BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Nucleo89

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 24
1
Sarà, ma a me le tendenze spagnoleggianti mi son sempre garbate il giusto  ::)
Ma come: non vuoi far arrivare l'ormai canonica sciroccata e scaldata di Ognissanti? ;D

2
lucca orto botanico:
agosto2018 media max 33,5 gradi  contro i 31
settembre2018 media max29 gradi contro i 26,5
ottobre2018 sino ad ora media max di 24,2 gradi contro i 21
Si vuol negare anche l'evidenza pur di portare avanti la crociata del "è tutto normale,tutto nei range".

3
Lamenti e pianti meteo / Re:schifo ignobile!!!
« il: Ottobre 11, 2018, 03:07:43 pm »
Lo schifo ignobile è ormai senza fine...mai visto un mese di ottobre così osceno in vita mia, non so più cosa sperare ormai  :-\
Si bissa? ;D

4
Non è che voglio essere pessimista, ma davvero dobbiamo sperare nella pioggia a ottobre con quasi 1020 hpa al suolo?
Purtoppo quelle precipitazioni, legate ad un'area instabile in seno a correnti sud occidentali, hanno ottime possibilità di non entrare franche nell'interno proprio per la resistenza altopressoria ad est.

Discorso diverso per le aree costiere centro settentrionali che hanno discrete possibilità ad oggi di essere interessate dalle piogge.

5
Nessuno morirà e non è certo stato il mese più secco e caldo dal paleolitico ad oggi, ma per favore non andiamo a cercare dati astrusi su siti spagnoli, pakistani, quando ne abbiamo di più attendibili. Le medie esistono e o si decide di non considerarle, oppure, visto che non abbiamo grandi alternative, si cerca di farlo in modo più corretto possibile.






A Prato, per capirsi, è stato il 5° mese più caldo dal 1942 , battuto dal 1942,1946,1961,1985,2011.....ergo direi che è più vicino ad avere caratteristiche di eccezionalità che di normalità.

Poi fortuna di chi abita in posti dove è sempre tutto in media, ma, come spesso viene raccomandato a parti inverse, guardate anche a livello regionale (senza andare oltre) e noterete che per molti non è così.

Per fortuna l'ultimo peggioramento, almeno qua, ha portato una ventina di mm dopo che Agosto e Settembre messi assieme facevano il 50% della media di Agosto per queste zone.

Se poi volete divertirvi a guardare le anomalie del Noaa fatelo pure, vi accorgerete che la Toscana in Settembre è tutta con l'acqua alle ginocchia ;D

6
per come la vedo io  e visto come scrivi che siamo in un'altra epoca climatica, in questa epoca sia che si verificherà un MMW o che non si verificherà, in entrambi i casi ritengo oggi più probabile che l'anomalia di temperatura a 30 hpa ai tropici sia positiva piuttosto che negativa visto il continuo raffreddamento della stratosfera avutosi dal 1994 ad oggi.
Inoltre è risaputo che focalizzarsi su un MMW per giudicare un inverno in Italia sia la maggior parte delle volte un approccio sbagliato...come del resto sappiamo tutti che inverni passati con indice NAO negativi siano passati senza essere ricordati come eccezionali, 2010/11 il più recente , ma anche i 3 inverni di fine anni'70.
In definitiva ritengo poco determinante ai fini del forecast meteorologico invernale in Italia, sapere se la NAO sarà negativa o se accadrà un MMW.

 Per quanto riguarda l'andamento meteorologico invernale in Italia personalmente mi baso sulla migrazione delle cicogne che in questi ultimi anni mi ha datto eccellenti risultati


7
Grazie gente, troppo buoni  :-*  :D
Certo.....troppo buoni....grazie.
Emh...dov'e che hai prenotato x la cena del forum che devo avvisare Batma....ehm...belstaf....ehm....insomma  il bat dove portare le mirfe...... ;D :o :P

8
Allora "speriamo" in un bel seccume cosi bacchetti ponente :P
Io non spero niente; vorrei anch'io della sana pioggia autunnale con l'Atlantico senza ostacoli. Ma non è cosi ed i modelli lo stanno facendo capire.
Alta pressione con qualche strisciata fredda,qualche strappo e se abbiamo fortuna gocce fredde; questa è la realtà attuale e ancora per un po'.  :)

