BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Maxk

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 18
1
Ottimo, grazie a tutti per le risposte.
Continua però a non tornarmi niente: la media, sia di old wetter che quella di wetter è del trentennio 81/2010.


Chi lo ha detto che entrambe sono 81-10 ?
Io non so se lo siano, però so che negli spaghi nuovi è specificato "mean 1981-2010", in quelli vecchi



...è scritto solo "media 30 anni"

In merito alla media, un riferimento ci vuole, non per sapere quanto caldo è o sarà, ma effettivamente per sapere quanto siamo distanti dagli ultimi anni.

30 anni viene convenzionalmente definito il periodo minimo per stabilire una media di riferimento.
30 anni di dati e ci riferisce a quelli... così almeno ho sempre saputo io.
Il fatto è che secondo me, per come velocemente stanno mutando le stagioni, una media di 30 anni o si piazza proprio fino al limite degli ultimi trentanni, oppure rimane sempre troppo datata.
Una media 81-10 ad oggi perde già 8 degli ultimi anni, che come sappiamo sono stati spesso fuori dalle righe... dalle righe a cui noi, non proprio giovani di primo pelo, siamo abituati.
Infatti quella linea rossa diventa alla fine un miraggio che si sogna e si sfiora, rimanendovi però quasi sempre al di sopra
 :)

2
Nel long 240h mi pare che stamani  i modelli siano simili nel poter pensare/sperare in un passaggio
piovoso...poi beh siamo ben oltre le 168h che giustamente Steve rimarca spesso.. ;)
Rimarco spesso un fatto che ha molte più conferme che smentite :
Nel long 240h mi pare che stamani  i modelli siano simili nel poter pensare/sperare in un passaggio
piovoso...poi beh siamo ben oltre le 168h che giustamente Steve rimarca spesso.. ;)
Rimarco spesso un fatto che ha molte più conferme che smentite : le modifiche repentine degli indicatori climatici estivi di questi anni stanno mettendo in crisi la parte dei modelli su base statistica che, si sa, incide in proporzione crescente via via che ci si avvicina alla coda.
Per fare esempio riguardo i prossimi giorni, ad ogni emissione, oltre le 192h si è visto di tutto dopo la gobba in arrivo. Da verdoni infernali con la + 22 fino a fine run al vortice polare sull'uscio di casa. La verità è risultata poi che fino al 24 (192h circa) si becca una gobba un pò in declino ma sempre scassamaroni il 20-21 e poi si torna in media stavolta lentamente.
Conferma tra l'altro, che un' altra delle caratteristiche per cui l'estate si era connotata tra Giugno e Luglio - un calo termico magari modesto ma rapido dopo la gobba- si va perdendo.

3
Beh oddio, con ricorrenza....diciamo che può capitare tra luglio e agosto, così come di fare 40° a parigi x due giorni, in due fasi diverse...(oltre ad averci anche 150/200 mila climatizzatori spara aria calda rispetto al passato) ... sai con certezza se nei decenni addietro non sia mai arrivata la +20 ad Oslo...?  sempre che ci sia arrivata quest'anno(credo di si)

Il problema caro Ponente è che , a parte gli effetti globali, siamo di fronte ad un incremento termico troppo repentino per essere considerato facente parte di un "normale" ciclo climatico.

Sai quanto ho preso con le pinze la questione, ma adesso nascondere la testa sotto la sabbia è davvero impossibile.

Per farti un'idea di quanto anche a scala regionale sia seria la questione ti faccio due numeri, presi dal report mensile che il lamma stila dal 2016, confrontando le temperature rilevate non con la media 81/2010 , ma con una più recente 1995/2014.

Dei 43 mesi presi in esame ( gen 2016/ lug 2019) 25 sono globalmente in Toscana finiti sopra media, 7 in media e 11 sotto media ( calcola che se facessimo il confronto con la media precedente il bliancio sarebbe ancora peggiore)

Come peggiore è il bilancio dell'estate, stagione che più delle altre sta risentendo di questa nefasta tendenza: su 11 mesi ( manca il 12° che l'Agosto attuale) ben 8 sono finiti sopra media, 2 in media e uno soltanto sotto media.

A Prato sono crollati in Giugno e Luglio 2019 due record mensili.

L'inavdenza delle masse d'aria africane rispetto al passato,  più secche e stabili, è visibile con la netta diminuzione dei temporali di calore in Appennino, divenuti ormai chimere.

