BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Stevesylvester

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 42
1
Al momento tutto ciò che può arrivare da est ha giusto l'aspetto di un veloce colpo di coda; magari tosto ma sempre colpo di coda.
Ora,dato che la NAO risulta diventare negativa dopo il 20,ci si chiede come mai dal determinismo appaia al massimo neutra.
Mentre non dispiacerebbe se ,ad esempio,il bombolotto di reading '00 ,finisse in pieno Med. centro occidentale.  :)

2
Mamma mia che cartacce caccose, sembra che il tempo abbia inserito il cruise control settato su "subsidence".
Non c'e' l'ombra fino alle 168h neanche di una fetecchia recuperata dalla discarica, appena appena qualcosa verso le 120h ma e' per ridere.
Mah, ero in Piemonte e sono tornato con una baulata di Barbera, mi daro' a quello.
Controlla che non te l'abbiano rubato quelli di Reading  :o

3
Che tanto se c'ho preso le sassate sulla schiena e mi ci sono giocato la reputazione fino ad ora (acqua passata, non critichiamo, prossime volte cambio tutto) tanto vale farlo fino all'ultimo... :D









Lascio che siano i grafici sopra a parlare per me.
Ho un presentimento che qualcosa di grosso bolla sulla pentola, da capire cosa però, se sarà un bel cappone grasso, grasso oppure un povero tordo tutto rinsecchito che sa tanto di ultimo grido.
Tutto o niente, ritorno ad osservare in silenzio...

4
Il fatto è che dall'evento dello scorso anno a quello che al massimo potrebbe succedere quest'anno,c'è un abisso.
Diverse le modalità e periodo dell'SSW ,diverse le ripercussioni sull'assetto del VPT.
L'ESE warm dello scorso anno annullò, se pur in maniera temporanea,il pattern famigerato che non ci abbandona ,innescando moti anti zonali veri e propri con lobo del VP siberiano sull'Europa.
Quest'anno non è avvenuta nessuna inversione e l'evento tutto a carico della W1 non ha fatto che perpetrare l'assetto PDO + e NAO+.
Quella che potrebbe arrivare è una retrogressione da circolazione secondaria ( non paragonabile alla massa d'aria di quasi un anno fa)per graduale riaccentramento del VP.
Due situazioni non certo paragonabili.
 :)

5
Ultima decade di Febbraio, 2 modelli americani e uno inglese Ecmwf mi sembrano allinearsi sulla possibilità che i movimenti più importanti retrogradi continentali '' potrebbero '' avvenire nell'ultima decade di Febbraio.
La cosa davvero particolare è che esattamente un anno fa successe qualcosa di simile anche se il quadro isobarico e lo stato del VP erano diversi.
Vediamo e comunque non c'è problema ad ammettere nemmeno per me se è stata sbagliata l'analisi stagionale invernale, però non del tutto, ripeto che i conti si fanno solo alla fine.
Sicuramente è sbagliato il mio appraccio voglio dirlo, non voglio nasconderlo, nel senso credo che abbandonerò totalmente l'ottimismo, la positività dalle future analisi che posterò qui.
Perché questo crea solo false aspettative e non voglio più farlo, parola mia.
La passione comunque non cambierà, difficile cambi una cosa così radicata anche se non so se potrò garantirvi prossimamente una presenza costante come in quest'ultimo Inverno.
Molte cose stanno cambiando velocemente anche per me, nella vita, quella reale, vera, cruda, pura.
L'importante però cosa che voglio dire è di non '' additare '' sempre chi spende qualche ora del suo tempo libero per fare analisi che richiedono grandi sacrifici, mettetevi nei panni di coloro che le scrivono, ricerca del materiale, organizzazione, elaborare discorsi si tecnici ma semplici e coincisi.
Prima di '' additare '' mettetevi nei panni di loro e provate a far voi come '' loro ''.
• Ma sopratutto cosa molto importante, una passione come questa merita di essere vissuta col cuore e le emozioni, lasciando trasparire tutto di quanto grande ha da trasmettere.

Chiudo qui, grazie dell'attenzione, buona Domenica...

