BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - adm.ackbar

Pagine: [1] 2 3 4 5
2
carta interessante del giorno, wave atlantica prevista in netta intensificazione in troposfera...in fase con la convezione prevista nuovamente nel Pacifico e col segnale stagionale del Nino, vediamo se il condizionamento stratosferico farà il suo mestiere :




3
Sempre più conferme signori, dopo il palo faremo goal?
Forte attività d'onda che ormai è sempre più battuta dai forecast  da fine mese, e Febbraio parte col piede giusto.
Lo spostamento dei centri di convezione equatoriali avranno un forte impatto sul waves train,  con la tendenza al moto antizonale di nuclei di aria fredda e la tendenza al blocking  ;)




4
non ho mai letto le notizie USA di prima mattina con tanta attenzione come in questi giorni.. :D

comunque mi pare che si intraveda qualche segnale che parrebbe confermare un Febbraio probabilmente caratterizzato da Scand+..rimane da capire quanto potrà scendere la NAO..senza nuovi dati, ad oggi penserei ad un valore neutro o non troppo negativo, quindi probabilmente un Febbraio freddo ma con meno ingerenze atlantiche ::)

5
Giusta analisi fabry che condivido in pieno nello specifico per le dinamiche troposferiche che ci stiamo accingendo a vivere ( prossima settimana ) e che saranno molto importanti , come già detto , per l'instaurazione del pattern EUL con coinvolgimento diretto e reiterato del mediterraneo centro - occidentale da aria artica - marittima con maggiori possibilità di coinvolgimento delle zone del nord e Toscana da basse pressioni alimentate in quota da aria fredda artica e di conseguenza maggiori possibilità di precipitazioni nevose anche al piano . La seconda fase che dovrebbe avere inizio grosso modo intorno alle 180-192 h da oggi avrà la caratteristica principale di avere un'onda depressionaria più occidentale e quindi con maggiore raggio d'azione e quindi la possibilità di accumulare molta più umidità dal mare meditterraneo occidentale con conseguenti minimi depressionari più stazionari e meno veloci a scappare verso sud come quello che avverrà con l'irruzione artica della prossima settimana . Da questo step in poi sarà possibile l'instaurazione di un blocco Atlantico in evoluzione in scand + che favorirà la retrogressiine di masse d'aria gelide dall'Europa orientale / Russia . Questo provocherà il break down del vpt con 3 wave pattern . Fermiamoci qua che siamo già andato troppo oltre .

6
Ecco qua spiegato il condizionamento del MMW sia in stratosfera che in '' troposfera '' con riverbero su AO e NAO index, uno schema in linea generale per capire sopratutto i tempi di propagazione di questo evento stratosferico estremo (ESE) o Sudden Stratospheric Warming di tipo Major, dipende solo se se vuole utilizzare il nome americano o l'altro.



Lag temporale in troposfera, cosa ci potrebbe aspettare ??

122 - 26 Gennaio 2019

La pulsazione numero 1 raggiungerà il suo picco proprio in questi giorni con un AO index previsto a - 3 che credetemi non è poco come antipasto.
I modelli per tale periodo che è identificabile a occhio tra il 22 ed il 26 Gennaio vedono già un iniziale raffreddamento del Mediterraneo centrale con l'entrata di affondi freddi di aria artico-marittima dove qualche fortunato abitante dello stivale '' potrebbe '' già assaporare una prima nevicata fino al piano, indicativamente più probabile al centro-nord.

228 Gennaio - 15/20 Febbraio

La formazione di un possibile WR a EUL centrato proprio sul pieno Mediterraneo centrale e sulla nostra penisola farà da calamita ad altri affondi di aria fredda dapprima artico-marittima e successivamente con possibili interazioni continentale.
Ritengo possibile in questo lag temporale nel quale tra l'altro vedrà vita la seconda forte, intensa, pulsazione del MMW in troposfera con AO index che qualche forecast prevede a - 5/6 (scioccante) e una NAO leggermente negativa l'avvio di una possibile fase fredda ma stavolta più continentale con sempre interazione nord-atlantica ma meno accentuata.
Immerso in questo periodo forse se diciamo avremo dalla nostra l'anticiclone azzorriano come si deve con uno schema da Scand +  aiuto dell'alta termica russa allora potremo sperare, anzi mi aspetto la grande botta.
E per grande botta intendo quella lì, si la continentale, l'aria fredda pellicolare, il grande buio o altri nomi che gli stanno dando ultimamente.
Un quadro che ancora una volta dovrebbe favorire le regioni centrali e settentrionali ma stavolta con un coinvolgimento maggiore di anche quelle adriatiche, meridionali.

• Le parole principali per questo periodo potranno essere EUL e Reiterazione continentale.

•• So di essermi spinto oltre il dovuto, potevo benissimamente fermarmi prima ma diciamo che qui c'è racchiuso tutto il mio pensiero, tra l'altro il target principale 22 Gennaio - 15/20 Febbraio detto ormai da giorni anche nelle analisi precedenti rimane sempre il solito mai cambiato.

••• Non rimane che seguire la situazione è vedere chi sarà '' il fortunato '' a vedere per primo il motivo di tanta nostra attesa, la dama dal bianco splendore ma non sui monti, al piano, spero vi sia piaciuto...

