BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - magiogighen76

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 19
1
Leggo solo ora!!! ahimè che periodaccio di lavoro!
Comunque i miei complimenti Filippo, solamente la tua dedizione già è un esempio da seguire e positivo, se poi ci mettiamo pure la tua competenza nel campo, beh, veramente i miei complimenti non bastano.
Comunque , nonostante la mia scarsa preparazione in materia, spero vivamente che vada pressapoco come previsione postata;
non so te ma una previsione così mi fa tornare giovine giovine , con le brinatone consecutive per tutto il mese di Gennaio e la ricerca e speranza ( a volte molto più di una speranza  ma realtà) della neve in collina , a volte bassa , per Febbraio, con qualche anno la sorpresa al piano.
Sarò nostalgico, che ci vuoi fare ,  :)
un salutone.

2
 :) :) :) vi vedo belli pimpanti sul pezzo! Saranno le prime brinate  ;) ;)
un salutone a Ghigo ed il Gadda ed infine , ovviamente, al modello FNM! ;D

3
il 2016 si è ripreso dopo tanti stenti, vediamo se in settimana nuova si rientra nella media almeno degli ultimi anni.

4
da martedì non deve assolutamente piovere per 10 gg., ho da fare una buca in giardino che è da un mese che aspetta. ;D........
quindi hp , azzorre , cammelli ,orsi  siberiani ( quelli no sennò fa freddo) e conigli finlandesi , basta che mi dia il tempo , poi può venire che cosa vuole !
 Tanto per me, così ad annuso e contro ogni logica scientifica, ha ragione i' Simme  ;); ci saranno stravolgimenti incredibili contro ogni previsione matematica pur di rendere quest'anno ancor più di m...a di quello che già è!  :-X

5
sull'olocene ,Ale , hai perfettamente ragione, figuriamoci io da cultore della storia ho ben presente il modello oscillatorio del clima, infatti come scritto stamani parlavo di era moderna, o meglio di età moderna ( dalla rivoluzione industriale fino ad oggi , diciamo in soldoni 1800- oggi) dove abbiamo anche serie più o meno dettagliate ( certamente a seconda degli anni ) di rilevazioni del clima . Non sono neanche un grandissimo fautore del GW antropico, anche se tendo, per i vari dati, a dire che la componente antropica sulla variazione de clima può cominciare ad essere una piccola variabile, che presa da se vale poco o niente e non cambia i cicli climatici, ma sull'impatto "ambientale ", invece comincia ad essere importante, e può cambiare anche microclimi in zone predefinite ( le mega-città sono un piccolo esempio).
quindi, come ho sempre detto, gli allarmismi da fine del mondo non mi appartengono, come credo anche alla maggior parte degli studiosi del clima, ma tendo anche ad ascoltare anche chi monitora con attenzione i cambiamenti del clima con variabili che prima non avevano impatti sul globo; fuori certamente dai giochetti mediatici.
anzi , vorrei lanciarti un sasso , magari non su questa stanza, ma su l'altra che hai giustamente aperto:
la differenzazione tra periodo caldo e Optimum climatico:
2 aspetti che sembrano sovrapposti , ma che in verità, seppur correlati, si differenziano molto, in quanto il primo è connesso al clima a macroarea o globale ( di solito nell'ultima era si differenzia più a emisfero ) il secondo invece direttamente all'attività umana come proliferazione culturale, ricchezza e variabilità di fauna e flora, ed in epoca storica ed anche protostorica ( 12,000 -5000/3500 a.c.) di attività legate umane legate a ciò ( caccia , pesca, raccolta , pastorizia ed infine agricoltura ) che invece e più correlato a fasce climatiche :
( esmpio : si può parlare di Optimum climatico Sahariano e sub Sahariano , oltre che centro-nord europeo, nel medio olocene , circa 8000-4000 a.c., ma non per i paesi della fascia mediterranea nord africana e sud europea, il tutto legato all'altezza verso nord in latitudine del ITCZ; al contrario nel periodo dell' Optimum climatico Romano, 500 a.c-250 d.c , pur in un periodo caldo , la fascia climatica più consona era proprio quella mediterranea e europea occidentale, ma con rafforzamento ed abbassamento delle correnti occidentali ed un arretramento dellITCZ )
sarebbe un bello studio !
con stima
saluti

6
Nell'attesa che Ale possa ritornare ad informarci con i suoi preziosi e quotidiani interventi , posto solo il grafico della estensione del ghiaccio artico relativa al 25 sett 2020. La ripresa sta subendo una accelerazione importante e ieri è stata superata la quota , potremo definire psicologica dei 4 mln di Km 2.

