BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - adm.ackbar

Pagine: [1] 2
1


A conguaglio di quanto già egregiamente anticipato da Filippo, guardando gli ultimi forecast dei GM (in questo caso ECMWF), si nota bene i probabili effetti della terza e forse ultima pulsazione del MMW di febbraio, dove in questo caso, mi sento di escludere che si percorra poi, le due strade precedenti, anche e soprattutto perché l'orologio del tempo va avanti e il fronte polare si adegua ad esso alzandosi di latitudine. Poi la differenza, è anche normale, visto il nuovo pattern oramai imposto alla circolazione atmosferica generale e più nel specifico, di nostro interesse, nel ns comparto euro atlantico. Ad oggi, resta abbastanza chiara la dinamica che viene riassunta in questo mio grafico patchwork:

come anche l'azione di blocco con un atlantic ridge

ma proprio su questo punto, mi soffermerei un momentino, poiché si nota bene come potrebbe evolvere un blocco atlantico si, ma più occidentalizzato, tra Cape Late, punta meridionale del Greenland e Terranova/Labrador, spingendosi fino allo stretto di Baffin, tra la grande Isola di Ghiaccio e il Canada. Ora se verrà confermata questa dinamica nei prossimi giorni, ci troveremo che, nel momento che avviene la trasmissione in troposfera della pulsazione sopra indicata in arrivo dalla media stratosfera, ebbene, molto probabilmente potrebbe ripresentarsi un nuovo Split troposferico, che oltre a generare una disposizione delle figure bariche principali emisferiche in un pattern AD+, su scala Euro Atlantica, credo, ma questo è un mio punto di vista, che avverrebbe un leggero discostamento di disposizione, dal pattern indicato da Filippo. Leggero, ma con una sostanziale differenza per le "probabili" conseguenze a livello di effetti sulla ns "virgola" di terra o per lo meno in primo istante. Questo soprattutto in prossimità di fine mese e quindi a ridosso delle festività.

....da questi forecast, sempre se venissero confermati, si dedurrebbe che il ns stivale verrebbe quasi diviso a metà come tipologia di fenomeni e caratteristiche meteorologiche e su altra sede, mi sono permesso di farci scherzosamente una battuta allegorica su questo: "della gamba, della donzella con lo stivale, avremmo una coscia e anca bagnata da una parte, polpaccio e piede asciutto dall'atra"  ;)
Ma battute a parte, mi aspetto un pattern euro atlantico pre-festivo in SCL/ATL (A+B del grafico), poi a seguire, post-festivo un SCL/EUL  (A+C).

da questa mia visuale, mi piacerebbe avere un riscontro. Saluti.


Eccole le pulsazioni, confermate dai due Main GM in maniera pressochè identica a cavallo del weekend prossimo, dinamica che andrà a disturbare un VPT in temporaneo ricompattamento


Differenti invece le visioni a Lag10: ECMWF poco reattivo, GFS 0z favorevole ad una ripresa d'attività d'onda troposferica più decisa, con radice W2 più occidentale e W1 in spolvero e possibile split troposferico a seguire.



Per cui possibile/abbastanza probabile pattern SCL+ATL pre-festivo/festivo (già +/- inquadrato nel Xlong dei GM), successiva evoluzione in SCL+EUL funzionale allo split troposferico.

Admiral

2
Alla fine mi è riuscito il "Grande Slam" , con pattern Invernale centrato + Reversal Pattern :





La Meteo mi ha dato tutto, lascio la scena.  Grazie a tutti quelli che mi hanno seguito in questi anni.
Come lasci? Con rispetto della tua decisione, ma permettermi di ricordarti che hai una visione del tutto naturale ed una competenza raggiunta che non può essere buttata al vento...

Giusto dare spazio alle nuove leve, ma i Ragazzi hanno bisogno di te.

Admiral

3
Comunque fa impressione vedere come il nuovo regime instauratosi in atlantico stia determinando anche la progressione della MJO. L'inversione sorprendente che si sta verificando vanifica il potenziale passaggio a regime zonale in atlantico e prepara la volata per il 18 cm.

Volata e rientro...nuovo break-down o FW?


