BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - adm.ackbar

Pagine: [1] 2
1
Benritrovati, la proiezione di alcuni giorni fa trova conferma:




Con un blocco zonale tra regione Scandinava e NATL che favorisce condizioni di tempo più freddo e instabile su gran parte dell'Europa.

Le pulsazioni del MMW non sono ancora giunte al termine, tanto più che abbiamo avuto il previsto riapprofondimento del VPS in alta Stratosfera con compressione adiabatica degli strati  antizonali.

La disposizione in AD+ e la dislocazione dei nuclei di vorticità secondari in seno al cambio del pattern emisferico, determineranno la persistenza  di un ridge atlantico con elevate probabilità di ulteriori discese di aria fredda anche tra fine mese e 1^ decade di Aprile, con una tipologia configurativa EUL/ATH:


Mentre il decadimento del VPS sarà probabilmente di tipo "Late" , un FW radiativo e fisiologico.

Infine uno sguardo alle SSTA, dove si apprezza il netto calo termico del settore Europeo e la variazione più convinta della PDO:





A conguaglio di quanto già egregiamente anticipato da Filippo, guardando gli ultimi forecast dei GM (in questo caso ECMWF), si nota bene i probabili effetti della terza e forse ultima pulsazione del MMW di febbraio, dove in questo caso, mi sento di escludere che si percorra poi, le due strade precedenti, anche e soprattutto perché l'orologio del tempo va avanti e il fronte polare si adegua ad esso alzandosi di latitudine. Poi la differenza, è anche normale, visto il nuovo pattern oramai imposto alla circolazione atmosferica generale e più nel specifico, di nostro interesse, nel ns comparto euro atlantico. Ad oggi, resta abbastanza chiara la dinamica che viene riassunta in questo mio grafico patchwork:



come anche l'azione di blocco con un atlantic ridge



ma proprio su questo punto, mi soffermerei un momentino, poiché si nota bene come potrebbe evolvere un blocco atlantico si, ma più occidentalizzato, tra Cape Late, punta meridionale del Greenland e Terranova/Labrador, spingendosi fino allo stretto di Baffin, tra la grande Isola di Ghiaccio e il Canada. Ora se verrà confermata questa dinamica nei prossimi giorni, ci troveremo che, nel momento che avviene la trasmissione in troposfera della pulsazione sopra indicata in arrivo dalla media stratosfera, ebbene, molto probabilmente potrebbe ripresentarsi un nuovo Split troposferico, che oltre a generare una disposizione delle figure bariche principali emisferiche in un pattern AD+, su scala Euro Atlantica, credo, ma questo è un mio punto di vista, che avverrebbe un leggero discostamento di disposizione, dal pattern indicato da Filippo. Leggero, ma con una sostanziale differenza per le "probabili" conseguenze a livello di effetti sulla ns "virgola" di terra o per lo meno in primo istante. Questo soprattutto in prossimità di fine mese e quindi a ridosso delle festività.

 

....da questi forecast, sempre se venissero confermati, si dedurrebbe che il ns stivale verrebbe quasi diviso a metà come tipologia di fenomeni e caratteristiche meteorologiche e su altra sede, mi sono permesso di farci scherzosamente una battuta allegorica su questo: "della gamba, della donzella con lo stivale, avremmo una coscia e anca bagnata da una parte, polpaccio e piede asciutto dall'atra"  ;)
Ma battute a parte, mi aspetto un pattern euro atlantico pre-festivo in SCL/ATL (A+B del grafico), poi a seguire, post-festivo un SCL/EUL  (A+C).



da questa mia visuale, mi piacerebbe avere un riscontro. Saluti.

2
Peggiorato anche Reading per lunedì.
Ad majora.

3
 Anche UKMO ha calato l'asticella. Questa colata artica non ha estensione,densità ,spessore e termiche della precedente, quindi ,a meno che non si abbassi di latitudine (e ormai non mi pare),sarà dura avere delle -8,-10 al centro nord. Già di grazia una -2.
Sul rientro dal Rodano ci sono ancora incertezze ma non mi pare voglia fare rientri a giro stretto.  ::)

4
Il passaggio oltralpe sembra il più probabile,a giudicare dall'impianto di partenza a 72-96 h. È l'evoluzione successiva che può essere più o meno esplosiva; un rientro stretto dal Rodano di una simile massa d'aria potrebbe riservarci non poche sorprese,anche a quote illegali.  :)

5
Comunque fa impressione vedere come il nuovo regime instauratosi in atlantico stia determinando anche la progressione della MJO. L'inversione sorprendente che si sta verificando vanifica il potenziale passaggio a regime zonale in atlantico e prepara la volata per il 18 cm.

