BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Fabri93

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 17
1
Dall'Omega Blocking allo Scand + (Verso un nuovo WR nella seconda parte mensile, primi sentori invernali)

La configurazione ad Omega Blocking ormai presente da qualche giorno sulla nostra penisola e garante di tempo per lo più stabile ma anche piuttosto umido e nebbioso per mano di inversioni termiche è al termine.
La radice infatti dell'anticiclone nord-Africano troppo debole sta subendo delle intrusioni di aria nettamente più fredda continentale dall'est Europa che pian piano ne consolideranno la sua erosione nei prossimi giorni.
L'HP si troverà costretto a gettarsi verso Nord isolandosi ed andandosi a portare addirittura sulla penisola scandinava (Scand +) lasciando le nazioni sottostanti alle prese con le prime serie ed importanti intrusioni di aria fredda continentale della stagione, prima l'est Europa e poi quella centrale.
Un colpo importante (l'HP scandinavo) al Vortice Polare perché sta avvenendo proprio nel suo periodo di maggiore approfondimento e quasi sicuramente ne comprometterà anche i risvolti successivi man mano che si proseguirà con la stagione.



L'AO index infatti a riguardo conferma un grosso disturbo in troposfera ai danni del vortice polare, un disturbo veramente molto importante...





Adesso però bisognerà anche vedere la risposta della stratosfera a questo potente riscaldamento troposferico e ci sono diverse ipotesi.
Quella del displacement, il VP si dislocherebbero a causa del warming per poi riposizionarsi sul suo centro di origine rinvigorito e qui bisognerà stare attenti al suo approfondimento che se molto intenso potrebbe decretare problemi futuri in ottica invernale.
L'altra ipotesi invece che ritengo più probabile potrebbe esser quella che questo warming potrebbe innescare pian piano e fare da apripista ad altri riscaldamenti futuri (decoupling strat-tropo) per poi concludere l'assedio con un MMW, classica configurazione da Inverno contraddistinto da Weak Polar Vortex.

• Badate a queste parole e prendetele con le pinze, l'ultimo discorso ma ritengo al momento queste sopra le due ipotesi principali.

Vedremo, buona giornata a tutti...


2
ci sta  ;D

Ma quella sarebbe solo la fase preparatoria  ;D
E' dopo che si inizia a fare sul serio  8)

3
••• Dall'Omega Rovesciata Blocking all'Omega Blocking, verso il freddo e lo Scand + ?? (Analisi seconda parte mensile) •••

Omega Rovesciata Blocking



Omega Blocking



Secondo l'ultima corsa del modello inglese Ecmwf sembra ormai confermata la fase stabile che ci attende a partire gradualmente da Lunedì prossimo e stavolta sembrerebbe proprio tornare una configurazione molto particolare, tra le tante uno dei tipi più forti in grado di regalare bel tempo per diversi giorni, l'Omega Blocking.
L'esatto contrario dell'Omega Rovesciata Blocking che abbiamo vissuto da fine Ottobre e che ci portò un periodo perturbato molto duro ed intenso.
Omega Blocking quello previsto tra il 12 ed il 18 Novembre che combacerebbe proprio con i giorni della famosa Estate di San Martino (11 Novembre) che secondo la leggenda dura 3 giorni ed un pochino, un vecchio detto che ritrova in meteorologia il suo fondo di verità.

• In Italia che farà (11-18 Novembre) ??

Per farla breve in Italia viene da se dire che da domani e per almeno una settimana ci attende un periodo anticiclonico lunghino con tempo generalmente stabile, temperature abbastanza miti per il periodo e col pericolo in agguato delle inversioni termiche, tra l'altro ottime basi per i famosi nebbioni padani e toscani che mi sembrino già in atto su qualche zona.
Quindi stabilità sì ma su queste zone se ne accorgeranno poco dal tremendo marciume ed umidume che ci sarà...

Come mai però parli di ritorno del freddo e Scand + ?? (18 - 30 Novembre)



Quest'ultima ipotesi è riferita ad un eventuale cedimento dell'Omega Blocking, se la radice di altapressione sub-tropicale è debole l'anticiclone può gettarsi molto più a nord del previsto raggiungendo addirittura la penisola Scandinava (Scand +) e come ben sappiamo se qualcosa sale, un'altra cosa scende e potrebbe scendere proprio il freddo sull'Europa orientale con un primo discreto raffreddamento della stagione arrivando '' FORSE '' a coinvolgere anche la nostra penisola.
Tutto questo possibile tra il 18 ed l'ultima parte mensile che poi guarda caso coinciderebbe anche con un nuovo calo dell'Ao index.
 


E non solo..



••• Per farla breve scusatemi se sono stato sintetico questo è quanto previsto al momento dai vari modelli matematico previsionali ma penso al momento che sia un evoluzione abbastanza '' probabile ''.
Già verso Mercoledì potremo sapere se l'ultima parte mensile potrebbe vedere davvero lo Scand +.


Buongiorno, vi terrò aggiornati...

