BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - dadone

Pagine: [1] 2
1
Il raffreddamento Stratosferico da record che stiamo riscontrando col sole non c'entra nulla, casomai è evidenza del Global Warming, dove lo scioglimento del Pack Artico inibisce la propagazione d'onda, favorendo uno scollegamento nella 1^ parte Invernale per la disorganizzazione dei nuclei di vorticità.
La Stratosfera in assenza di e-p flux tende all'equilibrio radiativo, quindi si raffredda e fortifica il VPS con NAM molto positivo.

L'aumento dei Gas Serra hanno generato un aumento costante della temperatura ed uno scioglimento dei ghiacci che ha ormai raggiunto livelli preoccupanti, con fenomeni di feedback in continua amplificazione(assorbimento anzichè rifrazione).

Anche la PDO è un indice di variabilità interno che tende a modificare il waves train, ma non modifica il bilancio energetico. Ciò è ben documentato da una linearità dell'aumento termico indipendentemente dalle fasi PDO.
Tuttavia i cicli PDO hanno un determinante impatto sul pattern Euro-Atlantico

Buona serata, io invece continuo a pensare che questo benedetto GW non sia dovuto all'aumento dei gas serra ma a semplici cicli naturali.

2
Ma infatti era un Inverno che spingeva in direzione di un VP forte e scarse probabilità di ondate di freddo, gli indici teleconnettivi erano disposti in questo senso, l'hanno capito persino i centri di calcolo che non ne prendono mai mezza.
La mia scommessa era che la bassa attività solare provocasse una modifica del wr Pacifico, scommessa persa.
Vuol dire che il sole non ha il peso che pensavo, ma di questo ne parlerò a Primavera

Buona sera a tutti ;), il sole avrà pur meno peso del previsto, però non la vedo cosi, in quanto il minimo deve dar ancora i suoi frutti, essendo solo agli inizi e il tutto non avverrà dall oggi al domani, poi comunque ci vuole tempo per uscire da questa configurazione incancrenita che è iniziata intorno al 2014. I primi segnali incoraggianti di cambiamento della PDO ad esempio si vede e non a caso nella parte ovest degli stati uniti c'è molto più freddo e dinamicità, cosi come le ssta in generale stanno pian piano cambiando non presentando più appunto le caratteristiche cosi radicate come nel 2014 fino allo scorso anno. Nei prossimi anni secondo il tutto verrà esarcerbato verso una maggior dinamicità.

3
Ciao e buona serata a tutti, dopo tantissimo tempo volevo tornare a scrivere un mio pensiero riguardo tutta questa succulenta situazione, pronti a vivere l'ennesima nuova stagione invernale marcata anno 2019 2020. Direi che dopo tutto sto tempo ho iniziato a vedere a mio parere situazioni sempre migliori con cambio graduale delle anomalie anche se ci sarà da lavorare parecchio per ribaltare del tutto le anomalie (PDO in primis) e tutto il calore troposferico, in quanto la marcatissima anomalia artica e conseguente amplificazione artica negli ultimi anni sta portando a profonde modifiche, con i soliti problemi legati agli stratcooling, partendo sempre con una stratosfera dopata e iperattiva, contrabbalzando un VP indebolito in partenza nel periodo autunnale con Decoupling e successivo rischio di stratcooling. Però..... nonostante tutto questo trambusto emisferico, nel quale molto probabilmente dovremo rivedere parecchi concetti e rivivere chissà in un prossimo futuro vecchie configurazioni a noi tanto care, come ad esempio il basso atlantico, realtà divenuta concreta specie tra Novembre Dicembre con un ritorno forsennato delle precipitazioni ora a nord e ora a sud, dove non si vedevano da parecchi anni, come anche ondate di gelo siberiane come ai tempi dei grandi inverni con convergenze atlantiche ecc. Detto questo nonostante tutto io quest anno voglio essere fiducioso e secondo me ne vedremo davvero delle belle, con una prima modifica dell'aria PDO e raffreddamento a ridosso delle coste dove già si sta osservando una wawe 1 meno addossata alla california, con un drastico cambio del wheater regime ormai conclamato e palese. Altro punto a favore nostro la BDC con una corrente più pimpante dello scorso anno, area ENSO direi equilibrata senza eccessivismi ne da un lato ne dall'altro, QBO in probabile inversione totale entro l'inverno o almeno credo, poi anche minimo solare per completare la torta di compleanno!!!!!!Altri elementi da tenere conto anche le relative SSTA, area RM etccc. Anche la NAO pian piano andrebbe più verso fasi negative e questo favorisce maggior dinamicità e una corda zonale più bassa come stiamo vedendo ora. Ora io volevo fare un semplice paragone: facciamo finta che il VP sia IVAN DRAGO del film Rochy Balboa, mentre i disturbi che ci saranno facciamo finta che siano i colpi del celebre BALBOA!!! come ben sappiamo i disturbi piccoli e un elevato wawe number rischiano di fare indiavolare ancora di più il VP diventanto più aggressivo, reagendo come controrisposta, e appunto IVAN DRAGO era una vera bestia uno dei personaggi più potenti del film. Ma se arrivasse un MMW questo potrebbe essere un colpo unico e grosso e quindi potrebbe stendere il VP in modo definitivo anche se nulla è cosi scontato, dove lo scorso anno i tempi di propagazione erano molto diluiti e incompleti, in quanto abbiamo avuto un MMW del tutto atipico con SPLIT alto e DISPLACEMENT in basso a causa della mal sincronia delle wawe, causato ancora una volta dalla PDO positiva e anche dalla possibile QBO che non ha aiutato in modo deciso alla deposizione del momento easterlies. Tornando un attimino indietro abbiamo avuto a che fare con il recente CANADIAN WARMING, di solito viene visto di mal occhio, in quanto a causa del momento angolare il tutto rischia di girare a mille portando all'inevitabile stratcooling, NAM oltre la soglia, VP in prima armonica e cosi via. Ma quest anno sembra che la risoluzione del recente warming il VP tentando il riaccentramento verso il polo appunto avremo una temporanea soppressione dei flussi di calore (wawes breaking) e accelerata zonale, però vedendo il VP con un forte grado di eliticizzazione pressato come un sandwich tra le due wawe a modi ganasce, tutto questo stato di cose crea degli attriti, generando via via i primi UPPER warming, altro elemento la formazione dell' hp russo dovuto alla recente temporanea AD - portando un raffreddamento cospicuo nelle aree siberiane, via via aumentando lo snowcover per ovvi motivi la successiva liberazione delle vorticità sul comparto asiatico, porta l'hp via via a termicizzarsi con l'orsetto yoghi in formazione e quindi questo SH (siberian higt), a creare ulteriori riscaldamenti. Concludo affermando che la stratosfera è come un amplificatore o jolly, ma se la troposfera ha un setting sfavorevole è ovvio che la strato amplifica gli effetti negativi, al contrario amplifica gli effetti positivi se il setting è favorevole, ma la cosa primaria è L'ASSE del VP !!!!!!!!!!!!!!!! Salutoni a tutti.

4
Buona sera ragazzi, da quello che ho letto di Luca Orlando mi è parso di capire una cosa: che male che vada se il VP dovesse compattarsi ma che comunque avremo un zonale mediamente più basso degli altri anni, la cosa mi alletterebbe comunque, favorendo un inverno comunque spesso di natura oceanica e piovoso e nevoso sulle alpi, come era spesso negli anni 70 8) 8) 8). In parole povere un VP compatto ma "BASSO" e non quindi con zonalità alta e alta pressione a oltranza. Magari ho detto una cavolata, però volevo capire se le mie intuizioni sono giuste oppure no. Intanto pensiamo a capire il futuro del VP e come reagirà la troposfera e godiamoci il tanto vecchio atlantico che era da anni che non si vedeva cosi prepotente.

