BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - ponente

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 60
1
Sì, è normale che compaia già un forte grado di ellitticizzazione del VPS ad inizio Dicembre.

Questa dinamica potrebbe infatti essere favorita dalla forte spinta dell'onda Pacifica, un 1wave number pattern che non escludo possa gradualmente diventare un 2 waves number pattern, con la 2^ cresta d'onda sul settore Scandivavo:





Per capire il grado di resistenza nella rotazione del VP in AD+ è doveroso scendere in Troposfera, dove la forte ed anomala espansione del SH esaspererà il gradiente orizzontale, forzando una divergenza del getto sul settore Europeo, che renderà molto difficile il lavoro ad una sola onda  ::)

A tal proposito stamani tutti i clusters GFS vedono un tracollo dello zonal wind sui 60°N già nella 1^ decade di Dicembre, a testimonianza che la dinamica inquadrata ormai molto tempo fa,  è stata tutt'altro che un volo pindarico senza paracadute  ;)


Grande fililpo e intanto la siberia centro orientale sta iberrnando...norilsk - 17, salechard -27 e ojmiakon -35...il tutto in pieno giorno li sono le 11 di mattina!

2
Buon inizio di settimana  :o :o :o

[mmg]3150[/mmg]

....vale poco o nulla vista la distanza temporale... ma almeno visto l'inizio della settimana mi mette di  buon umore. :D :D
Azione ancora a carico di 1 sola Onda(W1) con esasperazione della Wave Mother..:




.. e stazionarietà dell'onda in spinta con conseguente VP schiacciato ed allungato in assetto AD+ vedi VPT a partir dal 27..:



e quote isobariche del VPS medio basse..:





..segno evidente che comunque c'è comunicazione tra i piani isobarici a tutte le quote, e trasmissione in senso T-S con trasporto di momento attraverso i vari livelli isentropici.. sempre ad opera della sola Wave 1..:




..con azione evidente di una sola onda sulle EPV(vorticità potenziali ai vari livelli isentropici..)..:






.. e lo schema non è altro che la risoluzione del dislocamento del VP con Pattern AD+, per via dell'incremento delle velocità zonali(anche se con debole intensità di avvio..)..:



.. e del riposizionamento dei maggiori centri di vorticità potenziali di cui sopra, in travaso o trasporto, da un comparto all'altro, lasciando svuotato quello canadese, tutto per la classica manovra di mantenimento per conservazione del momento angolare, e quindi tentativo di riconquista del polo geografico, cosicché da dare una manovra di rotazione dell'asse del VP sull'intera colonna, per spinta dell'Onda Madre e risoluzione finale in assetto AD(Dipolo Artico).
 
 In questa fase la Wave 2(Onda Atlantica) purtroppo appare esaurita, e al momento azzerata, per la ripresa del VP post disturbo con azione intrusiva della Wave 2 e convergenza verso lo Scand+ di questi giorni.., così come descritto sopra per passaggio dei centri di vorticità proprio attraverso l'area di origine e manovra dell'onda atlantica..:



 Il seguito lo si vedrà oltre la risoluzione dell'AD+, dunque non prima dei 10-15 giorni.. ma ovviamente subito dopo il rimbalzo successivo del S-T per cui si vede un VP in fase comunque di chiusura, anche se in maniera destrutturata ed allungata per assetto ad AD.

 Quindi, la prossima azione, post risoluzione.. vedrà nuovamente la ripartenza dell'Onda Atlantica, per un successivo tentativo d'intrusione, e disturbo sempre nelle aree di maggior anomalia di GPT, con ferita dello Scand+ semipermanente.. e ulteriore rimbalzo del disturbo in ascesa, con azione T-S e trasporto di calore ulteriore, e con ripresa appunto dei flussi.., e nel frattempo si sarà messo in opera un forte campo di altapressione termica in area Siberiana, dovuto al potente raffreddamento verificatosi con l'azione di dislocamento del VP, e con assetto a Pattern AD+.. questo fa si che, il forte campo di Alta Russo-Siberiana, generi un alto gradiente termico, con disturbo a carico anche dell'Onda Madre, già in azione persistente per via della sua esasperata stazionarietà precedente, e aumenteranno ulteriormente gli attriti per VP sempre più ellitticizzato e malleabile a qualsiasi intrusione d'onda a seguire.. specie di quella Atlantica.. ma saremmo già in Dicembre inoltrato.. ::)
 A quel punto inizieranno i giochi di assedio al VPS, con diversi Upper Warming sempre più forti ed incisivi, e per cui porterà al collasso prevedibile del VP nei giorni a cavallo tra l'ultima decade di dicembre e prima di gennaio.. il rischio, nel frattempo, resta comunque sempre quello di un ulteriore riapprofondimento del VP, con VPS in estremo tentativo di SC, e invece un VPT in chiara situazione di destrutturazione, per ferite ed anomalie troppo evidenti e condizionanti, e per cui il VPS non riuscirà più ad implementare, e successivamente imprimere, l'inerzia giusta per un azione da TST event Cold.. bensì sarà la Troposfera che comanderà i giochi con un più probabile TST event, ma di tipo Warm questa volta.. proprio grazie ad una Siberia in forte espansione termodinamica, per via del potente raffreddamento durante tutto questo periodo trascorso. ;)

