BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Cumolonembo

Pagine: [1] 2 3
1
Scusate, vado un po’ OT  ;)

Nel valutare il clima nel nostro emisfero boreale e la fitta trama di TLC che lo governano, dobbiamo porre molta attenzione e non commettere banali errori, che potrebbero assumere un sapore “provinciale”.

Ad esempio, spostando l’attenzione sulle famose località della North East Coast americana, è cosa nota e comune una certa e marcata alternanza stagionale, con inverni severi ed estati spesso torride.

Fa impressione notate le latitudini di grandi città come New York o Washington, che a meridiani italici corrisponderebbero a molte località del sud Italia.

Salendo e spostandoci verso la famosa Snow Belt dei Grandi Laghi, città come Ottawa o Montreal dove è comune essere sotto aria artica continentale e temperature polari, siano posizionate più o meno a metà tra equatore e polo nord, sul 45° parallelo nord...esattamente come Milano... ::)

Questo per dire che le cause delle sorti degli inverni europei, potrebbero essere più complesse di quello che si pensi e coinvolgere cicli climatologici ben lontani dall’influenza del GW.


2
Ma servono per forza 2012 bis per avere l inverno?

Lo snobbato affondo meridiano artico marittimo può regalare delle gioie, qualcuno se le scordato?!

Serve per forza un evento alle nostre latitudini?


Inoltre NON sono assolutamente d accordo sul fatto che le dinamiche atmosferiche (come il 2012) non sono improvvise ma bensì sono costruite nel tempo, e questo è smentito anche dall ESE in corso, il quale era essenzialmente inatteso e infatti ha sbaragliato diverse tendenze confermando che nei meccanismi atmosferici niente è già scritto per tempi e niente avviene con gradualità, anzi spesso e volentieri gli effetti degli stessi meccanismi fisici sorprendono le tendenze, le quali (come detto) implicitamente secondo il pensiero contrario dovrebbero risultare sempre giuste perché secondo qualcuno tutto si costruisce nel tempo, ahimè evidentemente negli ultimi anni non sta andando così, le evoluzioni sono sempre più improvvise e repentine nelle loro evoluzioni.

Se emisfericamente il tutto si costruisse per tempi, le tendenze risulterebbero sempre giuste, evidentemente date le circostanze attuali non è così e i meccanismi atmosferici cambiano in modo piu repentino di quanto si pensi e tal volta l evoluzioni improvvise e repentine quali sono portano anche a situazioni che INIZIALMENTE possono risultare implicitamente inattese e infatti quanto appena scritto è sotto i nostri occhi, emisfericamente parlando.

3
Ma se le vorticità sono su artico Siberiano, come fa ad uscire fuori un Febbraio 2012? È l'esatto contrario.
Il massimo che può accadere, è un impulso artico marittimo in un contesto di onde mobili

Assolutamente non d’accordo. 1 non abbiamo grosse vorticita in area canadese quindi non hai modulazione della corrente a getto.
Secondo in questa fase quello che si può sperare è che il blocking azzorriano tiri giù più freddo possibile da instaurare una circolazione secondaria.

Io Non scioglierei la riserva di qusesta stagione degli eterni imprevisti, la letteratura ci sta aiutando solo parzialmente. Non c è da aspettarsi grossi stravolgimenti a livello strato, se non un MMW a chiusa dell ese come manuale vuole, ma in troposfera il condizionamento strato non è proprio perfetto.  :-*

4
Io non sono d'accordo invece. Chi vieta che possa esserci un remake di un 2012 tra 20-25 giorni ? o un remake marzo 71 o febbraio 86 ? Nessuno può saperlo, la natura fa quello che vuole e di certo non servono per forza azione eclatanti dalla stratosfera.
Si parla di situazioni termodinamiche precise, ma sembra che questo sistema a volte non funzioni come per l'outlook fatto a Novembre che vedeva un gennaio e febbraio con incursioni serie da est con possibile MMW.
Io continuo a ripeterlo che servono a poco le stagionali a 3 mesi, al massimo un quadro molto generale a 3 settimane o 4 ma è spingersi veramente al limite.

Dopo la fase di riaccelerazione del vps, La situazione vedrà il core principale del vps puntare prima Nord america



poi spostato nuovamente verso il suo polo geografico ma con una forma più allungata



e successivamente sembra prendere corpo un nuovo spostamento verso Europa del Nord e ripresa dei flussi di calore



Non vuole essere una critica la mia ma penso sia doveroso non gettare la spugna ma nemmeno mettere da parte determinate situazioni che posso ripresentarsi seppur con magnitudo diverse  ;)

5
Avevo promesso al grande Marco (fermana) di venire a salutare i vecchi amici di meteodue e così oggi vorrei fare, unitamente ad un augurio di buon anno  alcune mie personali considerazioni sulle condizioni attuali.