4
Beh certo se prendi quel grafico e pretendi di avere la storia climatica recente del pianeta siamo apposto! Peccato che le due domande da farsi dovrebbero essere è giusto considerare parlando di climatologia epoche recenti solamente gli ultimi 60-70 anni?  :)

https://www.cdt.ch/ticino/bellinzona/un-disgelo-tardivo-al-laghetto-del-pizzo-centrale-GL1519392


la storia climatica della terra è assai più lunga ...se prendiamo gli ultimi 10 mila anni, alla fine del culmine di questa era glaciale i periodi caldi (anche più di questo)e quelli freddi si susseguono e quindi anche un maggior disgelo e un accrescimento del ghiaccio...che sciogliendosi e riversandosi in atlantico và a modificare la temperatura (sst) e di conseguenza il whater regime che con piccole differenze/modifiche porta a più ampi risultati effettivi.

https://www.meteogiornale.it/notizia/60249-1-meteo-con-record-di-freddo-in-russia-caduti-alcuni-valori-centenari

https://www.ilme teo.it/notizie/meteo-temperature-in-crollo-infinito-record-di-freddo-ecco-quando-pu-arrivare-una-vera-svolta

http://meteo.ansa.it/meteo/news/freddo-da-record-in-australia-a-brisbane-la-temperatura-pi%C3%B9-bassa-da-103-anni_66207.html

https://saojoaquimonline.com.br/climaterra/2019/07/07/com-9-2c-urupema-bate-recorde-de-frio-ja-registrado/



Global anomaly Luglio 2019 +0,3°  dal 1979  ;D

ma siamo sicuri di essere in gw ... ::)

Chissenefrega di 10.000 anni fa, noi viviamo nel XXI secolo e i dati ci dicono che in soli 30 anni abbiamo delle differenze di temperature positive fino a 4° in zone molto più a Nord di noi nel SOLO mese di Luglio 2019. Se per te è normale e ritieni che non siano in regime di GW (non mi interessa se antropico o meno, tanto sempre caldo fa) fai pure. Ma stai mentendo a te stesso, in primis, e a chi ci legge. D'altronde temperature di oltre 40° tra Francia e Belgio sono cosa risaputa no? ;)





Non che l'Antartico se la stia passando meglio...



E non per ultimo ma poco considerato, lo scioglimento del permafrost dove all'interno di esso sono immagazzinate immense quantitò di cO2 e metano. Però certo, è più interessante il record centenario in qualche località Russa....

5
beh una virgola avvolte fà la differenza  ;D..  da non firmare per me sono stati quei 14/15 giorni dal 20 giugno al 5 luglio, dopo di questo nulla di apocalittico, da rifirmare invece una seconda decade di luglio come questa..hai voglia, ben che non si dica..!

Assolutamente da firmare questa seconda decade, che infatti sarà l'unica delle 6 giugno/ luglio 2019 a non finire sopramedia 95/2014. È bene ricordare come nessuna annata , neppure il terribile 2003 abbia visto caldo ininterrotto per 3 mesi: anche questa non è una condizione del nostro clima estivo. Sono rimasto stupefatto nel vedere i 27,1 di temperatura media mensile di Luglio 2003 che probabilmente verrà battuto, alla fine , da questo Luglio 2019. Come spesso accade i nostri meteoricordi vengono filtrati dal tempo e nel filtro rimangono solo gli aspetti più eclatanti. ( ovviamente non sto dicendo che il 2003 non sia stato terribilmente caldo ma ci sono stati comunque periodi di alcuni giorni godibili come quello che sta per concludersi)

Questo per dire che io sono conscio che il clima stia cambiando e che lo stia facendo ad un ritmo decisamente troppo rapido, ma non credo che vivremo nei prossimi anni molte stagioni estive peggiori del 2003 ( mi riferisco alle riflessioni di cloover di inizio stagione circa probabili stagioni con caldo ininterrotto), come non credo che le estati siano una progressione di anno in anno sempre peggiore, come non credo agli effetti catastrofici che questo cambiamento climatico apporterà al territorio ( sono abbastanza in là con gli anni per ricordarmi che negli anni 80 già dicevano che nel 2020 Venezia sarebbe sparita sott'acqua).

Questa lunga pippa per dire che , a parer mio, del caldo e del GW dobbiamo avere "paura" e adottare tuttle le contromisure possibili , ma non credo che sia corretto alla luce di queste variazioni sminuire stagioni calde come questa soltanto perché probabilmente ne avremo di peggiori prossimamente. Ovviamente ci saranno estati peggiori di questa, come prima o poi ne vivremo una peggiore del 2003, ma questo fatto che pur essendo sopra media netto c'è comunque andata bene perché sarebbe potuta andare peggio e andrà sempre peggio in futuro....ecco....è un punto di vista che non condivido.

6
Caldo apocalittico in arrivo?  Agosto infuocato? 

I titoli si sprecano non appena si vede nel lungo un'onda calda di matrice Africana prendere la strada del Mediterraneo, una dinamica che a fine Luglio sarebbe anche comunque piuttosto normale.

La realtà dei fatti è che però non sarà così semplice, anzi, forse sarà difficilissimo che si verifichi un'ondata di caldo forte e persistente come lo è stato per la 3^ decade di Giugno, quando particolari condizioni fisiche hanno permesso una rara risalita di calde correnti dal cuore del continente Africano.

Giunti a questo punto le SSTA sono tornate a riassumere quanto detto nel mese di Maggio, vale a dire una netta predominanza del settore RM rispetto a quello AM riguardo i nuclei di vorticità potenziale.
In questa fase c'è poca forza in gioco per cambiare le carte in tavola, cosicchè l'evoluzione fisicamente  più naturale è che il caldo Africano non riesca ad occupare in maniera persistente il Mediterraneo.