4
Una configurazione che merita attenzione 9 e 10 Novembre 2018 (Liguria)

L'avvicinamento da ovest di una saccatura nord-atlantica che dalla penisola iberica muoverà lentamente verso la Tunisia evolvendosi poi in cut-off richiamerà sull'Italia calde correnti di Ostro e Scirocco, venti miti che si attiveranno lungo buona parte delle coste italiane centrali e settentrionali, sul mare principalmente.
Quest'ultimi si dovrebbero congiungere e scontrare con quelli in caduta dalla Liguria occidentale più freschi di richiamo al minimo pressorio che si dovrebbe portare prima sulle Baleari e poi muovere verso il nord-Africa.
Grazie anche all'azione di '' deviamento '' della Corsica si potrebbero formare proprio in Liguria centrale sul mar Ligure delle '' pericolose '' convergenze dei venti che potrebbero a loro volta innescare temporali autorigeranti forgiati a '' V '' quasi semistazionari.
Come ben sappiamo questo tipo di temporali ha la brutta fama di dar luogo a precipitazioni molto violente in un lag temporale ristretto e generalmente possono risultare il più delle volte alluvionali.
Non voglio ricordare tragici eventi passati però il 4 Novembre 2011 ne fu un esempio lampante.
Ciò che è previsto attualmente non sembra poi così dissimile.
La convergenza delle correnti sembra partire dalle prime ore di Venerdì 9 per durare fino a gran parte della giornata di Sabato, fino al tardo pomeriggio.





E' proprio in questo lasso temporale il rischio maggiore.
Un eventuale temporale che si formasse in queste '' convergenze '' verrebbe continuamente alimentato per i discorso fatto durando varie ore e scaricando notevoli quantità di pioggia in una zona relativamente ristretta che attualmente sono identificali come Genova e Savona, qui ci sarà da prestare la massima attenzione.



Concludo per dare manforte alla piccola analisi una sommatoria delle visioni di vari modelli wrf per quanto riguarda le precipitazioni attese nei due giorni presi in esame:


5
La mia impressione è che se parte un autorigenerante non lo fermi fino a domenica visto la staticità e domani e sabato c'è energia in gioco sul ligure,annessa a una convergenza netta

Esatto amico, bruttissima situazione  :'(
Faccio una piccola analisi insieme tutte le visioni dei modelli wrf

7
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting martedì 6 novembre 2018
« il: Novembre 06, 2018, 07:20:25 pm »
Stanotte temporali, dovrebbero partire dal mare verso l'ora di cena ed interessare le zone interne nelle prime ore di domani Mercoledì.
Vi aggiorno dovrei esser a far foto  :)

8
Una piccola curiosità, per San Martino, l'11 di Novembre un vecchio proverbio cita: '' L'Estate di San Martino dura un giorno ed un pochino ''

E sembra proprio che l'alta pressione arrivi per quel periodo secondo Ecmwf, se conferma questo vecchio detto ha un fondo di verità.
E' una cosa interessante insomma e curiosa.


9
Vi vedo preoccupati a me invece questa situazione piace  :o

Ora deve piovere e il VP si deve approfondire, ho guarda un po' a giro e non mi sembra di vedere segnali di ESE COLD, calma, andiamoci calmi.
Ottobre come Novembre sono i mesi della pioggia, il freddo arriverà ma a suo tempo, da Dicembre, per ora invece deve rimanere così.

10
Stanza nazionale: Analisi e previsioni meteo / Re:L' ANGOLO DELLA MAGIA
« il: Novembre 06, 2018, 09:33:04 am »
Grande amico mi mancavi, fatti sentire di più, c'è bisogno di tutti i più esperti in questo periodo '' cruciale ''...

11
Ecco, ora ci vuole solo l'acqua, acqua e acqua dopo si pensa alle cose belle  :D

12
Non ho raccolto nulla finora  ;D
Da domani inizio sul serio e per davvero parlando delle olive, entro il 20 del mese dovrei finire, 140 piante da fare tutte solo senza abbacchiatore.
Di queste però solo 90 hanno il raccolto pieno, le altre poco o nulla perché l'anno passato avevano dato il pieno.

13
4 chiacchiere al bar / Re:Tutto sui funghi
« il: Novembre 02, 2018, 10:21:26 am »
Ragazzi o mettetele un po' di foto, io andrò agli autunnali e invernali tra un 2 settimane.

14
Tornando al discorso dell'AO index, la negatività di quest'ultimo indice conferma proprio a livello della troposfera la situazione che abbiamo adesso, tutta questa instabilità e piovosità.
La si traduce in VPT, vortice polare troposferico debole mentre lassù prosegue una fase di intenso raffreddamento e lasciatelo pure raffreddare lassù  ;D
Quindi se continuasse per quasi tutto il mese questa situazione bene così.



Secondo me tutto procede secondo '' i piani '', vi mostro questa cartina ripresa dall'analisi invernale postata qui fatta il 21 di Ottobre scorso.



Confrontatela con questa sotto che è l'attuale...



Non voglio aggiungere altro ma secondo me la situazione quest'anno è buona.
Basta mi fermo qui, dovevo postarlo nell'analisi stratosferica, di là ci farò qualcosa di più approfondito.

15
Parlando del proseguo sembra che fino al 7 di Novembre si rimanga così poi dopo si vedrà.
Comunque meglio averlo ora questo clima che dovrebbe essere la normalità piuttosto che il freddo subito, quello ci arriverà nel periodo buono, vedrete  ;)

16
Vi siete accorti solo ora di quel buco? È da luglio che c'è fisso tra il Montalbano,padule e la valdinievole, tutte le volte la cartina del cfr conferma. Qualcuno la sta gufando parecchio ::)

Ho notato anche io ma credo sia più un discorso di disposizione delle correnti più sfortuna...

17
I valori estremi di precipitazione per ora in Italia:

Friuli Venezia Giulia



Liguria



Trentino Alto Adige



Veneto



Calabria



Piemonte



Lazio


18
Si commenta da solo, Toscana presa e bene anche da più linee di temporali a più riprese.



Ecco qua l'animazione totale dei cumulati attesi in mm totali.

In Liguria nuovamente cumulati pesi, idem Piemonte e FVG  :-X



19
Torriglia (GE)

Si va spediti verso i 500 mm da inizio peggioramento, devono aver ripulito bene anche i torrenti perché al momento non si registrano particolari criticità.




