BACHECA ANNUNCI

VISITATE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

Sono riaperte le iscrizioni al forum! Per registrarsi gratuitamente cliccare QUI

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Stevesylvester

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 53
1
Il fronte è ormai in vista, attendiamo da noi la risalita di altri temporali da sw, poi, passati quelli, per i temporali frontali è andata, trasleranno a SE. Domattina, è prevista la  ritornante  con altri fenomeni sparsi, per me c'è la possibilità che venga rinforzata da un nuovo impulso freddo in nottata ma i lam non lo vedono.

2
Steve,il temporale apuano era tenuto lì dal minimo in Liguria che ha prevalso su quello veneto?
In pratica si: vale a dire che la solita deviazione ciclonica imposta dalle alpi al fronte manda in depressione il ligure e la padana sudoccidentale , incrementa subito la vorticita' in quell'area e le apuane che sono li,  per il misto tra l'effetto stau, il rallentamento del sistema frontale per ragioni orografiche e quello ulteriore prodotto dall'asse di saccatura in rotazione antioraria, si trovano bersaglio di temporali in arrivo dal mare che stentano a disincagliarsi.
Il getto divergente completa il quadro.
Quasi sempre si tratta di temporali prefrontali, il disincaglio arriva al passaggio della linea frontale , trattandosi di katafronte attivo questo ha infatti le precipitazioni davanti ad esso.
Tra la nottata e la prima mattina potrebbero passare altri rovesci ritornanti.

3
Si attende il secondo round lunedi.


4
Non ho avuto tempo di seguire l'evoluzione del tempo in questi giorni.
Di furia butto li due cose: dalle carte sembra un fronte freddo agganciato alla saccatura in tearoff  con getto divergente e formazione di minimo orografico al suolo e non solo una linea temporalesca.
Ci sono anche segnali contrastanti: una tendenza generale della circolazione principale a togliere rapidamente alimentazione al cutoff dopo la mezzanotte lo shear perde subito terreno, cosi come la avvezione di vorticita' verticale .
Il sistema potrebbe quindi presentarsi furioso all'abbocco delle coste regionali domani sera per poi smontarsi velocemente nel proseguo della serata e nottata.
Ma, ripeto, sono solo ipotesi da rapida occhiata , preparare una analisi un minimo seria richiede un monte di tempo e non avendolo dedicato preferisco fermarmi qui.





5
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Sabato 30 Maggio 2020
« il: Maggio 30, 2020, 04:35:21 pm »
Piove!  ;D
Cumulogenesi a macchia di leopardo, qualche elemento si e' sviluppato evidentemente di piu' fino almeno al livello di congesto, improvviso piovasco con sorta di debole outflow.

6
Domani pomeriggio transito da N di cavetto segalitico .
Parte settentrionale e orientale della regione sotto debole shear positivo, a cavallo tra fine mattina e primo pomeriggio c'e' la possibilità di qualche temporale appenninico e qualche fenomeno a carattere convettivo sparso sulle province settentrionali interne e orientali.

[/url]

7
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Venerdì 29 Maggio 2020
« il: Maggio 29, 2020, 05:08:26 pm »
Steve oggi saremo presi in pieno dal nucleo freddo, qualche temporale dovrebbe scapparci no?

Buongiorno, anzi: buonanotte a me che vedo ora il messaggio . Purtroppo nel sottosuolo da topo dove lavoro non chiappa il cellulare e la WIFI somiglia più ad una WAFFA, insomma , son semiisolato.

Che temporali non ci son stati lo si e' visto , nonostante il nucleo freddo sulla testa . Per diverse ragioni: il sistema collegato al buco di GPT ha generato un piccolo vortice alle quote medie (visibile nelle carte delle correnti a 850 hPa ) appena le correnti retrograde sono sbucate sul tirreno settentrionale, ciò ha rapidamente trasferito la vorticità sul lato avvettante del vortice stesso, cioe' nel suo lato meridionale-orientale . Una volta invorticatesi le correnti, il sistema e' poi sfuggito velocemente verso SSE richiamato dalla depressione principale. La regione e' stata quindi "saltata" dalla parte piu' attiva.
Abbiamo infatti avuto precipitazioni dovute a convezione modesta, il piu' e' rimasto oltrappennino, la barriera alpina e appenninica hanno avuto un ruolo piu' consistente del previsto (non sto a descrivere il "giro" delle correnti). Lo stesso ruolo lo hanno giocato tenendo a distanza quel poco di ritornante che potevamo aspettarci.

