BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Stevesylvester

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 14
1
mamma mia il 12 z....  :-*

Ariecchelo qua aggiornato, ogni volta che lo posto il sottomedia guadagna terreno  8).

La cartina sotto invece mostra la situazione delle correnti alle 13 di domani a 850 hPa. E mostra quel che ieri si sperava potesse succedere: a quanto pare l'aria fredda arrivera' piu' instabile del preventivato e riuscira' a scavalcare meglio l'appennino regionale distribuendo i fenomeni su una  superficie maggiore. Facendo attenzione si vede infatti sulla media regione la linea di convergenza ( presente fino al suolo e sulla quale i temporali troveranno maggiore spunto) tra l'aria fredda in netto travaso dall'appennino che scalza quella piu' calda con contrasto termico modesto ma dinamico evidente in quanto richiamata da SW dal minimo orografico-dinamico attivo alle quote mediobasse presente a ovest della Sardegna.
Convergenza in rapido progresso verso sud cosi' come rapido sara' il passaggio instabile. Precipitazioni convettive che risentiranno, date le correnti, di ombra sottovento agli appennini e che difficilmente riusciranno a raggiungere le coste. Diverso il discorso delle aree appenniniche che godranno dello stau prefrontale sopravvento e della alta versilia e lunigiana che gia dalla mattina potrebbero essere interessate da temporali da stramazzo sul ligure in arrivo dal mare.
In generale e riassumendo: domani precipitazioni convettive a carattere sparso generalmente di media intensità senza escludere episodi piu' consistenti sin dalla mattina sul nordovest regione e appennini in progresso verso SE molto rapido tanto che a meta' pomeriggio la regione sara' gia per essere abbandonata. Ombre pluviometriche sottovento agli appennini e coste poco interessate salvo l'alta versilia.
Netto calo termico e igroscopico a seguire .
Non mi " compete" ma la dry line padana e' notevole, possibili temporali violenti gia dalla nottata sul triveneto.


2
mettete gli spaghi 06 e godete,quest'anno Chuck Norris non perdona,cammello preso a stianti!  :o

Ecco qua.

3
Buona serata. Rapida "irruzione" personale che anticipa quella fredda prevista.
Non molto da aggiungere a quanto detto in precedenza, venerdì transitera' velocemente la coda di un catafronte freddo diretto verso il Mar Nero e che si trascinerà dietro aria fredda in entrata principalmente dalla porta di bora.
Fenomeni a rapida evoluzione dal triveneto verso il medio Adriatico e insistenti prevalentemente oltre appennino come da carte di esenaiof qui sopra.
Anche la depressione dinamico-orografica in formazione domani sull'alto tirreno avra' vita breve e impatto trascurabile se si eccettua forse l'agevolazione in regione di un po' di termoconvezione ( aria secca in transito in quota e wind shear positivo anche se i venti alti hanno modeste velocità)
Resta per la regione dopodomani la possibilità di una modesta correzione di rotta della saccatura nelle prossime ore positiva per noi e potremmo anche sperare che , trattandosi di aria polare continentalizzata, data la sinottica si sia instabilizzata dal basso piu' di quanto previsto ora  e abbia lo spunto per oltrepassare meglio l'appennino e risultare un po' piu' efficace .
Vediamo, di sicuro il calo termico non ce lo leva nessuno .



4
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting toscana Giovedi 14 Giugno
« il: Giugno 14, 2018, 04:04:53 pm »
1.2mm in prima mattinata , roba più sostanziosa oggi ?
Secondo me no. Non guardo più nulla da ieri sera ma secondo quel.che vedevo ieri,  esauriti quei pochi temporali che sembra siano in azione in maremma,  da domani dovremmo essere all'asciutto almeno fino a domenica.
Nel mentre, nuova telefonata con segnalazione di CB e tuoni verso Gavorrano.

5
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting toscana mercoledì 13 giugno 2018
« il: Giugno 13, 2018, 05:10:33 pm »
Qua coperto dalle 13 ma niente di clamoroso, solo un alternarsi di piovaschi piu' o meno forti e pause per un cumulato di circa 9 mm. Al limite della "zona utile" prevista che tendeva a vedere prevalenti i fenomeni sulla meta' sud della regione, in particolare porzione sudoccidentale.
Sono venuto via da Firenze alle 15:15 col temporale che si stava profilando e che quindi ho perso preciso preciso.

Stando al percorso previsto del vortice, piuttosto largo ad ovest,avremo fenomeni fin verso l'ora di cena ma il clou sta passando e diventeranno sempre piu' sporadici e isolati.
Successivamente , per domani, saremo interessati da nuvolosita' ritornante in grado di dare altre precipitazioni soprattutto la mattina , sparse, sempre prevalenti nella meta' sud della regione e sui crinali sopravvento con tendenza ad ombra pluviometrica orografica nella pedemontana interna.
La carta sotto (scaricata con fatica e moccoli dal cellulare a carbone  ;D ) mostra l'andazzo alle quote medie per domattina alle 10z col vortice che ha gia preso la via del Tirreno meridionale e la rtornante in azione.