In linea di massima molti predictors evidenziano la possibilità che l'Anticiclone Oceanico possa sbilanciarsi su UK e regione Scandinava, rimarcando la dinamicità del WR e la scarsa propensione alla persistenza configurativa tipica delle "Super Estati", ma piuttosto una certa instabilità che potrebbe caratterizzare anche il mese di AGOSTO.








Cloover






7
Sul dopo rischio solita falla sulle Azzorre e ritonfa scammellata...ma x ora vediamo di portare a casa le carte a 240  ;)
Ma le scammellate erano da tenere in considerazione quest'anno, l'importante è non far incancrenire la situazione...se mi fa un break di 2-3 giorni con temporali annessi ti sopporto meglio anche il cammello malefico  ;)

8
Le carte di stasera di certo non mi entusiasmano, da un caldo intenso e torrido passeremo ad un caldo di tipo afoso, soprattutto a partire da lunedì prossimo, certamente questo giugno, che chiuderà sotto i 3 millimetri ha dato segno che questa anomalia ha avuto un "inciampo" nel solo mese di maggio, ora vedremo come proseguirà il mese di luglio e come si comporterà agosto: il quadro sinottico non mi piace per nulla e nel futuro non potremmo nemmeno godere della mitigazione marittima.
in 4 giorni la temperatura del mar ligure è aumentata di ben 5 gradi.
un valore da non trascurare.
quindi non esulto per un lieve calo degli spaghi o per lo spostamento dei massimi anticiclonici, lo sblocco è ben lontano  ::) :(

9
beh si, sulle ondate di calore gfs pare sempre insormontabile..
se non erro anche nel 2003 le termiche le azzeccava con un anticipo mostruoso di 5-6gg (e per il 2003 erano roba..).
Oggi una tizia a lavoro si rallegrava del caldo dicendo che così può andare al mare..
mai ho capito l'amore per le estati che hanno fatto comparsa da noi già fine anni '90 ma non voglio giudicare..de gustibus..
ricordo ancora le fresche estati anni '70/'80 quando da mio zio (grande amante della neve e scomparso prematuramente) con i miei cuginetti, ci ritrovavamo in giardino (zona ponte a greve, Firenze) e i genitori ci portavano dietro 'il golfino'..si perche alle 23 spesso il termometro dello zio segnava anche 20°c e l'aria che veniva dalla greve frizzava..
oggi parlare di golfino in estate dalle mie parti assicura un codice rosso presentandosi al P.S. di careggi..

10
Da parte mia sono super tranquillo.
Un periodo di bel tempo ci voleva ed è giusto che arrivi, ma una persistente stabilità non è nei piani:


11
Passata di tutto rispetto domani per l'alta Toscana


12
Delirio

Inviato dal mio VTR-L09 utilizzando Tapatalk


13
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting toscana martedi 30 aprile 2019
« il: Aprile 30, 2019, 02:37:06 pm »
sapete che vi dico , di questo freddo ora ne facevo tranquillamente a meno , ho finito la legna e volevo fare l'orto...

14
A me gli spaghi sembrano da tutto fuorché da lamento eh.
E io son di quelli che non si accontentano sul piano pluvio, perché si viene da un invernaccio da quel punto di vista...ma anche se non si recupera molto...se prosegue così non avrei grossi timori perché senza fiammate si asciuga meno il terreno ed evapora meno acqua in generale.
Ci farei la firma per spaghi del genere ogni anno in questo periodo via!




Esempio invece di spaghi da lamento più che giustificato:


15
Si, vabbè. Continua a definirli “lamenti”
Chiuso OT

Ti aprirò la pagina delle constatazioni amichevoli se preferisci  ;D

16
La depressione libica parte bene , comincia ad approfondirsi gia domani sul nordafrica attivando l'avvezione calda umida, risale poi verso nord il 22 e appena sul mare dove dovrebbe invorticarsi bene, improvvisamente perde energia per il rapido esaurimento del cutoff invecchiato troppo. La stagione non aiuta queste configurazioni purtroppo.
In 8-10 h tra la sera del 22 e la tarda mattina del 23 il vortice  scompare.
La saccatura in arrivo da nord, lo aggancia tardi ma riesce a mantenere in piedi l'avvezione calda e umida ancora per alcune ore e per una volta ci viene in favore il corridoio anticiclonico che la "mura" ad E  consentendo a piu' pseudofronti avvettivi di incagliarsi letteralmente sulla barriera anticiclonica (nell'immagine sotto  la situazione alle 24 di martedì) e buono anche il getto che sebbene tramite un ramo secondario, è divergente in particolare per il 22. Piogge da avvezione calda non dovrebbero quindi mancare e, tanto per guastare i piani, inizieranno gia nel pomeriggio di Pasquetta.
Dato che si tratta di linee avvettive calde sottoforma di saccatura di massa d'aria e quindi più attive alle quote medioalte, e' piu' facile che la direttrice delle correnti che le veicola sia quella ai 700 hPa e quindi da Ostro il 22 e libeccio il 23 garantendo una migliore distribuzione delle piogge in regione.
Due sembrano le fasi principali: la prima per lunedi' pomeriggio-sera per l'azione diretta della avvezione calda ,la seconda per meta' giornata del 23 dovuta alla traslazione verso NE del minimo in colmamento.
Mi trasferisco per Pasqua in Maremma , per un paio di giorni mi terro' alla larga, incrociamo i diti e Buona Pasqua a tutti.