6
Forse più che sulle tendenze climatiche attuali ci sarebbe da interrogarsi sull'utilità e sul senso di continuare a dare vita a dei forum meteorologici che, il più delle volte, sono solo lo sfogo per attitudini personali (all'esaltazione, al lamento, ecc.) e vetrine per il proprio egocentrismo (i continui, stucchevoli e patetici "Ve l'avevo detto io...")  e sia chiaro che tra gli egocentrici mi ci metto pure io... ma almeno me ne rendo conto... una buona parte dei fruitori di questa discussione mi sa che se ne accorgono molto meno... e qui chiudo l'ot, anche perché altrimenti potrei essere (ancora) più sgradevole...
Mah,non sono cosi d'accordo. Da forum come questo si può imparare molto,soprattutto nella pagina scientifica; al di la dell'azzeccare le previsioni o meno. Che non è cosa cosi facile.
Ma volendo tralasciare l'aspetto previsionale,si imparano certe dinamiche ed interazioni tropo strato che magari erano o sono oscure. Inoltre vi è la presenza di analisti e previsori a brevissimo termine,capaci di leggere ed interpretare le carte sinottiche (vedi Stevesylvester) e anche da loro si impara.
Anche te hai un buon bagaglio da cui attingere.
Poi ognuno di noi,anche inconsciamente ,ha il pallino di distinguersi,di farsi notare ecc ; in fondo anche questo è un palcoscenico.
Inoltre si conoscono (virtualmente ed anche no) persone con cui si entra in sintonia e si scherza o si scambiano riflessioni.
Insomma: non trovo questi forum inutili; semmai vedo più caotici e mal controllabili i social .
"L'avevo detto!" l'ho detto (scusate l'inghippo di parole) diverse volte anch'io ( viene istintivo) ma ciò non inficia le peculiarità di un forum.
Qualcuno scrive più con la pancia che con la razionalità ed il realismo ma va bene lo stesso; fa parte della bio diversità e non tutti abbiamo lo stesso approccio nei confronti della meteo.
Poi se uno ha un idea su come andrà una stagione o un determinato periodo può decidere di tenerselo per se o condividerlo con altri,accettando anche diversità di opinione e critiche. Quante volte ho criticato i troppo ottimisti o i grandi razionali e statistici hanno criticato me ecc..
Ma mica odio nessuno,anzi,alla fine sono convinto che se ci trovassimo di fronte ad una bella tavola imbandita si parlerebbe tranquillamente come tra vecchi amici; magari pur mantenendo ognuno la sua linea ( a parte casi eccezionali di persone che hanno probabilmente qualche disturbo di personalità e che sono stati allontanati).
Ora prevarranno le delusioni, le critiche a chi aveva fatto sperare in grandi cose ecc,ecc,poi ci saranno la fase tranquilla della primavera,poi torneranno le discussioni sull'estate (chi dirà che è normale,chi ormai dirà che è una stagione fuori controllo ecc), e cosi via fino agli entusiasmi in prossimità dell'inverno per poi ripetersi il ciclo.
E questo ,secondo me,è ciò che rende viva una realtà come questa.
Ma è solo il mio parere.  :)

7
Fabri non è la 3^ pulsazione del MMW quella dell'ultima decade, il discorso è più complesso e riguarda sempre anche la Stratosfera ma per questioni diverse:



In pratica è proprio la tendenza ad un forcing legato al ricompattamento ed all'incremento di EPV che fa ad amplificare l'attività d'onda.  In questi casi  la reattività Troposferica si apprezza anche da un graduale incremento dell'E-P flux.

Cmq la propagazione guardatela da qui  ;)



La partenza di una potente Kelvin wave è in linea con i passaggi chiave che avevo ipotizzato:







vediamo cosa si porta a casa










8
non un granchè le notizie che arrivano da casa Ecmwf...le Ens sono ancora aperte già a 120h e sia il run operativo che quello di controllo stanno nella zona "migliore" ma minoritaria ( 43% ) degli spaghi. Il passaggio 96/120 risulta fondamentale e verrà risolto domani.



In ogni caso è probabile che si vada ad uno Scand+, come si evince dalle ens a 192h...ma il tipo di ondulazione iniziale avrà effetti importanti per le possibili conseguenze sull' orto di casa :



interessante che anche ecm vede sul lungo una possibile transizione del blocco verso islanda e groenlandia ( anche se ha il bias ad accentuare le anomalie positive in quella regione) :




9



Quando torneranno inverni favorevoli ad un VP molto disturbato? probabilmente dovremo attendere il 2020 per tornare a vedere configurazioni simili al 2009/'10 o 2010/11 , ma è possibile che già nel 2017/'18 si verifichino le prime avvisaglie:



Poi se le proiezioni saranno rispettate, dal 2020 potremmo abituarci ad inverni con tensione zonale molto bassa, a caratterizzare lunghi inverni contraddistinti da una forte componente Siberiana con gelo intenso e nevicate diffuse che tornerebbero gradualmente ad interessare l'Europa centro-occidentale:




Prendo un estratto di questo post per confermare i segnali che si sono avuti in questi ultimi 2 anni, con un MMW nel 2017-18 ed un MMW nel 2018-19:



E adesso vi chiedo: Cosa meglio di ben 2 MMW ravvicinati con impianti teleconnettivi differenti vanno a confermare l'ipotesi di un graduale aumento del grado di ellitticizzazione del VP?

Dal 2013 al 2017 la Stratosfera è andata in direzione di un deciso raffreddamento ed il VPS è stato molto forte. Adesso siamo testimoni di un deciso cambio di passo, già ben delineato dallo scorso Inverno:




Se nel Febbraio 2018 siamo arrivati al break down del VP (MMW split/NAO-) , quest'Inverno ci sono state difficoltà maggiori (MMW ibrido/ NAO neutra) , ma questo lo ritengo lineare alla variazione in alta frequenza di indici di contorno, in questo caso una menzione particolare alla Brewer Dobson circulation debole ed alla QBO in fase ascendente.

L'Inverno 2019/20 sarà l'anno del BIG EVENT?

Sarebbe bello poter rispondere con certezza a questa domanda, ma qualcosa giunti a questo punto possiamo dirlo.
Avevamo infatti evidenziato il comportamento dell'Oscillazione Nord Atlantica in relazione all'attività solare ed al Geomagnetismo. In pratica un basso Ap index/ Solar Flux ( io preferisco estendere tale comportamento a tutta l'attività solare ),  ha una forte correlazione con blocchi zonali Euro-Atlantici:



Il calo della NAO si sta manifestando nei tempi descritti su questo post, con ben 2 importanti segnali in questi ultimi 2 anni.

Se il prossimo mese di Marzo non vedrà forti rialzi dell'indice, dovremmo stare su un valore quasi neutro per il periodo JFM 2019:



Le possibilità che l'Inverno 2019/20 veda un indice NAO puntare la negatività sono a questo punto concrete, ma dipenderanno in larga parte dalle future condizioni della fase ENSO.