9
come in molti fatti della vita esiste (quasi) sempre una legge del compenso

Passeranno mesi, forse anni, probabilmente pioggia e fresco/freddo ci verranno a noia

vedrem

bye
Max

10
Vediamo, Reading un po’ migliorato ma non ci siamo proprio...secondo me oltre una rinfrescata da est non andremo...tipico da configurazioni NAO+++
Ora, da est voglio solo le donne

11
Uno scempio inenarrabile, apriamo ottobre e non se ne parla più
Io aprirei direttamente novembre perché anche ottobre sarà uno scempio,mi sa.  :-X

12
Intervento da applausi di Andrea Corigliano (meteorologo) su Facebook:
"Avere in quota un'anomalia positiva di temperatura di 2-4 °C non è eccessivo se ci riferiamo a una singola giornata, ma diventa importante se si ripete per troppi giorni consecutivi perché vuol dire "persistenza della stessa massa d'aria". Quindi, in questo caso, una massa d'aria più calda del normale legata a condizioni prevalentemente anticicloniche. Persistenza è il contrario di variabilità, cioè della principale caratteristica che dovrebbe avere la dinamica atmosferica nella stagione autunnale alle nostre latitudini, man mano che l'autunno avanza. Queste previsioni di ensemble mostrano proprio questo: un'assenza della variabilità stagionale che si aggraverebbe nel caso in cui nelle settimane avvenire la situazione non dovesse sbloccarsi. Speriamo di non dover di nuovo riparlare di "maltempo anticiclonico"

13
questa purtroppo ormai e'diventata la regola tutti gli anni la stessa storia >:(
Sinceramente pensavo che forse quest'anno ci fossero dei segnali buoni,invece nulla :-X
Inaccettabile uscire dal lavoro alle 16:45 e trovare sul display della macchina 34° :-\
a giugno senti dire e' normale è estate e siamo in toscana
a luglio  senti dire e ' normale è estate  e siamo in toscana
ad agosto senti dire e ' normale è estate e siamo in toscana
a settembre quando pensi che l'estate sia finita ti senti sempre dire la stessa cosa
aspetto con ansia ottobre per vedere cosa sentirò dire... ;)

14
Mah,speriamo perché io quando vedo delle +18 a metà settembre schiumo dalla bocca.  >:(
 ;D

15
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting sabato 01 settembre Autunno casting.
« il: Settembre 01, 2018, 01:58:53 pm »
Fotina fatta al volo del mostriciattolo di un'oretta fa, prima che si espandesse verso sud prendondomi in pieno.  Bel casino di turbolenze tutto intorno!


16
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana sabato 25/08
« il: Agosto 25, 2018, 01:12:05 pm »
Altra delusione di questa Estate completamente insufficiente dal lato pluvio: scaricati ben 4.8 mm stanotte e si sale a 10 mm mensili ::) ::) ::)

17
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana sabato 25/08
« il: Agosto 25, 2018, 12:49:43 pm »
Confermo, a Ronfano si more, ma alle 14:30 rientro x Fi  ;)
Infatti ronfano tutti da quant'è caldo.  ;D ;D ;D

18
Ogni commento risulta superfluo


36 h di sottomedia..e poi ricadiamo nel catino..zio puttano

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk


19
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 22 Agosto
« il: Agosto 22, 2018, 04:14:03 pm »
Temporale pistoiese mi sembra eccessivo, da me il nulla  ;D

Temporale pistoiese cittadino :D

20
Io non ho foto da mettere.....ho solo qualche dato:
Retorbido Codevila,Torrazza coste,rivanazzano Terme, ove ho tartufaie e pluviometri manuali...
0 mm ad agosto
Tra 5 e 20 mm a luglio
Tra 40 e 50 mm fino al 9 giugno poi nessuna precipitazione fino a luglio.
È  us situazione locale....sarà  una zona sfigata.....ma negli ultimi 4 anni la siccità mi ha fatto perdere 3/4 della produzione ed alcune tartufaie di tartufo scorzone estivo hanno smesso di produrre in molti pianelli. Ora....Non pretendo che tu capisca ( in realtà credo che solo Gibbo capisca la realtà della mia locale situazione).  Ma il vedere piogge e ts diffusi al centro-sud mentre qui l'unica cosa che viene bene sono i fichi.....perdonami...ma fa incaxxare di brutto. Se poi qualcuno dice che è piovuto ovunque e che si sta bene...beh...di sicuro se lo incontro non gli offriro' da bere :-X :'( >:(