6
Per domani confermata giornata movimentata da instabilità convettiva gia dalla mattina che dovrebbe essere nettamente prevalente nella porzione centromeridionale della regione, dato l'ingresso da NW del sistema.

7
Buondì. Sto guardando qualche carta e qualche lam per mercoledì, quando sembrava potesse entrare un fronte freddo in Mediterraneo.  In attesa di lam su base Reading, quelli GFS sono chiari: nessun fronte, manca assolutamente la convergenza a tutte le quote. Alpi e transito della saccatura con asse che si disporrà sw-ne, spezzeranno il fronte freddo in formazione sulla Francia. Entrerà un vortice freddo instabile visto con traiettoria da NW (confermata dalle altezze della tropopausa) tradizionalmente sfavorevole per precipitazioni diffuse in regione. Tipica dinamica estiva.
Per ora, in attesa di aggiustamenti, avremo di certo rinforzo dei venti, dei mari e un bel calo delle temperature.



***EDIT SERALE***: Si conferma grossomodo quanto detto sopra, da domani mattina calo dei GPT su tutto il mediterraneo occidentale e da domallaltro mattina isolamento di un cutoff sul golfo di Genova che poi traslera' verso SE. Da domani sparisce la +15 dalla regione e ci saranno dal pomeriggio le condizioni per termoconvezione sparsa. Assente , come si diceva, frontogenesi.

Si comincia a veder fare capolino sul mediterraneo il fronte subtropicale che nei prossimi giorni collaborera' col fronte polare ad alimentare decisamente la saccatura ritardandone il riassorbimento.

Mi scuso per la fretta e la poca precisione ma sono ancora senza wifi e limitato al tethering via cellulare che e' totalmente cachettico.

8
Spaghi 00  8) e poi ditemi che dopo Maggio anche a giugno non sto facendo un gran lavoro  :o
Ottimo direi e comunque faccio subito un centinaio di gesti scaramantici.
Direi di seguire il suggerimento del Presidente nel post qui sopra ma estendendo le operazioni anche ad Agosto e Settembre. Poi i primi quindici di Ottobre puo fare quel che gli pare  ;D

9
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana giovedì 7 giugno 2018
« il: Giugno 07, 2018, 11:53:25 pm »
Te l'ho ingrandito :D



Grazie  ;D , bel Godzilla! Nel frattempo qui sta scemando dopo circa 7 mm di precipitazione.
Ho scroccato poco fa il cellulare del mi figliolo con un bel display da 5,5 pollici dove ho visto ormai smontato il godzilla di cui prima.
Prima che il figliolo andasse in astinenza da smartphone ho avuto concessi 10 min, ho visto quindi un paio di lam della temperatura a 850 previsti e li si vede il nucleo freddo incapace di procedere ad est per alcune ore. E' verosimile quindi che la linea di sviluppo dei temporali rimanga quella attuale ancora per parte della nottata.

10
Nonostante sia "tecnicamente" fuori gioco e lo rimarrò per diversi giorni, quando posso un' occhiata  alle carte la butto. Ho guardato solo i radiosondaggi previsti su Firenze : tra le 12z di oggi e le 18z di domani è indicata forte instabilità in particolare domani tra le 09z e le 16z, con wind shear sempre positivo e, anche se meno evidente, costante speed shear.
Uno sguardo ai sondaggi del resto della regione conferma a grandi linee che il discorso si può estendere a tutto il territorio.
Benzina e accendino a quanto pare ci sono.

11
Rispetto a quanto dicevo ieri (qui: http://meteodue.it/index.php?topic=13779.msg661976#msg661976 ) , ci sono alcune modifiche della ballerinissima circolazione portata dietro dal nucleo di aria fredda alle quote medie .
La traiettoria piu' meridionale tenuta dal minimo ha fatto si che non si dissipasse quasi tutto contro le alpi e lo ha portato a rigenerarsi, se cosi si puo dire, muovendosi sul tirreno con ancora presente una isoipsa chiusa a 500 hPa. Questo sistema si colmera' definitivamente facendo "landing" in regione in nottata assieme alla parte piu' fresca del nucleo che lo accompagna.
Un po' a causa degli appennini, un po' perché verra' definitivamente abbandonato dalla circolazione principale come indica la carta della vorticita' potenziale per domattina (sotto).
Dovrebbe portare un nuovo aumento della nuvolosita' e nuove precipitazioni principalmente convettive gia dalla prima nottata a partire dalle coste e poi a propagarsi verso l'interno con interessamento principale stavolta della meta' meridionale della regione, poi a seguire tra fine mattina e pomeriggio, i soliti temporali termoconvettivi sparsi.
Il nucleo perdera' rapidamente energia colmandosi alla svelta per cui puo' darsi che la termoconvezione pomeridiana possa avere vita breve.