17
Non mi sembra ci siano le condizioni per un vero peggioramento, a est c'è l'alta pressione che blocca e ovest la fetecchia Atlantica che si chiede che ci vo a fa in Italia

18
Carta a 850 per le 18z di stasera. Si vede una occlusione a carattere freddo approssimarsi alle coste toscane gia abbandonata dalla circolazione principale.
Andrà in lisi abbastanza velocemente ma dovrebbe essere in grado di portare un po' di rovesci e piovaschi in regione dalla prima nottata da wsw a procedere verso l'interno.
Piu' attiva sulle coste, dove sara' possibile anche qualche breve temporale,  perdera' forza procedendo verso l'interno , si portera' dietro qualche rovescio postfrontale sparso.

[mmg]3915[/mmg]

19
Gli spaghi GFS non mi dispiacciono per nulla, acqua nel breve e instabilità nel medio - per il lungo si vedrà.
 :)

Sulla configurazione successiva ha detto tutto Stevesylvester, il rischio di un'altra chiusura c'è ma ancora c'è del tempo per evitarlo spero.  ::)


20
Con limite al solito alle 168-192 h, sembra proprio che la formazione rapida di un anticiclone tra Scandinavia e Islanda, prevista tra il 4 e il 5 possa togliere un po' di mordente alla saccatura attesa del 3-4 per la tendenza conseguente del nucleo freddo a arretrare verso W il centro di massa ma aiuta a formare un lago di aria fredda su tre quarti d'Europa con contributo iniziale sia artico continentale ritornante che polare marittimo piuttosto tiepido e molto umido (a seconda dei modelli prevale di più l'uno o l'apltro contributo). Una sinottica a scala emisferica del genere rende  il tempo instabile in Europa per parecchi giorni ma decreta di nuovo la chiusura atlantica. E con questo c'è la risposta alla domanda che mi facevo ieri...

22
Lamenti e pianti meteo / Re:schifo ignobile!!!
« il: Marzo 24, 2019, 03:22:38 pm »
io non ti capisco. Vabbe’ che stiamo nella stanza dei lamenti, ma che palle
Cosa avresti preteso di trovare al 23 di Maggio, neve e galavena???!!!!!   ;D :P
Se Luglio diventa settembre ed agosto diventa Ottobre sarei davvero soddisfatto ;D
Purtroppo quando si passa agosto si fanno gli stessi conti ma all’indietro :-\

23
Si, sta sbagliando totalmente stagione :D
E proprio quando serve, arriva roba ben peggiore dai deserti...
La dinamicità primaverile la stiamo sperimentando proprio nel senso detto: anziché restare preda di un'alta di blocco con matrice parziale o totale africana, abbiamo a che fare con un alta delle Azzorre molto attiva, che non se ne sta troppo ferma nello stesso punto ( nonostante le apparenze gli indici di blocco sono e rimarranno azzerati), che ci interessa con il lato continentalizzato scongiurando le conseguenze peggiori di certe subsidenze persistenti africane che ci si ricorda bene. Le temperature non aumentano troppo, l'umidita' resta bassa, un po' di ventilazione c'e' sempre.
E' un po' la storia del "poteva andare peggio" che consola sempre il giusto ma a pensarci bene non vediamo un alta africana a sfracassare da tanto tanto tempo, anche i promontori mobili sono stati tutti di origine azzorriana , anticiclone che e' lentamente ricomparso sul palco dalla primavera dell'anno scorso e via via e' diventato piu' presente dopo latitanza lunga, "blob atlantici" bi-triennali e compagnia cantanti.
Che sia cambiato qualcosa davvero, anche se i pluviometri sono secchi come prima? Vattelappesca, speriamolo.

24
Che desolazione, situazione in montagna degna di Maggio inoltrato.

25
Uno scatto che rappresenta in tutta la sua totalità l anomalia pluviometrica e termometrica che ha e che sta attanagliando le nostre montagne, pare il 16 Maggio, dai speriamo che a inizio settimana 2 o 3mm diffusi () li faccia, magra consolazione che potrà rimanere tale per tempo

Inviato dal mio EML-L09 utilizzando Tapatalk


26
Comunque questa cosa del lamento mi ha un po rotto , perchè deve essere un lamento dire ( come sta accadendo oltretutto ) che non piove e si vorrebbe l'acqua , boh , sarò io eh , per carità , ma se son du mesi che non piove , e in previsione non c'è nulla che carte e ragionamenti voi fa...fare il punto su torrenti secchi , terra che non si vanga neve assente sui monti e esternazioni personali sul tempo che ha scassato le p.... per me è parlare e dire la propria non lamentarsi, in questi due mesi si sarebbe dovuto stare tutti zitti allora...