Propendo per la prima soluzione, il FW può attendere, ci sono molte frecce nel nostro arco  ;)

4
altroché!! c'è un coupling tra i due simbolici piani, che neanche uno specchio farebbe meglio!!...

e se fino alle 168h, guardando ECMWF, mi sentivo tranquillo (la mia tranquillità è strettamente personale!) in quanto l'atlantico è visto predominante nello scacchiere euroatlantico, con anomalie di GPH negative delle depressioni ben superioni ai -30 di media, nei giorni successivi, inizia secondo ECMWF a perder colpi la matrice oceanica e a salire invece in cattedra le anomalie più negative del ramo gelido e depresso di origine Siberiana, che nel frattempo con lo stretching del VPS in fase ellettica, messa in forte compressione da una risalita anticiclonica (in gergo W3 e la figura a 50mb allegata sopra, ne evidenzia la dinamica) nel cuore del continente asiatico tanto da dividerne la struttura e se a latitudini artiche vige sempre le anomalie positive, con quest'ultime viste in tendenza ad invadere la penisola scandinava e TUTTO QUESTO PERCHE' INIZA L'INFLUENZA DEL MOMENTO ESTERLINES (zw negativo) IMPOSTO DALLA PULSAZIONE ESE IN TRASFERIMENTO "ST" e che imporrebbe un moto retrogrado alla medio/alte latitudini troposferiche.....e allora ATTENZIONE al possibile LOBO SIBERIANO con origini mar Barents/Kara che viene visto in crescita di anomalia negativa (-30) di GPH e di pari passo si indebolisce il ramo più mite atlantico (-10) con una possibile laguna barica proprio sul ns territorio nazionale a fungere da polo attrattivo....tutto questo, se viene confermato nei prossimi run, queste disposizioni bariche e anomalie, io così non stò appunto tranquillo!! :(  ...

...perchè, ecco che allora la mia bici mi rimane nel garage e mi toccherà riprendere gli scii!! e questo era lo strettamente personale della mia tranquillità   ;)

Ottima analisi Marco!

Qui sotto si vede bene la pimpante W3 odierna di ECMWF...


...e la visione differente di GFS sulla W3...


Anche la NAO di ECMWF, che sta confermando dei forecast più moderatamente negativi in luogo della neutralità di qualche gg fa...


...e la NAO di GFS, che invece vede un andamento dei forecast NAO verso la neutralità...


Differenti vedute quindi, opposta rispetto a qualche post fa...  ;)

5
A tal proposito, ulteriori conferme dell'approfondimento da entrambi i Forecast  8)


6
possiamo andare verso inverni migliori dal pross anno? lo so che e' un azzardo ma son curioso  :D

Direi che puoi iniziare a leggerti questo topic..hai tutto il tempo  :P

http://meteodue.it/index.php?topic=9337.0

7
qua ragazzi oramai siamo tutti in ferie!!....anche meritate. Comunque, caro Luca, temo che si vada d'ora in avanti 15x15 e mi spiego: tempo 15gg e poi sempre più probabile che si ritorni in un momento esterlines...(figlio di un condizionamento ESE avviatosi)

e non solo GFS lo sta ripetendo già da più run...con questo non sta a significare ancora niente, per noi nello specifico, ma vista la crisi oramai instaurata nel comparto artico Euro-Atlantico, sai: o uno scand+, o una cresta anticiclonica in NATL, o in UK, io inizio a metterla in conto una nuova irruzione già per metà mese!!... ;)

In effetti Marco hai ragione, lo notavo in Reading alcuni gg fa, benché non copra come GFS, che avevo perso un po’ di vista...
Lo sconquasso avvenuto in strato ci lascerà in eredità una “sacca” di easterlies abbastanza evidente, che è tutto fieno in cascina

8
Buon giorno! Come va? ;D :D

Sono sempre in ferie io.. hehehe! ;D
Bravo Nonno Rodano! ;) :-*

Dai che Marzo lo chiuderemo meglio di Dicembre, Gennaio e Febbraio messi insieme.. :D ;D :o
Buongiorno Luca,
direi maluccio...mi trovo nel bel mezzo di un bel buco precipitativo da sottovento da TS
A sto giro il nulla in pratica...
Tornando a noi, GFS come tradizione ci prova, sta facendo le bizze nel XLong e qualche gg fa ha proposto un run continentale niente male, idem lo 00z odierno.
Di base, mi sembra che si brancoli ancora nel buio, in assenza di disturbi a 360°.
L’aspetto positivo è che il VPT tiene duro, si ricompatterà i prossimi giorni e da lì vedremo se il rientro in NAO neutro/negativa e l’avanzamento stagionale porteranno qualche frutto...gelido...