5
Buona sera ragazzi, anche io prendo le parti di Chuck, ormai avere situazioni esplosive e dinamiche è diventata una cosa impossibile, ogni volta che i modelli vedono spiragli, puntualmente si spengono e si sciolgono come neve al sole, di riffa o di raffa si parte da una situazione bellissima per arrivare a fetecchie ridicole. Qua il problema è che siamo sempre sopramedia e non cè più dinamicità bisogna guardare la realtà dei fatti, io da piccolo ricordo temporali e piovute che duravano giorni e gran dinamicità ora robe cosi non se ne vedono più da tempi biblici!!!!! io sinceramente comincio ad essere stufo e preoccupato per il futuro, poi vedremo come andrà a finire.

6
"Ultim'ora news"

Pontedassio 11 Settembre 2019,

Durante la notte blitz delle forze dell'ordine nella casa del noto personaggio del forum meteodue,Ponente.Trovati circa 35 sacchi pieni di foglie ancora verdi nella sua cantinetta,per questo è stato portato in caserma con l'accusa di aver "spogliato" molti alberi nel centro e periferia di pontedassio,le telecamere di sorveglianza confermano il tutto,durante le ore notturne il Sig.Ponente si aggirava per le strade munito di sacchi e rastrelli strappando dalle chiome ingenti quantità di fogliame.
Le sue prime dichiarazioni poco dopo la convalida del fermo sono state: "io non c'entro nulla,è solo il lento declino della stagione estiva che fa il suo dovere" e anche "è colpa del trenino di perturbazioni atlantiche nel mediterraneo" frasi che non hanno convinto minimamente gli inquirenti dato che siamo solo a inizio Settembre, ma soprattutto vista la prova schiacciante dei filmati di sorveglianza sarà molto dura o meglio impossibile che la passi liscia.
Nonostante questa piccola parentesi la stagione estiva durerà ancora qualche settimana.
 :o :o :o :o :o :o :o :o :o

 ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D ;D

Buona sera ragazzi, no vabbè ;D ;D ;D ;D ;D ;D Chuck sei venuto fuori non bene, ma divinamente, mi hai scompisciato dalle risate e sono ancora qua che rido giuro ;D. Diciamo che Ponente in una crisi di raptus ha voluto accelerare di colpo la stagione autunnale, visto che ilm eteo non aiuta di certo lo ha solo voluto fare artificialmente, facendo credere alla gente di essere a Novembre inoltrato :D :D. L'unica pecca rimangono comunque le temperature estive, che di autunnale non hanno nulla, a meno che il ragazzo non inventi una sorta di macchina colossale in grado di portare ad una PEG settembrina.

7
Mah..vedremo, di certo un clima con molte estremizzazioni è un clima votato ad un trend di raffreddamento del sistema climatico, non di certo al riscaldamento dove la riduzione del gradiente di temperatura le ridurrebbe venendo a mancare l'energia potenziale(vedasi la riduzione dei cicloni tropicali in questi decenni)

Infatti tendenzialmente è proprio il raffreddamento la teoria più votata, l'estremizzazione ci fu pure nella pre PEG infatti ::) ::), la cosa comunque che molti non capiscono che attribuiscono l'estremizzazione proprio al riscaldamento in quanto secondo molti affermano che maggior vapore acqueo e maggior calore di fatto aumentano i fenomeni estremi, però non hanno tenuto conto del fatto che un riscaldamento globale porta comunque ad una riduzione palese del gradiente POLO EQUATORE con contrasti smorzati, di conseguenza puoi avere tutto il calore che vuoi ma se non c'è contrasti nada de nada :-\ :P- Facciamo l'esempio di una tanica di benzina che viene buttata per terra o sulla macchina e un fiammifero, quindi la benzina è il calore e il fiammifero è l'aria fredda, se il fiammifero non lo si accende e lo si butta sulla benzina, la benzina rimarrà intatta e non prenderà fuoco, di conseguenza i fenomeni estremi non ci saranno senza miccia.

9
Buona sera, io sono sempre più propenso a pensare che questo nuovo ciclo climatico ci stia portando a situazioni davvero inquietanti non sono nel caldo ma anche nei prossimi inverni magari più rigidi, questa dinamica ha caratteristiche autunnali a livello emisferico con temperature ancora autunnali nel nord emisfero, questo stato di cose potrebbe portare ad eventi parossistici :-\ :-\ siamo passati da un maggio incredibilmente freddo e nevoso ad un giugno che nemmeno nei peggiori film hollywood poteva realizzarsi, io quando parlavo dell'ipotetica 30 a 850 hpa facevo l'asino ma alla fine non è che ci sono andato poi tanto lontano :-X :-X. e secondo me questa entrata di questo minimo solare e di conseguenza nuovo ciclo configurativo, eventi come il febbraio 2012, oppure come quello in atto, potrebbero esser presto la norma e diventando sempre più frequenti e intensi. Ricordiamoci che anche nella PEG successe la stessa cosa con aumento delle alluvioni, inverni gelidi nevosi, alternati ad altri mitissimi, oppure estati torride e secche, interrotte da violenti temporali, oppure estati sottomedia e umide. Tutto questo a causa dell'irregolarità del getto e del cambiamento delle anomalie oceaniche. Più che GW propendo per un aumento dell'estremizzazione, sintomo di un probabile cambio a lungo termine, anche se ora direi di non divagare troppo in la e soprattutto la verità in tasca non c'è l'ha nessuno e il tutto può anche avvenire in pochi anni. Una cosa la devo dire però: la storia prima o poi si ripete e guardando il comportamento del clima del passato non c'è nulla da meravigliarsi che non ritorni a capitare tutto di nuovo.

10
Buona sera regaz, io per luglio vedrei piuttosto una maggior altalenanza tra fasi calde ma anche tanti temporali, dovuto al fatto che la situazione sarebbe meno bloccata, ma non si sbloccherà del tutto, poi magari potremo avere un luglio ancora più estremo fatto da rinfrescate con sottomedia e violenti temporali, ma al momento opterei per bucate orientali più ficcanti.

11
Comunque non sono soddisfatto di questo shift a ovest, volevo provare l'ebrezza della 28 mannaggia :( :( :(

12
Cloover, purtroppo l'andazzo non mi piace per nulla e qua dobbiamo sperare in temporali di calore per avere dinamicità dove il più delle volte invece di scendere rimangono in quota creando velature estese dovute a incudini, dove peggiorano le minime per via della copertura nuvolosa. A questo punto dobbiamo solo sperare di limitare i danni al più possibile sperando in fiammate solo per il centro sud, ma qua vere entrate non se ne vedono e la situazione è molto più incancrenita di quanto preventivato.

13
Potresti, se hai voglia e tempo, spiegarmi come mai in PP ci sono così tanti temporali, e nella nostra benamata regione no?
Ti ringrazio in anticipo


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Buona sera, semplice, perchè le perturbazioni o saccature non entrano franche nel mediterraneo, al contrario essendo molto occidentali con il costante ramo ascendente da SW le zone dove beneficeranno dei temporali come sempre sono le zone a nord del PO, oggi c'è stata una supercella nel modenese partito dalla pedemontana, e io come sempre manco un temporale riesco mai a vedere. Comunque parlando di temporali noi siamo sfigatissimi nel senso che maggio avrebbe avuto gran belle perturbazioni ma col freddo non c'era benzina per temporali con piogge autunnali, ora che c'è calore a vendere non abbiamo le perturbazioni serie, ma che cazz :-X :-X :-X

14
Tra l'altro si sta accumulando parecchia energia sul Mediterraneo (nonostante la superficie non proprio calda) e alle prime infiltrazioni instabili potrebbero essere botti di capodanno.  ;D

Buona sera, io rimango dell'idea che ci sarà pure caldo e benzina a sufficienza però dobbiamo sempre considerare il grado di entrata delle saccature, considerando che saremo sempre perennemente sotto il SW con ombra costante specie su emilia, con temporali a nord del PO e NW in genere. Inoltre il SW asciuga tutto il potenziale e quindi il carburante per fare i "botti" va a scemare, almeno parlo delle mie zone pedemontane, in toscana siete più favoriti con le linee di convergenza. In parole povere tutta energia per dissiparti piano piano come è già successo varie volte anche negli anni passati, nelle mie zone i veri temporali da rottura estiva ormai sono soltanto un ricordo e ogni volta che entrano saccature non entrano più di colpo, ma entrano troppo lentamente facendo si di attivare richiami da SW per un periodo troppo lungo, dopodichè all'entrata ipotetica della saccatura ormai è tutto dissipato.

