BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - ale81

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 11
1
buona serata a tutto il forum di meteodue.
condizioni più asciutte del normale  dovrebbero presentarsi durante la prossima settimana nel nord Europa e in Scandinavia  a causa della presenza di una struttura anticiclonica  dominante e stazionaria. Più umido  invece sul Mediterraneo a causa del passaggio di  una bassa pressione.


2
buona serata a tutto il forum di meteodue. L'ondata di caldo che sta interessando in questi giorni la  Scandinavia sembra poter durare anche se in forma più attenuata nellle prossime settimane

3
gli ultimi dati ecmwf  evidenziano  un ritorno  a condizioni anticicloniche nel nord europa  nel lungo periodo  con condizioni insolitamente calde e secche

4
Globalmente marzo 2018  è risultato di  0,86 +/- 0,06 C sopra la media di riferimento 1951-1980. Leggermente più caldo rispetto a febbraio 2018 e  ben al di sotto del mese di  marzo 2016 e marzo 2017.

5
secondo i dati provenienti da BEST (Berkeley Earth Surface Temperature), il mese di marzo 2018 è stato contraddistinto da importanti anomalie positive  nel  Nord Africa, gran parte dell'Asia, Antartide e Canada settentrionale.anomalie negative sono state riscontrate in Europa e nell'Asia nord-occidentale.

6
secondo i dati della berkeley earth. il 2018 ha  una probabilità dell  <1% di diventare l'anno più caldo,  l'89% di probabilità  di rientrare nei primi 5 anni più caldi con un alta probabilità di classificarsi al  4 ° posto

7
per quanto riguarda lo spessore del ghiaccio marino  durante il mese di aprile 2018, quest ultimo è risultato inferiore alla media nel bacino artico secondo i dati provenienti dal Cryosat . Il volume di ghiaccio del mare  durante il mese di aprile nell'Artico centrale è risultato  nella media (5 ° più basso / 4 ° più alto) in 8 anni di osservazioni del  CryoSat-2:13,45 • 10 3 km 3
massimo: 14,62 • 10 3 km 3 nell'aprile 2014
più basso: 12,36 • 10 3 km 3 ad aprile 2013
media: 13,45 • 10 3 km 3

Lo spessore medio del ghiaccio nell'Artico centrale è risultato inferiore alla media :2,14 m
massima: 2,29 m nell'aprile 2014
più basso: 2,03 m nell'aprile 2013
media: 2,19 m
Il guadagno mensile riguardante il  volume di ghiaccio marino (da marzo ad aprile) è risultato superiore alla media:+0.80 • 10 3 km 3
più alto: +1,16 • 10 3 km 3 ad aprile 2012
più basso: +0,54 • 10 3 km 3 ad aprile 2014
media: +0,74 • 10 3 km 3
L'aumento cumulativo del volume di ghiaccio marino (da ottobre ad aprile) è risultato inferiore alla media: +7.31 • 10 3 km3
massimo: +8.94 • 10 3 km 3 nell'inverno 2011/2012
più basso: +7,17 • 10 3 km3 nell'inverno 2015/2016
media: +7,73 • 10 3 km 3

8
buona giornata a tutto il forum di meteodue.durante la  2 ° decade  del mese di aprile 2018, la posizione dell  ITF è risultata  al di sotto della sua  normale posizione  climatologica in  entrambe le parti sia quella  occidentale sia quella orientale . la posizione media della porzione occidentale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 11,5 gradi N, risultando  al di sotto della posizione media (12,5 N) durante questo periodo dell'anno . ciò potrebbe essere attribuito alle scarse  precipitazioni registrate nelle zone comprendenti il  Golfo di Guinea. la posizione media della porzione orientale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 9,0 gradi N  risultando al di sotto della posizione media (9,9 N)  durante questo periodo dell anno   .sia la parte orientale che quella occidentale della ITF hanno subito un arretramento  verso sud rispetto alla precedente decade.   fonte dati e grafici:http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/international/itf/itcz.shtml

9
Center for Study on Climate and Teleconnections (CSCT) / pdo index
« il: Aprile 18, 2018, 08:20:50 pm »
Dopo un record di 50 mesi consecutivi positivi (precedente record di 36 mesi terminato a luglio 1994), il valore della PDO  di marzo si è attestato a -0,05 . il primo mese negativo da dicembre 2013 http://research.jisao.washington.edu/pdo/PDO.latest