27
Esate finita MAI INIZIATA!    ;D

ha ragione Firenze3  RIDO vince sempre a mani basse..
a parte Febbraio inverno che ha detto la sua.. e la neve non è mancata (dove deve stare ovvio, ma qui chi si illude sono sempre gli stessi, facendo poi passare che è il clima che cambia..e sfogando le loro frustrazioni sugli altri  ::) ;D )


Si...ma infatti cosa volete che sia un mese di nulla e di sopramedia a bestia specie con le T Max.....
Ce ne sono altri che saranno sottomedia e ricchi di evento meteo e precipitazioni.....
Ah.....no....da qui a Novembre le probabilita' di mesi sottomedia sono le stesse che ha un gatto sull'aurelia.
Ma c'e l'estate che nn fallisce.....si..
.certo....4 mesi di FNM bollenti ( media degli ultimi anni)

Quindi?
E si fa come gli interisti.......
RIDO......( isterico.......x non piangere in pubblico).

28
Arrivati a questo punto c’è ancora una battaglia importante da combattere, la neve sui monti! Non può e non deve finire così, fossero anche una serie di cavetti veloci ma i nostri monti hanno bisogno ancora di tanta neve quest’anno, l’unico motivo per il quale continuerò a vedere i modelli.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

29
Ultima decade di Febbraio, 2 modelli americani e uno inglese Ecmwf mi sembrano allinearsi sulla possibilità che i movimenti più importanti retrogradi continentali '' potrebbero '' avvenire nell'ultima decade di Febbraio.
La cosa davvero particolare è che esattamente un anno fa successe qualcosa di simile anche se il quadro isobarico e lo stato del VP erano diversi.
Vediamo e comunque non c'è problema ad ammettere nemmeno per me se è stata sbagliata l'analisi stagionale invernale, però non del tutto, ripeto che i conti si fanno solo alla fine.
Sicuramente è sbagliato il mio appraccio voglio dirlo, non voglio nasconderlo, nel senso credo che abbandonerò totalmente l'ottimismo, la positività dalle future analisi che posterò qui.
Perché questo crea solo false aspettative e non voglio più farlo, parola mia.
La passione comunque non cambierà, difficile cambi una cosa così radicata anche se non so se potrò garantirvi prossimamente una presenza costante come in quest'ultimo Inverno.
Molte cose stanno cambiando velocemente anche per me, nella vita, quella reale, vera, cruda, pura.
L'importante però cosa che voglio dire è di non '' additare '' sempre chi spende qualche ora del suo tempo libero per fare analisi che richiedono grandi sacrifici, mettetevi nei panni di coloro che le scrivono, ricerca del materiale, organizzazione, elaborare discorsi si tecnici ma semplici e coincisi.
Prima di '' additare '' mettetevi nei panni di loro e provate a far voi come '' loro ''.
• Ma sopratutto cosa molto importante, una passione come questa merita di essere vissuta col cuore e le emozioni, lasciando trasparire tutto di quanto grande ha da trasmettere.

Chiudo qui, grazie dell'attenzione, buona Domenica...

Intervento molto intelligente e lucido.
Io da semiprofano son sempre grato a chi spiega le evoluzioni atmosferiche e le possibili conseguenze.
Se devo essere sincero però i post che leggo più volentieri sono le reanalisi a posteriori perché aiutano moltissimo chi non è "scienziato" a capire quello che è avvenuto e "come" è avvenuto. Anche per analizzare a posteriori ci vogliono conoscenze approfondite perché le variabili sono tante e intuire quale è stata la più "pesante" e perché magari una forzante è state prevalente rispetto ad altre di segno opposto non è facile.
Le analisi "previsionali" invece mi divertono, mi interessano, ma gli do sempre un peso un po' relativo perché è molto complesso prevedere a distanza di 2 o 3 settimane, prevedere a distanza di MESI è quasi da "maghi" - e questo non perché non ci siano linee di tendenza scientificamente analizzabili ma perché son talmente tante le cose che si possono mettere nel mezzo che una previsione che non si limiti a dire "il tal mese probabilmente più secco, poi se va in porto la tale configurazione potremo sperare in discese artiche" è poco attendibile anche se fatta da il più preparato dei ricarcatori.
Nessuno deve attaccare chi ci prova, sarebbe ingeneroso e anche abbastanza vile.
Trovo però accettabile se tra chi da profano segue il forum, così come tra chi da profano segue analisti di altri settori, dall'economia alla politica allo sport, a fine stagione si fanno un po' i conti su chi "c'ha azzeccato di più", nella meteo come nel calcio, in borsa o in politica. Non vuol essere una nota di biasimo verso chi ha studiato per settimane e poi non c'ha azzeccato, ci mancherebbe, ma un tributo a chi - scettico od ottimista che fosse - è andato più vicino all'indovinare le dinamiche ma soprattutto le CONSEGUENZE che si son verificate nelle nostre zone.
Coraggio esperti che ora inizia il toto-precipitazioni per la prossima primavera, servirà il vostro contributo anche per quello!
 :)