15
Può entrare anche la +25, ma quel che conta principalmente è la durata. La durata è quella che sbriciola ogni forma di vita.
Con questo schema per me non dura.

 Buona sera, ma infatti il picco in se non è poi cosi spaventoso, ma è la durata, anche se ci fossero temperature più umane ma la durata fosse lunga darebbe fastidio lo stesso primo per un discorso di ristagno dove giorno dopo giorno aumenta l'umidità, secondo le abitazioni si riscaldano creando appunto disagio.

P.S: io voglio giocare pesante, se deve fare proprio caldo vorrei una bella 30 a 850 hpa :o :o :o ;D ;D ;D

16
Però c'è Ecmwf e con queste al nord per me è sagra... ;D




già oggi pomeriggio prime infilatrzioni al nord-ovest e incudini temporalesche verso i monti...movimento d'aria già diverso da ieri, primi ristagni umidi.. ::)


Buona serata, quoto il sottoscritto, ne ho la prova oggi con una mattinata innanzitutto con stratocumuli e minime sui 17 gradi, ma soprattutto un aumento del tasso di umidità, passato dal 30 35 % di ieri al 40 45% di oggi, e anche da una maggior attività cumuliforme rispetto a ieri dove al più sui monti avevo dei cumulus humilis, mentre oggi già diversi congesti rimasti tali, ergo, domani mi aspetto anche dei temporali di calore 8) 8) 8).

17
Secondo me la persistenza di masse d'aria fresche o fredde non ha permesso di avere un buon serbatoio d'energia e,se di la dall'Appennino se la sono giocata con lo stau,per noi serviva una forte attività convettiva che non c'è stata. A parte locali piovaschi.

Buona sera regaz, infatti per i temporali sono tempi duri proprio per il troppo freddo :D :D :D, scusate se rido ma è proprio buffo anche il fatto che ci si lamentava della scarsità dei temporali dovuto alla persistenza degli HP e caldo continuo senza perturbazioni forti da fare da innesco, ora è l'opposto, anche se ci fossero le perturbazioni non c'è calore da permettere ai temporaloni.

18
Aggiungo: la nostra regione è passata dalla siccità alle alluvioni, tanto per parlare di estremi con fiumi specie romagnoli esondati e situazioni critiche anche sulle basse pianure emiliane per il colmo di piena del Secchia :-\ :-\, fra la botta della scorsa domenica con neve a quote eccezionalmente basse e oltre 50 cm di neve fresca e 80 mm di pioggia, e altri 60 mm tra ieri e oggi oltre alla neve completamente sciolta a parte sui crinali, direi due botte non da poco, delineando un maggio che di diritto entrerà negli anni e pare non essere finita, con goccia fredda mercoledi e freddo e weekend prossimo perturbazione con peggioramento maggiormente diffuso anche nel NW italia.

19
Regaz, una fiammata improvvisa quanto feroce è fattibile, con queste bizzarie non mi meraviglio più di nulla, ma non credo affatto a situazioni persistenti, anzi, credo proprio che questa estremizzazione possa continuare anche per l'estate. Io sinceramente non vedo vie di mezzo ma un estate double face, caldi feroci specie al centro sud e onde temporalesche rovinose per via degli accesi contrasti, del resto le anomalie sst parlano chiaro, Orlando, Ponente, Cloover, Bortan etcc docet. 8)

20
Buona serata a tutti, in effetti sto West shift non è che mi piaccia molto però l'importante avere un bel periodo dinamico, anche se siamo consapevoli del fatto che la bella stagione oramai è una realtà conclamata, speriamo solo e di questo ne sono sempre più convinto del fatto che non avremo un estate calda no stop, ma con picchi maggiori della scorsa e allo stesso tempo con molti temporali anche rovinosi. Auguro una buona pasqua a tutti!!! anche se purtroppo per me sarà una pasqua piuttosto tribolosa.

21
Buona sera regaz ;), il problema che questa SCAND + porterebbe ad un circuito troppo alto con aggancio alto in atlantico e successivo sprofondamento verso l'est atlantico e non vorrei che questa manovra ci porti ad un omega blocking, ma nella migliore dell'ipotesi avremo il proseguimento della palude barica, con instabilità sui monti. Preferirei avere una situazione maggiormente dinamica con basso atlantico ed entrata di fronti organizzati magari convergenti con azioni fredde più dirette.

22
Mi cito perché fin'ora la convezione per quel che ne so e' rimasta tutta sul lato emiliano. Ero convinto potesse sconfinare un po' di qua. Vediamo tra qui e le prossime ore.

Se ti può consolare purtroppo anche nelle mie zone di alta pianura sono sconfinati gli zebedei :P :P Verso Sassuolo nel modenese è stata segnalata grandine e 15 mm a Maranello sempre nel Modenese e forti temporali in appennino, per il resto cielo tapezzato di congesti e grossi cumuli e incudini sparse.

23
Finalmente piove in modo più deciso con quasi 20 mm a Vignola (MO)  8) 8), siamo nella fase clou del peggioramento, davvero ottimo come bottino, almeno ho già superato la media mensile di marzo ;D ;D

24
Davvero notevole la persistenza con la quale stanno soffiando le correnti orientali, un qualcosa che se vista davvero poche volte con questa continuità nel tempo, sono 4 o 5 anni che si potrebbe andare avanti di soli anemometri 🤔😥😵

Infatti dove lavoro io il mio datore di lavoro, andando sempre in Toscana per lavoro mi chiede sempre come mai negli ultimi anni c'è sempre più vento in toscana :P :P

25
Infatti i miei timori per il mese di maggio sono proprio per la locazione dei nuclei di vorticita e del posizionamento del heat wave ( pattern PDO ) ... una nota positiva per un pattern SNAO ++ estivo potrebbe essere dapprima una debole ablazione della superficie di ghiaccio sul mare artico e se si estendesse alle soglie dell'autunno una ripartenza del vp nei tempi consoni un po' come successo l'anno passato ... vedremo .. per ora si vede solo una prima parte della primavera abbastanza secca con solo occasionali fenomeni di instabilità accompagnati da aria fresca ...  :)

L'altra sera avevo fatto un ragionamento e da quello che ne ho potuto ricavare è che secondo me Bortan non ha tutti i torti, nel senso che se da un lato questo VP così attivo, anche nella primavera porterebbe ad una debole ablazione dei ghiacci, con situazione di maggior mantenimento dei ghiacci artici e successivo posizionamento del VP chissà magari migliore, è anche vero che il posizionamento deleterio dei nuclei di vorticità potrebbe portare a delle fasi caldissime, che se dovesse contribuire pure l'ITCZ alto, non sarebbero da escludere situazione molto feroci africane, ma è anche vero che si potrebbe propendere per un estate a due velocità, con molte fasi altalenanti caldo e freddo e tanti temporali violenti, vedremo... Sul discorso SNAO ++ sull'estate di positivo c'è che tendenzialmente mantiene viva la zonalità con azzorriano spesso protagonista, coaudivata dalla QBO +, anche se il problema potrebbe comunque essere la fusione africano + azzorre, con durata molto lunga delle onde di calore. Con una NAO - e QBO - invece favorendo molti scambi meridiani, al contrario avremo molte fasi africane "PURE" e rischio di ondate di calore forti, ma che nel caso le saccature fossero abbastanza mobili magari potremo avere fasi di maltempo e fresco, una sorta di arma a doppio taglio.