10
buona giornata a tutto il forum di meteodue.apro questo thread per andare a  monitorare la situazione inerente l  ITCZ ( InterTropical Convergence Zone )ovvero quella zona  dove gli alisei di NE e di SE soffiano insieme e viene  caratterizzata da un forte moto ascendente e da un’intensa piovosità. Il clima delle regioni tropicali   subisce fortemente gli effetti derivanti dallo spostamento verso sud e viceversa verso nord di tale zona. infatti nel periodo che va  da Ottobre a marzo la zona dove avvengono le precipitazioni  è mediamente posizionata nell’emisfero australe ponendo come limite meridionale il tropico del capricorno, mentre da Aprile a settembre,  l’area delle precipitazioni si sposta verso nord  in direzione dell emisfero boreale ponendo come limite  settentrionale il tropico del cancro.
 tuttavia è bene ricordare che un ITCZ ( InterTropical Convergence Zone ) alta non necessariamente sta ad indicare un anticiclone africano invadente in sede mediterranea in quanto la parte settentrionale  della cella di Hadley viene modulata dal getto subtropicale e quindi dalle westerlies.
Africa InterTropical Front (ITF) (1 decade aprile 2018) durante la  1 ° decade  del mese di aprile 2018, la posizione dell  ITF è risultata  in gran parte vicino alla sua posizione normale climatologica  sia nella porzione  occidentale sia in quella orientale dell'Africa. la posizione media della porzione occidentale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 11,6 gradi N, risultando  leggermente sopra la posizione media (11,5 N) durante questo periodo dell'anno. Questa modesta anomalia  è da attribuire a precoci  precipitazioni stagionali  in varie parti della Guinea e nel Burkina Faso occidentale.la posizione media della porzione orientale dell'ITF è stata posizionata approssimativamente a 9,1 gradi N risultando leggermente al di sopra della posizione media durante questo periodo dell anno  (8,8 N) .

11
temperature massime registrate in europa nella giornata di ieri 6 aprile 2018

13
situazione vista dal satellite

14
situazione vista dal satellite.

15
per quanto riguarda  le anomalie di precipitazioni in  Europa durante il mese di marzo 2018, La penisola iberica ha registrato precipitazioni più di 4 volte superiori al normale.clima  più umido del solito nei paesi meridionali e  più asciutto nel nord Europa

16
4 chiacchiere al bar / buona pasqua
« il: Aprile 01, 2018, 08:18:24 am »
auguro a tutti di  ricevere in dono in questo Santo giorno un cesto pieno di sorrisi, gioia e serenità. Buona Pasqua

18
temperature odierne in europa

19
buongiorno a tutto il forum di meteodue. di seguito la situazione vista dal satellite

20
Le ultime quattro corse del modello GFS operational  indica condizioni molto  fredde in tutta l'Europa settentrionale e occidentale a partire da Giovedi 29 marzo e  per il  week-end  pasquale .

21
grafico  animato relativo allo spessore registrato nei primi 15 giorni di marzo.

22
situazione vista dal satellite

23
per quanto riguarda le temperature medie giornaliere nell 'area artica a nord dell'80 ° parallelo nord, quest ultime , dopo un periodo contraddistinto da valori sopra alla media, sono tornate attualmente al di sotto della media climatologica. http://ocean.dmi.dk/arctic/meant80n.uk.php

24
buona giornata a tutto il forum di meteodue. disponibili i dati NOAA relativi al  periodo dicembre 2017 febbraio 2018.secondo tali dati nel periodo preso in considerazione  si è registrata un anomalia termica media globale(  terra - oceano) pari a 0,73 ° C sopra la  media del XX secolo.Questo valore è di  0,41 ° C (0,74 ° F) più freddo rispetto al livello record stabilito nel 2016.   suddividendo  i due emisferi ovvero quello boreale e quello australe,l emisfero boreale ha fatto registrare un anomalia  media pari a  +0,90° C  (continenti-oceani),mentre l emisfero australe ha fatto registrare un anomalia pari a
+0,54° C (continenti-oceani) . Con le  attuali condizioni di La Niña presenti nell'Oceano Pacifico tropicale ,durante il periodo di tre mesi la temperatura media  superficiale oceanica ha fatto registrare un anomalia media pari a   i 0,55 ° C (0,99 ° F) al di sopra della media del 20 ° secolo di 15,8 ° C (60,5 ° F)e nello stesso tempo è stata anche la più piccola variazione di temperatura rispetto alla media dal 2014 e la sesta temperatura di febbraio più alta negli ultimi 139 anni. La temperatura globale della superficie terrestre è stata la settima temperatura più alta  facendo registrare un anomalia di  1,21 ° C (2,18 ° F) al di  sopra della media.  
  mappa dei percentili ( che va ad indicare se in certe aree,  è stato toccato o meno  il record assoluto di temperatura sia in termine negativo sia in termine positivo