8
Tra domani sera e venerdi' mattina saremo sotto il tiro di una "buca" di geopotenziale  in quota colma di aria fresca e secca , insieme piuttosto instabilizzante, come si vede dalle prime tre immagini. Sinottica non comunissima.
Le immagini sono centrate nel tardo pomeriggio di domani quando la "palla" avra' raggiunto l'Austria.
Arriva trascinata in moto retrogrado a scorrere sul fianco dell'anticiclone  con centro di massa su UK , agganciata ad un ramo secondario del getto. Dalla quarta cartina si vede bene che al suolo questa figura barica non ha alcuna rispondenza, esiste solo dalle quote medioalte fino al limite della troposfera.

Prevederne gli effetti ora e' come giocare un terno al lotto, il fatto che concentri la sua azione dalle quote medioalte in su dovrebbe ridurre l'effetto barriera alpino e soprattutto appenninico, un po come nelle vecchie occlusioni retrograde.
Inoltre l'anticiclone che gli fa da pista, al suolo rinforzera' verso sud, riducendo la possibilità che sfugga oltralpe.

Il nucleo contiene una -24 secca , se si mantiene, l'avvezione di vorticità positiva ci sarà, specie quando arrivera' sul tirreno.
Vediamo come evolve, intanto gia domani tra tarda mattina e primo pomeriggio, sulla padana centroorientale e lato emiliano del nostro appennino dovrebbero aversi gia dei fenomeni convettivi agevolati dai primi cali di GPT in quota e da una bassa sottovento al suolo .














9
FATE FINTA DI NULLA, DI NULLLLLLLLLLLLLAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA  8)
Ecco, ribadiamognene.

10
Ohhh yess!!   
....................................................
hp che vola con le ricuciture su di noi di matrice oceanica... 
leit motive... ;)

La cosa piu' bella di codeste carte e' la resa delle temperature a 850 hPa .
Quasi tutte le precipitazioni visibili negli spaghi regionali, sarebbero essenzialmente temporali pomeridiani.

11
Una distinzione riguardo all'uso dei GM è doveroso farla.
Io sono in grado di cavare qualcosa solo dalla scala sinottica in giu' verso quella locale.
In quest' ambito ,darsi alla affidabilita' dei GM oltre pochi giorni per elaborare una previsione e' notoriamente esercizio per masochisti.

Chi vede nel lungo periodo , praticando scale emisferiche se non planetarie e tempi che vanno dal periodo stagionale a distanze al confine con la climatologia , possiede livelli di studio di ben altro spessore e le emissioni dei GM limitate alle 384h non le usa affatto per elaborare la previsione. Solo "ex-post" per vedere se i segnali concordano.

Tutti pigliamo cantonate, nel breve e nel lungo, ma chi rischia di piu' e' chi si affida esclusivamente alle emissioni dei GM per andare oltre il breve nella scala sinottica oppure come base per previsioni sul lungo in scale planetarie.

12
praticamente da ora in avanti va portata a casa una settimana dopo l'altra senza spingersi troppo oltre... ;)

Io fo cosi' tutto l'anno  ;D  ;D ;D

13
Facciamo finta di nulla

Concordo e rinforzo, facciamo finta di nulla. Da ora in poi sempre sul pezzo , cartuccera piena e turni di guardia h24. Sparare a vista.

Lo 00z per domani notte ha di nuovo cambiato qualcosa come capita spesso quando la regione nel semestre estivo rimane al limite di sinottiche che prevedono azioni deboli da nord o retrograde.

Variazioni dei lam da qui in avanti saranno sempre meno frequenti, per domani notte direi che possiamo attenerci alla considerazione generale che una certa instabilita' e' possibile con  veloci fenomeni a carattere convettivo piu'probabili su appennino e sparsi altrove a N dell'Arno e nell'interno. A sud dell'Arno le probabilita' calano rapidamente.