Approfitto per dire che domani comincero' dei lavori in casa che dureranno una quindicina - venti giorni. Sara' difficile senza rete e senza tutti i miei link e fogli , che riesca a intervenire se non come spettatore . Vediamo come si mette.

12
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana lunedì 4 giugno 2018
« il: Giugno 04, 2018, 11:59:15 am »
pensi che pioverà a temporale oggi nelle nostre zone?
Fenomeni che presumibilmente saranno sparsi a leggera prevalenza striscia costiera da LI in su, quadrante regionale di nordovest, catena appenninica e interno regione dal chianti verso est. I temporali li vedo più probabili in quest'ultima zona e sugli appennini e in ogni caso generalmente brevi. Altrove più probabili rovesci o piovaschi.

13
Tra stanotte e domani e'in previsione una dinamica curiosa che merita due righe.
In generale si tratta del distacco del solito nucleo di aria fresca dalla circolazione depressionaria sul golfo di Biscaglia,e' una cosa gia accaduta nei giorni indietro con dinamica simile. Stavolta il cutoff interessa maggiormante le quote medioalte e nel suo intorno si genera nuvolosita'compatta ovviamente in prevalenza media e alta.
Nelle prime tre immagini vediamo alle 03z di stanotte il minuscolo centro depressionario in quota, la posizione del bolo fresco a 850 hPa e ,sempre a 850 hPa, il moto ciclonico delle correnti osservabile  nella terza immagine.
Purtroppo il sistema dissiperà molta energia nell'impatto previsto con le alpi per cui nelle successive due carte  per le 15z di domani non esiste più il centro ciclonico in quota ed è a termine la circolazione antioraria delle correnti a 850 hPa. Sopravvivera' pero' - aiutato da una curvatura ciclonica a 500 hPa comunque presente - un centro di vorticita' ciclonica alle quote alte,( visibile nella sesta carta a 700 hPa per la notte di martedi') che attraversera' la regione accompagnato dal residuo di aria fredda deviato dalle alpi.
Sui fenomeni previsti in regione per domani, a parte cieli nuvolosi per buona meta' del giorno, c'e' incertezza sono dinamiche a scala ridotta sensibili a cambiamenti minimi,ma esiste probabilita' di piogge modeste nella tarda nottata e mattina prevalentemente nel quadrante nordoccidentale e forse instabilità convettiva sparsa sui rilievi nel pomeriggio se riesce a rasserenare.
Per martedì la carta della vorticita' relativa e' significativa ma ci riaggiorniamo.



14
Qua,nonostante la ventilazione avvertibile siamo arrivati ad una max di 26.1° con UR 45%, piu' che accettabile per i miei gusti.

Ho cercato di capire come mai i temporali mercoledi' non abbiano seguito l'evoluzione prevista simile un po' da tutti . Credo che possa essere successo quanto segue:
- sul reatino si e' originato il primo temporale molto presto probabilmente per una combinazione di indici di instabilita' altissimi e orografia favorevole alla direzione delle correnti medie in quel momento da SE
- e divenuto multicellulare e i varii nuclei hanno cominciato a spostarsi rapidamente verso NNW seguendo la componente tra le correnti medie e la direzione di germinazione delle nuove celle.
- il sistema ha intoppato il massiccio dell'Amiata e la linea di sviluppo ha deviato in modo imprevisto verso W forse perche' ha intercettato l'arrivo preciso sulla costa dell'aria secca in quota e magari aiutata da qualche outflow piu' consistente in rotolamento dalle pendici amiatine occidentali come mi sembra avesse ipotizzato Equaqui.
-il temporale poi ha ripreso la direzione di propagazione precedente attraversando tutta la regione e rompendo i piani.

Non sono riuscito a elaborare altro, chi avesse altre ipotesi o aggiunte da fare è ben accetto.

15
instabilità ce n'è anche domani e aspetterei a proclamare sentenze:
ESTOFEX scrive di temporali molto diffusi durante la giornata di oggi, ieri un esteso temporale qui in Valdichiana ha lasciato cadere ben 12 mm e adesso fa freschetto.
http://www.estofex.org/

Quando sbaglio lo dico, quando la imbrocco...anche : secondo me oggi era uno dei giorni che in regione avremmo visto poco.
Forse ho sbagliato di nuovo, non s'e' visto nulla.



16
Anch'io avrei detto stop e invece stamani abbiamo avuto alcuni passaggi piovosi,anche intensi,specie nella fascia pedemontana e vallate apuane.
E speriamo di continuare.

17
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 30 maggio 2018
« il: Maggio 30, 2018, 10:00:52 pm »
Bella roba!io a rosicare

Ecco la carta pluvio aggiornata, manca solo parte del temporale di Maxyuv che ha giovato dell'incanalamento del temporale lungo la vallata del casentino di cui avevo qualche sospetto alcuni post fa e che gli e' finito in casa trabarcando da Dicomano. Si vede come - a parte il temporale di Max- per il resto il sistema ha perso rapidamente energia risalendo dal basso aretino, essenzialmente causa l'ora .

