BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Buriano84

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 53
1
Sì, con mezzo grado globale in meno rispetto a ora non immagino i miliardi di morti che ci sarebbero... meglio 6 gradi in più

non ho detto che con mezzo grado in meno ci sarebbero morti, semplicemente che  al momento le condizioni sono ideali e non si sono ancora raggiunti cambiamenti tali da determinare un'inversione di tendenza (aumento del numero di individui e aumento dell'aspettativa di vita)..considerando che sono necessari almeno alcuni secoli perchè ciò si verifichi, direi che non ci sono pericoli concreti per le prossime 3-4 generazioni..questo parlando di sopravvivenza..

ciò non significa che non si debbano testare strategie alternative per ridurre le emissioni o lo sfruttamento del pianeta (sono un grande sostenitore della limitazione della crescita demografica ), ma non si può parlare di GW come problema per l'umanità quando i fatti dimostrano il contrario.. ;)


2
La follia sta nel pensare che ogni mese si debba chiudere in perfetta media termica e pluviometrica... ::)
già dire le classiche perturbazioni atl o dalla V del Rodano che siano mancate è da vedere...magari durante l'inverno o gli ultimi inverni le discese freddde hanno preferito altri lidi, ma non perquesto non significa che si tratti di un'anomalia o di chi sà quale escamotage del clima che ci vorrebbe penalizzati e destinati a non avercene più quindi, di tali configurazioni...questa è per me la follia.

3
L'articolo inserito da me riporta nome e cognome dello scienziato, sul link postato da te si parla di scienziati in genere. Piccola ma essenziale differenza. Per non parlare del nome del sito....

5
Parliamo di cose serie... cavolate ne ho sentite abbastanza


Rendiamoci conto di quanto si sta aggravando la situazione... solo 2-3 anni fa avevamo anomalia, già molto calde, di +0.2 sulla 81-10. Ora siamo stabilmente non sotto i +0.5

3 decimi di GW in 3 anni... e siamo nel punto più basso perchè è appena terminata una Nina (evidentemente fallimentare)... chissà al prossimo Nino. Altri 3 decimi in 2 anni?... Ma sì, facciamo 6 gradi in 30 anni e ci togliamo il pensiero. Magari entro fine secolo vediamo le palme sul Monte Rosa e il deserto in PP



va beh.. ;D ;D ...vediamo...prima parlavi di 2 gradi entro il secolo ora sei a 6° ...che fenomeni da circo che siete..
fate gara a chi la spara più grossa??!   ;D..ma non fatelo in meteorologia o anzi ancor meglio sul clima

6
Provo a rispondere punto per punto:
- una glaciazione è un periodo... non è mai stabile nel corso della storia del pianeta terra, ma si è sempre manifestato con un forte avanzamento della calotta, fino a latitudini nordamericane e nordeuropee, e un abbassamento della T media di circa 10 gradi medi. Non è riducibile alla semplice "presenza" di ghiaccio, foss'anche un cubetto stile mohito

- che la Terra continuerà ad esistere è verissimo... che possa continuare ad esistere anche senza di noi è altrettanto vero. Mi sembra però stupido autocostruire con le nostre mani un contesto che rischia di portarci verso un'estinzione di massa. Ok che l'universo non ruota attorno all'uomo, ma un po' di autoconservazione della specie mi pare quantomeno auspicabile  ;)

- purtroppo è MOLTO dannoso un riscaldamento. Se è vero che l'uscita dall'era glaciale ha consentito un forte sviluppo dell'umanità, è altrettanto vero che un ulteriore riscaldamento porterebbe gravissimi problemi: pensa solo a cosa succederebbe in caso di aumento del livello dei mari (aumenterebbero vertiginosamente i danni causati da tsunami-inondazioni ecc., verrebbero inquinate le falde di acqua dolce nell'entroterra). I 4 miliardi di persone che vivono ora sulle coste sarebbero costretti a migrare... già facciamo fatica a sopportare qualche milione che arriva dal nord-Africa... se moltiplichiamo il tutto non per due o per tre, ma PER MILLE, pensa tu cosa potrebbe saltar fuori

Ma restiamo pure nel nostro "piccolo"...  I ghiacciai restano la principale riserva idrica del nostro territorio, perchè in passato restavano intatti anche quando le falde acquifere erano basse a causa di siccità (ovviamente già accadute in passato più volte). Senza ghiacciai alpini come irrighiamo i campi, grazie ai quali possiamo nutrirci? Con l'acqua minerale?

- nel Cretaceo mancava un piccolo dettaglio... l'uomo. E l'uomo ha il difetto di essere una specie estremamente esigente e allo stesso tempo estremamente poco adattabile. Quindi metti pure la mano sul fuoco che chi vive in una condizione di relativo benessere, col cavolo sarà disposto a dividere la fetta di torta con chi non avrà più risorse per vivere

Credo che la neve, destinata a diminuire fortemente da noi, sia proprio il minore dei problemi. Fosse SOLO quello, ci farei pure la firma, sai?

Il tutto pur di negare che sarebbe utile mantenere il riscaldamento entro i 2 gradi entro fine secolo
Allora.. certo che la glaciazione e' un periodo, infatti siamo ancora in un periodo glaciale in senso stretto, ma qhesto non lo dico io, lo dicono prof universitari che forse ne sanno un tantinello sia piu di me che di te..
Estinzioni di massa? Evito di rispondere a questi proclami allarmistici alla studio aperto.
Che e' molto dannoso lo dici tu, determinate aree verranno penalizzate ma altrettante potrebbero trarne beneficio come già ho scritto nel post precedente
Non credo di avere una visione orticellistica, dato che sono laureato in geologia penso che nessuna scienza come questa fornisca una visione globale della Terra e forse studiarne un po' anche tu non ti farebbe male eviteresti certe uscite tristi..
Con questo chiudo dicendo che ad oggi il mondo non può che andare ad idrocarburi è inevitabile, smettiamola di fare i finti perbenisti perchè ad oggi nessuna risorsa si è dimostrata all'altezza nonostante i progressi delle rinnovabili.