Situazione in stratosfera molto interessante nei prossimi giorni e da monitorare
Partiamo dal presupposto, a molti certamente noto, che il wave number, ovvero il n. di creste dell'onda planetaria diminuisce con l'altezza e così la loro propagazione verticale.
Mentre in troposfera si possono trovare anche 4/5 onde di Rossby (le Bjerknes w. non fanno testo), in stratosfera il numero generalmente si riduce a 2 (risonanza fino a 3 in bassa stratosfera e fino ad una sola in alta stratosfera segnatamente sopra i 5 hpa).
Teniamolo presente perché potrà servirci nel ragionamento successivo

Nell'aggiornamento odierno by ecmwf abbiamo questa situazione



e poi questa nelle epv:









Notiamo un disturbo bilaterale indotto da una doppia componente:

1. stratosferica ovvero di attrito della massa dovuta alla distribuzione delle epv negli edges del vps che indurrà un particolare richiamo fortemente convergente dei vettori dell'ep. flux verso la massa del vps:



2.troposferica ma ancora piuttosto debole e sempre e solo bilaterale (a mio avviso al momento più derivante dalla propagazione degli effetti dell'azione di moto da parte delle epv distribuite quasi interamente nei bordi a partire da 5/10 hpa)



Vi faccio ora notare che, in mancanza dell'iniziale componente prevalente della wave 1 (sostanzialmente latitante), la heat flux bilaterale (2) non è in grado normalmente di arrivare sopra i 5 hpa e infatti, i grafici sopra postati sono del tutto carenti di un apprezzabile calo delle velocità zonali in alta stratosfera.

Altresì notiamo agevolmente come il forcing bilaterale sia sostanzialmente "freddo" proprio per la carenza fino ad oggi del supporto della troposfera



Piuttosto efficace invece ( e del resto diversamente il vps non avrebbe assunto questa forma) il disturbo sul momento westerlies su di un vps ancora freddo e che viene verosimilmente ad autoalimentarsi per la stessa disposizione delle epv allocate nei bordi della sua massa.



Il trasferimento di momento easterlies, laddove viene operata l'erosione sulla massa del vps, appare piuttosto propagativo e in grado di vanificare la tipica prerogativa degli ese cold ovvero quella di disporre l'intera colonna del vortice polare in prima armonica.
E qui chiudo.

Il trasferimento di moto non è ovviamente causato dal riscaldamento che peraltro è di fatto assente o quasi, ma dalle stesse componenti di moto (epv) disposte nella maniera che abbiamo analizzato.



La componente di moto verticale dei flussi di calore potrebbe aggiungere il proprio contributo tra circa una decina di giorni data la probabile variazione di alcuni fondamentali indicatori troposferici (Mjo, Glaam, Pna)


Un caro saluto
:)

6
X PIACERE, APPORTATE STUDI, ANALISI, MA NON COMMENTI INUTILI QUA DENTRO.

Da oggi braso qualunque commento INUTILE e NON ATTINENTE alla discussione, ne va della fluidità del post, della lettura e lo scambio di opinioni.

Grazie

7
Be oddio, ognuno può anche pensarla come vuole, no? I fatti purtroppo dicono altro..
Cloover è un grande e sicuramente va ascoltato perche di sicuro dice cose serie, sensate e soprattutto studiate.. Però sbaglia anche lui, come tutti gli essere umani  ;)

Beh ma oh hai la sfera di cristallo...o come fai a vedere una cosa che non può essere ancora vista?  Poi magari sbaglia ...ma intanto ogni giorno ci da l l'opportunità di approfondire un argomento interessante e tante nozioni che arricchiscono il bagaglio di una persona appassionato di meteo...e cmq vada io lo ringrazio...

8
Una preghiera...va bene le critiche e anche le prese per i fondelli ( siamo toscani, quindi maestri della materia ), le mani sul viso no  ;D... però almeno stiamo sul pezzo: la storia del 2005 son due mesi che ne parliamo, sulla mjo ieri Jack ha fatto un intervento che pare nessuno abbia letto.Son queste le cose un po' fastidiose  ;)

2004-05 potrebbe avere grandi similitudini come evoluzione,anche se potremmo essere più inclinati verso est come asse medio,soprattutto tra febbraio e marzo.. ;)

9
al momento sembreremmo essere di fronte ad un inverno "fuoriscala" riguardo la positività della NAO..era attesa positiva in tutti e tre i mesi (DJF), ma non su livelli così alti..se così sarà sono cose che capitano..i modelli stagionali e le analisi se ben fatte inquadrano il contesto ma non sono quasi mai in grado di prevedere un anno estremo, sia in senso positivo che negativo.. ;)

rimango dell'idea che gennaio nella seconda parte ci farà vedere un po'di est, febbraio di più.. :P ;D

10
personalmente ritarderei il più possibile un MMW e preferirei un NAM> +1.5..questo perchè non siamo messi bene in tal senso..abbiamo una troposfera che già da un mese è in NAO++, con un' AO prevista molto positiva ed anomalie positive di GPT tra centro-nord europa e scandinavia, questo in aggiunta al netto rinforzo del VPS rappresenta il classico quadro di MMW displacement..

mi terrei un VPS/VP tritatutto per gran parte di gennaio per poi giocarmi la carta SSW (probabilmente non major) a Febbraio piuttosto che un displacement che probabilmente non cambierebbe niente della situazione in atto.. ::)