18
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 30 maggio 2018
« il: Maggio 30, 2018, 11:57:54 am »
Cielo che va coprendosi sa sud
Il Lamma ha appena aggiornato la previsione mattutina mettendoci i temporali in corso, più o meno come fa il ilm.teo.it che prevede "dopo"  come lo strologo di Brozzi.
Lascia inalterato il pomeriggio mah.. A questo punto almeno io son disarmato, la presenza di incudini vaste in risalita da sud non lascia presagire nulla di buono per le zone ancora non interessate. non resta che sperare che si tratti della convezione che aspettavamo, molto più feroce del previsto e se cosi alimentabile dai downdaft. E in mantenimento nel pomeriggio per l'arrivo della lingua ancora più secca in quota.
Ci credo il giusto, non mi torna nulla, ma è l'unica ipotesi che riesco a fare che concordi con la visione del Lamma.

19
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 30 maggio 2018
« il: Maggio 30, 2018, 10:45:10 am »
mmm..non vorrei togliesse energia per alcune zone  ::)
Se tutto si limitasse alle zone della bassa Maremma con termine dei fenomeni entro mezzo giorno,  grosse compromissioni non dovrebbe crearle.
Al resto della regione almeno.

20
Ancora stamani confermati gli indici di instabilità elevatissimi per oggi. Sembra che i primi temporali si formino sulla linea del fronte di brezza che è un buon accendino in casi simili in cui l'aria più secca in quota entra da ovest a fine mattina e avvia la cappa aspirante.
Speriamo di divertirsi un po.

21
Confermata l'instabilita' termoconvettiva per domani con fenomeni anche forti localmente nell'interno.
Visto che non c'e' verso di avere ricambio aria per vie orizzontali, speriamo in quelle verticali e auguriamoci che la convezione sia diffusa e duratura fino alla serata perché passata questa sono orzi , senza ribaltoni la prima settimana di giugno si passerà a rinnovare tutto il calendario.

22
Capatina serale per annunciare il nulla per domani. Le nubi dello strascico dovuto alla sinottica che produce temporali al nord dovrebbero diradarsi in mattinata lasciando spazio all'amatissimo ( :-X )
sole senza effetti di rilievo se non giramento di bolas e qualche sporadico rovescio appenninico.

Piu' interessante Mercoledi' dove l'intensa insolazione produrra' in regione la formazione di una bassa termica ,questo piu' l'arrivo previsto in quota di una grossa lingua di aria secchissima (immagine sotto) e mettiamoci l'aiuto del fronte di brezza faranno lievitare gli indici di instabilita' e renderanno favorevole la formazione di fenomeni termoconvettivi possibili un po' ovunque ma piu' intensi e persistenti nell'interno.



23
Almeno fino a fine mese la sinottica resta pressoche' bloccata con le due saccature a est e ovest del Mediterraneo che non perdono mai del tutto contatto con il getto e che quindi sopravvivono a omega col promontorio africano. Sembra poi che successivamente si isoli un grosso cutoff al largo di Terranova e il getto si modifichi provocando l'arretramento sull'atlantico dei principali centri motori ma qui mi fermo perché entro in un territorio che non conosco e le divergenze tra i modelli si fanno vaste.
Fino a fine mese quindi, le temperature caleranno un po' sulle massime praticamente solo per l'aumento della nuvolosita' a causa della lentissima erosione del promontorio da ovest che fara' diminuire leggermente i gpt e la pressione al suolo sul mediterraneo centrale.
Si apre quindi  la via della regione a qualche isolata bolla di aria fresca alle quote medioalte inviata dalla saccatura sul golfo di Biscaglia, con formazione associata di nuvolosita' e modeste precipitazioni.
Domani appunto, la copertura aumentera' per l'avvicinamento di un po' di aria fresca da SW che dara' origine a un nucleo di nubi medie e alte compatte con un nucleo precipitativo modesto associato. Nelle immagini le 18z di domani con l'avvicinamento di ariia piu' fresca a 850hPa e la copertura nuvolosa solo di tipo medio e alto associata , a 700 hPa.
Potremmo avere in regione qualche piovasco modesto e pioviggini sparse e  comunque una diminuzione delle massime. Nonostante tutto, non dovrebbe risentirne molto l'UR al suolo per fortuna.




24
ICON è da febbraio,in particolar modo dagli eventi di fine mese che lo prendo a riferimento fra i migliori modelli nel breve/medio termine.
Io invece era un modello che non avevo mai considerato granche' in passato. In pratica ho cominciato a dargli credito sul breve da quando sono rientrato nel forum perche' praticamente per caso mi accorsi che era spesso efficiente nelle traiettorie dei minimi sul Mediterraneo,sempre complicate e nella gestione dei sistemi a mesoscala o a scala sinottica piccola che altri modelli piazzano spesso un po dove capita.
A termine medio e' la prima volta che lo seguo ma vedo che e' stato gia ben apprezzato in precedenza.