25
buona giornata a tutto il forum di meteodue.di seguito l aggiornamento relativo all estensione della banchisa artica.dati e grafici  gentilmente concessi dal Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA)19/03/2018(13,761,282 km2) sotto di 72,291 km2 dal precedente livello

26
buon pomeriggio a tutto il forum. solo ora ho letto il post . che dire :-[ è sicuramente una decisione che dispiace. nello stesso tempo capisco benissimo la situazione.purtroppo  gli impegni lavorativi, questioni famigliari e problemi vari riempiono la giornata di ognuno di noi ogni giorno e fanno passare in secondo piano le nostre passioni. tuttavia io mi sento in dovere di fare i più sentiti complimenti per tutto il lavoro fatto in questi anni da filippo (e anche gli altri) per la  semplicità con cui  ci ha raccontato e spiegato in modo semplice e chiaro una scienza in questo caso meteorologica che molte volte risulta di non facile comprensione. grazie ancora.

27
buongiorno e un buon fine settimana  a tutto il forum di meteodue.di seguito l aggiornamento relativo all estensione della banchisa artica.dati e grafici  gentilmente concessi dal Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) 16/03/2018(13,874,375 km2)1,302 km2 dal precedente

28
solo ora ho letto il post. non posso fare altro che esprimere seppure in ritardo  le mie più sentite condoglianze alla famiglia. un altra colonna portante del mondo scientifico se ne andato lasciando un vuoto difficilmente colmabile.

29
Dopo un lungo periodo dominato da temperature al di sopra della media, il quale si è protratto per gran parte dell inverno , le   temperature nella zona artica  (a nord di 80 N) ritornano nella media.

30
buona giornata a tutto il forum di meteodue.di seguito l' aggiornamento relativo all    estensione dei ghiacci marini antartici. dati e grafici gentilmente concessi dal Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA)12/03/2018(3,253,001 km2 dal precedente 133,586 km2 dal precedente          13/03/2018( 3,352,584 km2)99,583 km2 dal precedente

31
per quanto riguarda l analisi stratosferica,il vps si  trova al momento  sulla Russia e si espanderà in tutto il Mare del Nord. il freddo che al momento si trova in Russia comincerà a diffondersi verso ovest interessando gran parte dell'Europa la prossima settimana. la  primavera può attendere..

32
buona serata a tutto il forum di meteodue.molto probabilmente gli effetti del potente stratwarming avvenuto nel mese di febbraio tenderanno a condizionare in maniera piuttosto pesante le condizioni meteorologiche nelle medie latitudini per le prossime settimane come ad esempio lo  SSW  avvenuto nel gennaio 2013 che fece sentire i suoi effetti a distanza di mesi . intanto nei prossimi giorni, l europa subirà con molta probabilità un nuovo intenso raffreddamento.

33
buona serata a tutto il forum di meteodue. ritorno a condizioni più fredde (rispetto al media) in tutta l area artica durante i prossimi giorni.

34
gli ultimi forecasts,  il 2018 ha una probabilità dell'85%di rientrare tra uno dei 5 anni più caldi osservati,e solo il 2% di probabilità che sia il numero 1

35
buona serata a tutto il forum di meteodue. temperature registrate questo pomeriggio in europa.

36
i forecasts continuano ancora a vedere condizioni di blocco sulla groenlandia e di conseguenza una nao mediamente negativa.

37
forte tempesta attesa per domani nello stretto di bering.

38
prende sempre più "corpo"  la possibilità di un riscaldamento finale del vortice polare intorno al 17 marzo.

39
aggiornamento grafico vento medio zonale 10 hpa.