Sent from my ONEPLUS A3003 using Tapatalk


6

Blocco zonale che scende sotto la soglia critica dei 50hPa, e siamo ormai entro le 240h.....  ;)

Buon weekend!

7
Già...

Sent from my ONEPLUS A3003 using Tapatalk


Facciamo anche una dovuta premessa!...le Ens di ECMWF di stamane sarebbero si la perfetta rappresentazione della dinamica successiva alla mia analisi tendenziale, ma al momento è frutto di un run isolato e anche il più estremo dalla media ...vedremo nei prossimi aggiornamenti aggiustamenti, ma non si esclude niente di tutto ciò, ma credo che anche qui Filippo abbia fatto centro!!...


8
Già...

Sent from my ONEPLUS A3003 using Tapatalk


9
C'è ancora una buona risonanza tra i piani isobarici in stratosfera fino al limite con la tropopausa. I GM stanno annusando. Vediamo come procede....

Sent from my ONEPLUS A3003 using Tapatalk

altroché!! c'è un coupling tra i due simbolici piani, che neanche uno specchio farebbe meglio!!...


e se fino alle 168h, guardando ECMWF, mi sentivo tranquillo (la mia tranquillità è strettamente personale!) in quanto l'atlantico è visto predominante nello scacchiere euroatlantico, con anomalie di GPH negative delle depressioni ben superioni ai -30 di media, nei giorni successivi, inizia secondo ECMWF a perder colpi la matrice oceanica e a salire invece in cattedra le anomalie più negative del ramo gelido e depresso di origine Siberiana, che nel frattempo con lo stretching del VPS in fase ellettica, messa in forte compressione da una risalita anticiclonica (in gergo W3 e la figura a 50mb allegata sopra, ne evidenzia la dinamica) nel cuore del continente asiatico tanto da dividerne la struttura e se a latitudini artiche vige sempre le anomalie positive, con quest'ultime viste in tendenza ad invadere la penisola scandinava e TUTTO QUESTO PERCHE' INIZA L'INFLUENZA DEL MOMENTO ESTERLINES (zw negativo) IMPOSTO DALLA PULSAZIONE ESE IN TRASFERIMENTO "ST" e che imporrebbe un moto retrogrado alla medio/alte latitudini troposferiche.....e allora ATTENZIONE al possibile LOBO SIBERIANO con origini mar Barents/Kara che viene visto in crescita di anomalia negativa (-30) di GPH e di pari passo si indebolisce il ramo più mite atlantico (-10) con una possibile laguna barica proprio sul ns territorio nazionale a fungere da polo attrattivo....tutto questo, se viene confermato nei prossimi run, queste disposizioni bariche e anomalie, io così non stò appunto tranquillo!! :(  ...


...perchè, ecco che allora la mia bici mi rimane nel garage e mi toccherà riprendere gli scii!! e questo era lo strettamente personale della mia tranquillità   ;)

10
come del resto accadde nel marzo 1984:

11
prende sempre più "corpo"  la possibilità di un riscaldamento finale del vortice polare intorno al 17 marzo

Non direi "riscaldamento finale" caro Ale, ma piuttosto è sintomatico di quella pulsazione del MMW che stiamo analizzando. Il VPS in alta stratosfera  barcolla ma non molla  ;)
Ai fini puramente predittivi è quindi possibile che l'anomalia dei venti zonali e dell'H dei geopotenziali che riscontriamo in media/bassa Stratosfera, vada ad operare un forcing alla circolazione Troposferica nei tempi ipotizzati, in relazione alla compressione adiabatica offerta da un vortice che pur mantenendo un assetto invernale,  presenta sicuramente fisiologici segnali di quiescenza per l'incremento radiativo:






12
Le uniche ipotesi che possiamo fare su questo TD, riguardano il monitoraggio dell'attività d'onda ed i tipi di pattern.
Tra le varie possibilità, in base all'evoluzione dei WR, ci sono anche quelle che sulla nostra Penisola possa arrivare il caldo, il freddo, la pioggia, la neve.
 Ma questo non dovrebbe essere argomento di discussione in questa stanza, visto che lo si può seguire sull'analisi modellistica insieme a tutti i runs e lo spaghettame :  http://meteodue.it/index.php?topic=13576.msg655660;boardseen#new

Il segnale degli ultimi 12gg è chiaro e limpido. Reversal Pattern e NAO-:




Come detto ieri, permane la probabilità che si instauri un periodo in cui l'attività d'onda torni a condizionare il WR emisferico nel corso della 2^ parte del mese.
 