Se , come penso, dovessimo andare in direzione di una Nina east ed una BDC strong, queste possibilità diverrebbero quasi certezze, avendo in saccoccia buona parte della "settimina" (non scordiamo che l'attività solare ha un grosso impatto anche sull'Enso).

Alla fine dell'Estate ne riparleremo  ;)












10
Il mio appunto era riferito più che altro all'errore di valutazione fatto dal LAMMA (niente di grave per carità), riguardo una propagazione tardiva del MMW.
La propagazione di un MMW non si certifica soltanto con la carta delle anomalie di GPT, ma da tutta una serie di fattori che vanno dal quadro termico alla modifica circolatoria(AO/NAO):



Non sempre un MMW ha un forte impatto sulla circolazione, la propagazione si attua ma poi è la risposta troposferica che innesca l'anomalia di GPT in basso.
Generalmente in Stratosfera è tutto amplificato, poi  qui dobbiamo fare i conti con un equilibrio termodinamico molto più complesso.
Questo MMW è stato molto borderline, con la 2^ onda sempre molto debole e poco intrusiva. La particolare modulazione dell'asse del VP ha sfavorito azioni più incisive.
Quindi direi un evento un pò displacement ed un pò split, che alla resa dei conti si è comportato un pò in tutti e due i modi, condizionando parzialmente l'assetto configurativo Troposferico pur senza clamorosi effetti circolatori.

Adesso, come detto, quello che accade è relativo al tentativo di risoluzione dell'ESE, vale a dire una progressiva diminuzione del grado di ellitticizzazione del VP e la tendenza ad un riaccentramento.
Le velocità zonali rimangono cmq  basse, mentre la partenza di una Kelvin wave andrà a provocare una spinta dinamica sul Pacifico innescando una risonanza sul settore Euro-Atlantico con un'ondulazione ed un impatto sul setting del VP ancora da decifrare nelle sue potenzialità.




11
provando a dare per scontate le carte a 144 e 168 di Ecm ( e non lo sono, perchè lo spread è elevato ) , la successiva a 192 con l' ondulazione ancora in spinta verso N a formare un vero blocco scandinavo è il vero passaggio chiave di Febbraio.
Queste sono le varie possibilità offerte dalle Ens, si può ragionevolmente sperare in qualcosa di buono...ma, ovviamente, nulla è certo :




12
Purtroppo,al momento,i miei timori circa il ripetersi di un pattern da PDO+/NAO+ si stanno materializzando nei modelli. Speriamo domani,improvvisamente,ci mostrino scenari ben diversi ma al momento non siamo messi bene; nonostante i diversi tasselli apparentemente buoni.
 ::)

13
Sicuramente sotto stimerà la termiche ma bisogna vedere la dinamica barica perche in questo caso con goccettebfredde in arrivò da est dubito ci possano essere termiche di +2/+3ºC.... 😅
Parlo della dinamica a 144 h all'incirca. Quello che si vede dopo le 186 h ,al momentoo prendo per quel che è: fanta meteo.  :)

14
Citazione
Umbanni Ce li puoi riassumere ? Grazie


Rispondo alle domande costruttive che ritengo importanti per la crescita del forum e per far chiarezza su tante parole che sembrano gettate lì al vento per il solo scopo di attirare '' pubblico (non l'utente del forum :D)  '', non è così e non è il mio caso.

Vediamo quali sono gli indici attualmente disponibili a nostro favore che mi hanno fatto dire: '' Secondo me non è ancora finita ''.
Lì riassumo con questo piccolo collage qui sotto.




1 • AO e NAO

Attualmente abbiamo un AO index (Artic Oscillation) previsto in netto rialzo dopo una punta di - 3 causata dalla seconda forte pulsazione del MMW (Major Midwinter Warming ovvero un riscaldamento stratosferico estremo che ha condizionato il vortice polare e continua a condizionarlo dal periodo natalizio in poi).
• Il previsto rialzo dell'AO index che ricordo è analizzato a 1000 mbz, 1000 hpa, il quale si potrebbe spingere su valori tra la neutralità e una positività non marcata tra il 5 ed il 14 Febbraio è confermato dai modelli con un ritorno di una zonalità alta sull'Italia.



AO index positivo che vediamo nell'ultimo grafico in basso a destra sottoforma di tonalità blu e celestine.
Sta a dire in pratica (Zonalità Alta) che le perturbazioni atlantiche ed il freddo maggiore si alzano di latitudine portandosi sull'Iceland ed il comparto scandinavo-russo lasciando la penisola alle prese o con peggioramentini molto veloci (mini strappi al getto) oppure sotto l'HP questo ripeto sempre in un lasso temporale che al momento sembra andare dal 5 al 14 Febbraio, la NAO (North Atlantic Oscillation) che è più oculata a riguardo rimane sempre positiva.
 
• Dopo in seguito è previsto proprio un nuovo calo sia dell'AO index che potrebbe tornare in negativo e della NAO che si riporterebbe sulla neutralità e in questo caso come lag temporale siamo proprio dopo San Valentino, dal 14 fin verso fine mese, proprio questi due fattori lasciano presagire ad un ritorno della dinamicità invernale in Italia, Europa verso quel periodo

______________________________________________


2 MJO

Parlando della Madden Julian Oscillation (MJO) inserita nel collage sopra, l'ultima in basso a sinistra 



E' prevista '' trotterellare '' verso prima la fase 7 poi dopo la 8 e la 1 da ora 3 Febbraio fino al 16 ed oltre, due fasi quest'ultime ottime per il comparto europeo, italiano perché confermano un ritorno della dinamicità invernale che anche in questo caso è fissato come dicevo sopra post (dopo) San Valentino.