21
 Direi che già da questi giorni, si può confabulare qualche chiacchierata di Pre-Analisi autunnale/invernale(prima parte..).
 Partendo di fatto, che la stagione meteorologica prossima, inizia con l'iniziare del mese di Settembre, potremmo dare già un'occhiata a qualche indice teleconnettivo e predittivo di supporto.
 
 Cominciamo in base all'andamento dei principali predictor connessi all'attività della BDC(Brewer-Dobson circulation): ENSO , QBO, PDO, AMO, Attivita' Solare, etc.
 
 La BDC è una circolazione a livello planetario(sia emisferico nord, che sud..), dove le masse d’aria equatoriali salgono di altitudine, a tal punto da sfondare la tropopausa(una stretta zona che separa la troposfera dallo strato successivo, la stratosfera..), e che giungendo in stratosfera divergono verso i poli.
 Questa particolare circolazione ha la funzione di svolgere più attività.. La prima è quella di trasportare e riequilibrare il surplus di calore dell’equatore e il deficit di calore dei poli.
 La seconda invece permette di trasportare l’Ozono (prodotto principalmente all’equatore per effetto della fotolisi dell’ossigeno..) dall’equatore fino ai poli, dove si registrano le concentrazioni maggiori.

 A livello previsionale questa è utilizzata in accoppiata alla Quasi Biennal Oscillation (QBO) e all’attività del ciclo solare. Nello specifico durante QBO+ e Massimo Solare o QBO – e minimo solare, si ha un rafforzamento della BDC, con conseguente maggior trasporto di ozono ai poli. L’opposto accade con le altre due combinazioni, quando si ha un indebolimento della BDC e di conseguenza un minor trasporto di ozono verso le latitudini polari.
 Ovviamente una menzione, di non meno importanza, va data nel contesto di attività solare, alla Radiazione Cosmica in funzione della più o meno reazione con presenza di Ozono in Atmosfera Stratosferica.
 Consci del fatto che l'Ozono è importante nel filtrare i raggi UV, di per se viene in interazione anche per la produzione di particelle molecolari di vapore acqueo con l'aumento della Radiazione Cosmica, dove una modulazione dell'intensità di assorbimento dei Raggi Cosmici va ad innescare un processo di ionizzazione atmosferica terrestre che stando ad alcuni studi e ricerche in corso(vedi progetto Cloud del CERN e teoria sulla formazione dell'aumento di copertura nuvolosa di Jasper Kirkby.. http://press.cern/press-releases/2011/08/cerns-cloud-experiment-provides-unprecedented-insight-cloud-formation
http://science.orf.at/stories/1717291/) va ad interagire con la la produzione di nuclei di condensazione nelle goccioline delle nubi. “Particolare quelli che sono formate da gas, o di conversione del gas-particelle” Essi rappresentano circa la metà dei nuclei di condensazione nell’atmosfera.(cit.)

 Dunque, avendo più di un ingrediente nel congetturare alcune ipotesi di analisi stagionale Autunnale e primissima parte iniziale invernale.. Direi che diversi Predictor a partir dal principale indagato riferibile all'accoppiata Attività Solare e Qbo.. Vanno a confluire su una tipica situazione di dinamica evoluztiva a carattere principalmente perturbato e fresco.
 Avendo un maggiore trasporto di Ozono verso il polo, dato da una BDC Strong in complicità dell'accoppiata Attività Solare Low/QBO-(come specificato sopra..) e un coincidente e plausibile aumento della Radiazione Cosmica in funzione del minimo solare.. Si può ipotizzare una più facile e veloce perturbabilita' atmosferica grazie al maggior processo di condensazione, generando accumuli di vapor acqueo più persistenti e semipermanenti negli strati più bassi a livello troposferico.
 Dunque l'incidenza di questi primi fattori, con la peculiarità dei predictor di maggior rilevanza.. pone un importante base di partenza al primo approccio analitico previsionale stagionale.