11
riemergo dalla riflessione per dire che mi pare prestino per dare per certe troppe cose:

manca l'azzeramento dei flussi a 100hpa:



e manca il sottomedia dei flussi su i 45 giorni:



come dicevo siamo senza dubbio più vicini ad un SC che ad un MMW, però ancora non lo si può dare per certo.. ::)

Noto anche un'incredibile ostinazione del pattern NAO+, sottostimato dal COBA, dal sottoscritto e forse anche da altri (con una NAO meno esagerata avremmo avuto frenata, scand+ e probabilmente le anomalie attese per il mese di Dicembre). ::)

Detto questo, NAM o meno, per me rimane in piedi un mese di Gennaio non eccezionale, ma con sprazzi di est quasi a far capire quello che succederà a Febbraio ;)




12
Vi ringrazio con tutto il cuore per la stima, ovviamente non sono le critiche il problema, personalmente mi mettono molto più a disagio i complimenti che ritengo in gran parte esagerati..Faccio fatica a ricordare le previsioni azzeccate, mentre ricordo una per una tutte le toppate, non sono mai riuscito a rileggere i messaggi che scrivevo fino a pochi anni fa semplicemente perchè mi vergogno (nè piu nè meno) delle immense lacune e delle inesattezze che dicevo, mentre tra qualche anno realizzerò quelle che ho scritto in questi ultimi tempi..per migliorare le conoscenze serve tempo, e l'autocritica da il meglio di se a posteriori.. ;)

Ovviamente non ho problemi personali, di tempo o di salute (ad oggi almeno), ma semplicemente nel corso degli anni ho individuato una problematica non risolvibile riguardante le "relazioni forumistiche"..non tutti i problemi possono essere risolti,anzi nella maggior parte dei casi no, ci devi convivere serenamente..rifletterò nei prossimi mesi se accettare le cose come stanno, farmene una ragione e tornare a scrivere non curandomi del resto.. ;)

ora mi perdonerete se vi lascio augurandovi un sereno Natale nell'unico modo in cui io lo sappia fare, così ;D ;D:




13
Vi rendete conto che film vi state facendo quando non sappiamo nemmeno se ci sarà il blocco.  :o

14
Le cose sono andate grossomodo come ipotizzato.
Tuttavia c’è da notare che la fase piovosa sta durando di più del previsto, mentre l’intervallo stabile arriverà con un difetto di cerca sette giorni. Bias comunque accettabile nella fase di stesura di previsioni a lunga gittata.

Aggiungiamo che anche in stratosfera le cose sono andate grossomodo quanto indicato, col ricompattamento (Temporaneo) che è andato realizzandosi cominciando dall’alta stratosfera.


In alto a sinistra una anomalia dei venti molto positiva, a significare un VPS intenso alle altre quote.


Questa situazione, non rispecchia l’andamento dei piani più bassi, anzi analizzando il profilo verticale in 3D possiamo vedere come il vortice polare sia decisamente ellittico, schiacciato dalle due Waves planetarie.


Notate la forma schiacciata, poco “cilindrica”, sintomo di profonda crisi.


Tale situazione è ben visibile anche sotto il profilo delle vorticitá potenziali, dove il vortice appare ben “modellato” dagli anticicloni, con la parte potenziale negativa fino a conquistare il polo geografico. Inoltre l’asse verticale di promontorio negativo, con il suo lato orientale con vorticitá blandamente positive, è sintomo che un blocco della circolazione zonale é cosa fatta.


La disposizione delle PV sintomo di un poderoso blocking in arrivo.


Un altro segno, che solo un cieco non potrebbe vedere, è l’aumento termico in quota e di spessore sul territorio canadese ormai inquadrato benissimo dai modelli matematici.


Nella carta del modello ECMWF, è ben visibile l’insolita rimonta di aria calda tra Canada e Quebec

Questa manovra nella sua fase iniziale ci penalizzerà, spingendo la massa di aria artica canadese, in direzione dell’Atlantico centro settentrionale, facendo fluire ancora la zona dí perturbazioni che in direzione del mediterraneo.

Tuttavia si tratterà solo di una fase di passaggio, la rimonta calda in Canada lascerà in eredità un “vuoto” che sarà poi terreno per la costruzione del blocking Atlantico.

A supportare maggiormente questa tesi c’è la MJO che secondo le proiezioni modellistiche si dirigerà verso le fasi 6/7


Le previsioni della MJO


L’anomalia barica secondo le tabelle della MJO, ringraziamo per l’immagine il forum di Meteonetwork.
Come potete vedere la sinottica media in caso delle fasi 6/7 rispecchia perfettamente quanto si sta ipotizzando.

Saltando dunque la fase perturbata è mite che potrebbe accompagnarci durante il periodo natalizio, possiamo scorgere, osservando le code modellistiche, tutti quei segnali che confermano l’avvio di una fase di blocco delle correnti zonali.


I modelli americani ed europei quasi allineati.

I modelli matematici, con i relativi run perturbatori, sono allineati sul vedere un vortice canadese ben avvitato, e l’anticiclone delle Azzorre approfittare del “buco” sulla sinottica del medio termine.