14
Steve che roba eh questa
Vista solo 20 minuti fa. Ma sono ancora a tempo.
La spiegazione e' nella carta al suolo sotto. Confrontala con quella del run 00z che ho usato io.
L'isobara chiusa di 1022 che appare nel run 12z sembra indicare che le correnti che accompagnano il fronte freddo destinato a sfilare oltralpe, sfileranno piu' veloci e leggermente piu' a sud subendo maggiormente l'azione alpina al punto da generare una debole bassa orografica sul tirreno settentrionale, area che si instabilizza . Concorre richiamo di maggior aria fresca in regione e la formazione di una linea instabile da NW in regione al seguito dell'asse del cavo.
I fenomeni a quel punto tenderebbero a lasciare in ombra perche' sottovento ,le aree appenniniche di NW per organizzarsi piu' a sud in media regione e sfilare poi via verso E.
Il 12z GFS di oggi e' tornato sui suoi passi riprendendo un po' quello che vedeva nel 12z di ieri . Se confermato dovremmo probabilmente veder apparire nelle carte al suolo delle prossime ore la traccia di una linea instabile o di uno pseudofronte a carattere freddo sul tirreno settentrionale. Tracce al momento assenti.

Si tratta di varianti minime della sinottica in un contesto molto al limite , in grado pero' di spostare i fenomeni 50 km piu' a sud.
EDIT: se si guardano con attenzione le isobare che si aprono a ventaglio tra l'arco alpino  e la costa francese, si puo' vedere un minimo aumento del gradiente barico tra lo 00z e il 12 z con una 1034 a ovest che appare piu' rappresentata.


15
Spaghi buoni anche nell'emissione 06z ma SSHHHHHH! Zitti e mosca che il cammello e' in ascolto in attesa di dare il via alla brutta stagione.
Nella prima nottata tra domenica e lunedi un cavo d' onda molto modesto portera' temporali padani e probababilmente anche fenomeni convettivi sul nostro appennino e pedemontana relativa , in passaggio veloce.

EDIT: grazie alla mia distrazione patologica conclamata con cui combatto da 50 anni purtroppo inutilmente, dopo aver guardato 500 cartine troposferiche orizzontali e verticali tutte tra il 23 e il 24 (cioe tra sabato e domenica) e dopo averne anche postate alcune, sono andato a scrivere la previsione collocandola tra domenica e lunedi...spero che ve ne siate accorti e caritatevolmente abbiate soprasseduto .







16
Complimenti Steve, meglio de profeta. Davvero 🙋🏻‍♂️

Grazie grazie assai, piu' che altro una lancia spezzata a favore di GFS che aveva agguantato la carta giusta.
Il mediterraneo e' la tomba dei modelli , troppe varietà topografiche e idrografiche in una estensione troppo piccola.

17
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Mercoledì 20 Maggio 2020
« il: Maggio 20, 2020, 09:27:56 am »
Una decina di mm notturni anche da me anche se presi solo da temporali di sfriso o in dissoluzione. Il cutoff ha ripreso la via d' oriente e se ne sfuggirà velocemente verso SE.
L' ultima parte della regione che verrà abbandonata è il quadrante sudorientale, alle quote medie continuano a ruotare corpi nuvolosi legati a impulsi di aria fresca, è verosimile potersi aspettare ancora rovesci e occasionali temporali tendenti via via ad isolarsi sulle province meridionali, poi, dal pomeriggio, sul quadrante di SE.
Non è andata male.

18
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Martedi 19 Maggio 2020
« il: Maggio 19, 2020, 10:44:50 am »
È l' aria fredda all' interno del cutoff che instabilizza la troposfera e provoca e provocherà i fenomeni tra oggi e stanotte. Si tratta di una - 18, non abbiamo in gioco gradienti di grandezza elevata ma questo lo sapevamo gia dalle premesse della settimana scorsa.  È una sinottica molto invecchiata, rinvigorita temporaneamente da una avvezione calda africana che ci ha spedito il centro di massa ciclonico sul capo.
Fenomeni quindi sparsi di intensità non elevata salvo eventi occasionali.
Non molto ma era molto più probabile non vedere nulla di nulla. Stavolta abbiamo avuto un pò di c.lo.