 Assodato questo primo step predittivo, con alcuni dei principali indici a disposizione per un buon periodo evolutivo stagionale, che molto probabilmente(o meglio sicuramente..) ci accompagnerà fino alla fine della stagione invernale, andiamo a prendere in esame, e immediatamente a seguire e non meno importante, l'indice ENSO che si sta assestando su una debole positività, ma con inclinazione ad un andamento pressappoco neutrale.. scandito da un Nino debole e tutt'al più neutrale:








..e relative SSTA di supporto al monitoraggio:



Previsionale Autunno/Inverno secondo il modella CFSv2 con Nino Moderato..:






 Considerando l'andamento dell'ENSO, tra neutrale e il moderato, si può ipotizzare un significativo contributo all'accoppiata solare e QBO, di non poco conto. Andando ad enfatizzare una probabile situazione di perturbabilita' atmosferica di cui sopra, con diversi episodi di Surplus pluviometrico ed Isotermico, durante il proseguimento stagionale preso in esame.
 Ponendo un principale precursore ad un sottomedia stagionale dal lato delle temperature ed un deciso aumento pluviometrico, attraverso un'escalation di configurazioni bariche di facile assetto ad EUL Pattern, indicativamente prodotte da un'oscillazione Artica(AO) mediamente negativa a tratti neutrale.. ed una Oscillazione Nord Atlantica(NAO) con evoluzione negativa ereditata dal Reversal Pattern dell'intero WR emisferico, verificatosi nella seconda metà invernale scorsa.

 Comunque, per ciò che riguarda gli indici AO e NAO ci riaggiorneremo al più presto con le prime indicazioni dettate dalla nuova formazione del VP tra settembre ed ottobre.

 ;)



22
Scusate se cambio discorso ma.....dice un c'incastri nulla.  ;D

[mmg]2969[/mmg][mmg]2970[/mmg]
Brutta Impennata.. ::)
Questo, in aggiunta al Blob Atlantico(o meglio area AM-), in assetto di Tripolo Atl+ e anomalie positive mediterranee e RM+..:









..situazione di reiterazione del Pattern della prima decade di Agosto, con breve Break in corso d' evoluzione. ::)

Direi che la rottura estiva non avrà basi, con questa breve ondulazione del getto, dovuta ad una classica oscillazione artica di onda mobile..:



..dovremo, per il momento, rassegnarci ad una prossima prospettiva evolutiva ad azione artica(nord-atlantica) che pone basi ben più strutturate, con assorbimento delle anomalie nei settori di maggior condizionamento alle ondulazioni più intrusive, ponendo una decisa imposizione dell'ondulazione atlantica in senso meridiano, con radice occidentale Afro-Iberica.
 Coinvolgendo di conseguenza il settore Anglo-Scandinavo, a far da perno al cambio circolatorio per più cospicue infiltrazioni orientali, dando origine a marcati isolamenti depressivi mediterranei e Cut Off delle anomalie dei GPT.
 Dunque un cambio circolatorio lo dovremmo ambire più da Nord-Nord-Est che da Ovest(dove le anomalie sono ancora in assetto di Atl+ a Tripolo positivo e conseguente circolazione oceanica carica di umidità calda, sospinta da una Sub-Tropicale persistente/semipermanente in area Iberico-Marrocchina..), in tal modo da condizionare in negativo un più facile riassorbimento delle anomalie marine mediterranee decisamente troppo positive..:



23
anche oggi tutta l'Italia peninsulare dalle Marche alla Calabria, alla Sardegna(ieri era toccato al N-Italia) sotto temporali diffusi dalle coste alle zone interne.....eh si questa stabilità anni 2000  ;D

Peccato si sia al 90% Toscani e che stia in Toscana...peccato  ;D

Ricordo l'apposito post dell'andamento di Agosto...al momento dati certi e ufficiali, sopramedia....e non poco

24
Comunque gli “esperti” hanno già fatto partire il comunicatone che dice che dal 7 agosto è finita l’estate. Auguri a tutti  ;D
Allora si sta lustri.  :-X

25
Comunque gli “esperti” hanno già fatto partire il comunicatone che dice che dal 7 agosto è finita l’estate. Auguri a tutti  ;D

Toccati

26
Incredibile come quest'anno, come l'anno scorso, il caldo scoppi con gli ultimissimi giorni di Luglio. Il mese che sta per finire è molto molto simile nella mia zona al luglio 2017 ( temperatura media 26,2 aggiornata a ieri contro i 26,1 del 2017). Giugno fu molto più caldo ( 25° la temperatura media contro i 23,5 del 2018) e ovviamente Agosto fu terribile, sperando non lo sia quest'anno.