7
Nonno (che poi tanto nonno non sei, sei tra i più giovani) così però ci tagli le gambe!!!! Riusciremo ancora a vedere un inverno decente prima di finire sotto terra? A leggere il tuo intervento è dura.... ;D

come dicevo ci sono due variabili non da poco di cui tenere conto e che complicano il quadro..la mia non era una considerazione pessimistica,anzi direi che potrebbero aumentare gli eventi estremi..quello che potrebbe venire meno è l'"inverno normale" in favore di coppie come il 2009 e 2010 e serie come 2013-2014-2015-2016 che potrebbero alternarsi sulla base di QBO e attività solare.. ::)

casomai si potrebbe pensare ad un periodo climatico caratterizzato da inverni molto freddi ma poco produttivi in termini di precipitazioni..d'altronde il trentennio 1920-1950 è l'unica altra fase climatica caratterizzata da temperature della stratosfera autunnale sotto-media come ci troviamo adesso (anche se un sotto-media meno estremo) o almeno l'unica altra per la quale io abbia accesso ai dati..gli anni 40 hanno visto superinverni più simili al febbraio 2012 che al dicembre 2009..ma effettivamente adesso siamo sconfinati nelle chiacchere da bar..

comunque ricordiamoci sempre di distinguere tra singolo inverno e media su venti anni..inverni ottimi si verificano anche in fasi poco entusiasmanti (1990-91 o 1996-97 nei "tristi" anni 1990-2000) ;)

8
Per quanto se è  vero tutto ciò mi viene da pensare come mai siamo riusciti ad ottenere un quadriennio 2009/2013 così ricco di eventi diffusi e con stagionalità invernale dinamica,così come tornando ancora piu indietro al 2004/2006?

9
a sto punto quasi ci conveniva che il mare fosse un pò più caldo, sai che botti. aspettiamo reading cosa propone  8)

davvero.. 8)  son lontani i febbraio (del 97) quando a Palermo oggi si sfioravano i 28°  ;D

10
http://www.repubblica.it/ambiente/2017/02/21/news/il_letargo_brevissimo_dell_orso_francesco_uscito_dalla_tana_per_il_caldo_delle_alpi-158811492/

Tranquilli, tutto nella norma  ;)


STORIA DEL CLIMA

IL TEMPO A NAPOLI 200 ANNI FA (20 FEBBRAIO 1817)

Mattina (orario imprecisato) +7,8° mezzo coperto vento da Nordest
Ore 14,00 +14,5° sereno vento da Nordest
Sera (orario imprecisato) +10,6° sereno vento da Ovest.



Un  20 Febbraio qualunque...uno dei tanti, con tempo mite sulla costa tirrenica...
daltronde in quest'area climatica è sorto secoli e secoli fà il più grande e potente Impero della storia di tutti i tempi..
strano... ;D

11
http://www.repubblica.it/ambiente/2017/02/21/news/il_letargo_brevissimo_dell_orso_francesco_uscito_dalla_tana_per_il_caldo_delle_alpi-158811492/

Tranquilli, tutto nella norma  ;)

Quasi tutti gli anni viene fuori questa notizia  ::)
Se cercate su internet vedrete che è normalissimo per gli orsi uscire dalla tana durante il letargo. Per loro non si tratta di un vero e proprio sonno ma di un riposo in cui le femmine addirittura possono partorire. Di certo è caldo ma non crediamo a tutto quello che passa la rete, ricordo che negli anni 80 ci avevano già dati per spacciati e la vita sulla terra doveva già essere finita da un pezzo. Scusate l'OT, penso comunque sia meglio aprire un post in cui parlare del GW, anzi, dei cambiamenti climatici ;)

12
Bene..per me prima..poi oh...point of viùù  ;D
reading..spallata alla pseudo primavera..(un po' di tepore giornaliero ,ma con brinate mattutine non fanno certo Primavera)  ;)
e dinamicità invernale che sembra prendere piede. uso il condizionale, ma ma...   :)
the doctor..in linea con le ultime uscite...



dove sono i ventelli??  ;D ;)

13
Potrei dire una eresia ma.......i periodi glaciali non sono cominciati con maggiori apporti nevosi ?
Potrebbe essere in atto il classico feedback dove ad un'aumento delle temperature medie e conseguentemente maggiore energia/umidita'/precipitazioni fa seguito un'estensione dei ghiacciai?

grazie e saluti
Max

Infatti se guardiamo questo grafico ci dice che lo spessore del ghiaccio più vecchio, quello pluriennale, negli ultimi 5-6 anni è andato notevolmente aumentando.

DIFFERENZA DEI GHIACCI PLURIENNALI DAL 2009 AL 2017



Ovviamente gli organi di informazione non lo diranno mai per puri interessi, se non la smetteremo di finanziare continuamente le loro bugie e menzogne


14
Faranno in tempo a maturare anche le banane.
 ;D

Mhh.. la natura è pigra...  ::)  io questo però non credo... ;D ;D

cmq sei ot ( non te lo vorrei ricordare, poi passo per antipatico)  ;)

15
Reading oggi niente male, per il weekend
coda d'inverno in primavera ...chiamatelo come volete ma la primavera è e sarà altra cosa..
e aspetto i ventelli ...   buahahahahahahah ;D

16
Ti invito a leggere questo interessante post di EastCoast:

Ha colto perfettamente il punto...ognuno ha i suoi parametri per giudicare una stagione e sono tutti rispettabili perché giustamente rispecchiano i gusti e le convinzioni personali.
Quello che purtroppo manca ad alcuni, ma in particolare a te, è il rispetto delle opinioni altrui. Se a me piace l'inverno solo quando mi nevica puoi benissimo non essere d'accordo ma perché mi fai queste battutine? Se a Jack, oldstylewinter o chi per loro l'inverno fa pena perché sulle Apuane manca la neve per tre mesi di fila, mi pare lecito, perché li devi sfottere rivangando incendi sulle Apuane mentre nevica a Siena? Se a te fa piacere l'inverno dove fa un mese sottomedia anche se sterile va benissimo, chi te lo vieta, ma perché devi attaccare chi non la pensa come te? Te l'ho già detto un sacco di volte ma vedo che non cambia mai nulla, è come parlare al muro.

Penso che la cosa sia reciproca. Il punto è semplice...quante volte è nevicato nella storia sulla costa in Toscana e Liguria?
chiedetevelo... ;D
dunque sfottere chi è più razionale e ragiona meno di panza...  è assurdo... visto che succede questo... 
non mi interessa della neve sulle Apuane...non è ne il primo nè l'ultimo anno, come ci sono stagioni più avare sulle Alpi..
è questione di non voler sempre discutere sul niente infilando sempre msg negativi a discapito di quelli costruttivi e pesantemente ot

17
Credo ci fosse dell'ironia e non un vero desiderio di chiudere nulla. Un'amara ironia assolutamente non opinabile visto il contesto dalla quale scaturisce.
 ;)

Proprio perché il contesto non è certamente positivo per nessuno di noi, non credo che il continuo postare di lamenti, affermazioni insensate del tipo che abbiamo un febbraio da zaire, o altri innumerevoli e reitarati concetti che sono fuori dal contesto che ci dovrebbe essere in questa discussione, porti a qualcosa di produttivo. Anzi, porta più nervosismo che non serve. Il punto non è l'ironia, ci mancherebbe che non ce ne fosse, è che ormai invece di discutere delle uscite modellistiche, come credo dovrebbe essere in queste stanze, si fa tutt'altro. Appena si prova a mettere due carte si ricomincia col solito immancabile commento +++++ e solite menate, ad un certo punto poi è normale che girino.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