7
Credo che il problema di molti qui dentro ma non li voglio citare, è che non siamo davanti ad una normale dinamica che dura solo qualche giorno, gli effetti del condizionamento di un MMW durano settimane e MESI, il VP ha accusato il colpo e in salute pienamente non tornerà più fino a fine stagione almeno parlando della troposfera.
La storia ''troposferica'' inizia la prossima settimana e si prolungherà vi ci metto la mano sul fuoco fino a metà Marzo 2019.
Da qui a Marzo che non si veda almeno una sola nevicata al piano non ci credo nemmeno se lo vedo.
E finiamola di unire discorsi ''lamenti'' in una stanza di mera analisi della stratosfera, si possono inserire qui solo se accompagnati da un filo logico.
Troppi lamenti sto leggendo in questi giorni e la passione viene meno, credetemi.
Inviterei tutti a vivere ciò che sta arrivando con felicità, passione ma sopratutto passione, col cuore, con le emozioni, vi prego solo questo, a nome mio e di chi analizza le dinamiche strato-troposferiche.
Vi voglio bene altrimenti non farei questo discorso.
Chiudo OT.

8
Ma infatti non è assolutamente un caso che in relazione ad un aumento dello zw in alta Stratosfera corrisponda un incremento dell'instabilità Troposferica  ;)  Il concetto è giusto, ad essere errata è la credenza (visto che l'ho letto ovunque) , che sia la compressione adiabatica a favorire questo disturbo.
La correlazione tra incremento zw in media-alta strato e calo della AO è dovuto al tentativo di risoluzione del MMW stesso, in pratica stiamo per giungere al termine della dinamica TST.
L'incremento delle vorticità favorisce infatti una nuova forte attività d'onda per il marcato grado di ellitticizzazione del VP innescato dal precedente TST event.
Da questo evento, con un pizzico di fortuna (che fin'ora purtroppo è mancata  ;D ) , potrebbe nascere un forte disturbo Troposferico e l'auspicato reversal pattern.
Quello che mi preme sottolineare è che OGNI ESE si comporta così, ecco perchè ho letto con sospetto tutte queste "nuove" teorie su propagazioni tardive ecc. ecc.
La propagazione ormai si è attuata e diciamo la verità, non è che sia andata così bene  ;D  ;)    Attendiamo l'ultimo atto ed incrociamo le dita.... ;)
Ciao!



9
Quella di voler aspettare la ripartenza zonale a 10hPa per veder comparire magicamente buone cose in troposfera non è un concetto propriamente esatto.
Ricordo che il MMW è un processo "collaborativo" tra Troposfera e Stratosfera, dove il  il wave break in stratosfera relativo ad una perturbazione del getto Troposferico per onde di buona ampiezza, provoca una distorsione delle isoipse in alta Stratosfera  innescando quasi immediatamente una dinamica di risonanza.
Questo concetto l'abbiamo ben visto a metà Dicembre, dove un SSW ha favorito la bilobazione del VPS quasi interamente a carico della W1. Tale dinamica se da una parte favorisce un crollo delle velocità zonali in Stratosfera,  non la provoca in Troposfera, visto che il collassamento del VPT non si attua:




Ogni MMW ha la sua storia, nel senso che ci sono 1000 fattori che vanno a condizionare tale dinamica, dipendente dalla posizione dei warming, angolo dell'asse e WR dominante.
Se adesso ci sono svariate possibilità di un calo della AO più deciso a fine mese, dipende dalla normale evoluzione dell'ESE, dove non è tanto la compressione adiabatica a generare questa dinamica quanto la tendenza alla RISOLUZIONE del MMW attraverso un ricompattamento del VPS su tutta la colonna isobarica reso difficoltoso dallo squilibrio termodinamico innescato dal S-T stesso a livello troposferico:



Più che delle Stratosfera, bisogna aver chiaro il processo relativo al mantenimento dell'equilibrio termodinamico Troposferico, caratterizzato da Oceani e continenti......  ;)










10
 Reading oggi è Farlocco! ;D
 Posso dirlo in questa stanza?.. ::) :D ;)

 Anzi.. dirò di più.. lo è Farlocco da ieri sera.. :o  ..che poi tra l'altro.. non faccio altro che dar ragione a chi ha sempre sostenuto, st'inverno.. che GFS ha dettato legge e strada nel determinismo, dal medio breve termine.. ::) ..adesso mi aspetto coloro che dicano la stessa cosa! oggi! ADSESSO!.. ;)
 Questo per dirvi solo che quando si entra nella fase deterministica di medio-breve termine.. le complicazioni e le difficoltà di manovra, di un VP in via di risoluzione dei disturbi arrivati dalla strato.. post MMW Ibrido Displittement.. e di decorso lento e smorzato.. può solo che mandare in caos i GM all'ultimo minuto.. si sta osservando, un evoluzione che da orientale in cui era impresso il Pattern fino ad ora delle dinamiche della Waves train.. facendo sfilare sempre troppo ad est e scivolando lungo il bordo adriatico e centrosud.. con chiaro imprinting ancora del Pattern impostato su NAO+/neutra ed AO+/neutro o a tratti debolmente negativo via via nel processo di cambio Pattern..