• 3

I restanti due grafici sopra nel collage, quello in alto e quello in basso a destra, poi in alto a sinistra mostrano un proseguo del condizionamento degli effetti post MMW con ultime pulsazioni che comunque quanto basta per prendersi l'intero proseguo di Febbraio e forse una prima parte marzolina, fattori che confermano un vortice polare troposferico ancora molto debole anche se quello stratosferico in alto vede una forte ripresa con probabile superamento della soglia NAM negativa + 1.5 (decoupling) verso il periodo degli innamorati comunque nulla che ci preoccuperà più di tanto almeno nel mese di Febbraio, dopo poi se ne potrebbe parlare.

• 4

Concludo con questo grafico qui sotto che mostra i Venti e Flussi del vortice polare alle quote stratosferiche importanti da analizzare, in coda all'aggiornamento si nota chiaramente una ripresa dei flussi di calori con risollevamento dei vectors dell'EPV (Eliassen Palm Vectors) che probabilmente comporterà poi anche un nuovo calo o forse crollo degli zonal wind stratosferici.
Potrebbe essere l'abbozzo di un Final Warming un altro punto a favore per una possibile chiusura '' coi fiocchi '' dell'Inverno italiano. 



• Per farla breve quindi dopo tutto il lungo discorso passeremo molto probabilmente in Italia, Toscana un periodo di tempo stabile, a volte interrotto da mini strappetti al getto (peggioramentini velocissimi) che va dal 5 al 14 Febbraio dopo per quanto detto sopra la situazione è prevista muoversi nuovamente perché potrebbero mettersi in moto movimenti retrogradi dell'aria fredda continentale siberiana vista la graduale formazione di quello che sembra uno pseudo anticiclone termico proprio sul comparto europeo orientale, l'evoluzione al tempo successiva si giocherà proprio lì, ecco perché continuo a non escludere nulla, nemmeno qualcosa di grosso.
Qui saremo tra il 14 e fine Febbraio...
 
••• Tutti segnali quindi che assolutamente mi lasciano cadere l'ipotesi dell'Inverno Finito, spero con ciò di aver tolto molti dubbi, mi spiace però ogni volta notare la tendenza ad additare sempre chi negli anni comunque ha continuato ad informare ma sopratutto a far capire discorsi nettamente tecnici, perdendo ore del suo tempo libero a chi di questa scienza ci mastica poco o nulla.
Ho finito comunque di rispondere a mere provocazioni e quanto altro, i conti sulla validità di una proiezione stagionale si fanno sempre alla fine e i risultati potete leggerli tranquillamente negli ultimi miei post compresa l'analisi invernale.
Ognuno analizza questa scienza col metodo che ritiene più opportuno, io l'analizzo così, si è vero c'è sempre una vena ottimistica in tutto ciò ma nemmeno più di tanto, le cose negli ultimi anni sono cambiate.
Un caro saluto a tutti... 

15
Pericolo ormai passato, la piena sta raggiungendo ora il Cecina, la foce dell'Arno, dell'Ombrone grossetano e del Bruna, siamo sul primo livello di guarda in tutti e 4.
Carina sicuramente da vedere per chi è in zona.

16
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana sabato 2 febbraio 2019
« il: Febbraio 02, 2019, 02:11:35 pm »
L erosione della neve è data più dal vento che dalla pioggia .... menomale che il peggio è passato

17
Il problema Nonno è che come già ben saprai essendo cresciuto sui forum, è che per ogni pacca sulla spalla per ogni proiezione buona che fai, ci sono 100 calci nel sedere non appena abbassi un po' la media .... secondo me qui dentro qualcuno sta un po'perdendo il contatto con la realtà, pensando che si debbano centrare le proiezioni al 100% manco ci pagassero un tanto al kilo

18
Come linea di tendenza ci può stare ma si tratta di ingressi nord atlantici di cui l'ultimo con contributo più di matrice artico marittimo...Diciamo che il lag temporale è stato di 20 giorni se non di più ma ci può stare.

Ora Febbraio, avevamo puntato  a metà Gennaio su un inizio con botta continentale.. purtroppo schema completamente errato al momento da parte nostra .. Per ora non ci sono segnali e determinazioni sufficienti per capire cosa ci aspetta.. inutile girarci attorno e dare false speranze.. viviamola giorno per giorno e non oltre i 5 giorni come tendenza..

Un segnale su Febbraio c'è e l'ho scritto settimane fa....  è presente un evidente squilibrio termodinamico in seguito al MMW, squilibrio che dovrebbe amplificarsi in seguito alla risoluzione del MMW ed al tentativo di riaccentramento del VP, nonchè al setting dell'area convettiva equatoriale su Pacifico occidentale...
Avevo riportato anche alcune carte.....  ;)


19
Cmq se qualcuno pensa che a livello amatoriale sia possibile collocare anomalie mensili e stagionali con scarti di +/-10Km , fa bene a cambiare passione  :D :D :D   Nemmeno ECMWF, GFS, NASA, CMC, Accuweather, MeteOffice, ecc ecc.  sono ancora  MAI riusciti a prevedere con scarti così minimi una stagione..... Accontentiamoci di riuscire a prevedere con bonaria approssimazione su scala Europea....   ;)



20
Correttamente prevista l'intrusione Polare in area Europea nel mese di Gennaio, anche se con east shift dell'anomalia.... Con i mezzi che ho a disposizione non mi posso certo lamentare:






21
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Giovedì 31 Gennaio 2019
« il: Gennaio 31, 2019, 10:26:08 am »
Nevica in tutto il valdarno superiore  almeno fino a Terranuova Bracciolini ma immagino anche oltre, troppe pagine arretrate da leggere, ci saranno segnalazioni senz'altro. Fiocchi non grandi come ieri ma asciutti e convinti. Il che ribadisce due cose: che prevedere la neve è una rogna assoluta e che dipende senz'altro dalla densità dell'aria fredda preesistente ma altrettanto da quella dell'aria calda che la intercetta.
Oggi sono in treno e lo spettacolo è assoluto, due giorni consecutivi di neve qua cominciano ad essere un evento, se non per gli accumuli, di sicuro per la durata.