18
Sei un comico strepitoso  ;D ;D ;D , riesci a rigirare le frittate in modo stupendo. Sei stato il primo a commentare e criticare i miei post e cosa dovrei fare, starmene zitto?
Parli di rispetto ma mi sembra che tu non ne abbia, dici che osteggio le opinioni e gli atteggiamenti diversi dal mio e allora come mai non mi vedi mai controbattere a persone come Chuck, Gianpi ed altri molto più "ottimisti" di me?
Forse perchè loro rispettano le mie opinioni come io rispetto le loro ed hanno un atteggiamento più rilassato sapendo di essere,come me,dei semplici appassionati pur con visioni e approccio diversi.
Tu fai finta di essere "easy" ed invece ,nonostante le musate che prendi,continui con la tua prosopopea da saccente (e non sei il solo) che forse è più fastidiosa di quelli che chiami lamenti e che io chiamerei guardare in faccia la realtà. Non so a cosa ti riferisci quando parli di previsioni non azzeccate ma mi pare che l'inverno non sia andato benissimo per il nord e lato tirrenico a meno che un paio di settimane di freddo rigido e secco me lo vuoi chiamare inverno.
Io non ti cerco più ,vediamo se farai lo stesso,ma dubito.  ::)

Senti..il rispetto lo manchi tu: rileggiti i post e guarda...(saccente solo nell'ultimo post, mentre io non ho offeso)
tu non hai rispetto di chi giustamente la pensa e può pensarla diversamente da te, sia nei fatti avvenuti, sia nell'approccio...  e i lamenti andrebbero in altre stanze.
chiederei ai mod di intervenire più celermente  ;)

19
Lo so, purtroppo dalla fine degli anni '80 è stato spesso così, specialmente gli anni '90 e diverse volte  dal 2000 in poi (vedi gli ultimi 3,4 anni).
 :)

Qui non ho resistito: Ti ricordo che gli inverni in Europa nell'ultimo mezzo secolo e rotti particolarmnete freddi, non sono stati così innumerevoli.
1956, 1963, 1985, 2005, 09/2010, 2012 ,12/2013.  Non ne ricordo altri...
dunque sbagli dicendo che dal 2000 in poi siano state diverse volte scialbi  :)

20
Il bello è che è tutto anticorrelazionato, passatemi il termine. Gran freddo e neve con AO ++, il nulla con AO - per tutta questa prima metà di Febbraio. Rigurgito invernale, ovviamente, come son messe le dinamiche, nella prima parte di Marzo o magari, chissà, accenni negli ultimi giorni di Febbraio.  8)

21
L'anno più caldo sul piano globale non è detto che sia il più caldo sul piano locale.
Il GW (al di là dei fattori scatenanti, non entro in merito) è una realtà sul piano globale, questo non toglie che per es. alcune zone non possano addirittura vedere le medie CALARE! Compensate dall'aumento ALTROVE: il warming è globale, non locale.
Per altro verso, anche un anno con una NONESTATE può essere più caldo (o anche molto più caldo) della media, basta che il sopramedia in altre stagioni compensi ampiamente quello estivo, no?
A me piacciono i dati oggettivi e non le sensazioni (sarà per questo che per es. seguo sempre molto volentieri i post di Buriano84, un'autorità in materia).

Ciao, Edo

Questo lo sò benissimo...carissimo  :)...ma quando si parla di dati e relative anomalie locali a me pare che alcuni facciano confusione,  mettendo nel calderone del continuo gw come fosse costantemente in aumento(mentre invece non lo è), dati locali con quelli globali: fà un Dicembre mite e allora è il gw, fà un Gennaio sottomedia, ma non nevica e allora è sempre il gw..
in pratica se la suonano e se la cantano da soli..
Cmq hai ragione..anzi avevano ragione chi due mesi fà diceva che era andata la stagione(metà dicembre) e poi invece sappiamo che è stato uno tra i più freddi inverni a livello europeo e asiatico ecc  ;)  ...l'Italia è piccina...  figurati le regioni di rif.
Non credi?

e la chiudo così...   Se quelli che ci vedono lungo, come li definisci tu(non parlo dei longers) si sentono in qualche modo bistrattati, allora al contrario ti potrei dire che si passa per allocchi e per "gli scemi" quelli che scrutano i gm e al 11 Febbraio riservano ancora la concreta possibilità di veder nevicare e non con colpi di coda, anche se si appresta un periodo più "noioso"...
tra l'altro noi si commentano i modelli, voi continuate a riempire i post non limitandovi a ciò, ma a rinvangare sempre la solita solfa!! Per questo si finisce ot...  non sono thread dedicati al gw e alle stagioni che finiscono prima di iniziare! Eccheccazzo..lasciateci sognare!

22
Piccolo OT: ormai regna il pessimismo cosmico nella società. Sembra che faccia figo enfatizzare la negatività

23
I colpi di coda sono sempre esistiti e nessuno nega che possano accadere. Ma non appropriato sarebbe avere un marzo ,peggio,un inizio aprile con importanti e frequenti irruzioni artiche che recherebbero danno ad una natura ormai in risveglio anticipato. Senso ha avuto la lunga coda invernale del marzo '87 poichè si veniva da un inverno freddo e la natura se la dormiva ancora profondamente. Cosi come velenosi colpi di coda dopo inverni normali o sotto media.
Ovviamente si fa per parlare visto che potrebbe andare tutto verso un ulteriore riscaldamento ,a marzo e allora festa finita e si comincerà a ragionare dell'estate.  :)
Purtroppo se si ama il freddo e la neve si fa fatica a pensare ai possibili danni di un colpo di coda invernale, comprendo il tuo punto di vista ma almeno io sinceramente non mi pongo questo grande dilemma, marzo da sempre è un mese in cui può succedere di tutto e l'inizio di aprile non è da meno, quindi la nutura nei suoi cicli è in grado di affrontare anche dei colpi di coda tardivi...A prescindere da quello che noi desideriamo...