.. si sta osservando il classico passaggio dei Pattern in vista di un Reversal sempre più nitido e vicino.. e la puntualità di una certa dinamica evolutiva, diventa davvero precisa ed importante se si analizza un Trend evolutivo Meteo-Climatico (Cloover Docet ;)) ... ma altrettanto lento e certosino e minuziosa, se si considera il range stagionale di breve-medio termine, per cui sfasamenti di una certa entità temporale, nel seno di una singola stagione.. ::) è per lo più auspicabile e comunque sempre da tener conto vista l'importanza della situazione dell'intero WR emisferico, in fase di drastico cambio circolatorio e riassetto dei Pattern..  ;)
 Insomma, non si può pretendere di scombinare in pochi mesi, uno scacchiere che per anni ha avuto un assetto evolutivo con un certo tipo di Imprinting Strato-Troposferico rivolto ad una chiara e stagnante condizione da NAO+ ed AO+.. bisogna che, affinché si realizzi questo agognato Reversal.. ci si metta con pazienza ad attendere che la natura faccia il suo decorso, con tutte le sue tempistiche di cui ha bisogno.. così tanto come lo è stato per il passato.. e di certo, i GM con il loro determinismo, non possono essere infallibili e precisi al dettaglio e nelle tempistiche così proposte.. e di fatti, ce ne danno sempre motivo di puntualizzare le imprecisioni che nell'ultimo anno, si sono riscontrate sempre di più e sempre nel medio-breve termine.. proprio a dover confermare il difficile inquadramento delle dinamiche associate, e relative, a certi eventi Tropo-Stratosferici.. per cui entrano in modalità di lettura complicata e confusa. ;)

 Siamo arrivati nel momento CLOU.. diamo spazio alla natura di esprimersi e attendiamo che il tutto lo faccia sotto le 96h.. ;)

 Adesso i GM stanno solo aggiustando il tiro e le evoluzioni future.. e non ci stanno a capì più nulla.. :D

 Scusatemi se ho fatto questo OT troposferico.. :-X
 Per la Strato posso solo dire che i giochi si sono già conclusi.. ;)
Nel senso che la Strato non ha più nulla da dire al momento, visto che i disturbi si sono oramai trasmessi e dall'alto non arriverà più nulla, oltre che il completamento della compressione adiabatica ed il rinforzo del VPS.. ma non sarà più un rinforzo da raffreddamento radiativo, come da prima parte invernale ed ultima autunnale.. più che altro un tentativo di restare in vita fino ad un eventuale Final Warming prematuro.. ::)






 ;)

11

Ovviamente questa ultima ipotesi andrebbe contro le previsioni di Cloover.


e perchè mai?...lo step 1 è essenzialmente pro sud e adriatiche, il 2 con NAO negativa favorirà maggiormente il centro nord. L' episodio di mercoledì è soltanto, appunto, un episodio figlio del riassetto circolatorio in atlantico... post blocco britannico.

12
visto che la runnite ormai ha infettato anche la stanza "stratosferica" ( runnite è anche postare le mappe di un run ecm sopra i 100mb  ;) )... mi adeguo  :D

step 1 :



step 2 :




13
Confidiamo nella tua sicurezza perché se ad oggi stiamo dietro ai modelli versione Parkinson,si diventa matti.
GFS06 ci mostra quello che potrebbe accadere...ed è roba tosta, il problema è che ECMWF non vede nulla di simile sopra le 144h.
in altri lidi…….si parla di fine gennaio febbraio dell arrivo anche del burian(ma apparte se è lui o no  ;D)volevo capire se la dinamica ci può stare……oppure no…..grazie

La dinamica è in relazione ad  un riassetto troposferico che si innescherà al tentativo di riaccorpamento del Canadese  , tentativo che a mio avviso, con altissima probabilità, fallirà, partorendo prima un'onda lunga e poi il reversal pattern euro-atlantico...  (e come vedete, paradossalmente, proprio con l'incremento delle velocità zonali avremmo il break down del VPT)





Lo step 1 sarà una fase breve di passaggio di "consegne" tra il vecchio e nuovo pattern. Lo step 2 dovrebbe caratterizzare invece un pò tutto il mese di Febbraio.
Questo chiaramente non vuol dire che nevicherà tutti i giorni, ma che semplicemente si incrementano le possibilità in quell'area di precipitazioni e neve a bassa quota o pianura....


14
Buongiorno a tutti,
Premetto che la mia non vuole essere assolutamente una polemica ma più uno spunto di riflessione.
In questi giorni in questa stanza mi sono sempre preoccupato della poca antizonalita impressa da questo condizionamento agli strati stratosferici più bassi non vedendo passare mai praticamente in negativo i venti a 50 HPa. In questo senso anche l’aggiornamento di stamattina è orrendo, con una ripresa rapida delle velocità. Guarda caso Reading nel determinismo smorza totalmente l’elevazione azzorriana. Mi avete detto che ero fissato su questa cosa. ( non ché mi sia assolutamente offeso, anzi cerco tutti i giorni di imparare da voi) ma avevo molti dubbi sulla riuscita di tale dinamica proprio perché non vedevo il momento negativo scendere. Poi il discorso di trasmissione ho capito che è avvenuto, ma in un modo parecchio lento e sembra non tanto efficace. Vi chiedo perché nessuno di voi sia stato minimamente pervaso da un qualche dubbio? E magari l’uscita Del 12h rimetterà le cose in piedi, anche se le mappe dell’AO postate ieri da Ale81 su base ECMWF non sono certo positive.
Un grazie ed un caro saluto a tutti quelli che vorranno rispondermi.
Ripeto: tutto questo scritto senza rancore nè polemica. Vi stimo troppo e questo topic è meraviglioso e pieno di persone splendide.

Roberto sai cosa significa antizonalità?  Il più delle volte veder passare il gelo molto a Nord, mentre il Mediterraneo si ritrova sul ramo ascendente del getto con temperature decisamente più miti.
Le velocità zonali sono molto basse, ma al momento le ondulazioni non c'hanno privilegiato.