19
Ariecchime. GFS ha avuto ragione. La cartina di stamani mostra il fronte di avvezione calda in grado di produrre addirittura un sistema frontale mediterraneo.
 .


E si vede come questo abbia approfondito il cutoff  portando domani il minimo sul tirreno . Fino alla notte tra martedi e mercoledi', passaggi piovosi di intensita' mediamente moderata e non regolari ma meglio dello zero che ci sarebbe toccato.
Primo passaggio in atto che si protrarra' in modo irregolare per buona parte della nottata . Un altro sembra per domani pomeriggio. Molto nowcasting: queste sinottiche possono cambiare le carte in tavola rapidamente , in peggio e in meglio.



20
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Lunedi 18 Maggio 2020
« il: Maggio 18, 2020, 08:43:47 pm »
Altre celle da sud, ha ripreso bene, tuona e piove. Intensità dei temporali moderata ma a cazzotto sui 7-8 mm ci siamo.

21
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Domenica 17 Maggio 2020
« il: Maggio 17, 2020, 02:55:03 pm »
Andato via il sole, nuvoloni neri verso sud.
Qua al momento tutto inibito, pochi e sparsi i cumuli che superano lo stadio di "humilis" anche in appennino. Non essendo nella stagione piu' calda e trovandoci in condizione di atmosfera al momento stabile ,la formazione dei temporali da soleggiamento diurno  e' un po' spostata verso le ore piu' tarde del pomeriggio. Anche tenendo questo presente , la finestra utile comincia a ridursi anche per la ventilazione, pur modesta, in atto, che non aiuta.

22
La differenza tra GFS e Reading per le precipitazioni all'inizio della prossima settimana , sta nella capacita' che avra' il cutoff non piu' alimentato dal getto subtropicale muovendosi verso il Mediterraneo centrale, di attivare in risposta una avvezione secca di Scirocco dal deserto libico da lunedi pomeriggio.
GFS la vede , come evidente dalle carte sotto, Reading no.
Il posizionamento del cutoff a partire  da lunedi' andra' quindi di conseguenza: se la sinottica media si modifica in seguito al richiamo caldo, il vortice tenderà a rallentare sul Tirreno e prendere energia , sarebbero piu' probabili i cumulati che vede GFS tra lunedi sera e mercoledi. Altrimenti se ne sfuggira' verso est continuando a colmarsi come vede Reading.
Con la tropopausa vista a 8500 metri sul sahara algerino lunedi' da gfs e la corrispondente anomalia di GPT vista da entrambi i modelli, una risposta al suolo dalla Libia baroclina ha delle probabilita'.







*************************

Intanto, per domani, viene previsto cielo in rasserenamento dalla mattina con soleggiamento del suolo. L'arrivo in quota di aria secca e l'inizio del cedimento dei GPT  , smuovono gli indici di instabilita' e rendono probabili i primi temporali di calore in regione nel pomeriggio.








23
Stanotte la flessione dei GPT sul nordovest italiano con formazione di minimo sottovento sul Piemonte , porta in quota su quelle aree infiltrazioni della -18, responsabile dei temporali previsti e segnalati da Supermillax , piu' che per la forza dei gradienti termici e barici, per la cotemporanea (e temporanea) forte avvezione di vorticita' imposta dal getto visibile nella prima immagine .  Fenomeni intensi ma in una situazione che sembra evolutiva con rapidità.
Alle quote medie arrivo di aria fresca con modesto fronte freddo mediterraneo in formazione in queste ore ma destinato a finire in lisi quasi istantanea contro il tignoso promontorio africano .
Tornando a stanotte, per la regione lo scenario e' favorevole a precipitazioni convettive aiutate da stau sull'appennino di NW , piu' prossimo al centro di azione padano e poi al passaggio di veloci rovesci notturni anche nel resto del territorio , specie province nord e interno, a seguito dell'aria fresca comunque in arrivo alle quote medie .
Basterebbe pero' qualche chilometro in piu' di flessione della 564 dam verso sud per vedere qualche sorpresa anche da noi nel nowcasting.