24
Occhio al ribaltone.. prossime uscite fondamentali.
Digliene!
Qui fanno a gara a chi gufa di più.
Mai visti certi commenti al 10 febbraio.
Poi oh...tutti i gusti son gusti

25
Febbraio andato... l'unica speranza di vedere qualcosa resta quella dei colpi di coda di marzo. Ma sarà purtroppo primavera
Ciao Nix, ho una curiosità, con l'arrivo della primavera in che modalità di lagna entrerai? Piove poco... È troppo secco ..fa troppo caldo...Il polo nord si sta sciogliendo....trump brucierà tutti i combustibili del mondo...La pdo non diventa più negativa e quindi inverno 2017/2018 finito... Scusa l'OT ma la mia è semplice curiosità;...E poi mi diverto tantissimo a leggerti che ho paura che con la fine dell'inverno mi sparisci per passare le giornate a goderti il sole formato GW!
Comunque tornando in ot è ancora imponente il freddo a est, kiev, mosca e tante altre città dell'Europa orientale non sono previste salire sopra lo zero nei prox 10 giorni, io spero che in qualche modo questo enorme bacino gelido non sia letto bene dai GM e nonostante i nostri validissimi longer non ci diano grandi speranze il colpo di coda sia ancora possibile...



26
Io mi chiedo... allora prima degli anni '90 la settimina c'era tutti gli anni, visto che viaggiavamo costantemente su medie invernali di 1-2 gradi inferiori a ora e con molta più neve (almeno in basso... sopra in alcune zone è paradossalmente aumentata)

Poi vado a guardare il 1985-86 e vedo: Minimo solare, QBO+ (un anno a caso). Peccato che al nord nevicò tantissimo ed ebbe pure un febbraio quasi storico in italia.

Allora mi chiedo? Non è che per caso gli inverni freddi e nevosi erano enormemente più frequenti di ora, a prescindere dal quadro teleconnettivo? Ma solo ora dobbiamo sperare che entrino in fase ben 7 (SETTE) indici teleconnettivi per vedere un ca....o di inverno normale da noi?
Decisamente assurdo e poco convincente

Non credo servano sette fattori per inverni stile anni 80 se è quello che intendi.. ::)
credo dipenda anche dal fattio in primis che il sole era molto attivo e poteva disturbare maggiormente il normale decorso del vps...   ma credo che sostanzialmente visto il posto dove siamo, annate anni 80 siano rare e molte altre volte il fattore bdc(che non sta per Baldwin & company)   :o ;D ;D ci è venuto meno...già in partenza. Se una configurazione parte già zoppa..perforza finisce a schifo...l'innesco di culo o fortuna che dir si voglia,  c'è mancato... >:(

27
sempre sul discorso attività solare-inverni freddi vi propongo questo grafico..

per prima cosa ho cercato di ordinare gli inverni dal 1950 ad oggi in base ai loro effetti sul centro-nord Italia..ovviamente qui si entra in un terreno minato,è quasi impossibile "valutare" un inverno in termini non soggettivi..io ho fatto così:

1) ho considerato la temperatura giornaliera ad 850hpa dal 1 Dicembre al 28 Febbraio di ogni inverno (quella al suolo potrebbe essere falsata,ad esempio il Dicembre 2013 con una serie di giornate con nebbia e massime vicine allo zero nonostante una +10 in quota)

2) ho sommato:

- giorni con temperatura inferiore a -5
- giorni con temperatura inferiore a -10
- giorni con temperatura inferiore a -15


- giorni con temperatura superiore a 0
- giorni con temperatura superiore a +5
- giorni con temperatura superiore a +8

ho moltiplicato il numero di giorni con temperatura inferiore a -5 per 1, quello di giorni con temperatura inferiore a -10 per 1,5 e quello di giorni con temperatura inferiore a -15 per 2..stessa cosa per i giorni "caldi" ( moltiplicato per 1 quelli sopra a 0, per 1,5 quelli sopra a +5 e per 2 quelli sopra a +8)..

ho fatto la somma dei giorni "freddi" e vi ho sottratto quella dei giorni "caldi" ottenendo un punteggio tanto più alto quanto più è stato "efficace" l'inverno sul centro-nord..

la classifica è la seguente (ovviamente dic-62 sta per inverno 62-63 etc..)

dic-62   53,5
dic-53   38
dic-02   28
dic-69   26
dic-68   24,5
dic-84   24,5
dic-05   24
dic-64   21
dic-80   19,5
dic-90   14
dic-11   13,5
dic-04   12
dic-09   10,5
dic-52   8,5
dic-86   8
dic-83   7
dic-08   6,5
dic-66   6
dic-67   5,5
dic-55   4
dic-63   3,5
dic-78   2
dic-95   2
dic-85   0,5
dic-81   -0,5
dic-98   -1,5
dic-99   -2
dic-12   -2,5
dic-51   -5
dic-03   -5,5
dic-58   -6
dic-77   -9
dic-61   -10
dic-70   -10
dic-72   -12
dic-91   -13,5
dic-10   -18
dic-65   -19,5
dic-79   -19,5
dic-59   -21,5
dic-93   -22,5
dic-76   -23,5
dic-60   -24
dic-73   -24
dic-01   -24,5
dic-74   -25
dic-57   -27,5
dic-75   -28
dic-82   -28
dic-92   -31
dic-50   -32
dic-94   -32
dic-56   -33,5
dic-97   -33,5
dic-07   -33,5
dic-96   -37,5
dic-00   -39,5
dic-87   -44,5
dic-71   -47
dic-88   -48,5
dic-54   -49
dic-89   -59,5
dic-06   -61,5
dic-13   -70

a questo punto ho collocato i "migliori" (cerchio viola) e peggior (cerchio nero) inverni sul grafico dell' AA index mensile:



su 15 inverni "interessanti" ben 13 si trovano nella fase discendente dopo un massimo dell'AA index,ma potremmo dire anche 14 visto che il 2011-12 si trova si in una fase ascendente ma pur sempre su livelli di AA index più basso di qualsiasi altro minimo dal 1940 al 2006..

il grafico dell'AA index arriva fino a Gennaio 2017 e possiamo vedere come attualmente si sia in una fase di massimo (tra l'altro un massimo al momento bassino,ma non da record visto che anche il massimo tra il 68 e il 70 ha visto valori simili), la quale potrebbe anche essere arrivata al culmine..

Se l'AA index (come sembra) dovesse iniziare la sua discesa nei prossimi mesi, già dal prossimo anno e più probabilmente dal 2018-19 potrebbe aprirsi la finestra per un nuovo inverno "freddo" sul nostro orticello.. ;)

28
41,8

93

Old, registri le precipitazioni a Querceta?
Ossrvando i tuoi dati  noto spesso delle importanti discrepanze in negativo con Pietrasanta e ci puo' stare in certi contesti
ma ad esempio pure la stazione del Forte che penso si trovi a Ponte di Tavole, ad ora segna 70 mm pioggia mensile e 160mm da inizio anno , qualcosa non torna, che dici ?

