BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - artico59

Pagine: [1]
1
devo esse sincero la pioggia e le temperature rigide, mi fanno tanto inverno, ma ora ammetto che e ci vorrebbe una settimana di sole, e tramontana.
ma mi sà che è una chimera..

Io invece mi sto divertendo assai. Ma mi sa devo essere l'unico  ::)

2
Grazie ragazzi per la comprensione.. e lo dico a nome di tutti noi, e di coloro che vi hanno partecipato, più o meno attivamente e con tutti gli ostacoli e battute di arresto occorse.
 E non per ultimo, per gli eventuali errori di valutazione plausibili, che hanno portato ovvie modifiche, anche grossolane in corso d'opera e non quantificabili a tempo debito, per le generalità dei risvolti che ci auspicavamo.. ma non del tutto vanificati, per cui una somma più razionale delle prospettive stagionali va sempre e comunque fatta a fine trimestre.
 Questo per dirvi che non tutto è perduto, ma che in simili situazioni e condizioni.. il fattore di rischio calcolato è sempre alto e non facilmente prevedibile, tuttavia buona parte delle nostre analisi sono state corrette e confermate almeno nei risvolti emisferici e soprattutto Stratosferici.. ciò che si sperava era lecito aspettarseli in Troposfera con ottima fase esplosiva di risoluzione.
 Benché tutto ciò in Troposfera non è accaduto, non vuol dire che non siano venuti meno le condizioni e le prospettive future prossime, per ripiegare in zona cesarini o tardivamente, e raccogliere qualche buona occasione nell'ultima parte stagionale.
 Ovviamente, non vuol essere questo un tentativo di giustificazione, da parte mia innanzitutto.. nel dover banalizzare con un classico gioco di parole,  un risultato delle previsioni stagionali non andato del tutto a buon fine.. ma un modo per cominciare a fare un riepilogo di ciò che avevamo e da dove arriviamo, e soprattutto di ciò che ci auspicavamo.. e nonostante tutto, a dirla tutta(scusatemi il gioco di parole..), non ci siamo andati poi così lontani, e chi più chi meno, qualcosa di buono abbiamo dato e fatto.
 Qui c'è stato il lavoro di sinergia e di gruppo totale di tutti.. di tutti coloro che vi hanno partecipato attivamente e non.. è stato comunque un lavoro fantastico, svolto con ogni razionale condotta, tale da farne un Post di alto valore tecnico e di spessore scientifico.
 Al di la di ogni aspettativa, comunque vada, buona parte del risultato lo stiamo raccogliendo e buona parte probabilmente lo continueremo a raccogliere.

 Detto ciò, posto anche qui la mia analisi riassuntiva generale Strato-Troposferica e viceversa, ed effetti futuri.. con ovvia antitesi rispetto all’analisi generalizzata del Centro Lamma.. e in chiara sintonia con ciò che è stato già detto dal Grande Filippo..
 E quindi riepilogando, facendo un breve riferimento di riaggancio al mio post mattutino.. e prendendo spunto dall'ottima analisi riassuntiva di Cloover..:

 Opto per la prima quindicina di Febbraio, con il calo dei GPT in area Nord-Ovest America, e in linea con una lieve flessione della PDO verso la neutralità e lieve negatività.. potrebbe molto probabilmente partorire quel tanto atteso arretramento del Lobo del VP Canadese, con rotazione sull’Asse Baia di Hudson e Nunavut, dando un buon svuotamento alle Vorticità Potenziali maggiori in sede Nord-Atlantica, con aumento dei GPT tra Groenlandia e Islanda successivamente, tanto da dover imprimere quel graduale, ma propedeutico rallentamento, od allentamento della tensione zonale.. e innesco di fase d’attività d’onda di risoluzione del Pattern propagativo dell’ESE, tale da generare quella forte Rossby, per cui possa coadiuvare un’azione retrograda, con forte fase continentale, in coesione ad una momentanea ripresa dell’SH(Siberian High) a regolarne il motore di direttrice ed assetto nelle dinamiche di eventuale retrogressione verso il settore Europeo..
Il tutto, dovuto proprio evidentemente al lieve e costante crollo dell’AO, previsto appunto dalle ultime battute in fase di pulsazione finale, dettata dalla propagazione in via di risoluzione dell’ESE, con condizionamento diluito, in modalità verosimilmente più allungata rispetto alla media canonica, ascritta come da letteratura.. per cui un simile fenomeno da effetto Ibrido(MMW con innesco Displacement e risoluzione ad effetti Split per via di una manovra tutta a carico della sola W1 o Wave Mother), poteva provocarne una simile ripercussione per un indebolimento del VP a corrente alternata e rallentata.