L’analisi termica al suolo prevista mostra un continente asiatico “gelido”

Quest’anno dovremmo fare i conti anche con un Vortice polare particolarmente “indiavolato” sul continente asiatico, per tanto prevediamo che la prossima ondata di freddo, prevedibile subito dopo il santo Natale, almeno per l’Europa possa avere i connotati molto vicini all’eccezionalità.

L’inverno sta quindi, per mostrare il suo vero volto.

Per semplificare ho fatto copia e incolla del mio articolo sul web

15
 Tutti i modelli nel long mostrano un asse del VP in setting termodinamico di tipo baroclino.. dove i maggiori centri di vorticità assumono connotazioni d'influenza e dipendenza di carattere termico e barico densamente proporzionati..





..con asse Canada(baia di Hudson..)/Siberia centro-orientale, affinché i cunei predisposti all'inserzione intrusiva dell'azione delle 2 onde planetarie principali e quindi un redivivo 2 Waves pattern, abbia l'input di coadiuvare l'azione sinergica per un primo step da bilobazione del VP a partir dai piani isobarici troposferici.
 Una dinamica che implica una risposta propedeutica a l'elevato waves number Troposferico, per cui innesca la futura rottura delle onde(Waves Breaking) e soppressione momentanea e fisiologica dei flussi di calore.
 Questa presumibile evoluzione, porterà al collasso del VP con un T-S iniziale dovuta alla ripartenza dell'onda Atlantica con l'ultimo semi-giro di rotazione antioraria sull'asse del VP in assetto appunto di tipo baroclino e modificherà irreversibilmente il core del VPS andando a generare una prima azione da bilobazione, portando perifericamente le vorticità potenziali con una visibile scissione dei livelli isentropici per cui le PV si rimoduleranno lungo i bordi degli stessi livelli.. e permettendo appuntamento una finale ripresa dei flussi di calore convergenti, a trasporto della seconda e prima cresta d'onda con maggiore intrusività proprio dovuta alla separazione di cui sopra.
 Tuttavia la soppressione e successiva ripresa dei flussi è già ben inquadrata dal grafico del fu berlin precedentemente postato.
 La dinamica risolutiva porterà l'innesco finale del Major Warming tra fine anno e prima decade di Gennaio... evoluzione inquadrata e riproposta da tempo... e andrà a completare quello che verrà definito Split del VP, con T-S-T event conclamato in ESE Warm.
 A livello Troposferico vedremo l'evolversi di una prima divergenza dell'onda atlantica, che proverà a contribuire a l'instaurazione del Pattern Scand+ e a costruire una lungo ponte alto pressorio ibrido tra Azzorre e SH.. nel frattempo il settore Euro-Russo-Asiatico avrà profondamente raffreddato il relativo comparto reiterando un Pattern da SH in forte espansione e di invulnerabile potenza.
 Il tutto entro le festività natalizie(capodanno circa..), con prima fase Artico/Continentale a ponte di Woeikoff.. e poi la risoluzione del T-S-T con Split ed esplosione del VP. ;)

 Lascio a voi immaginare il proseguo di Gennaio.. :o

16
L'equilibrio termodinamico è compromesso ormai già a lag 0, c'è solo da godersi questa bella cavalcata  ;)


17
Avevo scritto diverse cose purtroppo mi sono andate perse nel salvataggio  :'(
Comunque semplifico tutto qui, siamo ad un bivio, un bivio netto che ci potrebbe condurre a sole due strade possibili...

Qui sotto l'attuale proiezione di Gfs riguardo la previsione del NAM Index con possibile, ripeto possibile raggiungimento della soglia di + 1.5 a 10 hpa verso il 25-30 Dicembre 2019 però si nota anche un'altra cosa, una troposfera molto reattiva e questo alla eventuale propagazione dell'ESE potrebbe giocare un ruolo davvero molto molto incisivo e fare la differenza.



Qui sotto invece le due possibili strade che potremo percorrere, ovviamente solo una di queste ci sarà concessa.
A oppure B ??





Le stelline colorate che ho inserito servono proprio per farvi capire meglio le proiezioni sopra riprese poi dalla studio di B & D riguardo gli Strong and Weak Polar Vortex Events.
Inoltre per capire le anomalie GPH strato-troposferiche alle quali potrebbe andare incontro il VP...

•• Personalmente concludendo a mio avviso viste anche le notevoli proiezioni attuali rimango fermo sul pensiero di qualche giorno fa scritto e ribadito, non ho scritto proprio per non ribadire le stesse identiche cose  :D
A...

••• A quando la risposta definitiva su quale strada avremo intrapreso ??