20
Fino a quando non si abbatte quel muro ad est di alta pressione per la nostra regione non c’è perturbazione atlantica che tenga...e purtroppo le prospettive non mi sembrano rosee  ::)

Non sono per nulla rosee, sia Ecmwf che Gfs confermano e prolungano la fase perturbata, guarderei sopratutto l'inglese a riguardo.

21




Radar e satellite siamo nella morsa dell'Omega Rovesciata Blocking.
Cumulati in mm attesi fino alle prossima mezzanotte.



E non vi posto cosa è atteso domani  :o
Verrà colpita forte anche la Toscana sopratutto stanotte dopo cena.

22
 

Live, situazione che pare sempre sotto controllo parlando di idrometria tranne che per il Sansobbia che ha superato il secondo livello rosso di allerta e di parecchio anche.
Non ho notizie ma spero non sia esondato.

23
Intervengo in questa stanza per dare due dati abbastanza  rilevanti sulla giornata e nottata vissuta qui ... . ho 210 mm di accumulo in 24 h e una raffica max  di vento 93 km/ h registrata stanotte ... mi ha ribaltato un pollaio di lamiera  con galline dentro ... 8)

Cavolo ma stanno bene le galline ?

24


Arome parla chiaro, aspetto comunque l'aggiornamento di domani mattina.
Pioverà anche da noi e nemmeno poco.

25
Sento dei grossi boati in direzione Fucecchio ma non vedo lampi  :o
Ci sono i fuochi di artificio ?

27
Sotto assedio il NW e la Lombardia, pioggia anche in FVG e Lazio.



In Liguria nonostante i 250 mm di qualche zona situazione sotto controllo, la terra assorbe bene per ora, ne aveva bisogno.

29
Batstef pare sia vivo me l'ha detto il buon Lupin (Firenze3), via bene così m'ero preoccupato.
Non vedo l'ora torni a scrivere qui che ora entriamo nel periodo bono  :D :)

30
Ecco la situazione in Liguria già abbastanza notevole.
La buona notizia è che per ora i corsi d'acqua ricevono bene, il Bisagno però è al primo livello di allerta secondo l'OMIRL.



Sulle altre regioni settentrionali comprese nell'avviso situazione nella norma per ora.

31
Come la vedi messa la nostra zona?

La tua e l'empolese, stai in un bel borgo dovremo vedere precipitazioni sopratutto domani pomeriggio-sera e Lunedì, roba critica no, dipende anche dallo stato di corsi d'acqua che siano fossi, torrenti, ruscelli, delle fognature ecc...
Gli allagamenti delle strade, degli scantinati, sottopassi normalmente sono causati da una scarsa manutenzione di quest'ultimi.
Pioverà ma non mi aspetto grandi cose, rimaniamo nel buco '' precipitativo '' alle correnti da S,SW comunque ti saprò dire meglio stanotte o domani verso pranzo.
Sul Montalbano pioverà di più invece.
Aspettiamo i prossimi aggiornamenti.

32
Piccola analisi da prendere con cautela per il 28 Ottobre - 7 Novembre 2018 (Dall'Omega Rovesciata Blocking all'Eul)


La configurazione ad Omega Rovescita Blocking che sta vedendo luce e la vedrà sopratutto nei prossimi giorni sta portando e porterà sulla nostra penisola sopratutto su quella settentrionale e centrale forte maltempo con anche (si spera di no) possibili criticità, non voglio citare la parola alluvione.
Per tutta la durata del periodo preso in esame terrei d'occhio queste zone:



Che viste le correnti da SW, W e S sono quelle più esposte.
Discorso a se scusate se ripeto sempre le stesse cose lo meritano i temporali autorigeneranti, i v-shaped che immersi nella fase pre-frontale del peggioramento vero e proprio sono quelli che in termini precipitativi regalano più precipitazioni ma sono anche i più pericolosi in quanto in grado di dar vita a flash floods, chiamiamoli in inglese via.
Si formano sulle linee di convergenza tra i venti caldi meridionali di richiamo e quelli più freschi legati alla saccatura e poi anche per un discorso di formazione legata all'orografia territoriale che devia le correnti, vedi punta della Corsica che forma corridoi ecc....

• La formazione di questi temporali particolari la potremo valutare solo giorno per giorno con i wrf a 1.3 - 3 km di risoluzione.



Continuando il discorso dell'Omega Rovesciata Blocking quest'ultima come ormai ripeto la possiamo identificare come un grosso centro depressionario, saccatura che viene bloccata da due muri di alta pressione, uno ad occidente e l'altro ad oriente, mantenendo però aperta la continua alimentazione nord-atlantica (saccatura), lo si vede bene anche dal tragitto che è costretta a compiere la jet-stream principale.



Una sorta di '' U '' con alle estremità le due HP.

Tale configurazione a lungo andare come scrissi tempo fa in un'altra analisi porta alla formazione di un EUL che si forma grazie alla permanenza di anomalie negative di geopotenziale e pressione su una determinata aerea in questo caso l'Europa centro-occidentale.
Formatasi questa anomalia in quota e al suolo (noi la vediamo solo con un proseguo di maltempo molto lungo), quest'ultima funga da '' CALAMITA '' ad altri successivi affondi perturbati e una tra le poche maniere per uscirne è l'Omega Blocking proprio la configurazione contraria oppure un veloce spostamento di sede dell'hp atlantica a spallare via le saccature.



Però il discorso non è così facile come sembra in quanto l'EUL frutto di un Omega Rovesciata Blocking semi-permanente è in grado di durare per svariati giorni e non mi stupirei affatto se potesse prolungarsi fin verso la prima metà di Novembre.
 