Certamente stavolta il bistrattato gfs ha messo tutti in riga alla faccia dei gm che prevedano 2-3 giorni di caldo.

Attese minime over 20 e massime over 35° ( possibili anche i 38° ) sulle città della Toscana interna.

Teniamo d'occhio l'u.r. ::)

27
Ma sai il supermegafantameteo è lecito guardarlo solo se prevede un po’ più di fresco, non lo sai? Se prevede più caldo è carta straccia  ;)
Ah,allora mi cheto  ;) ;D

28
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana sabato 21 luglio 2018
« il: Luglio 21, 2018, 10:55:48 am »
Qui come sempre ultimamente non arriva una nuvola... Stamani caldo e afa

X qualcuno invece oggi è  freddo  ;D

Situazione più unica che rara, da Livorno in su sereno, da Livornomin giù coperto

Qua +29 in aumento

29
Avanti così, bene,..che poi ci stiamo semplicemente accontentando di essere in media termica ( più o meno) e di una certa instabilità che a inizio Giugno rientra nei canoni della normalità.

30
Stormchaser Team Toscana ed ALLERTE METEO / Re:La nuvola di Fantozzi
« il: Maggio 24, 2018, 10:33:55 am »
Spettacolo...a un primo sguardo avevo confuso il new jersey con un campo innevato, deformazione professionale  ;D

e perchè io no  ;D ;D

siamo malati  ;D ;D ;D ;D ;D

31
È stata una bella primavera,  è piovuto molto ma anche il caldo non è mancato!
Una persona  può non essere contenta del periodo che viene in vista poi che l'estate solitamente dura fino a settembre o deve essere accondiscendente con i vostri gusti personali?
Rispettateli, dite la vostra senza criticare gli altri, ora mi sono stancata!

32
Fallo passare maggio,poi se ne ragiona.
Facevi gli stessi discorsi l'altro mese e infatti si è visto.

34
Ebbene Signori..... è il momento.

C'è un solo modo per avere una abbondantissima nevicata sulle pianure settentrionali della Toscana, ed è l'arrivo di una massa d'aria gelida negli strati medi ed al suolo(siberiana),  seguita da una forte perturbazione basso Atlantica/Africana.

Perchè addirittura Africana?

Perchè se fosse Nord Atlantica avverrebbe un ricambio d'aria troppo veloce alle quote intermedie (925hpa) ed al suolo e, paradossalmente, pur trattandosi di aria più fresca, rovinerebbe la colonna in poco tempo per l'ingresso di umide e più miti correnti dai quadranti occidentali.

Ecco che ci vuole un pescaggio ancora più meridionale, che attivi una circolazione di venti dai quadranti settentrionali al suolo e fino ai 7/800mt o anche più, per lo scarto barico con la PP(tramontana scura), favorendo lo scivolamento della massa d'aria calda e umida negli strati superiori, la quale erode così  il cuscino freddo in tempi molto più dilatati.

Gli attuali modelli ci danno la perfetta rappresentazione della NEVICATA PERFETTA per le zone della Lucchesia, Pistoiese, Pratese e nord Fiorentino.

Una nevicata che anche grazie allo Stau potrebbe tirar giù fino a mezzo metro, in luoghi in cui la neve è generalmente piuttosto avara nelle quantità.

Sarà la nevicata del secolo?  La possibilità c'è, grazie a questa irruzione di aria gelida Siberiana che ci terrà compagnia per gran parte della prossima settimana.
Il Grande Slam non è utopia, si preparano giorni di passione, sul filo dei chilometri e dei decimi di grado.