24
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting toscana lunedì 11 maggio 2020
« il: Maggio 11, 2020, 09:32:45 am »
A guardare dal sat il grosso sembra già passato?  ::)
Il grosso di fatto non è mai arrivato. Il fronte freddo che si era formato in Mediterraneo al largo di Biscaglia è andato rapidamente in lisi. Meno incisivo del previsto, non ha retto alla resistenza del tosto cuneo africano. Effetti solo sul quadrante regionale di nw, gli altri 2/3 della regione sono rimasti all'asciutto o quasi. Dalla fine della mattina passaggio di piccolo cavo di onda e entrata più franca di aria fresca anche nel resto della regione. Instabilizzazione agevolata dove possibile, dall' irraggiamento solare.

25
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Venerdì 1 Maggio 2020
« il: Maggio 01, 2020, 11:38:39 am »
Esiti del passaggio della fetecchia serale-notturna di ieri. Bella nel sat la formazione in appennino di strie di cumuli sopravvento intervallate da strisce di sereno sottovento .
EDIT: confuso dalle immagini mattutine e dal fatto che sembrassero nubi molto basse, credo proprio di aver toppato: dalle immagini sat pomeridiane, le nubi appenniniche si sono dimostrate dei classici rotori di Lee


26
L asse della corrente a getto non mi sembra molto favorevole ad avvezioni di masse d aria di estrazione africana in direzione dell italia.

Questa la situazione attesa nelle 72 ore e 120 ore.



No infatti. E' un  par di giorni che si sta notando come il primo cuneo africano della stagione sia stato retrocesso di asse verso ovest lasciandoci scoperti al ramo discendente del getto. Con effetti benefici sul tasso di umidità e sul prolungamento di qualche giorno della instabilità residua che ci sta interessando.
Non si vedono segni di blocco all'orizzonte in nessuna direzione , l'Atlantico per adesso rimane una prateria di transito per le saccature con i cunei di alta di tipo interciclonico.
Speriamo duri e venga ridotta ancora la scaldata.
****
Nel frattempo, il cavetto che doveva portare domani sera una -24 , si e' ridotto alla fetecchia della fetecchia avvettando a fatica una -18 . Salvo variazioni dell'ultimo secondo, al momento per la mattina e primo pomeriggio, fenomeni intermittenti a carattere di rovescio concentrati su appennino occidentale e preappennino per correnti da WSW. Poco o nulla sul resto della regione.
Dal pomeriggio col passaggio dell'asse del cavetto e leggera rotazione antioraria del vento, fenomeni a carattere sparso e intensita' modesta in estensione anche nella piana a nord dell' Arno e al resto dell'appennino. A sud dell'Arno solo nuvolosità e , al piu, brevi piovaschi a macchia di leopardo .

27
Reafing stamani ridimensiona tanto la prima scammellata e da una possibile passata piu democratica giovedi notte su venerdi

Se ci si tiene sotto le 192h anche lo 00z di GFS era meno balordo con asse del primo cammello stagionale visto partire  leggermente piu' a ovest, analogamente a quanto reading mostra gia da qualche rum.

EDIT. Mi muovo su terreno che conosco poco ma anche in atlantico , stando alle ssta , le cose vanno meno peggio di come era in questo periodo lo scorso anno anche se aprile e' considerato poco significativo e quindi molle d'obbligo.
Il fatto che le prime scammellate tendano ad  avere asse piu' ad ovest rispetto a noi potrebbe riflettere questo status quo.

28
Martedi gia dalla mattina un cavetto in quota accompagna una occlusione residua in un letto di correnti occidentali fresche e instabili alle quote medie che tenderanno a  ruotare da SW per ragioni orografiche sul Tirreno settentrionale. Al suolo si instaura un debole campo depressionario.
Possibile comparsa di precipitazioni da ovest gia dalla prima mattina in progressione verso oriente, tenderanno ad insistere nell'interno della regione.
Fenomeni di intensita' variabile, di distribuzione non regolare, piu' intensi nelle aree di stau. A carattere di rovescio, non esclusi temporali.
In esaurimento in serata.