26
Comunque io sono sempre più convinto del fatto che questo VP compatto ci porterà a delle soddisfazioni con corda zonale sempre bassina anche nel proseguo stagionale, inoltre un FW di tipo late ci potrebbe esporre a maggior dinamicità anche nel periodo estivo (prima parte), oltre a portare ad una maggior tenuta di freddo alle latitudini polari col mantenimento dei ghiacci artici.

27
Buona sera, ed ecco giunti al famoso ULTIMO TRENO citato da Orlando, e devo dire che ha centrato tutto alla grandissima dove effettivamente questa famosa irruzione secondaria, era già stata balenata da oltre 10 giorni seppur con continui balletti e alla fine sta arrivando con addirittura un ulteriore N SHIFT proprio al photofinish!!! guardando oltre, ecco profilarsi anche il famoso aumento di GPT su area groenlandese, dove appunto avremo un tentativo di quasi SPLIT con due lobi palesemente separati, seppur non del tutto. Tutto ciò sfocerà in un finalmente graduale erosione della bestia anticiclonica con il futuro riaccorpamento delle vorticità e del riaccentramento del VP citato più e più volte da Cloover, ed eccoci giunti alle soglie dello Stratcooling. Le mie sensazioni da novizio rispetto alle vostre conoscenze seppur ribadisco in questi anni ho maturato conoscenze che fino a un paio di anni fa non avevo ancora del tutto compreso, mi fa sempre più pensare che faremo molto meglio nel mese di marzo con lo stratcooling che in tutto l'inverno col MMW. Questo mio pensiero è presto detto: fino adesso a causa del canadese troppo invadente la wawe 2 è stata semplicemente molto invadente ma alla fine si parla sempre di WAWE 2 spenta e fiacca, e invece è stata forte eccome !!!! solo l'ASSE sfavorevole e il suo posizionamento d'onda ha impedito al blocco di rimanere più a ovest, e contemporaneamente un canadese maggiormente più arretrato avrebbe fatto si che le retrogressioni avessero maggior strada per andare verso ovest con un campo maggiormente libero a dar libero sfogo al muro gelido russo. Giunti a questo punto sembrerà paradossale ma c'è davvero da augurarsi un accelerazione zonale e un ricompattamento rapido del VP dove finalmente sempre più run iniziano a vedere, e questi segnali sono a mio avviso molto incoraggianti. Qua siamo giunti alla chiusura del cerchio e quello che disse Cloover sul fatto che l'accelerazione zonale e la ripartizione delle vorticità avrebbe portato a maggior fasi dinamiche, sta prendendo sempre più forma e realtà. Ed ecco giunti nella fase appunto di ricompattamento e riaccentramento del VP. Saluti. 8)

28
Buona sera regaz ;), la situazione dal mio punto di vista comincia ad essere abbastanza conformante e sempre più segnali confermano un possibile cambiamento, seppur rimanga ancora nelle code dei modelli, a sto punto speriamo non sia l'ennesimo effetto miraggio come è accaduto per tutto l'inverno, ma di qualcosa di più concreto. Peraltro la rasoiata fredda è molto più rincarata con maggior estensione anche del nord italia, dove porterà perlomeno a tanto vento e di positivo peraltro c'è il rimescolamento di questa ariaccia umida e stagnante e un calo seppur temporaneo di questa mitezza assurda. Peccato che a metà della prox settimana saremo messi peggio di prima con addirittura la 15 17 sul nord ovest, anche se credo che il tutto sarà rivisto, almeno spero.   :o

29
Concordo con Filippo.. nessuna sfida o competizione.. ;)
Anzi.. vedo interessante anche l'ipotesi di Cloover.. :P
Seppur uno SC tardo invernale.. possa produrre più effetti condizionanti che nel tardo autunno inizio inverno.. ma tutto è possibile in natura e meteo.. ;)

Comunque occhio all'evento che si sta apprestando al centro-sud e adriatiche.. ;)
Direi che ci siamo quasi.. ::)

Buona sera e grazie a tutti per aver condiviso il mio messaggio, però sinceramente anche se non sono esperto come voi ma è proprio grazie e a voi che sto imparando un sacco di cose già da alcuni anni, non capisco questa cosa del precondizionamento dello SC e secondo me quella che sto per farvi sarebbe una domanda interessante: per quale motivo un SC dovrebbe essere più condizionante nel periodo fine inverno che durante l'autunno inizio inverno? a rigor di logica il massimo raffreddamento radiativo si raggiunge tra novembre e dicembre, e di conseguenza è molto più facile avere SC e soprattutto il loro condizionamento pensavo fosse più facile in quel periodo. Ok che il tutto come dice sempre Cloover e come ho sempre sostenuto pure io quello che fa è l'ASSE e il loro posizionamento d'onda, ma a questo punto col fatto che siamo già in un periodo di sole più alto all'orizzonte e di conseguenza il raffreddamento radiativo come il VP non potrà più essere forte come a fine autunno, la domanda mi sorge spontanea, già ad esser sinceri anche questo raffreddamento stratosferico della stratosfera, scusate il gioco di parole dove in effetti sarebbe pure normale che ci fosse dopo una risoluzione post MMW il riequilibrio è di prassi, però secondo me si è già andati oltre con addirittura un ESE COLD. Vorrei capire davvero questo fattore. Grazie a tutti salutoni ;)

30
Buona sera ragazzi :D qua sembra una sfida tra due coppie, Nonno Rodano e Luca Orlando VS Marcoan e Cloover, chi vincerà? ;D ;D
scherzi a parte io non so voi, ma sono convinto che alla fine riusciremo a fare più con uno stratcooling che con lo stratwarming in tutto l'inverno!!! staram pur da vaddar  :D :D

31
Buona sera a tutti, io rimango dell'idea che questo raffreddamento sta andando ben oltre al classico raffreddamento post MMW, che normalmente deve avvenire per riequilibrio termodinamico. Paradossalmente il problema fino a qualche tempo fa era la difficoltà di ricompattamento del VP ai piani alti, mentre ora addirittura rischiamo un precondizionamento all'opposto con il NAM che è passato da un picco negativo ad un superpositivo nel giro di pochissimo tempo. C'è comunque da dire che non sarà sicuramente un periodo di precondizionamento canonico come avviene a Novembre, dove appunto abbiamo il picco di raffreddamento radiativo e soprattutto siamo al picco solare più basso, ora la radiazione solare e le ore di luce aumentano vistosamente ed è chiaro che per forza di cose il VP più di tanto non può esserne influenzato, magari con periodo più breve ma pur sempre condizionato, inoltre questo stato di cose ancora una volta indica una stratosfera che si sta comportando in maniera anomala con tendenza a iperaffreddamento poi magari botte MMW più brevi, un pò come ha menzionato Nonno Rodano. Il vero problema però al momento rimane questo pattern incancrenito che da troppi anni abbiamo, e nemmeno uno stratwarming cosi potente all'apparenza è riuscito a scardinare, allora a sto punto mi chiedo: ma non è che questo imprinting cosi rognoso vada a modificare gli stratwarming ?? io in un primo tempo ho sempre pensato che anche uno stratwarming potesse influenzare il pattern, cambiando assi e anomalie, come ha fatto lo scorso anno seppur momentaneamente dove in effetti abbiamo avuto una breve fase di NAO-. Questo stato di cose mi darebbe sempre più la conferma che la fonte primaria che lavora sul tutto è ASSE DEL VP e disposizioni delle onde planetarie, se ci pensiamo bene anche uno stratcooling se abbiamo una disposizione buona non è poi detto che vada male e che per forza dobbiamo avere un VP in prima armonica, come anche ad esempio è tendenzialmente più facile avere una propagazione di tipo COOLING che di tipo WARMING dovuto al fatto che l'aria fredda è più pesante, dell'aria calda e che quindi tende a favorire propagazioni più blande oppure mancare del tutto. Magari avrò detto una castroneria, anche se come abbiamo visto la qualità della propagazione dipendono essenzialmente dalle disposizioni d'ASSI MOTORI. 