BUONA FORTUNA A NOI!

















35
Ormai il dado è tratto, questo post presto si svuoterà e verrano presi d'assalto quelli sui modelli e poi del nowcasting.

Permettetemi però un OT gigantesco..... Questo TD ha fatto la storia.

Con oltre 500.000 visite risulta il più seguito dalla storia del forum, ed è quello meteo/tecnico più cliccato in Italia.
Il segnale che quando le cose vengono fatte per bene, con passione e professionalità, la gente risponde in modo positivo.
Entro qui dentro e mi arriva una ventata di ottimismo sul futuro italiano in generale...

Un gigantesco GRAZIE ai membri del CSCT ed a  tutti i ragazzi che si sono prodigati con interventi di spessore.
Abbiamo il più alto rapporto di utenti competenti, e la qualità paga. Non ho mai avuto dubbi.

Buon proseguimento,

Cloover




36
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana martedì 13 febbraio 2018
« il: Febbraio 13, 2018, 08:51:58 pm »
Qui, non sto credendo ai miei occhi...sopra Pistoia  :'(
Qui dove in Provenza? :o
E di dove sei... ;D ;)

37
per il resto della settimana +5 fissa

Con l'effetto albedo non la sentiremo  :o :D ;D

38
Gli spaghi delle precipitazioni sono alti,non è il solo gfs a vederla...

39
Te nn dovevi chiamarti millibar ..ma Crisantemi

40
Mi basta anche il vento freddo dopo un gennaio così  :'(
Nu avviamo a fa i signori mi accontento di qua e di la, arriva il polo voglio un clima indegno e mortale.

41
Prossimo anno direttamente Michigan, tanto pe non sbagliarsi  ;D

O a Kirkunsk ondo caxxo e' ai clebbe di'Mago  ;D

42
a forza di spostare l entrata si arriva a giugno  ;D

43
Può darsi che io sia completamente rincoglionito come mi era già stato fatto notare quando mostravo i predictors di un ESE (NAM> +1,5) proprio mentre era evidente come fossimo alle soglie di un MMW imminente (Tosti-pensiero)..ma a me questo pare proprio un anno da VP forte..

la media NAO di dicembre-gennaio ad oggi è attorno a + 0,7, qui di seguito gli anni dal 1990 ad oggi con una media (DJ) simile:

1992-93: 0,85
1993-94: 1,04
1998-99: 0,55
1999-00: 0,79
2006-07: 0,45
2007-08: 0,38
2013-14: 0,31
2015-16: 0,81

come già detto e fatto notare da molti sia qui che su altri forum, un VP forte non necessariamente prevede AO++ e prima armonica, questo perchè possono esserci anni in cui l'aleutinico è in grado di disturbarlo e mantenere l'AO su territori neutri..

quello che conta è il valore della NAO, e la riconferma è il verificarsi di un ESE con NAM nettamente sopra i +1,5 per più giorni..come sappiamo infatti tale fenomeno è tipico di inverni con VP strong e deve la sua manifestazione proprio all'assetto troposferico.. ;)

in altre parole, da quello che ho potuto comprendere io dallo studio della letteratura (per quel poco che ho potuto studiare,d'altronde non è il mio campo) è la vulnerabilità o meno del vortice polare a decidere il posizionamento della W1, sia essa assente (AO+++) o "mal posizionata" ai fini di blocchi atlantici (come diceva porano c'è tutta una sfumatura in mezzo ovviamente)..il tutto con effetto feedback (prima il VP influenza il posizionamento della w1 e poi la w1 in anni successivi va a modulare la "forza" del VP)..

oltretutto una parte della letteratura attribuisce tale posizionamento alla situazione in Atlantico, situazione dettata probabilmente dal ciclo solare, il quale influenza le SSTA, le quali hanno un feedback sul VPT, il quale induce un VPS forte/debole, il quale ricondiziona le SSTA e la NAO ed infine il posizionamento della w1..secondo questi lavori ad esempio il fulcro di tutto sarebbe la NAO, con il pacifico che seppur importante avrebbe un ruolo leggermente più defilato..