Ciao Ale , spero di rileggerti presto.
Infatti,  giustissime osservazioni. 
Speriamo in una ripresa veloce sia dell'estensione sia del volume.
Un grande saluto ad Ale 81.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


7
Auguroni nucleo

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


8
uno spettacolo vedere il ghiaccio antartico ad un passo dall'isola della Georgia del sud. 
saluti.

9
Il passaggio a nord est fu fatto con successo  per la prima volta nel 1878 dalla baleniera Vega, anch'Ella con paratie rinforzate per l'impresa , e parti il 4 luglio da Göteborg; arrivo al porto di Yokohama solamente dopo un anno , essendo stata bloccata per dieci mesi dai ghiacci artici, e rischiando di non compiere l'impresa.
Tanto per dovizia di particolari,  anche se molto frettolosamente.
Saluti

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


10
Però il passaggio a NW resta chiuso anche quest'anno(fine agosto)
 a inizio 900 fù invece transitabile senza navi rompighiaccio, mentre risulta oggi parz. aperto quello a NE seppur con lastroni di ghiaccio, anche questo passaggio orientale fù completamente libero e transitabile senza rompighiaccio nel 1873....per dire... :)


Il passaggio a nord ovest fu per la prima volta fatto nel 1906 da amudsen ma ci vollero 3 anni. Solamente nel 1944 fu fatto in una sola stagione da Larsen , ma non fu certo una passeggiata,  ci sono le foto dell'impresa, e non si vede un mare senza ghiaccio,  ma bensì una banchisa non compatta con lastroni alla deriva, tanto che la nave fu ulteriormente rinforzata e dotata di un nuovo motore dopo il primo tentativo di 2 anni prima.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


12
Molino del piano:
Per quanto riguarda agosto 2020, con una temperatura media di +24.90 °C risulta essere più caldo rispetto alla media 2006-2019 (media: +23.53 °C, anomalia: +1.37 °C). La temperatura minima media, +17.21 °C, è più alta rispetto alla media 2006-2019 (+15.70 °C, anomalia: +1.51 °C). La temperatura massima media, +32.82 °C, è più alta rispetto alla media 2006-2019 (+32.01 °C, anomalia: +0.81 °C).
In agosto sono 49.0 i mm di pioggia caduta, da confrontarsi con una media 2006-2019 di 58.0 mm (anomalia: -9.0 mm, -16%).

La pioggia totale cumulata è pari a 427.2 mm (media 2006-2019 per i mesi mostrati: 559.3 mm, anomalia 2020: -132.1 mm, pari ad un -24%).

Fonte: Stazione meteo Molino del Piano

14
estate buona....non ho visto un estate rovente ...anzi. agosto è stato il più piovoso,almeno degli ultimi 5 anni (scusate se è poco) agosto è stato nella media climatica degli ultimi decenni e forse con questa ondata fresca siamo sottomedia.( da vedere)

qui a lucca abbiamo avuto una t.max di 36.6

accumolo di 106mm nel mese più secco dell'anno

e per il futuro ,nessuno spago sopra la +18....4 giorni tra la +10/+11


Magari  si avesse avuto 106 mm qualche km poco più ad est. 
Qua non è stato così piovoso come da voi.
Saluti

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


15
grande Ale, un saluto ed un augurio per la tua salute!
Mi fa un grande piacere ritrovarti e sopratutto in questa stanza che da sempre porti avanti.
io ho solo inserito brevemente i dati nel periodo in cui sei mancato!
Saluti vivissimi. :D

17
il giorno 24/08/2020  estensione banchisa artica 4.236,684 Km2 , secondo valore più basso da quando esistono le rilevazioni satellitari dietro solo al 2012.
fonte jaxa

18
il giorno 23/08/2020  estensione banchisa artica 4.265,945 Km2 , secondo valore più basso da quando esistono le rilevazioni satellitari dietro solo al 2012.
fonte jaxa

19
;)


Io adesso guardo solo il grafico sotto......