Buona giornata


13
Crescono le prospettive di un colpo di coda invernale nella 3^ decade del mese, con displacement e progressiva ellitticizzazione del VPS in direzione dell'Europa, graduale rialzo dei GPT in area atlantica con "sentori" di total zonal blocking.... 


14
Io spero solo nella dinamicità.... poi faccia quello che vuole, ma la staticità del tempo non giova a nessuno....
quando il JS è così basso a latitudini africane con moto da W verso E, dinamicità non manca.
Basta che non sia diretto verso il nostro continente, quando proviene dall'Africa Nord occidentale passante sull'Iberia.
A tal proposito sto facendo un piccolo studio per capire quando il JS subtropicale è più attivo tra Canarie ed Egitto o se volete  quando il JS evita di scorrere sopra il nostro continente.
In particolare si trova una forte correlazione di questo particolare flusso di corrente atmosferica a 200-300 hPa con il flusso di elettroni provenienti dal Sole verso la nostra atmosfera.

15
beh,nulla e' una parola grossa ;)una +20 fino all' elba ti sembra nulla? :o
con un JS a 300 hPa su basso atlantico così forte non ci sono medie termiche di mesi o stagioni che possano impedirlo:


16
Un vero e proprio terremoto circolatorio a livello emisferico ha innescato le condizioni per l'auspicato Reversal Pattern.
Cambiato l'asse maggiore del VP e la dislocazione dei nuclei di vorticità, la NAO rimane negativa anche nella 2^ decade del mese.
Questo significa forte dinamicità del getto e corda zonale ondulata, con abbassamento della storm track e tempo più umido sull'Europa centro-meridionale, nonchè sbalzi termici anche notevoli.

Riguardo possibili reiterazioni invernali, nel lungo termine si nota una graduale ellitticizzazione del VPS in direzione dell'Europa, con un pattern EA-  dalla fine 2^ decade ed inizio 3^.
In tal caso non è improbabile che si verifichi una nuova discesa di freddo e addirittura nevicate a bassa quota.


17
sono d'accordo con chi vede possibili nuovi colpi di coda invernale. Scambi meridiani, è la primavera è giusto che ci siano inoltre ci sono le pulsazioni del MMW a complicare ulteriormente le cose.

18
si,altra botta attorno a metà mese probabile, quando saremo circa a +40 dall'MMW e una terza 7-10 giorni dopo.. ::)

da valutare poi quella che per me rimane l'aspetto più importante, quanto tutto questo inciderà sulle SSTA, risettando tutto il sistema su NAO negativa, e preparando il terreno per il prossimo appuntamento con un inverno di quelli da top5 per Dicembre 2018.. ;D

19
Buon giorno! Come va? ;D :D

Sono sempre in ferie io.. hehehe! ;D
Bravo Nonno Rodano! ;) :-*

Dai che Marzo lo chiuderemo meglio di Dicembre, Gennaio e Febbraio messi insieme.. :D ;D :o

qua ragazzi oramai siamo tutti in ferie!!....anche meritate. Comunque, caro Luca, temo che si vada d'ora in avanti 15x15 e mi spiego: tempo 15gg e poi sempre più probabile che si ritorni in un momento esterlines...(figlio di un condizionamento ESE avviatosi)


e non solo GFS lo sta ripetendo già da più run...con questo non sta a significare ancora niente, per noi nello specifico, ma vista la crisi oramai instaurata nel comparto artico Euro-Atlantico, sai: o uno scand+, o una cresta anticiclonica in NATL, o in UK, io inizio a metterla in conto una nuova irruzione già per metà mese!!... ;)

20
Calma, una nevicata alla volta.. ;)

21
cosa pensi nonno possa avvenire?dalle carte vedo un azzorre dormiente.pensi si possa svegliare per metà mese?

mi aspetterei un'irruzione fredda attorno a metà mese,con caratteristiche di maggior meridianità rispetto al treno siberiano di questi giorni..ovviamente questo comporterebbe termiche meno gelide,ma probabilmente maggiori occasioni nevose al centro nord..