 Insomma non ci annoieremo affatto.. :o

3
Sì, è normale che compaia già un forte grado di ellitticizzazione del VPS ad inizio Dicembre.

Questa dinamica potrebbe infatti essere favorita dalla forte spinta dell'onda Pacifica, un 1wave number pattern che non escludo possa gradualmente diventare un 2 waves number pattern, con la 2^ cresta d'onda sul settore Scandivavo:





Per capire il grado di resistenza nella rotazione del VP in AD+ è doveroso scendere in Troposfera, dove la forte ed anomala espansione del SH esaspererà il gradiente orizzontale, forzando una divergenza del getto sul settore Europeo, che renderà molto difficile il lavoro ad una sola onda  ::)

A tal proposito stamani tutti i clusters GFS vedono un tracollo dello zonal wind sui 60°N già nella 1^ decade di Dicembre, a testimonianza che la dinamica inquadrata ormai molto tempo fa,  è stata tutt'altro che un volo pindarico senza paracadute  ;)




4
Domanda per @Cloover se riesci a rispondermi.

Ho letto anche su altri lidi che qualcuno paragona la situazione generale a quello che fu dicembre 2009, quindi: tu che speri in dicembre condividi questa cosa o per te è solo una suggestione??

Grazie :)

p.s.
possono rispondermi anche altri eh cmq, ci mancherebbe :D

Su Dicembre mi sono sbilanciato ormai molti giorni fa con previsione grafica.... Secondo me partiamo subito con buone potenzialità, a causa di una spiccata instabilità del getto.
Nel particolare la fase i NAO- non mi pare possa andare in risoluzione facilmente, con un quadro termico a mio avviso già compromesso(Siberian high).
Riguardo al 2009 può esserci qualche similitudine sicuramente(soprattutto riguardo il grado di ellitticizzazione del VP/ SH), ma non amo fare paragoni col passato.
Mi attendo la tendenza a zonal blocking nel corso del mese.... Buona serata  ;)



5
Le Temp. minime di oggi in regione:
[mmg]3149[/mmg]

6
La MJO per GFS inizia ad essere interessante:



 ;)

7
Notevole l'ENS by Reading che evidenzia un quadro termico modulato dalla fase in NAO- che andremo a vivere nei prossimi giorni e che difficilmente andrà in risoluzione.
Un Siberian High che sarà già molto robusto nel mese di Dicembre, mentre l'abbassamento del flusso zonale atlantico ed il suo naturale indebolimento (weak storm track), anticipano la netta difficoltà di una sua forte penetrazione nel continente Europeo
IL rinforzo della Siberian High andrà a modulare il grado di ellitticizzazione del VP e la posizione dei nuclei di vorticità,  contribuendo alla forte baroclinicità con i piani isoentropici superiori.
Tale dinamica innescherà una forte torsione, la partenza di una kelvin wave  ed un probabile stratwarming :








8
Nowcasting Nord Italia / Re:Nowcasting Liguria Novembre 2018
« il: Novembre 17, 2018, 05:01:03 pm »
Prima giornata, da tempo immemore, con moderata senzazione di freddo, favorita anche dal vento: t° minima +4,6°C, massima +10,3°C, attuale +8,5°C. Cielo sereno in mattinata, poi passaggio di nubi alte verso l'ora di pranzo, quindi nuovamente sereno.

9
Io quest'orso russo siberiano dove lo vediate di continuo non lo so. Che me lo fate vedere in una carta? ::)
Forse scrivo in un italiano poco chiaro...mi ripeto: "non vedo condizioni chr limitino la formazione dell'orso siberiano" non significa " in questo momento c'è uma alta pressione termica in siberia"...chiedo scusa per la poca chiarezza.

10
Buongiorno a tutti,
Da quel che ho capito tutto va come deve andare. Filippo ha parlato per Dicembre di un'alta termica in grande spolvero e le soluzioni prospettate da gfs nei giorni scorsi vedevano invece un ramo del VP in discesa sull'Europa occidentale con enorme vorticità quindi il contrario di quello di cui aveva parlato Filippo. Ora invece nelle code si comincia a vedere una poderosa alta termica e la scomparsa delle vorticità . Credo che sia quella la protagonista di Dicembre, e se così fosse sarebbe un lusso. Con l'Atlantico così basso potremmo avere ciclogenesi esplosive nel mediterraneo a tratti alimentate da aria gelida. Rileggetevi bene quanto scritto da Filippo e capirete. E su, un po' di sano e motivato ottimismo. Un VP così in difficoltà e spappolato non lo vedevamo da molti anni......

11
Tra l'altro dando un occhiata alla situazione in russia e palese che non ci saranno cambiamenti soatanziali che limitino la formazione del nostro amato orso russo...ed in tempi molto anticipati, quindi fiducia, fiducia e tantq fiducia!!