32
Daii animo ragazzi :D :D :D io sono fiducioso per l'ultima parte mensile e per la prima parte di marzo, non so perchè ma ho uno strano presentimento. 8) 8)

33
Buona sera a tutti! io non vi nascondo una gran delusione di questo inverno dove anch'io speravo in grandi potenzialità come poi tutti del resto, ma si sa come disse il bravo Orlando non tutte le ciambelle escono col buco. Però volevo dire una cosa anche a Nonno Rodano: se avesse ragione e se fosse cosi automatico il discorso della NAO saremo già certi di inverni ciofeca anche i prox anni e quindi deporremo le armi per altri 2 anni e stop! io capisco che la tendenza della PDO+ in effetti dove già nel 2014 Cloover ci aveva avvertito per i prox inverni fino a quest'anno che non gli avremo avuti cosi eclatanti e difatti ha avuto ragione, però voglio anche credere a situazioni magari favorevoli tipo asse del VP e varie anomalie SSTA che magari potrebbero modificare quel tanto per portare a maggior dinamicità anche se ovviamente le anomalie oceaniche pacifiche hanno tempi lunghetti e non si smaltiscono di certo dall'oggi al domani, però quello che voglio dire è che se fosse cosi automatico non dovremo nemmeno più guardare nulla per altri 2 3 anni almeno, mentre secondo me dobbiamo crederci e sperare in stagioni via via più dinamiche senza pretendere la PEG o chissà quali eventi storici. Egoisticamente parlando per la Toscana ovviamente si spera sempre in eventi clamorosi, mentre per le mie zone anche eventi minori possono andar bene lo stesso ma qua entriamo nell'orticellismo. Per quanto riguarda il presente io ho il presentimenti di una primavera alquanto capricciosa e perturbata anche se non necessariamente con la neve in aprile... vedremo se la natura ci compenserà o meno.

34
Buona sera ragazzi ;), in questi giorni sto notando un certo abbacchiamento generale e da un lato per come stanno andando i modelli in questi ultimi 2 giorni lo capisco, però bisogna anche essere obiettivi e pensare che il tutto deve essere ancora ben letto e digerito in quanto un antizonalità e un MMW in via di risoluzione non è che lo leggi in due quattrotto. I modelli non sono altro che calcolatori di miriadi e miriadi di operazioni con equazioni estremamente complesse ed è normale che in queste situazioni vadano in caos, questa detta cosi potrebbe essere più una speranza o come si può dire una sorta di "consolazione" nel senso che speriamo tutti che sia dovuto a questo, nel caso peggiore ovviamente se  i modelli entro il finire della prossima settimana non dovessero arrivare ad una soluzione univoca allora ci sarebbe da preoccuparsi e domandarsi che cosa c'è stato ancora una volta in questa dinamica e capire cosa non quadrerebbe. Ora volevo fare un breve pensiero per quanto riguarda gli stratwarming e soprattutto far capire come non siano la bibbia assoluta e soprattutto l'equazione strat=gelo e neve in italia e un tarlo difficile da scalfire, in quanto in realtà quello che conta e il fattore primario rimane sempre la disposizione d'assi configurativi, in parole povere l'ASSE DEL VP e il suo equilibrio di vorticità e relative disposizioni d'onde. Ergo la troposfera è la vera regia del tempo, poi è normale che la stratosfera in molti casi ha forzato in peggio o in meglio le varie situazioni e spesse volte sia nel caso di stratcooling che in stratwarming abbiamo avuto un VP chiuso o VP disturbato e addirittura SPLITTATO. Riassumendo il tutto uno stratwarming aumenta le probabilità di avere situazioni potenzialmente storiche oppure di averne di frequente, peggio ovviamente sarebbe se avessimo un VP chiuso ma sia chiaro che anche senza stratwarming abbiamo assistito ugualmente a discreti inverni, in quanto la disposizione troposferica nonostante tutto era a favore. Io credo e sono convinto che gli stratwarming sono un arma a doppio taglio dove può scardinare un pattern quando va bene, ma può anche incancrenirlo e amplificarlo e peggiorare solo le cose in caso di ASSI MOTORI sbagliati, quindi quello che voglio dire è: il gioco vale la candela? ergo se la disposizione troposferica è già di partenza ottima uno stratwarming può anche amplificarla in positivo ma anche rovinarla ovviamente, mentre con situazioni di partenza già bruttine può magari migliorarla o peggiorarla ulteriormente. Esempio di quest anno dove un MMW ibrido con SPLIT in quota e DISPLACEMENT in basso con durata del disturbo del VPS ben oltre la casistica classica, i tempi di propagazione sono stati molto lenti ma soprattutto tutto troppo diluito secondo me dovuto proprio ad una disposizione non cosi ottimale (vedasi PDO+). Quindi credo che a questo punto siamo ad un bivio: o tutto o niente !! io la vedo cosi. Il vero motore ricordiamocelo sempre è il pacifico, il vero responsabile dei nostri inverni europei, la vera chiave di svolta deve avvenire sul pacifico. Salutoni a tutti e buon weekend. ;)

35
Auguroni di buon anno a tutti, sperando in un 2019 scoppiettante nel vero senso della parola :P, approfittando di questo momento di augurio volevo anche io quotare Luca Orlando, dove ha evidenziato uno degli aspetti più importanti e che forse presi dalla smania e dall'eccitazione di questi eventi che rimangono comunque davvero interessanti sia a livello meteorologico ma soprattutto a livello didattico, dove grazie a questi forum sto imparando tantissime cose, rimanendo sempre consapevoli di una scienza ancora troppo complessa e imprevedibile dove tanti puzzle si devono incastrare a dovere e non è cosi semplice come si pensi. Tornando alla PDO+ questo tarlo purtroppo seppur in via di lenta risoluzione sta portando ancora a degli strascichi sfavorevoli in ambito invernale dove spesso e volentieri la wawe 1 tende sempre a fare il monello portando spesse volte ad un asse sbilanciato e la non perfetta sincronica delle due onde (w1-w2) ad essere convergenti, e di conseguenza Displacement frequenti, dove appunto genera MMW di tipo COLD e non MMW SPLIT classici. In questo momento lo stratwarming sta assumendo una sorta di MMW IBRIDO dove abbiamo un chiaro segnali di MMW SPLIT però ATIPICO, evidenziando appunto la non decisa propagazione rimanendo in una sorta di limbo, però ragazzi non è detto sia un male, anzi.. a pensarci bene uno SPLIT fulmineo potrebbe anche essere deleterio e portare a tanto come a nulla, e più che altro con tempi di risoluzione e di conseguenza ad una nuova chiusura del VP, mentre in questo caso secondo il mio punto di vista avremo un VP disturbato per molto più tempo con occasioni magari DEPOTENZIATE ma allo stesso tempo più numerose.

PS: la PDO + quando dovrebbe virare di segno ipoteticamente?? ancora auguri.