25
Reading da bacio. :-*
Vorrei anche spezzare una Lancia addosso a Icon: aveva manifestato gia dalle prime uscite del 23 la possibilita' che il promontorio potesse mostrare cedimenti, col getto polare che lo sostiene solo con un ramo secondario abbandonato dal principale alla prima nuova ondulazione atlantica seria e col getto tropicale ancora a cuccia.
Per ora si mantiene la tendenza del getto polare a ondularsi andando per vie meridiane. Quei treni sparati in orizzontale per giorni e giorni con streak mostruosi in atlantico, visti spesso nel passato recente, per ora latitano.

26
Sono 3 i fattori che nei prossimi 3 giorni ( indicativamente quelli in cui le temperature, soprattutto massime, tenderanno ad aumentare) andranno considerati...........
Alla più che completa analisi fatta da Aralbedo, aggiungo  qualche inmmagine illustrativa del tipico regime di brezza che è oggi.
Le prime tre immagini mostrano in sequenza brezza di terra ancora presente alle 4utc, la massima penetrazione di quella di mare verso le 17 utc, ritorno di quella di terra verso le 23utc. È possibile farsi quindi un'idea di dove puo arrivare la brezza marina. Puo aiutare anche l'individuazione del "fronte di brezza" il cui limite è associabile alla modesta bassa termica-dinamica visibile nella quarta immagine sottoforma di isobara frastagliata di 1014 hPa la cui max estensione è prevista per le 15utc, la sua presenza da la misura del pieno regime sinottico anticiclonico.
[mmg]2789[/mmg][mmg]2790[/mmg][mmg]2791[/mmg][mmg]2792[/mmg]

27
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Martedì 22 Maggio
« il: Maggio 22, 2018, 09:13:14 pm »
Rovescio intensi che hanno colpito Prato poco dopo le 19. Foto scattata da Campi verso Prato...
Foto da stampare, incorniciare e mettere sul comodino per guardarla prima di dormire come un caro estinto. Nei prossimi giorni potremmo dover rimpiangere...

28
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Martedì 22 Maggio
« il: Maggio 22, 2018, 06:04:02 pm »
Temporali al di sotto delle aspettative, come presenza e come intensità ::)
Io pensavo che la minore energia del minimo gia inquadrata ieri sera poteva essere compensata oggi da un contributo irradiativo del sole dando per passate gia in nottata le nubi pseudofrontali. Ma il ritardo e la persistenza della copertura hanno fatto mancare quella parte. In parziale compenso, l'insistenza della nuvolosita'  per un maggior numero di ore ha probabilmente distribuito piu' omogeneamente i cumulati.
 


29
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Lunedì 21 Maggio 2018
« il: Maggio 21, 2018, 09:56:26 pm »
Molto meno del previsto per adesso... sarà colpa anche dell’eccessiva attività temporalesca di ieri?
No, i temporali di ieri potrebbero casomai aver dato una mano a quelli di oggi esasperando l'umidità nei bassi strati e comunque solo pochi hanno dato cumulati sopra le 2 cifre e solo uno, quello di Sovicille , li ha distribuiti su un'area maggiore di 5 km di raggio.
Inoltre le piogge attese tra qui e domattina sono legate ad un sistema a scala sinottica, poco influenzato dalla scala locale.

Da Braccagni e dal Baccinello (GR) comunque,conoscenti e familiari mi comunicano il passaggio in atto di rovesci piuttosto intensi, attendiamo.

EDIT: ops , mi sono sovrapposto ad Aralbedo che, vedo, piu' o meno e' del mio parere.
EDIT2: finito di postare e' cominciato a piovere  ;D , a volte qualche sommessa geremiade funziona!

30
Una panoramica rapida vede: domani in regione instabilita' diffusa, mercoledì instabilita' pomeridiana un po' piu' limitata e irregolare, giovedì quel che resta dell'aria fresca dara' gli ultimi spiccioli a pochi fortunati, da venerdi' aumento dei gpt su tutto il Mediterraneo occidentale e che ce la mandi buona, se non altro si resta dal lato discendente del promontorio, almeno all'inizio.

31
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Lunedì 21 Maggio 2018
« il: Maggio 21, 2018, 10:04:22 am »
A vedere Arome la regione sara' prima colpita da instabilita' di tipo convettivo con varie convergenze al suolo e poi in serata da una linea temporalesca che da sud sembra poi conivolgere tutta la regione.
Quella linea temporalesca segue la traccia dello pseudofronte associato al bolo di aria fresca di cui varie volte s'è parlato di la. Adesso è sulla Sardegna dove al momento non sta facendo ne temporali ne particolari accumuli. Ma non vuol dire, mi aspetto che faccia benzina sul Tirreno, chiaramente più caldo dei mari che ha attraversato fin'ora e altra ne faccia sul suolo regionale che avrà avuto tempo di riscaldarsi bene.