al momento sono solo supposizioni ovviamente, godiamoci giovedì/venerdì,poi me riparliamo.. ;)

22
buona da neve anche in pianura?
Secondo me dal weekend in poi abbiamo finito con la neve, ci saranno pioggioni per tutti dalla collina in giù... ma spero di sbagliarmi di grosso :D :D

al nord non vedo grossi problemi per la neve al piano per tutto marzo se arriva la configurazione giusta.. 8)

23
verso metà mese arriva altra roba buona, non come questa chiaramente.. ;)

24
Sarebbe interessante capire cosa accadrà dopo, pioggie primaverili a nastro oppure c'è ancora margine per qualche episodio invernale entro Marzo?

Ma siete troppo impegnati per giovedì e lo capisco, qui a Roma abbiamo avuto la nostra dose  ;)

siamo chiusi fino a venerdì  :D

25
la  forte -NAO provocherà un'inversione del vento negli strati più bassi dell atmosfera questa settimana. L'aria  che arriva dalla Siberia
 avrà un moto verso ovest invece che verso est[/b] https://ready.arl.noaa.gov/hypub-bin/trajtype.pl

26
La NAO passa in negativo oggi, 26 Febbraio..saranno 3 giorni su un intero mese, direi che quando avevo parlato di "fine mese" ero abbastanza ispirato ;D ;D

27
Buona serata a tutti.
E' arrivato finalmente quello che non tutti gli inverni arriva e cosi' almeno per oggi abbiamo salvato il "sodato inverno" (ma una volta non era generale? :) ) presuppongo degradato, meno male non a recluta, dopo i risultati delle ultime campagne invernali :).
E' arrivato il vento della steppa, quello che ulula quando scende nella valle(la tramontana per me soffia solo e basta, ho gia' espresso altre volte qui il mio concetto qualche tempo fa).
Mi piace che faccia cosi' perché immagino che  ci porti le voci dei lupi della steppa ,di storie di fame , di stenti e di freddo e se a volte mi perdo nel vento mi piace  immaginare quel refolo che ti arriva sul viso chissa' chi avra' toccato lassu', chissa' quante storie,  se potesse parlare, avrebbe da raccontarmi.
Ma veniamo a noi, giornata di neve coreografica in bassa in Lunigiana, un filo di neve sulle colline circostanti, al lavoro in val di Vara sotto una bella nevicata coreografica che in tre ore ha accumulato a Brugnato un lievissimo strato di neve nemmeno misurabile col metro...ci vorrebbe il...calibro.
Per il futuro rimane confermato quanto detto, due giorni freddi ma non credo da record causa il vento, se cessa si, allora si abbassa davvero la temperatura. Poi arriviamo a mercoledì e li viene confermato il richiamo umido e spero che il cuscino freddo  regga bene anche in altre parti della Toscana e non solo in Lunigiana. Vedremo dai, tanto almeno oggi, e' stata una giornata davvero interessante e il soldatino...sorridera'... :)
Buonanotte.

28
Nowcasting Nord Italia / Re:Nowcasting Febbraio 2018 Liguria
« il: Febbraio 25, 2018, 01:54:30 pm »
MIN 5,7°

Pioviggine durante la notte...mattinata con cielo coperto e ventilazione quasi assente

MAX 8,9°

ora pioggia debole e fitta, temp 7,2°  UR 76%  ventilazione molto debole da N

29
Se l'ho sulla Groenlandia mantiene la posizione vista dai GM,sarà dura
stamani è stato infatti spazzato via ogni tipo di dubbio:

30
Se lo dici te...🤷‍♂️😉
A sentire quasi “il resto del mondo”, di quelli CHE CI PIGLIANO NEL LUNGO, sembrerebbe diverso...però oh...vediamo ;) ;D
A sentire quelli del lungo,potremmo avere,e dico potremmo,qualche incursione artico marittima ma la cui entità andrà valutata. Intanto il VP tenterà comunque un di compattamento. La grande occasione era questa; in parte la sfruttiamo,in gran parte no.

31

boo..per me è il contrario.. fondamentale l'allungamento o i valori alti di pressione nelle zone che citi, in modo da far scivolare il suppostone gelido verso ovest, sud-ovest.. ::) .. una bomba!
Manca il pattern Ponte Atlantico dei grandi eventi alle nostre latitudini..tutto lì...il getto a 300hPa ha un asse direzionato verso SW che taglia il blocco.