Tra Natale e l'Epifania, non si scappa più ormai.
E la differenza tra le due è che una ci porta felicità e gioia, l'altra dolori con pochissime gioie se non quasi nulle.
Vedremo, buon pomeriggio a tutti  :)


18
split in stratosfera Hudson-Russia settentrionale, mi pare quasi di toccarlo...e partenza immediata del bolide in direzione europa e mediterraneo. Non credo a particoilari valori negativi della NAO ( a parte picchi occasionali ), penso più ad un inverno a trazione russo/scandinava.


p.s: grazie a tutti per la solidarietà, sono SICURO che abbia contribuito all' ottimo e rapido esito del mio problema...ora concentriamoci sul VP, ma in negativo :D

19
quando dico che la vedo bianca bianca sta a significare che quest’inverno se tutto va a modino ( come penso ) la padrona della scena sarà la dama più che il gelo questo perché il quadro ibrido in troposfera ci fa sudare le fatidiche 7 camicie ma se tutto s’incastra ci può venire comodo per avere quella situazione di mix perfetto tra gelo ad est e Atlantico mai morto ... una situazione esplosiva per il centro nord ... le carte di previsione mensili di Filippo nell’outlook ne sono una chiara testimonianza .. noi saremo nella terra di mezzo .. un po’ come avere il novembre passato per tutti e tre i mesi invernali con però un contributo di aria continentale a nostra disposizione ... immaginate il mix esplosivo ... quindi penso che sarà , se sarà precisiamolo , un continuo apri e chiudi tra Atlantico ( VP canadese nn morto ) e est nel congelatore ... nn mi aspetto neanche grandi valori di NAO troppo negativa anche se costantemente su territori negativi .. questa la mia idea ...  :-*

20
Scommetteresti più su un bianco Natale, un bianco Capodanno o nessuno dei 2?  :P

Non sono capace di rispondere.....Cmq i tempi sono quelli, tra Natale e Capodanno lo start, quindi la possibilità potrebbe anche esserci.
E la ferita sembra molto grave, VP che dubito si riprenderà.


21
mantenere la calma...primo run illegale di gfs  :D



movimento da seguire: step1



step2



richiedono un pò di tempo, realizzazione verso fine anno.

p.s. : nei prossimi due giorni non mi leggerete causa intervento chirurgico... routine, nulla di grave, ma le complicanze ( come nella meteo  :D ) sono sempre in agguato. A presto ( spero! ) e grazie in anticipo per gli auguri  ;)

22
 Comunque, giusto per ricordarlo, affinché non venga dimenticato e soprattutto sminuito il mio pensiero.. ;D
 
 Questa era la mia analisi definitiva, partita dall'inizio di novembre con alcune rivisitazioni in corso d'opera.. e rettifiche dovute alle tempistiche degli eventi, ma pressappoco rispettate nel complesso ed in modo generale.. ;) :

http://meteodue.it/index.php?topic=14780.msg761324#msg761324

 So benissimo che questo possa portare qualche fastidio e noia... ma siamo qui tutti ed ognuno a dire la propria.. e non voglio assolutamente convincervi del mio pensiero fisso e martellante.. ma per me è davvero mortificante vedere passare come inosservate e quasi ignorate le mie analisi.. meglio dar peso ed importanza sicuramente ai post che portano buone nuove e belle previsioni per gli amanti del freddo e della neve.. e anche io per primo e senza dubbio faccio parte di coloro che lo fanno.
 So che parlare dei peggiori scenari è sempre poco simpatico e poco invogliante.. ed i post vengono spesso sorvolati con sufficienza e indifferenza.. ma la meteo e la passione è anche questo.

 Io per cercar di far passare il messaggio nel modo più tranquillo e semplice, ho adoperato sempre l'uso delle emoticon.. giusto per rendere l'interlocutorio simpatico e buttato li un po sullo scherzoso.. perché non è facile nemmeno per me dover fare simili affermazioni quando tutti ci aspettiamo l'esatto contrario, che ripeto continuo a sperare. ;)

 Comunque spero, che sbagliate o giuste che siano, le mie analisi e previsioni continuino ad avere il vostro apprezzamento e che non finiscano nell'indifferenza.. perché vi confesso, è davvero mortificante ritrovarsi quasi in solitaria ad osservare e prevedere certi scenari meno positivi e poco rassicuranti, con un no sense di riscontro da parte dell'utenza.. praticamente la nota indifferenza di qualcosa che non piace e non soddisfa.
 Ma non si può sempre essere d'accordo su tutto e con tutti quando in effetti gli scenari proposti indicano anche l'opposto.. io posso solo dire di sperare che vada alla Cloover. ;)

23
Ad esempio l anno scorso...tanto per fare un un'esempio...che si prendeva in giro gfs perché non faceva vedere nulla nonostante un riscaldamento monstre...alla fine...propagazione con risultati molto scarsi...
Ma se io ho sempre improntato L outlook su inverno anonimo ma parli con me o mi hai scambiato per qualcun altro?

24
Ma le termiche non vengono un po' sovrastimate dai modelli? Le temperature di questi giorni non sono congrue con quelle la' ma piu' basse. Mai vista (anche se pochina) la brina sull'auto con termiche sopra lo zero a Chiusdino
no va tutto bene,

ti faccio degli esempi

cimone 2000 metri segna 4,3 dopo aver toccato 5,7
croce arcana 1749 metri 4,3
doganaccia 1500 metri 7,1

ho notato che dalle quote medie dopo la tramontana di ieri l'altro siamo rimasti più bassi e anche alle quote più basse,secondo me anche pochino ma era aria continentale  ::)

25
Ho dato un'occhiata e direi che è tutto uguale a 1 mese fa.... cmq voi fate pure partire un treno al giorno, almeno non ci s'annoia   :D

26
a me sembra brancolino nel buio già entro le 100h onestamente.........
Io penso che è ora di giudicare meno e seguire di più le persone che ne sanno di più