32
Per domani confermata l'intrusione in mediterraneo di aria fresca alle quote medioalte descritta ieri, con centro di rotazione debolmente ciclonico visibile in modo piu' netto tra 500 e 850 hPa che, rispetto al run 00z analizzato in precedenza,in cui sembrava risalire con direttrice Francia, ha leggermente orientalizzato la traiettoria venendo a morirci in casa (prima immagine relativa al 23) assieme ai resti fossili della saccatura che ci ha interessato fino ad oggi.
Quindi almeno fino al 23 instabilizzera'il tempo essenzialmente con fenomeni in regione a sviluppo diurno.
Per quanto a principale sviluppo diurno , magari accentuato in appennino dallo stau data la prevalente corrente umida da sud nella porzione di colonna interessata (principalmente tra 850 e 700 hPa- seconda immagine), i fenomeni saranno diffusi e a carattere termoconvettivo in particolare domani e dopodomani.
Nell'intorno del minimo la nuvolosita' si presenta piu' organizzata e questo potrebbe favorire la persistenza dei fenoneni anche nella nottata di lunedi' quando e' previsto in prossimita' della regione.




33
Buondi'. Per oggi e domani, resto dell'idea espressa qualche post fa, secondo cui dovremo attenderci solo instabilita' diurna. Oggi modesta e sui rilievi, domani appena piu' consistente a causa di qualche possibile refolo piu'fresco da oriente, provocato dalla modifica circolatoria in atto domenica, descritta sotto.

Da domani prende forma rapidamente un anticiclone scandinavo con formazione iniziale di un buon gradiente barico orizzontale in grado di trascinare per alcune ore oltralpe aria fresca retrograda che andrà verso la penisola iberica a riempire, per cosi dire, quel che resta della vecchia saccatura con asse sw-ne che da giorni staziona tra Mediterraneo e repubbliche baltiche (prima figura ore 00z di lunedi).
Lunedi assisteremo all'isolarsi sul mediterraneo occidentale, alle quote medioalte, di un cutoff di quell'aria fresca detta (figura 2) che provochera' una debole rotazione ciclonica isolata negli stessi strati (figura 3 e 4 quote 850 e 500 hPa con centro di rotazione leggermente baroclino visibile verso le Baleari)  mentre alle quote alte del getto la circolazione restera' invariata e al suolo rimarra' un campo barico livellato (figura 5)
Quel cutoff fresco infiltrato alle quote medioalte provochera' la formazione sul mediterraneo occidentale di un debole sistema pseudofrontale in movimento verso NW che potrebbe portare in regione nuvolosita' e piogge sparse tra fine mattina e pomeriggio. Poiché pero' questi sistemi nuvolosi hanno scale ridotte e vita difficile, per i particolari di lunedì, ci aggiorniamo domani.
[mmg]2769[/mmg]
[mmg]2770[/mmg]
[mmg]2773[/mmg]
[mmg]2774[/mmg]
[mmg]2772[/mmg]



34
Arriva Scipione a fare rafting a fine mese...
Quanta acqua! Da Scipione a Piscione.
Domani ancora molto instabile anche se in grado minore con fenomeni di portata meno consistente , sempre a carattere convettivo.
Impossibile localizzarli, genericamente prevalenti nelle province centromeridionali e interne ma possibili ovunque.
Rovesci di neve possibili ma piu' isolati alle quote piu' alte.

35
Oggi e' quasi andata, almeno per il lato ovest della regione. Domani e' veramente dura, le bande di precipitazione legate alla occlusione e alle linee postfrontali sono molto ristrette, prevedere quali aree regionali verranno piu' o meno beccate e' una riffa, l'unica cosa seria che si puo dire e' che il tempo sara' variabile per tutto il giorno per l'ingresso in quota del cutoff, la meta' nord della regione sembra favorita specie sull'angolo nordovest, perché inizialmente piu' a tiro dell'occlusione e poi piu' direttamente coinvolta dal passaggio freddo in quota.
Non esclusi comunque rovesci sparsi un po' ovunque.
Il calo delle temperature su tutta la colonna potrebbe dare qualche rovescio nevoso sulle cime occidentali piu' alte nel pomeriggio.

36
Semmai più come Tom e Jerry.  ;D
;D ;D ;D e comunque gli scozzi tra Ponente e Old sono uno dei motivi per cui il forum e' apprezzato, c'è sempre qualche spunto di fondo interessante , ti diverti  e difficilmente trascendono oltre l'ironia.
Riguardo al post di @zagor, anch'io sono d'accordo sul sollecitare i longers a farsi vivi, maggio e' a meta' ormai.
L'ultimo outlook estivo di Cloover che ricordo (2016) fu pubblicato poco dopo il 20 maggio  , anticipato comunque abbondantemente nelle settimane precedenti da spunti e riflessioni.