12
Animo!!!!
il bello deve veni'
 ;)
Quoto...e poi stasera c'è il chuck che porta giù tutto!!! Forza ragazzi godiamoci quello che arriva in questi 3/4 giorni e poi barra a dritta l'inverno deve ancora cominciare!!
Ps Nix facci una bella previsione di natale tropicale e resto dell'inverno sopra media che abbiamo bisogno di te!!!😂😂😂

13
Aggiornamenti mattutini che confermano in pieno il "rimandato a Settembre" della dinamica esplosiva a cui in molti, per primo io, speravano.
Certo è che si parlava di un dinamica di TST event con MMW a inizio Dicembre che era roba mai vista.
Detto questo il VP tenterà un ricompattamento dapprima in stratosfera, poi in bassa.
Il disturbo in stratosfera si rinforzerà a carico dell'onda pacifica con un graduale affievolimento dell'onda atlantica.
Anche se poi l'onda atlantica non morirà tanto facilmente.
A tal proposito si vede come in Atlantico di vorticità ce ne sarà pochina…...
Presumibilmente il VPS andrà in rotazione.
Altrettanto presumibilmente dovrà andare a ricompattare una situazione in troposfera dove "i cocci" non sono rotti, sono frantumati……
Anzi gli mancherà tutto il pezzo Euro asiatico (sede dell'hp termica)…..
E' quindi plausibile che da questa rotazione ripartano nuovamente potenti disturbi alla struttura……
 
Buona giornata, Giuseppe

14
Andiamo a vedere l’ampiezza d’onda delle Wave, finora la W2 ai 30hpa, si è fatta sentire, ora la manovra ritorna alla prima, come naturale che sia, le dinamiche di attrito e il forte raffreddamento siberiano incomincia ad amplificare i warm e da una parte una modulazione della MJO insieme alla fase ENSO, inizia ad alzare la testa in fasi direi scomode per il VP...non dimenticando poi il geomagnetismo, che per i primi di dicembre mostra un AP index, nel forecast dei 27gg, in sensibile ripresa, ma siamo ai primi del mese prossimo!!...il tempo della raccolta delle mele, se andasse in porto quello che la maggioranza vorrebbe, avverrebbe nelle settimane a seguire...



ops! dato che abbiamo l’agg.odierno della MJO di GFS, mettiamocelo  ;)

15
Il tutto è  plausibile. Irruzione artica i primi giorni di dicembre per riveesamento di aria fredda in direzione  del canadese. Però  occhio a questa semi risoluzione. Si sta giocando col... ghiaccio  :D
Stavo guardando le strato di stamattina e nonostante una potente riattivazione dell'onda troposferica pacifica come risposta all'AD si continuerà ad avere una forte risonanza in stratosfera dell'onda atlantica.
Segno evidente che, anche nel futuro p.v. si potrebbe palese un VPS allungato e un disturbo a due onde.

16
Cari feticisti della neve , lustratevi gli occhi di fronte alla maestosità di una  configurazione che vede il Vortice Polare semplicemente smembrato, la spettacolarizzazione di un evento in cui si è creduto senza tregua in queste lunghe settimane, la giusta ricompensa visiva alla nostra infinita passione.

Sole 150h ci separano da un reversal pattern che è degno di entrare nella storia Meteorologica, nei manuali della meteo, per l'innesco prepotente ed inarrestabile di un'onda Atlantica che trova linfa vitale da un nuovo assetto del Vortice Polare, un grado di ellitticizzazione che nei prossimi giorni toccherà livelli soltanto immaginati in questi ultimi anni.

Rullo  di tamburi,  frastuono di campane, suonano le trombe.... La meteorologia scende dal piedistallo e diventa poesia, il sogno diviene realtà, la realtà piacere:






17
oh ragazzi mi fate sperare davvero!
Domandona: ma abbiamo già qualcosa di concreto in mano (pattern favorevole etc...) oppure è ancora tutto da vedere?
Ancora complimenti per l’alto livello della discussione.
Speri su cosa se fai questa domanda? Non capisco xD

Scusa se te lo dico ma se domandi una cosa del genere significa che non hai letto nulla prima o che non ci hai capito niente, perchè è tutto spiegato per filo e per segno :D

18
Vi faccio notare che la -11 ci fa il giro intorno ma non entra causa gw...

ale


19
 Sta precipitando tutto subito e troppo in fretta.. mi sa che si anticiperanno i tempi e che assisteremo a scenari davvero inconsueti e situazioni di una precocità disarmante.. il bello è, che il gran raffreddamento, sia del comparto Russo-Siberiano ed Asiatico, che di quello Europeo di conseguenza.. determineranno assetti barici, e Pattern reiterati e persistenti, che credo non ci siano eguali nella Storia Meteo recente e moderna.. e forse nemmeno nel passato più remoto.. ::)
Vi sto parlando di situazioni Strato-Troposferiche, che vivono, in concomitanza, andamenti climatici e repentini escursioni isotermiche, con importanti squilibri termodinamici dettati appunto dalle forte anomalie in gioco, e prima di tutto da quella Artica..
 Il fattore Solare(minimo del ciclo, e probabilmente di un lungo trend di cicli a bassa attività..) tuttavia, resta l'indiziato primario a tale riassetto dei Pattern Atmosferici, con il dovuto Feedback di cui stiamo vivendo a partir dallo scorso fine inverno.. una situazione pressoché paragonabile agli anni a cavallo tra la fine del XIX° secolo e l'inizio del XX° secolo, quando a far da traino al periodo climatico di quei decenni, ci fu indiscutibilmente l'andamento di bassa attività solare associata.. che dir si voglia, hanno una sovrapposizione con il Ciclo ancora in corso e in via di esaurimento. ;)

 Direi che siamo arrivati sicuramente alla soglia di un grande mutamento o cambiamento climatico legato agli andamenti stagionali in se.. si assistono estremizzazioni, proprio dovute a questo riassetto dei Pattern legati principalmente alle dinamiche solari, che non a caso modulano la nostra atmosfera attraverso le radiazioni cosmiche e l'irraggiamento diretto sugli oceani e mari Artici.