Stamani direi che ci sono ulteriori conferme, con fase artico-marittima intorno al 23/24 c.m , seguita da un deciso incremento della wave activity.
Il grosso , come dico da settimane, me l'attendo da fine mese e soprattutto a Febbraio, quando il reversal pattern si completerà  e le probabilità per forti precipitazioni ed anche nevicate al Nord Italia e Toscana saliranno in maniera sensibile.
Ampliando il discorso alle prospettive discusse nel 2015, direi un altro importante tassello al posto giusto in vista dell'ormai vicina stagione  Invernale 2020  8)







15
La forte attività d'onda come detto non si esaurirà con la dinamica di fine mese, ma anzi tenderà ad amplificarsi nel mese di Febbraio, quando il reversal pattern Euro-Atlantico dovrebbe completarsi.
Lo spostamento della convezione equatoriale nell'Ovest del Pacifico andrà a modificare la waves train, favorendo blocchi zonali sul settore NATL e frequenti ondate di freddo sul settore Europeo.
Il crollo delle velocità zonali dovrebbe innescare un pattern favorevole ad una una certa interazione oceanica sull'Europa meridionale, con mediterraneo area di convergenza....







16
Felice di avere dato anche il mio minimo contributo, ora andiamoci a prendere ciò che ci spetta

17
Il segnale mi era chiaro, mi ha fregato un pò la tempistica , ma con i MMW è normale, non c'è niente di strano in questo ESE, più volte nel passato abbiamo avuto risonanze più efficaci nella parte finale anzichè in quella iniziale, dipende da svariati fattori...L'importante sono cmq le potenzialità che erano state ottimamente  inquadrate.
Buonissima la performance di tutti i longers  ;)

Occhio anche a Febbraio perchè non finisce qui, la tendenza è quella di un reversal pattern sul settore Euro-Atlantico:




18
Aggiornamenti mattutini..  :-*
Tutti i GM concordi per il nostro Luna Park! ;) ;D
E che le danze abbiano inizio... 8)

19
ieri :



oggi :



gfs ha decisamente dei problemi, ma non è il solo

20
Io sospendo ogni analisi a lungo termine.. :o vedere nevicare a Udine (città dove attualmente vivo) è quasi più difficile che a Prato, la prossima settimana parrebbe aprirsi un periodo interessante in tal senso, con forse un paio di occasioni (anche se per adesso le probabilità sono basse)..visto che non vedo la neve dal dicembre 2010 a me di febbraio al momento non me ne frega una mazza..la seconda pagina di GFS su meteociel la riguardo tra 10 giorni.. ;D ;D

21
GFS00 tira fuori un aggiornamento svergognato e fa piombare la AO a fondo scala per fine.
Dopo che i runs di ieri avevano smorzato la dinamica relativa alla forte attività d'onda inquadrata per fine mese/inizio Febbraio, stamani c'è un passo avanti notevole in questa direzione.

Pur essendo al momento un run fuori dal coro, è da evidenziare l'appoggio di Reading che pare andare nella medesima direzione.
Ancora presto per dire che la situazione si fa esplosiva, sicuramente però ci stiamo giocando una partita molto importante, che potrebbe farci piombare nel gelo e dare il via al maestoso reversal pattern ipotizzato per Febbraio:




22
I forecast confermano ancora per fine mese/inizio Febbraio la possibilità di una forte attività d'onda(anomalia H  GPT +4 circa),  dinamica che considerato il pattern PDO+ like, dovrebbe attivare la 2^ onda come da schema discusso qualche giorno fa.
Febbraio ha le carte in regola per essere interessante, vedremo...










23
AO molto negativa contemporaneamente a NAO positiva è un classico pattern che precede pesanti irruzioni continentali..ovviamente non è una regola certa,ma rimane un ottimo predictor.. ;)

24
Transiberiana work in progress.....




26
Luca apprezzo la tua dedizione ma a me s e consumato il dito a forza di scorre le immagini  ???
Mi spiace Pubblico.. non so come ridimensionarle.. ???
 Magari più piccole danno meno noia.. :-[ ;)
 Capisco il tuo disappunto.. e infatti me ne rendo conto, quando.. prima di inviare il post.. mi accorgo di aver messo troppe figure.. :-X
 Però, ho il brutto vizio di non riuscire a sintetizzare bene e nella maniera più adatta.. :-\ e soprattutto che alcuni non riescano ad interpretare ciò che voglio intendere.. purtroppo a volte scrivo solo papiri e niente figure.. e altre invece faccio il contrario per paura di essere frainteso. ::)

 Ma l'importante e che passi il senso dell'analisi.. e che una scrollatina di mouse in più, possa solo che tornar utile a chi magari ne sa meno ed è aiutato con il supporto delle immagini.. ;)

27
Luca apprezzo la tua dedizione ma a me s e consumato il dito a forza di scorre le immagini  ???

28
 Faccio sponda dello spunto preso in esame nella Stanza del Modellame Deterministico.. portando al confronto alcuni GM fino alle 240h..:
 




.. con la dinamica esplosiva e le prospettive e potenzialità che possono avere.. ;)

 Ne approfitto per una analisi Tropo-Stratosferica legata al momento più importante in arrivo nei prossimi 10 giorni in poi di tutto l'inverno.. ;)

 Ovviamente Reading resta una dinamica da manuale a ciò che ci auspichiamo.. Potenziale davvero Notevole.. ::):



.. ma purtroppo si stanno commentando ancora sinottiche nel Long a 240h.. anche se tutta la giostra parte prima, intorno alle 144h..  ::):







.. con lacuna barica mediterranea in via di emersione, e moto attrattivo alle prime ondulazioni polari ed artiche, con chiara e netta occidentalizzazione della dinamica, indotta dal rallentamento della Corrente a Getto in uscita dal Canada.. a dover invertire il cambio di rotta per un'onda atlantica meno divergente, ed un'anomalia altopressoria ad alti GPT, reiterata in area UK/Francia/Iberica, in via di riassorbimento..:




 .. segno evidente che la Wave 2 inizia a svegliarsi sotto la compressione adiabatica sempre più forte in fase di discesa, e la W1 in fase di soppressione per chiusura del VPS dai piani alti, con ripartenza da 1hpa in giù, e fase di raffreddamento radiativo post ESE e TST.. così ché man mano la compressione adiabatica esercitata verso il basso, ne comprimono appunto il disturbo e la risonanza, con il trasferimento delle manovre antizonali lungo la verticale del polo a 60N verso i piani sottostanti.. come in una sorta di dinamica di Esplosione Controllata, per via del lento e tardivo scossone in arrivo dai piani alti, e ad opera della trasmissione dei disturbi annessi all'ESE...:
 










 La dinamica genera una fase di rotazione del VP, con riassorbimento delle forti anomalie di GTP Atlantiche e Mediterranee.. con azione di riassetto dei centri maggiori di vorticità e cambio di circolazione per trasferimento degli Alti GPT in pieno Atlantico e radice in oceano aperto..:




 Evidente contesto di disposizione del Pattern AD+ a risolvere in primo luogo la propagazione in 2° e 3° Pulsazione del TST.. con forte ripartenza dell'Onda Atlantica, successiva alla rimodulazione predisposta dalla fase Artica in arrivo, con chiara occidentalizzazione della Corrente a Getto e costruzione della lacuna barica fredda mediterranea..:



 Gli Step successivi li lascio a vostra libera immaginazione ed ipotesi.. ;)

 Io un Idea ce l'ho.. ;D

30
è dal 4 Gennaio che abbiamo propagazione, l'avrò ripetuto 100 volte.  Purtroppo molti si concentrano sui venti zonali ma non hanno la minima idea di come funzioni un ESE.
La NAO non scenderà perchè al momento l'asse rimane PDO+ like, quindi no collassamento del VP.  L'occidentalizzazione può essere favorita anche da una NAO+, perchè l'asse del blocco zonale si piega da Sud/Ovest verso N/E....

una battaglia persa (far passare il concetto intendo).. :D

31
è dal 4 Gennaio che abbiamo propagazione, l'avrò ripetuto 100 volte.  Purtroppo molti si concentrano sui venti zonali ma non hanno la minima idea di come funzioni un ESE.
La NAO non scenderà perchè al momento l'asse rimane PDO+ like, quindi no collassamento del VP.  L'occidentalizzazione può essere favorita anche da una NAO+, perchè l'asse del blocco zonale si piega da Sud/Ovest verso N/E....
scusa Filippo ma devi amettere  che tu avevi previsto 50 cm di propagazione nel mio orticello eheheh .. ops .. volevo dire neve .. boh .. son confuso , pensavo che propagazione e neve fosse la stessa cosa ... magari 50 cm di split sono uguali a 50 cm di neve .. dovrei ripassare le unità di misura .. forse è meglio ...  ;D

32
Ma infatti di sicuro non mi riferivo a te in prima persona, l'avevo già detto ;D


Cmq, tornando a parlare di meteo, pensi che quindi il periodo più propenso per una occidentalizzazione possa essere da fine mese in poi?
Posso chiederti come mai Gfs vede già a partire da inizio terza decade una colata in direzione Spagna? Sbaglia a leggere la cosa o può essere che la anticipa?

Grazie ;)

Avremo due momenti distinti.
Dal 20/23 come già fatto notare, avremo la tendenza ad un pattern EUL, con fase perturbata/fredda e pioggia e neve che torneranno al centro/nord.
Poi a fine mese è prevista una maggiore attività d'onda che dovrebbe innescare lo step che ho illustrato:






33
Cloover, il primo step, ciò che abbiamo vissuto fino a ora, sai che non è derivato dalle vicende strato.. La propagazione sarà una roba dei prossimi giorni, non di quelli trascorsi.
Tu dici che dovremmo avere una occidentalizzazione, e hai ragione, ma io aggiungo: speriamo non troppa. Sai che se fosse leggermente sbilanciata su asse Francia-Iberia, noi centro sud beccheremmo poco o nulla o comunque freddo discount, si e no buono per le colline e ogni tanto pure. Solo il Nord potrebbe beneficiarne, ma saremmo lontani dagli schemi post MMW da noi tutti auspicati. Di positivo c'è, negli ultimi run, che la Nao non è vista scendere troppo e il PNA, questo è il vero dato positivo, si mantiene intorno a +1.. Insomma, potremmo centralizzare l'azione con, magari, qualche fuga veloce in Spagna, ma poi subito nuova centralizzazione dell'asse. La sacca potrebbe essere centrale verso il Mediterraneo e questo sarebbe un altro paio di maniche. Speriamo il trend continui in questo senso. L'aggiornamento degli index odierno, è incoraggiante; mi aspettavo di peggio..

è dal 4 Gennaio che abbiamo propagazione, l'avrò ripetuto 100 volte.  Purtroppo molti si concentrano sui venti zonali ma non hanno la minima idea di come funzioni un ESE.
La NAO non scenderà perchè al momento l'asse rimane PDO+ like, quindi no collassamento del VP.  L'occidentalizzazione può essere favorita anche da una NAO+, perchè l'asse del blocco zonale si piega da Sud/Ovest verso N/E....


34
D'accordissimo, questo l'ho sempre ribadito e sostenuto ;)

Cmq penso che nessuno sia cosi arrogante (oh, almeno parlo per me) da voler previsioni "al filo" per casa sua con mesi di anticipo, ma neanche con settimane... però è ovvio che nel momento che viene fatta ma non viene soddisfatta un po' di critica c'è, anche quello fa parte del "gioco" e ripeto che per come la vedo IO, va anche accettata ;)

Ma io parlo in generale eh, sia chiaro.......