32
io spero che tutti abbiano salvato questa carta :



un' ondulazione atlantica che arriva quasi allo stretto di Bering, andando a pescare aria direttamente dai poli del freddo dell' emisfero Nord. Mi pare superiore al 2012 come entità dell' ondulazione e dello spostamento di masse artiche, e forse anche al 1956. Mi parrebbe più simile all' irruzione di fine gennaio 1947, anche come evoluzione successiva :





sul lungo termine, considerate le pesanti vicende stratosferiche recenti, mi verrebbe da pensare ad un marzo ( e non solo ) molto compromesso  a livello europeo :




33
Siamo arrivati a 350km dalla storia, se la seconda goccia fredda che a 72 ore si troverà sulla Bielorussia fosse passata qualche centinaio di km più a sud, probabilmente avremmo avuto un nuovo anno come riferimento nei prossimi inverni, oltre all'ormai datato 1985:



ovviamente questo non toglie nulla alla spettacolare dinamica osservata prima in stratosfera e nei prossimi giorni in troposfera, e lascia comunque aperta la porta (secondo me) a qualche nuovo movimento interessante tra il 10 e il 15 marzo, seppur ovviamente di portata minore.. ::)

Ribadisco poi che quanto sta avvenendo avrà ripercussioni molto pesanti in futuro, il cambiamento è arrivato come da previsione, e se avessi due euro inizierei a giocarmeli su Dicembre 2018.. 8) :D

34
questo è il tipo di massa d' aria in partenza oggi dalla siberia centrale, con uno strato inversionale inimmaginabile...prossimo ai 1500m. Come mettere la testa in un tritacarne  :D :






35
un Arctic Dipole ++ da manuale, un segnale ulteriore verso la permanenza di condizioni fredde e perturbate in europa, con possibili conseguenze a lungo termine sulla circolazione oceanica atlantica :



https://journals.ametsoc.org/doi/pdf/10.1175/JCLI3619.1

36
ICON ci va giù pesante, ormai è lui il protagonista




Inviato dal mio HUAWEI GRA-L09 utilizzando Tapatalk


37
Ma fino a ora icon chi se l'era filato??
Veramente è l'ex DWD che molti anni orsono ce lo mostravano solo alle 72 ore, adesso ha questo nome e ce lo fanno vedere fino a 180/120 ore ed è il servizio meteorologico tedesco..
Alias "cecchino" ai tempi di meteolive...sicchè è da un pò che ce lo filiamo..

38
gli spread termici sono enormi, su tutta la zona d' interazione mare/continente :




39
quindi anche per domenica nulla è deciso?

Anche per Domenica/ Lunedì potremmo avere complicazioni riguardo la formazione di minimi secondari.  Una volta che l'aria fredda avrà raggiunto il centro-Europa vedremo se il blocco atlantico si allungherà verso Sud in relazione all'incremento del gradiente orizzontale.
è una fase entusiasmante, c'è bisogno che lo dica io?

 ;)


40
....E aggiungo che sono concrete le probabilità che si formi un profondissimo sistema depressionario tra Golfo del Leone e mar Ligure in seno al nerboruto aumento del gradiente meridionale della temperatura sul settore Europeo.
Molti modelli stanno semplificando, non mi aspetto terremoti modellistici ma variazioni continue sulle 70/90h.
Stay tuned

41
Io che con una nao in quel modo.il freddo passi a diritto in moto retrogrado non ci credo

con pressione alta sull'Islanda e bassa sulla penisola iberica, il valore NAO ha una sua logica. per questo avrei preferito a sto punto uno scand+ spanciato verso l'Europa centro orientale. Comunque ancora mancano 144 ore, vedremo se riusciamo a tirare fuori sto maledetto coniglio dal cappello.  ;D

42
In questo aggiornamento è Icon a prendere questa strada, mostrando una maggior tenuta del blocco in relazione all'incremento del gradiente orizzontale, innescando la  reiterazione che sto discutendo.
anche io sono d'accordo, il più vicino è ICON che mostra il Ponte Atlantico



e ci sono delle basi solide in reanalisi:


43
Stamani e come i giorni scorsi, rimango con l'idea che il freddo sul Mediterraneo durerà più di quanto i modelli stiano mostrando. Ricordiamo che le virate modellistiche oltre le 120h, in queste situazioni, sono più false dei soldi del Monopoli.