 Il fattore più aggressivo, in questo periodo legato appunto a questi anni di transizione verso un nuovo ciclo climatico.. è certamente la correlazione ascritta al recente periodo di GW, sostanzialmente conseguenza dell'Optimum Moderno, trascorso in seno ai forti Cilci di Massima Attività solare del XX° secolo.., ed il processo di cambio repentino delle anomalie associate all'ondulazione verso il periodo, appunto, delle fasi cicliche solari di minima attività a cui stiamo iniziando ad assistere.
 Un quadro Cosmico-Solare-Planetario, che va a modulare tutta una serie di circolazioni termodinamiche degli Oceani, e Atmosferiche dei centri Barici, con una sorta di gamma di Feedback in risposta ai processi di ondulazione ciclica che creano una Mix Esplosivo proprio durante gli anni di cambio climatico.

 Molto probabilmente le conseguenze sono appunto ciò che assistiamo nei fenomeni estremi meteorologici sia locali circoscritte, che su più larga scala.. e non immagino cosa possa esserci a breve, e nel prossimo futuro, con tutto il riposizionamento delle anomalie e le risultanti dei Pattern che ne conseguiranno.. certo che il riequilibrio termodinamico ci sarà e non vi è alcun dubbio, ma prima di allora, lo scossone a tale riequilibrio sarà davvero notevole e traumatico per molti.. per cui si assisterà a situazioni meteorologiche con un certo dinamismo(nulla a che vedere con il passato degli anni recenti..) fuori dalle righe, e spesso i contrasti maggiori avrann conseguenze tutt'altro che scontate e prevedibili. ::)

 Direi che la situazione si sta facendo seria ed importante.. un certo allarmismo mi sta pervadendo da un po di tempo. :-X ???

20
Segnalo che lo snow cover è aumentato rispetto all'inverno scorso, tale aumento avvenuto nei primi 8 giorni di novembre.

21
Io non ho mai visto 3 mesi di freddo continuo in Italia, è scontato che ci sarà una parte monotona e mite, siamo nel mediterraneo non a omjiakon

22
Commentando un po cio che ho visto nelle ultime carte, c'è veramente da impazzire con un anticiclone termico che si forma niente di meno che sull'Europa centro orientale pur parler ovviamente, perchè conosciamo i nostri polli (gfs) ma è una roba che almeno io, non avevo mai visto...

Tuttavia però porrei l'attenzione in strato dove si conferma l'azione di disturbo che per il momento è a carico di una sola onda, con qualche accenno della seconda.
Buona giornata a tutti :)

23
In realtà non andrebbero commentate certe carte,soprattutto in sede di tendenza stagionale..speculare su gennaio con carte a 300 ore del 14 novembre  è un errore abbastanza da principianti..però le carte belle a Novembre non si vedono da anni, perdonerete se ci scappa il commento.. ;) :P

24
Ma quanto scassi i maroni goditi questo run almeno mammamia che gufo allucinante, uno psicologo no eh?  8)

25
Considerando il periodo sono onestamente stupito nel vedere un VPS del genere...
A 10 hpa viene messo alle strette, si allunga fino quasi a sfiorare lo split...

.... fermiamoci qui....

[mmg]3136[/mmg]

 ...anzi partiamo da qui...  ;) ;)

26
a me GFS sinceramente fa abbastanza pena in ottica invernale per tutto quello discusso in precedenza..invece ECMWf.. :o

poesia pura.. ;)


E così fu che anche GFS si chinò alla Regina.. ;D



Stanno venendo fuori cose che voi umani... etc. etc. .. ;)

27
Gfs12 da cestinare farlocche
Questa in ottica invernale è perfetta.. :o



..che poi tra l'altro si accoda e segue Reading.. ;)



Queste sono sinottiche davvero da far rabbrividire gli annali.. sempre guardandole con ottica stagionale e non negli effetti immediati per gli orticelli di novembre.. ::) 8)

28
Grandi differenze tra i 2 GM, sintomo che come sempre l'evoluzione è di difficilissima individuazione. Reading ovviamente sarebbe la perfezione per noi.
Seguo tutti voi con grandissimo interesse e ammirazione, incrociamo tutto :D

29
a me GFS sinceramente fa abbastanza pena in ottica invernale per tutto quello discusso in precedenza..invece ECMWf.. :o

poesia pura.. ;)




Concordo con te.
Guardando l'analisi della stratosfera sul run 12z si nota molto bene l'azione a 2 creste d'onda. Vp che va in bilobazione su tutta la colonna fino a 10 hpa. E credo che con il run di stamattina la cosa sia ancora più decisa visto che in troposfera il tutto non si risolverebbe con un AD ma con un VP che, mantenendo due centri di azione genererebbe ancora più flussi di calore verso l'alto.

Ipotizzare, a questo punto,  un evento major in stratosfera per i primi del mese di Dicembre non è utopia. Con queste carte impossibile non saltare dalla sedia.
Verrebbe meno tutta quella fase transitoria in AD che diluirebbe la dinamica per altri 20-25 gg.
Boh......vediamo che succede

30
Certo, se ne è sempre parlato del fatto che la soglia del NAM sia una semplice soglia statistica e che si possono manifestare gli effetti di un condizionamento da SC con magari un valore di +1.3 e non manifestarsi con un +1.6, la qual cosa non era stata approfondita nell' intervento visto che era la risposta ad una domanda che era già stata esaustivamente spiegata nel corso della discussione precedente. Ho preferito dunque restare ad un livello più comprensibile ad un'utenza mediamente preparata senza ingarbugliare il discorso su una precisazione non così significante e doverosa da fare per spiegare il contesto descritto. Saluti  :D

31
io la preferisco con i dovuti rischi alta ::)
Anche io la preferisco alta, mora, occhi verdi...poi puo' anche nevicare .