40
In base ai dati del National Snow and Ice Data Center (NSIDC), l’estensione del ghiaccio artico nel mese di febbraio 2018 è stata mediamente pari a 13,95 milioni di chilometri quadrati (5,39 milioni di miglia quadrate). Questa è stata la più bassa estensione mai osservata per il mese di febbraio 1,35 milioni di chilometri quadrati (521.000 miglia quadrate) al di sotto della misura media 1981-2010 e 160.000 chilometri quadrati (62.000) al di sotto della media mensile  del record precedente riguardante il  minimo nel 2017. l estensione è risultata   particolarmente bassa nel Mare di Bering, dove il ghiaccio marino è diminuito durante le prime tre settimane del mese. La parte orientale del Mare di Bering è risultata in gran parte priva di ghiaccio per la maggior parte del mese; l'estensione è stata molto bassa sul lato occidentale, con il bordo del ghiaccio più a nord del normale.Nel mare di Chukchi, l'estensione  ha subito un arretramento durante una  parte di febbraio, con l'apertura  di spazi privi di ghiaccio  a nord dello Stretto di Bering sulle coste della Siberia e dell'Alaska. Come visto per tutto l'inverno, l'estensione del ghiaccio ha continuato a essere al di sotto della media nel Mare di Barents, e alla fine di febbraio, un cuneo di acque libere si è formato a nord delle Svalbard .le condizioni meteo che hanno caratterizzato il mese hanno visto l insorgenza di aree di  bassa pressione  concentrate   nei settori orientali della penisola della Kamchatka e  nelle stesso tempo aree di alta pressione hanno interessato  l'Alaska e lo Yukon nel mese di febbraio favorendo l attivazione di  venti meridionali che hanno portato aria calda e  acque oceaniche più calde della norma nella parte del Pacifico dell'Oceano Artico, impedendo la crescita del ghiaccio verso sud. Sul versante atlantico, la bassa pressione al largo della costa sud-orientale della Groenlandia e l'alta pressione sull'Eurasia settentrionale hanno contribuito a incanalare  maggiormente i venti caldi nella regione.Ciò aiuta a spiegare la rapida perdita dell'estensione del ghiaccio nel Mare di Bering e nelle regioni prive di ghiaccio all'interno del Mare di Chukchi durante il mese. L'intrusione di aria calda è evidente nelle temperature dell'aria di 925 mb, con temperature mensili da 10 a 12 gradi Celsius (da 18 a 22 gradi Fahrenheit) sopra la media nel Chukchi e nel Mare di Bering. Alla fine del mese, questo schema circolatorio ha subito un rafforzamento  favorendo un notevole afflusso di aria calda da sud verso le aree polari  alzando le temperature vicino al Polo Nord al di sopra dello zero, intorno ai 20-30 gradi Celsius (da 36 a 54 gradi Fahrenheit ) sopra la media.Questo è il terzo inverno consecutivo in cui sono state registrate ondate di calore estreme sull'Oceano Artico.Il tasso di declino lineare per febbraio è del  3,1% per decennio 47.000 chilometri quadrati all'anno (18.000 miglia quadrate all'anno)   https://sites.google.com/site/arctischepinguin/home/amsr2/grf

41
Secondo l'US National Ice Center, il ghiaccio pluriennale di quest'anno si è allontanato completamente dalla costa e la rotta del Mare del Nord è dominata  dal ghiaccio medio del primo anno (da 0,7 a 1,2 metri) o dal ghiaccio di un anno (da 1,2 a 2 metri)

42
nuove fasi invernali in europa?

43
geopotenziali e temperature a 10 hpa (21 marzo 2018)

44
aggiornamento grafico vento medio zonale a 10 hpa.

45
aggiornamento indici ao e nao. (ecmwf-gfs)

46
buona serata a tutto il forum di meteodue. continuano come sempre gli aggiornamenti relativi alla stratosfera. di seguito il grafico relativo al vento medio zonale a 10 hpa. aggiornamento che pone in evidenza una nuova possibile negativizzazione dei venti zonali a 10 hpa nel medio lungo termine.interessante sarà il monitoraggio nei prossimi giorni per capire se saremo di fronte al  riscaldamento che segna la fine stagionale del vortice polare stratosferico .

47
il l Polar Jet persisterà con una pista molto meridionale nei prossimi giorni.ciò evidenzia ancora con condizioni instabili e livelli di precipitazioni piuttosto elevati in area mediterranea.

48
secondo i dati  NCEP / NCAR , la media mensile delle anomalie di temperatura globale è salita da 0,231 ° C a gennaio a 0,285 ° C a febbraio 2018                                          

49
aggiornamento grafico relativo al vento medio zonale a 10 hpa.

50
buona giornata e un buon inizio settimana ponente.non devi assolutamente scusarti. anzi sono io che ti devo ringraziare. sono proprio le varie segnalazioni che permettono di migliorare e fornire un informazione seria e costruttiva. grazie ancora ;) per quanto riguarda la situazione, condizioni di gelo piuttosto intenso stanno ancora interessando questa mattina i settori orientali del continente.

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 11