è chiaro che se si valuta il condizionamento dell'ESE in corso con le anomalie di GPT che altro non sono che l'AO alle varie quote, si ritorna al discorso di partenza, ovvero l'AO non è positiva, quindi il VP attualmente è allo sbando..a me sembra però che le cose non stiano proprio così..una NAO del genere, una stratosfera del genere,ed una situazione di anomalie termiche a livello nord-emisferico del genere non riesco proprio a legarle ad un VP debole..

ovviamente è un parere personale, o almeno io la interpreto così.. ;)

44
Sono termiche ridicole con quelle configurazioni; manca il freddo ovunque,specie sui Balcani.
Vediamo quando si sarà formato il serbatoio se riusciremo a sfeuttarlo.
 ::)

45
Ragazzi come ben detto da cloover e anche da nonno Rodano , e condiviso da me alcuni interventi fa , lo scand + dei prossimi giorni nasce zoppo e muore zoppo , anche la visione di ukmo e reading comunque delinea una dinamica incompleta con prospettive di fallimento ... la dinamica individuata da gfs è quella secondo me più probabile perché si associa bene con il quadro da NAO + ben evidenziato da alcuni utenti questa mattina . Tra l'altro lo scand + si manifesta in un periodo poco propizio perché a cavallo tra la prima e la seconda pulsazione dell'ese cold ( ha la sfortuna che nel più bello arrivano le vorticita del canadese a piallare tutto per il secondo impulso delle PV ) ... diciamo che può essere una dinamica preparatoria per cercare di raffreddare il comparto russo - asiatico finora sopramedia termica ...solo quando sarà passato il surplus di PV del secondo impulso stratosferico sul lobo canadese e di conseguenza ci sarà un calo delle velocità zonali potremmo aspirare magari ad un'altra dinamica da scand + ma dopo una nuova frenata del flusso Atlantico con articata sul mediterraneo ( tipo quello che sta avvenendo in questi giorni ) ... ma per far sì che ciò avvenga bisognerà aspettare almeno un paio di settimane per l'innesco e saremo già nella trama decade di gennaio .. da lì poi valuteremo il proseguo. confermo la mia proiezione fatta tempo fa che se dobbiamo sperare in un'azione continentale quella si potrà realizzare non prima della terza decade di gennaio /  primi di febbraio con una temporanea virata della NAO in campo negativo ... dopo credo che si tornerà con il pattern dicembrino  , questa volta , pero con NAO generalmente neutra e quindi più possibilità di avere ridge Atlantici più ficcanti e duraturi , e azioni artiche più possibili rispetto ad azioni polari marittime ....  ;)

46
Luca cosa  c e di delineato??? A me sembra che già a 96 h c è un gran casino
Indirettamente ti ho anche risposto con il Post in citazione al Nonno.. ;)

La situazione vede un Pattern ancora troppo tipico da NAO positiva e flusso basso zonale con getto sparato da un Canadese indubbiamente forte e invadente.. complice della disposizione destrutturata dell'assetto del VP, per via dell'ESE che imprime impulsi non sincroni e con risonanza smorzata.
Il lobo canadese viene mantenuto sbilanciato verso Sud-Ovest per via di una situazione dell'ondulazione pacifica sempre troppo addossata sugli States Occidentali, a causa ancora di un Pattern da PDO+ in evidente fase da feedback positivo, e che fa anch'esso non poca difficoltà a virare completamente e permanente in media negativa.. nonostante una Nina Like East Based. ;)

Come può adesso cambiare l'assetto delle anomalie Nord-Atlantiche(SST) con simile situazione dei Pattern indicati? ::)

La disposizione delle anomalie è ancora evidentemente predisposta a simili configurazione dei Pattern tipici da NAO+ e PDO+.. e le SSTA sono chiare in merito..:



Può esserci tutta la AO negativa che vuoi, ma se non si dispone un Pattern da NAO neutra e lievemente negativo.. da noi arriva solo flusso basso zonale, con ondulazione corta.. e di tanto in tanto cavalchiamo quell'onda artico-marittima giusta per cui recuperare la situazione pluvio generale e la neve sui Monti oltre i 1000 metri.. ;)