Inviato dal mio ALE-L21 utilizzando Tapatalk


32
https://twitter.com/StormchaserUKEU/status/1061984450970554370
Stavo seguendo l'evoluzione in quella zona della russia e non so se le immagini sono effettivamente recenti ma difatti in questi ultimi giorni li sono sprofondati in un inverno davvero crudo e in grande anticipo...ma il bello è che il gelo avanza e dopo le nevicate arriverà il nostro caro orso da quelle parti...

33
Ok. Questo mi torna già di più.
Difatti ciò che ha scritto Cloover riguardo all'opportunità dello sfondamento del NAM è insensato.
Però il fatto che l'aumento delle velocità zonali favorisca l'approfondimento delle onde è anche questo un assunto fragile. Proprio in virtù della conservazione della vorticità potenziale, il vostrice tende a contrarsi e non rilassarsi...

Dipende su quale contesto accelera.
Del resto nel 2010 -2011 (non ricordo proprio l'anno) ad un SC in Gennaio seguì un MMW.
Il VP accelerò su di una troposfera non disposta per un condizionamento.
Aumentarono le vorticità in troposfera e parimenti la stazionarietà delle onde.
15 gg. e  fu MMW.
Tra l'altro quest'anno il calo del NAM si sta avendo per raffreddamento radiativo e senza aiuti dal basso.....Quindi non ci sono, al momento, le condizioni troposferiche per un condizionamento da SC.
Saluti.

34
Ma veramente ho letto...
Il fatto è che non capisco perché sosteniate che l'uscita dal condizionamento sia per forza la via per lo spappolamento del VP.
Non è automatico sto fatto, ossia se è vero che il VP si indebolisce, ciò non implica la sua distruzione...
Provo a risponderti con le mie basilari conoscenze, magari altri sapranno risponderti meglio.
Punto primo, quale condizionamento? Finchè il nam non raggiunge il valore di +1.5 non si può parlare di condizionamento.
La situazione attuale vede una buona disposizione delle figure bariche in stratosfera con wave1 stazionaria e VPS ellittico, ma la situazione è in fase di stallo poichè in troposfera non c'è sufficiente tensione zonale e ci troviamo in una condizione con tanti piccoli promontori anticiclonici che tuttavia non sono in grado di innescare disturbi tali da innescare una destabilizzazione della struttura del vp (T-S-T). L'ipotesi fatta da molti utenti sta nell' opportunità di uscita dallo stallo grazie ad un accelerazione del VPS prevista per i prossimi giorni. Nonostante l'accelerata la struttura del VP (e parlo di VPS-VPT) rimarrà comunque disposta con un asse abbastanza favorevole e l'azione S-T che ne seguirà (trasferimento di vorticità dal VPS al VPT) aumenterà la tensione zonale che sfavorirà il mantenimento di un pattern multi-onda a favore di un' attivazione della wave2 che assumerà finalmente un'indole più intrusiva





Questo dovrebbe coadiuvare la partenza della Wave2 anche in stratosfera dove viene ad oggi visto un forcing a 2 onde molto più efficace di uno spesso controproducente forcing a 1 onda al fine della destabilizzazione della struttura del vortice. L'ipotesi successiva, se tutto ciò riuscirà ad andare in porto, sarebbe la successiva azione S-T con VP in stratosfera sempre più allungato, waves troposferiche sempre più intrusive e upper warmings via via più forti a causa del buon assetto troposferico. Mi sono spinto troppo in la scusate   ::)

35
Intanto da stanotte..ripiove sempre lì sulla stessa zona... credo che l'orografia tra monti, mare, costa esposta a sud che piega a sud-est sia determinante..........
...... si và dai 18 ai 30 MM di accumulo in zona ristretta di territorio.
Orografia ma anche in questo caso abbinata a convergenze simili a quelle di venerdi e a correnti alle quote medie anche quelle provenienti di nuovo dalla direzione che avevano venerdi e sabato. Nonostante la poca energia in gioco, replicando gli elementi base della terzina sinottica in quella vallonata riesce a ripiovere.
Codice: [Seleziona]

36
Bene avete detto tutto voi  :-*
Sale il NAM, si abbassa il wavenumber, ripartono i flussi, e spunta un disturbo a 2 creste d'onda:



Che ovviamente riabbasserà nuovamente il NAM, provocando un indebolimento del VPS grazie all'aumento del grado di ellitticizzazione.
Non è chiaramente il colpo del KO, siamo appena all'inizio. Ma intanto tenderà a rinforzarsi in Troposfera un particolare quadro termodinamico che moltiplicherà gli effetti del prossimo round.....



37
Per "passaggio necessario" intendi la fine del condizionamento il prima possibile ?
Pensi che il raffreddamento della stratosfera di questi ultimi anni sia per forza la via verso inverni anonimi e che dunque prima avviene lo stratcooling e prima se ne esce ?
Ne parliamo da un bel po...comunque: il “passaggio necessario” è riferito al NAM nei dintorni soglia +1,5, che farebbe da innesco per tutti quei Flussi a noi tanto cari, tra cui quelli Heat, vettori per la propagazione in alto di tutti quei disturbi che i forecast troposferici ci “regalano” nei vari outlook invernali...