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

27
 Ok ragazzi! chiudiamo baracche e burattini e ci vediamo a Novembre del 2020! :o ::)

 Ma la stanza dei lamenti e quella dei modelli.. non era da un altra parte? ::)

 E per le Gufate andate a mettere al rogo Ponente.. :D ;D

 Comunque meglio chiudere qua questo interminabile OT(io per primo..) e torniamo per cortesia al 3D.. non è il caso di fasciarsi la testa qui dentro per le uscite ballerine dei GM.. ;)

28
Scusami ma francamente parlare anche di sole ipotesi a 340h mi sembra alquanto inutile. Magari sono io che sapendone meno di voi non scorgo segnali che vi portano a formulare tali previsioni, però ecco da mappe oltre 300h per di più di una singola perturbazione non vedo cosa uno ne possa ricavare.  ::)
siamo qui per questo ... per azzardare motivando l’azzardo con conoscenza ed e nterpretazione di quello che sta e potrebbe accadere ... nn sto dicendo che accadrà sto solo dicendo che nei meandri del fanta dei modelli la possibile evoluzione studiata a tavolino tempo fa qui ( batstef fu il primo ad esporsi ed esporla ) è comparsa e può essere una soluzione ... altrimenti nn fasciamoci la testa e guardiamo il tempo che fa aprendo la finestra la mattina oppure scrutiamo le app dei telefonini ... noi ci proviamo , io per primo , poi chiaro sbaglieremo e la natura ci farà fare brutte figure , ma io , noi , siamo testardi e ci proviamo lo stesso ... sono il primo ad amettere che ho cannato la previsione estiva , ma sbagliando ho imparato perché la mia previsione è stata fallace e questo sarà un bagaglio in più che mi farà crescere di esperienza e conoscenza per il futuro ....

29
Lamenti, per quale motivo, chi si lamenta? Ho semplicemente fatto una considerazione supportata da dati. Ma sono abituato al comportamento tipico forumistico con approccio ben poco "meteorologico"...  ::) ;D ;)
Senti amico, odio rispondere alle provocazioni, e non lo faccio solitamente.
Ti rispondo semplicemente perché mi sono stufato delle frecciate che spari in quasi tutti i tuoi interventi, ti prego di smetterla.

Con affetto, chiuso ot.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

30
Qui in FVG è la seconda volta nell'ultimo trentennio che non arriva alcuna gelata in pianura prima di dicembre. Accaduto solo nel 2014 prima di adesso, anche nell'ultimo caldo ventennio a parte quell'anno sempre entro novembre si sono visti in pianura i primi segni meno o a ottobre o a novembre o in entrambi i mesi…
Ti consiglio di frequentare più spesso la stanza dei lamenti.
Con affetto, dato che l’inverno in teoria è iniziato oggi.



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

31
Io tutta sta cacca che vede Tony un la vedo  :o

32
Rispetto all’anno scorso è tutto un altro passo.

Io continuo a vederci segnali di mmw  8)


33
OUTLOOK inverno 2019/20

Salve amici  bentrovati con la consueta rubrica sulla tendenza meteorologica invernale.
La situazione teleconnettiva appare decisamente più rosea rispetto allo scorso anno, ma due elementi spiccano fra tutti:

La QBO (Quasi biennal oscillation) che sta per tornare negativa;
La B & D circulation, il grande nastro trasportatore di ozono, che appare in grande forma.

Entrambi, se collegati ad un intenso minimo solare, possono ostacolare l’azione di rifrangimento da parte del vortice polare, nei confronti delle onde troposferiche.

Il loro effetto è ben visibile anche sulla circolazione del VP stesso che, a livello troposferico, è risultato abbastanza debole.

Speculare la situazione della porzione stratosferica del VPS, il quale non ha trovato la capacità di approfondirsi in maniera netta, come succedeva spesso negli ultimi anni, per merito anche dell'azione contemporanea di due onde planetarie, a conferma di quanto detto prima.

Anche la circolazione nord atlantica (NAO index), ha mostrato un chiaro segnale di come l’atmosfera sia propensa ad una circolazione zonale molto lasca. Abbiamo poi imparato in questi anni come la NAO autunnale sia un ottimo predictor della forza del vortice canadese, e finora la stessa ha avuto un andamento mediamente negativo. Non si prevedono scossoni in merito a quest'ultimo andamento.

Conferma di tale circolazione si trova anche nel campo delle anomalie termiche oceaniche, le SSTA.

Sul comparto Atlantico, la situazione è evidentemente distribuita, come in gergo tecnico si dice, da tripolo negativo.

Questo tripolo favorisce ed è favorito da una circolazione da NAO - - ad ulteriore conferma del pattern atmosferico che vi illustreremo.

Sul lato Pacifico la PDO torna a viaggiare su valori neutrali o leggermente negativi, e l’area Namias ha anomalie molto positive.

Questi due fattori possono modulare l’anticiclone delle Aleutine, aumentando le insidie per il vortice polare sia sul piano troposferico che quello stratosferico.

Per finire un ENSO (el Nino/la Nina) leggermente positivo con anomalie positive maggiormente distribuite sul lato occidentale.