9
Cloover, Nonno, la salviamo come carta-tipo per la NAO--?  ;)

10
Nowcasting Nord Italia / Re:Nowcasting Febbraio 2018 Liguria
« il: Febbraio 25, 2018, 12:28:36 pm »
Nevischio in atto  ;)

12
Io però sulla carta vedo ancora hp su Barents(forse troppi live e carte mi si sta annebbiando la vista   :-\;D  :P )
e ok discorso radice del blocco, ..ma a me garba così... :-X :P

Dici?
Facciamo così, forse è più chiaro

13
Manca il pattern Ponte Atlantico dei grandi eventi alle nostre latitudini..tutto lì...il getto a 300hPa ha un asse direzionato verso SW che taglia il blocco.

Condivisibile: è abbastanza evidente quanto evidenziavi prima, con il cut-off della radice del blocco, più difficile ragionare sulle cause di un così repentino cambio tra le 48h e 72h, quando lo stesso blocco era riuscito a spingersi dove rarissimamente è mai giunto, lasciandoci un nucleo così gelido in dono.
Una delle ragioni va ricercata nel rapido shift delle vorticità e dell’intero core dal Canada verso le steppe russe: nel suo nuovo displacement, si sostituisce alle hp sul mare di Barents, proprio dove il blocco si era spinto, da qui il cut-off del getto scandinavo, che rimasto come un gocciolone gelido, a sua volta piega a sud-est, proprio quando si trovava alle nostre porte o era appena entrato.
Il taglio della radice del blocco è a questo punto l’effetto ultimo di questa dinamica.


Perché il Canadese ci molla proprio sul più bello?
A mio avviso perché in questo weekend si esaurirà la propagazione S-T, con la rapida risoluzione di tutti i warming stratosferici, liberando il VPT da condizionamenti: libero da disturbi, wave pressoché azzerate, può finalmente traslocare in Asia, ricompattarsi e tentare di riguadagnare i 90N.



14
L’arrivo dell’aria continentale avrà un effetto prorompente, spazzando la Mitteleuropa fino ad impattare sulle Alpi.
L’entrata dalla porta della Bora farà da richiamo umido da sud-est invadendo la pianura padana.
Si vede anche una discesa dal Rodano e la successiva interazione atlantica tirrenica.
Si vedono gran belle cose, ottime anche per le mie lande...godetene tutti!  8)

15
Overposto anche qui la mia analisi mattutina dei modelli.. con il mio personale Punto di vista.. ovviamente più che Opinabile se vorrete.. ;)

Fatto sta.. che per me, più chiaro e limpido di così non si può. ;D

Vi rimando al Link dell'analisi per non intasare troppo..: http://meteodue.it/index.php?topic=13204.msg636997#msg636997

Buona visione e lettura. ;)

Mi sembra che uno dei problemi attuali dei GM e non nel XLong sia la sostanziale assenza di disturbi, con un VPT post pulsazione S-T e con svuotamento di vorticità del Canadese a favore del comparto euro-asiatico ed un VPS in lenta ripresa dopo il terremoto che lo ha riguardato.



L'idea che più o meno tutti stanno proponendo è una ripresa decisa del flusso zonale, piuttosto basso, forse in attesa di qualche ripresa/rialzo dell'attività d'onda che nei forecast è azzerata a tutte le quote, per ragioni differenti, principalmente in strato per ovvie ragioni di azzeramento flussi in regime propagativo da ESE Warm.



Non vado oltre...Bye  ;)

16
si, chiaramente mi riferivo solamente al successo tecnico, uno 0.6 in queste condizioni era impensabile 10 anni fa..altro discorso le prestazioni per quanto riguarda la regione di proprio interesse a 10 giorni di distanza,in quel caso come si vede, c'è da lavorare ancora.. ;)

Corretto, la mia era una semplificazione per dare un’idea.
Anche la media non è decisamente una media semplice, ma una quadratica media e l’indice è un’anomalia di correlazione, se ben ricordo.
Giusto per dare un’idea, con anomalia di correlazione = 0.73, potremmo essere con situazioni simili:


17
Quello che dicevo oggi è più simile a quanto fa vedere GEM  ;)

Hai assolutamente ragione, GEM dalle 120h propone La Configurazione Perfetta, da archiviare.
Split, Articata, Rodanata, GL...scusate, non ho resistito nel non postarla qui.