Si parlerebbe quindi di treni e treni di perturbazioni atlantiche che coinvolgerebbero il nostro stivale a più riprese e con pause che difficilmente supererebbero il giorno intero.
L'Italia generalmente ne viene divisa in due con una metà che risente maggiormente del richiamo mite attuato dai peggioramenti grazie all'Omega R. B. con clima mite, caldo e meno piovoso e una invece più piovosa e fresca.



Purtroppo sia l'Omega Rovesciata Blocking che l'EUL da noi sono in grado di portare sì tanta pioggia ma con lei è elevato anche il rischio alluvionale non ovunque ma sulle zone indicate nella prima mappa postata vuoi per persistenza delle precipitazioni vuoi per i v-shaped.
Non volevo citare quella parola (alluvione) ma ho dovuto farlo.

• Ogni singolo peggioramento andrà seguito sempre molto attentamente coi vari modelli wrf, sia quelli a larga scala che quelli più ristretti e precisi.

•• Ci attende insomma una situazione molto delicata ma non solo per noi italiani anche per altre zone europee ma fra tutti i più a rischio risultiamo sempre noi vista la configurazione ed il posizionamento del nostro stivale, della nostra penisola.
Ci aggiorneremo comunque. 

33
Secondo me le zone sopra l'Arno e fino al pistoiese e pratese occidentale saranno quelle che avranno più precipitazioni in particolare le zone collinari e montuose. La fascia sotto l'Arno avrà si pioggia ma in misura minore e non tale da causare allagamenti e relativi disagi, poi la zona tra bassa toscana e alto Lazio la vedo soggetta a precipitazioni abbondanti. La fascia centrale e soprattutto orientale saranno le meno piovose. Vediamo un pò, lo scirocco sta caricando bene, spero faccia di più in un secondo momento

Solitamente è come dici tu in caso di correnti da SW e S in genere, il Valdarno inferiore rimane protetto proprio grazie anche alla sua configurazione però quando entra il fronte perturbato vero e proprio, quello freddo e poi occluso piove anche lì, a volte anche con quello caldo, in tal caso sopratutto sul Montalbano dove mi trovo ora.
E' una situazione che rimane sempre molto delicata per la nostra regione, già Arome in coda di previsione mostra qualcosa di notevole  ::) :-X
Stasera avremo più materiale da analizzare, dovrebbe piovere quasi ovunque sulla nostra regione ma per inquadrare le zone dove potrebbe essere quel più di troppo meglio aspettare ancora un po'

34
Una domanda che non c'entra nulla, Batstef che fine ha fatto ?

Ho visto che la sua ultima attività risale al 26 Marzo 2018, è successo qualcosa per caso ?

35
Nella morsa dell'Omega Rovesciata Blocking 27 - 29 Ottobre 2018 (Una situazione che merita attenzione)



La configurazione a livello generale è ormai chiara, una grossa enorme saccatura nord-atlantica ingabbiata da due anticicloni uno russo e l'altro Atlantico si sta gettando sulla penisola iberica, Francia occidentale spingendosi fin sul nord-Africa richiamando aria caldo-umida sulla nostra penisola.
Lo scontro tra quella più fresca atlantica e quella mite sub-tropicale porterà intense precipitazioni sul nostro stivale sopratutto al Nord e Centro, ciò crea una continua alimentazione ai sistemi nuvolosi responsabili poi delle piogge, metteteci insieme il mare caldo e la lentissima traslazione di tutta la grande saccatura verso oriente.
Le zone alle quali rivolgere più attenzione potrebbero essere quella indicate nella cartina sopra purtroppo più precisa al momento non ho potuto farla.
Ricordo che in mezzo a queste intense precipitazioni c'è la possibile formazione di temporali forgiati a V, i v-shaped in quel caso la prevedibilità dei mm attesi cambia profondamente in quanto tali temporali localizzati sono in grado di portare quantitativi di pioggia estremi in breve temporale.

• Ogni giorno andrà analizzato a se con i vari modelli WRF a risoluzione stretta (3 km ecc...) parlando sopratutto in ottica v-shaped, i 12 km invece sono da usare solo per uno sguardo generale.

Ecco le ultime proiezioni di Ecmwf coi cumulati totali in INCH (fare conversione in mm) attesi fino alla mezzanotte di Martedì 30...



• Sabato

Mentre qui sotto Arome 1.3 km per la giornata di oggi Sabato 27:

Sempre cumulati totali in mm però stavolta.


• Domenica e Lunedì

Qui sotto ecco la visione del Lamma 12 km su base Gfs



Più in dettaglio li analizzeremo da stasera per Domenica e domani per Lunedì, il giorno peggiore e critico dovrebbe essere Lunedì...

36
Ma quale pessimismo venvia.
Comunque ricordatevi una cosa i modelli wrf a 12 km di risoluzione sono indicativi mentre quelli veri da visionare per il giorno dopo sono quelli a 3 o 2.5 km...

37
Ricordando il Novembre 2011 e il 2012 piccole cose ritrovate nel mio archivio...



La pericolosità dei v-shaped è proprio questa inoltre tali temporali hanno storia a se, in un mistume per farla breve di forti e persistenti precipitazioni sono proprio quella ciliegina ma quella maledetta sulla torta.

25 Ottobre 2011...







4 Novembre 2011...







11-12 Novembre 2012...







Scusate per il post lungo ma era per farvi vedere quanto pericolose sono queste configurazioni...

38
Verso l'Omega Rovesciata Blocking e l'EUL, analisi Italia 26-31 Ottobre 2018 (Una configurazione che merita particolare attenzione)



L'abbassamento di una grossa saccatura nord-atlantica sull'Europa centro-occidentale permessa da una bella elevazione azzorriana verrà poi a ritrovarsi ingabbiata tra 2 anticicloni uno russo a Est e l'altro oceanico a Ovest.