Il canto del cigno...
E' mancato un grado per fare l'accumulo sulla S.R. 69...as usual

22
Bene: il dado è tratto. Fase atlantica abbastanza lunga con occasione per buone piogge e un bel carico di neve sulle Alpi. Anche se i primi due passaggi sono veloci.
L'Appennino vedrà neve ma anche pioggia, in alcuni momenti,fino a quote medie o medio alte.
Nel lungo non si vedono grandi segnali di continentalità e se si vedono sono sfumati e sempre posticipati.
Concentriamoci sulla fase nord atlantica e vediamo che frutti da.
 :)

23
mercoledì è ancora nel fantameteo :


24
READING12z...

Tra le 96 e 120 ore offre un passaggio davvero interessante, qualora il minimo assumesse un ipotetico moto NW SE (Ligure~Medio basso Adriatico) con la GIUSTA velocità potrebbe risucchiare verso sud est un buon quantitativo di aria fredda per noi, accompagnato anche da discrete precipitazioni che coinvolgerebbero le nostre lande; inoltre stavolta rispetto la scorsa volta, la saccatura potrebbe ricevere un alimentazione prevalentemente Artico marittima e quindi forse forse di natura ben più interessante soprattutto per le basse quote

Inviato dal mio EML-L09 utilizzando Tapatalk

25
in vantaggio di cosa? Per una fioccata in pianura? In TOSCANA la neve a quote collinari è caduta diverse volte, andare a vedere i nowcasting dello scorso inverno  ;) e se parliamo anche di montagna inverno ottimo. Questo inverno  L'abetone ecc è rimasto senza neve per più di  un mese. Sicuramente un buon inverno  :D
Io sto in collina a 400 m e ti posso dire che è una delle zone più nevose della Toscana in quanto benificiamo anche di sfondamenti da est. L’hanno scorso l’ho vista solamente a fine febbraio a differenza di questo inverno dove ha già nevicato 2 volte con accumulo e circa 6/7 giorni di fila con minime al di sotto dei -3/-4!

26
Concordo, gfs si è dimostrato molto preciso, non ha dovuto nemmeno aggiustare troppo il tiro nei vari step, in effetti noi ci aspettavamo qualcosa di più sia in termini di freddo che di precipitazioni nevose. Alla fine della fiera è stato un normalissimo episodio invernale con poche precipitazioni e anche in Appennino si aspettava di più in termini di neve.
Detto questo i modelli ci mandano a Febbraio per poter avere una dinamicità più marcata con qualche pioggia più consistente e neve sui monti, naturalmente nessuna traccia di freddo.
Inverno decisamente insufficiente da queste parti .   
 
Non sono d'accordo. Dalle nostre parti l'evento c'è stato!

27
un effetto certo la megarodanata di ieri l' ha avuto...mi son preso il virus influenzale  >:(. ( oltre al danno, la beffa )

Riguardo il fatto che il vecchio GFS starà ancora con noi  credo per tutto l' inverno c'è un motivo legato alle vicende di bilancio americane ( ed è l' UNICA conseguenza seria, al momento ) :

https://www.weather.gov/sti/stimodeling_nggps

per il resto io prima di fare previsioni oltre le 120h attenderei il passaggio della convezione tropicale oltre l' Indonesia, un problema modellistico non indifferente ( perdipiù sommato agli effetti di un condizionamento post -mmw ancora in corso )



stesso problema che c'era attorno al periodo natalizio quando i modelli ballavano clamorosamente da un run all' altro ( tutti )

28
Per me state sottovalutando questo gennaio...ma li avete visti gli spaghi? Qui si chiude sottomedia a modo. S'è avuto la grande occasione e s'è persa è vero.
Ma le nevicate migliori ce le han fatte le fetecchie a noi quindi inverno finito una cippa e pure "tutto rimandato al 20 febbraio" una cippa bis.
Non state a guardare solo i grandi movimenti stratosferici perché perdete di vista il nostro orticello.
I rimetto gli spaghi ad ogni buon conto. Casomai aiutasse qualcuno a riprendersi dalla depressione...


29
A me va più che bene la dinamicità di stampo invernale. Bella neve in montagna e collina. Se poi dovesse arrivare anche l'orsetto ne sarei ben felice.

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk


30
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Martedi 22 Gennaio 2019
« il: Gennaio 22, 2019, 10:39:38 pm »
Ho ricontrollato ora, e' tornata a 2°c ma siamo li, la minima resta alle 18:57. In questo momento non viene giu' praticamente nulla salvo qualche chicchino semighiacciato qua e la.
Zona nei pressi della lidl.
Equa sarei felice per voi. Ora sono in una posizione privilegiata. Prima ero dei vostri.a come sempre non si deve godere. Ora che l'ho in giardino ho la febbre s 38 e non posso uscire. Ma non mi lamento pervhè basta mi affacci e vedo bianco. Ora accumuli anche di 5 cm. Vi sono vicino rsgazzi! So quello che vuol dire

31
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Martedi 22 Gennaio 2019
« il: Gennaio 22, 2019, 05:13:11 pm »
NEVE PREGNA SU BUCINE....tutto bianco

MB

32
Domani non dovrebbero mancare le prp, grazie allo sviluppo convettivo.
Non è mai facile far combaciare l'arrivo del freddo con le correnti a componente meridionale, ma domani questo "piccolo" miracolo sembra riuscire, anche se fondamentalmente sarà la "rodanata dei poveri".