29
sinceramente non capisco perchè gli ultimi 10gg di febbraio non debbano considerarsi inverno vero. quindi fatemi capire, se in estate verso il 20 agosto arriva un ondata di caldo notevole per 7-10gg e poi magari un'altra bottarella fai conto dal 5 al 10 settembre vi mettereste a gridare chissene ormai estate finita (anche se parecchi di noi ovviamente lo tifa  ;D ) oppure si parlerebbe, e aggiungo io giustamente, di una normale, ed anche se ultima, ondata ESTIVA con annesse tintarelle e tuffi al mare?  ;)

30
Si, ma abbiniamola anche sta MJO... Con che? Una NINA o un NADA? Da metà febbraio mi pare si vada verso una NADA e le fasi 6/7/8 non è che siano un granchè interessanti in termini di freddo. La 8 agevolerebbe l'atlantico.... Parlo in riferimento esclusivamente all'accoppiata ENSO-MJO..  :-[

La 8 favorirebbe un abbassamento della Storm Tracks.
Non sono configurazioni da "ondata di freddo" , ma da un tipo di tempo freddo e perturbato sulle regioni del Centro-Nord a causa di una occidentalizzazione dei nuclei di aria fredda, con neve a quote basse ma nn esclusa anche in pianura:





Facendo più generalmente riferimento alle tavole di Cassou, diciamo che c'è la tendenza ad un reversal pattern per quanto riguarda la AO e la NAO, con possibile break down del VP.

C'è solo da avere un pò di pazienza, avevamo parlato di tempi lunghi, 2^ parte del mese....

31
Filippo, tanto per parlare però c'è da considerare una nuova fase enso+ dal prossimo autunno, insomma le prospettive non sembrano rosee, un altro nino strong sarebbe deletereo in tutti i sensi, speriamo che nei prossimi mesi ci sia un cambiamento  ::)

Bè anche nel 2009-'10 ci fu un Nino piuttosto forte....Andranno viste un pò di cose strada facendo, ma avverto un fremito  ;D

Secondo te bisogna attendere il prossimo picco massimo di attività solare. Giusto?!?

L'attività solare è già molto bassa e dovrebbe rimanere tale per diversi anni, con probabile ulteriore calo. Sotto questo aspetto siamo già entrati in piena fase "cold".
C'è da attendere la risoluzione di alcuni feedback tropo-oceanici,relativi alla PDO e Tripolo ATL.... Siamo all'alba di un nuovo importante cambiamento circolatorio su scala emisferica... :-X  ;)

32
Cloover ha perfettamente inquadrato la dinamica del vortice polare già due anni fa
Il nostro problema è che anche con AO-, la NAO resta sempre in territori spaventosamente positivi. Come dicevo ieri in un post che forse si è perso in nowcasting, temo che la NAO non segua più un criterio di periodicità (o comunque di variabilità) ma abbia subito un cambiamento di segno definitivo. I segnali per pensare ciò, ahimè, ci sono tutti

Temo che nei prossimi anni, nonostante si possa anche imbeccare una tendenza ad avere un VP più disturbato, di soddisfazioni per l'orticello nord e ovest italico ne vedremo ben ben poche. Vuoi per la solita cosa là che non voglio nominare, vuoi per la NAO che non ne vuole sapere di essere favorevole a noi, manco per sbaglio

La NAO segue criteri ben precisi, essendo correlata con la PDO  il SF ed Ap index.
In mancanza di una NAO- è ben difficile arrivare al break down del VPS, ed infatti vediamo come negli ultimi anni la Stratosfera sia stata sempre piuttosto fredda e modulata dalla sola W1.
Tornerà la NAO-  caro Nix, ed anche Inverni freddi e nevosi al Centro-Nord, ti dò la mia parola.
Tornerà anche la neve a VIAREGGIO, è un pò la mia missione portare la neve lì, perchè lì è nata la mia passione, a fine Dicembre '84 vidi la mia prima neve sul mare.

Però a me, quello che più affascina, è il vedere come la nostra piccola Penisola abbia bisogno di pattern inversi a livello emisferico per renderci partecipi di realtà climatiche così eterogenee a livello orticellistico.... Questo è per me davvero grandioso, perchè la nostra Penisola è struttura in maniera perfetta per esplicare tale funzione.



33
Nicse...secondo me tu dovresti un attimino ma ino ino eh ;D...imparare l'ABC delle regole comportamentali in un forum di discussioni ;)...e mi permetto di dirtelo per 2 semplici motivi, il primo è che ho fatto molti anni fa l'amministratore dell'attuale forum meteo italiano più visitato, quando le cose non erano PRECIPITATE nel commerciale, il secondo è che ho la barba bianca e non di certo perché me la sono dipinta a posta ;)

MEDITA te lo suggerisco, sei un bravo ragazzo ;)

34

Scusa Filippo ma la Mjo non ci potrebbe aiutare?

La MJO  viene vista galoppare sino in fase8 intorno a metà mese.
Una convezione equatoriale collocata nei settori occidentali dell'Oceano Pacifico è certamente favorevole circa la tendenza a zonal blocking sul comparto Euro-Atlantico.
Dovrebbe essere un mese piuttosto dinamico, considerato anche velocità zonali a media-bassa intensità.

35
Io son di quelli che rischiare per rischiare preferisco la deriva occidentale (soprattutto con quelle temperature in quota/suolo) ;)

Quotone!   Uno che la vede come dovrebbe essere...ma ieri erano ovviamente da grasso che cola ma con la paura che restasse tutto confinato ad est...
ora è ben diversa dall'altra volta....  la confluenza atlantica, certo non con termiche alte, (il famoso atlantico caldo che paventava qualche illustrissimo giorni fà) con nocciolo che passa sopra le Alpi... ;D
mi chiedo se alcuni entrano solo per commentare che non ci si deve esaltare e bla bla...  per poi 6 ore dopo dire tutto finito, mai esistito??ma allora che commentiamo??
 ;D

Situazione atmosferica ben delineata...i balletti ad ogni runs sono più che normali, ormai la manovra è quella, per i dettagli aspettiamo ad aggiornarci  ;)

36
Beh ma io non sto criticando NIENTE sto commentando il run in se stesso  ::)

Dire cosa offre una configurazione a livello orticellistico non significa criticare negativamente o positivamente una carta, altrimenti avrei scritto senza problemi che mi fa schifo, poi oh sono il primo a ribadire che se non guardiamo per prima alle emisferiche non possiamo ambire per prima ai successi orticellistici, sono perfettamente consapevole del fatto che sono emisferiche fantastiche, ma è inutile vedere neve dove non c'è ma chiaramente questo è un altro discorso, buona giornata e speriamo in un altro grande run  ;)
Quoto. Si, non ci resta che attendere.
Certo farei la firma ad avere inverni così,  nonostante tutto. Ma non voglio aprire ulteriori discussioni orticellistiche.