Ma infatti io non ho problemi ad accettare critiche, anzi sono il primo a dirlo che ho sbagliato, lo dissi già a fine Dicembre, sono il primo a fare autocritica.
Pensavo che la colata fredda colpisse l'Europa occidentale e invece ha colpito quella orientale, il Nord ed il versante Tirrenico sappiamo come rimangano riparati in questi casi, ma il freddo c'è stato per tutti.
Adesso passiamo oltre, sennò diventa un processo invece che una critica  :D


35
previsioni super precise senza tirare fuori un centesimo.....siete proprio dei ganzi  :D
Accontentatevi del poco che possiamo offrire perchè è già tanto,  finchè c'è gente che ha voglia di sbattersi per questa passione



36
No ma forse non hai capito il senso del mio intervento. Io mi riferivo a ciò che (non) è accaduto finora in relazione alle previsioni che sono state fatte dai longer, tutto li. Ho spiegato bene sopra.
Lo so che sono sottovento alle Alpi e tutto il resto, difatti mica voglio -10 ogni giorno, dico che finora non s'è verificato nulla di interessante, il che è amplificato da quelle che erano e sono le attese.
Poi oh, è anche vero che ognuno ha i suoi parametri di valutazione ;)

p.s.
l'analisi stagionale la si farà a marzo non ora, e in ogni caso sarà fatta prendendo spunto da cosa s'è verificato al nord, specificatamente nel mio orticello... mi interessa ZERO se in Germania hanno i ghiaccioli nelle mutande se qui c'è il nulla ;D

ho capito benissimo invece
ho solo preso spunto dal concetto di nulla per alcune considerazioni obiettive su un andamento stagionale
poi se abito sulle alpi a 2500 m possono anche andarmi bene inverni 13-14 da qui alla fine dei tempi anche se fa +6 a livello continentale
questa è il pericolo della parzialità orticellistica e da meteogusti a cui mi riferisco
buon pomeriggio

37
No ma forse non hai capito il senso del mio intervento. Io mi riferivo a ciò che (non) è accaduto finora in relazione alle previsioni che sono state fatte dai longer, tutto li. Ho spiegato bene sopra.
Lo so che sono sottovento alle Alpi e tutto il resto, difatti mica voglio -10 ogni giorno, dico che finora non s'è verificato nulla di interessante, il che è amplificato da quelle che erano e sono le attese.

Poi oh, è anche vero che ognu ha i suoi parametri di valutazione ;)

Più che "non è accaduto", direi che c'è stato un east-shift dell'impianto che almeno personalmente avevo previsto.
I movimenti su macroscala sono stati ben interpretati, soprattutto riguardo alla forte attività d'onda e l'importante ellitticizzazione e disturbo del VP.  E noi non siamo certo professionisti, pensa allora a quelli di Accuweather ed alla loro proiezione...Se a noi tirate le orecchie a loro cosa dovremmo dire?  ::)
Adesso abbiamo il 2^ round, è prevista una occidentalizzazione, vediamo se avremo più fortuna   ;)






38
Ma su questo siamo tutto d'accordo... e voglio sottolineare che in ogni mio intervento (a volte anche un pochino polemico) ringrazio e rispetto chi si sbatte cosi tanto e ci fa migliorare.
Però per completezza c'è anche da analizzare un altro aspetto: ci sarebbe forse da fare meno proclami e previsioni "azzardate" se si sa che la situazione è ballerina, ai più può non essere gradito fare proclami e ritrovarsi puntualmente dopo pochi giorni la previsione posticipata di una settimana/10 giorni, finendo cosi con 2/3 di inverno mangiati dal nulla. Non dico che lo si fa apposta e cose cosi, lungi da me, però ecco forse un po più di cautela non guasterebbe dico solo questo.
Sono abituato a dire (e scrivere) ciò che penso e lo faccio, non manco di rispetto a nessuno e anzi rispetto tutti i longers preparatissimi che scrivono, però ripeto questa mia impressione sappiate che non è soltanto mia, anzi... in tanti magari non hanno il coraggio di dirlo... dico che bisogna riflette anche di questo aspetto secondo me ;)

Un saluto a tutti!

bisogna anche mettersi d'accordo su cosa significhi "nulla"
a me per esempio come a tanti altri piace la neve, ma so anche come giudicare una stagione con obiettività
i parametri al di fuori dei meteogusti sono:
livelli geopotenziali
livelli termici
livelli pluvio
questi ultimi meno dirimenti della qualità della stagione, specie in inverno per una questione orografica
ci sono delle zone che per forza di cose con la direttice delle correnti più fredde che possano giungere sul nostro paese prendono e prenderanno sempre poco o niente
faccio in questo caso sempre lo stesso esempio:
milano inverno 1928-29: neve 11.4 cm (che con quelle temperature penso corrispondano alla metà dei mm se va bene)
fatta questa precisazione, in attesa dei dati noaa per i gpt, possiamo dire che dicembre ha chiuso positivo di mezzo grado ma tolta la prima decade è in media 71-00 e gennaio tolti gli effetti favonici presenta al momento temperature a tratti estremamente rigide
quindi un inverno medio a dicembre, freddo a gennaio al momento
l'altra metà la vedremo insieme

39
2^  tentativo ormai in partenza, stiamo per entrare in un range deterministico più stabile, quello under 240h.
Si nota ancora il WR PDO+ like, ma anche una decisa amplificazione ondulatoria, con una  risonanza sulla seconda onda decisamente migliore.
Da seguire la divergenza delle isoipse in area scandinava, da lì partirebbe il 1^ step:







40
Preciso solo una cosa, che evidentemente non è scontata; non è che il tempo lo decidono Cloover o gli altri longer! Qui proviamo a fare analisi, chi è più competente scrive, chi meno legge o fa domande serie, poi per il resto è la natura a decidere, se potessimo scegliere noi sarebbe tutti gli anni un ‘85, quindi pazienza e rispetto per chi lavora seriamente, anche perché di proclamoni non ce ne sono mai stati ed è sempre stato detto che in tendenze a lunga distanza su macroscala il margine d’errore orticellistico è enorme. Buon pomeriggio  :)

41
Oltre al mmw direi che sono state ben individuate le anomalie a macroscala e, soprattutto, il cambio di pattern tra dicembre e gennaio...una prestazione ben superiore alla gran parte dei modelli stagionali

42
Segni di risonanza si iniziano vagamente a vedere in tropo con il tentativo di rallentamento progressivo nel momento antiorario, non solo del canadese ma più in generale dei nuclei motori intorno al Polo..

Credo che il tutto rispecchi una dinamica di propagazione ''a tratti'' che prosegue ormai da settimane.

In tal senso sarà importante seguire la Madden per avere un'idea più chiara dalla quale è auspicabile attendersi un aumento di fase fino alla successiva (e nuova ) soppressione..

 ;)

43
Però non possiamo fare i proclami e poi dopo una settimana posticipare sempre, è una cosa abbastanza fastidiosa e sfiancante ;)
In poche parole dalla terza decade siamo già passati alla prima parte di febbraio, occhio che al prossimo step c'è la primavera ;D

Con affetto  :-*
Facile criticare e sentenziare quando chi fa le analisi parte dalla fine della stagione estiva.. per poi ritrovarsi 2/3 di previsione centrata in pieno.. ;)
 Ovvio che le risposte Troposferiche vanno in base alla tipologia dell'Evento Primario e al tipo di Condizionamento a cui è soggetto.. perché prevedere un MMW a lunga distanza già di per se è un Grande Rompicapo e un Ottimo risultato.. poi, andare a classificarne la tipologia.. e gli effetti prodotti da tale dinamica.. di certo non lo si può vedere ne a fine Ottobre.. e ne tanto meno tra Agosto e Settembre.. :o
 Per cui, se non si verifica prima l'innesco ed in primis il Lag per cui classificarne gli eventi di calore e le correlazioni con le fasi della Madden(MJO).. mi sembra davvero una presunzione da Profeti, doverne prevedere anche le tipologie.. ::)
 Tuttavia, il fenomeno e l'evento c'è stato, ed è ancora in corso d'opera, e lo sarà per un lungo periodo(probabilmente ci trascinerà fino a fine inverno..).. gli effetti di propagazione sono diversi da come ce li aspettavamo, per cui si basavano su di una tipologia più dinamica, e di risoluzione veloce ed esplosiva, come più volte detto e specificato da molti.. ;)
 Ma di certo, in un contesto previsionale ed analitico del genere, il famoso quarto d'ora accademico di ritardo.. ;D è valido anche e soprattutto per questa Complicata e Tanto Affascinante Scienza. ;)
 Dunque, se invece di avere un primo evento Strong, in Macro Scala Europea, per cui ritrovarci l'intera area Mediterranea coinvolta in lungo e largo, e benefici per tutti.. si è avuto invece un evento Strong in Micro Scala Europea, dove l'area Mediterranea è stata coinvolta in piccola parte e quindi per mezza Europa.. ;)
 Non vuol dire che gli effetti non ci sono stati e non ci saranno nei tempi previsti.. ma invece ci sono comunque stati, ma con dinamiche diverse dalle aspettative e diluite in più tempo.. e ovviamente le aree coinvolte, spesso non premiano in egual misura, come ci si auspicherebbe.. :)

 Bisogna comunque fare i conti sempre a fine Stagione, per dire se una intera Stagione e Analisi annessa, abbia avuto più o meno riscontro.. mai fare i conti senza l'oste, prima ancora che l'Oste arrivi a riscuotere. ;)

44
Luca oggi sono più pessimista, la stratosfera di Reading fa 10 passi indietro. Non mi esprimerò più per i prossimi 5 giorni finché non vedrò l’inversione dei venti zonali confermata per 4/5 giorni consecutivi. L’impulso si blocca a metà strada e sotto si riaccelera..... 🤔🤔🤔

 A 30hpa resiste dalle 144h fino alle 240h per il Fu Berlin di Reading..:





.. mentre sotto ancora non c'è deposito di momento, ed il trasferimento risulta più lento di una lumaca.. penso che questa fase di propagazione e condizionamento, vada per le lunghe in modalità anomala, ma canonica per tipologie Ibride di eventi MMW Split con innesco Displacement.. sempre di più sulla falsa riga dell'evento del 2013..:



..quindi mi aspetto un condizionamento di 60 giorni, che copre il massimo range previsto per queste tipologie.. proprio a doverne caratterizzare la lentezza delle dinamiche propagative, che invece con i classici Split simil Gennaio 85'.. Febbraio 2018'.. etc.. la risoluzione è rapida ed improvvisa, con effetti maggiormente prodotti proprio nella 1° pulsazione maggiore..:







 ;)