Fenomenologia caratterizzata da rovesci di pioggia , con probabili splatter/ graupel/fiocchi bagnati  fino al piano soprattutto nei momenti di intensificazione delle prp:


33
carta interessante del giorno, wave atlantica prevista in netta intensificazione in troposfera...in fase con la convezione prevista nuovamente nel Pacifico e col segnale stagionale del Nino, vediamo se il condizionamento stratosferico farà il suo mestiere :




34
giornate come quella di oggi, con tramontana e neve/nevischio sia a N che a S di Firenze ne ho viste diverse, ma non sono comuni..ci vuole un minimo in risalita e risucchio d' aria continentale, come sta avvenendo.
Quello che non ho mai visto, e non riesco neppure a trovare dei riscontri nelle rianalisi ( se qualcuno invece  li trova, meglio ), è il successivo e immediato passaggio di un un nucleo polare/artico  con quelle caratteristiche "profonde".
La bellezza della meteo ( o la bruttezza della memoria che mi abbandona  :D ).
Mi verrebbe da pensare all' effetto fetecchia così ben trattato da Steve e Andrea, però potrebbe anche avvenire un completo "risucchio" della struttura che finisca semplicemente per sfilare lungo la penisola, accentuando la fenomenologia in corso.  ::) .
Anche perchè sarebbe una risoluzione che ben si adatta ai movimenti a macroscala che vedono come protagonista dei prossimi giorni l' anticiclone russo/siberiano, carta a 120 :



carta a 240 :



con il mediterraneo centrale nel ruolo di area di confluenza per molto tempo.

35
Nel frattempo si prolungano i tempi del condizionamento troposferico da parte delle pulsazioni del MMW...







I tempi di comparsa della 2 forte pulsazione e della terza che si inizia ad intravedere...
AO index ovviamente -- o ---



Questo sapete cosa significa ??

Che praticamente la dinamicità invernale in Italia, Toscana continuerà tranquillamente fino a metà Marzo 2019 e a regime di massima intensità della 2 (prima) e terza pulsazione (poi) potrebbe scapparci quello che noi definiamo come grande buio oppure io grande botta.
E oltre a quella avremo come già stiamo iniziando oggi ad assaporare e nei prossimi giorni a che fare con le sue figliate più o meno intense.
Tutti fenomeni legati al condizionamento delle pulsazioni MMW dalla strato alla troposfera.



Mentre lassù già si nota il picco di massimo approfondimento del VP  :P :P
Dopo quello scende e di nuovo, noi troposferici non ce ne accorgeremo nemmeno e inoltre ci sarà da vedere come farà la discesa perché se ci scappa di botto il FW allora the show must go on... ;D ;D ;D
Primavera un si vede  ;D
Chiudo qui...

36
Sempre più conferme signori, dopo il palo faremo goal?
Forte attività d'onda che ormai è sempre più battuta dai forecast  da fine mese, e Febbraio parte col piede giusto.
Lo spostamento dei centri di convezione equatoriali avranno un forte impatto sul waves train,  con la tendenza al moto antizonale di nuclei di aria fredda e la tendenza al blocking  ;)




37
Nella nottata tra marte e mercole sono previsti in arrivo alle quote mediobasse gia i primi impulsi da nord della saccatura di mercoledì. Conterei sul richiamo di quelli che, accelerati verso E dal gradiente orizzontale del minimo in passaggio martedì sera nonché dal passaggio terra-mare arrivando in mediterraneo, spero possano rapidamente invorticarsi sul ligure e richiamare da sud un po' d'aria mite.  Un sistema simile umido troverebbe ancora aria fredda continentale in regione difficile da smuovere.
EDIT : fetecchia alloctona ma fetecchia  ;D
Mi trovi d'accordo ,ed è l'unica chance per qualcosa in piano,anche se molto tirata come cosa. In giornata lo spostamento del minimo farà ruotare i venti ed il richiamo scalzerà in parte l'aria continentale quanto basta per alzare la qn di diverse centinaia di metri.

38
Nella nottata tra marte e mercole sono previsti in arrivo alle quote mediobasse gia i primi impulsi da nord della saccatura di mercoledì. Conterei sul richiamo di quelli che, accelerati verso E dal gradiente orizzontale del minimo in passaggio martedì sera nonché dal passaggio terra-mare arrivando in mediterraneo, spero possano rapidamente invorticarsi sul ligure e richiamare da sud un po' d'aria mite.  Un sistema simile umido troverebbe ancora aria fredda continentale in regione difficile da smuovere.
EDIT : fetecchia alloctona ma fetecchia  ;D

sì, il mio dubbio sulla riuscita è legato all' umidità preesistente della colonna d' aria, che in molte zone potrebbe già essere in saturazione..a differenza di altri episodi quando si veniva da una giornata secca su tutta la verticale. Sarà avvantaggiato chi non vede precipitazioni domani, tipo le aree come Lucca o Pistoia  ;D

39
Ecco qua spiegato il condizionamento del MMW sia in stratosfera che in '' troposfera '' con riverbero su AO e NAO index, uno schema in linea generale per capire sopratutto i tempi di propagazione di questo evento stratosferico estremo (ESE) o Sudden Stratospheric Warming di tipo Major, dipende solo se se vuole utilizzare il nome americano o l'altro.