La saccatura si verrà così a ritrovare rallentata nella sua normale traslazione da Ovest verso Est, costretta a rimanere sull'Europa occidentale e centrale spingendosi fin sul nord-Africa dove potrebbe trovare la morte (cut-off) oppure richiamando altre saccature (EUL).
Pian piano si creerà una zona di anomalie di geopotenziale e bariche che farebbe da traino ad altre future perturbazioni.
L'italia verrà a trovarsi sopratutto la parte settentrionale e centrale della nostra penisola sulla linea di scontro tra l'aria calda e umida in risalita dal meridione (richiamata, di risposta) con quella più fresca in entrata dalla penisola iberica e dalla '' porta francese '', a questo dobbiamo aggiungerci un mare Mediterraneo ancora abbastanza caldo.
Le precipitazioni risultanti da questo scontro di '' titani '' purtroppo potrebbero risultare persistenti, decise, forti e in qualche caso anche pericolose.
Non è per allarmare nessuno ma l'Omega Rovesciata Blocking e sopratutto la configurazione prevista è nota anche nel passato per aver portato diversi episodi alluvionali.
Le regioni a cui rivolgere particolare attenzione potrebbero essere quelle del NW italiano, poi la Toscana sopratutto occidentale, settentrionale, l'arco alpino del Triveneto, alta Lombardia e forse il Lazio montuoso.
La situazione poi potrebbe degenerare in un lasso di tempo alquanto breve qualora le condizioni fossero favorevoli alla formazione di temporali forgiati a V, i famosi autorigeneranti v-shaped che viste le attese potrebbero essere assai probabili, quest'ultimi poi possono risultare molto pericolosi in quanto sono in grado (essendo continuamente alimentati da convergenze dei venti, aria mite, fresca) di scaricare notevoli quantità di pioggia in pochissime ore .
Tale ipotesi la potremo valutare solo a poche ore dall'evento grazie ai più precisi modelli wrf dai 3 ai 1.3 km di risoluzione.
Ecco una piccola cartina personalmente elaborata sulle zone che ritengo più a rischio parlando di intensità delle precipitazioni e temporali v-shaped per il periodo preso in esame:



Una situazione ripeto da non prendere assolutamente sottogamba, c'è si la grande probabilità di avere piogge ben distribuite sulle regioni settentrionali e centrali però c'è anche il rischio di avere molto più del dovuto.
Maggiori dettagli più precisi si potranno avere a partire già dal weekend, ogni giorno merita una parte di analisi a se vista la particolare e rapida variabilità della situazione parlando sopratutto dei pericolosi v-shaped.
Del proseguo, dei primi di Novembre poi ne parliamo insieme.
Buonasera a tutti.

39
Ottimo Gfs 00z mentre Ecmwf 00z è migliorato sopratutto parlando del secondo affondo, per i dettagli però ovviamente è ancora prestino ne parleremo da Giovedì.
Ci risentiamo verso quel giorno lì, buona giornata a tutti voi.

40
Notevoli sia Gfs che Ecmwf confermano per ora l'avvio delle grandi piogge autunnali atlantiche, situazione che potrebbe portare alla formazione di un Omega Rovesciata Blocking seguita poi dall'Eul, nell'analisi di ieri parlavo proprio di questo.
Non rimane ora da vedere i dettagli e quelli finché non saremo nel range dei wrf a 1.3 km di risoluzione non li potremo sapere .

41
Verso le grandi piogge atlantiche autunnali ??

21 - 23 Ottobre

Questa prima sventagliata di aria più fresca causata dall'arrivo di una saccatura proveniente dall'Est Europa già domani si sposterà gradualmente sulle regioni meridionali italiane portando il suo centro depressionario sul mar Tirreno prima e poi sullo Ionio muovendo verso la Grecia.
Instabilità con precipitazioni forti sull'Italia del centro-sud, maggiormente in Abruzzo qui particolare attenzione.
Altrove venti secchi orientali più o meno intensi con cielo generalmente poco nuvoloso.



Il successivo cut-off sullo Ionio della saccatura atteso per la giornata di Martedì provocherà grazie ad un anticiclone che si dovrebbe spostare dall'Atlantico all'Europa occidentale l'arrivo di una seconda e ben più corposa discesa di aria fredda che  riaggancerà il cut-off gettandosi fin sul Mar Nero, raffreddando velocemente l'Est Europa, la solita forse neve moscovita.
Proprio questo spostamento dell'anticiclone sull'Europa occidentale a dare una spallata all'aria fredda est europea dovrebbe interessare anche la nostra penisola nelle giornate del 24 e 25 Ottobre portando temperature abbastanza miti.
Successivamente approfittando della situazione una seconda enorme saccatura atlantica si dovrebbe gettare più a ovest delle precedenti proprio grazie al diverso posizionamento dell'anticiclone e ad una forte elevazione azzorriana in pieno Atlantico a puntare la Greenland.
L'Europa centrale, occidentale e la nostra penisola potrebbero quindi venirsi a trovare nella zona di sprofondamento di questa enorme saccatura atlantica la quale poi con l'elevazione azzorriana ad Ovest e l'anticiclone di rimonta a Est rimarrebbe '' ingabbiata '' provocando una configurazione molto simile se non uguale a quella dell'Omega Rovesciata Blocking che come sappiamo è in grado di scaricare grandi quantità di precipitazioni nelle zone che si trovano coinvolte dai centri-depressionari infossati.
Le perturbazioni risultati scaricherebbero grandi quantità di pioggia traslando poi molto lentamente verso Est oppure addirittura morendo sul posto come insidiosi cut-off.
I maggiori beneficiari parlando di noi italiani in termini di precipitazioni di questa configurazione ad Omega Rovesciata Blocking o molto simile potrebbe essere l'Italia settentrionale e parte di quella centrale.