47
Al momento (nella speranza che le cose possano cambiare) per quanto visto fin qui (1 Dicembre 2017- 7 gennaio 2018) e per quanto proposto nei prossimi 10 giorni, possiamo parlare tranquillamente di VP molto forte..non ci si può infatti affidare troppo alla AO in quanto abbiamo visto come negli ultimi anni spesso abbia dato informazioni distorte circa lo stato di salute del vortice polare..

quello che conta fin qui sono:

1) Mancanza di onde lunghe e blocchi duraturi, con conseguente netto sopramedia sull'eurasia e russia europea

2) NAO nettamente positiva, 0,7 a Dicembre e al momento altrettanto a Gennaio, valori (fin qui) tipici degli inverni con VP in grande spolvero

3) SC con ESE annesso, dinamica che come sappiamo è guidata dalla troposfera e che non si verifica in anni con vortice polare in difficoltà salvo rare eccezioni su cui comunque ci sarebbe da discutere..

in questo contesto non c'è spazio per blocchi atlantici e la NAO resta pesantemente condizionata:



anche l'unica ipotesi fredda targata UKMO infatti presenta le tipiche caratteristiche di episodi da inverno con VP strong:



sperando di sbagliarmi direi che la via d'uscita (ritorno a NAO negativa e a blocchi atlantici favorevoli e di una certa ampiezza) è ancora lontana e non scontata, l'augurio è che febbraio possa davvero iniziare a mostrare i segni dell'ormai prossimo minimo solare, pur con tutti i dubbi legati alla persistenza dei pattern osservata negli ultimi anni..

viceversa, se fosse confermato il forte raffreddamento euroasiatico, le ipotesi continentali tornerebbero a salire per fine mese,ma sempre probabilmente in un contesto di NAO positiva.. ;)

48



L'approsimazione di queste carte è imbarazzante...lo dico a chi pensa di farci un ragionamento serio in un senso o nell'altro e non mi riferisco a te che l'hai postata ;)

49
La stratosfera, ambiente contraddistinto da inversione termica e quindi da strati sovrapposti di masse d'aria identificati e distinti attraveso uguale entropia=fattore K (oltre che dall'altezza dei piani isobarici), comunica nei confronti dei reciproci strati, nelle fasi riscaldamento, attraverso gli eddy heat flux  ( e di trasporto di fase cioè momentum) mentre, nella propagazione delle dinamiche cold, attraverso le Vorticità potenziali (EPV).
Infatti lo scorrimento delle masse d'aria sovrapposte è tipicamente quello laminare dei fluidi, in questo caso per massima parte gassosi, ove l'attrito è praticamente nullo.
Quindi per trasmettere moto da un piano isentropico ad un altro più basso ove la massa d'aria risulta più densa (meno rarefatta e più fredda) il vps si serve delle EPV che fungono da vettore di collegamento e quindi di trasporto di moto.
Pertanto i cd. fenomeni propagativi dovrebbero essere verificati non solo attraverso evidenze di natura statistica che, ricorrendo, calzano molto bene su situazioni di partenza definibili come "normali" come la soglia del NAM, ma anche in base al reale stato delle epv la cui composizione non necessariamente va a coincidere con la profondità del vps.
Infatti se notiamo, a discapito di un vortice strato molto profondo a partire dalle alte e medie quote della stratosfera, quest'anno abbiamo una concentrazione di epv molto sottomedia (vedi immagine allegata).
Molto del segnale strato quindi, ove viene registrato il NAM (AO a 10 hpa) tenderà verosimilmente a disperdersi (letteralmente a scivolare nel nulla senza propagarsi) nel passaggio verso i piani inferiori.
La soglia di +1.5 è una soglia statistica che ricopre e rispetta quindi, come detto sopra, tutte le situazioni ove le epv rispettino praticamente le condizioni normali mentre al di sotto può non bastare come potrebbe altresi bastare anche una soglia più bassa (magari +1.3) se le epv fossero più elevate del normale.
Una componente minima di opposizione può poi derivare anche dalla troposfera ma i casi sono troppo numerosi e forse neppure così sensibili nella campionatura. ;)


 

50
"Gettare la spugna" nell'analisi della bassa troposfera data l'analisi della stratosfera è quanto di più sbagliato si possa fare, c'è un archivio meteo a dimostrare ciò, basta sfogliarlo.

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 24