37
Domani ingresso nel Mediterraneo del fronte freddo atteso. Si tratta, come detto, di un katafronte che raggiungera' la regione nella seconda parte del giorno.In un katafronte, la banda nuvolosa si presenta piuttosto stretta e tende ad anticipare la linea frontale al suolo cosi che quando il vento girera'al transito del fronte, i fenomeni saranno gia passati.
A favore abbiamo: una bella intrusione di aria secca in quota avvettata dal getto che tenderà ad instabilizzare la colonna e inoltre i modelli indicano una buona divergenza in quota.
Contro invece c'e' aria negli strati medi abbastanza asciutta per cui i dati mostrano avvezione orizzontale di temperatura e di vorticita' non elevati e una tendenza alla subsidenza postfrontale negli strati medioalti piuttosto rapida.

In pratica: dovrebbero iniziare i fenomeni in regione nel primo pomeriggio sottoforma di precipitazioni da stau sparse relegate sui crinali. Dal tardo pomeriggio a partire dall'angolo nordovest inizieranno le precipitazioni legate al passaggio frontale che si trasferiranno velocemente al resto della regione e poi nell'interno.
Si trattera' di fenomeni prevalentemente a carattere convettivo che si presenteranno inizialmente diffusi. Su coste e localmente nell'interno potrbbero essere temporaleschi. Il transito, ribadisco, e' veloce e i fenomeni tenderanno a perdere celermente forza. L'unica incognita e' legata alla posizione dell'occlusione che secondo alcune carte potrebbe piazzarsi in modo favorevole ad una ripresa delle piogge in nottata tra domani e lunedi. Ci torneremo.

In chiave "mid term" e' interessante l'aggancio in quota tra il cutoff mediterraneo e uno retrogrado attualmente a est del Mar Nero che finiranno in fase e tenderanno cosi' a rallentarsi a vicenda dando luogo ad una periodo potenzialmente instabile.

[mmg]2759[/mmg]

38
Concordo. In questi giorni non ho tempo e modo di interessarmi alle ultime uscite ma le carte di Esenaiof sono eloquenti : quello è un fronte freddo senza meno.

39
ssta: l'impianto regge. Una scaldatina ulteriore in centro Atlantico e direi che ci siamo.
A quel punto sarebbero un ottimo predictor almeno per giugno e forse luglio………...
:o, 8)! E ci aggiungo due sgrat! Che sono l'unico contributo che posso dare a previsioni sul lungo.
Per i prossimi tre giorni ho impegni che mi terranno alla larga ma la previsione e' facile: temporali pomeridiani fino a sabato a calare lentamente di numero e portata col passare dei giorni e tendenti a isolarsi sui rilievi , sulle pedemontane e in aree di convergenza purche' se ne formino di serie.

La circolazione tornata prevalentemente occidentale tendera' a mantenere coste e aree limitrofe piu' sgombre.

40
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 9 Maggio
« il: Maggio 09, 2018, 06:26:15 pm »
Finalmente dopo giorni in cui temporali- Godzilla ci sono passati intorno scansandoci regolarmente, oggi uno ci ha fatto visita anche se da Godzilla siamo calati a Topo Gigio. Un chilo e mezzo di tuoni e circa 8 mm di cumulato per un'oretta scarsa di lavorio.

41
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 9 Maggio
« il: Maggio 09, 2018, 03:04:48 pm »
qualcuno ha la possibilità di vedere cosa ci dobbiamo aspettare per oggi e la serata?
Oggi non ho avuto la possibilità di fare previsioni.
Rapidamente - ma ormai e' palese gia all'osservazione diretta - il pomeriggio sara' meno divertente dei giorni scorsi e di quanto si intravvedeva ieri, fenomeni che inizialmente saranno sparsi un po' su tutta la regione salvo il valdarno pisano ma molto velocemente tenderanno a concentrarsi soprattutto sugli appennini e sui rilievi meridionali della regione.

L'aria fredda in quota prevista per oggi sul triveneto, vi e' arrivata ieri sera e in queste ore sta gia sfilando via togliendo (per intendersi alla svelta) "carburante" alla seconda parte del pomeriggio odierno.

42
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana martedì 8 Maggio 2018
« il: Maggio 08, 2018, 10:03:43 pm »
Diluvia su firenze

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Sta scorrendo retrograda in Padana una linea temporalesca molto intensa sul margine di invasione di aria fresca da E alle quote medie e alte richiamata da un minimo dinamico sul Piemonte formatosi per il transito in quota del bolo di aria fredda previsto per domattina e in anticipo. Evidentemente l'aria fresca riesce a tracimare da questo lato dell'appennino cosa che non era prevista.
Se e' cosi potremmo avere rovesci e forse qualche temporale per alcune ore su tutta la metà nord della regione a scorrere da NE verso SW.