19
Definizione di Ritornante...chissà questo nuovo giocattolino della Nasa... 8)


20
esatto...poi c'è la DESCRIZIONE della NAO secondo Ecmwf. Ogni tanto la posta Ale81, perchè non è in "libera visione"....sennò perchè avrei passato 15gg a prendere per il culo gfs con le sue previsioni del PNA ?  ;)
Aggiungo che al NOAA usano il metodo della deviazione standard: in pratica sottrai ai singoli valori di due stazioni di riferimento per la semipermanente in Islanda e per l'anticiclone delle Azzorre, la loro media e dividi il risultato per lo scarto quadratico medio.

Il valore in lato è la media dei 120 giorni presi in carico, per cui le linee rosse (spaghetti) indicano le deviazioni da tale indice di 11 Multi Range Forecast (MRF), partendo dall'ultimo giorno di osservazione.

21
Ammirate la Sinfonia PERFETTA! 8) ;)

..che dire di più! ;)

E secondo me Miglioreranno Ulteriormente! ;D ;)
...vedo che anche tu sei un inguaribile romantico... ;D

La Sinfonia è PERFETTA ed il Momento è TOPICO :P

PS. Ai lungodegenti da NAOite è sfuggito il sensibile rialzo degli spaghetti....

22
Tenendo conto del momento topico e che potrebbe diventare storico, rinnovo il consiglio nel mantenere questo thread pulito, al suo più alto livello.

I commenti dei singoli cluster dei GM, i meteolamenti, gli orticelli e tutto quello che c'è d'isterico nella Meteo, qui è ben tollerato perchè la stanza è a bassa moderazione, ma non consigliabile e/o gradito quando non funzionale all'Analisi scopo del thread stesso o peggio ancora, quando diventa malattia, per giunta cronica: per tali lungodegenti, ci sono le stanze di cura apposite.  ::)

Aiutiamo tutti a non mandare in "vacca" il lavoro di mesi...   ;)

Senza offesa per nessuno, ovviamente.   :-*

23
m'arrendo  ;D
Retrogressione-Ritornante-Articata=Santificazione di Cloover

24
Sbaglio o con questa il VP avrebbe un asse tale da farci cascare il polo in testa?  :o :o :o



È la visione di Reading, che non vede un vero cut-off della retrogressione, ma una certa alimentazione che progressivamente diventerebbe artico marittima, come accennato dal Grande Capo Cloverio

25
Tu non credi quindi alla soluzione GFS/GEM?
No, crede solo che sia troppo presto, lo si scrive da tempo

26
72h/96h

Non so più come spiegarvelo..
NAOite = degenerazione della runnite cronica irreversibile

27
Volevo interrompere le vostre giustificate rincorse ai singoli run dei GM, riproponendo tre cluster strato che non si vedono tutti giorni, relativi al secondo potente warming in atto: scusate, sarò romantico, ma le trovo incredibili per potenza e propagazione.



Le ripercussioni in troposfera le conosciamo tutti, sono oramai ben inquadrate dai GM con svuotamento canadese e riaccentramento del VPT core.
Da valutare bene gli effetti, come stiamo vedendo in questi giorni: della retrogressione sarà importante valutarne il cut-off e l’evoluzione una volta che il nocciolo raggiungerà le lande europee.
Rimangono impressionanti le carte proposte

28
Credo che i problemi sostanziali siano due, uno pre-split e l’altro post-split.
Quello pre-split è od era lo SC in corso, con un VP Strong, con indici NAM++ e profondità notevoli sotto i 2800 dam.
Il primo warming groenlandese sta splittando il VPS che si trova in assetto fortemente baroclino, con core freddo verso il lobo euroasiatico.
Lo split regalerà praticamente tutta la velocità potenziale al lobo canadese.
Il problema post-split potrebbe essere il successivo SSW, agevolato dalla nuova posizione di un lobo canadese “hard to die” per le ragioni sopra.
Tale warming farà piazza pulita, indebolendo fortemente il lobo euroasiatico e formando quella bolla meridionale in media stratosfera, impedendo di fatto la rigenerazione alle più alte quote e rallentando la propagazione a quelle più basse.
Probabilmente il secondo warming è più deleterio che altro.
Un’ulteriore conseguenza è che ad oggi non si vede ancora un’azzeramento dei flussi.
Felicissimo di non averci capito una cippa lippa