37
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 26, 2017, 10:40:51 am »
Td intanto ripulito. Adesso vediamo se possibile ripristinare gli interventi in un td apposito.

Come sempre ci scusiamo per eventuali messaggi che sono stato cancellati , anche se interessanti e privi di polemica.

Preghiamo tutti di rimanere quanto possibile in topic e di evitare polemiche.

Grazie

Non mi sembra si sia tornati molto in topic(almeno non tutti, solite battute che fotografano realtà differenti)
cmq gm che confermano la fase perturbata e instabile di fine mese inzio prossimo, vediamo quanto sarà atlantico caldo.. ;D
le famose piallate e hp da spiaggia per ora le lascio a chi le pronosticava ogni 3x2 ..che poi sono quelli che in pratica credono un po' agli asini che volano.. :D :)... 

38
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 25, 2017, 11:22:18 am »
Sicuramente da un punto di vista di temperature  ;)
Altri aspetti sono molto più discutibili guardando i nostri orticelli appenninici e alpini...

https://www.ncdc.noaa.gov/snow-and-ice/snow-cover/ea/20170124

Basta che tu cambi l'anno... dimmi quando trovi un'annata in cui in questo periodo fossero messi meglio gli 'orticelli'... credo il 2011, dando un occhio veloce.

Al di là del comparto Russo, che di norma è 'bianco'.... è un inverno che ha dato ottimi frutti sulla Mitteleuropa.... poi che alla maggior parte non freghi nulla è un altro discorso  :)


39
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 24, 2017, 12:58:04 am »
Troppo a ovest per avere un buon ingresso freddo, troppo a est per avere un ingresso atlantico decente.
Sempre nella terra di nessuno... facciamo ridere, dai  ;)

Ok, scusate se per una volta scrivo anch'io, ma non riesco più a tenermi dentro una cosa: Nix perché intervieni esclusivamente quando i modelli visualizzano scenari non invernofili? Perché oggi dopo il 6z non sei intervenuto? Perché tra il 7 e il 16 gennaio con i modelli che si divertivano a farci sognare non sei intervenuto nemmeno una volta?
Ecco, io trovo insopportabile che uno, nell'accedere al forum per vedere le novità, capisca il tenore dei modelli soltanto dal fatto che tu sia intervenuto o meno (senza nemmeno perdere il tempo a leggerti: ogni volta rimango basito di come tu riesca a dire sempre le stesse cose in ogni tuo post...!  ???
E poi, un consiglio: esiste un modo verbale che mi sembra tu non conosca affatto: IL CONDIZIONALE! ;D
Iniziassi almeno ad usarlo penso che faresti un sacco di figure di m...da in meno e scasseresti già meno le @@....  ;D;)

Mi scuso per l'OT e me ne ritorno zitto zitto...

40
In sostanza, inverno finito... come dicevo in stanza modelli, ora che si risolve il periodo di AO++++++, ripartono i flussi di calore ecc.
si arriva a fine febbraio. In primavera, sostanzialmente....


....Nix, se per te l'inverno è  finito SOLAMENTE per la parentesi di AO+++ dei prossimi 10gg, che era stata messa già in considerazione da tempo, credo che sarà il tuo ennesimo abbaglio! In merito all'indice AO, ti voglio far vedere quanto finora è stato centrato anche nella proiezione dell'IZE emessa il 29 novembre scorso, sull'andamento reale poi riscontrato dell'indice AO....veramente impressionante, fino ad ora, la precisa attendibilità di questo prodotto di proiezione TUTTO ITALIANO, ricordiamoci che ha uno scarto di 3gg massimi sulla tendenza,

Periodo 1 = azzeramento attività d'onda e quindi fase AO+++
Periodo 2 = attività d'onda modesta ed altalenante con fasi neutre  e quindi corrispettiva fase tra AO neutra o leggermente positiva.
Periodo 3 = nuova fase temporanea di azzeramento d'onda e di nuovo schizzo in positivo dell'AO e questa è la fase che abbiamo dietro la porta
Periodo 4 = prospettiva per una forte attività d'onda e da questo si potrà dedurre una sostanziale fase  negativa, anzi ampiamente negativa, visto che in 15/20gg, tra la  seconda e terza decade di febbraio, si dovrà, secondo la media trimestrale calcolata da Colarieti Tosti, raggiungere il valore medio dei 3 mesi di -0,3
...quindi Nix, se fossi in te, farei  attenzione, perché potrai ritrovarti con una fase con svariati meno davanti all'AO!..
Ma come risultati sulla ns Penisola, a livello di ricrudescenza Invernale, presumibili a partire inizio seconda decade in poi, ad oggi, non lo possiamo stabilire solamente dalla negativa dell'AO, contano poi altri contesti e fattori, ma con un polo in probabile fase in rosso  costante, sappiamo che alza di molto la recrudescenza Invernale alle medio basse latitudini e sul dove, lo vedremo cammin facendo.

41
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 22, 2017, 03:00:55 pm »
Spiegatemi voi

come possiamo raddrizzare questa situazione in tempi utili prima che finisca l'inverno.

Siamo di fronte a una piallata clamorosa (pattern AO/NAO/EA++++++++) che ha tutta l'aria di durare almeno 20 giorni. Arriveremmo dritti dritti al 10-15 febbraio. Poi, ora che ripartono i flussi di calore (qualche gg), ora che si manifestano in troposfera (ancora qualche giorno) e ora che eventuali scambi meridiani arrivano qui (ancora qualche giorno) arriveremmo a fine febbraio. Ed ecco la primavera meteorologica... ok, ci possono essere colpi di coda e tutto quello che vogliamo.
Ma con questa situazione, per vedere roba interessante, se ci va proprio di c...o non se ne parla prima del 20 febbraio. E deve andarci bene
Ho visto nevicare anche il 20 marzo..
E altrimenti ce ne faremo una ragione..