30
Il fatto è che dall'evento dello scorso anno a quello che al massimo potrebbe succedere quest'anno,c'è un abisso.
Diverse le modalità e periodo dell'SSW ,diverse le ripercussioni sull'assetto del VPT.
L'ESE warm dello scorso anno annullò, se pur in maniera temporanea,il pattern famigerato che non ci abbandona ,innescando moti anti zonali veri e propri con lobo del VP siberiano sull'Europa.
Quest'anno non è avvenuta nessuna inversione e l'evento tutto a carico della W1 non ha fatto che perpetrare l'assetto PDO + e NAO+.
Quella che potrebbe arrivare è una retrogressione da circolazione secondaria ( non paragonabile alla massa d'aria di quasi un anno fa)per graduale riaccentramento del VP.
Due situazioni non certo paragonabili.
 :)

31
Come dicevo,secondo la mia ignoranza,dovremo attendere la seconda pulsazione del canadese che avverrà verso metà mese. Questa sembra essere più occidentale e darà manforte ad una nuova risonanza atlantica con elevazione azzorriana più occidentale.
A quel punto potrebbe (condizionale d'obbligo) arrivare roba più tosta da est.
Se poi sarà secca o interagirà con aria mediterranea lo vedremo.
A quel punto saremo verso il 20, un paio di giorni un paio meno.
 :)

32
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / GFS 06 LAIVS - FNMDN LAIVS
« il: Febbraio 06, 2019, 10:19:38 am »
OK, entriamo in un range un po' più affidabile per monitorare quantomeno il target 12-13. BUCINE aveva tracciato la strada 6 giorni fa dicendo che dovevamo ripartire dal 6 febbraio a fare sul serio.

OGGI è il 6 febbraio, perciò apro questo topic perchè la Toscana è un pò come la Fiorentina, mi spiego meglio: La Toscana, la nostra grande amata regione, che io amo tanto quanto Dante amava la sua Beatrice, ci regala (a livello meteorologico) sempre poche gioe, un po' pechè siamo in regime di autofinanziamento, un po' perchè sennò non potrebbe essere (grazie ai miei cari corregionali versiliesi e anche grazie agli abitanti della provincia di Massa-Carrara) la 4° zona di produzione intensiva di ananassi di alta qualità di tutto il mondo, altresì ogni tanto però regala gioe libidinose a livelli fantasmagorici (vedi il 7-1 della scorsa settimana) che nel caso prettamente meteo rappresentano eventi come il 2010.
Perciò adesso dopo alcuni anni di autofinanziamento a livelli estremi, perchè non aspettarci quantomento la qualificazione all'europa laugue con una bella nevicata su tutta la regione?

QUINDI CREDIAMOCI.

33
Salve,

Un so se ve ne siete siete accorti ma rido ha vinto.

Mi spiace x quel 10% di sostenitori della squadra che non avendo pagato il canone, non hanno potuto vedere la partita  ;D

Tradotto in italiano.

Per il 100% della Toscana, abbiamo vissuto l'inverno, x il 90 % si è  visto la neve (Firenze x esempio ha rivisto la neve x il secondo anno consecutivo  e non è la normalità  :o), x gli altri, ci dispiace.

 ;D

Adesso vediamo se la squadra di rido, dopo aver vinto, vuole rifare una partitella....ma un so giustamente, se ha più voglia  ;D

Boh, io non son d'accordo...nel senso che vederla e non toccarla (perché per tanti è andata così) non è che sia il top. Per vincere intendo non dico l'85 ma il 2009 o 2010 sì dai!
E continuo a sperare che per fine febbraio ci si faccia, non son pessimista per forza.
Per il resto ognuno la penserà come gli pare ma 'ste gazzarre da social "ho vinto io" "no invece ho vinto io" sono un po' stranianti in un forum come questo.
Opinione mia.
A fine stagione si fa il conto delle medie di temperatura, dell'accumulo di neve a terra totale in montagna e al piano, delle precipitazioni totali, etc etc.
Credo che un inverno vada giudicato nella sua globalità e meglio dei dati non c'è nulla per farlo, no?
 :)

34
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana sabato 2 febbraio 2019
« il: Febbraio 02, 2019, 07:00:59 pm »
..sono sul Montalbano,qui si è messo a piovere in maniera vergognosa,mai così forte da inizio peggioramento....ma stasera non dovevano diminuire le prp??
Ne abbiamo fino a tutto domani. Via via che il tempo passa si faranno piu' frequenti le pause ma ne verra' giu' ancora parecchia, il sistema frontale attivo e' passato ma si deve fare i conti con una saccatura colma di aria atlantica fredda che ci sta arrivando in testa in cui ruotano impulsi instabili e vortice al suolo ancora ad ovest della regione il tutto bloccato ad est ed ancora alimentato almeno fino a domattina quando l'alta delle Azzorre in espansione comincera' a tagliargli i viveri .