43
Grazie Steve :-* tuo nonno di Travale, allora si conosci molto bene la zona. Sono luoghi particolari per i temporali. La cosa curiosa e' che se il temporale arriva anche da Luriano, Monticiano, non c'e' verso quassu' non ne vuol sapere di arrivare :)prende la foce della merse e si dirige verso Boccheggiano e vallebuia, zona dove i temporali colpiscono sempre tanto. Credi possa influire anche il merse Steve? Fa' arrabbiare pero' e' anche molto affascinanate ;)
Il microclima e' affascinante quanto il macro. Chiusdino e' in una vallonata direzione N/S aperta a nord e chiusa a sud dai colli di Roccastrada con a ovest le Cornate e a est da quelli dell' alto Merse. In generale si puo dire che si trova in difficolta' con tutti i temporali da riscaldamento diurno che si formano sui rilievi circostanti e se c'e' una direzione prevalente delle correnti, come in questi giorni , e' favorevole solo se proveniente dai quadranti settentrionali.
In pratica e' piu' facile che un temporale vi lasci un cumulato decente se viene da Pomarance o Colle piuttosto che da Monticiano che e' a un passo. La Merse puo senz'altro avere impatto come arricchimento di umidità nei bassi strati, anche se la portata non e' granche'.
Tornando alle parentele, si, mio nonno materno era travalino e la famiglia venne a GR negli anni '30. Ma lui e gli altri 6 fratelli  hanno mantenuto un legame stretto col paese.
Molto longevi, l'ultimo prozio se n'e' andato a 103 anni che ancora viveva da solo. Lui diceva che era campato cosi tanto perche' non si era mai sposato  ;D

44
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana martedì 8 Maggio 2018
« il: Maggio 08, 2018, 07:26:48 pm »
Qui avra' fatto circa 3 mm in un tre quarti di ora di pioggia leggera da nembostrati e altre nuvole risultato del lento dissolvimento di un temporale tra Greve e Figline che ha scaricato là oltre 50 mm . Un altro paio di temporali hanno portato cumulati simili sull' Amiata e verso Volterra. Altri minori hanno scaricato bei quantitativi tra basso senese e alta maremma.
Qui comunque e' stato il primo giorno di questo periodo che abbiamo mosso i pluviometri.

EDIT: mi sono sovrapposto a Equaqui di cui condivido il voto per questi giorni.

45
Intervengo qui essenzialmente per dire GRAZIE ad ale81 che fa un lavoro di informazione e aggiornamento bestiale continuo e a 360°.

46
si questa l ho disegnata ieri sera,almeno maggio poi può anche finire  ;D
Ahha! Ciao Chuck, per oggi sul Montalbano è dura imbroccarla, diciamo che io non mi arrischierei specie dal lato di San Baronto.

47
Buondì Cumulonembo. Siete presi di sfriso dai temporali perché al margine orientale dei contrafforti delle Cornate. In caso di temporali indotti da riscaldamento diurno, le Cornate scaldano prima e generano prima convezione che, per capirsi, tende a "sottrarre" energia dalle aree circostanti. Quando poi il temporale si è formato, se la circolazione è orientale come in questi giorni, tende a spostarsi verso il mare  lasciandovi a becco asciutto.
Conosco bene la zona, mio nonno era di Travale.

49
Questa particolare fase instabile diurna e' favorita dalla blanda circolazione retrograda tendenzialmente secca e poco stabile, domani le condizioni si manterranno anche se il vento comincera' una rotazione antioraria a tutte le quote sintomo che le cose stanno per subire cambiamenti.

Il primo sarà provocato da due boli di aria fredda che invaderanno - in quota - uno il triveneto e l'altro lo Ionio mercoledì mattina il primo in moto retrogrado (ma le Alpi e una saccatura in transito sulla Francia lo risucchieranno verso nord) il secondo invece in allontanamento verso l'ellesponto.
Il loro passaggio e la conseguente invasione di aria fresca alle quote medie instabilizzeranno tutto il nord e il centrosud con calo della pressione al suolo e una prima modifica della circolazione generale.
Nel frattempo pero', fino a mercoledì saremo a rischio temporale diurno con la bassa Toscana " in sight".
La giornata di mercoledi' e' da rivalutare perché variazioni di poco in orario e posizione dell'aria fredda in quota potrebbero portare variazioni consistenti dei fenomeni in regione .

50
Si, avevo accennato infatti a quel temporale, dicendo che aveva scaricato però la metà (20 mm) del cumulato del temporale del giorno prima nei pressi. Ierilaltro infatti il temporale su Gavorrano aveva tirato giù oltre 40 mm. Altri 40 uno verso il Baccinello se non ricordo male la posizione e parecchi cumulati tra i 20 e i 30 in giro per la provincia e zone limitrofe il tutto senza allarmi lanciati e comunque non ce ne sarebbero stati gli estremi nemmeno sabato.
Mantenere allarmi e avvisi nefasti quando ormai era evidente da ore e ore anche a un bischero come me che sarebbe successo poco è stata la consueta manovra pro clickbait.

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 14