29
Luca, incontri in parte il mio pensiero, come scrivevo giusto ieri.
Ho due dubbi: lo split “regalerà” al lobo canadese tutta o quasi la notevole vorticità attuale, svuotando il comparto euro-asiatico, come autorevolmente confermato dal FU Berlino oggi e dal Grande Capo Cloverio.
Il secondo dubbio è l’effettiva ripresa dei flussi di calore.
Mi spiego meglio: breakdown, split, touchdown saranno molto rapidi, già l’11/12 il tutto sarà compiuto.
Poi ci sarà una fase dove il secondo potente warming pulirà letteralmente il campo di battaglia, di fatto rallentando o inibendo del tutto la propagazione ai piani bassi.
I flussi di calore caleranno sensibilmente e si rischierà quello a cui accennavo, cioè ad un Early Final Major Warming, con tutti gli effetti del caso in un nuovo contesto stagionale.
Ad essere sincero oggi il FU Berlino mi sembra un po’ meglio, proponendo la definitiva risoluzione del canadese.
È indubbio che un certo grado di propagazione ci sarà, forse meno di quanto si possa attenderci in questo casi.

30
Lo split ha avuto una gestazione piuttosto sorprendente, in primis con singolo warming, che da subito ne ha spostato il lobo canadese verso ovest, ma che da giorni presenta caratteristiche da profondo SC tuttora in corso, confermate dal NAM++ e dai 2791 dam previsti ancor oggi giusto il giorno dell’effettivo split.
Tale data è stata nel corso delle ultime emissioni addirittura anticipata, a causa di un secondo warming in sovrapposizione al primo, nato successivamente e figlio della nuova posizione del canadese e del suo approfondimento.
L’estrema profondità del lobo canadese avrà un’ulteriore effetto di svuotamento delle vorticità del gemello euro-asiatico, castrandone la naturale rigenerazione ad est.
Ad oggi lo split sarà realtà il 10/11, con touch down già il 12 e successiva propagazione su tutta la colonna i giorni successivi.
C’è da aspettarsi quindi un certo coupling tropo-strato con lag temporali definiti, ma con dinamiche tutte da valutare.
È sicuramente una delle frasi più inflazionate in questo periodo, ma la particolarità di tale dinamica e l’attuale castrazione della rigenerazione in alta strato avrà effetto ritardante, soprattutto sulla ripresa d’onda e sui potenziali disturbi utili alla nostra causa.
Da qui le sembianze più ad un  Early Final Major Warming.
Tutto ciò lo potete trovare nel FU Berlino di oggi, che non è altro che la trasposizione analitica delle ottime analisi di Matteo e del Nonno.
Per ciò abbiate pazienza, molta.

31
Belin ragazzi ma vi fate i complimenti prima? ...e se avessero ragione tipo il Nonno e Matteo?
Doverosi i complimenti anche a loro comunque, oltre a Bat e Marco...
Ora tornare a “pedalare” che la salita deve ancora iniziare...

32
Un deciso cambio di passo, c'è del fermento...come in questa stanza in questi giorni...  :-X

Prima...






...dopo





33
Esattamente il mio pensiero Luca: stavo giusto guardando il Fu Berlin e come degli orologi svizzeri, split da manuale, inversione dei venti zonali e touch down... boom! I tempi sono quelli indicati 2/3 giorni fa quando dicevo di aspettare Reading a 240h, con propagazione e primi effetti in tropo già a ridosso della terza decade

34
Fabio ovviamente e un disco rotto. Tra l altro non tiene nemmeno conto che quello che dice non ha alcun fondamenta e ha solamente valore personale, con una visione adita solamente a screditare ipotesi ottimistiche.

Una puntata dell AO in positivo.

Non mi preoccupa e non vi deve preoccupare la situazione di partenza ma la sua evoluzione. Ora come ora con i modelli con un elevato bias osserverei  senza timori e senza presunzione ovviamente.