35
È inutile girarci intorno: la W1 si da un gran da fare,ma dalla parte "di qua" il getto in uscita dagli States ci fa avere il solito canadese invadente e troppo a ridosso. Il gelo se ne sta ben lontano nei suoi luoghi d'origine e sull'Atlantico non si forma alcun blocco tale da veicolare nessuna sorta di aria fredda,sia artica o continentale.
Questo per quel che riguarda la prima decade/ metà di febbraio.
Ci attende quindi un lungo periodo di mitezza e probabilmente di seccume (meno male ha piovuto molto e pioverà ancora oggi).
Poi se avviene il miracolo nella seconda parte di febbraio non lo sappiamo ancora: ad oggi vediamo in troposfera la rappresentazione speculare di quello che è stato l'MMW,un evento mono onda a carico di quella pacifica.  :)

36
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting toscana venerdì 1 febbraio 2019
« il: Febbraio 01, 2019, 09:35:27 pm »
ALLERTA METEO CODICE ARANCIO - AGGIORNAMENTO GOLENA
Secondo le previsioni la diga di Ponte a Moriano, il riferimento per prevenire le piene del Serchio in riferimento al nostro territorio, scaricherà verso le ore 22.00 di questa sera circa 600 metri cubi di acqua. Sempre secondo le previsioni il valore salirà a 800 metri cubi alle ore 1.00 di questa notte e a 1000 metri cubi alle 4.00 di domani mattina.  La piena dovrebbe transitare a Ripafratta intorno alle ore 8.00. Si tratta, come detto, di previsioni: vi invito a mantenervi aggiornati. In via del tutto precauzionale, la Polizia Municipale è al lavoro per allertare i residenti in golena di Serchio.

Il sindaco Sergio Di Maio (San Giuliano terme)

37
S'è dato 7 pere alla roma, stanotte nevica!
Rientrato ora a casa: pioggia fine, fredda e fitta per tutta la sera, è stata una serata diaccia di nulla! Ma godereccia diperridere!! :P :D ;D

38
Vi segnalo una nuova webcam al Rifugio Rossi (1609 m.l.m.), sul versante NE della Pania della Croce (Alpi Apuane). Zona da oltre 4000 mm/annui e presumibilmente tra le zone più nevose delle Apuane. Il CAI di Lucca ha istallato anche un termometro, un igrometro e un barometro. ;) ;) ;)
http://www.cailucca.it/wp/webcam-rifugio-rossi/

39
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana giovedi 24 gennaio 2019
« il: Gennaio 24, 2019, 11:40:06 pm »
Io concordo con chi dice che è stata una normale fase fredda invernale. Neve dai 400 in su e rimasta a terra 24h sotto i 600 metri son altri gli Eventi, compreso quello a cavallo tra fine febbraio e inizio marzo 2018 quando la neve arrivò ad attaccare in piano. Non parliamo di 2009 2010 2012 tutti veri EVENTI e non questa semplice passata fredda con montagne innevate com'è normale che sia a Gennaio.
Nella media ci rientrano sia le annate nere che quelle buone e questa attualmente è un'annata media: poca neve anche in montagna, sottomedia da non sottovalutare a Gennaio, una prima vera discesa fredda tosta che però non si è trasformata in un vero evento ma ha solo tirato su il morale con un po' di neve in collina in un quadro comunque di sottomedia pluvio e anche nivo (chiedere agli operatori dell'Abetone e delle altre stazioni sciistiche).
Non c'è né da lamentarsi né da esultare, anche se il clima indotto dagli stramaledetti social network negli ultimi anni porta sempre ad estremizzare.
Speriamo che l'inverno prosegua fresco e con occasioni per neve in montagna (il che sarebbe normalissimo) e magari con almeno un'occasione in cui si possa sperare nell'EVENTO vero (non dico un '85: mi basta neve al piano che regge 2 giorni e magari che in collina regga almeno 4 giorni, ecco, solo in quel caso parlerei di roba "non nella norma").

40
Vengo ucciso se dico che vorrei 3 giorni di fila d acqua? 130/150 mm servirebbero

Inviato dal mio SM-J320FN utilizzando Tapatalk


41
Il nocciolo rimane ad OVest.
Poche chance. Neve oltre i 250/300mt Mercoledi'.

Il problema, lo vado dicendo da un paio di giorni e non c'è bisogno di essere dei maghi, per la Toscana settentrionale interna è legato alla risalita delle precipitazioni che a sua volta presuppone una circolazione nel primo km di troposfera a contatto col suolo, che assume una disposizone antioraria attorno al minimo facendo entrare aria più umida ma che inevitabilmente impone alla colonna maggiore saturazione e minore omotermia. A 925 hpa secondo la visione di Gfs siamo sotto un sud est umido " di rientro" e anche sotto abbiamo uno scirocchetto mascherato da grecale che non fa travasare aria dal versante emiliano.

In sostanza se risalgono le precipitazioni,come detto sopra, la circolazione non favorisce l'abbassamento della quota neve, viceversa con la circolazione favorevole non risalgono le precipitazioni.

Tutto questo a causa di un minimo che rimane largo quando è a nord e non si avvicina alla regione quando inizia a scivolare verso sud.