36
Buona serata a tutti ;) Siamo alla vigilia di una situazione a mio parere estremamente potenziale per non dire esplosiva, dove sin dall'inizio si erano già evidenziati i primi "SINTOMI" di cambiamento di stato del VP nel periodo topico, cioè autunnale dove ricordiamoci bene che sempre più studi accreditano con sempre maggior successo la correlazione tra VP autunnale e stagione invernale. Per dirla in parole semplici già dalla stagione autunnale si riesce a grandi linee a capire l'evoluzione invernale attraverso il grado di maturazione del VP autunnale. Partiamo da un presupposto molto importante, e per far questo dobbiamo secondo me partire dallo stratwarming dello scorso febbraio dove appunto lo split ci ha portato ad un periodo molto interessante seppur con potenzialità parzialmente deludenti in quanto l'aggancio atlantico ha portato ad un antizonalità troppo esasperata e non diretta come si pensava. Ma la cosa più importante non è tanto l'ondata di freddo di suo, ma il cambio definito del pattern emisferico e di conseguenza questo stratwarming ha portato a molte impronte inconfutabili dove partivamo da un inizio inverno molto incancrenito dal vecchio ciclo configurativo e non per niente negli scorsi interventi dello scorso inverno ho sempre parlato di "INVERNO LIMBICO" cioè di passaggio dal vecchio al nuovo. Di conseguenza già a partire dall'autunno attuale sono riemerse le anomalie lasciate in eredita dallo stratwarming, e questo secondo il mio parere ha portato ad una modulazione del js sul comparto americano evitando di avere un VP eccessivamente disturbato nel periodo autunnale e difatti la stratosfera è già partita subito fredda, ma anche in basso il grado di maturazione ha fatto il suo decorso in una modalità più graduale come non è stato da molti anni a questa parte, dove al contrario si partiva con una troposfera eccessivamente reattiva ma con stratosfera iperaffreddata, portando a decoupling con rischi di precondizionamenti acutizzati anche da una wawe 1 troppo addossata sul comparto alaskiano e questo non fa altro che creare ulteriore rotazione di massa a causa del momento angolare. Ad essere pignoli anche lo scorso inverno non abbiamo assistito a precondizionamento classico cold ma di una sorta di precondizionamento periferico del VP cioè un precondizionamento che lo definirei di tipo "LOBICO" questo stato di cose sta ulteriormente consolidando un cambio di ciclo, in quanto stiamo sempre più assistendo a situazioni atipiche e fuori dagli schemi canonici, segno tangibile di un cambiamento emisferico importante dove dovremo rivedere molti concetti.
Aperta e chiusa parentesi, partendo appunto da una maturazione graduale con wawe 1 stazionaria ma allo stesso tempo non troppo energica ha evitato l'elevato wawe numbers e di conseguenza i disturbi corti e divergenti non fanno altro che approfondirlo ancora di più con situazioni deleterie in seguito. Inoltre abbiamo avuto un VP si maturo ma allo stesso tempo con EPV molto basse e molto malleabile e quindi più facile da gestire. Successivamente il travaso di vorticità in AD - ha fatto si che si formasse l'anticiclone russo che a sua volta lo stesso HP SIBERIANO oltre a modulare il js crea anche i primi attriti con gli UPPER WARMING. Tutto questo stato di cose ha fatto che come un cane che si morde la coda, il ritravaso successivo di vorticità cioè appunto il tentativo di riaccentramento ha creato ulteriori attriti, mentre il VPS ha sempre mantenuto un grado di eliticizzazione tenendosi pressato dalle due wawe. Pure il pseudo CANADIAN WARMING ha portato ad un secondo ritravaso siberiano con un secondo episodio di AD - con ulteriore consolidamento del serbatoio già molto freddo presente ad est. Ora stiamo vivendo una situazione al cardiopalma dove ancora non si capisce bene che cosa succederà con modelli nel completo caos. Una dinamica di SPLIT potrebbe è vero portarci a potenzialità grandiose, ma allo stesso tempo rischiose per il fatto che uno SPLIT se avviene con un asse non congeniale rischia di far andare tutto per aria con rischio di antizonalità magari troppo esasperate, mentre con un maggior equilibrio più lento e tortuoso magari l'ASSE si disporrebbe meglio con uno split migliore, ma anche se non ci fosse mai potrebbe non essere un male in quanto anche con DISPLACEMENT abbiamo avuto grandi potenzialità. Rimango fermamente convinto che la stratosfera rimanga una sorta di JOLLY dove aumenta le possibilità e potenzialità degli eventi, ma che alla fine non sia poi cosi indispensabile per avere un buon inverno, in quanto potrebbe anche rovinare il pattern troposferico in negativo, il gioco vale la candela??? mentre con un assetto troposferico già ottimo con le SSTA atlantiche che stanno cambiando tripolo e area RM negativa, già predictor di NAO negativa coaudivata anche dalla MJO andrebbe a creare una costruzione più solida dei blocchi atlantici e in più avendo l'HP RUSSO SIBERIANO potremo portare a casa magari più colpi grossi in tempi più dilatati, che non un unico grande colpo andato magari in fumo. Direi che ho finito, non sono un esperto ma ci tenevo a fare questa analisi molto approfondita e spero che sia gradita a tutti e se ci sono errori mi darete ulteriori correzioni o delucidazioni in merito. SALUTONI.

37
comunque vada ragazzi per me avremo le nostre occasioni invernali :P io rimango dell'idea che lo split potrebbe essere un arma a doppio taglio, è pur vero che aumenta molto le potenzialità e la probabilità di inserimenti freddi, ma d'altro canto però non è cosi automatico che i pezzi del vp vadano proprio sull'Italia, non per smorzare gli entusiasmi ma il mediterraneo rimane sempre un fazzoletto da centrare rispetto all'europa intera, io sinceramente preferirei una situazione sempre mediamente disturbata del vp ma che dilati i tempi in più step successivi. Il fattore split in futuro potrebbe portare poi ad un riequilibrio dall'alto con nuovo potenziamento del VP, con Febbraio che potrebbe essere maggiormente meno invernale, ma ovviamente si fa pour parler.

38
Intanto non bello l'aggiornamento madden julian su base GEFS e ECM:



L'ipotesi più plausibile, ad ora, sembra la rientrata nel cerchio, unica differenza che l'uno la vede dopo la fase 5, l'altro dopo la fase 4...

Buona serata, da quello che ho capito la rientranza del cerchio era da un po' che si palesava, con successiva ripartenza in fase 7, almeno da quello che ho capito mi sembrerebbe buona questa cosa.

39
Buona serata regaz, io comunque penso a una cosa: che per me sperare troppo negli split o MMW per l'amor del cielo, che diano ottime potenzialità non c'è ombra di dubbio, ma 9 volte su 10 possono risultare un arma a doppio taglio nel senso che con gli split abbiamo sempre dei rischi di NAO molto negativa, quindi di antizonale troppo alto, un pò come è avvenuto febbraio scorso. Andrebbe comunque bene anche un VP sempre disturbato con un ottimo asse come è avvenuto nel 2012 che nonostante non abbia splittato abbiamo comunque avuto una delle retrogressioni più gelide e nevose della storia con un febbraio da ricordare. Quindi non è poi cosi indispensabile avere MMW SPLIT. In pratica io vedo un ottimo inverno comunque vada.

40
Buona sera ragazzi, io quoto Luca Orlando in tutto e per tutto, i modelli cominciano sempre più a piacermi e la cosa davvero incredibile e con gran soddisfazione che fino adesso si stanno realizzando tutti gli step, davvero gran movimenti si prospettano all'orizzonte e non esageriamo quando diciamo che le possibilità BIG ci potrebbero stare benissimo, guardate il 2012, nessuno in quell 'anno ci avrebbe mai creduto e l'irrealizzabile infine è diventato realtà con nevoni da paura specie dall'emilia in giù e freddo davvero severo. Ovviamente ricordiamoci che il rischio fa e farà sempre parte di questa avvincente scienza davvero imprevedibile ma allo stesso tempo estremamente didattica. La cosa davvero strabiliante è il fatto che i forum servono per creare amicizie persino dal vivo e soprattutto per imparare tantissime cose con persone davvero competenti con un pozzo di sapienza davvero mostruosa!! complimenti ai boss Luca, Cloover, Porano e tanti altri. :) :)

41
fermatevi a 200h date retta, che si risparmiano un sacco di pagine scritte  8)   Cmq tutto procede nel solito binario  :-*

più che le pagine si risparmierebbero pure suicidi di massa :P e inutili crisi depressive.. cmq scherzi a parte io ultimamente i modelli li guardo con un occhio aperto e l'altro chiuso, quindi è tutto dire.