In questo aggiornamento è Icon a prendere questa strada, mostrando una maggior tenuta del blocco in relazione all'incremento del gradiente orizzontale, innescando la  reiterazione che sto discutendo.
Gli altri modelli pur accodandosi evidenziano ancora elevati spread, e rimarco che è troppo presto per stringere solide alleanze.....
 Rimango altresì dubbioso che l'Atlantico entri con tutta questa forza nell'Europa centro-meridionale, ieri come oggi:







44
si, chiaramente mi riferivo solamente al successo tecnico, uno 0.6 in queste condizioni era impensabile 10 anni fa..altro discorso le prestazioni per quanto riguarda la regione di proprio interesse a 10 giorni di distanza,in quel caso come si vede, c'è da lavorare ancora.. ;)

45
Vorrei far notare il clamoroso 0.6 di correlazione a 240ore per ECMWF (12z)..credo si tratti di un nuovo record,considerando anche che prende in esame anche i 10 giorni 11 Febbraio-21 febbraio, duranti i quali si è passati da NAM++ a NAM-- per le note e poco ordinarie vicende stratosferiche:




46
Non potrebbe essere altrimenti.
 Fate arrivare lo tsunami, poi se ne riparla.
Vedremo quanto atlantico entrerà davvero ..........

47
Met office (se ancora i miei occhi vedono bene) , Domenica alle 00UTC mette una L (1006 mb) ad est della Corsica ed è veramente impressionante la confusione guardando gli altri modelli, 72 ore:


Domenica alle 12 staziona sempre lì 1005 mb:


GFS questi minimi non li vede ed è imbarazzante, nemmeno a 66 ore:


DWD invece, alias il cecchino, sì:



48
ciao luca  quindi non credi alle carte mostrate anche da reading per una colata che si aggancia ad ovest con repentino aumento delle temperature e gelo che se ne va in maniera molto veloce?  grazie
Ma quello viene mostrato nel Fanta.. ;D

Io guardo e commento carte fino a 96h.. ;) e per una tendenza arrivo a 120h.. ::) per il dopo, è davvero come fare centro con una biglia piccola di cristallo, in un collo di bottiglia di Champagne... al Buio.. :o ;D

Quindi per me, qualsiasi GM oltre quel range, da me definito Sacro e Limite!.. con situazioni del genere, in costante e continua evoluzione, dopo 2 Notevoli e Storici Colpi in Strato.. non bisogna mai sbilanciarsi troppo e nemmeno dare per attendibile, anche con minima percentuale, certe tendenze proposte dal determinismo. ;)

Stiamo parlando di Antizonalità e Reversal Pattern con tutto l'imprinting lasciato dal vecchi Trend Stagionali.. certo che c'è un forte scossone, ma la natura non è rapida e istantanea a dover cambiare abitudini e comodità. ::) ;)

49
La difficoltà modellistica è quella di prendere il forcing stratosferico senza però annullare l'equilibrio termodinamico troposferico. Mi pare che gli ufficiali di gfs e reading in questo caso stiano facendo l'errore opposto rispetto a 10gg fa....
Certo.. basta vedere nelle medie a breve termine, e nella loro fluttuazione sul perno della dinamica, del lobo di VP Siberiano sulle nostre teste da 96h a 120h.. la rotazione del core del nocciolo è vista diversamente dai 4 GM maggiori.. indice di estrema incertezza nella lettura da compressione Stratosferica del S-T, sui vari livelli isentropici della propagazione d'onda che vede un forte gioco forza ai confini Troposferici.. ma la questione è, che la compressione è talmente forte, che al momento di propagazione Troposferica, i GM vanno in Tilt a valutarne l'espansione dei relativi valori di GPT.. e ovviamente qui si presenta quel discorso legato all'implementazione del dato d'input, per cui sono inizializzati tutti in maniera diversa con modesta evidenza.. ;):






..la domanda da porci è..: "Adesso chi avrà ragione a 120h.. o comunque oltre le 96h?" ::)

Io un'idea abbastanza solida ce l'ho.. ;) ;D

50
La difficoltà modellistica è quella di prendere il forcing stratosferico senza però annullare l'equilibrio termodinamico troposferico. Mi pare che gli ufficiali di gfs e reading in questo caso stiano facendo l'errore opposto rispetto a 10gg fa....

Pagine: [1] 2