Buona lettura

38
Comunque con queste proiezioni non è facile non essere ottimisti......

39
Nowcasting Nord Italia / Re:Nowcasting Liguria Novembre 2018
« il: Novembre 12, 2018, 11:08:10 am »
Intanto da stanotte..ripiove sempre lì sulla stessa zona... credo che l'orografia tra monti mare e costa che piega a sud-est sia determinante.



si và dai 18 ai 30 MM di accumulo in zona ristretta di territorio




Abbiamo notato la stessa cosa  ;D

40
Però quelle forti anomalie negative ad ovest della Gran Bretagna cambieranno sensibilmente nella settimana dal 15 al 21 Novembre, o comunque lo faranno in maniera probabile visto che stiamo comunque parlando di un forecast.

Si ma non è un problema, va sempre contestualizzato con quello che accade a est

41

Si ok, ma non era stato detto che sarebbe stato auspicabile un superamento della soglia Nam 1,5 per un decorso favorevole ad una futura destrutturazione del Vps ed avere quindi onde lunghe? Oppure è sufficiente un avvicinamento della soglia anche senza oltrepassarla come sembra avvenire da queste proiezioni?

La seconda.
Più che auspicabile era prevedibile.... Che raggiunga o meno la soglia non fa differenza, il VPS è forte come deve essere e l'avvicinamento alla soglia non fa altro che contribuire per l'appunto alla formazione di onde di Rossby di maggior ampiezza con attivazione dell'e-p flux, instaurando un maggior "dialogo" tra i vari piani atmosferici


42
Se ho capito qualcosa non è una buona notizia

Non è nè buona nè cattiva, è la normalità di Novembre avere un VPS forte. Sarebbe preoccupante il contrario ;)

43
Buona domenica a tutto il forum di meteodue. In media stratosfera (10/30 hPa)  si  sta registrando un raffreddamento  al momento del tutto compatibile con l'andamento stagionale su base astronomica.



44
no, per adesso sarebbe solo un problema di "quando", non è ancora tempo di brutte notizie..quelle le propongo intorno al 15 dicembre per rovinare a modino le festività natalizie.. 8)

Ciao nonno, se rimanevano quelle anomalie bariche avremmo avuto alluvioni per 50 giorni consecutivi. Non so se andava altrettanto bene e se era altrettanto possibile. Poi abbiamo sempre detto che Ottobre e i primi di Novembre segnavano il pattern invernale e adesso dopo un’eternita Ottobre e Novembre ci sono a favore diciamo che la seconda parte di Novembre non va bene. Cioè una volta che il pattern predittivo ci è a favore spostiamo i tempi di osservazione in avanti? Non mi sembra tanto giusto anche scientificamente parlando...... poi sinceramente di avere una NAO troppo meno non è che mi piaccia troppo. Nel 2009 ad esempio tutte le colate ci hanno preso di striscio e sono finito nell’Ovest continente. D’acc È stato un bell’inverno ma abbiamo sprecato migliaia di retrogressioni.

45
Qualcosa è davvero cambiata.

Tralasciando il long di gfs che se dovesse avvenire dopo l'approfondimento di gpt in stratosfera in atto e che proseguirà nei prossimi giorni fino a sfiorare/raggiungere/superare(???) la fatidica soglia nam sarebbe una roba da annali. Negli ultimi anni dopo un approfondimento di tale portata avremmo assistito a un inarrestabile rinforzo zonale con una storm track indiavolata in uscita dal ramo canadese e che, come successo gli scorsi anni, avrebbe spazzato via il serbatoio freddo siberiano nel giro di una settimana, annullando di fatto la progressiva instaurazione di un anticiclone termico che tanto lavora per minare alla base la stabilità del vp. Dalle carte odierne si nota come il rinforzo ci sia in concomitanza con una forte impennata della wave 2 troposferica in evoluzione scand+ e, come ben già accennato da altri utenti, questo incremento di vorticità (sembra) non farà altro che fornire ancora più linfa alla risalita di aria mite in senso meridiano, dando forza e stabilità alla struttura anticiclonica.





L'anticiclone termico in formazione, inoltre, sembra trasferire parte del suo aumento di gpt verso l'area centro occidentale del nord del Canada, formando un debole anticiclone al suolo che, tuttavia, sembra modulare l'uscita del getto dal lato atlantico, rallentandolo e costringendolo a uscire sull' area RM




Poi nei pannelli successivi gfs cancella mezzo vpt, lascio l'immagine "pour parler" ma con un grande no comment


Intanto in stratosfera le previsioni odierne del centro di calcolo europeo mostrano un'azione ficcante della Wave2 soprattutto in bassa stratosfera con gpt wave1 in calo ma comunque stazionaria e una pseudo bilobazione fino ai 50hpa mentre a quote superiori (30hpa-5hpa) aumenterà il grado di ellitticizzazione del vps con velocità zonali dapprima in aumento, come già detto, poi seguirà un marcato calo. Stranamente gpt del core del vps a 1hpa visti in risalita a fine run.