Ciò porterebbe inevitabilmente poi alla formazione successiva di un EUL, European Low, vista l'anomalia barica che si potrebbe creare farà da traino ad altre perturbazioni atlantiche annunciando così l'avvio delle grandi piogge autunnali in Italia e non solo.

Piccola analisi veloce, nei prossimi aggiornamenti potremo parlarne più in dettaglio.
Buonasera...

42
Reading sempre largo...
Ma le pioggia arriverebbero lo stesso?


Inviato dal mio LLD-L31 utilizzando Tapatalk

Eccome e nemmeno poche, tra poco faccio una piccola analisi sull'ultima uscita dell'inglese

43
Inverno 2018-2019 come potrebbe essere in Italia (ci provo)

Quest'anno perdonatemi se parto così prematuramente ma avendo già il materiale tutto pronto ho voluto dar vita ai miei pensieri, sopratutto per me è un occasione per vedere se certe convinzioni che ho sono realtà oppure solo mera fantasia.
L'idea di base c'è adesso vediamo se tutto davvero può prender vita o meno, in ogni caso sarà sempre per me motivo per imparare ed apprendere qualcosa di nuovo.
Fine OT.

Proseguo autunnale in Italia (Ultima parte di Ottobre e Novembre)...

L'ultima parte di Ottobre a partire sopratutto da questo weekend, da Domenica 21 dovrebbe vedere una graduale cambio della configurazione meteo a livello sia italiano che europeo con un raffreddamento delle nazioni orientali, in Italia potremo risentire di un parziale coinvolgimento di queste masse di aria fredda con le prime sventagliate da est, l'anticiclone però dovrebbe rimanere sempre abbastanza invadente sul comparto europeo sopratutto occidentale.
Sull'Italia centro-meridionale e isole dovremo ancora risentire di una moderata instabilità a varie riprese fino a fine Ottobre.
Proprio negli ultimi giorni di Ottobre (27-31 ipotesi Ecmwf) potremo assistere alla graduale apertura della porta perturbata Atlantica con precipitazioni che colpirebbero in questo caso anche l'Italia settentrionale e centrale decretando la fine del lungo periodo mite e stabile che ormai prosegue da tempo a più riprese.

Novembre

Dovrebbe vedere un graduale abbassamento del getto perturbato Atlantico con l'avvio delle grandi piogge autunnali sopratutto sul NW, settentrione e parte delle regioni centrali, meno piovoso al sud almeno fino al 15-20 del mese.
Gran parte del mese dovrebbe proseguire con questo schema qui, poche le fasi anticicloniche anche se l'anticiclone azzorriano rimarrà invadente sull'Europa occidentale mentre nella seconda parte mensile potremo avere maggiori incidenze del freddo da est sempre sventagliate.
Ecco un quadro delle anomalie bariche attese per il mese di Novembre sull'Emisfero Settentrionale:



Ao index e Nao sono attesi tra il neutro e il negativo per quasi tutta la durata del periodo preso in esame 21 Ottobre - 30 Novembre, non ci dovrebbero essere grandi fasi positive, la media si dovrebbe attestare come detto prima...

Ps: Per questa analisi sopra mi sono rifatto sopratutto alla statistica passata analizzando l'anno passato assieme ad una comparazione di diversi indici teleconnettivi e oceanici.

_________________________________________________________________________


Inverno 2018-2019 come potrebbe essere in Italia

Dopo aver parlato della fine d'Autunno andiamo subito ad analizzare l'Inverno o meglio come potrebbe essere secondo il mio umile parere senza troppe pretese in base a quelle poche conoscenze apprese nel corso di anni ed anni di permanenza nei forum meteo d'Italia dove ne sono successe di cotte e di crude XD.
Finito l'OT direi di iniziare.

• Enso

Mentre l'anno scorso avevamo in Inverno una Nina debole (WL) quest'anno invece le previsioni propendono per un Nino debole per tutta la durata del prossimo Inverno.
Per ritrovare un Inverno con Nino debole bisogna risalire al famoso 2006-2007, il non Inverno per eccellenza ma questo parlando solo di similitudine (tale pericolo non sussiste al momento a mio avviso poi posso sbagliare).



• Attività solare



Il prossimo Inverno, quello che ci attende dovrebbe combaciare perfettamente con la fine del ciclo solare numero 24, avremo quindi un'attività solare veramente molto debole, bassa.

____________________________________________________

Dicembre in Italia ??

Adesso vengo rapidamente al succo sul quale è basata maggiormente la mia analisi ovvero rifarmi ad un anno passato che ha visto delle anomalie del piano isobarico del vortice polare che siano temperature, venti zonali ecc... simili rispetto a quello che ci attende.
Ecco cosa ne è venuto fuori.
Presi in esame GPH, Zonal Wind & Temperature Anomalies.



La mia previsione:



• Il mese di Dicembre dovrebbe vedere queste anomalie di geopotenziale.



Un Dicembre frequentemente piovoso ma non troppo freddo dove però ci sta l'eccezione alla regola sopratutto sul nord-Italia con qualche possibile evento nevoso a quote relativamente basse.
Generalmente dovrebbe chiudere superiore alla norma parlando di temperature e precipitazioni.