Si cerca a tutti costi l evento Fabio?io direi che si cerca a tutti i costi il non evento.
No dai, c'eravamo liberati dalle polemiche...  >:(

Per favore, non ricominciamo  ;)

35
se si arriva allo split con queste anomalie in zona polare, il condizionamento sarà migliore e più rapido...e altrettanto il cambio di segno della NAO :

...e se anche la W1 molla la presa... :P

36
Pure.. quindi le carte dal 10 in poi adesso valgono quasi niente :D :D
Non è proprio così, ad oggi i GM non inquadrano il possibile split, che è visto nella seconda decade e necessiterà di un lag temporale per propagarsi e generare una pulsazione in troposfera.
A fine run GFS attualmente non scendiamo nemmeno in tropopausa...
Interessante invece la sostanziale sovrapposizione di Reading sulle dinamiche proposte dall’Americano

37
Buonissimo direi.

Ricordando il lag temporale affinche la dinamica si completi

...ribaltone.gif vince anche questa sera!

38
Prima di tutto c’è da vedere se sarà split..siamo pur sempre oltre le 240 ore..poi nel caso ciò avvenga bisognerà vedere a che prezzo pagheremo l’ennesima sfuriata canadese indotta dal picco del NAM con NAO al momento vista in ulteriore salita..dai GM ad oggi parrebbe un prezzo molto salato..non viene mai proposta infatti,nemmeno a 380 ore, un’azione azzorriana efficace..ricordo che i GM considerano anche i 10hpa,quindi “conoscono” già l’ipotesi split.. ;)

La mia cautela e i miei dubbi su “tempi brevi” sono invariati..poi si commentano le carte che escono..e ad oggi abbiamo una dinamica davvero avvincente..vedremo 8)

Nonno giustissimo, però forse è un pò presto, no? Il condizionamento a +372h scende fino a 50 hPa...

39
Giusta analisi .. l'evoluzione della mjo in fase 7 con la situazione favorevole di contorno teleconnettivo produrranno il warming in stratosfera ma finché nn andrà a compimento lo split e di conseguenza il suo condizionamento in troposfera si vivrà ancora con l'imprinting del vecchio pattern specialmente in zona euro- atlantica ( simil dicembre 2017 ) con valore della NAO mediamente positiva .. e fino al medio termine i gm inquadrano abbastanza bene la disposizione delle figure bariche anche se vi saranno delle leggere fluttuazioni e modifiche che porterebbero a variazioni anche importanti sul piano orticellistico / locale .. dopo ( credo dalla metà di febbraio in poi ) finirà l'antipasto e comincerà il vero pranzo con il condizionamento stratosferico che molto probabilmente modificherà il segno della NAO e .... lo scopriremo  ;)

Assolutamente d'accordo: gli spaghi NAO non sono indicativi in questa fase o per lo meno non aggiungono/tolgono nulla, per cui se i GM confermano le dinamiche, saranno Dec2017-like, in regime di NAO+.
Lo split del VPS viene inquadrato dalla seconda decade del mese, per cui la propagazione S-T richiederà un certo lag.

41
...ed il Cloover Pattern è compiuto!  8)

42
Però...mica male! Complimenti a tutti!

43
Con oggi direi che poniamo una pietra tombale sulla spinosa vertenza del condizionamento in tropo, che aveva addirittura portato ad una sorta di ammutinamento di alcuni di noi...bene così, aldilà di tutto e con buona pace di chi in piena autonomia, sostiene il contrario.
L’aspetto che mi lascia un po’ perplesso è che spesso e volentieri si tende a fare un po’ di confusione, come qualcuno aveva lamentato tempo fa, quando purtroppo bastava valutare senza fanatismi determinate dinamiche ed i successivi effetti.
Non voglio santificare a prescindere il Nonno, ma certo andrebbe apprezzata un po’ di più la sua competenza ed esperienza, nonché l’approccio non pretestuoso.
Lo dico senza polemica, ovviamente.
L’equazione ESE Cold = AO+ significa dire che se non c’è l’effetto, neghiamo la causa...non esiste!
È sicuramente un evento molto anomalo quest’anno, ma aver fatto finta che non ci fosse è stato come mettere la testa nel sabbia...intanto a noi importa la troposfera e sopra può fare quello che gli pare! Niente di più sbagliato, come spiegato magistralmente da Matteo oggi.
Dall’altro canto è altrettanto sbagliato sostenere ESE Cold = inverno finito, anche se le probabilità per il comparto Euroasiatico si riducono drasticamente, cosa che non avviene parimenti in NordAmerica.
A tal proposito e restringendo il focus in casa nostra, anche a gennaio ci sono state nevicate dove dovevano esserci.
In Europa ed Asia occidentale c’è stato finora un sovramedia termico abbastanza evidente, con una retrogressione continentale abbastanza sterile e questo dice più di tanti indici e carte.
Va anche sottolineato come questo ESE abbia di fatto scardinato il pattern abbastanza favorevole di dicembre pre sfondamento NAM, in un contesto teleconnettivo abbastanza sfavorevole a ciò, altro aspetto da non sottovalutare...