Chiedo scusa in anticipo se ho malinterpretato qualcosa e invito, se qualcuno se ne dovesse accorgere, a correggere qualcosa o l'intero post  ::)
Come detto, a mio avviso, qualcosa è davvero cambiata.

46
Molto interessante la dinamica in proiezione presentata da Luca Orlando :)

Si nota bene dal grafico il possibile TST event tipo cold atipico, inoltre credo anch'io alla tesi preponderante che getta le basi per un possibile MMW in dicembre e cioè, in primis, il precoce approfondimento del vps che già ai nastri di pertenza, che in settembre, ha mostrato valori di vento a 10hpa di tutto rispetto: in terza decade di ottobre si è gia raggiunta la media massima di gennaio praticamente.

Dunque da qui sono d'accordo, cosi come gia descritto, che ci potrà essere un possibile serio collasso della struttura quale il vortice polare in stratosfera in Dicembre, però io non scherzerei troppo sul NAM, auspicando che possa sfondare la soglia oppure meglio ancora a mio avviso, ondulare proprio attorno alla soglia (a prescindere dalle PV dall'ellitticità ecc ecc) però, per quel poco che basta per non aver a che fare con onde corte..

In ogni caso qualche gm, presenta e conferma disturbi a 10hpa con partenza in sede siberiana. ;)

Ciao da Giulio

47
Situazione molto affascinante perchè un NAM elevato innescando forcing sulle PV, va a favorire la stazionarietà d'onda nel caso di un elevato grado di ellitticizzazione del VP. Il gradiente termico orizzontale troposferico ne provoca ulteriori feedback, in un botta-risposta che può andare avanti per molti giorni viste le notevoli forze in gioco.

Può terminare con un MMW,con uno Stratcooling classico oppure esaurirsi in questo modo (quello che nel passato chiamavamo "decoupling", quando in realtà il coupling c'è sempre).

Un sistema macchinoso per avere ondate di gelo di portata storica come persistenza ed intensità.
Non c'è bisogno che vi porti l'esempio storico di riferimento penso.......
Bhè! Scusami Filippo.. ma lo dico io a denti stretti.. :-X senza dover finire nel banale e nel solito luogo comune delle similitudini al ritorno trentennale di certi eventi.. ::)
 Ma qui, quest'autunno si vedono scenari ed evoluzioni sia Tropo.. che Stratosferici.. (senza metterci in ballo già tutti i Predictor sovrapponibili che abbiamo a favore.. e quindi accoppiata QBO 50-/Solar Low.. anomalie Pacifiche ed Atlantiche che stanno emergendo poco a poco, vedi Area RM.. EA-(già stazionaria da diverso tempo..).. il riassorbimento del Tripolo Atl+, specie sulla fascia Nord-Atlantica, dove il netto passaggio dalle anomalie negative a quelle positive sono molto evidenti in Area Groenlandese e Islandese, che associati all'EA-, vedono un buon presupposto prodromico ad una NAO futura negativa.. e oltre tutto un Namias positivo e una PDO- e PNA-.. passando poi alla fine ad un previsto NINO Modoki.. anche se all'epoca fu una Nina est-based, ma comunque con simili effetti per le nostre vicende invernali.. che dire più.. :o).. insomma, scenari che con lassi di tempistiche sensibilmente in anticipo, portano ad una chiara rievocazione dell'Autunno/(Inverno?) del nostro caro mostro sacro più vicino.. ;)



 Io come ho già fatto notare e detto in maniera molto spicciola e lampante, vedo tutta la dinamica che porterà ad un probabile MMW di tipo Split  in 3° decade di Dicembre.. quindi con un anticipo di una decina di giorni sull'evento per eccellenza, per ciò che mi riguarda. 8)

 Attualmente, sia la Strato che il Deterministico nei prossimi giorni.. vedono un incremento strutturale del Coupling S-T dettato dal post Soglia NAM, con una classica ed atipica evoluzione da T-S-T event di tipo Cold, per SC di quasi chiara evidenza, anche se con un certo grado di ellitticizzazione stazionaria.. e tutto ciò, inevitabilmente ci portano ad un periodo più o meno lungo, appunto legato ad un condizionamento di circa 40 giorni, che di fatti darebbe credito ad una NAO prevista in forte positività ed una AO+.. ma con un VP, seppur chiuso, allungato e comunque refrattario.
 Ed il Determinismo, sia nel medio che nel long.. questo lo fa già presente.. e ricordiamoci che i migliori Inverni con Eventi di prima qualità, arrivano con un una parte iniziale stabile(seppur si tratti di Autunno inoltrato, a cavallo con il primo mese invernale..) ed oltre media isotermica(parte finale autunnale, compresa tra seconda e terza decade di novembre soprattutto..) per lunghi periodi anticiclonici.. e vedere i GM che virano per tale ipotesi, non solo ci suggerisce l'eventuale accoppiamento Strato-Troposferico a regime di AO e NAO positiva, per probabile condizionamento NAM.. ma ci anticipa la fase anonima e mite di quel tanto, da far quadrare il cerchio giusto nella migliore parte invernale, e questo accade pochissime volte nella nostra storia meteo.. e quest'anno sembrerebbe accadere anche ed ancora prima del previsto, con un largo anticipo come confido e confidavo, appunto nei giorni scorsi(ieri soprattutto..).
 