42
Buon pomeriggio ragazzi, la situazione al momento rimane stazionaria, niente di vecchio e niente di nuovo, il lavoro di raffreddamento della Siberia con annesso HP RUSSO sta procedendo alla grande, di SC io continuo a non vederne i rischi per il fatto che quest anno rispetto agli altri anni abbiamo avuto un VP in maturazione regolare senza VP quindi troppo debole sull'autunno e questo è già un ottimo segnale per evitare approfondimenti successivi, gli attuali approfondimenti sono del tutto giustificati per ritrovare il suo equilibrio. Ora ci sarà da capire le mosse future come saranno e purtroppo ci sarà da aspettare.

PS: cambiando discorso ma Luca Orlando cosa è successo che è Bannato??

43
Comunque se ne parla da giorni.. ;) tutto ruota sulle anomalie negative tra UK e Mitteleuropa, che tengono in Cut-Off le anomalie positive tra Scandinavia e Islanda, e successivamente Groenlandia, con dall'altro lato ad est quelle positive Balcaniche verso Kazakistan.. per cui l'onda atlantica continua il suo estenuante forcing ad onda stazionaria verso il polo, iniettando continui e sostenuti PV(Vorticità Potenziali) che andranno a generare i flussi di calore che penetreranno pian piano la Stratosfera, e allo stesso tempo mantengono un VP pressoché allungato e con stazionaria ellitticizzazione, con il Core Principale sul Ramo Siberiano.. per cui si raffredda costantemente e in maniera davvero da record.. cosicché possa determinare, a seguire, una strutturata altopressione Termica(quindi si termicizzerà tutta l'area Russo Siberiana ed Asiatica..) dando vita ad un Orso di tutto rispetto. ;)

Nel frattempo il VP potrà avere due Chance di uscita.. una, attraverso la rotazione sul suo asse mantenendo il core principale ad Est(lato Russo Siberiano Artico), con l'instaurazione del Pattern a Dipolo Artico positivo(AD+) ed area Canadese svuotata.. azione che ha più tempi di risposta, in termini di disturbi meridiani che moduleranno i successivi Warming che ne deriveranno da una Siberia Super Raffreddata e Termicizzata successivamente.. che in ambito di doppia azione d'Onda, con la principale atlantica, andranno a innescare il processo di rottura e bilobazione del VPS e risonanza successiva verso i paini inferiori, e a seguito l'innesco del TST event Warm di tipo Split, con conseguenze Troposferiche legate appunto ai casi di MMW Split classici degli annali di meteorologia..(vedi febbraio 2018.. Dicembre/Gennaio 1985.. etc.).. ;)
 ..Oppure l'uscita più rapida e veloce, ma allo stesso tempo più difficile per via di una Stratosfera ancora troppo fredda e refrattaria, e che gira ancora ai limiti di un probabile SC(Stratcooling).. ma sembrerebbe prendere forma anche l'innesco, dall'intrusività dell'Onda Atlantica, a dar vita ad una rottura del VP anticipata senza passare dall'azione da Dipolo Artico.. e innescare un MMW davvero molto precoce e difficile da ritrovarne in passata negli annali.. :o
Ma quel che conta sono comunque gli effetti successivi per via di una lunga e duratura fase da NAO- e AO- e tutte le occasioni che ne derivano con più facilità verso le nostre latitudini. ;)

Complimenti davvero a Luca Orlando e a Cloover, due macigni di sapienza non c'è che dire... superimpeccabili e soprattutto con discorsi semplici e comprensibili anche ai meno esperti, anche se comunque sono cose sempre difficili da capire alla prima lettura e di conseguenza per aver maggior chiarezza bisogna rileggerle più e più volte. Che dire ragazzi, c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare e ogni anno è a se e ci sono miriadi e miriadi di situazioni sempre nuove e imprevedibili anche se dobbiamo essere consapevoli fermamente del fatto che tutte ste manovre saranno anche spettacolari ma allo stesso tempo estremamente delicate quindi anche soggette a forti rischi. Non vi nascondo comunque che si prospetta una stagione davvero molto interessante e ricca di colpi di scena, anche se non mancheranno batoste nei denti :P ovviamente non voglio smorzare gli entusiasmi serali ma bisogna essere obiettivi ;). Di sicuro c'è che il MMW dell'inverno scorso ha intanto lasciato un impronta non da poco alle vecchie anomalie che negli anni precedenti hanno sfavorito situazioni potenzialmente interessanti a parte l'inverno passato dove comunque abbiamo avuto le nostre dosi di gelo e neve seppur non in modo clamoroso, ma non è tanto quest'inverno quello che è contato, ma è che questo MMW precedente ha finalmente cambiato in modo deciso le varie anomalie SSTA riemergendo pian piano, come se il sistema atmosferico abbia una sorta di memoria. Tutta la teoria di Cloover spiegata negli anni precedenti sta trovando sempre più conferma a mio parere, PDO che cambierà nei prox anni, attività solare che sarà l'ago della bilancia, e infine non dimentichiamo che pure l'AMO altro indice molto importante porterà ad un accelerazione di tutto il processo... vedremo. Salutoni ;) ;)

44
Buona sera ragazzi, la meteorologia e la climatologia perchè si definisce sistema non lineare? ci sarà un motivo no? il fattore del deficit di ghiacci come ha sottolineato Nix, a dire il vero fino a qualche anno fa anche io facendo un ragionamento mi sono sempre detto la stessa cosa: se cè meno ghiaccio ovviamente ci sono meno riserve di freddo e quindi il freddo in arrivo sarà minore. Mi sto però rendendo conto come ci siano molte più variabili e molte meno linearità di quello che pensavo, non a caso anche in passato seppur avevamo più ghiacci non per forza tutti gli inverni erano rigidi e nevosi 3 mesi su 3, ma anche allora avevamo ugualmente inverni miti e secchi, come in questi anni paradossalmente con meno ghiacci abbiamo avuto inverni più generosi in termini di gelo e neve, soprattutto dal 2007 l'anno della crisi artica abbiamo avuto dal 2008 fino al 2013 un trend invernali più generosi, specie il 09 10; il 12 seppur in 15 giorni concentrati in febbraio, e 2013. Quello che conta molto sono le dinamiche configurative, soprattutto l'asse del vp che rimango sempre più convinto che sia il punto cardine che muove tutti gli ingranaggi successivi, e da li molte teleconessioni e relative ssta vengono forzate a cambiare in positivo, più che le ssta o le teleconessioni è l'asse motorio del vp che fa il tutto!!! La wawe 1 è sempre stata deleteria per noi creando disturbi sbagliati e precoci stuzzicando il vp rendendo appunto l'approfondimento ancora più cazzuto a causa della conservazione angolare che ha fatto girare ancora di più la trottola canadese. Anche il fatto che la stratosfera si sia raffreddata cosi tanto negli ultimi anni creando decoupling dove spesse volte abbiamo assistito a cooling stratosferici e troposfera disturbata, secondo il mio parere è la faccia della stessa medaglia e molto semplicemente si può spiegare per il fatto che questi disturbi troposferici precoci abbiamo isolato per cosi dire i piani più alti rendendoli indipendenti l'un con l'altro, non consentendo una maturazione lineare del vp dal basso verso l'alto, consentendo quindi un unico colpo ben assestato. Volendo fare un paragone molto infantile quanto banale ma potenzialmente logico, facciamo finta che un mio amico mi punzecchi con un ago di continuo mentre dormo, una volta gli dico smettila, la seconda volta gli dico adesso basta, la terza mi incavolo sul serio col rischio di dargli uno sberlone ed arrabbiarmi ulteriormente, mentre se lo stesso mio amico mi lascia riposare tranquillamente e di colpo mi tira un mega pugno in faccia in quel caso mi ribalterei per terra senza reagire dal gran male che mi farebbe. Detto questo vi saluto e spero che abbiate capito  ;) ;)