Gennaio e Febbraio 2019 (A grandi linee così solo per dire 2 piccole parole)

Ancora una prima parte di Gennaio mite, un po' piovosa però più anticiclonica rispetto Dicembre 2018, seconda parte mensile che dovrebbe vedere un graduale raffreddamento.
Ecco le anomalie di geopotenziale attese:



• Febbraio

Dovrebbe risultare sempre secondo l'analisi riferita alla statistica sopra e gli indici presi in esame il mese nel quale l'Inverno potrebbe dire maggiormente la sua, Major Midwinter Warming possibile ai primissimi del mese, parleremo se tutto va bene di un remake tipo quello del 1 Marzo 2018 scorso ma con forse un evento un po' centrale nel corso del mese.
Marzo vedrebbe un clima per lo più perturbato qualora si verificasse il MMW a Febbraio.
Ma vi prego solo di prendere queste parole così come un semplice spunto e non come un analisi vera e propria dettagliata.
Ecco le anomalie di geopotenziale attese:



•• In breve come è atteso l'Inverno 2018-2019 in Italia ?? (NDJF)

Novembre dovrebbe risultare come detto molto piovoso sopratutto sul Nord e Centro penisola, al sud più mite ed anticiclonico, poche se non nulle le sventagliate da Est sopratutto sul finire del mese.
Dicembre ancora frequentemente piovoso, più freddo ovviamente rispetto a Novembre ma ancora che dovrebbe chiudere sopra la media parlando di temperature e precipitazioni.
Gennaio 2019 ancora piovoso ma più mite ed anticiclonico fino alla prima quindicina dopo possibile graduale raffreddamento.
Febbraio abbastanza freddo generalmente, il mese che dovrebbe chiudere più freddo di tutto l'Inverno prossimo.


•• Commenti (Disclaimer ahahaha):

Non ho avuto tempo e purtroppo nemmeno lo avrò i prossimi giorni per fare un qualcosa di molto più dettagliato come mi piace fare di solito sopratutto relativamente all'analisi degli indici teleconnettivi (AMO, PDO, AO, NAO, SSTA ecc...) li ho visionati tutti comunque per bene e sono stati usati per stilare quest'analisi.
Il punto però che ritengo di vitale importanza è rifarmi ad anni con condizioni, indici simili a quello attuale e provare a vedere sempre secondo statistica se ciò che è passato possa ripresentarsi in maniera più o meno evidente anche durante il futuro.
Le chiavi del futuro sono nel passato come citava un libro.
Cosi come il clima, quello attuale lo abbiamo grazie ad un miscuglio di fattori avvenuti nel passato.
L'analisi mia sopra è da prendere solo come spunto informativo non come '' VERITà SCRITTA '' questa è una cosa che non smetterò mai di ripetere, dategli il giusto valore...

••• Concludo mandando un caro saluto a tutti voi.

Fabrizio Reali ©

44
La prossima settimana dovrei iniziare a raccogliere le olive, pure qui ebbi un forte gelicidio a inizio Marzo 2018 con neve quasi tipo il 2012 però nessun danno e devo dire che quasi sicuramente farò più quintali dell'anno passato, almeno 12, vi faccio sapere verso il 20 Novembre a meno che non piova ogni giorno come prevedono dai primi di Novembre...

45
4 chiacchiere al bar / Re:Tutto sui funghi
« il: Ottobre 20, 2018, 05:01:51 pm »
La scorsa volta non trovai nulla parlo del senese e attualmente non è cambiato nulla però si dovrebbero salvare con le piogge previste le pennenciole (il delicious), ne riparliamo ormai tra 15 giorni verso la prima settimana di Novembre.
A questo punto sarà spazio per i lardaioli, pennenciole e fiammiferini, porcini, ovuli non credo forse quelli sul grossetano dove dovrebbe rimanere più caldo.
Galletti forse ancora in tempo ma più che altro punto a quelli sopra citati autunnali.
I finferli, fiammiferini tanto hanno tempo fino a metà Gennaio, hai voglia sono gli unici funghi che non mi deludono mai  :D 8)

46
L'avvio del clima tardo-autunnale sull'Italia ??

Buonasera a tutti,
Anzi direi buonanotte visto l'orario  :P, scrivo a quest'ora perché si iniziano finalmente ad intravedere segnali un po' più chiari con chiavi a '' mio avviso '' importanti per l'andamento della seconda parte di Ottobre.
La presenza di una vasta area di bassi geopotenziali ormai quasi semi-permanente sulla penisola iberica verrà disturbata nella giornata di Mercoledì da una graduale distensione e rafforzamento dell'anticiclone azzorriano (dovrebbe esser lui se non erro), il quale andrà proprio a tagliare l'alimentazione della saccatura nord-atlantica/iberica facendola cut-offare (termine mio), isolandola sullo stretto di Gibilterra.
Fin qui arriviamo già al prossimo weekend e direi che tale proiezione sembra piuttosto attendibile in quanto concordata sia dal modello americano Gfs che da quello europeo Ecmwf.



Successivamente sembra molto probabile un ricollocamento dell'anticiclone delle Azzorre sul nord-Atlantico che dovrebbe andare a formare una cosidetta '' elevazione azzorriana '', quest'ultima ipotesi è concordata da Ecmwf e Gfs.
Arrivati qui, siamo a Domenica, direi giorno cruciale per vedere un po' la dinamica successiva, potremo avere a che fare con il primo vero raffreddamento modesto della stagione sull'Est Europa, la prima colata fredda artica della stagione, per noi abitanti dello stivale molto probabilmente potrebbe trattarsi della prima sventagliata fredda orientale dal carattere tardo autunnale.
Quest'ultima dinamica potrebbe prender vita proprio nella prima parte della prossima settimana ma vista la grande distanza temporale ci limiteremo ad osservare questa di settimana.
Anche se ritengo molto probabile che vada come quanto esposto sopra.
Tra l'altro non è nemmeno un'ipotesi così campata in aria in quanto parlando degli indici teleconnettivi sia l'Ao che la Nao sono previsti in calo proprio per quel periodo (20-25 Ottobre) ciò a testimonianza del primo disturbo in troposfera ai danni del Vortice Polare (anomalie positive).