29
Intervengo rompendo il coprifuoco da virus , situazione quest'ultima in lieve rilassamento per un minimo di organizzazione che si e' lentamente fatta strada nell'ambiente di lavoro sanitario a dispetto dei mezzi limitati .
Domani la saccatura atlantica ,sprofondando in nordafrica, attiva la immancabile risposta al suolo con formazione di minimo tunisino e innesco di avvezione subtropicale secca. Sinottica che va rapidamente in condizione barotropica stante la condizione di parziale blocco a nord e ad est.
Proprio il blocco impone alla avvezione calda una evolutività limitata e una forzante consistente verso le quote superiori.
La resistenza del cuneo anticiclonico favorisce la deviazione del getto che si presenta divergente in regione (specialmente il LLJ) con attivazione di shear positivo .
Tra stanotte e domattina sciroccata in regione con tendenza alla rotazione antioraria dei venti col passare delle ore fino a venti moderati da est dal pomeriggio, precipitazioni tipo fronte caldo instabile gia da stanotte a partire dai quadranti occidentali , insistenti su quello di sudovest.
La sinottica generale a lenta evoluzione limita la componente evolutiva meridiana, ne risulta una tendenza a permanere dei fenomeni.
Non esclusi occasionali temporali che sembrano piu' probabili su arcipelago e quadranti meridionali.
Probabile trascinamento dei fenomeni , piu' sparsi e irregolari, per buona parte di martedi'.
Alla prossima.










30
Stamani dopo le 6:30 nevischio a S. Giovanni e sulla A1 fino all'altezza di Incisa, da li neve a "farghe lalde" come direbbe Dotto fino alla galleria di S. Domenico. Dopo solo fiocchi sparsi fin dentro Firenze. Continuano fiocchi irregolari ma va rasserenando.
La prima soddisfazione da settimane.

31
Situazione da pieno febbraio..
Ricordo ero all'università..interazione oscena tra correnti orientali e depressione meridionale (1994?).. fontane ghiacciate..cielo che si copre con cirro cumuli..nella notte neve collinare...flusso da sud ancora attivo e da oriente nei bassi strati la notte..roba da chiodi..
Ma batstef, Cloverio e Steve dove sono?

Inviato dal mio Redmi 6A utilizzando Tapatalk
Presente. Vi leggo come vedete, anche se a singhiozzo e con parecchio ritardo. Lavoro come tecnico nel reparto radiologia di una grossa clinica privata e questi giorni sono un casino. Vorrei restare a casa al contrario di tanti che potendo starci, non lo fanno.
Ma non posso, si lavora con troppa tensione , al rientro, mangio, sbrigo il minimo indispensabile, leggo un po' e me ne vo a dormire. Giuro che da qualche giorno non ho idea di che tempo farà l' indomani e nell'ultimo mezzo secolo, non mi era mai successo.
Sono comunque ancora tutto intero.
A presto.

33
Per sabato in regione si parte da questa situazione.
Cavetto in quota raccattato direttamente nei sacconi della Croce Rossa in fase con mulinello ciclonico preso a sconto alla Lidl visibile solo alle quote medie sul tirreno settentrionale.
Poca roba, passaggio di rovesci rapido, trattandosi di katafronte e quindi seguito da aria secca in quota si puo forse sperare in qualche temporale sulle province meridionali.
Auguriamoci qualche sviluppo positivo nel movimento della saccatura.






34
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Sabato 7 Marzo 2020
« il: Marzo 07, 2020, 01:08:52 pm »
La rotazione ciclonica del cutoff favorisce l' arrivo in quota in regione della -30 accompagnata da aria umida retrograda alle quote medie e alte , resti della occlusione che sta invecchiando con pochi progressi verso SE.
Instabilizzazione almeno dell'interno della regione con rovesci e piovaschi irregolari dai quadranti orientali . Il soleggiamento mattutino potrebbe dare la stura a qualche temporale nella prima parte delk pomeriggio.


35
No buono. Nel breve la prossima saccatura, sempre più sfiatata, non riesce ad entrare bene, la sinottica ad est la obbliga verso sud.
Nel medio il getto polare rimane prevalentemente zonale con le sue onduline scacie . Nel frattempo sulle carte appare il getto subtropicale, quello si che fa esattamente quello che deve fare per la stagione : si alza di latitudine.
Cosi mentre si aspetta che sto VP ceda , la fascia di anticicloni guadagna terreno senza troppi ostacoli, verso nord.
Zio prete.