Lag temporale in troposfera, cosa ci potrebbe aspettare ??

122 - 26 Gennaio 2019

La pulsazione numero 1 raggiungerà il suo picco proprio in questi giorni con un AO index previsto a - 3 che credetemi non è poco come antipasto.
I modelli per tale periodo che è identificabile a occhio tra il 22 ed il 26 Gennaio vedono già un iniziale raffreddamento del Mediterraneo centrale con l'entrata di affondi freddi di aria artico-marittima dove qualche fortunato abitante dello stivale '' potrebbe '' già assaporare una prima nevicata fino al piano, indicativamente più probabile al centro-nord.

228 Gennaio - 15/20 Febbraio

La formazione di un possibile WR a EUL centrato proprio sul pieno Mediterraneo centrale e sulla nostra penisola farà da calamita ad altri affondi di aria fredda dapprima artico-marittima e successivamente con possibili interazioni continentale.
Ritengo possibile in questo lag temporale nel quale tra l'altro vedrà vita la seconda forte, intensa, pulsazione del MMW in troposfera con AO index che qualche forecast prevede a - 5/6 (scioccante) e una NAO leggermente negativa l'avvio di una possibile fase fredda ma stavolta più continentale con sempre interazione nord-atlantica ma meno accentuata.
Immerso in questo periodo forse se diciamo avremo dalla nostra l'anticiclone azzorriano come si deve con uno schema da Scand +  aiuto dell'alta termica russa allora potremo sperare, anzi mi aspetto la grande botta.
E per grande botta intendo quella lì, si la continentale, l'aria fredda pellicolare, il grande buio o altri nomi che gli stanno dando ultimamente.
Un quadro che ancora una volta dovrebbe favorire le regioni centrali e settentrionali ma stavolta con un coinvolgimento maggiore di anche quelle adriatiche, meridionali.

• Le parole principali per questo periodo potranno essere EUL e Reiterazione continentale.

•• So di essermi spinto oltre il dovuto, potevo benissimamente fermarmi prima ma diciamo che qui c'è racchiuso tutto il mio pensiero, tra l'altro il target principale 22 Gennaio - 15/20 Febbraio detto ormai da giorni anche nelle analisi precedenti rimane sempre il solito mai cambiato.

••• Non rimane che seguire la situazione è vedere chi sarà '' il fortunato '' a vedere per primo il motivo di tanta nostra attesa, la dama dal bianco splendore ma non sui monti, al piano, spero vi sia piaciuto...

40
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Domenica 20 Gennaio 2018
« il: Gennaio 20, 2019, 09:33:29 am »
Ocio che anche il lamma ha aumentato le precipitazioni già per oggi e domani da centro Toscana in giù,qualche sorpresa  :o

41
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:Live 12z : hola amigos!
« il: Gennaio 13, 2019, 08:07:46 pm »
prima di ragionà di termiche cercherei almeno la conferma della carta a 120h, che mi pare tutt'altro che scontata  :D...poi, per carità, tutto giusto

42
Condizionamento del MMW in troposfera, quali i possibili effetti in Italia, Europa ?? (Piccola analisi su JFM a grandi linee)



Parto subito con questo splendido collage che diciamo spiega in maniera abbastanza semplice cosa sta succedendo al vortice polare lungo tutto il suo piano isobarico.
Il MMW è in corso, i suoi maggiori effetti dalla stratosfera stanno scendendo pian piano giù verso la bassa stratosfera e in troposfera con le famose '' pulsazioni '' già in corso la cui prima sta vedendo vita proprio in questo momento con AO index già al picco di calo.
Successivamente una leggera ripresa dell'indice ci porterà poi diretti alla seconda e più '' condizionante '', lunga pulsazione troposferica.
Mentre però come detto prima gli effetti del MMW si sposteranno, anzi si stanno già spostando in troposfera lassù in stratosfera è previsto nuovamente una forte ripresa dei venti zonali sopratutto in alta strato, si riprenderanno anche ai piani più bassi ma in maniera meno intensa e più lenta. 
Ovviamente a ciò c'è da aggiungere anche un raffreddamento delle temperature del VPS.
Il tutto si potrebbe riassumere con una sola parola, Decoupling...
VPS quindi strong e VPT weak, la pesante eredità del MMW che continuerà a condizionare il VPT per ancora svariato tempo mentre lassù il VPS strong poi pian piano potrebbe trovare la breccia e tentare qualche coupling con la tropo ma ormai in un regime stagionale molto avanzato e quindi non fortemente condizionante per quanto riguarda le sorti di noi terreni anche se qualche strappo alla regola potrebbe farlo ma nulla di cui mi preoccuperei particolarmente.
Il NAM quindi dopo l'estremo picco basso del MMW tornerà ovviamente a risalire.

• Venendo velocemente alla troposfera il discorso del canadese invadente è dovuto proprio alla bilobazione del VPS dove il ramo principale rimane sul comparto siberiano mentre l'altro su quello canadese, capirete che l'anticiclone azzorriano vista questa disposizione non ha tempo di elevarsi efficacemente verso la Groenlandia, questa situazione però con svuotamento di vorticità sul nord-Atlantico dovrebbe risolversi verso la fine di questo mese, dovremo andare gradualmente verso un regime di EUL spostata proprio sul Mediterraneo centrale che potrebbe coinvolgere la nostra penisola facendo tornare prima la tanto amata neve sull'Appennino settentrionale, facendo tornare il clima invernale dinamico sul centro e Nord, dopo poi la risoluzione potrebbe essere la chiusura continentale con Scand +.
Come lag temporale per la realizzazione di questa dinamica direi dal 20 Gennaio fino alla prima quindicina di Febbraio i tempi dovrebbero essere quelli in perfetto accordo con la seconda pulsazione del MMW in troposfera.