 E' inutile dire a quale similitudine ci stiamo approcciando, ma il percorso e la direzione sono quelle giuste. ;)

















 ;D

48
se quella soglia ha delle "conseguenze" fisiche, come ad esempio un "rinforzo" del VPS tale che i successivi disturbi anche quando si verificano difficilmente sono in grado di riportare la NAO in negativo, allora andrà rivista al ribasso non appena cambierà la media di riferimento.. ;)

in effetti (lascio fuori soltanto il 2017-18 perchè devo ancora rianalizzarlo), se non sbaglio dal 1995 al 2017 in 22 anni lo sfondamento del NAM ha sempre determinato 30 giorni di NAO+ e quasi sempre 45 giorni di NAO+ (perdonatemi vado a memoria, devo ritrovare i dati sparsi su decine di file excel :P)

se parliamo di NAO, l'efficacia dello sfondamento del NAM è nettamente aumentata negli anni 2000..ovviamente con sfondamento non considero valori di +1,5 per 1-2 giorni (ci sono comunque pochi casi del genere in archivio)..

Se invece la soglia fosse solo statistica, bhe allora un suo "ricalcolo" potrebbe essere considerato sia verso l'alto che verso il basso in futuro ::)

basandomi sugli ultimi 15-20 anni il mio parere personale è che vada rivista al ribasso in futuro.. ;)

riguardo questo autunno in particolare non saprei ancora cosa dire, non è facile prevedere un ESE (anche se potrebbe sembrarlo) e serve un attento studio delle anomalie..quest'anno purtroppo non ho tempo di mettermi sotto,quindi mi affido a tutti i top players che scrivono qui..l'unica cosa che posso dire è che non abbasserei la guardia circa uno SC fino a che tra 1 e 5hpa si leggono fino a fine run anomalie oltre i 15-20 m/s di zonal wind..possiamo salvarci ma è presto per cantare vittoria 8)

Lo studio era basato su delle evidenze statistiche nella campionatura.
Dunque +1.5 / -3

La questione della campionatura è sempre un bel rebus per cui:

- include tutti gli anni? No
- la stratosfera è tendenzialmente più fredda rispetto a 20 anni fa? SI
- le condizioni climatiche medie sono cambiate? certamente si

Ecco che la soglia statistica del NAM forse andrebbe rivista in alto ( stratosfera mediamente più fredda).
Non vorrei che proprio per questo motivo, nonostante le evidenze statistiche da te riportate, le condizioni di superamento meramente numerico non siano evidenza di uno status troposferico tendente allo SC.

Non so se mi sono spiegato.....
Tra l'altro in stratosfera negli ultimi 10-15 anni abbiamo visto di tutto e il contrario di tutto.
Sta di fatto che i segni di uno SC si vedono dalla disposizione dei centri pressori in troposfera.
Oltre al semplice numero è interessante maggiormente il setting del vp in fase precedente ad un evento in stratosfera che, ripetiamolo SUBISCE e RIVERBERA la troposfera.
Un saluto, Giuseppe

49
Un conto è lo sfondamento del NAM inteso come soglia teorica.
Un conto è uno strat cooling inteso come T-s-t event.
Peraltro come già detto andrebbe ridefinita la soglia critica del NAM (con una condizione di stratosfera media così fredda) come espressione di uno status climatico troposferico favorevole ad AO+ e NAO+.

Diciamo che presumibilmente quella soglia teorica andrebbe rivista….

se quella soglia ha delle "conseguenze" fisiche, come ad esempio un "rinforzo" del VPS tale che i successivi disturbi anche quando si verificano difficilmente sono in grado di riportare la NAO in negativo, allora andrà rivista al ribasso non appena cambierà la media di riferimento.. ;)

in effetti (lascio fuori soltanto il 2017-18 perchè devo ancora rianalizzarlo), se non sbaglio dal 1995 al 2017 in 22 anni lo sfondamento del NAM ha sempre determinato 30 giorni di NAO+ e quasi sempre 45 giorni di NAO+ (perdonatemi vado a memoria, devo ritrovare i dati sparsi su decine di file excel :P)

se parliamo di NAO, l'efficacia dello sfondamento del NAM è nettamente aumentata negli anni 2000..ovviamente con sfondamento non considero valori di +1,5 per 1-2 giorni (ci sono comunque pochi casi del genere in archivio)..

Se invece la soglia fosse solo statistica, bhe allora un suo "ricalcolo" potrebbe essere considerato sia verso l'alto che verso il basso in futuro ::)

basandomi sugli ultimi 15-20 anni il mio parere personale è che vada rivista al ribasso in futuro.. ;)

riguardo questo autunno in particolare non saprei ancora cosa dire, non è facile prevedere un ESE (anche se potrebbe sembrarlo) e serve un attento studio delle anomalie..quest'anno purtroppo non ho tempo di mettermi sotto,quindi mi affido a tutti i top players che scrivono qui..l'unica cosa che posso dire è che non abbasserei la guardia circa uno SC fino a che tra 1 e 5hpa si leggono fino a fine run anomalie oltre i 15-20 m/s di zonal wind..possiamo salvarci ma è presto per cantare vittoria 8)

50
Un conto è lo sfondamento del NAM inteso come soglia teorica.
Un conto è uno strat cooling inteso come T-s-t event.
Peraltro come già detto andrebbe ridefinita la soglia critica del NAM (con una condizione di stratosfera media così fredda) come espressione di uno status climatico troposferico favorevole ad AO+ e NAO+.

Diciamo che presumibilmente quella soglia teorica andrebbe rivista….

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 60