45
Mahh, io dico che le vicende accorse e quelle che devono accorrere, posson essere cosi spiegate. L' azione reiterata fredda continentale con inizio dal 1 gennaio e fino a ora, è stata tutta dovuta a vicende tropo per chiaro favore delle anomalie fredde al suolo che si sono andate costruendo da novembre in avanti e per chiaro favore delle SSTA; le vicende stratosferiche che tanto abbiamo analizzato in questa stanza, nulla c'entrano in quanto di freddo abbiamo avuto fino a ora.. Ciò che nella circolazione europea potrebbe accadere dal 20 gennaio e forse per tutto il resto dell'inverno, salvo qualche breve pausa, quello, sì, potrebbe avere una buona causa nelle vicende strato. Ebbene, la circolazione di cui stiamo parlando potrebbe essere una di quelle più deleterie  per l'inverno Italiano che, ripeto, per essere dignitosamente tale, deve avere connotati artico-continentali meridiani e non trasversali, verso centro Europa e Spagna. Mi sento di sospettare che il tanto conclamato MMW per cui abbiamo speso tanto nel fare tifo, per l'ennesima volta (infatti tutti gli ultimi che si sono verifiati dopo il 2012 ci hanno dato buca) potrebbe tradire tante nostre attese. Mi auguro di sbagliarmi.. Notte.


Siamo sicuri?







 ;)

46
Ok grazie Filipo...allora perché a novembre nutrivi speranze circa un inverno più deciso se l'onda madre non era disposta bene?  mi ricordo post dove tu ed altri longer sottolineavate  l'importanza di un buon SH che per quanto si sia visto non ha mai dato segni di imporsi sullo scacchiere europeo con valori pressati di vecchia memoria tipo 1060 per intenderci. Forse ho messo sul piatto due cose diverse tra loro ma mi premeva chiedertelo     Scusa se sono insistente ma penso possa essere utile a capire...grazie non ti disturbo più per oggi :P

Una previsione a lungo termine deve tenere conto di molti fattori, che affrontare qui in poche righe sarebbe impossibile.  Cmq i segnali ad inizio stagione erano contrastanti, visto che l'asse non era buono ma il grado di ellitticizzazione era elevato, alcune teleconnessioni non ben disposte.
 Il SH elevato è indicativo proprio di un VP poco propenso a girare in 1^ armonica, noi lo guardiamo soprattutto per questo.
Inoltre questi segnali vanno pesati in relazione al periodo che stiamo attraversando, visto che ci troviamo al giro di boa di una maestoso reversal pattern che dovrebbe concretizzarsi in questi prossimi anni (io avevo ipotizzato il 2020).
 il 1^ passo di una proiezione a lungo termine è valutare il grado di approfondimento del VP e le potenzialità, tutto il resto è pure esercizio di stile.

Per il resto vi si chiede un ulteriore briciolo  di pazienza che so ormai essere al limite per tutti, anche per noi che siamo dietro le quinte.
  Da fine mese e  soprattutto a   Febbraio potrebbero uscir fuori tutte le potenzialità inespresse di questo Inverno che, in linea di massima, ci avevano trovato tutti concordi.
Buona serata



47
E sicché sono Calvo.. :o :D

Sono calvo anch'io.... tra calvi ci si intende.....

48
Ciao Filippo come sempre ti pongo una domanda  giusto per capire e credo non solo io. Mi ricordo che a dicembre tu insistevi sul fatto che se il Nam fosse salito anche alla soglia critica di 1.5 visto il quadro globale poteva essere un fatto positivo per l'innesco e la propagazione successiva e non lo spauracchio che tutti avevamo di un condizionamento come facilmente uno poteva supporre.... Alla luce degli sviluppi delle settimane successive ritieni che questa cosa avesse un senso ? Si sarebbe vista meno pastina in brodo e più gamberoni alla pietra in Strato insomma...

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Secondo me è tutto un problema di asse, no di propagazione o NAM.
La disposizione dei nuclei di vorticità è importantissima nel determinare il grado di approfondimento del VP, ecco perchè sottolineo nella mia "settimina" la situazione termica dell'oceano Pacifico, dato che si riesce ad estrapolare la forza della depressione Aleutinica, importantissima nel determinare  l'onda planetaria che da lì innesca la risonanza nel settore Euro-Atlantico, andando a condizionare il segno della NAO.
Un WR in NAO+ non riesce a far collassare il VP, pur se la spinta dal Pacifico è fortissima, direi che lo abbiamo appurato (anche) in questo mese per l'appunto.
Adesso l'evoluzione dell'ESE vedrà una diluizione del pattern primario, andando a scombinare un pò le carte e permettendo una rapida alternanza di pattern più favorevoli all'area Europea...


49
Scusate la domanda, ma PDO e AMO quando dovrebbero cambiare segno?
Grazie

Inviato dal mio NOTE9 utilizzando Tapatalk

Sono indici multidecadali con serie storiche molto limitate, quindi di difficile previsione.  Anni fa avevo ipotizzato una certa correlazione tra tensione zonale ed attività solare, quindi su ripercussioni circolatorie circa le depressioni semipermanenti oceaniche.
Le dinamiche degli ultimi 2 anni mi stanno dando ragione, vista la tendenza ad un  riscaldamento stratosferico in opposta linea di tendenza rispetto agli anni precedenti.
L'inverno 2019/20 a mio avviso dovrebbe dare un importante segnale sulla PDO e sulla circolazione emisferica in generale.... Un saluto




50
Allego la media Reading perchè ad oggi i modelli si stanno ben allineando per un pattern EUL nella parte finale del mese, con piogge e nevicate anche a quote medio-basse che potrebbero colpire il nostro Appennino, vestendolo finalmente del bianco che si merita:



 Poi tra fine mese ed i primi di Febbraio la frenata zonale del canadese dovrebbe farsi più decisa andando a partorire il 1^ step discusso qualche intervento fa



 

Pagine: [1] 2 3 4 5