42
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 20, 2017, 10:59:14 am »
ti assicuro che almeno nelle nostre zone, escluse le costiere, possiamo prendere esempi cultura neve solo da arco alpini esposti..per farti esempio qui ognuno ha in casa pale , quasi tutti il sale , catene da neve o un fuori strada in famiglia, oltre che abbigliamento adatto..e abitudine guida su neve, il tutto non è poco.. Il problema non è stato tanto quello di pulire centri storici, fattibili solo manualmente, come Chieti, Atri, Teramo ecc dove comunque  nevicate notturne.. al ritmo di 6 cm ora hanno reso tali operazioni piuttosto onerose, forse rispetto anni '70 ' 80 manca spirito di collettività questo sicuramente, inoltre il peso della neve si aggirava inizialmente già sui 120 kg mc passato poi rapidamente a marcio con circa 300 kg.. non certo uno scherzo, parliamo di tonnellate e tonnellate,  questo ha fatto crollare alberi, tralicci, capannoni e vecchi solai. Il problema e la vera emergenza di tipo sanitario sottostimata da enti preposti, e che la tragedia di rigopiano ha offuscato nella sua gravità, è stato non pulire strade statali e provinciali, non di certo mulattiere o strade secondarie, che non hanno consentito, rifornimenti di carburante, rifornimenti medicinali, operazioni di soccorso, ripristino guasti elettrici, insomma tutto ciò che rende un'eccezionale nevicata annunciata una catastrofe e tutto questo su almeno tre quarti della regione, non un fazzoletto di terra. Sono purtroppo certo che quando verranno raggiunte località isolate la conta dei morti sarà destinata ad aumentare.. Questo è inaccettabile per un paese civile, la dismissione della province che provvedeva a seria pulizia strade con forze e mezzi adeguati è stata demandata a comuni senza fondi che raccattano 4 trattori nei dintorni e che non avrebbero mai e dico mai, potuto fronteggiare le precipitazioni previste ed in corso come le mappe meteo chiaramente evidenziavano da giorni.
Ciao East, prima di tutto massima solidarietà verso la popolazione e la tua terra. Considera che io era nel parco nazionale a Villetta Barrea solo due anni fa questo per farti capire quanto io ami l' Abruzzo e la sua popolazione. Il mio era un discorso di basso livello e rivolto solo ad alcuni personaggi particolari che si scorgono non solo in Abruzzo, sai quelli che hanno nel lamentarsi la loro parola d'ordine e che trovano nei giornalisti incompetenti la loro cassa di risonanza.
Detto questo sono solidale e daccordo su tutto quello che dici ed aggiungo anche un altro pparticolare al dibattito. L'ondata di gelo in esame era stata prevista da Meteodue i cui componenti fanno credo tutt'altro mestiere nella vita, almeno 10 giorni prima dell'evento giusto? La traiettoria di impatto era stata individuata e prevedeva in NON coinvolgimento TOTALE di tutto l'arco alpino. Una nazione seria si sarebbe dovuta organizzare, sottrarre qualche decina di TURBINE e non spazzaneve alle alpi, per inviarle a scopo preventivo nelle Marche, Abruzzo, Molise che da sempre sono tartassati , come tu giustamente hai scritto, da queste configurazioni e che a SCOPO PREVENTIVO avrebbero potuto intervinire tempestivamente perchè erano li gia pronti.
Nessuno può negare l'eccezionalità dell'evento che è sotto gli occhi di tutti, ma nessuno può negare neanche il nulla cosmico che c'è nelle nostre istituzioni.
Piccola perla e poi chiudo. Sto parlando di zone e popolazioni duramente provate dalla natura con i vari terremoti e lutti che anche solo per questo dovevano essere tutelati . Un abbraccio 

43
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 20, 2017, 10:24:46 am »
Sai che ne parlavo con mia moglie. Le dicevo le stesse identiche cose in particolare mi incuriosivano quei personaggi che dopo 48 ore di bufera si rendono conto che forse sarebbe stato opportuno vestirsi prendere la famosa PALA  e man mano che ne fa 20 -30 cm crearsi il varco . Mi sono reso conto anche di un'altra cosa purtroppo che qui stiamo parlando di zone che di neve ne vedono tanta e spesso e che anche solo per questo motivo  dovrebbero avere la cultura della neve . Sia chiaro mi riferisco a Questi aspetti minori non ai km di strade impercorribili dove li ci devono pensare gli enti preposti ma anche gli enti preposti sono fatti di persone . Comunque sia anche questo ci da la sensazione di qualcosa che nella testa della gente non va e che non dobbiamo dare nulla per scontato.
Dal mio discorso sono ovviamente esentati alcuni anziani , malati ecc. e la questione dell'hotel dove la sfortuna si fonde con tutto il resto. Rispetto per quei poveretti .

ti assicuro che almeno nelle nostre zone, escluse le costiere, possiamo prendere esempi cultura neve solo da arco alpini esposti..per farti esempio qui ognuno ha in casa pale , quasi tutti il sale , catene da neve o un fuori strada in famiglia, oltre che abbigliamento adatto..e abitudine guida su neve, il tutto non è poco.. Il problema non è stato tanto quello di pulire centri storici, fattibili solo manualmente, come Chieti, Atri, Teramo ecc dove comunque  nevicate notturne.. al ritmo di 6 cm ora hanno reso tali operazioni piuttosto onerose, forse rispetto anni '70 ' 80 manca spirito di collettività questo sicuramente, inoltre il peso della neve si aggirava inizialmente già sui 120 kg mc passato poi rapidamente a marcio con circa 300 kg.. non certo uno scherzo, parliamo di tonnellate e tonnellate,  questo ha fatto crollare alberi, tralicci, capannoni e vecchi solai. Il problema e la vera emergenza di tipo sanitario sottostimata da enti preposti, e che la tragedia di rigopiano ha offuscato nella sua gravità, è stato non pulire strade statali e provinciali, non di certo mulattiere o strade secondarie, che non hanno consentito, rifornimenti di carburante, rifornimenti medicinali, operazioni di soccorso, ripristino guasti elettrici, insomma tutto ciò che rende un'eccezionale nevicata annunciata una catastrofe e tutto questo su almeno tre quarti della regione, non un fazzoletto di terra. Sono purtroppo certo che quando verranno raggiunte località isolate la conta dei morti sarà destinata ad aumentare.. Questo è inaccettabile per un paese civile, la dismissione della province che provvedeva a seria pulizia strade con forze e mezzi adeguati è stata demandata a comuni senza fondi che raccattano 4 trattori nei dintorni e che non avrebbero mai e dico mai, potuto fronteggiare le precipitazioni previste ed in corso come le mappe meteo chiaramente evidenziavano da giorni.

44
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 20, 2017, 12:12:00 am »
Concordo su tutto, la cosa che mi ha dato più fastidio è vedere le zone terremotate lasciate praticamente indifese di fronte a questa nevicata annunciata. Sicuramente i disagi ci sarebbero stati ugualmente, ma tanto problemi potevano essere risolti e disagi alleviati.  Sulla storia dell' albergo preferisco astenermi.
Ripeto, è assurdo che di fronte ad eloquenti mappe meteo, la protezione civile ed enti preposti, mostrino tutta la loro inadeguatezza nel capirle, leggerle e interpretarle, evitando di gestirne la prevenzione, ma anche il grado di rischio idrogeologico "arancione" e della stabilità neve "4" erano sottostimati segnale inequivocabile che sono in molti a partecipare al banchetto dell'ignoranza.
 