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


20
Tornando ot.
Il giorno 20/ 08/2020 km2  4.484.795; continua il trend di calo,  superato nuovamente anche 2019; rimane sopra all'anno 2012.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


21
Ho fatto un controllo delle ultime 10 estati ( 2011/2020 parziale) e sinceramente mi aspettavo di trovare quella in corso sul podio delle meno calde ( rispetto alla media 1981/2010). Invece, così a spanne 2011, 2013, 2014 e 2016 sono state termicamente migliori; 2012, 2015, 2017, 2018 2019 peggiori.
Questo dimostra, al di là di tutte le nostre percezioni e preferenze, che possiamo annoverare quella attuale tra le estati mediamente calde dell'ultimo decennio, certamente non " old style" e che la nostra memoria meteorologica è molto corta.....abbiamo percepito, infatti, come ottima la migliore delle ultime 4 stagioni proprio perché preceduta da 3 più calde ( soprattutto 2017 e 2019 )
Che omino!!!!
Fossi una climatologa, saresti da sposare.....
...anche se t'hai dato quasi tutto alla scienza....e ci sarebbe rimasto poco.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


22
Giorno  18/08/2020   km2  4.680,142.  Situazione che sembra peggiorare sul trend di questi ultimi gg.. ...se continua su questo trend entro 2 gg. Al massimo siamo di nuovo sotto al 2019 e con solo il 2012 come anno peggiore. Speriamo in un cambio di rotta al più presto.  Dalle immagini satellitari per adesso non si annuncia niente di buono.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


23
guarda che dal suo post mi pare che dicesse il contrario..vabbè   ;D ;D
Ruzzavo Ponente.  Ogni tanto bisogna distendere gli animi.......penso si fosse capito!


Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


24
Nono anzi... Proprio fautore non sono e pensare che in ambito di ricerca mi occupo di campionamento e analisi di particolato in aree polari! Però ecco sono uno di quelli che ha piu domande che risposte.... Ho parlato di questa estate rispetto alle ultime 10 qui in italia, anzi qui a pistoia e qui mi fermo! Penso che i discorsi sul global warming siano ancora da approfondire e ancor di più le ripercussioni di questi cambiamenti sul clima planetario!
P. S: io non me la prendo mai, son toscano e ruzzo e anzi preferisco il confronto con persone che la possano pensare diversamente da me! Finché non si passa al tono canzonatorio o al voler imporre il proprio pensiero io parlo con tutti e vado d accordo con tutti!
Un saluto a ponente e a magio!
Ricambio cordialmente,  tra toscani si ruzza sempre

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


25
Andreaneve è un fautore del cambiamento climatico????
Prendo nota, non lo sapevo.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk
Si fa per scherzare eh ! Non vorrei qualcuno la prendesse male, visto che i bollori sul forum ultimamente raggiungono la stessa T°  raggiunta nella death Valley......


Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


26
Giorno 17 agosto 2020. Km 2 4.781,000 e spiccioli . Purtroppo seconda giornata di calo forte dopo un trend migliore degli ultimi  tempi. Le immagini satellitari che mi preoccupavano infatti  hanno poi reso l'idea di ciò che poteva succedere.  Speriamo in un cambio di rotta veloce.......sennò il rischio di avvicinarsi ad un anno come il 2012 c'è .