 Tuttavia, questa evoluzione da ESE condizionante, in base alla dinamica del Paper di B&D e successivamente integrata dagli aggiornamenti di Waugh e Polvani, con propedeutica azione da NAM oltre soglia negativa.. viene rispettata comunque nelle sue canoniche tempistiche di riferimento, ascritte in un range compreso tra i 45/60 giorni.
 Per cui, l’azione stessa del Major Warming, partorito con l’imprinting Troposferico ad assetto di anomalie correlate ad un LAG di riferimento a dinamiche da Displacement(vedi anomalie nelle eree d’interesse, che precedono con una quindicina/ventina di giorni, gli eventi da Displacement.. e quindi area PDO+ e settori Euro-Asiatici con anomalie di GPT positivi e Nord-Atlantiche negative, con reiterata configurazione da Tripolo Positivo per una fase perdurante di NAO positivo..) , proprio per via di una blanda BDC weak e non Strong.. come si poteva auspicare invece per questo inverno a partir dall’autunno scorso..(Vedi Forte accelerata e raffreddamento radiativo autunnale precoce del VPS.. e annessa fase di QBO- in accoppiata ad un Solar Activity Low, con ovvi aumenti di concentrazioni di Ozono in Alta Stratosfera e aumenti di Radiazione Cosmica..) che ne avrebbe generato il forte attrito con i piani isobarici inferiori, per un’azione reiterata e stazionaria della Wave 1 in forte esasperazione riprendendo il percorso della scorsa stagione invernale(2017/18)…
dunque, l’MMW occorso, come da tipologia classificata ad oggi, e dalle vicende Troposferiche legate ad un ancora vecchio Imprinting, con Assetto delle SSTA e Teleconnettive Troposferiche.. per cui viene associato ad un mancato e marcato effetto nella dinamica esplosiva, con dirompente azione di pulsazione in immediato impatto nelle sue prime fasi di TST, come da letteratura per gli MMW di tipologia Split per eccellenza e definizione.. e che invece ha avuto una battuta d’arresto, in primis per via della sola azione in solitaria della W1, durante l’innesco e mancata attivazione della W2 nelle dinamiche classiche degli eventi Split.. ma con classica dinamica iniziale da Dislocamento del VP(in ambito di Pattern AD+) e successivamente la controversa suddivisione dei 2 Lobi del VPS, con il Lobo Siberiano più Grande e quello Canadese più piccolo, anziché il contrario, proprio a doverne giustificare la conseguente azione lenta di trasferimento del momento Easterlies delle anomalie post Breaking Waves, e mancata attivazione coadiuvante della W2, per via di una esasperata azione della W1 in fuori asse, rispetto ad una più canonica azione da Split per definizione e letteratura.. dove appunto, ha visto il ruolo preponderante delle anomalie annesse ad una situazione delle SST Pacifiche con fase decadale di una semipermanente PDO+ di media.. ed infine alle quote Stratosferiche dei 30hpa(per ovvie ragioni soprattutto legate ad un processo di cambio segno della QBO30 già in fase positiva, che ne ha smorzato ulteriormente la propagazione antizonale ed il rallentamento stesso..).
 E in tal modo, la propagazione non esplosiva, comunque è già avvenuta con fase di risoluzione dello Stratwarming completato, proprio durante la prima blanda pulsazione.. ascrivibile alla fase ibrida Artico-marittima e continentale di chiusura sui Balcani e versante Adriatico, con Ottima azione nel Centro Sud.. fase per cui l’MMW ha avuto il suo massimo impulso di vera propagazione con gli effetti di un TST completato, ma con dinamiche da risoluzione più classiche agli effetti da Displacement..
 Tutto ciò che viene dopo, è dovuto al Condizionamento vero e proprio da classica regola del NAM oltre soglia, con i canonici 60 giorni circa, di effetti correlati da AO mediamente negativa, lungo tutta la verticale a 60N del Polo, attraverso i vari piani del VP.. e per cui, ogni azione da qui in poi, per via della fase di rallentamento o allentamento della tensione zonale.. la Troposfera ne sarà la principale artefice di simili dinamiche evolutive, con attività d’onda sempre più marcate e in via di occidentalizzazione delle manovre, come descritto all’inizio di questo lungo e noioso Post.
 Concludendo, si può tranquillamente riassumere.. che ciò che da metà Gennaio arriva in poi.. è tutto classificabile nelle vicende di Condizionamento da propagazione dell’ESE, con azione da Compressione Adiabatica del rinforzo del VPS e trasferimento delle residue anomalie verso il basso.. per cui la regola del NAM costruisce la sua dinamica di risoluzione del Pattern e disturbo del VP a più riprese, nel corso del LAG temporale previsto.
 E dunque, l’MMW ibrido.. ciò che doveva dare ha già dato.. e ciò che si assiste e si assisterà, presumibilmente fino al primissimo inizio primaverile.. sarà tutto frutto della sola reazione Troposferica, alla risoluzione dell’ESE condizionante e quindi conseguente al rinforzo sovrastante del VPS, in fase appunto di risoluzione e non di propagazione del Touch Down post Break Waves.. e che genera una buona fase di attività d’onda per distorsione delle isoipse, lungo la risonanza propagativa delle anomalie in trasferimento tra i vari livelli isentropici.
 Per cui un MMW Split ha un’azione rapida ed esplosiva nella sua dinamica da TST e propagazione improvvisa.. ed un MMW ibrido è invece il contrario, ma con la prima parte che va in dissolvenza ed esaurimento nei bassi piani Stratosferici, lasciando una blanda manovra di pulsazione soggetta all’invadenza di una opprimente azione della Wave Mother in fuori assetto, per conseguenze principali riferite al chiaro Pattern delle SST Nord Oceaniche Pacifiche(PDO+), non a caso un Leit Motive dell’ultimo decennio circa.

Grazie a tutti! ;)
Ho dovuto prendere un giorno di ferie per leggerlo tutto  ;D,ma condivido pienamente.  :)

Pagine: [1]