Tutti questi fattori si vanno ad inserire in un quadro atmosferico che vede un vortice polare apparentemente forte, ma con un "lato debole" proprio sul settore Atlantico.

Una mancanza di supporto, e di iniezione di vorticità positiva, da parte dei piani alti, non permette al vortice polare di assumere la classica posizione chiusa e centrata, definita “a prima armonica“, anzi, la presenza di continui disturbi da parte delle onde planetarie genera progressive rifrazioni verso l’alto delle ondulazioni positive, con i primi heat flux event già alle porte.

Si è creato così un pattern atmosferico con uno "storm track" molto basso (e in Italia ce ne siamo accorti) e una zonalità molto debole, che ha scavato un'enorme area depressionaria in Europa, e ha innalzato un muro di blocco anticiclonico sull’est Europa. Muro che lascia il fianco scoperto sul lato asiatico favorendo un forte raffreddamento dell’area siberiana.

Tale forte raffreddamento potrebbe essere visto come la goccia che fa traboccare il vaso, riempito dalla situazione sopra esposta, la quale potrebbe portare a un'escalation di heat flux event, fino a sfociare in un MMW di tipo split nel mese di dicembre.

Dunque, per la prossima stagione invernale ci aspettiamo un inverno molto dinamico, fatto di scambi meridiani, e di una circolazione NAO negativa nella media trimestrale.

Precisamente il primo scambio potrebbe essere quello che andrà a colmare la lacuna barica mediterranea. Tra la fine di novembre ed inizi di dicembre, la rotazione antioraria del VP potrebbe portare affondi perturbati più in direzione della porzione di oceano atlantico orientale, con un graduale miglioramento delle condizioni meteorologiche.

Sarà una tregua di breve durata, in quanto questa fase probabilmente terminerà con la formazione di un potente anticiclone in area scandinava, con un afflusso di correnti fredde in direzione dell’Europa.

Anticiclone che sarà l’incipit, ovvero l’innesco, di un potente riscaldamento stratosferico che riguarderà la fine del mese di dicembre.

Un MMW di tipo split che sfocerà poi in troposfera con un ulteriore consolidamento del pattern NAO -, e con una grossa porzione di vortice siberiano a ridosso dell’est europeo.

34
Menomale si va in un periodo più stabile...speriamo in una decina giorni di anticiclone

35
boia dé, un s'è anche finito che già ricominciate a lamentavvi.
un v'accontentate mai  ;D

36
Con tanto di occhietto carino carino, se non è TLC poco ci manca  :)



E non sarà nemmeno lui, riportato sotto nella sinottica, il protagonista vero. Si dissolverà con il landing in Libia.
Il ciclone "cattivo" si formerà  domani per l'impatto devastante tipo Mentos nella Cocacola del cutoff freddo nel frattempo giunto sull'entroterra tunisino ( immagine ancora più sotto)



37
Quelli che un li piove mai son sempre vivi?

38
Questi sono i soliti che si dovrebbe stare a sentire per il gw eh

39
4 chiacchiere al bar / Re:Tutto sui funghi
« il: Ottobre 27, 2019, 03:09:41 pm »
Complimenti bella roba! Vedo pero' molti funghi davvero troppo piccoli, io personalmente li avrei lasciati nel bosco

Hai ragione ma ce n'erano davvero tantissimi e me ne serviva qualcuno da mettere sott’olio.

Molti comunque li ho lasciati nel terreno, proprio per dargli il tempo di crescere e raggiungere lo stadio di maturazione.

Dopotutto sono boschi che frequento spesso, quindi ci tengo molto che in futuro possano svilupparsi nuovi miceli. :)

40
4 chiacchiere al bar / Re:Tutto sui funghi
« il: Ottobre 25, 2019, 12:56:01 pm »
2.148 kg... Ho quasi pianto

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk


41
La storia dell eterno sottomedia senza scampo mi ricorda la mitica siccità del bilancino. O la mitica siccità in California. Son cicli, ogni tanto a qualcuno tocca, non è piacevole ma prima o dopo finisce. Un po' come la neve al piano a Pistoia è dal 2012 che si viene scherzati ha nevicato anche in Cambogia tra un po'. Prima o poi finirà. Ovviamente chi come me non crede al gw la vive meglio di chi pensa che il destino sia già deciso verso la nostra orrenda dipartita.

42
Vieni in Alta Versilia: mancano all'appello 800-1200 mm per essere in media annua, dunque impresa ad oggi impossibile (o quasi) e di certo non sono le mezze acquate da 10-20 mm a ristabilire l'equilibro in zone che fanno 2000 mm annui a dir poco. Poi va a finire che fa una settimana non so quando da 500 mm e l'equilibro si ristabilisce. Nell'ultimo anno ho visto una configurazione serie da stau apuano (1-2 febbraio 2019), una!!. Di cosa dobbiamo parlare? bisogna essere contenti perchè ha fatto la pioggia per i funghi quando tutte le sorgenti apuane sono ai minimi manco fossimo a inizio settembre.

fornovolasco è a 1580mm media perfetta no?

https://www.sir.toscana.it/ricerca-dati

i tempi sono cambiati...inutile restare con le medie di 50 anni fa...ma andiamo a vedere


comunque...sempre in tema fornovolasco...sir,dati alla mano negli ultimi 25 anni 5 volte abbiamo superato 1500mm...se vuoi ti elenco gli anni,ma fallo pure tu...il link è qui sopra..anzi,te li elenco...