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


28
data 12 Agosto 2020 , estensione banchisa artica Km2   5.184.791;  Siamo rientrati sopra l'anno 2012  e l'anno 2019 che vedono per questo giorno un'estensione minore dell'anno 2020 e vicini all'anno 2007. Mi preoccupano semmai le immagini satellitari per lo stato della banchisa artica in zona mare di beaufort, dove sembra non solo assottigliarsi una grossa zona, ma dove si cominciano a vedere zone libere dai ghiacci molto all'interno dal limite della banchisa con il mare libero. Speriamo che le condizioni atmosferiche in sede artica scongiurino un tale evento, visto che il trend di perdita della banchisa artica dal 23 di luglio si è molto stabilizzato in un calo regolare senza eccessi.
fonte jaxa
P.S. : non sono buono a postare l'immagine satellitare da fonte jaxa , sennò postavo le immagini satellitari  che mi preoccupano degli ultimi 4 gg. 

30
data 0 Agosto 2020 , estensione banchisa artica Km2   5.297.487;  Siamo rientrati sopra l'anno 2012  e l'anno 2019 che vedono per questo giorno un'estensione minore dell'anno 2020. Intanto un buon segnale, visto la piega che aveva preso un mese fa; pur rimanendo tra gli anni con più bassa estensione da quando vi sono le misurazioni satellitari.

31
mmmmhh , sento odore di bruciato, sta a vedere che domani ci liscia di un nulla  ::) ::)

32
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Domenica 02 Agosto 2020
« il: Agosto 02, 2020, 09:51:23 am »
buondì , qua minima di 18,9 , Molino non smentisce il benessere notturno; poi dalle 5.30 siamo stati anche meglio; attivata una certa ventilazione che ha fatto crollare l'umidità e per un'oretta circa ha fatto stare da 10, poi l'aumento della T° ha normalmente superato il benessere mattutino.

33
data 01 Agosto 2020 , estensione banchisa artica Km2   5.717.823; siamo ancora con il dato più basso per questo giorno da quando ci sono le misurazioni, però con un trend di perdita di ghiaccio che dal 23/07 è molto diminuito; se continua su questa media dovremmo rientrare nelle medie di riferimento degli ultimi 10 anni e magari andare sopra ad anni come il 2012 ed il 2017 .  Comunque il trend di perdita di ghiaccio artico, dovuto in parte sicuramente al deficit di volume nella stagione invernale , che abbiamo avuto dal 02/07 fino al 23/07, è stato veramente preoccupante e incredibile nella sua rapidità di decrescita , speriamo in una stagione invernale ove il volume salga in maniera più decisa rispetto all'inverno passato, magari proporzionale all'estensione di banchisa .
saluti
fonte JAXA

34
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Sabato 01 Agosto 2020
« il: Agosto 01, 2020, 06:14:31 pm »
38
già !!! :-X
Speriamo sia la massima per quest'anno .

35
data 30 luglio 5.778,000 km 2 , ad oggi siamo ancora al punto più basso per questa data, anche se negli ultimi 6 gg c'è stato un rallentamento della perdita di estensione di ghiaccio.
Ale tutto bene ???

36
in data 26 siamo passati sotto i 6 mln di km Q. anche se vi è stato un rallentamento della perdita di ghiaccio negli ultimi 3 gg.
Speriamo bene per agosto

37
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Venerdi' 24 Luglio 2020
« il: Luglio 24, 2020, 05:42:10 pm »
Anche a questo giro preso di striscio tutto a leggermente a sud
più che preso di striscio direi preso nì c....o anche stavolta. Maremma lupa

38
Potrebbe essere la svolta questo forte raffreddamento stratosferico, che si è protratto a lungo e preannunziare la buona formazione del vp autunnale,(contribuendo alla formazione del pack come negli ultimi 2/3 anni con ripresa dell'estensione   invernale)  visto che ora  continuerà a rilasciare gradualmente le vorticità potenziali grazie anche ad una buona tensione zonale che non contribuisce a rimescolare l'aria alle alte latitudini(infatti in qst giorni l'artico risulta sottomedia).