44
gfs con 4 uscite al giorno contro le 2 degli altri gm le prende perforza...contando che va di 6 ore in 6 ore mentre gli altri Ukmo Ecmwf(il top) sono su 12 ore quindi fuorvianti... ::)

Uhm...non è così... ::) : le correlazioni sono fatte sugli stessi run, tipicamente 00Z, su lag temporali sovrapponibili, per cui teoricamente tutti partono con le medesime chances iniziali.

Oltretutto non tutti i run dello stesso modello sono inizializzati con lo stesso set di dati: ad esempio per GFS lo 06z non ha lo stesso set del precedente 00z

45
Buon giorno..noto che da qualche giorno sono spariti dalla discussione i grafici relati a "venti e flussi" fonte FU Berlin...
Vuol dire che ormai la palla è passata integralmente alla tropo ?
Cosa sta succedendo più in alto? Il Nam Nonno?

Eccoti accontentato: Il Flusso Convergente! ;D

46

Era voluto e messo ad uopo...ma che te lo dico a fare!

Ricambio la simpatia

47
Buonasera a tutti
Essendo un periodo dove molti (io per primo) buttiamo l’occhio più attento e speranzoso ai cluster Long ed X-Long dei due principali GM, incuriosito, mi sono andato a vedere un po’ di correlazioni, con buona pace di chi (un po’ giustamente) critica questa pratica sadomaso...
A parte confermare l’ovvio e cioè che il buon Reading è sempre e comunque il più migliore di tutti, anche in questo primissimo 2018, anche nei cluster a +240h dove fa registrare (unico) valori oltre 0,5...a parte tutto quello che sappiamo già, volevo proporvi il grafichino un po’ OT sotto, così giusto per certificare che un qualche risultato negli anni è stato raggiunto, ma che ovviamente la strada è ancora lunga...


48
concordo ed infatti ECMWF vede questa variazione in alta stratosfera (0,5/1hpa), cosa che non propone GFS!....insomma, vedremo nei prossimi giorni, anche in questo passaggio fondamentale, chi dei due modelli avrà ragione.
Esatto, quest'anno mi sembra proprio una di quelle serie...tipo a caso, 1984-85  :-X

Di base la transizione negativa è più "sofferente"...

49
Intanto Berlino propone il definitivo passaggio in negativo della QBO a 50 hPa. Il run di Reading sarà una casualità  ;D ;D

A Lag +10d sembrerebbe esserci il definitivo passaggio, da valutare poi l'effettiva propagazione alle più alte latitudini  ::)

50
Ma guarda che esistono appunto dei riferimenti oggettivi per l'intensità del vortice polare.
Per quanto possa essere composto da un unica colonna che i GM analizzano , quello che poi condiziona l'andamento meteorologico è l'andamento del fronte polare.

i riferimenti oggettivi, non personali sono:

Forma del VP, allocazione, numero di wave pattern.
Gli stessi sono riassunti grossolanamente nell'AO index.
Perciò tecnicamente questo non è un VP forte.

Si può poi disquisire su i fattori che ci favoriscono o sfavoriscono nelle varie fasi del vortice polare ma oltre non si può andare a meno che non siamo ricercatori con nuove scoperte e studi. Bisogna attenersi a quanto viene detto dalla letteratura scientifica.
Non rientro nel discorso VP Strong/Weak, pensandolo oramai tremendamente logoro e tedioso...e poi non vorrei che dopo e nuovamente qualcuno di noi non scrivesse più sul forum
Concordo con te che essendo noi tutti degli umili appassionati, chi più e chi meno, quanto scritto ed universalmente riconosciuto come ufficiale debba essere rispettato senza se e senza ma.
Una cosa vorrei far osservare: si tende spesso a considerare le opinioni altrui come frutto di visioni ristrette, per non direi orticellistiche.
Non è il mio caso: l’Italia è un lembo di terra, ortograficamente complesso, che tendenzialmente non fa testo.
Per farla breve, il fatto che nevichi in Spagna o sul Sahara piuttosto che sotto casa mia, non cambia le mie umili valutazioni su un WR emisferico, giusto per far un esempio

Bye

Pagine: [1] 2