96___1200mm
97___1300mm
98___1500mm
00___1500mm
01___1600mm
02___1300mm
03___800mm
04___1600mm
05___800mm
06___1000mm
07___500mm
08___1000mm
09___900mm
10___950mm
11___1200mm
12___1200mm
13___2200mm
14___2500mm
15___1100mm
16___2100mm
17___1500mm
18___2000mm
19___1600mm...mese in corso

il bello è che sei pure convinto....mancano per te 1200mm...di media,quindi secondo la tua opinione dovremmo essere a 2700mm (di media) mai toccati di punta massima  :-[

ah...senza retorica,forse siamo leggermente sopra la media dal 1996 ad ora

un abbraccio

43
Speriamo sarebbero funghi a iosa :Dpersonalmente mi piace il sopramedia fino almeno a meta' novembre. Dopo il sotto a tutto spiano
bravo cumulonembo ;intervento da Applausi !!!    è da giugno che piango acqua per i boletus!!!( senza il ventaccio infame dopo,ovviamente) :D

44
Standing ovation. Certi interventi hanno rovinato l'atmosfera del forum, tanto è vero che molti utenti storici non si vedono più da tempo.

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk

Concordo, non se ne può più delle lagne. Io conto zero, non sono un esperto, ma utente storico sì.
Da mesi interagisco sempre meno perché leggere di continuo lagne su come non sia più il tempo di una volta mi stucca, sembra di sentire i vecchini di quando s'era piccoli.
Ci sta che sia per questo che diversi utenti storici scrivono sempre meno, in effetti...

45
Capisco la delusione che ci sta, ma vengono commentate esclusivamente le cose negative. Per esempio alcuni giorni fa' reading proponeva ottime carte......cosa si commentava? Naturalmente gfs che faceva schifo. Apri qua' e pensi: cavolo per tutto il mese siamo fottuti, vedi le previsioni e per martedi ottima pioggia. Boh
Condivido al 100%, io credo che tutto ciò sia purtroppo in linea con quello che si sente in giro, dove ti volti e ti volti senti gente negativa e catastrofista....ci sono zone della toscana dove negli ultimi due/tre anni è piovuto un po' meno ma c'è ne sono molte altre in linea con le medie, ribadisco la siccità è altra cosa! Sta nevicando in gran parte dell'america di nord ovest è scesa la prima neve in siberia e nemmeno tre giorni fa è caduta la prima neve a campo imperatore, oggi in aeroporto arrivava gente da parigi e raccontava della pioggia e del freddo...poi guardo i modelli è ad una settimana o meno mettono pioggia abbondante ribaltando quello che c'era ieri ma pochi commentano, posso solo immaginare come si riempirà il forum nei prox giorni di gente che griderà allo scandalo per "l'ottobrata romana" che colpirà l'italia nei prox 4 giorni...dio ci scampi e liberi diceva mia nonna!! 😉😉😉

46
Guardando previsioni in giro per i vari siti per martedi prossimo si scorge una discreta pioggia. Saremmo a meta' ottobre......poi come spesso succede cambieranno ancora in peggio. E' vero che e' stato un autunno noioso ma il tafazzismo e' lo sport preferito qua' dentro. Si commenta tutto quello che c'e' di negativo mai il positivo boh. Degustibus
La penso esattamente come te. Ultimamente questo forum sembra  aver preso la deriva del famigerato sito meteo catastrofista!

Inviato dal mio ASUS_X008D utilizzando Tapatalk


48
Questi treni Steve se si verificassero in settembre potrebbero causare episodi alluvionali in sequenza?
No, sono sistemi cui manca del tutto la staticità e danno giorni di tempo variabile con frequenti passaggi piovosi, sono tipici in autunno ( generalmente seconda parte) e inverno sopra al 50 parallelo sull'europa occidentale. Da noi sono ovviamente molto meno comuni ma non erano  infrequenti, di solito legati ad aria polare marittima calda . L' evento alluvionale in questi casi se c'è è cumulativo.

49
Aggiornamenti 12 che strizzano l'occhio all'arrivo del fresco con grecale a manetta come nei pronostici........ #maiunagoia
Vediamo a mio parere si prenderà un po' di fresco ma anche acqua. ..non la vedo così tragica

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk


50
80mm sono tanta roba. Se anche ripiove tra 10 giorni va' benone. Il casino e' se ha piovuto meno come da me e all'orizzonte in queste lande non si vede altro. Almeno guardando redinghe

Beh nemmeno si pole fare i salti di gioia se a Firenze a fine settembre fa 10-15 mm

Infatti credo che il problema sia più specifico e riguardi solo alcune zone della toscana, quello che capisco poco (e forse è un mio limite) è la generalizzazione che si fa partendo da una realtà locale, tutto qui.
Aggiornamento ad oggi del Lamma di Sesto Fiorentino cumulato totale dal 01 settembre 2019: 72,6 mm

Pagine: [1] 2 3