Dopo un picco massimo c'è sempre una discesa,   ;)  vale molto nella meteo come in altri ambiti...
il pack artico 50 o 60 anni fà  era di gran lunga superiore, con effetti sulla circolazione e diversi da quelli degli ultimi  recenti anni, oggi lo ha anche evidentemente sulle termiche, perchè se manca il ghiaccio mancherà anche più freddo, ma è anche utile ribadire che nel periodo caldo medioevale o 2200 anni  se preferite, la Groenlandia non sarebbe stata verde sulle coste merid. (greenland=terraverde) se non ci fosse stato un ritiro del pack artico. No perchè se no uno guardando le immagini, percepisce che la colpa è solo dell'essere umano e che non siano manifesatzioni già avvenute, di cui la Terra e la sua natura ne fanno parte.
Può essere sicuramente Ponente e sicuramente la costa sud era più vivibile di oggi ; ma piano con l'assioma GREENLAND = terraverde ; poichè in verità fu una trovata pubblicitaria dell'epoca di Eric  gustavson per convincere parte degli islandesi a seguirlo in groenlandia, sotto la sua egida  ( dal libro di uno dei figli  di eric il rosso , su cui vi sono fonti dirette delle sue stesse parole).

39
Se non accendo 10 gg il clima, la mi moglie mi stronca  ;D

X ora siamo a 2 mezze giornate  ;D ;D
digli che l'è guasto !!

40
Buona giornata valerio e un buon fine settimana. Bisogna subito precisare che al momento la realtà è ben visibile e documentata a tutti. Tuttavia bisognerebbe chiedersi il motivo per cui questi studi non vengono mostrati in tv oppure negli organi di informazione generale.Secondo me la risposta è che questi studi e ricerche vanno contro la narrativa dominante  che ogni giorno ci viene trasmessa.
Scusami ma Non sono d'accordo Ale se parli di "comunità scientifica ", sono d'accordo invece su quella mediatica: penso che nessuna delle persone che ha un minimo di conoscenza Paleoclimatica ,oppure persone che si informano, neghi che il clima varia, e maggiori conoscenze si hanno sul periodo dell'olocene, iniziato con la fine dell'ultima glaciazione come ben sai, visto che è il periodo " nostro" , e dove si hanno più dati che però diminuiscono nella loro " certezza" più che si va a ritroso del tempo.
Dall'ultima glaciazione , nel periodo dell'olocene che parte convenzionalmente 11700 anni fa  ci sono stati anche periodi più caldi, come periodi più freddi e a volte non uniformi sul tutto il pianeta ma su scala regionale (cito  ad esempio l'inversione di freddo huelmo/mascardi per il sud america ). Comunque vi è stato un perido più caldo , specialmente tra il 9000 ed il 5000 a.c., detto appunto "Optimum climatico del medio olocene ". ( oppure ipsotermico)
In questo periodo si presume che le temperature estive dell'alaska e della groenlandia , come dell'artico erano superiori rispetto ad oggi in un range di Temperatura da i 2 ai 4 gradi C°, mentre nella fascia sahariana e dell' europa meridionale erano in vece più fredde e molto più umide rispetto ad oggi ( periodo dove il sahara è  umido  e ricco di fiumi con fauna e flora paragonabili per la gran parte all' attuale savana ).
Certamente l'artico aveva meno superficie ghiacciata rispetto all'attuale  , ma non ne era privo, e questo è bene chiarirlo , poichè dall'ultima glaciazione ,l'artico, non è mai stato perennemente privo di ghiacci.
Dal 5000 a.c. e verso i nostri giorni siamo entrati nel periodo detto Neoglaciale , che però al suo interno ha come prima periodi caldi e periodi freddi ( optimum climatico medievale e PEG) ed anche questi non tutti ugualmente distribuiti sull'intero pianeta .
Vi sono suddivisioni anche più precise per i periodi climatici dell'olocene  : preborele, boreale ,atlantica , subboreale e subatlantica ( oggi). 
Comunque si voglia dire però , l'olocene è un periodo interglaciale , che ha sul nostro pianeta una certa "stabilità" climatica , ( passatemi il termine ) rispetto ad ere geologiche più antiche ( ove però i dati calano vistosamente nella loro certezza con l'andare a ritroso del tempo ).
ciao e saluti.