45
Ciao.
Ti dico, da una parte posso anche essere d'accordo con te, dall'altra però prendi gente esperta nonche' professionista come Nonno e Cloover (faccio 2 nomi eclatanti ma potrei farne anche altri) che lavorano tantissimo e ci mettono tanto impegno e passione, non a caso spesso ci beccano anche su lungo raggio.
Devi capire che questa è una scienza e come tale va analizzata, non si va alla ricerca del singolo evento durante i 3 mesi invernali ma di una tendenza di come sarà quel determinato inverno, ed essendo una scienza servono degli indici che la determinino, tutto li. Poi va bene, si può trovare inutile mesi prima star qui a fasciarci la testa analizzando 15 indici diversi e "buttare li" già delle proiezioni ma di fatto è un lavoro che va fatto, il Papa non c'entra, nessuno può sapere ora o anche fra 1 mese con certezza che inverno sarà sulla nostra testa ma esistono le tendenze e su quello si deve lavorare, altrimenti chiudiamo tutto e torniamo all'epoca di Bernacca, spegniamo PC spegniamo tutto e guardiamo solo le previsioni della sera su Canale5, per alcuni (tu saresti uno di quelli presumo) sarebbe meglio cosi per altri no, sono opinioni soggettive poi, ma di fatto se stai su un forum come questo devi accettare analisi di quel tipo ;)

Personalmente mi metto nel mezzo come già scritto all'inizio del mio intervento, ma il rispetto per il lavoro che fanno certi utenti sarà infinito da parte mia, imparo tantissimo e vedo chi ci sono pure dei riscontri! Poi per carità, se uno vuole seguire in maniera distaccata è libero di farlo ma il consiglio è di non "estremizzare" mai certi concetti ;)

Buona giornata!

Buon pomeriggio, la mia chiaramente non voleva essere una polemica, ma solo un modo per capire come la meteorologia sia molto complicata da capire e che come detto nell'intervento precedente non è esatta ne tanto meno perfetta, quindi nonostante tutto ci sarà sempre un qualcosa che sfugge, ma ovviamente ci si avvicina sempre di più alla perfezione anche se non si raggiungerà mai purtroppo. Il discorso del papa era un modo di dire per dire che bisogna fare i salti mortali per avere un periodo dinamico. Sul fatto di Bernacca hai ragione, io sinceramente ho nostalgia di quei tempi e da un lato non solo per motivi di meteo ma per tanti altri motivi io sarei propenso a tornare all'indietro soprattutto per il fatto che tutta questa tecnologia ci sta portando a illusioni inutili oppure a pessimismi cosmici, ed è per questo che bisogna cercare di essere obiettivi e vivere giorno per giorno. Ma ovviamente a me piace seguire i forum e a imparare cose sempre diverse per il fatto che non si impara mai abbastanza. Saluti ;)


46
Ottimo Cloover, da un lato anche se questa NAO + ci fa penare non poco, d'altro canto ci fa ben sperare per una maturazione regolare del vp senza troppi disturbi da rischiare appunto di farlo precondizionare in un secondo tempo.

47
Buona sera, a vedere queste carte su meteociel la piovosità mi sembra generosa fin troppo pure sull'emilia seppur non con quantitativi  abbondanti, però 10 mm sarebbero già un miracolo  :P d'altro canto rispetto alle quantità mostruose che si prevedono sulla liguria che per loro sono normali piovutine, se vedessero quello che viene nelle mie zone si metterebbero a ridere a crepapelle :o :o ::)

48
Buona sera ragazzi, il 12 z fa vedere a mio parere una situazione interessante ma allo stesso tempo ancora deleteria per noi, dove rispetto allo 06 ha ripeggiorato il tutto, ma tant' è che essendo nel lunghissimo termine è anche normale sti svarioni. Prima di tutto confermiamo il fatto che da domani avviene lo strozzamento della nuova saccatura a ridosso della francia dove avverrà l'ennesimo cut-off, ma che ancora una volta questa goccia non entrerà franca sull'italia ma rimarrà semi stazionaria sulla francia, determinando appunto precipitazioni sull'estremo nord ovest, dove probabilmente potrebbero assumere carattere di persistenza stante il flusso continuo da sud. Dopodichè questa goccia avrà moto retrogrado prima e settentrionale poi con appunto un possibile aggancio al getto zonale nel quale si ondulerà in aperto atlantico, ed ecco che questo aggancio farà si che aumenterà vorticità verso nord e contemporaneo rinforzo di un forte hp con ponte SW NE come ha giustamente evidenziato Marcoan dove appunto non è il tipico SCAND + ma è dovuto appunto ad EA WR+ essendo appunto con radice, in caso contrario se fosse vero SCAND avremo un anticiclone a nord con possibili doppie entrate est ovest, quindi senza radice. Tornando a noi successivamente anche l'uragano atlantico verrebbe risucchiato da questa ondulazione intorno alle 180 h, e allo stesso tempo avverrà il rinforzo dell'anticiclone europeo con valori di 1040hpa davvero notevoli i gpt che si verranno a creare. Allo stesso tempo però anche il vp tenderà a travasare vorticità sul lato siberiano, dove rispetto al run precedente questo travaso era più evidente con canadese molto svuotato e addirittura un gran canale atlantico aperto, mentre il 12 z a rivisto il tutto con vorticità molto presenti anche nel lato canadese dovuto probabilmente all'aggancio dell'uragano, poi magari non centra nulla. Detto questo io non sono un esperto, magari qualcuno di più esperto mi correggerà, però a grandi linee ho provato a fare una possibile analisi della situazione. Salutoni.

49
E'caldo non si può negare,ma con questa storia che non è normale io direi anche basta,ogni anno sempre la stessa musica,ma andate fuori e godetevi due belle serate all'aperto che si sta da dieci,in più la notte si dorme ma che volete di più?dove è scritto che appena si entra in settembre ci deve essere il cambio subito e a comando?io continuo a vedere questi lamente solo dovuti al fatto che si vorrebbe che il tempo facesse ciò che noi desideriamo secondo i nostri gusti..vero che piove poco o nulla ora,ma la situazione credo che anche un cieco se ne accorgerebbe non è quella dello scorso anno,morirono un sacco di piante di bosco,fiumi e torreni secchi con morie di pesci,incendi ovunque,quest'anno tutto questo non c'è.
Le medie delle precipitazioni dicono che deve fare ad esempio 100 mm a settembre,quella media non è legge ma è solo il risultato di un anno secco,uno piovoso,uno meno e cosi via...la natura non va a comando ragazzi,ha i suoi tempi più o meno lunghi.

leggete qua: mi permetto di prendere questa pagina di meteoapuane per farvi leggere un pezzo dell'articolo..
http://www.meteoapuane.it/montagna.php
Che poi siamo sopramedia ,il giorno è caldo non si può negare,ma anche dire che si schianta o cose varie mi pare assurdo..
Potete attaccarmi dicendo che è sempre il solito discorso,ma che lo vogliate o no la nostra posizione geografica non può darci un clima nordico delle steppe russe,della norvegia o anche della più vicina austria,per tante varianti,se in toscana a settembre si vendemmia non mi sembrerebbe normale fare massime sui 20 gradi per tutto il mese o minime inferiori ai 10,poi l'eccezione c'è ma non è la regola,lo dimostra poi la raccolta delle olive tra ottobre e novembre,se in quel periodo fossimo sotto nevicate o temperature sottozero(può capitare anche un episodio eccezionale e magari lo fa) vorrebbe dire zero olio ma anche che la toscana qualcuno l'ha spostata 1000 km più a nord..
Detto questo,chiedo scusa per l'ot e vado a godermi qualche bella giornata appena esco da lavoro,vedrete che arriverà anche il momento di qualcosa di più interessante,anche perchè piace di più anche a me,ma ogni cosa ha il suo tempo!


Gran bel discorso, hai centrato il nocciolo della questione, bravo!!

50
Buona sera ragazzi, oggi si stava da dio con giornata con caldo secco a parte le nubi in appennino, sinceramente io che queste paludi bariche e sta umidità stagnante con sti temporali di calore che fanno solo aumentare l'afa preferisco 10 volte giornate belle limpide e stabili per 24 h ::)

Pagine: [1] 2