T, con la rapida risoluzione di tutti i warming stratosferici, liberando il VPT da condizionamenti: libero da disturbi, wave pressoché azzerate, può finalmente traslocare in Asia, ricompattarsi e tentare di riguadagnare i 90N.



32
mi sorgono dubbi che realmente con l'avvicinarsi dell'andata di gelo i gm comincino a vedere una minore influenza aspiratutto da parte della depressione atlantica .. ribartone ????? Comincio a pensare al 1985 .. ;)
NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO NON DOVEVI DIRLO NON DOVEVI ;D

33
un ci capisco più una cippa....mi sembrano diverse

34
Quel nocciolo freddo che si isola a 96h a NE dell'Italia potrà aiutare a far scappare più lentamente il freddo presente sulla penisola? Mi sembra un elemento di novitá rispetto ai run passati

35
La scaldata su alcuni modelli e corse GFS, viene ridimensionata.
Ci giochiamo la nevicata del secolo sulle pianure settentrionali.

36
Obiettivo prossimi giorni ... si va di lima ..... :P

Direi che siamo nella giusta direzione. Il 12z accentua il freddo e lo prolunga di almeno 6h, tutta legna da mettere nel camino ;)

In questo caso cuscino sempre più forte e resistente, inoltre sorprese possibili........

37
È difficile farlo capire a tutti, ormai la scaldata atroce è data INESATTAMENTE per certa da molti, eppure c'è ancora chi preferisce il freddo secco e non ha ancora capito che se si vuole la neve seria in Toscana QUESTE sono le configurazioni e questi sono i rischi da correre  ::)

In Toscana soprattutto direi, ma direi per tutto il nord-ovest anche.
Però lo scrivevo anche giorni fa, per noi al nord è meglio che la configurazione sia questa, c'è da soffrire ma ci giochiamo davvero tanto.
Basta una leggera limata e localmente potrebbero scapparci sorprese notevoli........ poi nella bassa lombarda-piemontese il cuscino (e anche meno tosto di questo) ha già fatto miracoli in passato  ::)

39
vuoi la -16 per due giorni  in fila? :D
A me bastano poche ore, si deposita al suolo e chi la muove poi? ;D
È difficile farlo capire a tutti, ormai la scaldata atroce è data INESATTAMENTE per certa da molti con quella modalità quando le opzioni sono molteplici, eppure c'è ancora chi preferisce il freddo secco e non ha ancora capito che se si vuole la neve seria in Toscana QUESTE sono le configurazioni e questi sono i rischi da correre  ::)

40
Una climatologa al tg1 delle 13,30 ha detto che gli effetti di questo stratwarming probabilmente non si esauriranno con questa ondata gelida, ma si aspettano che ce ne possa essere un'altra nella settimana successiva  :o, anche se al momento i modelli non la vedono: c'è qualcosa di vero in questo? Ci dobbiamo aspettare altre sorpese?

è arrivata seconda... :D

41
io spero che tutti abbiano salvato questa carta :



un' ondulazione atlantica che arriva quasi allo stretto di Bering, andando a pescare aria direttamente dai poli del freddo dell' emisfero Nord. Mi pare superiore al 2012 come entità dell' ondulazione e dello spostamento di masse artiche, e forse anche al 1956. Mi parrebbe più simile all' irruzione di fine gennaio 1947, anche come evoluzione successiva :





sul lungo termine, considerate le pesanti vicende stratosferiche recenti, mi verrebbe da pensare ad un marzo ( e non solo ) molto compromesso  a livello europeo :




42
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Domenica 25: l'impatto
« il: Febbraio 24, 2018, 02:57:12 pm »
Se l'idropulitrice funziona...da me nevica sicuro 8)

lungo la strada che faccio tutte le mattine stanno demolendo un grosso edificio..hanno piazzato nè più nè meno un cannone di quelli da pista da sci, solo che invece che neve spara acqua per (credo) tener basse le polveri alzate dalle ruspe..o almeno..sparava acqua fino a ieri..

se dovesse sparire dal cantiere stanotte, temo che non ci sentiremo per un po'.. :-X

43
Siamo arrivati a 350km dalla storia, se la seconda goccia fredda che a 72 ore si troverà sulla Bielorussia fosse passata qualche centinaio di km più a sud, probabilmente avremmo avuto un nuovo anno come riferimento nei prossimi inverni, oltre all'ormai datato 1985:



ovviamente questo non toglie nulla alla spettacolare dinamica osservata prima in stratosfera e nei prossimi giorni in troposfera, e lascia comunque aperta la porta (secondo me) a qualche nuovo movimento interessante tra il 10 e il 15 marzo, seppur ovviamente di portata minore.. ::)

Ribadisco poi che quanto sta avvenendo avrà ripercussioni molto pesanti in futuro, il cambiamento è arrivato come da previsione, e se avessi due euro inizierei a giocarmeli su Dicembre 2018.. 8) :D

44
Io al momento sono in religioso silenzio stampa.. lo faccio generalmente il weekend perché sono in montagna dalla mia suocerina ;D

E mi distraggo un po dai PC.. :o

Comunque procede.. 72h nuovo limite.. A domani sera ;) ;D

45
In ogni caso prossimi quattro giorni tanta roba .....
E si sorride si .....  ;D

Stanotte dormo su i tetto legato all'antenna, pe' un perdemmi l'impatto   :o :o :o

 ;D

46
Questo sorrisetto che oggi abbiamo stampato sulla faccia in pochi possono capirlo

47
Bè  Navgem disegna quello che ipotizziamo ormai da giorni.
Intanto anche i modelli maggiori aumentano considerevolmente l'intensità dell'ondata di freddo, vedremo che scaldata arriverà davvero Giovedì

48
La dinamica di Navgem l'ha fatta vedere anche gfs in paio di run nei giorni scorsi e sarebbe ottima per la Toscana settentrionale perchè la risalita termica in quota si fermerebbe proprio giusta giusta prima di un nuovo raffreddamento. Al suolo non ci accorgeremmo di nulla 8)

49
Nel frattempo, GFS 06 abbassa subito, seppur di poco, la retrogressione, con HP più ad ovest... Dobbiamo attaccarci ai dettagli, forza!

Dopo le 10 diventi un altro  :P ;)

50
A mio avviso è tutto ancora da decidere.
Ci vuole pazienza nel verificare la realtà dell'irruzione e non la teoria dettata dai modelli, sia in termini termici reali che di quanto a sud andrà. Poi , come diceva qualcuno, dobbiamo tener presente la qualità dell'aria che arriva( continentale)  che tutti sappiamo si comporta in maniera diversa e infine le tempistiche del sovrascorrimento. Cose ovvie lo so ma le scrivo  solo per ribadire che i modelli con queste configurazioni contano fino ad un certo punto. ::)

Io concordo con te, però ormai mi pare molto difficile un sostanziale ritrattamento, al massimo piccole modifiche che però per noi possono valere molto in vista dei primi di marzo ;)


Pagine: [1] 2 3 4 5 6