41
Ma sto blob, da cosa puo essere causato? Potrebbero essere dovuti a euruzioni vulcaniche sottomarine? Avere 5 gradi in piu è una quantità di energia veramente devastante....
tutto può essere ....ma non credo. La cintura del fuoco, dove sono i vulcani passa sulle aleutine , per poi ricalcare la costa canadese e gli strato vulcani della catena delle cascate statunitense.....quindi più a nord e più ad est......le isole hawaii sono troppo a sud e quello è ad oggi considerato un punto caldo , quindi non facente parte della cintura del fuoco.........
almeno queste sono ad oggi le conoscenze che si hanno......
saluti e chiuso OT

42
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Mercoledi' 08 Luglio 2020
« il: Luglio 08, 2020, 08:14:56 pm »
Buongiorno, che soddisfazione fare colazione in terrazza con una minima ad una cifracon tanto di bordoni
vero, faceva pure freschino .............ma mi manca l'acqua boia cane . Ma un bel temporalone da 30 mm .....

43
4 chiacchiere al bar / Re:Vorrei salutarvi
« il: Luglio 02, 2020, 09:01:22 pm »
Ci rimango male....posso capire ogni motivazione e la rispetto, poichè quello viene per prima cosa; però che dirti...spero che tu possa tornare e che riconsideri la tua decisione. intanto i miei migliori auguri di proseguimento, non leggerti mancherà......davvero!
Ciao e spero a presto!

44

I fronti freddi me li produco da solo ora ;D

Però c'è anche furmine eh ;D...che secondo me ha annusato  cge è il momento buono...Per venderne uno ora si calano le braghe sicuro ;D

Comunque ne ero certo, non c'è indice che tenga ;D
Non credere! Io lì monto!
Comunque  giugno da qui in avanti lo deve aprire solo i' ciacche......pena la rottura di tutti i condizionatori che avete istallato

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


45
Vediamo come anche la 2^ parte del mese di Maggio sia iniziata con un'anomalia in linea con un area AM-, a parte uno sfasamento verso Sud/Ovest che potrebbe ritardare un pochino la fase "bollente".

Tuttavia è uno schema dal quale non possiamo fidarci assolutamente. Questi pochi gradi di sfasamento non ci proteggeranno.
 Le prospettive, vista la  progressiva conferma del dipolo Nord Atlantico (SNAO-) , sono per una graduale migrazione dell'aria calda Africana verso Nord:


Insomma ci risiamo......

46
Buona serata a tutti e sopratutto un grazie per le parole di apprezzamento verso i miei post.
Non disponevano di termometri nel 1596, quando William Barentsz navigò attraverso l'Artico in acque libere in direzione di North Spitzbergen all'inizio di giugno su una barca di legno. Oggi, Spitzbergen è accessibile solo alla fine di agosto per circa 2 settimane e sono necessari dei rompighiaccio.


https://en.wikipedia.org/wiki/History_of_Svalbard

Su questa notizia Ale , molti storici sono in disaccordo, infatti non è proprio confermata per intero. si presume che l'arcipelago sia stato "scoperto" circa 90 anni prima dai portoghesi. Di sicuro gli olandesi con barentsz arrivarono alle svalbald , cosi come i norvegesi e russi, principalmente come base per la pesca di merluzzi e poi dopo balene. Metterò con più tempo alcune  disamine storiche sull'argomento. Comunque basti pensare che poco prima vi era stato l'abbandono da parte dei vichinghi della Groenlandia , anche per il clima che andava ricrudescendo ( anche se l'abbandono della Groenlandia fu per molte concause e non solo per quella , ad onor del vero).
Ciao e saluti.