• La quasi negativizzazione della NAO è prevista proprio verso il periodo analizzato sopra, le altre carte del collage qui inoltre mostrano anche la ripresa della seconda onda planetaria che sarà proprio quella anche se fiacca a dettare i giochi nei prossimi giorni, per il prossimo mese.




•• Per farla breve quindi dal 20 Gennaio dovremo andare verso un weather regime a EUL ma già si sapeva con poi forse risoluzione, chiusura continentale verso fine mese, inizi Febbraio.
I tempi bene o male rimangono sempre quelli (20 Gennaio - 20 Febbraio 2019) e dopo anche il proseguo del mese di Febbraio, Marzo dovrebbero vedere un bel dinamismo.

••• Volevo dire di più ma non ho tanto tempo purtroppo, ci risentiamo la prossima settimana, spero di aver tolto qualche dubbio, buona Domenica e ripeto che il bello sta per venire...

43
Dato un occhio ai modelli e agli spaghi... diciamo che sono semiottimista... SEMI
Domanda: ma la jet stream è un vento geostrofico?
In maniera generale,e se non sbaglio,la corrente a getto si crea in base al principio del vento geostrofico,o meglio grazie all'equilibrio geostrofico tra la forza che attrae la massa d'aria tra zone di diversa pressione e temperatura e la forza di Coriolis.I venti si trovano cosi a scorrere ,come risultante lungo le isobare.
I venti di gradiente ,di solito prevalgono alle quote inferiori e anche a quelle superiori andando verso l'equatore dove la forza di Coriolis è poco influente.
Il vento geostrofico è un vento teorico,la corrente a getto un vento reale che scorre prevalentemente lungo le linee geostrofiche.
Se ho detto boiate,crocefiggetemi pure.

44
Sono estremamente di corsa ma questo lo metto perché merita  :o

Parte il forte condizionamento del MMW, ripeto è solo una proiezione ma già l'AO index mostra roba bella, ci siamo il periodo migliore sta per partire, la storia è lunga  ;D


45
il Lamma è possibilista, mi piacciono le parole "rapido transito" :

Previsione per Domenica 13
Stato del cielo e fenomeni: rapido transito di una perturbazione con locali precipitazioni al centro sud e successivo miglioramento a partire da nord ovest
Venti: deboli
Mari: tra poco mossi e mossi.
Temperature: in aumento in particolare le minime.

46
comunque per me quella bassa pressione sotto l'hp ad ovest dell'africa rompe le balle,fa spanciare tutto
È l'assetto emisferico che rompe le balle,non c'è versi. Saranno anche gli anni di transizione ma questo imprinting è duro a morire.

47
per la runnite ci sarebbe la stanza apposita...dove c'è il mago batstef che leva e mette depressioni islandesi, rianima le fetecchie, cura la gotta e le delusioni amorose... venite senza timore, prezzi adeguati ai tempi di crisi  ;D

48
Vi vedo pessimisti, l'invadenza del canadese si sapeva già dall'inizio che era uno di quei problemi '' grossi '' purtroppo da mettere in conto.
Io però continuo ad essere ottimista, oggi ancora di più...



Ripeto le date della mia ultima analisi, 20 Gennaio - 15 Febbraio, secondo me uno (non il solo) tra i periodi più interessanti di tutto questo Inverno che sta pian piano entrando nella fase di regime più matura.
E' evidente come dai modelli ci sia un graduale svuotamento dello vorticità sul nord-Atlantico con l'elevazione azzorriana come si deve, il getto però in uscita dagli states non farà altro che mettere in moto l'HP divenendo sempre più veloce ed intrusivo, questo proprio verso il 20, Ecmwf pare lo anticipi, Gfs lo mette verso il 22.
Siamo comunque lì coi tempi e se c'è da aspettare 1 o 2 giorni in più non fa nulla.
Il crollo dell'AO index durante la pulsazione numero 2 sarà intenso, la 1 è una tra le cause dell'affondo che avremo in questi giorni 9 -12 Gennaio.
Ci siamo bisogna solo pazientare.
E vivetela con più ottimismo questa passione così come la vita che parlandomi di me continuo a soffrire, non ho mai smesso tutta la scorsa Estate e ancora continuo per colpa di una lei che mi cambiò la vita poi mi lasciò senza motivo nel periodo estivo e ora vuole riavvicinarsi perché quello che avevamo passato insieme fu molto forte.
Mai l'ho dimenticata da allora, credo giochi sulle mie debolezze ma forse ora è diverso e vedremo.
Questa passione e la fotografia sono le mie poche valvole di sfogo che mi fanno scordare tutti i problemi della vita, quella vera.
Perdonatemi l'OT e vivetela con più ottimismo, c'è di peggio nella vita...

49
domani ora di pranzo primo pomeriggio tra senese e aretino qualche rovescio lo beccano!

50
Sinottica di martedi secondo Ukmo(minimo orografico) e mercoledì (visibile agitazione dell' aria fredda con numerose linee instabili e occlusioni al suo interno)

Cloverio ha parlato esplicitamente di linea d'instabilità...io speravo (spericchio) in un minimino anche blando davanti alla costa...ma sarà difficile.
Però siamo qui in trincea e ricordiamo sempre che le fetecchie a sorpresa son una delle carte migliori per le nostre zone!

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 42