Diciamo che nelle zone terremotate vivono in di punti raccolta presidiati e non hanno avuto molti disagi, le troupe televisive si erano concentrate lì per fare facili ascolti, e non erano affatto i luoghi dei picchi precipitativi. Alèee dai banchettiamo pure sulle disgrazie.

Essendo del posto, e conoscendo piuttosto bene la mia regione, soprattutto montana, ti rispondo io sulla storia dell'albergo. Puoi vedere su it foto albergo e sfondo. Senz'altro il terremoto ha avuto la sua influenza nello stabilizzare un cornicione enorme, che si sarà formato sulla sommità del monte sella, alle spalle struttura, ma per orario distacco credo che, il colpo di grazia, sia venuto dal rinforzo e cambio direzione vento, avvenuto proprio in prossimità ora distacco vs ore 16-17. In pratica su quella sella, si riversa il vento che attraversa la piana di campo imperatore, senz'altro il più in quota degli altopiani appenninici e molto esteso. Il cornicione, quindi.. di dimensioni abnormi, è precipitato sul sottostante pendio, iniziale 30-35% pendenza, sul quale ha tonfato in almeno due metri di neve, che non aveva fatto amicizia con il sottostante metro ghiacciato (neve del 6 Gennaio) , tale secondo strato, già levigato, è stato uno scivolo perfetto a velocità e massa incredibili. Il sottostante passaggio obbligato, attraverso canalone e bosco, che in parte aveva perso capacità di "filtrare slavina" per l'alto innevamento (sul canalone punte di 5 metri) ha dato maggiore vigore e potenza slavina per compressione, anche per detriti in prevalenza alberi, arrivata poco prima di fine corsa, sulla struttura. Questa la probabile dinamica, ma la cosa scandalosa e che 1. l'albergo non sarebbe dovuto essere li. 2. che era stato richiesto intervento mezzi da circa 24 ore, ma non avendo pulito la strada da tempo, era a quel punto necessaria una turbina e non un semplice spazzaneve, ma ahimè, non era disponibile,  gli ospiti erano in attesa di un fantomatico spazzaneve..L'assenza di mezzi, su tutto il territorio regionale, ha quindi permesso, persino sulle statali non mulattiere, accumuli così importanti che poi si rendeva necessario il lavoro di turbine per rimuoverlo, turbine che non sono certo veloci e che non erano nemmeno in numero sufficiente. Ciò a persino impedito di poter lavorare e ai soccorsi e a squadre enel, l'apocalisse. Altra località turistica che solo stasera.. stanno evacuando con genio militare,  solo perché ora si sono cagati sotto, è prati di tivo, versante nord est gran sasso, anche il più naturalmente predisposto a slavina in tale località già il giorno precedente alla tragedia di Rigopiano, se ne era sganciata una, ma giustamente avevano pensato di non fare un cazzo.

45
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 19, 2017, 08:29:09 pm »
.  è uno degli inverni più brutti e meno spettacolari che ho visto per la toscana
allora quelli che abbiamo passato negli ultimi 2 anni cosa erano????? :o

46
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 19, 2017, 07:35:04 pm »
70 cm dalle 20 del giorno 15 alle 14 del giorno 16 a 330 mt. di quota Chieti e zone limitrofe. Neve piuttosto pesante, già sui 200 mt. causato rottura alberi e tralicci. Alluvione zone costiere. Il probabile rialzo termico di domani, potrebbe essere causa di ulteriori gravi problemi tra i quali, caduta alberi e tralicci quote più elevate, estese frane, esondazioni, alluvioni a valle e coste, specie se accompagnate da ulteriori precipitazioni. Situazione davvero critica.

Salve ragazzi, purtroppo tragedie annunciate..a parte il terremoto e la slavina (forse in parte da esso causata) la regione presenta ancora interi paesi senza elettricità senza acqua e non ancora raggiunti con continui crolli a quote via via superiori. Inaccettabile !! Ciò che lascia di stucco, come sempre, l'assoluta mancanza da parte di protezione civile ed enti preposti, nel coordinare e prevenire eventi derivanti da fenomeni atmosferici che noi, da semplici appassionati, prevediamo meglio di loro. Solo degli inetti che arrivano a tragedie compiute. Era evidente, che le dimensioni e persistenza nevicata e precipitazioni, anche per pesantezza della stessa a quote inferiori ai 500 mt., era ingestibile da parte di singoli comuni o province ormai esautorate.. sarebbe servito ausilio esercito da subito. Il rischio idrogeologico era valutato arancione, le carte meteomont le sanno leggere in quattro e magari non hanno potere decisionale, le mappe precipitative idem, si affrontano situazioni senza cognizioni minime tranne poi voler pure strappare applausi per due interventi spettacolari su tragedie che calamitando attenzione mass mediatica nascondono le nefandezze e le altre criticità che vancora ivono migliaia di cittadini  Proprio delle merde..Scusate sfogo. Saluto a tutti.

47
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 19, 2017, 12:19:10 pm »
A vedere i modelli, termina la fase fredda che abbiamo avuto per grazia divina in questo mese. Ritorna il solito trend contrassegnato da AO/NAO++++++++++ e tempo mite centrato su Europa centro-occidentale, Nord Italia, Tirreno

Premetto che io sono stato contento del freddo, anche se secco... accetto tutto pur di evitare le anomalie miti e secche. E ovviamente cosa ci sarà prossimamente? Ma naturalmente un'anomalia mite e secca...
Vi prego, andiamo a bombardare con 10000 bombe atomiche quel canadese di m. che sembra fatto apposta per fregare noi. Ma come si stava bene in quegli anni col canadese in crisi (2009, 2010)??
Mi raccomando martella a più non posso con innumerevoli ed eclatanti cazzate
Vedrai che a fine run si ricomincia a vedere il celeste .
DAJEEEEEEE SODO 😜

48
Vedrai come lo ringrazierai il deficit artico nei prossimi anni... ma sì, facciamone pure a meno dell'albedo terrestre. Tanto il freddo stagionale arriva aprendo il frigorifero  :D :-X
ah allora sei tu il colpevole. ...tienilo chiuso. ...che consumi per niente. ...mi chiedevo tutto il freddo in Europa dell est....da dove venisse...visto il deficit artico. ..ora lo sappiamo. ..

49
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Modelli **Gennaio **
« il: Gennaio 17, 2017, 09:06:44 pm »
A me vanno bene tutti e 2 8)
E i Buriano v'ha ghiacciato a tutti AHAHAHAHA, non ha nessuna preferenza

50
Nix non scrivo mai perchè sono poco competente, preferisco leggere ed imparare.

Ma per te faccio un'eccezione, perchè non frequenti di più la stanza lamenti meteo? Credo sia molto più adatta ai tuoi interventi.

saluti

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 53