47
Certo..perchè quando si parla di clima si dovrebbe sempre tenere a riflettere su almeno scale di 50 o più anni..percui la peg che iniziò circa alla fine del 1200 per poi avere il suo culmine tra il 1650 e il 1715  fù anche caratterizzata da decenni più siccitosi su buona parte del continente e zona atlantica..ma da serie di annate storiche per freddo neve e gelo costante
certamente ponente!! ;)
l'oscillazione a breve termine è più che giusta e documentata.
Nello studio storico , più che periodi freddi e periodi caldi, che ci sono, vengono però più  tenuti conto i periodi umidi con quelli di siccità ( che molte volte collimano ma non sempre, esempio è il periodo dal 200 al 400 d.c., ove ad una recrudescenza del clima , con serie importanti di inverni freddi,ben documentati dalle fonti romane, il periodo fu poco umido e molto siccitoso) poiché tutte le società delle epoche storiche, improntate su di una economia prettamente agricola, hanno risentito soprattutto delle variazioni di precipitazioni ( in più o in meno ad una media sufficiente per le semine  nel loro avviamento  fino alla maturazione). lunghi periodi di aridità o surplus di pioggia hanno fatto si che si ponessero le basi per migrazioni anche imponenti di interi popoli,  nella zona europea e del bacino mediterraneo, specialmente nelle zone dove la produzione agricola risultava basata su monocolture o poco più. ( zona delle steppe mongole, zone della steppa euroasiatica e bassopiani nord europei, zona del limite sahariano nord africano, per esempio). L'italia ed i paesi sud europei insieme all'attuale francia e parte dell'inghilterra, pur pagando un dazio enorme per i cambiamenti del clima , hanno sempre avuto un territorio che comunque si prestava a produzioni multiple, ed una migliore tecnologia agricola ,insieme ad uno spirito di adattamento migliore dei popoli stanziali in queste zone, almeno fino al X e XII secolo d.c.; dopo le tecnologie agricole si sono ottimizzate anche in altre zone progressivamente.
Credo siano importantissimi in fase di studio storico del clima legato alle culture e società , le oscillazioni in latitudine dei venti umici occidentali, Westerlies, almeno in europa e bacino mediterraneo, La loro salita verso nord o la loro discesa verso sud , hanno in parte scritto la storia delle nostre zone.
Saluti
P.s. : per ciò , detto tutto questo, nel campo ove sono più Ferrato, lascio alla mano dei più esperti le correlazioni climatiche che portano l'abbassamento oppure l'innalzamento di latitudine delle correnti a getto umide atlantiche. Mi piacerebbe rispondesse Filippo su questo tema, in maniera legata alla storia, se può.( europea e del bacino mediterraneo )

48
Uno studio pubblicato il 20 marzo 2018  da Roy Indrani afferma che le condizioni di bassa attività solare  portano a meno  ghiaccio marino artico (caldo artico) mentre  le condizioni di massimo solare portano a più ghiaccio marino artico (freddo artico)

https://www.nature.com/articles/s41598-018-22854-0#Tab3





Non lo so Ale! Ho letto lo studio che è interessante; ho letto però anche delle critiche sullo studio in questione. Effettivamente alcune critiche riguardano la normale oscillazione annuale e mettono in risalto anche dati in controtendenza; sicuramente , almeno nelle critiche più costruttive, non è che che non influisca ma è che non è solamente imputabile a minimo o massimo solare, ma ad una correlazione di vari e molteplici fattori tra cui quello puramente climatico poiché in un biennio le condizioni meteo in loco possono essere differenti totalmente. Rimane comunque uno studio interessante, che può aiutarci o gettare le basi per una migliore conoscenza di un aspetto che ancora ha molti lati da scoprire.

Saluti.

49
Molto bene Steve..poi vi sarà da lavorare sul periodo 3/6 maggio

Inviato dal mio Mi A2 Lite utilizzando Tapatalk
Arrivarci con un po' di pioggia prima non mi preoccupa, arrivarci senza si. Lo dico solamente ed egoisticamente al pensiero orticello,  nel suo proprio essere terminologico.

Inviato dal mio SM-A105FN utilizzando Tapatalk


50
I danni per le gelate ci sono stati per le piante da frutto che erano in fiore da fine FebbraioVisto l'inverno glacialePer le viti la stessa cosa i danni si sono presentati laddove si è avuto una germinazione anticipata visto il caldo anomalo nel mese di Marzo.
infatti a me i frutti gli ha presi quasi tutti! erano 15 giorni avanti e zac! Altra annata da dimenticare su questo fronte.  :(

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 19