42
Nn riporrei troppe aspettative sull'aziine artica della prossima settimana troppo figlia del pattern ancora in auge da iniziò gennaio . Il jet stream è ancora troppo modulato in senso negativo dalla PDO + , quindi la tendenza ad azioni veloci e minimi attratti dal basso meditterraneo è ancora troppo impressa di default nella dinamica . Ci potranno essere modifiche e miglioramenti nella posizione del minimo è nella sua stazionarietà ma le carte che fino ad ieri si vedevano con bassissimi gpt stazionarie sul ligure credo che n torneranno .. ripeto ci potranno essere limitate modifiche di un 100 km e qualche ora che potrebbero comunque regalare soddisfazioni ma credo che il nord e Toscana nn saranno l'obbiettivo principale della dama .. contentissimo di essere smentito . Molto più importante , secondo me , la creazione  di una falla barica nel mediterraneo che sarà il punto di svolta per le dinamiche che si presenteranno nel mese prossimo .. questo sarà il vero regalo della prossima settimana ..  ;)

43
Io dagli entusiasmi  a cosi  tante ore non mi faccio più fregare ;)
Troppe inculate...era regolare che cambiassero  in peggio... :'( :'( :'(
Date retta le carte guardatele sotto le 60 ore..È sono già  tante quando si guarda x discese fredde ;)

44
Cena aziendale stasera.. ho deciso di non guardare niente finché non tornavo a casa.. comodo sul divano con la milionesima birretta e cicchini a go go mi sono gustato il vostro live.. a prescindere da tutto è sempre uno spettacolo, e insieme una sicurezza, constatare che non sei l'unico matto che è  capace di mollare moglie figli e amici per qualcosa che la maggior parte dei suoi simili considera un disagio.. applausi a tutti

45
[mmg]3591[/mmg]

L'impatto di Reading, il più occidentale. Infatti il minimo si abbassa.

Non mi stancherò mai di dirlo, serve l'impatto con le Alpi occidentali e così sibfoema la GL. Se si fionda diretto nel Mediterraneo il minimo se lo trascina basso

46
Tutto parte sotto le 100 ore....non è fanta è COCAcola


Vorrei ringraziarvi uno ad uno, vorrei stringervi le mani, vorrei che ciò che volete della vita lo trovassi sul comodino domani mattina, vorrei che i sogni  più remoti di ognuno di voi fosse il vostro futuro prossimo, vorrei che la vostra nostra euforia fosse eterna, vorrei che non vi manchi mai il calore delle persone che amate, vorrei che.......dimmelo te cosa vorresti e io stasera pregherò perchè ti sia donato.

Grazie, grazie, grazie........e quando quella sera uscirai e guarderai al cielo e quel fiocco poserà sul tuo volto....ecco è il bacio del Bucine.

Mi congedo con un inchino


Marco Bardelli

47
Ho belle capito via...bisogna diventa’ pe la Juve ní calcio e cardofili ní forumme...sennò un si vince mai na sega....

48
goooool....Chiesa!  :o



49
Intanto portiamo un pò di neve sull'Appennino che schifo non farebbe vista la situazione  ;)

Cmq un EUL per fine mese è molto probabile, attendendo che si isoli il blocco zonale in Scand+  e magari si attivi anche l'azzorriano....
Ciao Cloover
Si concordo in pieno con te, mi aspetto un cambio di pattern con inverno restante molto più piovoso. Io penso che la prima cosa sia augurarsi tanta tanta neve sugli Appennini almeno dai 1000m in su, con perturbazioni in serie... poi penseremo anche a noi grazie a contributi artici o continentali.
Ci siamo lamentati per un inverno troppo secco giustamente, ma non è stato caldissimo; poi sono + fiducioso per la parte restante

50
Durante la finestra del mercato invernale, la proprietà di R.I.D.O, con il proprio d.t. è riuscita a trovare un nuovo sponsor tecnico, una famosa ditta di elettrodomestici, la MMW. Con i soldi del nuovo sponsor la dirigenza è riuscita ad acquistare due forti giocatori TROPO e SFERA (centrocampista offensivo e attaccante). Ora, i due nuovi giocatori ancora, di fatto, non sono stati mai utilizzati dall'allenatore. Questo ha fatto si che, alla ripresa della partita, a campo invertito, la forte e più esperta FNM, nonostante giochi fuori casa, è riuscita, entrando in campo molto più convinta, a sopraffare il centrocampo di R.I.D.O, con i due fantasisti Canadese e Pacifico (giocatori extracomunitari ma con doppio passaporto),
Sono riuscito a parlare con il mister di R.I.D.O, e mi riferisce che cercherà di portare delle modifiche nello schema di gioco offensivo, inserendo un giovane e promettente attaccante classe 2000, RODANO, sostituendolo con un non efficace BURAN (detto BURIAN), giocatore dell'est, non ancora inserito negli schemi di gioco di R.I.D.O.
Al momento, anche con l'esperto PAZIENZA a centrocampo, R.I.D.O, pur giocando in casa, sta subendo dal forte attacco di FNM, formato come dicevo dall'orientale PDO, Canadese (detto i'trottola) e Pacifico. Dopo aver rivisto un'azione di gol/non gol al VAR di FNM, (un tiro dalla distanza di Pacifico), è stato ritenuto che il pallone ha oltrepassato, interamente, la linea della porta. A questo puno, il risultato è cambiato
R.I.D.O 6  ;D - FNM 7

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 18