36
Ad ogni emissione degli spaghi viene abbassato sempre di più ogni picco precipitativo previsto nel breve.
Effetto retroattivo sui cluster della stirata zonale annunciata?  :-X

37
Tra la fine della nottata in arrivo e la prima mattinata di domani è comparsa sulle carte la possibilità dell' ingresso dalle valli alpine di NE e dalla porta di bora, di aria fredda e umida al seguito di una linea instabile retrograda che in quota accompagna un rientro della - 28.
Una sorta di veloce episodio di tramontana scura, ce la facesse a sbarcare di qua dall'appennino, potrebbe riportare  altra neve sul lato centroorientale dello stesso e altri rovesci nell'interno nella prima mattinata.






38
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Lunedì 2 Marzo 2020
« il: Marzo 02, 2020, 03:13:01 pm »
Per adesso piove parecchio sulla gia tartassata area nordoccidentale ma non granché e in modo irregolare sul resto della regione.

39
Non ho potuto star dietro agli aggiornamenti per avere particolari per domani. A grandi linee i giochi iniziano da NW dalla mattinata e il grosso dei fenomeni abbandona la regione a SE in serata. Attenzione ad Appennino e pedemontane dalle Apuane al Mugello per gli accumuli. Mareggiate di Libeccio per buonma parte della giornata.
Sembrava poi il minimo dovesse scappare a E domani sera facendo cessare i fenomeni ma da una occhiata veloce alle carte pare di no, tende a stazionare oltrappennino : l'asse di saccatura passa a cavallo della nottata tra domani e martedì portando nuova instabilita' anche temporalesca postfrontale in regime di quote neve abbassate a quel momento, fino ai 1400 m.
Poi e' atteso a seguire in prima mattina di mercoledì il passaggio della ritornante occlusa  da N a carattere freddo che dovrebbe ulteriormente abbassare le quote neve fino a 1000-1200 m.
Quadro complesso e fortemente evolutivo.
Domani purtroppo la giornata non mi consentira' di stare granche' dietro alla evoluzione ed e' un peccato.

40
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Toscana Domenica 1 marzo
« il: Marzo 01, 2020, 02:23:36 pm »
Montecatini zona ipercoop tuona e diluvia
Cavo d'onda leggermente piu' profondo di quanto sembrava. C'e' di conseguenza una intensificazione dei gradienti e l'arrivo in quota dell'aria secca che accompagna il fronte freddo un po' piu' intenso, sviluppa temporali frontali. Bene bene spero abbiano la forza di entrare bene.




41
Steve, mi auguro che la quota neve sia più clemente rispetto ad oggi....
Le entrate da Biscaglia non sono il massimo per le quote neve in appennino, le avvezioni prefrontali le alzano tantissimo e oltretutto infradiciando ogni cosa.
Dal pomeriggio tardo di domani, all'entrata dell'aria piu' fredda, il minimo ormai in triveneto ,comincera' a richiamarla dalle valli alpine e dalla porta di bora col risultato di asciugare la colonna per caduta . Vale a dire che nel  momento migliore cominceranno a ridursi le precipitazioni.
Credo a cazzotto che sotto i 1600 sara' dura.
Vediamo se i prossimi aggiornamenti saranno un po' piu' clementi.

42
Una panoramica per domani.
Le prime due immagini mostrano come per 24 h verra' avvettata vorticita' relativa su gran parte del territorio italiano, shear positivo dei venti e crollo della tropopausa. La risposta al suolo e' chiara.
Aria polare marittima in entrata da Biscaglia che è il miglior viatico per precipitazioni, gradienti termici elevati come da novembre non si vedevano, asse perfettamente meridiano della saccatura altro elemento favorevole.
Piogge e temporali (prevalenti in mare) non mancheranno. Si intuisce il regime zonale corrente ad "onda corta" ,dalla  rapidità con cui la saccatura viene strozzata in tearoff e dal suo conseguente modesto affondamento.
Al 12z i particolari della evoluzione in regione.