E sempre parlando di questo la situazione a livello del piano isobarico del VP non mi sembra molto dissimile a quella dell'Autunno 2017 anche a livello configurativo.
Uno sblocco della situazione con l'avvio delle grandi piogge atlantiche autunnali si potrebbe vedere se tale mia piccola teoria (senza troppe pretese) fosse esatta nel corso di Novembre verso la fine della prima cinquina (seguendo il ragionamento del 2017).

• Per farla breve a chi ci capisce un po' meno...

Risentiremo ancora di residua instabilità sopratutto in Sardegna e Meridione italiano (ad eccezione di domani dove le piogge risaliranno un po') fino alla giornata di Venerdì altrove tempo nuvoloso e un po' ventoso ma senza piogge, dopo temporanea rimonta anticiclonica in attesa della prima e ripeto '' probabile '' sventagliata fredda della stagione la prossima settimana tutto per le cause citate sopra.

••• La mia vuole essere solo una piccola analisi della situazione con piccola previsione sul futuro senza troppe pretese, ne riparleremo nel prossimo aggiornamento.
Buonanotte sul serio ora  :)

47
Buongiorno a tutti,
Ebbene siamo a Martedì e la situazione inizia a delinearsi per quanto riguarda questa settimana ma mostra forse anche interessanti chiavi per l'immediato futuro in ottica del proseguo meteorologico ottobrino italiano.
Nello scorso aggiornamento parlavo del blocco altopressorio russo-baltico (chiamiamolo così) che rallenterà la traslazione verso est della grande saccatura iberica, queste due configurazioni le vedremo formarsi dalla giornata di domani.



Rallentando la traslazione della saccatura verso est, verso la parte della nostra penisola settentrionale e centrale, la stessa (lo stivale) si verrà a trovare per Giovedì e in misura minore Venerdì sulla linea di contrasto tra l'aria più fresca atlantica e quella mite in arrivo dal nord-Africa sotto forma di venti di caldi di Ostro e Scirocco.
Con assieme il mare ancora caldo ci sarà una notevole dose di alimentazione per le eventuali precipitazioni che date le correnti meridionali e la lenta traslazione del sistema verranno a crearsi ottimi presupposti per una notevole intensità e persistenza delle stesse che potrebbero interessare maggiormente (stau) il NW italiano e la Toscana...



Quando si parla di precipitazioni persistenti ed intense e visto il mare caldo, le correnti meridionali i rischi di ritrovarsi nel mezzo qualche temporale autorigenerante, i v-shaped sono concreti, a questi temporali bastano poche ore per buttar giù quantitativi di pioggia notevoli.
Perché un conto è che piova in maniera regolare distribuita nel tempo un altro è invece che venga giù tutto insieme.
• Il wrf postato sopra mostra qualcosa e dovete tener presente che quando entreremo in un range previsionale più stretto visibile ai ben più precisi wrf a 3 km di risoluzione o 2.5 vedremo le precipitazioni attese in maniera migliore ma sopratutto potremo valutare l'eventualità scusatemi il termine che potrebbero risultare '' alluvionali '' perché il passato insegna che queste configurazioni (saccatura rallentata e richiamo mite che l'accompagna) anche se non molto durature lo possono diventare rapidamente.

• Parlando delle chiavi sul prossimo immediato futuro (Long range analisi) ??

Le potremo avere qui, il modello inglese Ecmwf vede la formazione dal prossimo weekend di un ponte di alta pressione tra quella russo-baltica e l'azzorriano in atlantico (dovrebbe esser lui se non erro).



Sapete perché è importante questo ponte altopressorio ??



Perché qualora lo stesso si venisse a rompere ci lascerebbe piombare sopratutto l'Europa centrale e meridionale in una configurazione ad Omega Rovesciata Blocking che come sappiamo porta a treni di precipitazioni che possono protrarsi per svariati giorni per la presenta agli estremi di due anticicloni che insaccano e bloccano i peggioramenti atlantici facendoli '' stagnare '' al centro.
La famosa porta ''Atlantica''.
Però qui parliamo di una cosa che potrebbe avvenire tra questo weekend e tutta la prossima settimana, al momento di difficile realizzazione.

• Avremo modo di parlarne prossimamente a riguardo ma prima meglio pensare all'immediato peggioramento atteso per Giovedì e Venerdì che potrebbe risultare un po' '' rischioso ''.

Un salutone a tutti, è un analisi un po' generalizzata ma comprende anche la nostra regione...

48
4 chiacchiere al bar / Re:Tutto sui funghi
« il: Ottobre 07, 2018, 11:39:15 am »
La prossima settimana tocca a me, finalmente parto pure io, stasera giretto sul Montalbano...

49
Buongiorno,
Già buono il fatto di aver abbandonato quei fastidiosi venti di Grecale e Tramontana che per giorni ci tenevano compagnia.
Ora si dovrebbe andare per gran parte di questa settimana verso un clima anticiclonico sì ma stagnante interrotto dal break in entrata occidentale atteso per Giovedì e forse Venerdì, in ottica funghi il fatto di aver abbandonato i venti secchi nord-orientali vuol dire tanto ;D



Per il proseguo bisognerà vedere come si muoverà quel blocco anticiclonico su Russia europea e repubbliche baltiche, le grandi piogge atlantiche per adesso sembra che non vogliano sfondare, l'omega rovesciata blocking potrebbe risolvere la situazione. ::)
Un Autunno che non mi dispiace per adesso.
Felicissimo di avervi ritrovato e buon Autunno a tutti, dai che si entra nella '' bella stagione ''...

50
Che bello e si riparte pure quest'anno

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 17