43
…………………………………………….
Da fine anni '90 già si parlava di un calo dell'attività solare, il ciclo 23 non è stato molto forte ed il calo negli anni 2000 è avvenuto in parallelo all'insorgenza di una NINA strong e della PDO-. Questa dinamica ha riportato Inverni molto freddi sull'Europa per il particolare impatto sul waves train della PDO, ma abbiamo visto come invece la temperatura globale abbia continuato a salire.
La testimonianza è che lo scioglimento dei ghiacci è avvenuto in maniera drammatica in questo periodo e siamo stati testimoni delle più feroci Estati da quando vengono registrati i dati.
In un momento in cui la temperatura globale avrebbe dovuto scendere, è invece aumentata .
L'attività solare è poi rimasta bassa per altri 20anni ma la temperatura continua ad aumentare, è sotto i nostri occhi l'impatto sulla circolazione globale e record termici ritoccati ogni mese.



A me pare la spiegazione teorica di uno stato di fatto cosi lineare e solida in 10 righe e un grafico ,che la farò mia citandola ovviamente e doverosamente . Restando altrettanto doverosamente agnostico sulla "A" che sta davanti a GW.

44
Domani dal pomeriggio nuovo peggioramento per avvezione di libeccio calda, umida e tendente ad assumere rotazione ciclonica ed accelerare in buona parte della colonna per ragioni dinamiche orografiche. In quota è accompagnata da un debole cavo d'onda nel letto di un getto molto molto veloce tra europa meridionale e mediterraneo settentrionale.
La toscana centrosettentrionale dal pomeriggio verrà interessata da precipitazioni da ovest,  insistenti  specie nelle aree di stau. L'aria fredda avvettata oggi potrebbe inizialmente favorire quote neve in appennino attorno ai 1000 metri.



45
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Mercoledì 26 Febbraio 2020
« il: Febbraio 26, 2020, 07:04:11 pm »



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Bello. Saro' li tra un po' di giorni per il rally. Qui complessivo cumulato di 3 mm, sotto mappa dei cumulati al momento. Stando al cfr piove ancora qua e la  su qualche area dell'appennino, alcune zone del basso aretino, senese e grossetano.


46
Nowcasting Toscana / Re:Nowcasting Mercoledì 26 Febbraio 2020
« il: Febbraio 26, 2020, 04:16:50 pm »
Qui passato bel rovescio mezz'ora fa, viste le tracce da Figline verso sud, rientrando da Firenze a occhio ha lasciato tra i 3 e i 4 mm.
Ora fresco, sole alternato a qualche cumulo, appennino molto nuvoloso.

47
peccato perche ci sarbbero dei bei geopotenziali

C'e' un lato positivo. Torniamo ad avere tempo variabile e temperature consone alla stagione nonostante un vortice polare monolitico. Data la situazione si rischiava di continuare a oltranza col cesso attuale.
Si guadagna un po' di tempo in attesa della sospirata prevista destrutturazione fisiologica stagionale del VP (che poi potrebbe anche non favorire noi, ma questo e' un altro paio di maniche)

48
Lo spread lascia ancora qualche margine nell'area giusta.


49
Grazie abbiamo questa grande struttura che è il mayer e menomale che c'è a me mi hanno salvato mio figlio e prego ogni giorno per gli altri bambini che sono ancora li .
Grazie Cavallo, con tutto il bene che gli voglio, i miei sono "solo" anziani. Coi figlioli è ben altra ansia..
Per @Zana : avevo capito che era una battuta, ci mancherebbe. Però, siccome al cambio di tempo normalmente intervenivo puntuale come la carie dentaria, ho approfittato per avvisare  ;D.

50
Ragazzi
Steve ancora non è sbucato per il peggioramento di stanotte/domattina...
Domani avevo intenzione di fare un giro all’Abetone, ci troverò qualcosa in terra? Ho spulciato i LAM e non mi paiono così entusiasmanti... se devo fare du ore di macchina per poi vedere 5Cm mezzi sciolti allora vado a Calafuria a mangiá il fritto misto...
Se qualcuno mi delucida sul prossimo peggioramento sarei felice, comunque sia guarderò le webcam prima di partire
Buondi, mi spiace non aver potuto intervenire ma in questi giorni sono di nuovo alle prese con problemi di salute dei miei, vecchi e acciaccati, e sono fuori gioco per tutto il resto. Vi leggo quando posso. Alla prossima.

Pagine: [1] 2 3 4 5 ... 53